Malattia del piede - foto, sintomi e trattamento

L'erisipela è una malattia infettiva causata da streptococchi emolitici. Infiammazioni e deformità colpiscono un'area ben definita della pelle, accompagnata da febbre e intossicazione del corpo.

Poiché le attività degli streptococchi di gruppo A sono considerate il motivo principale per cui una persona sviluppa un'erisipela (vedi foto), il trattamento più efficace si basa sull'assunzione di penicilline e altri farmaci antibatterici.

cause di

Perché c'è un'erisipela sulla gamba e cos'è? La causa principale dell'erisipela è lo streptococco, che entra nel flusso sanguigno a causa di qualsiasi danno alla pelle, abrasioni, microtraumi. Ipotermia e stress, eccessiva abbronzatura svolgono anche un ruolo.

Tra i fattori che possono portare allo sviluppo dell'erisipela, un posto importante è occupato dallo stress e da un sovraccarico costante, sia emotivo che fisico. I restanti fattori determinanti sono:

  • brusche cadute di temperatura (diminuzione e aumento della temperatura);
  • danno alla pelle (graffi, morsi, punture, crepe, dermatite da pannolino, ecc.);
  • eccessiva abbronzatura;
  • vari lividi e altre lesioni.

Nella stragrande maggioranza dei casi, l'erisipa si sviluppa sulle braccia e sulle gambe (piedi, gambe); l'infiammazione si verifica molto meno frequentemente sulla testa e sul viso, l'infiammazione all'inguine (perineo, genitali) e sul corpo (stomaco, fianchi) sono considerati i più rari. Anche le mucose possono essere colpite.

La malattia è contagiosa alla gamba?

L'erisipela della pelle è una malattia contagiosa, poiché la causa principale della sua comparsa è un'infezione trasmessa in sicurezza da una persona all'altra.

Quando si lavora con un paziente (trattamento del sito di infiammazione, procedure mediche) si raccomanda di usare i guanti, dopo aver completato il contatto, lavarsi accuratamente le mani con il sapone. La principale fonte di malattie causate da streptococco è sempre una persona malata.

classificazione

A seconda della natura della lesione, l'erisipela si presenta sotto forma di:

  • Forma bollosa - si forma vesciche con essudato sieroso sulla pelle. Il grado estremo di questa forma è il verificarsi di cambiamenti necrotici - le cellule della pelle muoiono e praticamente non si rigenerano nella zona interessata.
  • Forme emorragiche - nel sito della lesione, i vasi diventano permeabili e la formazione di lividi è possibile.
  • Forma eritematosa: il sintomo principale è il rossore e il gonfiore della pelle.

Per determinare il trattamento corretto per l'erisipela, è necessario determinare con precisione la gravità della malattia e la natura del suo decorso.

sintomi

Il periodo di incubazione dell'erisipela va da alcune ore a 3-4 giorni. I medici di patologia sono classificati come segue:

  • per gravità - stadio lieve, medio e grave;
  • dalla natura del corso - forma eritematosa, bollosa, eritematosa-bollosa ed eritematosa-emorragica;
  • localizzazione - localizzata (in una zona del corpo), comune, lesione metastatica.

Dopo il periodo di incubazione, il paziente presenta sintomi di erisipela sulla gamba, tra cui debolezza generale, affaticamento e malessere. Dopo questo, la temperatura aumenta improvvisamente, e brividi e mal di testa appaiono. Le prime ore di manifestazione dell'erisipela sono caratterizzate da una temperatura molto elevata, che può raggiungere i quaranta gradi. C'è anche dolore muscolare alle gambe e alla zona lombare, la persona ha dolore alle articolazioni.

Una caratteristica del processo infiammatorio è il colore rosso vivo delle aree interessate, come le fiamme. I bordi chiaramente contrassegnati presentano elevazioni lungo la periferia - la cosiddetta parete infiammatoria.

Una forma più complessa - eritematosa-bollosa. In questo caso, al primo o al terzo giorno della malattia, le bolle si formano con un liquido chiaro sul centro della malattia. Scoppiano formando croste. Un trattamento favorevole porta alla guarigione e alla formazione della pelle giovane dopo la sua perdita. In caso contrario, possono verificarsi ulcere o erosioni.

Piede di Rozhna: foto della fase iniziale

Forniamo la visione di foto dettagliate per scoprire come questo disturbo si presenta nella fase iniziale e non solo.

Come trattare l'erisipela?

Se parliamo di lieve severità, allora c'è abbastanza trattamento a casa. Ma nei casi gravi e trascurati non può fare a meno dell'ospedalizzazione nel reparto chirurgico.

Il trattamento più efficace per l'erisipela sulla gamba include necessariamente la prescrizione di antibiotici. Per massimizzare il loro effetto, il medico deve prima scoprire il più efficace di loro in ogni caso particolare. Per fare questo, andare alla storia.

Nella maggior parte dei casi, vengono utilizzati i seguenti farmaci:

  • lincomicina;
  • la penicillina;
  • cloramfenicolo;
  • eritromicina;
  • Tetraciclina.

Oltre agli antibiotici, il trattamento farmacologico include altri usi.

  1. Per alleviare le manifestazioni dolorose e gravi della malattia e il trattamento sintomatico, vengono utilizzati agenti antipiretici, diuretici e vascolari.
  2. Mezzi che riducono la permeabilità dei vasi sanguigni - la loro ricezione è anche necessaria in alcuni casi.
  3. Nei casi in cui il decorso grave della malattia è complicato dall'intossicazione, gli agenti di disintossicazione, come la reopolyglucina e / o la soluzione di glucosio, vengono utilizzati nella lotta per la salute.
  4. Vitamine dei gruppi A, B, C, ecc.,
  5. Farmaci anti-infiammatori

La crioterapia e la fisioterapia sono anche mostrate a un paziente con erisipela: irradiazione ultravioletta locale (UVR), esposizione a corrente ad alta frequenza (UHF), esposizione a deboli scariche di corrente elettrica, terapia laser nell'intervallo di luce infrarossa.

prospettiva

La prognosi della malattia è condizionatamente favorevole, con un trattamento tempestivo adeguato vi è un'alta probabilità di una cura completa e il ripristino delle capacità lavorative. In alcuni casi (fino a un terzo), è possibile la formazione di forme ricorrenti della malattia, che sono molto più curabili.

complicazioni

Se non iniziata durante il trattamento o non è completamente implementata, la malattia può provocare alcune conseguenze che richiedono una terapia aggiuntiva:

  1. Gonfiore e linfostasi sulla gamba, che porta a elefantiasi e malnutrizione nei tessuti.
  2. Se si ottiene un'ulteriore infezione può verificarsi ascessi, flemmone e sepsi.
  3. Una persona debole o anziana può interrompere l'attività del cuore, dei vasi sanguigni, dei reni, della polmonite e della colangite.
  4. Lesioni di vene localizzate in superficie: tromboflebiti, flebiti e periplebiti. A sua volta, l'embolia polmonare può essere una complicazione della tromboflebite.
  5. Eruzioni e ulcere che non guariscono da molto tempo.
  6. Necrosi, per emorragia.

Erisipela su una gamba: foto, cause di malattia, trattamento, sintomi

Tra le altre malattie infettive, l'infiammazione erisipelatosa è (nel grado di prevalenza) immediatamente dietro la tripletta dominante - malattie respiratorie, intestinali ed epatite. Il maggior numero di casi di erisipela (poiché la malattia viene solitamente chiamata in breve) si verifica in estate e in autunno, in questo momento circa 20 persone su 10 mila si ammalano. In primavera e in inverno, questa cifra è dimezzata.

Cos'è?

Il nome della malattia in traduzione significa "pelle rossa". Il rossore, che colpisce il viso, le gambe (il più delle volte - la parte inferiore della gamba e del piede), e talvolta anche le mucose, sono accompagnate da un brusco salto di temperatura e da un'intossicazione generale del corpo.

La patogenesi (il meccanismo di origine e sviluppo della malattia) era ben nota ai medici antichi, tra cui Ippocrate. Ma solo nel 1882, il Dr. Feleizen fu in grado di dimostrare che l'erisipela è una malattia infettiva. Il suo agente patogeno - streptococco beta-emolitico del gruppo A - appare nel corpo, traendo vantaggio da graffi, abrasioni e altri danni alla pelle.

La malattia è onnivora, ma ha le sue preferenze. Quindi, gli anziani sono a rischio e le donne sono maggiormente suscettibili alle ricadute. Vi sono anche statistiche mediche secondo cui i detentori del gruppo sanguigno III sono più sensibili al viso.

