Dieta per dermatite atopica - menu ipoallergenico. Dieta rotazionale per bambini con dermatite atopica

Le caratteristiche individuali della dieta quotidiana determinano lo stato della salute umana. Soprattutto se parliamo di potenziali allergie, il cui compito è quello di escludere dal menu giornaliero di prodotti nocivi e mangiare solo cibi ipoallergenici. Con la dermatite atopica, la dieta terapeutica è la chiave per una pronta guarigione.

Nutrizione per la dermatite atopica

La malattia è caratterizzata da un'eruzione cutanea, la cui presenza è completata da una sensazione insopportabile di prurito e bruciore della pelle, arrossamento, gonfiore dello strato superiore dell'epidermide. Scegliendo i principi di una dieta ipoallergenica come norma, si può prolungare la remissione di una malattia cronica per un lungo periodo ed eliminare le esacerbazioni regolari. Poiché la malattia è di natura allergica, è importante ridurre l'impatto di potenziali allergeni, avere inoltre un diario alimentare. I requisiti dietetici di base sono i seguenti:

  1. Escludere il consumo di sale, zucchero per intero.
  2. Rinunciare a cattive abitudini come il fumo e l'alcol.
  3. Ridurre il volume delle singole porzioni, ma aumentare il numero di pasti.
  4. Bevi abbastanza acqua.
  5. Discutere con un nutrizionista il problema degli allergeni alimentari, che, in caso di dermatite atopica, dovrebbero essere rimossi dal menu terapeutico per intero.
  6. Mangiare cibi ricchi di vitamine, minerali, microelementi.
  7. Gli alimenti dovrebbero essere cotti, poiché ciò può ridurre il rischio di esacerbazione della dermatite atopica. Soprattutto riguarda le verdure, i frutti di colore rosso.

Dieta rotazionale per dermatite atopica

I medici ricorrono a tale sistema alimentare se c'è un bisogno urgente di identificare l'allergene principale ed eliminarlo dal menu del giorno della parte interessata. La dieta rotazionale prevede la presenza nella dieta quotidiana di verdure, carne, latticini, cereali, piatti a base di frutta, ma in modo selettivo. Ad esempio, un rappresentante di ciascun gruppo dovrebbe apparire sul tavolo una volta ogni 4 giorni. Questo tempo è abbastanza per lui per mostrare segni pronunciati di una reazione allergica se interagisce.

In assenza di un impatto negativo sul corpo, è possibile sperimentare ulteriormente con i piatti di questi gruppi per determinare da soli il menu più sicuro per ogni giorno per la dermatite atopica. La dieta è dello stesso tipo, tuttavia, questa malattia viene modificata nella fase "dormiente", il rischio della successiva esacerbazione per il paziente è minimo.

Dieta di eliminazione per la dermatite atopica

Se nel corpo del paziente è già stata rilevata una sostanza tossica, invece di una dieta rotazionale, viene messa in atto una dieta di eliminazione, che prevede una serie di restrizioni a seconda delle caratteristiche cliniche. Tale sistema alimentare non esclude uno sciopero della fame di due giorni, quando nel menu del giorno di una persona malata sono presenti solo acqua e latte. Quindi è necessario introdurre gradualmente nuovi piatti, ma ricorda gli attuali divieti del medico curante. Restrizioni sulla dermatite atopica si applicano ai seguenti alimenti:

  • funghi;
  • la pasta;
  • grano, semola;
  • qualsiasi tipo di pesce, carne;
  • frutti tropicali, specialmente agrumi;
  • gomma da masticare a causa della presenza nella composizione di additivi discutibili.

Dieta per dermatite atopica nei bambini

Poiché la malattia progredisce ugualmente negli adulti e nei bambini, con le prime eruzioni cutanee sul corpo si raccomanda di contattare immediatamente un dermatologo. Ad esempio, una dieta ipoallergenica per i bambini con dermatite atopica dovrebbe diventare la norma della vita di tutti i giorni, e il bambino malato dovrebbe attenersi alle sue regole non un anno. Tutto inizia con la diatesi nei bambini, ma quando non c'è un trattamento tempestivo, le conseguenze per la salute delle giovani generazioni sono le più imprevedibili.

Per evitare i sintomi esterni ed interni della dermatite atopica, il dott. Komarovsky suggerisce di seguire una dieta:

  • latticini a basso contenuto di grassi;
  • frutta, verdura verde;
  • carni magre, cotte nel loro succo o al vapore;
  • cereali senza glutine;
  • varietà di grassi a basso contenuto di grassi cucinati con il metodo di cottura.
  • Vietato con la malattia caratteristica mettere i seguenti piatti:
  • conservazione;
  • salsicce, carni affumicate;
  • miele, agrumi;
  • cioccolato, cacao;
  • prodotti a base di farina e dolciumi;
  • primi brodi;
  • piatti grassi e fritti.

Dieta ipoallergenica per l'allattamento

È necessario pensare all'alimentazione corretta durante l'allattamento, quando la salute di un neonato dipende completamente dalla dieta quotidiana di una giovane mamma. È importante non solo arricchire il menu con vitamine, ma anche eliminare completamente i potenziali allergeni da esso. Se la dieta della madre per la dermatite atopica nei lattanti viene scelta correttamente, nulla minaccia la salute del bambino e non si prevede l'apparizione di un'eruzione cutanea nel prossimo futuro. Il cibo deve essere conforme alle proteine ​​e ai carboidrati complessi, ma una quantità eccessiva di grasso dovrà essere temporaneamente abbandonata.

Gli allergeni alimentari non sono così pericolosi come la loro concentrazione nell'alimentazione quotidiana delle madri che allattano. Ecco una lista di ingredienti alimentari proibiti su una dieta per eliminare il rischio di sviluppare allergia crociata nella dermatite atopica in futuro:

  1. Uovo di gallina in combinazione e brodo, carne. Anche una grande concentrazione di proteine ​​per l'allattamento danneggia.
  2. È meglio non combinare latte vaccino e caprino in un unico pasto durante l'allattamento. Si raccomanda inoltre di non combinare l'uso di carne di vitello, carne di manzo, miscele di latticini con tali bevande.
  3. Patate, come prodotto naturale con un contenuto di amido, è meglio non combinare in un unico pasto peperoni rossi, cavoli, melanzane, pomodori.
  4. La barbabietola stessa è un allergene fresco e la sua combinazione in un solo pasto con spinaci aumenta solo la reazione allergica progressiva.
  5. Si consiglia di non utilizzare fragole, ribes e fragole allo stesso tempo, altrimenti dovrai assumere un altro anti-allergia durante l'alimentazione del bambino.

Dieta per la dermatite atopica negli adulti

Se questa malattia è presente nel corpo della generazione precedente, anche il cibo quotidiano dovrebbe essere dietetico, escludere la presenza di ingredienti allergici. La dieta raccomandata per gli adulti con dermatite tiene conto dell'intolleranza di determinati alimenti, che sviluppano eruzioni cutanee sul corpo, gonfiore e prurito. La malattia è cronica, quindi il paziente avrà per il resto della sua vita aderire alla tabella raccomandata, che riflette i piatti consentiti e proibiti per l'occasione e per ogni giorno.

Menu per la dermatite atopica

La presenza di una dieta rotazionale ed eliminatoria nella vita di un paziente clinico è ben accetta, perché in questo modo è possibile arricchire il menù giornaliero, renderlo vario, utile e il più sicuro possibile per la salute. L'alimentazione quotidiana durante la dermatite protegge contro il contatto diretto con gli allergeni che, penetrando nel tratto digestivo, provocano un'eruzione emorragica sulla pelle, l'orticaria. Il menu approssimativo per la dermatite atopica ha le seguenti caratteristiche:

  • Colazione per i pazienti con dermatite atopica: porridge di grano saraceno cotto sull'acqua con olio d'oliva, una porzione di tè verde.
  • Seconda colazione: immergere o cuocere una mela, preferibilmente varietà non zuccherate verdi.
  • Pranzo: zuppa di verdure, bollito di manzo o cotoletta di vapore.
  • Pranzo: banana o pera.
  • Cena: pesce bollito o stufato di una varietà a basso contenuto di grassi, cavolo stufato.

Nella dermatite atopica, è importante controllare l'assunzione di liquidi. L'opzione migliore per il paziente: 2 litri di acqua al giorno. Inoltre, è consentito l'uso di tè e tisane, composte da frutti non zuccherati e bacelli di bacche aspre. In tali circostanze, la malattia si trasforma in uno stadio di remissione che, con una dieta opportunamente selezionata, può essere mantenuto per un solo anno.

Cosa non mangiare per la dermatite

Nel caso della forma atopica della malattia caratteristica, esiste una lista standard di prodotti proibiti, il cui uso diventa una delle cause principali del prossimo attacco, la comparsa di un'eruzione abbondante sulla pelle. Non solo i pazienti adulti dovrebbero saperlo, ma anche i genitori quando somministrano la prima alimentazione complementare a un bambino. Ecco cosa non puoi mangiare con la dermatite atopica:

  • marinate e primi brodi;
  • kvas, birra e bevande gassate;
  • prodotti contenenti bocconcini di istamina, come formaggi, salsicce, prosciutto;
  • aceto, rafano, maionese;
  • noci e miele;
  • bevande alcoliche in qualsiasi concentrazione di alcol etilico;
  • caffè e cioccolato.

Cosa si può mangiare con la dermatite atopica

Con lo sviluppo di un disturbo caratteristico, il vegetarianismo è accolto favorevolmente, ad es. Inizialmente, si consiglia di scegliere brodi vegetali magri. Altri prodotti consentiti per la dermatite atopica alleviano l'apparato digerente, pur distinguendosi per il loro effetto ipoallergenico. Questo è:

  • riso, ercole, porridge di grano saraceno;
  • verdure bianche e bianche;
  • oliva e burro in porzioni limitate;
  • latticini;
  • carni a basso contenuto di grassi

Tabella dei prodotti per la dermatite atopica

Seborroica, periorale e altre forme di dermatite sono le malattie croniche trattate da un dermatologo. I pazienti devono assumere costantemente medicinali, perché la vita aderisca a una dieta terapeutica, una terapia vitaminica intensiva. Di seguito l'elenco dei prodotti per la dermatite atopica, da cui è possibile diversificare significativamente la dieta giornaliera:

Dieta di eliminazione per dermatite atopica per bambini e adulti

La dermatite atopica è una malattia della pelle con eruzioni cutanee e prurito. La sua eziologia non è chiara. Ha un decorso cronico recidivante. La fase di aggravamento è sostituita da una fase di remissione. La malattia può manifestarsi in epoche diverse. Più spesso durante il freddo c'è un aggravamento. In estate, i sintomi scompaiono.