Codice ICD-10

L'erisipela, secondo la classificazione internazionale utilizzata dai medici, è inclusa nella sezione "altre malattie batteriche" (A30-A49) della classe I. Il codice tazza è A46.

Cause dell'erisipela sulla gamba: quali sono le cause della malattia?

Entrare nel corpo umano per l'infezione non è particolarmente difficile, anche le minuscole lesioni cutanee sono sufficienti, per non parlare di opzioni ideali come:

  • graffi;
  • punture di insetti;
  • segni di graffio (dopo gli stessi morsi o eruzioni allergiche);
  • ustioni;
  • dermatite da pannolino;
  • traumi;
  • crepe (di solito sui talloni).

Esistono altre cause di insorgenza della malattia, ad esempio infezione da streptococco cronica in persone con carie non indurita. Mentre l'immunità umana è forte, affronta tali problemi. Tuttavia, se una "crampata" cronica porta via tutte le forze umane e l'immunità viene gravemente indebolita, allora un morso microscopico e persino la carie possono diventare fattori stimolanti per l'erisipela.

Oltre ai problemi con l'immunità, il pericolo è:

  • stress e sentimenti intensi;
  • improvviso cambiamento di temperatura nell'ambiente;
  • Abbronzarsi;
  • ipotermia regolare delle gambe.

Tutti questi fattori favoriscono l'attivazione dell'agente causale dell'erisipela. L'infezione è attivamente "aggrappata" alle persone che soffrono di obesità, diabete, così come a quelli a cui è stata diagnosticata la tromboflebite e le vene varicose.

È contagioso per gli altri o no?

L'erisipela è contagiosa, come qualsiasi altra malattia infettiva, trasmessa da persona a persona. Modi di trasmissione dell'infezione - contatto e via aerea. Pertanto, coloro che si prendono cura dei malati dovrebbero fare attenzione a comunicazioni troppo strette, evitare tagli e ferite, non indossare le cose malate, non usare il proprio asciugamano.

Fortunatamente, l'erisipela è riconosciuta come a bassa contagio (poiché gli esperti chiamano malattie con un basso grado di pericolo per gli altri): per una persona che si ammala, non è abbastanza per essere infettati, è necessario che i fattori concomitanti negativi discussi nel capitolo precedente si uniscano, rara.

Leggi le cause, i sintomi, i tipi e il trattamento della nevralgia post-erpetica in questo articolo.

Le indicazioni, le istruzioni per l'uso della lozione Calamine per la varicella e le sue recensioni possono essere trovate qui: https://udermatologa.com/prep/antisep/kalamin-pri-vetryanke-sostav-instruktsiya-analogi/

Segni e sintomi caratteristici

Il periodo di incubazione dura da 3 a 5 giorni. L'esordio della malattia, più spesso, è un periodo acuto, con un brusco salto di temperatura. I sintomi parlano di intossicazione generale del corpo. Questo è:

  • mal di testa doloroso;
  • febbre e brividi;
  • vomito;
  • dolori muscolari;
  • convulsioni;
  • grave debolezza

I sintomi locali si uniscono ai sintomi comuni. Per l'erisipela, un sintomo locale è un arrossamento di un'area cutanea, per esempio, sulla gamba - non solo cambia colore, ma si gonfia, inizia a brillare, perché la pelle è molto tesa.

Un'altra caratteristica è la formazione di un rullo di demarcazione con bordi frastagliati ai margini della pelle sana e malata. Se premi il punto rosso con il dito, diventerà pallido per qualche istante, e poi il rossore ritornerà. Al tatto è più caldo delle aree intatte della pelle. Oltre a ciò, il paziente sta vivendo una forte sensazione di bruciore.

In questa malattia, c'è anche una reazione infiammatoria alle infezioni dei linfonodi sotto le ginocchia e nella zona inguinale.

Se la forma della malattia è complicata, i seguenti sintomi compaiono nell'area dell'infiammazione:

  • emorragia;
  • bolle riempite di liquido trasparente;
  • vesciche con riempimento sanguinante o purulento.

Classificazione: tipi, forme, fasi

L'infiammazione inizia e procede con vari gradi di gravità. Ciò dipende in gran parte dalla forma e dallo stadio della malattia.

Forme di malattia

La maggior parte degli esperti aderisce alla classificazione in cui la malattia è rappresentata da quattro forme:

  • eritematoso: è più comune e praticamente non infettivo;
  • bolloso - differisce dal precedente per la presenza di bolle con un liquido trasparente, al posto del quale si formano prima le croste, poi l'erosione e le ulcere (sintomi simili a manifestazioni di antrace);
  • emorragico eritematoso - caratterizzato da emorragia sottocutanea, richiede un trattamento a lungo termine;
  • bolloso hemorrhagic - è distinto da vescicole sanguinose, il corso severo della malattia.

Oltre a questi, gli esperti hanno precedentemente identificato un'altra, quinta forma. Si chiamava gangreno (o necrotico). Nella classificazione moderna, questa forma è descritta come una complicazione causata da erisipela.

palcoscenico

Questa classificazione tiene conto della gravità della malattia. Ci sono 3 stadi di intossicazione:

  • luce (temperatura massima - 38,5 ° C, aree insignificanti di infezione);
  • media (temperatura di circa 40 ° C può contenere fino a 5 giorni);
  • grave (ampia area della lesione, temperatura critica, perdita di coscienza, segni che ricordano la meningite).

A seconda della natura della diffusione dell'infiammazione, l'erisipela può essere:

  • localizzato (i fuochi dell'infiammazione sono raggruppati in qualsiasi posto - sul viso, sulle gambe o sulla schiena);
  • migrazione (la malattia può cambiare la dislocazione);
  • comune;
  • megastaticheskoy.

E la frequenza della malattia è:

  • primaria (solitamente l'infiammazione è localizzata sul viso);
  • ripetuto (la malattia si manifesta dopo 2 anni, il sito di localizzazione dell'infiammazione può essere diverso rispetto alla prima volta);
  • ricorrente (l'infiammazione colpisce la stessa superficie, gli intervalli tra i focolai della malattia possono essere diversi).

Foto di volti a piedi (fase iniziale): come appare

Metodi di diagnosi della malattia della pelle

Nella diagnosi dell'erisipela, l'esame visivo del paziente è importante. Il medico deve escludere malattie con sintomi simili, ad esempio tromboflebiti o ascessi.

Inoltre, vengono effettuati un esame del sangue generale e un esame batteriologico per aiutare a determinare l'agente eziologico della malattia e al quale gli antibiotici possono essere sensibili.

Quale medico tratta l'erisipela degli arti inferiori

Dò alla luce un dermatologo e malattie infettive. La connessione con il trattamento di un paziente da parte di specialisti come un immunologo, un endocrinologo, un allergologo, un flebologo, un chirurgo (se la malattia ha causato complicanze e trattamento chirurgico è necessario) dipende da come la malattia progredisce.

Erisipela della pelle dei piedi: trattamento di adulti e bambini

Non è richiesta alcuna dieta terapeutica speciale per una tazza malata. La cosa principale è che il cibo era liquido, vario e ben digerito.

Il centro dell'erisipela non deve essere lavato o inumidito. Può essere lavato con una soluzione antisettica (per esempio, permanganato di potassio).

Da unguenti puoi usare:

  • Iruksol (antibiotico) - il corso di trattamento è 7-10 giorni;
  • Eritromicina (antibiotico);
  • Tetraciclina (antibiotico);
  • Levomekol: stimola la rigenerazione;
  • Naftalan - prima dell'uso è riscaldato a 38 °.

Per quanto riguarda i rimedi popolari come il linimento di Vishnevsky e l'unguento di ittiolo, non sono usati per il trattamento dell'erisipela. Le bende con questi farmaci possono causare un ascesso.

antibiotici

Gli antibiotici sono il modo più efficace per combattere i batteri. Il farmaco può essere prescritto sotto forma di iniezioni (5 volte al giorno) o compresse con un ciclo fino a 10 giorni. Tra i farmaci raccomandati:

  • ceftriaxone,
  • eritromicina
  • amoxicillina,
  • Doxiciclina.

Se gli antibiotici sono controindicati per il paziente, vengono sostituiti con Furazolidone o Delagil.

Procedure fisioterapeutiche

A seconda della gravità della malattia, il medico seleziona diversi tipi di fisioterapia:

  • UFO: dai primi giorni di trattamento, fino a 10 procedure;
  • terapia magnetica - 5-7 procedure;
  • elettroforesi - riduce la quantità di infiltrazione, 5-7 procedure;
  • UHF - normalizza la circolazione del sangue, sono prescritte fino a 10 procedure.

La terapia laser a infrarossi e la terapia con paraffina aiutano a ottenere un effetto positivo.

Intervento chirurgico

La chirurgia viene in soccorso nel trattamento della forma bollosa della malattia, nei casi in cui ci sono complicanze purulento-necrotiche. Il dottore apre il toro, drena il tessuto infetto.

Come trattare i rimedi popolari a casa

Forme lievi di erisipela possono essere curate a casa, compresi i rimedi popolari. Poiché lo slancio per lo sviluppo della malattia è spesso trasferito allo stress e alla natura dei problemi - la psicosomatica, allora i metodi per influenzare l'infezione possono essere psicoterapeutici. Nella medicina popolare, queste sono cospirazioni e varie manipolazioni insolite che aiutano, di regola, quelle persone che credono nel loro potere.

Quindi, uno dei mezzi per trattare l'erisipela è uno straccio rosso (di solito viene usato il cotone). Il gesso viene versato su di esso e fissato a una gamba dolorante. Due volte al giorno, la benda viene cambiata e il rossore scompare rapidamente. Fanno fronte al prurito, sfregando il punto dolente con l'aceto di sidro di mele. In medicina, tali manipolazioni sono scettiche.

Più tradizionali sono gli impacchi, il cui compito è quello di rimuovere l'infiammazione dalla pelle, fornire un effetto antisettico e accelerare la rigenerazione. Ecco un paio di opzioni:

  • comprimere dalla piastra (preparata da diluito con tintura di acqua bollita);
  • dalla bardana (una foglia fresca viene applicata al punto dolente).

Con i sintomi e le foto del virus Coxsackie nei bambini, così come i metodi di trattamento della malattia possono essere trovati in questo articolo.

Nel prossimo articolo, imparerai quale shampoo dovrebbe essere selezionato per la seborrea del cuoio capelluto - qui.

Possibili conseguenze e complicazioni

La malattia è una recidiva pericolosa che si verifica anche in quei casi se l'erisipela fosse ben trattata. Secondo le statistiche mediche, la forma ricorrente minaccia quasi un terzo dei pazienti. Allo stesso tempo, il 10% di loro avrà un focolaio di infezione in sei mesi e il 30% in 3 anni.

La ricaduta può portare a malattie come la linfostasi e l'elefantiasi, che sono combattute con la droga, l'autotrattamento è escluso.

Altri possibili effetti dell'erisipela sono rossore a lunga durata, gonfiore e desquamazione dei tessuti danneggiati (trattati con creme e infusioni) e la formazione di ferite purulente, se la forma della malattia era bollosa (trattata con farmaci antinfiammatori).

Misure preventive

L'immunoterapia per questa malattia non è sviluppata. L'unico prodotto farmaceutico raccomandato che può aiutare l'organismo a resistere alle infezioni è la bicillina, che viene iniettata una volta all'anno. Le misure di prevenzione sono praticamente le stesse di quelle utili per altre malattie infettive e della pelle:

  • effettuare un trattamento antisettico a casa se qualcuno vicino a loro ha una erisipela;
  • rafforzare il sistema immunitario, fare sport;
  • quando possibile per evitare stress, situazioni di conflitto;
  • in presenza di qualsiasi infezione da streptococco, senza indugio, iniziare il trattamento;
  • essere più attenti alla nutrizione - i cibi non freschi sono ideali per lo streptococco emolitico;
  • Non indossare abiti troppo stretti che possano strofinare la pelle e non respirare.

Autore dell'articolo: Margarita Dementieva, dermatovenerologist

Sintomi e trattamento per l'erisipela della gamba

I sintomi dell'erisipela degli arti inferiori appaiono acutamente, la loro gravità sta rapidamente aumentando. Se non vengono fornite cure mediche tempestive, si sviluppano complicazioni della patologia, che nei casi gravi possono portare alla morte. Il trattamento dell'erisipela del piede dovrebbe mirare a distruggere l'agente eziologico di questa malattia infettiva nel corpo, riducendo la gravità dei sintomi della patologia.

Cause di erisipela

La causa dell'erisipela è l'infezione da gruppo β-emolitico streptococco A. La fonte di batteri può essere qualsiasi persona che ha malattie causate da infezione da streptococco. A volte l'infezione proviene dai portatori di un dato microbo. Quest'ultimo è presente nel corpo di queste persone, ma non è accompagnato da sintomi di alcuna patologia.

Il microrganismo penetra nel tessuto molle attraverso piccole ferite, abrasioni, abrasioni sulla pelle, mucose. Inoltre, lo streptococco attraverso il flusso sanguigno può entrare nella pelle dai fuochi dell'infezione cronica nel corpo.

Molto spesso si sviluppa erisipela se ci sono i seguenti fattori di rischio:

  • La presenza di tonsillite cronica, sinusite, otite, carie.
  • Danno permanente, contaminazione della pelle. I lavoratori agricoli, metallurgici, chimici, meccanici, minatori e le persone che indossano scarpe di gomma da molto tempo sono più sensibili alla malattia.
  • Malattie allergiche della pelle (orticaria, dermatiti, eczemi, psoriasi), accompagnate da prurito, che porta a graffi, danni alla pelle.
  • Diminuzione della difesa immunitaria del corpo, che si verifica, ad esempio, sullo sfondo di frequenti stress psico-emotivi, diabete, alcolismo, tossicodipendenza, trattamento con glucocorticosteroidi, patologia da cancro, infezione da HIV.

sintomi

La malattia inizia con un forte aumento della temperatura a 38-40 ° C, grave debolezza, forte mal di testa e un dolore alle ossa e ai muscoli. Anche segnato da una maggiore sudorazione, mancanza di appetito.

Alcune ore dopo l'aumento della temperatura compaiono sintomi locali di erisipela. Il più delle volte colpisce la parte inferiore delle gambe, i piedi, in casi più rari, il processo patologico è localizzato sulle braccia, sul viso, sul busto.

C'è un arrossamento pronunciato della zona infiammata della pelle, questa condizione è chiamata eritema. Quest'ultimo si erge un po 'sopra i tessuti immutati, attorno ad esso è un rullo denso. Quando si sente questa zona, una persona soffre.

L'eritema in faccia ha confini chiari.

I linfonodi, situati vicino alla lesione, crescono, diventano dolorosi. Nella sede dell'erisipela sulla gamba, sono coinvolti nel processo patologico gli accumuli inguinali di tessuto linfoide poplitea. I linfonodi ascellari sono ingranditi nella faccia degli avambracci, linfonodi sottomandibolari, sublinguali - con erisipela della pelle del viso.

Foto dei sintomi dell'erisipela prima del trattamento della malattia.

Se l'area dell'erisipela ha un colore uniforme, questa forma della malattia è chiamata eritematosa. Nel caso di una forma bollosa di patologia, appaiono bolle sul sito di rossore, riempito con un liquido chiaro.

Forma bollosa di erisipela.

La forma emorragica della malattia è accompagnata dalla formazione di vescicole, all'interno delle quali c'è contenuto sanguinante. In caso di erisipela necrotica, si nota la necrosi delle aree colpite, seguita dallo sviluppo di cancrena.

Forma emorragica di bullosa di erisipela.

complicazioni

Se il trattamento dell'erisipela non viene avviato quando compaiono i primi segni della malattia, lo sviluppo di tali complicazioni come:

  • Un ascesso che è una cavità piena di pus e separata da tessuto sano da una capsula di tessuto connettivo.
  • Cellulite - infiammazione purulenta diffusa del grasso sottocutaneo, che non ha confini definiti.
  • La flebite è un'infiammazione delle pareti delle vene. Una condizione in cui si forma un coagulo di sangue nel lume di una nave è chiamata tromboflebite.
  • Linfostasi - una violazione del deflusso della linfa dalle aree interessate, seguita dalla sua sudorazione nei tessuti molli.
  • Le ulcere trofiche sono profondi difetti della pelle che non guariscono da molto tempo.
  • La meningite è una lesione infiammatoria delle membrane del cervello e del midollo spinale.
  • La sepsi è una reazione infiammatoria sistemica derivante dalla generalizzazione del processo infettivo locale.