Scopo della terapia dietetica

Nel trattamento della dermatite atopica cronica, è necessario un aggiustamento nutrizionale. Allergeni alimentari - i principali fattori provocatori. L'eliminazione completa dei prodotti che provocano eruzioni cutanee aiuta a far fronte ai sintomi e migliorare le condizioni e la qualità della vita del paziente. Quindi non richiedere antistaminici. Obiettivi della dieta di eliminazione:

  1. Impedire agli allergeni alimentari di entrare nel corpo.
  2. Eliminare l'ingestione di sostanze che causano il rilascio di istamina.
  3. Assicurare l'assunzione di composti che accelerano la rigenerazione della pelle.
  4. Normalizzazione del tratto gastrointestinale.
  5. Pulizia dell'intestino e ripristino dell'equilibrio della microflora.
  6. Normalizzazione del sistema immunitario.

Chi è indicato dieta di eliminazione

Il tipo più duro di dieta per la dermatite atopica è una dieta di eliminazione. Viene prescritta a pazienti di tutte le età nella fase acuta al fine di identificare gli allergeni alimentari. Diversi alimenti sono costantemente introdotti nella dieta. La reazione del corpo a ciascuno è strettamente monitorata.

Nutrizione per la dermatite atopica

L'essenza della nutrizione alimentare durante l'esacerbazione della dermatite atopica si riduce prima a una completa pulizia del corpo. Quindi identificare i prodotti degli allergeni. Le fasi principali di una dieta di eliminazione:

  1. I primi tre giorni: il paziente rifiuta completamente il cibo: sono permessi acqua pura e cracker dietetici.
  2. Al quarto o quinto giorno, viene aggiunto un piatto di carne (carne suina magra o carne di manzo, sottoprodotto (ad esempio, lingua).
  3. Al sesto o settimo giorno, i prodotti a base di latte fermentato vengono introdotti nella razione (con un contenuto minimo di conservanti e senza zucchero) - ricotta, kefir, acidophilus, ryazhenka.
  4. L'ottavo giorno, i piatti di verdure bollite o speziate e sale sono aggiunti al menu.
  5. Il decimo giorno viene iniettato il cereale.

Dieta di eliminazione

Per i pazienti di diverse fasce di età, le condizioni per il rispetto di una dieta di eliminazione possono variare. Le regole generali sono i pasti suddivisi, il rispetto del regime di consumo, l'eliminazione o la riduzione massima di zucchero, sale e spezie. Per gli adulti, i bambini, le donne incinte e le madri che allattano, l'alimento dietetico del tipo di eliminazione ha le sue caratteristiche.

Con dermatite atopica negli adulti

Le regole di base per l'introduzione di prodotti con una dieta di eliminazione dopo tre giorni di alimentazione con acqua e pangrattato - l'introduzione di un nuovo prodotto nella dieta ogni tre giorni e un attento monitoraggio della reazione del corpo. Opzioni di menu:

Colazione: ricotta con panna acida (150 g); seconda colazione: mela cotta; pranzo: zuppa di patate vegetariano (150 g), coniglio al vapore (200 g); spuntino: banana; cena: insalata di verdure, un bicchiere di kefir; per la notte: 150 g di ricotta

Colazione: farina d'avena in acqua a metà con il latte; seconda colazione: 150 g di ricotta; cena: zuppa di cavoli in brodo vegetale, cotolette di vitello al vapore; spuntino: pera; cena: porridge di grano saraceno con burro, insalata di verdure; per la notte: un bicchiere di kefir

Nei bambini

Una dieta di eliminazione per un bambino è selezionata dal medico curante, tenendo conto delle caratteristiche della crescita, del livello di stress e di altri parametri individuali. I principi di base della nutrizione ipoallergenica per la dermatite atopica sono per i bambini di età diverse:

  1. Nei neonati, il principale metodo principale di correzione nutrizionale è la dieta materna. Durante l'alimentazione, è importante monitorare la risposta del corpo a ciascun prodotto, inserirli uno alla volta, aggiungerne uno ogni 3-5 giorni.
  2. All'età di 1-3 anni, i bambini con dermatite atopica vengono mostrati con una tabella ipoallergenica rotazionale o dietetica numero 5 di Pevsner.
  3. Gli allergeni alimentari individuali rilevati in età precoce sono esclusi dalla dieta di un bambino di 3-10 anni. I pasti sono cucinati con una quantità minima di zucchero, i cereali vengono messi a bagno prima della cottura, le verdure e i frutti sono sbucciati, sottoposti a trattamento termico.
  4. Gli adolescenti con più di 12 anni sono raccomandati per una dieta per adulti. Completamente eliminato l'uso di fast food, soda dolce, alimenti con un alto contenuto di additivi alimentari.

Dieta per donne in gravidanza e in allattamento

Con una tendenza alle reazioni allergiche e una predisposizione ereditaria a malattie croniche della pelle, le donne durante la gravidanza e l'allattamento dovrebbero seguire un apporto dietetico. La base del menu dovrebbe essere prodotti lattiero-caseari (per normalizzare il lavoro dell'intestino), carni magre o pesce (manzo, merluzzo, carne di coniglio), cereali e cereali, frutta e verdura ipoallergenica. La quantità dei seguenti prodotti è ridotta al minimo:

  • verdure con un alto contenuto di carotene (peperoni, barbabietole, pomodori, carote, ecc.);
  • prodotti contenenti carboidrati (confetteria, cioccolato);
  • agrumi, uva;
  • cibo in scatola, carni affumicate, sottaceti.

Dieta ipoallergenica per dermatite atopica in bambini e adulti

La maggior parte delle malattie della pelle si verificano in diversi tipi di dermatite, la più comune delle quali è atopica. È una malattia di eziologia ereditaria, quindi una persona per tutta la vita deve seguire una dieta dietetica. Il suo principio principale è il rifiuto dei prodotti allergenici. Nel periodo di esacerbazioni, si raccomanda al paziente di mangiare cibi sani per accelerare la rigenerazione della pelle. Inoltre, gli ingredienti utilizzati nelle ricette devono essere elaborati correttamente.

Cos'è la dermatite atopica?

Questa è una malattia cronica della pelle di natura allergica. Il termine "atopia" indica il meccanismo immunologico della malattia. La dermatite atopica si sviluppa a causa dell'eredità. La base del meccanismo di formazione di questa malattia della pelle è la capacità genetica del corpo di produrre una quantità eccessiva di anticorpi in risposta all'azione degli allergeni. Quest'ultimo e attivare la reazione allergica, che è più pronunciato rispetto alla norma. Quindi, la base della dermatite atopica è una "anomalia" genetica del sistema immunitario.

La malattia viene diagnosticata più spesso durante l'infanzia, causando al bambino delle macchie rosse infiammate con una superficie squamosa. Se l'auto-dermatite non scompare, diventa cronica e accompagna la persona per tutta la vita. Nel periodo primaverile e autunnale si evidenziano esacerbazioni di patologia. I sintomi caratteristici della dermatite atopica sono:

  • prurito;
  • pelle secca (eczema);
  • eruzioni cutanee sotto forma di macchie, bolle, erosione, crepe, squame;
  • ipopigmentazione cutanea;
  • sbucciatura delle palpebre;
  • pallore del viso;
  • indebolimento e assottigliamento dei capelli sulla parte posteriore della testa;
  • gonfiore e iperemia dei piedi.

Cause di sviluppo e predisposizione ereditaria

La dermatite atopica è una malattia multifattoriale, cioè ha molte cause di sviluppo. Il principale è la predisposizione ereditaria. Praticamente, nell'80% dei pazienti che soffrono di dermatite atopica, i medici diagnosticano una storia familiare gravosa. Ciò significa che almeno un parente ha qualsiasi atopia, ad esempio, pollinosi, asma bronchiale, allergie alimentari. Un'altra causa della dermatite atopica è la disfunzione immunitaria. Colpisce due parti del corpo:

  • Cell. Con l'indebolimento di questo collegamento, si osserva un numero ridotto di cellule killer e soppressori, che normalmente regolano la risposta dell'organismo ai fattori provocatori.
  • Umorale. Con la disfunzione del sistema immunitario, l'immunoglobulina E (IgE) si accumula in grandi quantità, il che aumenta la risposta del corpo.

A causa della rottura di questi due collegamenti, si forma un'ipersensibilità generalizzata del corpo agli stimoli. Di conseguenza, si creano le condizioni in cui appaiono sotto l'azione di fattori scatenanti (fattori provocatori) e sintomi di dermatite atopica. La malattia si sviluppa a causa dell'aumentata produzione di reazione immunosoppressiva delle cellule. Oltre alle cause, la dermatite atopica ha un numero di fattori di partenza, sotto l'influenza dei quali compaiono i suoi sintomi. Quindi, il ruolo di iniziare la sensibilizzazione nella formazione dell'atopia della pelle può giocare:

  • disbiosi intestinale;
  • invasioni elmintiche;
  • fermentopathy;
  • disturbi della motilità intestinale;
  • fibrosi cistica;
  • malattie della colecisti o del fegato;
  • pelle secca o xerosi;
  • esposizione a stress e freddo;
  • allergie alimentari;
  • prendendo Aspirina, anticonvulsivanti, sulfonamidi, antibiotici.

Principi della dieta

L'evento principale nella lotta contro la dermatite atopica, oltre all'uso esterno di unguenti, è l'osservanza di una dieta speciale. Aderendo alle raccomandazioni del medico, è possibile garantire il massimo risultato terapeutico del trattamento. La nutrizione dietetica è necessaria non per perdere peso, ma per ridurre il contatto con gli allergeni e l'assunzione di tutte le vitamine e oligoelementi necessari. Per questo motivo, la compilazione del menu ha molti altri principi, i principali dei quali sono i seguenti:

  • Non mangiare cibo con un gusto brillante. Le restrizioni sono soggette a dolci, sale, piatti aspri e speziati, spezie, spezie. Da dolci a volte ammessi dessert a base di fruttosio.
  • Mangia piccoli pasti fino a 4-5 volte al giorno per evitare di sovraccaricare il sistema digestivo.
  • Scegli frutta e verdura in base alla stagione. Utilizzare preferibilmente coltivato nelle aree suburbane senza l'aggiunta di fertilizzanti sintetici.
  • Durante il giorno, bere almeno 1,5 litri di acqua pura per normalizzare l'equilibrio sale-acqua nel corpo. Con bevanda neurodermat diffusa solo in bottiglia.

Tecnologia di elaborazione e prodotti da cucina

Le ricette dovrebbero essere scelte in modo che i piatti finiti abbiano un effetto benefico sugli organi del tratto gastrointestinale. Non utilizzare i metodi di decapaggio, salatura e fermentazione. È preferibile scegliere un metodo di trattamento a vapore. È anche permesso cuocere nel forno o cuocere gli ingredienti. Il loro trattamento termico aiuta a ridurre l'allergenicità dei piatti. Per questo motivo, l'uso di frutta e verdura crude è relativamente controindicato. Ci sono altre raccomandazioni riguardo alla cucina:

  • Le patate pre-ammollo in acqua fredda per un paio d'ore per ridurre la quantità di amido in esso.
  • Cuocere le zuppe nel secondo o terzo brodo, scolando il liquido dopo il primo bollore. Ciò contribuirà a ridurre il contenuto di grassi del piatto.
  • Cuocere i porridge sulla terza acqua, unendo i primi due subito dopo la bollitura.
  • Insalate da riempire con olio non raffinato di mais, oliva o semi di girasole. Sono fonti di acidi grassi necessari per ripristinare la pelle;
  • Prima di bere latte, diluirlo con acqua in rapporto 1: 1 e farlo bollire.