Phlegmon sulla gamba, che si sviluppò sullo sfondo dell'erisipela.

La linfostasi conduce spesso all'elefantiasi (linfedema) - un aumento pronunciato delle dimensioni degli arti.

diagnostica

Se si sospetta una erisipela, è necessario contattare uno specialista in malattie infettive. Durante l'esame, questo medico scopre come il benessere di una persona è cambiato da quando sono comparsi i primi segni di patologia, esamina e sonda l'area interessata.

Per confermare la natura infettiva-infiammatoria della patologia, il medico prescrive un esame emocromocitometrico completo. Quando l'erisipela in questo studio ha rivelato le seguenti modifiche:

  • Aumento del numero di leucociti superiori a 10,1 * 10 9 / l. Con un processo generalizzato o lo sviluppo di un'erisipia sullo sfondo di uno stato immunodeficiente (ad esempio, con malattie oncologiche, trattamento con glucocorticoidi, AIDS) il livello dei globuli bianchi sarà inferiore a 4 * 10 9 / l.
  • La velocità di eritrosedimentazione (ESR) supera i 20 mm / ora, talvolta raggiunge i 30-40 mm / ora.
  • Nella forma emorragica della malattia, il livello di emoglobina (inferiore a 120 g / l), l'eritrocita (inferiore a 4,4 * 10 12 / l negli uomini e inferiore a 3,8 * 4 * 10 12 / l) può diminuire.

In caso di corso atipico di patologia, viene effettuata una ricerca batteriologica per chiarire la diagnosi. Per fare questo, un vetrino viene applicato alla ferita o ulcerazione nella lesione, quindi esaminarlo con un microscopio.

Trattamento di erisipela

Il trattamento dell'erisipela dovrebbe essere complesso: l'azione di farmaci di diversi gruppi farmacologici è volta a distruggere i patogeni, a ridurre la gravità dell'intossicazione, a eliminare il dolore, a prevenire complicazioni.

antibiotici

Il trattamento dell'erisipela con antibiotici blocca la moltiplicazione degli streptococchi, causa la morte dei batteri nella lesione. Il primo effetto è chiamato batteriostatico, il secondo - battericida.

I farmaci più comunemente usati dal gruppo di penicilline, che inibiscono la sintesi dei componenti del guscio di streptococchi, causando la loro morte. Le penicilline di origine naturale includono Benzilpenicillina, Bicillina-5, i prodotti protetti di questo gruppo sono Amoxiclav, Augmentin, Panklav costituito da amoxicillina, acido clavulanico. Quest'ultimo impedisce la distruzione della penicillina da parte di enzimi prodotti dai batteri.

In caso di intolleranza o inefficacia delle penicilline, vengono utilizzati macrolidi. I rappresentanti di questo gruppo sono Erythromycin, Azithromycin, Azitrus, Sumamed, Rovamycin, Roxitym, Roximizan.

I macrolidi in piccole dosi hanno un effetto batteriostatico, in alte concentrazioni hanno proprietà battericide.

Un altro gruppo di agenti antimicrobici è le tetracicline. Questi includono Doxycycline, Unidox, Doksilan. Questi fondi violano la sintesi delle proteine ​​nelle cellule dei microrganismi, esercitando un effetto batteriostatico.

Il gruppo di fluorochinoloni utilizzati nell'erisipela comprende Levofloxacina, Tavanic, Flexide. Questi antibiotici sintetici penetrano rapidamente nel fuoco dell'infiammazione, causando la morte di streptococchi.

Altre medicine

Per eliminare il dolore, ridurre la temperatura corporea, vengono utilizzati farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS). Si usano nimesulide (Nimesil, Neise), Diclofenac (Voltaren), Ibuprofen (Nurofen), Indometacina.

Il trattamento dell'erisipela sulla gamba con l'aiuto dei FANS aiuta a ridurre la gravità dell'infiammazione nel fuoco della lesione, eliminare il gonfiore e migliorare il benessere generale.

Anche il trattamento dei sintomi dell'erisipela dei piedi include l'uso di antistaminici, che è necessario per prevenire lo sviluppo di reazioni allergiche in risposta all'esposizione a streptococco. Questi farmaci comprendono Suprastin, Clemastin, Claritin, Zyrtec.

Claritin e Zyrtec appartengono alla seconda generazione di antistaminici, quindi non causano sonnolenza, prevengono rapidamente lo sviluppo di reazioni di ipersensibilità nell'erisipela.

Con frequenti ricadute della malattia con lo sviluppo di linfostasi, il trattamento dell'erisipela include l'uso di un breve corso di glucocorticoidi per sopprimere il processo infiammatorio attivo. I rappresentanti di questo gruppo farmacologico sono idrocortisone, prednisolone.

Per aumentare l'immunità generale, vengono utilizzati farmaci contenenti vitamine, biostimolanti (metiluracile, pentossile). Questi strumenti aiutano ad accelerare la guarigione della lesione.

Rimedi popolari

I rimedi popolari possono essere usati solo quando compaiono i primi sintomi della patologia dopo aver consultato il medico. Non sostituiscono il trattamento farmacologico principale, ma servono solo come componente ausiliare della terapia.

Spesso, il trattamento dell'erisipa dei piedi a casa comporta l'uso di varie compresse. A volte si usa la polvere di gesso. L'ultimo a cospargere la zona interessata della pelle, una benda di garza sterile viene applicata sulla parte superiore, l'impacco viene lasciato durante la notte.

Per fare un impacco da una bardana, una foglia fresca e lavata di una pianta viene leggermente battuta prima di estrarre il succo. Bardana applicata al nid di infiammazione, fissata con una benda di garza per la notte.

Il decotto di sambuco viene usato per ridurre le manifestazioni di intossicazione. Foglie, i giovani rami della pianta sono tagliati finemente, versare acqua bollente, quindi far bollire per 15 minuti a fuoco basso. I mezzi insistono per 2 ore, filtrati. Il brodo viene assunto per via orale 2-3 volte al giorno per 50 millilitri.

Usata anche la tintura della farmacia del burnet - una pianta perenne con proprietà anti-infiammatorie, antibatteriche. 50 millilitri di acqua vengono aggiunti a 100 millilitri dell'agente, una benda di garza sterile viene inumidita con una soluzione. Quest'ultimo viene fissato con una benda prima di coricarsi, l'impacco viene lasciato durante la notte.

Comprime con una tintura di burnet aiutano a ridurre il prurito, l'erisipela dolorosa.

Per ridurre la gravità dell'infiammazione delle aree colpite tre volte al giorno, puoi lavare un decotto di farfara, camomilla. Le piante in forma secca vengono mescolate in proporzioni uguali, quindi un cucchiaio della miscela ottenuta viene versato con un bicchiere di acqua bollente, riscaldato a bagnomaria per 10 minuti. Dopo il raffreddamento a temperatura ambiente, è possibile utilizzare il decotto.

Metodi chirurgici

Il trattamento chirurgico dell'erisipela viene effettuato in caso di forme bollose, bollose-emorragiche, necrotiche. Se ci sono più bolle, vengono aperte, la superficie interessata viene trattata con un antisettico, vengono applicate medicazioni sterili per impedire l'adesione di un'infezione secondaria. In presenza di siti di tessuti morti, vengono asportati, questa operazione viene chiamata necrotomia.

L'erisipela necrotica richiede un trattamento chirurgico.

Se la malattia è complicata da un ascesso, il chirurgo seziona la cute, il grasso sottocutaneo. Quindi il medico apre la capsula di ascesso, rimuove il suo contenuto, lava la cavità con un antisettico. Al rilevamento di aree di necrosi, vengono immediatamente asportati. Un drenaggio è posto nella ferita per facilitare il deflusso del suo contenuto, dopo un po 'di tempo i tessuti sezionati vengono suturati. Con lo sviluppo della cellulite, il trattamento chirurgico dell'erisipela viene eseguito in modo simile.

Drenaggio delle ferite dopo aver aperto un ascesso.

fisioterapia

I metodi di fisioterapia possono accelerare il recupero, prevenire lo sviluppo di complicazioni e ricadute. L'irradiazione ultravioletta viene utilizzata dai primi giorni della malattia, inibendo la proliferazione dei microrganismi nella lesione. Da 5-7 giorni dopo la comparsa dei primi segni di patologia, la terapia UHF viene utilizzata per ridurre la gravità dell'infiammazione, dolore, gonfiore. Anche nel periodo acuto può essere eseguita la crioterapia - congelamento a breve termine degli strati superiori della pelle con cloroetile. Ciò consente di eliminare i sintomi di intossicazione, normalizzare la temperatura corporea, ridurre il dolore.