Nutrizione per la dermatite atopica

La dieta ipoallergenica per la dermatite atopica comporta un approccio individuale nella preparazione del menu. In totale ci sono tre opzioni dietetiche, che vengono assegnate a seconda che l'allergene sia stato identificato e tenendo conto delle condizioni del paziente. Quindi, in pratica vengono utilizzati i seguenti sistemi di alimentazione:

  • Un'eliminazione. È necessario per la completa pulizia del corpo durante l'esacerbazione. Comincia quasi con fame completa. Quindi ogni pochi giorni nel menu per la dermatite atopica entra in un prodotto, che aiuta a identificare l'allergene.
  • Rotary. Ha un principio nutrizionale più complesso, la cui essenza risiede nell'uso simultaneo di una varietà di prodotti. Particolarmente popolare questa dieta ipoallergenica in pediatria, perché non è così severa.
  • Anallergico. Questa dieta ipoallergenica è già prescritta con una diagnosi ben stabilita e un allergene identificato. Per quanto riguarda il menu, si dovrebbe essere interessati a un medico, dal momento che è impossibile specificare l'elenco completo dei piatti consentiti e vietati per la dermatite atopica.

Dieta di eliminazione

La dieta di questa dieta ipoallergenica è molto severa, quindi è più spesso prescritta per gli adulti con esacerbazione della dermatite atopica. L'eliminazione mira a raggiungere i seguenti obiettivi:

  • purificare il corpo dagli allergeni;
  • "Ripristina" la dieta;
  • ridurre gli effetti degli allergeni sul corpo;
  • introdurre un prodotto per diversi giorni, per identificare allergenici.

Vale la pena notare che una dieta di eliminazione può causare microelementosi, ipo-o avitaminosi. La sua dieta per diversi giorni cambia come segue:

  1. I primi 3 giorni. Il paziente dovrebbe mangiare solo pangrattato e acqua. Questo è necessario per la pulizia del corpo e la successiva introduzione alla dieta di nuovi piatti.
  2. 4-5 giorni. Introdotto carne dello stesso tipo, ad esempio carne di maiale magra, lingua o manzo bollito. Allo stesso tempo osserva la reazione dell'organismo. Se le manifestazioni negative sono assenti, allora è possibile continuare.
  3. 6-7 giorni. Introdotto un prodotto caseario, preferibilmente da latte.
  4. 8-9 giorni. Le verdure bollite vengono aggiunte alla dieta.
  5. 10-11 giorni. È consentito l'uso di cereali.

Per non allontanarsi quando si introducono nuovi piatti, i medici consigliano di iniziare un diario alimentare. Scrivono i giorni, i pasti usati e la reazione a loro. Se c'è un'allergia a qualcosa, questo ingrediente viene immediatamente escluso dal menu. Con una buona risposta a tale dieta è permesso di inserire il seguente:

  • uccello magro (tacchino, filetto);
  • frutta (banane, mele).

Nei bambini, l'allergia o l'intolleranza alimentare è un fattore che provoca la dermatite atopica solo nel 10% dei casi. Per questo motivo, l'eliminazione della dieta ipoallergenica porta ad un risultato positivo nel trattamento di solo una piccola percentuale di piccoli pazienti. La dieta per l'eliminazione degli adulti nel periodo di riacutizzazione comporta l'uso di prodotti con bassa attività allergenica, quali:

  • zucca;
  • zucca;
  • manzo magro;
  • riso e orzo perlato;
  • cetrioli;
  • zucchine;
  • prodotti a base di carne;
  • carne di pollo bollita;
  • rape;
  • mele verdi;
  • ribes bianco;
  • ricotta a basso contenuto di grassi;
  • pere;
  • frutta secca;
  • farina d'avena;
  • anguria;
  • oli di oliva e di girasole.

anallergico

L'essenza di questa dieta ipoallergenica è abbandonare gli ingredienti dei piatti che hanno causato l'allergia. Nei bambini, questi sono tuorlo d'uovo e legumi. Gli adulti soffrono di allergie, che si sviluppano sullo sfondo del complesso effetto dell'inalazione e degli allergeni nutrizionali. I principali provocatori per loro sono i prodotti a base di carotene e noci. La selezione del menu viene effettuata singolarmente, poiché ogni persona ha una reazione allergica provocata da diversi allergeni.

Per regolare la dieta, il paziente deve regolarmente sottoporsi ad un esame del sistema digestivo. Il motivo è che molti prodotti causano una reazione negativa solo sullo sfondo della disfunzione della mucosa intestinale, vale a dire sono pseudo-allergeni. Dopo la dieta di eliminazione, è possibile espandere gradualmente la dieta seguendo le seguenti istruzioni:

  1. In primo luogo, introdurre pane bianco, pesce bianco magro, carne di maiale bollita, frutta verde e gialla, verdure.
  2. In assenza di una reazione negativa, alla dieta vengono aggiunti frutta e verdura di colore rosso e arancione. Successivamente, vengono introdotte composte e purè di frutta, succhi di frutta appena spremuti. Questo costituisce la dieta ipoallergenica di base di un paziente affetto da dermatite atopica.
  3. Il cibo con un alto grado di allergenicità viene somministrato gradualmente. È necessario nella dieta perché è benefico in termini di valore energetico e contenuto di micronutrienti. Ad esempio, pomodori, noci, fragole, meloni, agrumi, frutti di mare, cioccolato, caviale, miele.

rotante

Nella pratica pediatrica, viene spesso utilizzata una dieta rotazionale. È necessario rilevare allergie a determinati ingredienti dei piatti. Il menu di questa dieta ipoallergenica è vario. Secondo molti scienziati, lo stesso tipo di dieta aumenta notevolmente il rischio di sviluppare allergie. Più una persona usa un singolo prodotto, maggiore è la probabilità di una reazione negativa ad esso. La dieta ipoallergenica di rotazione con dermatite atopica aiuta a evitare questo. Secondo i suoi principi, tutti i prodotti sono suddivisi nei seguenti gruppi:

Il principio base della dieta rotazionale è l'aggiunta di un ingrediente per ogni gruppo ogni quattro giorni. La ripetizione di uno di essi è consentita solo al quinto giorno. Aiuta a monitorare le reazioni a diversi piatti. Se qualche ingrediente ti ha causato sospetto, cerca di inserirlo nei prossimi 4 giorni, ma in una combinazione diversa. Quando si ri-reagisce il prodotto è escluso dalla dieta. Per non confondersi, con una dieta a rotazione vale anche la pena tenere un diario alimentare.

Tabella dei prodotti consentiti e vietati

Tutti i prodotti secondo il grado di allergenicità condizionalmente divisi in tre gruppi. Altamente allergenico è quello di entrare nella dieta uno per uno e monitorare la reazione del corpo a loro. Dopodiché, puoi decidere sulla possibilità di includere questo prodotto nella dieta quotidiana. Il grado di allergenicità è più conveniente per determinare la tabella:

Gruppo di prodotti / Potenziale di allergia

Caratteristiche della nutrizione negli adulti con dermatite atopica. Tabella dei prodotti

La dermatite atopica negli adulti è una malattia cronica. Tuttavia, la durata della remissione dipende direttamente dallo stile di vita che conduce una persona. Un fattore importante è l'alimentazione, perché nella maggior parte dei casi sono gli allergeni alimentari che provocano un'esacerbazione della malattia. Tuttavia, una dieta con dermatite atopica è importante anche se la dermatite atopica è causata da allergeni domestici - una corretta alimentazione aiuterà a rafforzare il sistema immunitario e ridurre la probabilità di esacerbazioni. Scopri le differenze tra allergie alimentari e dermatite atopica in questo articolo.

Tabella dei prodotti consentiti e vietati per la dermatite atopica negli adulti

Non è sempre possibile prevedere in anticipo quali piatti possono causare una esacerbazione della malattia e quali no. Pertanto, ogni persona con dermatite atopica dovrebbe avere una tabella di prodotti che possono e non possono essere mangiati - aiuterà a elaborare il menu per ogni giorno.

Grazie a questo tavolo, puoi escludere dalla tua dieta tutti i piatti che possono provocare una reazione allergica. Va ricordato che si può sempre trovare un'alternativa ai prodotti vietati, perché ci sono un gran numero di ricette per piatti deliziosi che sono consentiti per la dermatite atopica.

Tipi di diete per dermatite atopica negli adulti

Oggi i nutrizionisti hanno sviluppato 3 tipi principali di diete per questa malattia: ipoallergenico, rotazionale ed eliminatorio. Ognuno di loro ha le sue caratteristiche e ha diversi obiettivi. Sono simili al fatto che con ciascuna di queste diete si raccomanda un'alimentazione frazionata (spesso, ma in piccole porzioni) e anche un consumo abbondante (almeno 1,5-2 litri di liquidi al giorno).

Dieta ipoallergenica

Il rispetto della dieta ipoallergenica mira a mantenere la malattia in fase di remissione. Durante la dieta ipoallergenica dovrebbe essere escluso dalla dieta:

  • tutte le spezie;
  • funghi di qualsiasi tipo;
  • cioccolato;
  • agrumi (puoi limone, ma in quantità limitate);
  • latte intero;
  • prodotti semilavorati;
  • caffè e cacao; tè forte; alcol;
  • miele.

Vale anche la pena limitare il consumo dei seguenti prodotti:

  • uova;
  • melograno, melone, albicocca (un eccesso di succo dolce con frequente uso di melone provoca fermentazione di zuccheri nell'intestino);
  • pesce e frutti di mare;
  • noci;
  • fragole, fragole e ribes nero.

Consentito di includere nella dieta:

  • cereali senza glutine (grano saraceno, orzo e riso);
  • qualsiasi verdura e frutta verde, verdura;
  • prodotti lattiero-caseari fermentati (bio-kefir, ryazhenka, yogurt naturale senza coloranti e conservanti);
  • composta di gelatina di frutta secca, frutta e bacche;
  • carne bianca magra;
  • Biscotti cattivi, essiccazione

Secondo le statistiche, le persone che non violano le regole di questa dieta, soffrono di esacerbazioni della dermatite atopica 3-4 volte meno. Pertanto, una dieta ipoallergenica è raccomandata per assolutamente tutti i pazienti con dermatite atopica.

Dieta Rotary

Questo tipo di cibo aiuta ad evitare complicazioni se non è possibile determinare con precisione quale prodotto provoca una reazione allergica. L'essenza della dieta rotazionale è che 1 prodotto può essere usato non più di 1 volta in 4 giorni. Ad esempio, se il primo giorno includi il porridge di grano saraceno e le pere nella tua dieta, la prossima volta puoi mangiare questi alimenti solo il quinto giorno. Ma nel corso di un giorno puoi mangiare gli stessi prodotti, ad esempio, mangiare la ricotta per la colazione e la ricotta per il pranzo.

Il meglio per iniziare una tale dieta sono 5 alimenti: carne, cereali, verdure, frutta, latticini. Ogni giorno devi scegliere uno dei tipi di ogni prodotto (ad esempio, pollo, riso, zucchine, mela e kefir) e mangiarli solo durante il giorno. Il giorno dopo è necessario cucinare piatti di altri prodotti (ad esempio, utilizzare carne di manzo, porridge di grano saraceno, carote, banana e ryazhenka). Pertanto, la dieta deve essere cambiata ogni giorno e utilizzare i prodotti del primo giorno non prima di 4-5 giorni dall'inizio della dieta.

Dieta di eliminazione

Dovrebbe essere nominato da uno specialista, che durante l'intero periodo della dieta controllerà lo stato di salute del paziente. L'essenza della dieta di eliminazione è di "pulire" completamente o eliminare la dieta quotidiana del paziente, escludendo gli allergeni. Questo è necessario nei casi in cui la malattia si verifica con esacerbazioni frequenti o è molto difficile, questo tipo di cibo è anche usato se l'allergene principale non è identificato.

Questa dieta include diverse fasi successive durante le quali vengono aggiunti determinati alimenti:

  • 1-3 giorni. È permesso bere acqua pura senza gas, ci sono cracker (è vietato usare anche sale e zucchero nel menu).
  • 4-5 giorni. Nella dieta del paziente è permesso entrare in 1 tipo di carne magra (il più delle volte è pollo al vapore o bollito).
  • 6-7 giorni. Un menu di latte naturale fermentato viene aggiunto al menu (ad esempio, kefir scremato).
  • 8-9 giorni. Lasciare aggiungere verdure verdi (zucchine o zucca). Si raccomanda di far bollire o cuocere a vapore.
  • 10-12 giorni. Nel menu, aggiungere i cereali, è auspicabile iniziare l'espansione della dieta con cereali senza glutine.

Nei giorni successivi, se l'esacerbazione della malattia non si sviluppa, è possibile introdurre gradualmente altre varietà di carne (coniglio, manzo, tacchino), frutta (mele, pere, banana). È importante aumentare gradualmente la quantità di cibo, è impossibile introdurre nuovi prodotti più spesso di 1 volta in 3-5 giorni. Quando compaiono i sintomi, diventa chiaro su quale gruppo di prodotti si verifica una reazione allergica. Per la massima "purezza" dell'esperimento, si consiglia di effettuare una dieta di eliminazione senza assumere vari farmaci, compresi quelli antiallergici.

Esempio di menu settimanale per la dermatite atopica

Questa tabella mostra un esempio del menu per la settimana, ma qui puoi trovare solo i pasti principali. Tra di loro è necessario organizzare degli snack - possono includere latticini, frutta, dolci e bevande consentiti.

Dieta di eliminazione per le madri che allattano con il menu di dermatite atopica

Il trattamento delle allergie, che si sviluppa sotto l'influenza sia del cibo che di altri tipi di questa malattia, prevede il rispetto di una dieta speciale.

Il cibo scelto correttamente è la chiave per un rapido recupero e spesso aiuta ad eliminare i sintomi della patologia senza un lungo trattamento.

La dieta ipoallergenica è selezionata individualmente e ha le sue caratteristiche a seconda dell'età del paziente, della gravità della malattia, del tipo di allergia.

Che cos'è una dieta ipoallergenica

La dieta ipoallergenica è una dieta speciale, che esclude l'uso di prodotti con un'alta probabilità di sviluppare allergie a loro. Con l'osservanza di una dieta terapeutica, una persona malata deve selezionare per sé tali prodotti che non contengono allergeni e che raramente causano lo sviluppo di patologie.

È abbastanza semplice farlo, poiché la ricerca condotta ha permesso di dividere il cibo principale in tre gruppi a seconda del grado della sua allergenicità.

L'esclusione dalla dieta di prodotti altamente allergici ci consente di raggiungere diversi obiettivi nel trattamento della patologia, tra cui:

  • Rimozione delle tossine accumulate dal corpo;
  • Prevenire lo sviluppo di una nuova reazione allergica;
  • Ridurre il carico sul tratto digestivo e la normalizzazione del suo lavoro;
  • Identificazione di alimenti allergenici;
  • Uso ridotto di antistaminici.

La terapia dietetica per i diversi tipi di malattia deve essere rigorosamente seguita nei primi sette-dieci giorni di trattamento.

In futuro, l'espansione del cibo viene effettuata gradualmente e in questo momento è possibile scoprire su quale prodotto si presentano i sintomi della malattia.

Cioè, una dieta ipoallergenica con malattie di origine alimentare è anche un metodo per la sua diagnosi.

testimonianza

La dieta ipoallergenica è particolarmente necessaria non solo per le allergie, ma anche per altre malattie in cui la terapia dietetica apporta i suoi benefici.

Viene assegnata ai bambini piccoli nei seguenti casi:

  • Quando si identificano diversi tipi di reazioni allergiche, che vanno da lievi eruzioni cutanee e rugosità della pelle e termina con dermatite atopica;
  • Con malattie congenite del tubo digerente associate ad alterata digestione del cibo. I prodotti allergenici nei bambini con patologie simili sono scarsamente assorbiti e causano vari disturbi nel corpo;
  • Con l'eredità oppressa. Se i genitori hanno una storia di malattie allergiche, allora si dovrebbe sempre usare la ragionevole cautela quando si scelgono gli alimenti per un bambino. Per introdurre il cibo con un alto contenuto di allergeni nella dieta di un tale bambino dovrebbe essere il più tardi possibile.

La dieta ipoallergenica dovrebbe essere rispettata e la mamma che allatta nel primo mese di briciole di vita. La sua conformità permetterà al tratto digestivo del bambino di adattarsi facilmente alle mutate condizioni della vita.

Escludere dalla dieta:

  • Carne affumicata, salsiccia, salsicce, salsicce piccole;
  • Cibo in scatola e in salamoia;
  • Latte intero, formaggio;
  • Frutti di mare, tra cui la maggior parte di pesce e caviale;
  • Verdure e frutta rosse - pomodori, barbabietole, carote, mele rosse, ananas, fragole, meloni, melograni, cachi, fragole, fragole, lamponi, ciliegie, mirtilli, prugne, cachi, uva;
  • Crauti, sedano, pepe, acetosa, melanzana;
  • Tutti gli agrumi;
  • Frutta secca - datteri, albicocche secche, fichi, uvetta;
  • uova;
  • miele;
  • Tutti i tipi di noci;
  • Cacao, caffè, scopri se c'è un'allergia alla cioccolata;
  • Bevande gassate;
  • funghi;
  • Prodotti semilavorati con coloranti, aromi, emulsionanti;
  • alcol;
  • Esotico per la localizzazione di frutta verdura malata vivente.

Prodotti ristretti:

  • Alcuni cereali sono grano, segale;
  • Mais, grano saraceno;
  • Agnello grasso, maiale, carne di cavallo, tacchino, coniglio;
  • Frutta vegetale - albicocche, ribes nero e rosso, banane, pesche, mirtilli, anguria, mirtilli rossi;
  • Patate, legumi, peperoni verdi;
  • Decotti di erbe

I suddetti tipi di prodotti durante il periodo di trattamento, le allergie vengono mangiati solo in quantità limitata e devono registrare tutti i cambiamenti di salute.

Autorizzato ad usare prodotti ipoallergenici:

  • Carni magre - carne di manzo, pollo, maiale;
  • Lingua, reni, fegato;
  • Prodotti lattiero-caseari fermentati - kefir, ryazhenka, ricotta, panna acida a basso contenuto di grassi. Lo yogurt deve essere senza additivi e con una durata minima di conservazione;
  • Dal pesce puoi posatoio e merluzzo;
  • Cereali - farina d'avena, semolino, orzo, riso;
  • Pane: grano saraceno, riso, mais;
  • Verdure - cavolfiore, cavoletti di Bruxelles e cavoli ordinari, zucchine, rape. Rutabaga, cetrioli. Verdi - prezzemolo, spinaci, aneto, insalata verde;
  • Oli vegetali - girasole, oliva;
  • burro;
  • Mele di varietà verdi, pere, ciliegie bianche, uva spina, ribes bianco. Frutta secca di pere, prugne e mele;
  • Bevande - tè normale o verde debole, fianchi di brodo, composte, acqua naturale e minerale senza gas.

Conseguenze di non seguire la dieta

La violazione della dieta ipoallergenica può provocare conseguenze irreparabili. Tali reazioni del corpo come shock anafilattico, angioedema possono essere fatali.

Una corretta alimentazione per le madri che allattano

La dieta ipoallergenica durante l'allattamento al seno deve essere osservata nel primo mese e se le briciole sono allergiche a una sostanza irritante sconosciuta.

Un bambino allattato al seno riceve tutte le sostanze nutritive attraverso il latte e quindi, limitare il cibo allevierà tutti i segni della malattia nel bambino.

Non è facile per una mamma che allatta scegliere una dieta perché deve essere tale da fornire la necessità sia per le donne che per i bambini nel modo più necessario per le vitamine e i minerali del loro corpo.

Nella maggior parte dei casi, la mamma che allatta può consigliare il seguente set di piatti:

  • Minestre di carne e verdure povere di grassi, cotte con l'aggiunta di cereali e pasta;
  • Da carne bollita di manzo e pollo;
  • Olio vegetale;
  • Latticini - ricotta, yogurt naturale, kefir;
  • Verdure - cavoli, patate, piselli, cetrioli;
  • Pane secco o pane pita a base di farina bianca;
  • Luppolo di brodo, composta, tè;
  • Porridge - riso, grano saraceno, mais, avena.

Naturalmente, la dieta ipoallergenica non sarà costante. Se il bambino non ha segni di allergia, allora puoi inserire altri prodotti, ma questo dovrebbe essere fatto gradualmente.

Menu di esempio per le madri che allattano.

  • COLAZIONE. Porridge fatto da farina d'avena con pezzi di burro e frutta, tè non zuccherato, un pezzo di pane.
  • PRANZO. Zuppa di verdure, manzo bollito, pane, mela kissel.
  • CENA. Porridge di riso con tortino al vapore. Kefir, mela.
  • COLAZIONE. Panino con burro e formaggio, tè o brodo di rosa canina.
  • PRANZO. Zuppa di verdure, carne rossa bollita, composta.
  • CENA. Purè di patate con goulash, banana, yogurt.
  • COLAZIONE. Pasta con una fetta di burro, pera.
  • PRANZO. Zuppa di carne, pane, tè.
  • CENA. Stufato di verdure, tè, mela.

Ovviamente, la madre che allatta deve fare uno spuntino tra i pasti principali. Meglio in questo momento per bere yogurt o kefir con pane o una pagnotta.

Come mangiare i bambini

Se le allergie si verificano nei bambini, è molto difficile spiegare loro perché è necessario rinunciare ai loro cibi preferiti prima.

Ma affinché il bambino si riprenda, devi comunque raggiungere l'organizzazione corretta del suo cibo.