Nel periodo di recupero, vengono utilizzate le terapie laser a infrarossi, la terapia con paraffina, l'elettroforesi e le applicazioni di ozocherato. Queste procedure migliorano la circolazione sanguigna, il drenaggio linfatico, accelerano il processo di guarigione.

L'elettroforesi con lidaza, ioduro di potassio può essere utilizzata per l'erisipela da 5-7 giorni dopo l'insorgenza della malattia.

prevenzione

Per prevenire lo sviluppo dell'erisipela, è necessario trattare prontamente focolai di infiammazione cronica (tonsillite, sinusite, carie). Abiti casual e da lavoro dovrebbero essere liberi, assorbire rapidamente l'umidità, lasciare aria, non sfregare la pelle.

Si raccomanda almeno una volta al giorno di fare una doccia a contrasto, alternando acqua fredda e calda 3-5 volte durante la procedura di igiene. Preferire il sapone, il gel doccia con un pH leggermente inferiore a 7,0 e prodotti contenenti acido lattico. Molti batteri e funghi muoiono in un ambiente acido.

È importante monitorare le condizioni della pelle, in particolare sui piedi, quando compaiono segni di un'infezione fungina, trattarla immediatamente. Inoltre, la protezione immunitaria locale della pelle è ridotta da ustioni, congelamento, dermatite da pannolino, quando appaiono, le aree interessate devono essere trattate con agenti curativi, ad esempio, Bepanten o Pantenolo.

Per i disturbi circolatori, il drenaggio linfatico negli arti inferiori, in consultazione con il medico, puoi frequentare corsi di massaggio due volte l'anno.

prospettiva

Se il trattamento dell'erisipela è iniziato immediatamente dopo la comparsa di eritema e segni di intossicazione, le complicazioni non si sviluppano, la prognosi è favorevole e la malattia si conclude con il pieno recupero.

Le forme complicate e spesso ricorrenti di patologia hanno una prognosi meno favorevole. Lo sviluppo della linfostasi con elefantiasi spesso porta alla disabilità. Sullo sfondo del volto necrotico, spesso si sviluppa la cancrena, che in molti casi richiede l'amputazione dell'arto. L'insorgenza di sepsi, la meningite può portare alla morte di una persona.

Lo sviluppo dell'erisipela è accompagnato da un netto deterioramento del benessere generale e dalla comparsa di un doloroso eritema sulla pelle. Quando compaiono i primi segni della malattia, è urgente contattare uno specialista in malattie infettive che, al momento della conferma della diagnosi, prescrive farmaci antibatterici e agenti che riducano la gravità dei sintomi generali e locali dell'erisipela. Il trattamento con metodi popolari non sostituisce la terapia farmacologica, può essere effettuato solo con forme non complicate della malattia.

Erisipela dei piedi: sintomi e trattamento

L'erisipela dei piedi è una malattia comune. La malattia è una lesione infettiva della pelle della gamba. Gli agenti patogeni sono streptococchi emolitici. Infiammazione e deformità colpiscono solo una certa area della pelle, che è il segno distintivo dell'erisipela della gamba, i cui sintomi e trattamenti sono anche specifici.

Cause di malattia

Come mostra la pratica, l'erisipela appare più spesso nelle persone la cui attività professionale è associata all'uso di oggetti appuntiti, al trasferimento regolare del peso e al lavoro in un cantiere. La malattia viene solitamente diagnosticata in uomini in età lavorativa (20-30 anni).

Lo streptococco penetra negli strati più profondi dell'epidermide attraverso la pelle danneggiata (crepa, graffi, puntura, callo, abrasione, ecc.). Per lungo tempo, la malattia può essere asintomatica, quindi circa il 15% dei pazienti non sospetta nemmeno che siano portatori dell'infezione.

Le donne over 40 non sono immuni da questa malattia. Le cause della malattia possono essere le seguenti:

  • Violazione dell'integrità dell'epidermide;
  • Raffreddori o infezioni ricorrenti frequentemente;
  • difese immunitarie ridotte;
  • reazione allergica all'infezione da stafilococco nel corpo;
  • diabete mellito;
  • normale stress psico-emotivo, depressione, stress;
  • gravi lividi, ferite alle gambe o ai piedi;
  • scottature;
  • in sovrappeso;
  • cambiamenti di temperatura frequenti e improvvisi sul luogo di lavoro oa casa;
  • eccessivo entusiasmo per le bevande alcoliche;
  • ulcere trofiche;
  • fungo del piede.

Tipi e caratteristiche

L'infezione di solito colpisce gli arti superiori e inferiori. Ma a volte la pelle può infiammarsi sui genitali, sul corpo, sul viso. L'erisipela è classificata secondo una varietà di indicatori:

  • A seconda della gravità dei sintomi, questa può essere una forma lieve, moderata o grave della malattia.
  • A seconda della frequenza di occorrenza - primaria, ripetuta e ricorrente.
  • A seconda della prevalenza di lesioni - localizzate, limitate e diffuse.

L'erisipela del piede inizia con le seguenti manifestazioni:

  • Muscoli e mal di testa;
  • brividi;
  • stato febbrile in cui la temperatura corporea raggiunge 39-40 gradi;
  • debolezza generale del corpo, spesso accompagnata da nausea, vomito e persino disturbi mentali.

In forma grave, il paziente ha allucinazioni, deliri, convulsioni, fino alla perdita di coscienza.

A seconda delle manifestazioni esterne, l'erisipela della pelle ha le seguenti varietà:

  • Eritematosa. È caratterizzato da arrossamento della zona interessata, dove si forma una neoplasia che sale sopra la superficie della pelle. L'eritema ha un colore brillante e contorni chiari con bordi di forma irregolare (fiamme, tacche, ecc.). Successivamente, è possibile la desquamazione della pelle.
  • Eritematoso-bolloso. Comincia allo stesso modo di un eritematoso, ma dopo 1-3 giorni, lo strato superiore della pelle sulla lesione inizia a squarciarsi, quindi bolle con una sostanza trasparente. Dopo la loro apertura spontanea, appaiono le croste marroni. Nel caso di una prognosi positiva, una giovane pelle sana appare sul sito di queste croste, con una forma complicata, si formano erosioni che possono poi essere trasformate in ulcere trofiche.
  • Eritematoso ed emorragico. Ha un flusso simile alla forma eritematosa. La differenza sta nel fatto che al posto dell'eritema compaiono emorragie nella pelle colpita.
  • Bullosa emorragica. Assomiglia ad una lesione eritematosa-bollosa, ma allo stesso tempo le vescicole hanno un contenuto opaco sanguinante (emorragico).

Possibili complicazioni della patologia

La mancanza di trattamento o il trattamento tardivo possono innescare lo sviluppo delle seguenti complicanze:

  • Linfostasi ed edema sulla gamba, che porta alla malnutrizione nei tessuti e nell'elefantiasi.
  • Le persone anziane e indebolite possono subire violazioni dei sistemi cardiovascolare e urogenitale, così come lo sviluppo di colangite e polmonite.
  • Nel caso dell'adesione di un'infezione secondaria, si osserva lo sviluppo di sepsi, flemmoni o ascessi.
  • L'erisipela può causare danni alle vene vicine alla superficie della pelle - periphlebitam, flebiti o tromboflebiti. In quest'ultimo caso, la probabilità di embolia polmonare è alta.
  • Sullo sfondo dell'erisipela, si forma spesso la necrosi, oltre alle ulcere e all'erosione, che non guariscono da molto tempo.

Caratteristiche del trattamento

Il trattamento per l'erisipela dei piedi viene determinato individualmente, in base alla gravità della malattia e ai risultati degli esami di laboratorio.

L'erisipela e le ricadute vengono trattate in regime ambulatoriale. La sconfitta grave e la forma trascurata richiedono il ricovero in ospedale obbligatorio.

Inizialmente, indipendentemente dal decorso della malattia e dalla sua forma, lo specialista prescriverà antibiotici che vengono assunti per via orale o somministrati per via intramuscolare. I più efficaci nella lotta contro lo stafilococco sono i farmaci del gruppo della penicillina (Ospamox, Amoxicillina). Per migliorare l'effetto, possono essere combinati con eritromicina o furasolidone. È anche unguento ampiamente usato per uso esterno, con effetto antibatterico - Iruksol. Il corso della terapia con questi farmaci è di 7-10 giorni.