Gli allergologi consigliano di aderire ai seguenti principi nutrizionali:

  • Non permettere al bambino di mangiare troppo;
  • Ricorda che il maggior numero di probabili allergeni si trova nei cibi proteici: pesce, carne, uova, fiocchi di latte. Questi prodotti non possono essere completamente rimossi dalla dieta dei bambini, ma devono essere consumati in giorni diversi;
  • Ridurre il carico sul sistema digestivo. Per fare questo, insieme a piatti proteici è necessario mangiare più frutta e verdura. La fibra contenuta nei cibi vegetali aiuterà a rimuovere rapidamente le sostanze allergeniche dal corpo;
  • I pasti dovrebbero essere variati, vitaminizzati e riempire la necessità di tutte le sostanze utili.

Il trattamento esclude necessariamente i prodotti con un alto grado di contenuto di allergeni.

Con l'introduzione di nuovi alimenti, tutti i cambiamenti dovrebbero essere registrati nel diario alimentare, questo ti permetterà di capire come il corpo del bambino reagisce all'espansione del menu.

Piatti di esempio per bambini:

  • Per colazione, il bambino può mangiare miglio, riso, porridge di mais, tagliatelle bollite, formaggio fresco, purè di patate, uova strapazzate con verdure. Nei cereali, puoi aggiungere frutta, zucca, burro. Da bere tè utile, fianchi di brodo.
  • Per il pranzo - zuppa di verdure, con polpette di carne, borsch vegetariano o rassolnik. Il secondo è stufato di verdure, pasta, patate, insalata di verdure, casseruola, carne bollita o pollo. Dalle bevande ai bambini può kissel, composta di frutta secca.
  • A cena i bambini possono gustare pancake di zucchine o patate, riso, ricotta, carne in casseruola, cereali di grano saraceno, pollo bollito.

I dolci sostituiscono mela, pera, banana. A volte puoi dare un cucchiaio di miele, ma solo se questo prodotto non è assolutamente allergico.

Con dermatite atopica

La dermatite atopica è una reazione del corpo a un allergene che vi è coinvolto. Questa reazione è espressa da chiazze squamose e varie eruzioni cutanee.

Il più delle volte, la dermatite atopica si verifica nei bambini dei primi due anni di vita e passa dopo tre anni.

Al fine di prevenire la comparsa di nuovi elementi della pelle e facilitare la salute generale del bambino, è necessario escludere dalla sua alimentazione prodotti allergenici, spezie, frutta verdura dai colori vivaci.

Assicurarsi che nella dieta dovrebbero essere prodotti lattiero-caseari, cereali consentiti, verdure e frutta, carne.

La preferenza dovrebbe essere data ai prodotti naturali: carne e pollo fatti in casa, frutta coltivata nel proprio orto.

Raccomandazioni generali dei nutrizionisti

La dieta ipoallergenica prevede non solo l'esclusione di alcuni alimenti, ma anche una dieta speciale, nonché il rispetto di determinate tecnologie di cottura.

I pasti dovrebbero essere frazionari, in piccole porzioni e fino a 6 volte al giorno. I piatti dovrebbero essere preferibilmente cotti, cotti o in umido.

Un buon trattamento termico uccide la maggior parte degli allergeni.

A pranzo, si consiglia di mangiare zuppa di verdure a basso contenuto di grassi, questo piatto è utile per il tratto digestivo, aiuta a migliorare il loro lavoro e normalizzare la digestione.

Bevi il più possibile, ma solo se non c'è edema.

Dopo la scomparsa dei segni di allergia, si consiglia di introdurre nuovi alimenti una volta ogni tre giorni.

In primo luogo, si raccomanda di utilizzare prodotti con un grado moderato di allergenicità e solo dopo di loro di introdurre quelli che hanno maggiori probabilità di causare la malattia.

In questo momento, assicurati di registrare tutti i cambiamenti di salute, che ti permetteranno di trovare il vero allergene.

Nell'individuare un prodotto allergenico per il paziente, viene preparata una dieta di eliminazione individuale ad eccezione del cibo provocatore per sempre e con la restrizione di quei piatti che sono in grado di provocare una reazione allergica crociata.

La dermatite atopica è una malattia che richiede un trattamento a lungo termine e rigoroso, la cui assenza comporta conseguenze gravi. La malattia ha cause diverse, e la terapia per ogni paziente viene selezionata individualmente, la dieta con dermatite atopica è indicata in tutti i casi. È su di lei e sarà discusso in questo articolo.

La dermatite atopica è una grave malattia infiammatoria della pelle. Ha una recidiva cronica (con periodi di esacerbazione e remissione).

Può debuttare da bambino, da infantile e in adolescenza, fino all'età adulta, penetrando tangibilmente nel solito modo di vivere di una persona e spezzandola.

Le cause della malattia non sono identificate in modo affidabile. Si ritiene che il ruolo svolto da:

  • fattore ereditario;
  • disturbi genetici;
  • la presenza di altre malattie allergiche.

La differenza tra dermatite atopica e contatto allergico è che le sostanze irritanti che causano l'esacerbazione della malattia possono essere:

  • allergeni specifici (in questo caso si sviluppa la dermatite esogena),
  • qualsiasi altra sostanza di natura non allergenica (e quindi la malattia è considerata endogena).

Una dieta ipoallergenica con dermatite atopica è indicata in ciascun caso, ma nel caso di allergie alimentari sarà più specifica. Inoltre, l'alimentazione per la dermatite atopica negli adulti e nei bambini, nonché nelle donne in gravidanza e in allattamento, avrà anche le sue caratteristiche.

In pratica, esistono due tipi principali di diete: eliminazione e rotazione.

Dieta di eliminazione per la dermatite atopica

Questa è una dieta molto rigida, che è raccomandata, per la maggior parte, da adulti o bambini con gravi esacerbazioni. Il significato è il seguente:

Foto: dermatite atopica

  • completamente "pulito", "resetta" la dieta;
  • quindi, introducendo un prodotto ogni pochi giorni, per identificare un allergene-irritante;
  • minimizzare gli effetti allergenici sul corpo.

La dieta consiste di diversi passaggi. Il menu per ogni giorno è il seguente:

  • 1-3 giorni: acqua e cracker (senza sale, zucchero, altri additivi);
  • 4-5 giorni: introduzione del prodotto a base di carne (un tipo). Questo può essere bollito di manzo, lingua, maiale magro;
  • 6-7 giorni: l'introduzione del prodotto caseario (preferibilmente latte fermentato);
  • 8-9 giorni: l'introduzione di verdure (in forma bollita);
  • 10-11 giorni: l'introduzione della groppa.

Se il corpo risponde bene a una dieta, non c'è peggioramento della malattia, i tentativi di somministrazione sono ammissibili: uccelli magri (pollo, tacchino), frutta (banane, mele) - se non c'è allergia a loro, pollinosi con cross-reattività, con buona tolleranza.

In meno del 10% dei bambini con dermatite atopica, allergie o intolleranze alimentari sono fattori stimolanti. Pertanto, le diete di eliminazione hanno un effetto benefico sul decorso della malattia solo in un piccolo gruppo di bambini.

Dieta rotazionale per dermatite atopica

Implica un principio leggermente più complicato di introduzione di nuovi prodotti. Questa non è una dieta rigorosa, quindi può essere prescritta (e più spesso prescritta) al bambino.

  1. Con questo tipo di alimentazione dietetica, è indicato consumare 1 prodotto non più di una volta ogni 4 giorni.
  2. Inoltre, si raccomanda di mangiare solo un tipo di ogni tipo di cibo al giorno: per esempio solo carne di manzo, solo riso e solo kefir.

L'ottimo "inizio" della dieta sono 4 tipi di prodotti: carne, cereali, latticini e 1 verdura.

Quindi, un esempio di una dieta assomiglia a questo:

Quando le allergie alimentari alla dieta non specifica di qualsiasi tipo vengono aggiunte alcune limitazioni. Quindi, in caso di intolleranza alle proteine ​​del latte vaccino, viene prescritta una dieta priva di latticini e, in caso di sensibilizzazione al glutine, una dieta priva di glutine.

La dieta è selezionata in tre fasi:

  1. Eliminazione rigorosa Identificazione degli allergeni causali;
  2. Escludere tutti i fattori scatenanti dalla dieta;
  3. Espansione della dieta per il periodo di remissione.

Assicurati di tenere un diario alimentare!

Ci dovrebbe essere il tipo di cibo registrato, il suo volume e la reazione del corpo. Questo è necessario per facilitare il processo di determinazione dei prodotti trigger. È particolarmente importante mantenere un tale quaderno per i bambini del primo anno di vita durante il periodo dell'alimentazione complementare.

Tabella di allergenicità di prodotti dall'Unione dei pediatri

È accettato di assegnare in modo condizionale prodotti aggressivi in ​​termini di allergia, allergenicità moderata e ipoallergenico. La tabella di allergenicità dei prodotti può variare in diverse fonti, ma solo leggermente.

Tabella dei prodotti consentiti e vietati per le allergie dall'Unione dei Pediatri della Russia (parte 1) Tabella dei prodotti consentiti e vietati per le allergie dall'Unione dei Pediatri della Russia (parte 2)

Reattività incrociata di alcuni prodotti

È molto importante ricordare le reazioni incrociate. Questo problema è particolarmente rilevante nel periodo di esacerbazione della pollinosi.

Tabella: alcuni allergeni alimentari incrociati

Alimentazione dietetica per età

Per età producono dermatite atopica:

  • neonati (0-2 anni);
  • bambini (2-12 anni);
  • adolescenti e adulti (> 12 anni).

La dieta ipoallergenica per ciascuna di queste categorie di età ha il suo, e quindi ha senso considerarli separatamente.

Dieta per adulti e adolescenti

Il debutto della dermatite atopica dopo i 12-15 anni non è un caso "canonico". Più spesso ci sono casi in cui la malattia si è manifestata nell'infanzia o nell'infanzia, quindi ha seguito un lungo periodo di remissione e quindi, sotto l'influenza di alcuni fattori, la malattia si è intensificata nuovamente.

In entrambi i casi, è richiesta la dieta per la dermatite atopica negli adulti. In assenza di ipersensibilità a un particolare prodotto o gruppo di prodotti, viene prescritta una dieta non specifica, ad esempio la dieta Ado, originariamente sviluppata per i bambini, ma abbastanza applicabile negli adulti.

Nel caso di un decorso non grave della malattia, della buona tollerabilità e dell'assenza di polisensibilizzazione, è possibile creare un menu abbastanza vario per la settimana. In generale, la dieta si presenta così:

La dieta per la dermatite atopica negli adolescenti è esattamente la stessa. La dieta deve essere regolata in base al genere, all'età di una persona, alla sua altezza e peso, al livello di stress fisico e mentale, alla presenza di ipersensibilità a qualsiasi prodotto o alla sua intolleranza.

È necessario escludere dalla dieta senza fallo:

  • alcol;
  • cibo da fast food;
  • carne affumicata, sottaceti, sottaceti;
  • bevande energetiche, tonici, bevande gassate;
  • cibi troppo grassi e fritti.

Si raccomanda di smettere di fumare, ridurre lo stress, osservare il sonno e il riposo, mantenere la pulizia nell'appartamento.

Dieta per donne in gravidanza e in allattamento

La dermatite atopica nelle donne in gravidanza è un problema piuttosto serio. La malattia porta molto disagio, non tutti i farmaci possono essere usati durante la gravidanza, i sintomi sono aggravati dalla componente psicologica.

La selezione della dieta dovrebbe essere fatta da un allergologo in tandem con un nutrizionista e ostetrico-ginecologo. Assicurati di monitorare il livello di emoglobina, proteine ​​nelle urine, glicemia.

Un menu di esempio di una donna incinta per il giorno potrebbe assomigliare a questo:

  • Prima colazione. Porridge sull'acqua con bacche fresche, come i mirtilli (eccetto fragole e fragole), miele (in assenza di pollinosi), tè;
  • Seconda colazione Banana, un bicchiere di kefir;
  • Pranzo. Insalata di cavolo fresco con olio d'oliva, zuppa di verdure, carne bollita, riso, tè;
  • Ora del tè Mela, yogurt naturale;
  • Cena. Fegato di manzo, verdure al vapore, rosa selvatica;
  • Seconda cena Kefir.

Vale la pena prestare attenzione a:

La dieta di una donna incinta non influisce sullo sviluppo della dermatite atopica nel nascituro.

Che una dieta ipoallergenica per una donna durante l'allattamento riduce significativamente il rischio di sviluppare questa malattia in un bambino. (secondo le raccomandazioni cliniche federali per la diagnosi e il trattamento della dermatite atopica).

Durante l'allattamento

La dieta della mamma per la dermatite atopica nei neonati è obbligatoria e approssimativamente simile a quella offerta per le donne incinte.

La differenza è che è necessario prendere in considerazione la presenza di allergia a un particolare prodotto in un bambino e regolare la dieta in questo senso.

  1. È necessario escludere tutti i prodotti altamente allergici, indipendentemente dal modo in cui sono trasportati da donne e bambini.
  2. Ridurre al minimo l'uso di cibo con una allergenicità media.

Una dieta con dermatite atopica per una madre che allatta implica l'uso obbligatorio di complessi vitaminico-minerali, prodotti con attività probiotica (ad esempio, il prodotto dello yogurt bifilitico).

Nel caso in cui la diagnosi di dermatite atopica sia fatta per la donna che allatta al seno, e quindi non può fornire una buona alimentazione al bambino a causa dell'elevato numero di restrizioni nel cibo, si raccomanda il trasferimento del bambino da HB ad alimentazione artificiale o mista.

Dieta per i bambini

Nel caso in cui la dermatite atopica si trova in un neonato o un neonato, il modo principale per correggere la malattia è limitare la dieta della madre. Nel caso in cui sia impossibile o inefficace, si raccomanda la transizione all'alimentazione con miscele di latte artificiale.

La dieta per la dermatite atopica nei neonati implica due punti:

  • corretta selezione della formula infantile;
  • corretta introduzione di alimenti complementari.

Come miscela per prodotti alimentari con proteine ​​altamente idrolizzate, o alimenti a base di proteine ​​isolate di soia, si dovrebbe usare.

Foto: Nutrilon Pepti TSC

Nella prima fase della terapia (quando la dieta viene selezionata durante l'esacerbazione), è necessario l'uso di miscele terapeutiche specializzate:

  • Alfaro;
  • Nutrilak Peptide SCT;
  • Nutrilona Pepti TSC;
  • Pregestimila;
  • Nutramigena;
  • Frisopepa;
  • Frisopep AU;
  • Nutrilaka Soia;
  • Nutrilona Soia;
  • Frisosoi;
  • Humans SL;
  • Enfamila soia.

Nella seconda fase, quando si espande la dieta, è accettabile utilizzare una miscela a base di proteine ​​parzialmente idrolizzate:

Recentemente, i mix di prodotti caseari con l'aggiunta di pro- e prebiotici sono stati utilizzati attivamente:

  • Baby GA;
  • Nutrilon GA 1 e 2;
  • Nutrilona Comfort 1 e 2;
  • Humans HA 2;
  • NANA HA 2 (arricchito con bifidobatteri);
  • Nutramigen LGG (arricchito con lattobacilli).

Video utile dall'Unione dei pediatri della Russia

Le regole per l'introduzione di alimenti complementari per bambini con dermatite atopica sono le seguenti:

  • introduzione solo nel periodo di remissione;
  • l'inizio dell'introduzione - 5-6 mesi (è dimostrato che una successiva introduzione non ha senso, perché non garantisce l'assenza di allergie alimentari);
  • gli alimenti complementari dovrebbero essere monocomponenti;
  • i prodotti non devono contenere latte, glutine, zucchero, sale, brodo, conservanti, coloranti o aromi artificiali;
  • in presenza di diarrea, vengono introdotti prima i cereali, i fissaggi delle feci - le puree vegetali;
  • anche i prodotti ipoallergenici dovrebbero essere selezionati in base ai risultati dei test cutanei e delle analisi del sangue sotto la supervisione di un allergologo;
  • per sei mesi è necessario introdurre purea di carne - tacchino, agnello, maiale (manzo e vitello - solo se non c'è ipersensibilità alle proteine ​​del latte vaccino);
  • si consiglia di introdurre la frutta solo entro la fine del primo anno di vita e solo lavorata termicamente;
  • inserire l'uovo e il pesce è proibito.

Tabella: una serie di prodotti inclusi nel menu di una dieta non specifica per la dermatite atopica

Menu di esempio per dermatite atopica per bambini da 6 mesi a 1 anno

Nella tabella qui sotto puoi vedere il menu di esempio. Può essere usato come base. Se non c'è alcuna allergia, prova ad aggiungere uova e alimenti dall'ultima colonna della tabella degli alimenti (vedi sopra).

Tabella: opzione alimentare per bambini atopici da 6 mesi a 1 anno

Dieta per bambini da 1 anno a 3 anni

Il periodo di espansione della dieta è un momento molto importante. È necessario ridurre gli effetti antigenici e istaminici-liberali sul corpo, stabilizzare il lavoro del tratto digestivo e ottenere la completa remissione della malattia.

La dieta per dermatite atopica dei bambini deve essere rigorosamente controllata.

È in questo momento che iniziano i dolcetti, "nutrire" gli ospiti del bambino con cioccolatini, dolci e altri dolci.

È assolutamente inaccettabile guidare un bambino in ristoranti fast food, per nutrire il cibo "da un adulto".

La base di una dieta ipoallergenica a questa età è presa dalla dieta Pevzner n. 5, prescritta per la patologia del sistema epatobiliare.

  • Il cibo è offerto meccanicamente e risparmiando termicamente.
  • È inaccettabile usare i condimenti (ad eccezione di una piccola quantità di sale), una grande quantità di olio.

Tuttavia, tutti i piatti devono avere buone proprietà organolettiche in modo che il bambino non li rifiuti e non cerchi di sostituire i biscotti, i dolci e altre prelibatezze simili.

Nel caso in cui la polisensibilizzazione non consenta di formare una dieta a tutti gli efetti, a volte viene prescritta una speciale alimentazione medica, incluso l'uso di miscele a base di proteine ​​idrolizzate o amminoacidi sotto forma di porridge o in forma alcolica. È consentito utilizzare diete rotazionali, basate su prodotti condizionatamente portatili.

La dieta approssimativa del bambino può essere la seguente:

  • Prima colazione. Casseruola di ricotta con marmellata di mele, tè;
  • Seconda colazione Pera, yogurt naturale;
  • Pranzo. Insalata di barbabietole, zuppa di brodo di manzo secondario, fegato in umido, purè di patate, composta di frutta secca;
  • Ora del tè Kefir, biscotti magri;
  • Cena. Polpette di carne, riso, mela, tè;
  • Seconda cena Ryazhenka, pan di zenzero.

Un'altra opzione di cibo:

Tabella: dieta per un bambino con dermatite atopica

Ricette per la dermatite atopica

Non è così facile trovare una ricetta che non includa prodotti allergenici.

  1. Le ricette per le persone che soffrono di dermatite atopica non dovrebbero includere alimenti altamente allergenici come "essenziali".
  2. Si raccomanda di ridurre al minimo l'uso di cibo di media allergenicità.
  3. Vale la pena notare che molti allergeni sono termolabili e perdono la loro "aggressività" durante il trattamento termico. Questo è particolarmente vero per le verdure.
  4. Le verdure e la frutta crude sono pulite dalle pelli.
  5. I cereali prima della cottura vengono bagnati e lavati più volte.

Cosa può essere preparato per una persona che soffre di dermatite atopica?

Caratteristiche cottura porridge

L'opzione migliore per la colazione è il porridge.

  • È necessario cuocerlo in acqua (o brodo di carne), senza usare grandi quantità di sale e zucchero.
  • Il burro può essere aggiunto al porridge (se non c'è allergia al latte).
  • Nel porridge, è possibile aggiungere frutta secca o frutta fresca portatile, miele (in assenza di pollinosi).
  • I dadi come additivo non funzioneranno.

Per preparare un pasto completo, devi cucinare la zuppa. Per chi soffre di allergie, sono preferibili le zuppe di verdure o il brodo secondario.

Foto: brodo secondario

Brodo di cottura:

  1. La carne viene messa a bagno in acqua fredda per 1 ora.
  2. Preparato in acqua bollente 30 min. Brodo si fonde 1-2 volte.
  3. Si versa acqua fredda, si cuoce la carne e successivamente si fa zuppa.

Ricetta per zuppa di coniglio e verdure

  • carne di coniglio (80 g);
  • broccoli (70 g);
  • zucchine (60 g);
  • porridge di riso per bambini.

Fai bollire il coniglio in una quantità sufficiente d'acqua fino a cottura, aggiungi i broccoli e le zucchine sbucciate, cuoci per altri 15 minuti. Schiacciare i componenti ottenuti in un frullatore, nel brodo rimanente sciogliere il porridge di riso. Mescolare la purea risultante, un po 'di sale.

Zuppa a base di latte

Adatto per i bambini piccoli:

  • patate (40 g);
  • cavolfiore (50 g);
  • zucca (50 g);
  • zucca (50 g).

Lessare patate e cavoli, e zucca e zucca - pripotit. Il frullatore mescola le verdure fino a ottenere una consistenza omogenea. Preparare una miscela di latte ipoallergenico. Mescolare entrambi i componenti, aggiungere il brodo vegetale, un po 'di sale. Porta a ebollizione, fresco.

Piatti a base di carne

Per cena, puoi cucinare un tacchino. Sarà richiesto:

  • carne di tacchino (400 g);
  • zucchine (150 g);
  • farina di riso (2 cucchiai).

Macina il tacchino e le zucchine in un tritacarne, aggiungi la farina, sale un po ', mescola. L'imbottitura risultante ha battuto, forma le polpette.

Si può cucinare a bagnomaria (circa 50 minuti), o in una casseruola - spalmare il fondo con olio d'oliva, versare 1 cucchiaio. acqua, cuocere a fuoco lento (circa 40 minuti).

Polpettine di manzo

  • carne di manzo,
  • pane bianco (se permesso),
  • sale a piacere

Per cucinare hamburger di manzo, è necessario lavare la carne molto accuratamente, pulirla da grasso, tendini e cartilagine. Macinare in un tritacarne, salare.