Prima di usare l'unguento curativo, è necessario preparare l'area interessata. Per questo, il sito di localizzazione degli stafilococchi viene trattato con una soluzione di furatsilin, che aiuta a prevenire l'adesione di un'infezione secondaria, oltre a evitare la re-infezione.

I medici possono raccomandare quanto segue:

  • Al fine di migliorare le funzioni protettive del corpo, il medico prescrive l'uso di immunostimolanti, che vengono utilizzati come biostimolanti o complessi vitaminici. Ciò contribuisce a una più rapida guarigione delle ferite e accelera il processo di recupero dell'organismo, che ha subito gravi intossicazioni.
  • Se le manifestazioni di intossicazione sono chiaramente pronunciate e non scompaiono per molto tempo, il medico prescrive farmaci diuretici, bere molti liquidi e la somministrazione endovenosa di soluzione di glucosio.
  • Per rafforzare le terminazioni nervose nella zona interessata, utilizzare le vitamine B. Per la febbre e l'infiammazione incipiente, si consiglia di utilizzare farmaci anti-infiammatori (Diclofenac, Reopirin, Baralgin), nonché farmaci antipiretici (Ibuprofen, Aspirina).
  • Con frequenti ricadute, può essere utilizzata la terapia ormonale (Prednisone).

Ci vorrà un sacco di tempo e sforzi per riprendersi completamente da una malattia come l'erisipela del piede. Allo stesso tempo, l'obiettivo della terapia non è solo la guarigione, ma anche la prevenzione di gravi complicanze.

In combinazione con un trattamento medico, il medico prescrive le seguenti procedure:

  • Alta frequenza e bassa corrente di scarica;
  • irradiazione ultravioletta;
  • terapia laser.

In caso di violazione del flusso linfatico, si raccomanda l'uso dell'elettroforesi con farmaci speciali (Lidaza), nonché la magnetoterapia e l'ozocerite. Condurre tali manipolazioni aiuta a prevenire lo sviluppo di elefantiasi.

Se la malattia è grave o se esiste una maggiore probabilità di complicanze, lo specialista decide di eseguire le procedure chirurgiche. Il medico apre attentamente le bolle con il contenuto acquoso e quindi espelle il liquido. Le ferite riportate devono essere trattate con una soluzione antisettica. Se ciò non avviene, la pelle sulla zona interessata può nuovamente arrossarsi, il che indica una ricaduta della malattia.

Durante il periodo di riabilitazione può essere prescritto un unguento antibatterico con effetto anestetico.

Prevenzione delle lesioni alle gambe da erisipela

L'erisipela è una malattia abbastanza grave che richiede un trattamento immediato e complesso. Pertanto, è meglio adottare misure per prevenire la malattia piuttosto che affrontare ulteriormente le conseguenze. Inoltre, le misure di prevenzione non sono particolarmente difficili e sono facilmente incluse nell'abitudine quotidiana.

Il primo passo è prendersi cura del rafforzamento del sistema immunitario: organizzare una routine quotidiana competente, equilibrare la dieta, assicurare un riposo adeguato e così via. Si dovrebbe anche monitorare il corso delle malattie croniche e in tempo per trattare le malattie risultanti. Altrettanto importante è l'eliminazione di esistenti nel corpo delle infezioni da streptococco (ad esempio, per prevenire un ulteriore sviluppo della carie).

Inoltre, è necessario rispettare le misure di prevenzione locali. Consistono in quanto segue:

  • È necessario mantenere pulita la pelle degli arti inferiori, in particolare i piedi;
  • evitare l'ipotermia e il surriscaldamento delle gambe;
  • non permettere l'apparizione di microtraumi, crepe, abrasioni su di essi.

Inoltre, la prevenzione dell'erisipela è suddivisa in primaria e secondaria. Il primo implica la completa esclusione dei contatti con persone che soffrono di erisipela del piede. Infatti, la patologia da streptococco è molto contagiosa e facilmente trasmessa dal paziente al sano. La prevenzione secondaria è la stretta osservanza delle raccomandazioni del medico per prevenire il ripetersi di una malattia già trattata.

La malattia dell'erisipa sul piede, le cui cause possono essere molto diverse, non è una patologia così rara. La malattia ha pronunciato sintomi spiacevoli e richiede un trattamento immediato. Per evitare lo sviluppo della malattia, è necessario monitorare regolarmente lo stato della propria salute, equilibrare la dieta e prevenire lo sviluppo di eventuali infezioni nel corpo. L'erisipela del piede deve essere trattata solo da uno specialista, determinando il regime di trattamento sulla base dell'esame effettuato. Non auto-medicare, in quanto questo è irto di serie complicazioni.

Fase iniziale della foto dell'erisipia: come inizia?

Cause di

Lo sviluppo dell'erisipela contribuirà ad alcuni fattori, in particolare la violazione dell'integrità della pelle, che può verificarsi quando si ricevono ferite o graffi.

Inoltre, non bisogna dimenticare tali cause come le lesioni fungine e purulente della pelle. Inoltre, non meno significativo fattore può essere chiamato varie forme di dermatosi.

A proposito di questo, implicano eczema, neurodermite, psoriasi e persino dermatiti da contatto.

Non meno importanti sono il diabete di tipo 1 e 2, le vene varicose, le tromboflebiti. Inoltre, gli esperti prestano attenzione a:

  1. Unire l'obesità anche nella fase iniziale.
  2. Lesioni per la pelle di natura professionale e l'influenza di fattori di produzione non favorevoli, come polvere o componenti chimici.
  3. L'aggravamento dello stato immunitario dopo aver sofferto disturbi, ipotermia, ipo e avitaminosi.
  4. Gravi malattie croniche
  5. La presenza di focolai di infezioni croniche (lesioni trofiche, tonsilliti, carie e sinusiti, che non potevano essere curate per un lungo periodo di tempo).

Non dovremmo dimenticare la vecchiaia e la gravidanza. L'agente patogeno sulla pelle durante l'infezione diretta è streptococchi.

Circa il 15% delle persone è portatore di batteri sferici, mentre non riesce a ferire lo streptococco. Il resto della maggioranza è infetto da graffi sulle gambe, punture di insetti, varie dermatite da pannolino e ustioni, lividi, crepe sui talloni.

Quest'ultima conferma la stagionalità della malattia, perché tutti vogliono camminare intorno all'erba verde senza scarpe, e le punture di zanzara non sembrano così innocue.

Forse qualcuno ha suscitato la vecchia infiammazione delle tonsille o il decadimento del tessuto dentale - la carie. Catturati in un ambiente favorevole, gli streptococchi entrano nel flusso sanguigno e vengono diffusi dal corpo, alla ricerca di un posto per l'annidamento.

Avendo trovato una scappatoia nel corpo, escono sotto forma di varie malattie dermatologiche.

Il processo di invecchiamento cellulare durerà fino a tre giorni e l'unico ostacolo affidabile alla malattia può essere un'immunità sana. In caso di indebolimento, per qualsiasi motivo, viene fornita alla persona una dermatite sul piede.

Le funzioni protettive si indeboliscono:

  • a causa di frequenti ipotermia;
  • esposizione sufficientemente forte alle radiazioni ultraviolette;
  • cambio frequente di alta o bassa temperatura;
  • tensione nervosa.

La causa principale e unica di questa malattia è l'erisipela. È la più colpita da uomini tra i diciotto ei trentacinque anni, così come le donne adulte.

Negli uomini, un maggiore rischio di infezione è principalmente associato alla loro attività professionale, se comporta frequenti microtraumi, contrasti di temperatura e contaminazione prolungata della pelle.

Il principale colpevole dell'erisipela sulla gamba è l'infezione da streptococco. Molto spesso, il suo agente causale - streptococco - entra nel corpo attraverso tali "porte" come:

  • graffi;
  • graffi;
  • punture di insetti;
  • ustioni;
  • dermatite da pannolino;
  • ferite e lividi;
  • tacchi rotti, ecc.

specie

Una malattia come l'erisipela può avere una diversa posizione del processo infiammatorio. Pertanto, l'erisipela del piede viene diagnosticata più spesso, spesso a causa di un'infezione o di una lesione fungina.

La formazione di questa malattia contribuisce ai disturbi che causano una violazione della circolazione sanguigna degli arti inferiori. Tali malattie comprendono vene varicose, aterosclerosi e tromboflebiti.

Queste patologie portano spesso a un'erisipela della parte inferiore della gamba.