Se non c'è allergia al grano e al glutine, è possibile aggiungere acqua e pane bianco macinato alla carne macinata (solo dopo aver consultato un medico!). Formare le cotolette, cuocere a bagnomaria o al forno per almeno un'ora.

Pertanto, la dermatite atopica è una malattia grave che richiede un'attenzione particolare non solo per il trattamento, ma anche per le misure preventive. La dieta per la dermatite atopica è la fase più importante della terapia.

Le restrizioni prescritte devono essere rigorosamente osservate, poiché altrimenti (anche in assenza di allergie alimentari) si sviluppano gravi complicazioni, portando un disagio apprezzabile. È molto importante integrare la terapia dietetica con l'uso di complessi vitaminico-minerali, pro- e prebiotici e, se necessario, nutrizione medica.

  1. Raccomandazioni cliniche federali per la diagnosi e il trattamento della dermatite atopica, RAAKI. Link: nrcii.ru/docs/4.atopic_dermatitis.pdf
  2. Dermatite atopica L.S. Namazova, N.I. Voznesenskaya, A.G. Surkov. Rivista "Il medico curante". Collegamento: lvrach.ru/2006/04/4533744
  3. Il blog del pediatra. Link: mama-doctor.ru

Dermatite atopica e diatesi

La dermatite atopica si manifesta sulla pelle, ma le radici della malattia entrano nella genetica, nelle disfunzioni immunitarie e nei disturbi digestivi. Le allergie alimentari sono il primo segnale di atopia nel corpo. Successivamente, può trasformarsi in rinite allergica o asma bronchiale.

Prima di tutto, i medici indirizzano l'attenzione dei pazienti sui principi generali della nutrizione sana, le diete sono applicate: eliminazione, rotazione o ipoallergenico. L'altro aspetto del trattamento è l'identificazione dell'allergene e la sua esclusione dalla dieta. Questo approccio consente di influenzare sistematicamente l'adeguatezza della risposta immunitaria ed eliminare la probabilità di un'altra irritazione alimentare.

1 Principi generali di un'alimentazione sana per la pressione sanguigna

I bambini con AD, così come i loro coetanei sani, devono garantire un'alimentazione sana ed equilibrata, che includa:

  • menu completo;
  • assunzione di cibo 5 volte al giorno, ma senza coercizione o persuasione;
  • bevande di alta qualità a basso contenuto di zucchero (o meglio senza di essa);
  • un ragionevole equilibrio tra consumo di proteine ​​animali e vegetali;
  • l'uso di un numero sufficiente di cereali integrali, legumi, verdure e frutta (tenendo conto dell'età e delle reazioni individuali).

controindicato:

  • fast food;
  • prodotti contenenti coloranti;
  • additivi alimentari;
  • grassi trans;
  • lievito di birra;
  • anidride carbonica.

Bambini in età prescolare e adolescenti non danno fritto, salato, affumicato.

I nutrizionisti suggeriscono di fare il menu sulla base della tabella dei prodotti consentiti e vietati. Invece di acquistare il gelato, si consiglia di preparare un dessert alla frutta e le patatine fritte possono essere sostituite con mele essiccate o patatine dolci.

È importante considerare l'influenza dell'ambiente sul bambino. I cambiamenti nell'alimentazione dovrebbero riguardare il menu all'asilo e alla scuola, alle feste e agli eventi sociali.

Come usare inalatori e nebulizzatore: caratteristiche di uso domestico

2 Determinazione a fasi dell'allergene

Un menu giornaliero per bambini non può essere compilato fino all'installazione di un prodotto allergico. Ci possono essere uno o più irritanti alimentari. Sono rilevati da test di laboratorio e monitorano la reazione del bambino al cibo mangiato. Per escludere errori durante lo studio, si consiglia alle madri di tenere diari alimentari.

Dieta per la dermatite atopica: come creare un menu per adulti e bambini

2.1 dieta di eliminazione

Uno strumento efficace per identificare un allergene è una dieta di eliminazione. Si basa sul principio dell'eliminazione graduale dei potenziali allergeni dalla dieta, seguita dalla loro inclusione sotto forma di "provocazione". La durata dell'osservazione va da 3 a 5 settimane.

La dieta può essere divisa in tre fasi.

  1. 1. Esclude tutti i tipi di fruttosio e glucosio, compresi zucchero, miele, frutta, salse. L'obiettivo è quello di verificare l'infezione con candidosi. Se le condizioni del bambino migliorano marcatamente con questa dieta, allora la causa è un fungo. Il regime senza zucchero continua. Iniziare il trattamento della malattia identificata. I passi successivi vengono eseguiti solo su raccomandazione di un nutrizionista.
  2. 2. Quindi ogni due giorni, un possibile allergene viene rimosso dal menu. Durante questo periodo, è importante aderire ai principi di una corretta alimentazione. Se la condizione della pelle del bambino migliora, il giorno prima è stato ritirato dal menu un prodotto pericoloso. L'elenco dei prodotti per la ricerca è concordato con il medico.
  3. 3. Al termine dei test con una riduzione del menu, iniziano a restituire un prodotto ogni 2-3 giorni. La condizione principale è usarla più volte al giorno in quantità sufficienti. Questo allergene dà una reazione il giorno dell'ammissione.

I risultati saranno affidabili se garantiti per introdurre un singolo prodotto e non una combinazione di diversi nel piatto. Quindi, prova separatamente la pasta e il latte e non cucinare la zuppa di spaghetti al latte.

Una dieta di eliminazione termina con l'identificazione di 1-2 allergeni, che vengono successivamente esclusi dal menu.

Segni di allergia alla miscela nei neonati e metodi di terapia

2.2 Dieta Rotary

Una dieta di rotazione è anche progettata per identificare i potenziali allergeni. Ma è usato quando il bambino reagisce a quasi tutto il cibo. In questo caso, la madre osserverà la reazione a gruppi di prodotti, ognuno dei quali appare nel menu ogni 4 giorni.

Il metodo richiede una preparazione preliminare. Viene testato un solo tipo di verdura, frutta, cereali e carne al giorno. Fanno una lista di piatti per colazione, pranzo, cena e spuntini.

Se il menu causa una reazione, in futuro ciascuno dei componenti viene testato con altri prodotti dopo 5 giorni. In attesa di una risposta a nuove combinazioni. La dieta continua fino alla determinazione di uno stimolo specifico. Pertanto, il metodo di modifica dei componenti identifica l'allergene, che successivamente sarà escluso dalla dieta.

2.3 Dieta ipoallergenica

Compilando una dieta ipoallergenica con dermatite atopica, la famiglia si trova sullo sfondo di una dieta sana, sapendo quale prodotto causa una reazione in un bambino. Ora la cosa principale è rimuovere completamente il componente pericoloso da tutti i piatti.

Ad esempio, si è scoperto che l'allergia provoca l'albume. Ciò significa che, oltre alle uova strapazzate, saranno vietate: charlottes, biscotti, meringhe, maionese, ecc. Le cotolette dovrebbero essere preparate con carne macinata fatta in casa senza uova.

I medici avvertono i pazienti sul fenomeno degli allergeni crociati. Ciò significa che se un bambino ha una reazione al latte di mucca, allora la carne può anche causare arrossamenti e irritazioni della pelle. Se il pk-test ha mostrato il pericolo di muffa, la cottura di kvas o lievito può portare a un peggioramento della salute.

Dopo la completa esclusione delle fonti di dermatite, si dovrebbero determinare i prodotti contenenti istamina. Il loro numero nel menu dieta sarà minimo. E ogni pasto con tali componenti dovrebbe essere registrato nel diario.

Degli altri prodotti, i genitori possono cucinare i pasti con il giusto trattamento termico:

  1. 1. La frittura di cibo è sostituita dalla cottura o dalla cottura a vapore.
  2. 2. Tutta la frutta e la verdura vengono lavate accuratamente con acqua calda.
  3. 3. La carne viene immersa nell'acqua ghiacciata per un'ora e solo successivamente viene sottoposta a ulteriori trattamenti.
  4. 4. I cereali vengono cotti per almeno 1,5-2 ore o vengono utilizzati cereali senza glutine.

3 Caratteristiche della dieta a seconda dell'età

Il più delle volte, la dermatite si verifica nei bambini. L'arrossamento e la desquamazione della pelle del viso si verificano nei neonati allattati e nutriti artificialmente. Questo fatto, e in seguito una serie di studi, dimostra che la dieta della mamma su HB non ha una connessione diretta con la reazione allergica in un bambino.

3.1 La dieta di una madre che allatta

I pediatri raccomandano alle madri che allattano di attenersi alle restrizioni alimentari. Oltre alle controindicazioni assolute dovrebbero essere abbandonate salsicce, cioccolato, caffè, conserve, sottaceti, frutti di mare, funghi, agrumi. La sostituzione si trova in cereali integrali, verdure, latticini.

Se in tali condizioni l'eruzione cutanea del bambino non va via, la madre dovrebbe applicare le regole della dieta di eliminazione per se stessa. Le voci del diario nutrizionale aiuteranno a rintracciare il prodotto che non si adatta al bambino.

L'atopia non è un'indicazione per fermare l'allattamento al seno e passare a una miscela. Ma se un bambino con dermatite ottiene nutrizione artificiale, il medico prima di tutto esclude l'uso del latte vaccino. È un allergene riconosciuto, che è responsabile per aumentare il rischio di attacchi d'asma nei bambini sotto i 4 mesi e il rischio di asma nei bambini sotto i 4 anni.

Ai primi segni di dermatite atopica, il latte di capra dovrebbe essere introdotto nella dieta. Questa sostituzione è efficace solo quando il sistema digestivo del bambino risponde al latte di mucca β-lattalbumina. In alfaalalbumina di capra prevale, che dà un risultato positivo nel 5% dei bambini. In altri casi, l'allergia è causata dalla caseina, che è contenuta sia nel latte di capra che in quello di mucca.

3.2 Neonati alimentati con lattanti fino a 6 mesi

Questi bambini richiedono particolare attenzione e assistenza da parte di un pediatra. L'aspetto di un'eruzione da miscele di prodotti lattiero-caseari e cereali - il primo segnale per l'eliminazione completa del latte di mucca dall'alimentazione dei lattanti. Sono sostituiti da formulazioni di latte di capra (Nenny, Goat). Di solito, quando si passa a nuovi prodotti, arrossamento e rash vanno via.

Se l'irritazione continua, quindi andare a una miscela con proteine ​​idrolizzate. In questo prodotto, le molecole proteiche sono divise in piccoli pezzi che sono più facili da digerire. Le materie prime per la lavorazione sono siero di latte, soia. I pediatri mettono in guardia dal pericolo di introdurre nella dieta di bambini fino a 10 mesi miscele di proteine ​​di soia. La ragione è la presenza di fitoestrogeni (genisteina e daidzeina). Nelle ragazze, causano la pubertà precoce, e nei ragazzi, compromissione dello sviluppo fisico. I fitoacidi di soia impediscono l'assorbimento di calcio, magnesio, ferro e zinco.