L'erisipela delle gambe è caratterizzata da forme di cambiamenti locali nella manifestazione della malattia, come ad esempio:

  1. Erythematous procede con arrossimento della zona infettata e la formazione di vasi capillari dilatati nella forma di un tumore. Ha confini chiari, colori brillanti, forma irregolare della gamma.
  2. Eritematoso-bolloso in un primo momento non differisce da quanto sopra, ma dopo 2-3 giorni lo strato superiore dell'epidermide esfolia e le bolle appaiono con un liquido chiaro. Dopo la rottura, l'area interessata si ricopre di cheratinizzazione marrone, coprendo la pelle giovane e formata. In caso di trattamento tardivo, l'area danneggiata rischia di trasformarsi in un'ulcera trofica.
  3. Eritematoso emorragico provoca molte emorragie dai vasi capillari dilatati.
  4. La bullosa emorragica sotto forma di flusso ricorda l'eritematoso e il bolloso con le stesse bolle formate. Solo in questo caso sono pieni di liquido torbido contenente sangue.

Inoltre, l'erisipela è classificata da altri segni, ad esempio, in base alla gravità del decorso: lieve, moderata e grave. Dalla molteplicità delle manifestazioni - primaria, ricorrente, ripetuta.

Erisipela nella fase iniziale: foto

All'inizio l'area infetta dell'arto ha una sensazione di bruciore, dolore persistente, tensione, tensione della pelle. Dopo un breve periodo, una piccola macchia rosa o rossa con bordi chiari appare sulla parte inferiore delle gambe.

L'area di erisipela ai piedi della foto aumenta gradualmente la fase iniziale, ricorda gonfiore e caldo al tatto. A causa dell'espansione dei vasi capillari, possono comparire numerosi lividi, bolle con una linfa biancastra e nebulosa.

Dopo un periodo di tempo, passano, lasciando una marcata macchia rossa infiammata.

Le forme di erisipela dei piedi sono classificate in base alla natura dei cambiamenti locali.

La malattia da erisipela ha diverse forme cliniche. È classificato:

Ci sono diverse classificazioni di erisipela sulle gambe:

  1. Il primo stadio è classificato in base alla gravità della malattia. È facile, medio e pesante.
  2. La seconda fase della classificazione, a causa della scala delle aree interessate. Esiste una forma localizzata, limitata ed estesa.
  3. Il terzo stadio è determinato in base alla natura della manifestazione. Si verificano forme primarie, ricorrenti e ricorrenti della malattia.

Che aspetto ha lo stadio iniziale dell'erisipa del piede?

Con un'erisipela standard, la pelle acquisirà una tinta rossa brillante e bordi chiaramente definiti con tessuti intatti. I bordi della lesione saranno irregolari, simili a fiamme.

Va inoltre tenuto presente che l'area dell'infiammazione aumenterà al di sopra del livello della pelle sana e dei tessuti circostanti.

Erisipela a portata di mano

Un cambiamento nel colore della pelle dalla mano al rosso avverrà circa 24 ore dopo l'inizio della malattia. Parlando dei sintomi dell'erisipela in questo caso, è necessario considerare che:

Il primo sintomo di erisipela è il malessere generale in un paziente, che è accompagnato da:

  • mal di testa;
  • brividi;
  • debolezza in tutto il corpo;
  • dolore nei muscoli;
  • un forte aumento della temperatura corporea fino a 40 gradi;
  • a volte vomito e diarrea;

Il prossimo sintomo della malattia è un'eruzione cutanea sotto forma di rossore e gonfiore. Spesso, l'aspetto delle macchie è accompagnato da bruciore delle zone della pelle colpite con caratteristiche sensazioni dolorose.

L'erisipela si presenta come un eritema rosso brillante con bordi frastagliati che ricordano le fiamme. L'eritema è separato dalla pelle sana da un rullo della pelle con bordi chiari e limitati.

Ulteriori sintomi dipendono dalla forma della malattia.

I primi segni che hai un'erisipela

Lo stadio iniziale di questa malattia è caratterizzato da febbre alta, brividi, dolore ai muscoli e alla testa. L'erisipela della pelle non appare immediatamente, ma solo dopo poche ore, e qualche volta
e giorni Ulteriori sintomi in alcuni casi sono vomito, malessere generale e convulsioni. L'infiammazione stessa è anche accompagnata da prurito e gonfiore. Per la natura dei cambiamenti locali causati sulla pelle o sulla membrana mucosa, la malattia dell'erisipela è divisa in quattro tipi:

  • la forma eritematosa è caratterizzata dalla presenza di un'area uniforme di arrossamento con chiaro
    bordi e bordi di forma irregolare;
  • con forma eritematosa-bollosa sul terzo giorno della malattia sul posto
    il rossore esfolia lo strato superiore della pelle e le bolle con un trasparente
    contenuto dentro Si formano delle croste marroni al posto delle bolle che scoppiano.
    che muoiono e rimane giovane pelle sana. Ci sono momenti in cui
    ulcere trofiche possono formarsi nel sito delle vescicole;
  • Le caratteristiche distintive della forma eritematosa-emorragica comprendono l'emorragia nella pelle colpita;
  • nella forma bulezno-emorragica, lo sviluppo della malattia è simile a eritematoso-bulezna,
    tranne che all'interno della bolla non è contenuto trasparente, e sanguinario.

Dopo l'infezione nel corpo può richiedere da cinque a settantadue ore. Dopo la fine del periodo di incubazione, i primi sintomi della malattia sono malessere generale, debolezza nel corpo, nonché sensazione di depressione e debolezza.

Successivamente, un forte mal di testa, forti brividi e febbre molto alta si aggiungono ai sintomi elencati. In alcuni casi, raggiunge i quaranta o più gradi Celsius.

In questo contesto, il dolore intenso si sviluppa nella parte bassa della schiena, nelle articolazioni del ginocchio e del gomito, così come negli spasmi muscolari.
.

sintomi

I sintomi dell'erisipela sono abbastanza tipici, ma a volte possono confondere il medico, che è irto di una diagnosi errata. Tuttavia, la loro conoscenza consente di determinare con sufficiente precisione che il paziente soffre.

Poiché la malattia presentata viene anche chiamata "erisipela suina" - può essere associata ad alcuni altri sintomi. In particolare, nella zona della pelle colpita da erisipela, prurito e bruciore della pelle si formano fin dall'inizio. Man mano che la malattia si sviluppa in 24 ore, inizia lo sviluppo di tutti i segni di infiammazione, tipici del primo stadio. Si tratta di arrossamento, calore e dolore.

Allo stesso tempo, la lesione si allontana bruscamente e cresce anche di dimensioni, potrebbe essere gonfiata.

A seconda delle caratteristiche individuali dell'organismo e dei sintomi, è possibile applicare una varietà di metodi per il trattamento dell'erisipela (antibiotici, unguenti), compresi i rimedi popolari utilizzati a casa.

Lo stadio iniziale della dermatite è caratterizzato dall'avvelenamento del corpo con sostanze nocive che esso stesso produce.

Di regola, è accompagnato da:

  • febbre;
  • brividi;
  • mal di testa;
  • malessere generale;
  • dolore muscolare, debolezza.

Non di rado si aggiungono ai sintomi diarrea, vomito, nausea e completa mancanza di appetito. Dopo alcune ore, sulla zona interessata appare una macchia rosa o rossa accompagnata da dolore, bruciore e gonfiore. L'ulteriore corso della malattia dipende dal tipo di processo infiammatorio.

Erisipela ha un periodo di incubazione piuttosto lungo di circa 10 giorni. Dopo questo tempo, i sintomi iniziano a manifestarsi. Di regola, al primo stadio una persona avverte segni di malessere generale:

  • mal di testa;
  • dolori muscolari;
  • brividi;
  • debolezza e debolezza;
  • aumento della temperatura corporea (a volte fino a 39-40 gradi);
  • in alcuni casi, nausea, vomito, diarrea e talvolta anche anoressia.

Non più tardi del giorno dopo, a questi sintomi generali si aggiungono i segni locali: c'è una sensazione di bruciore, dolore, tensione sulla zona interessata, e comincia ad arrossire e gonfiarsi.

Ulteriori segni di erisipela dipendono dalla forma specifica della malattia.

L'erisipela inizia in modo acuto, con i segni generali non specifici di intossicazione che compaiono 12-24 ore prima che la pelle locale cambi.