Oggi l'industria offre miscele altamente idrolizzate, le cui proteine ​​vengono assorbite facilmente e senza dolore. L'unico inconveniente della lavorazione profonda è la riduzione del gusto del prodotto. Si mescola con l'idrolizzato completo amaro. Un altro svantaggio è l'alto costo di tali alimenti per l'infanzia.

Una piccola percentuale di bambini può persino reagire a miscele altamente idrolizzate. La prevenzione della dermatite in questo caso aiuterà a condurre un test preliminare. La miscela diluita viene applicata sulla pelle e leggermente graffiata. Se c'è arrossamento, allora puoi nutrire il bambino solo con miscele di amminoacidi.

3.3 Prima alimentazione nei bambini con AD

Dr. Komarovsky offre uno schema classico di alimenti complementari: iniziare a 6 mesi:

  1. 1. Per i campioni vengono selezionate le verdure dalla lista sicura - broccoli, zucchine, cavolfiori.
  2. 2. Il prodotto viene bollito senza sale, macinato in un frullatore e offerto al bambino in piccole porzioni.
  3. 3. A poco a poco, se il vegetale non causa irritazione, la porzione viene aumentata e un'alimentazione viene sostituita con essa.

La procedura di solito dura una settimana.

È meglio iniziare in remissione, con la pelle meno infiammata. Dopo aver completato con successo un prodotto, fare una pausa per 2-3 giorni e inserire il successivo.

In futuro, la madre può sperimentare il menu utilizzando i prodotti consentiti. Ad esempio:

  1. 1. Prima alimentazione: latte materno o una miscela adatta.
  2. 2. Seconda alimentazione: 10% di porridge senza latte con aggiunta di latte materno o una miscela di olio vegetale, purea di frutta.
  3. 3. Terzo: purea di verdure con olio vegetale.
  4. 4. Quarto: un piatto di cereali e verdure, o di carne e verdure con l'aggiunta di olio vegetale.
  5. 5. Quinto: latte materno o una miscela adatta.

3.4 Menù dietetico per bambini sotto i 6 anni

Il menu del bambino in età prescolare è ancora più facile da fare, dato che il bambino mangia cibo "per adulti", ed è più difficile, dal momento che può essere capriccioso e rifiutarsi di mangiare. I genitori dovrebbero imparare il principio principale della combinazione:

  • hanno solo prodotti ipoallergenici a loro disposizione;
  • è necessario diversificare il tavolo il più possibile;
  • i piatti dovrebbero essere belli, appetitosi.

Menu del giorno:

  1. 1. Preparare i cereali per la prima colazione, aggiungere verdure o macedonie, prodotti caseari (singolarmente).
  2. 2. A pranzo vengono offerti zuppe, piatti di carne al vapore, verdure al vapore e composte.
  3. 3. A pranzo, di solito servivano latticini con frutta.
  4. 4. Per la cena, preparare insalate o verdure al vapore, carne bollita.

I pasti per gli scolari e gli adolescenti più giovani si basano sugli stessi principi, ma differiscono dal menu dei bambini per le dimensioni delle porzioni. A questa età, seconda colazione rilevante, composta da frutta, latticini, tè con pasticcini senza lievito.

I problemi con la pelle atopica spesso colpiscono il più piccolo. Entro 3-4 anni, se la famiglia ha rispettato le raccomandazioni dell'allergologo, le esacerbazioni della dermatite stanno diventando meno comuni e completamente curate. In questi casi, si dice che il bambino "ha superato" la malattia.

Sia gli adulti che i bambini spesso soffrono di dermatite atopica. Nei bambini, la malattia si sviluppa con maggiore sensibilità a vari alimenti o sostanze che li compongono.

Inoltre, la predisposizione ereditaria può essere la causa della patologia cutanea, cioè se la madre soffre di allergie. In questo caso, i medici raccomandano l'adesione a una dieta ipoallergenica per le madri che allattano con dermatite atopica. Lo schema correttamente progettato aiuta a ridurre le reazioni allergiche.

La necessità di rispettare le regole nutrizionali durante il periodo dell'allattamento al seno del bambino è dovuta all'ingresso nel corpo dei bambini di tutte le sostanze che la donna stessa riceve con il cibo. Tuttavia, nel bambino, alcuni organi ancora non riescono a svolgere le loro funzioni, quindi, qualsiasi prodotto mangiato dalla madre a causa dell'imperfezione del sistema digestivo può trasformarsi in briciole in stimoli atopici.

Ma se la mamma controlla la sua dieta, ridurrà i segni di dermatite, se ce ne sono. Pertanto, una dieta ipoallergenica è una prevenzione semplice ed economica delle allergie dermatologiche.

Principi di una dieta classica per le mamme che allattano al seno

Le osservazioni mediche mostrano che l'ipersensibilità nei bambini con neurodermite nella maggior parte dei casi si sviluppa nelle uova di pollo e nelle proteine ​​del latte vaccino. Richiedono l'esclusione dalla dieta insieme ad altri prodotti che aumentano le reazioni negative del corpo e accelerano la sua sconfitta da parte degli allergeni. Questa categoria di prodotti include:

  • cipolle;
  • aglio;
  • ravanello;
  • frutti di ravanello;
  • condimenti piccanti;
  • brodi di funghi, carne e pesce grassi, pollo fatto in casa.

Allo stesso tempo, i medici non costringono le persone ad abbandonare completamente il latte e le uova, perché questi prodotti contengono elementi importanti per il funzionamento di un organismo adulto. Al fine di ridurre al minimo l'insorgenza di diatesi nei bambini, gli esperti suggeriscono che le madri che allattano dovrebbero elaborare a fondo tali alimenti. Per le uova, questa può essere una bollitura di 10 minuti, per il latte - una lunga bollitura o maturazione.

Per quanto riguarda la solita pasta, zucchero, cereali e pane integrale, durante lo sviluppo di una dieta ipoallergenica con dermatite atopica, il loro numero si riduce di 4 o 5 volte. Il consumo di sale è ridotto di un terzo. È necessario escludere dalla dieta:

  1. miele;
  2. noci;
  3. frutti di mare;
  4. cacao, caffè e loro derivati;
  5. conserve e sottaceti;
  6. bevande fermentate e soda;
  7. ricchi brodi;
  8. dolci e dolci;
  9. qualsiasi cibo con conservanti e coloranti;
  10. bacche, frutti e radici con bucce rosse e arancio.

Mais, prugne, cavoli, carote, legumi e uva durante l'allattamento possono essere utilizzati in piccole quantità. Ma la donna deve seguire le reazioni del bambino al cibo che prende. Quando il disturbo della sedia nei neonati e le eruzioni cutanee sul corpo dai prodotti si rifiutano completamente.

Prodotti consentiti per le madri che allattano

I principi della dieta delle dermatiti atopiche nelle madri adulte dovrebbero essere basati sui seguenti prodotti:

  • cereali - riso, mais, grano saraceno, orzo e avena;
  • latticini sotto forma di yogurt naturale "vivo", ricotta a basso contenuto di grassi, kefir;
  • carne di pollo, filetto di tacchino, maiale non grasso e manzo;
  • verdure e frutta di colore verde, succhi da loro.

La tecnologia di cottura dei piatti a base di carne prevede la loro stufatura, bollitura e cottura. Fritto per le madri che allattano è vietato. I polpettoni di carne sono autorizzati a vapore. Il pane può essere mangiato segale o grano di 2 ° grado. Come bevande è utile usare tè alle foglie, bevande alla frutta, frutta in umido, foglie di tè alla rosa canina. Una donna può usare bevande a base di erbe dopo l'approvazione di uno specialista.

In generale, i medici sono avversari di severe diete antiallergiche per le madri che allattano. Hanno ripetutamente confermato che il cibo potenzialmente pericoloso può agire come un provocatore di allergia, ma il rifiuto di tali piatti non protegge dallo sviluppo della malattia. È anche importante che l'alimentazione con il latte materno introduca il corpo del bambino con varie sostanze provenienti dal corpo della madre. In questo momento, il sistema immunitario dei bambini sta imparando a respingere tutti i tipi di sostanze irritanti.

Una donna può mangiare normalmente, ma in porzioni e senza abusare del cibo. Non dimenticare che la stretta aderenza a una dieta ipoallergenica minaccia la madre e il bambino con una carenza di elementi utili. Per un bambino, il pericolo è completato da un ritardo nello sviluppo.

Video: dieta per le madri che allattano.

Menù razionale per mamma con neurodermatite nei neonati

Nel preparare il menu per la dieta della madre per la dermatite atopica nei bambini, sono consentite varie ricette. La cosa principale è che tutti sono ben assorbiti dal corpo della donna e non provocano eruzioni allergiche. Considera quale potrebbe essere il menu giornaliero di una madre che allatta.

  1. farina d'avena con mela verde fresca e tè;
  2. porridge di miglio con pera o zucca, tè;
  3. porridge di grano saraceno, bollito dopo 2 ore di cereali in ammollo e aromatizzato con una piccola quantità di burro, tè.
  • zuppa di broccoli, pasta con polpette di carne di vitello al vapore, composta;
  • zuppa di orzo perlato, purè di patate e spezzatino di manzo, composta;
  • zuppa di cavoli, patate e cavoli in umido e polpette di pollo, frutta in umido;
  • Minestra di verdura frullata con olio vegetale, manzo bollito per pasta, composta di frutta secca.

Pranzo o merenda:

  1. succo di frutta;
  2. un bicchiere di kefir;
  3. yogurt naturale e mela verde;
  4. pasticcini salati, brodo di rosa canina.
  • gnocchi di ricotta pigro e tè debole e non dolce;
  • porridge di miglio senza glutine, cotolette di pollo, verdure bollite / al forno, frutta verde, tè;
  • casseruola di ricotta, gelatina di mirtilli rossi;
  • zuppa di spaghetti al latte, mors.

Durante il pranzo, puoi mangiare un paio di fette della pasticceria di ieri ogni giorno.

Un'Altra Pubblicazione Sulle Allergie

Unguenti e creme per dermatite atopica per adulti e bambini

La dermatite atopica è una malattia comune che può colpire sia gli adulti che i bambini, compresi i neonati.Questa malattia è una forma cronica di dermatite atopica, una manifestazione cutanea di una reazione allergica del corpo, ed è di natura ricorrente, che si verifica occasionalmente in un paziente per tutta la vita.


Papillomi sul pene: cause di occorrenza e metodi di lotta

Papillomavirus umano o HPV si manifesta con la formazione di papillomi (verruche) sulla pelle. Diversi ceppi di questo virus appaiono in modo diverso, interessando diverse parti del corpo e delle mucose.


Brufoli sui capezzoli e intorno

Perché i dossi appaiono sui capezzoli e intorno, c'è il rischio di penetrazione delle infezioni, quando il loro aspetto è sicuro, e in quali casi dovremmo pensare alla presenza della malattia?


Come riconoscere il fungo dell'unghia del piede

Oscuramento della lamina ungueale, ispessimento, stratificazione e deformazione - tutto questo può essere un segno dello sviluppo del fungo del chiodo (onicomicosi).