La temperatura corporea sale bruscamente a numeri febbrili, che è accompagnata da brividi, mal di testa, debolezza, palpitazioni. In alcuni pazienti, sullo sfondo di grave intossicazione, si sviluppa la sindrome onirica o allucinatoria-delirante.

A volte nel periodo prodromico ci sono segni di danni tossici a fegato, reni e cuore. Sonnolenza eccessiva, nausea con vomito inaffidabile sono possibili.

Quindi la fase iniziale dell'erisipela non è specifica, il paziente può assumere i sintomi per i sintomi influenzali.

Cambiamenti locali - il sintomo principale della malattia. Nel corso classico, sono di natura locale e si distinguono chiaramente dalle aree della pelle adiacenti.

L'erisipela eritematosa è caratterizzata dall'apparizione di una forte iperemia luminosa (eritema) con bordi chiaramente definiti e anche con un piccolo rullo alla periferia. La lesione presenta bordi irregolari e irregolari.

A volte assomiglia ai contorni dei continenti su una mappa. La pelle infiammata appare spessa, gonfia, come allungata e leggermente lucida.

È secco e caldo al tatto. Il paziente è preoccupato per il dolore bruciante, una sensazione di tensione e un'iperestesia acuta nell'area dell'erisipela.

Il rossore luminoso può essere sostituito da una tonalità stagnante bluastra, che è associata ad un aumento dei disturbi del microcircolo locale. Spesso ci sono anche emorragie emorragiche diapedesiche e piccole, che si spiegano con il sudore e la rottura dei vasi sanguigni.

Per 2-3 giorni della malattia, i segni di linfostasi si sviluppano spesso con lo sviluppo di linfedema (edema linfatico denso). Allo stesso tempo, vesciche e pustole possono apparire nel centro dell'attenzione, in questo caso viene diagnosticata una erisipela bollosa.

Dopo averli aperti, si forma una densa crosta marrone sulla superficie della pelle.

La risoluzione dell'erisipela si verifica gradualmente. Con un trattamento adeguato, la temperatura ritorna normale entro 3-5 giorni. Le manifestazioni acute della forma eritematosa scompaiono entro 8-9 giorni e con la sindrome emorragica possono persistere per 12-16 giorni.

Il gonfiore e l'iperemia della pelle diminuiscono, la sua superficie inizia a prudere e a staccarsi. In alcuni pazienti, dopo la scomparsa dei sintomi principali, si verifica un'iperpareden- za irregolare e iperemia congestizia scura, che scompaiono da soli.

Ma dopo aver sofferto una grave emorragia emorragica bollosa, può persistere per anni e persino decenni.

Il periodo di incubazione di tale malattia dura da alcune ore a tre giorni. Dopo questo periodo, il paziente ha sintomi, tra cui debolezza generale, debolezza e malessere.

Dopo di che, la temperatura aumenta improvvisamente e brividi e il mal di testa appare. Le prime ore di manifestazione dell'erisipela sono caratterizzate da una temperatura molto elevata, che può raggiungere i quaranta gradi.

C'è anche dolori muscolari alle gambe e alla zona lombare. Inoltre, le articolazioni fanno male.

Nella gamba in cui appare l'erisipela, il paziente avverte dolore e una sensazione di bruciore, una sensazione di distensione. Dopo un po ', una macchia rosa o rossa di piccole dimensioni appare in questo punto.

Questo posto ha confini chiari e si espande. Nel punto della lesione, la pelle è calda al tatto, tesa e leggermente sollevata sopra la pelle non infiammata.

Qualche tempo dopo, vesciche e lividi appaiono talvolta nelle aree colpite. I linfonodi più vicini possono anche essere infiammati.

Alcuni tipi di erisipela possono essere accompagnati da bolle con un liquido chiaro. Queste bolle scompaiono dopo un po ', ma i peeling rossi rimangono al loro posto, che scompariranno anche in poche settimane. Sotto forma di complicazioni sul sito di erisipela, si possono formare erosioni e ulcere.

Come la malattia si manifesta nella fase iniziale e oltre: foto

Le manifestazioni sintomatiche iniziali di erisipela sono:

  • mal di testa e debolezza generale;
  • aumento della temperatura fino a 40 gradi;
  • articolazioni doloranti, parte bassa della schiena, muscoli;
  • sensazione di bruciore;
  • prurito;
  • impulso emetico;
  • gonfiore nell'area del danno;
  • tachicardia.

Ci possono essere sensazioni dolorose nel cuoio capelluto, spesso nelle aree infiammate.

Diagnosi facciale

Qual è il boccale, come diagnosticare e curarlo correttamente, lo sa il terapeuta. Per uno specialista esperto, non sarà difficile identificare le malattie esprimendo sintomi esterni caratteristici.

In primo luogo, il medico conduce un esame completo del paziente e della pelle interessata. Inoltre, potrebbe essere necessario eseguire esami del sangue per determinarne la coagulazione.

I test delle urine sono necessari per identificare proteine ​​e globuli rossi, la cui presenza è caratteristica di questa malattia.

Sono necessari studi di laboratorio sui contenuti delle vescicole per identificare il patogeno e la sua sensibilità agli antibiotici. Inoltre, potrebbe essere necessario consultare specialisti come uno specialista di malattie infettive e un dermatologo.

Dopo aver ricevuto tutti i risultati del test, il medico curante prescrive le tattiche più efficaci per il trattamento dell'erisipela.

La diagnosi di erisipela è fatta sulla base delle lamentele del paziente, informazioni sullo sviluppo della malattia, anamnesi della vita e dati da un metodo di ricerca obiettivo.

La diagnosi differenziale dell'erisipela viene effettuata con una varietà di malattie che si verificano con la sconfitta della pelle. Il metodo di ricerca batteriologico è usato in caso di difficoltà di diagnosi.

Fig. 2. Nella foto erisipela della pelle. Arrossamento e gonfiore, sensazione di bruciore e dolore arcuato, un rapido aumento della lesione sono i primi sintomi locali della malattia. La placca erisipelosa è delimitata dai tessuti circostanti da un rullo, ha bordi frastagliati e ricorda le fiamme. La malattia procede sullo sfondo di febbre e tossicosi.

Fig. 3. Forma della malattia da flemmone-necrosi (foto a sinistra) e cancrena degli arti inferiori (foto a destra) - Complicazioni terribili della forma emorragica bollosa di erisipela.

Trattamento differenziale di eritematoso, herpes zoster.

I principali segni diagnostici dell'erisipela:

  • Insorgenza acuta della malattia, febbre e intossicazione, che spesso precedono la comparsa di una lesione locale.
  • Aumento dei linfonodi regionali.
  • Ridurre il dolore a riposo.
  • La localizzazione caratteristica del fuoco infiammatorio è più spesso degli arti inferiori, più raramente del viso e degli arti superiori, e molto raramente del tronco, delle membrane mucose, della ghiandola mammaria, dello scroto e dell'area perineale.

Fig. 4. Nella foto faccia sul viso e sulla mano.

Fig. 5. Nella foto a sinistra ci sono lesioni nella peste, a destra - nel caso dell'eritema nodoso

Il metodo migliore nella diagnosi dell'erisipela è quello di rilevare l'agente e determinare la sua sensibilità agli antibiotici, il che indubbiamente migliora significativamente l'efficacia del trattamento.

Tuttavia, nonostante un'enorme quantità di streptococchi si accumuli nell'area interessata, i patogeni possono essere rilevati solo nel 25% dei casi. Ciò è dovuto all'effetto dei farmaci antibatterici sui batteri, che bloccano rapidamente la crescita dei patogeni dell'erisipela, pertanto l'uso di un metodo batteriologico è considerato poco pratico.

  • Il metodo di ricerca batteriologico è usato in caso di difficoltà di diagnosi. Il materiale per lo studio è il contenuto di ulcere e ferite. Una tecnica di impronta digitale viene utilizzata quando un vetrino viene applicato all'area interessata. Ulteriore smear è studiato al microscopio.
  • Le proprietà dei batteri e la loro sensibilità agli antibiotici vengono studiate durante la crescita sui terreni nutritivi.
  • Non sono sviluppati metodi specifici per la diagnosi di laboratorio di erisipela.
  • Nel sangue di pazienti con erisipela, come con tutte le malattie infettive, vi è un aumento del numero di leucociti, granulociti neutrofili e aumento della VES.

Fig. 6. Nella foto a sinistra gli streptococchi al microscopio. I batteri sono disposti in catene e in coppia. Sulla destra - colonie di streptococchi con crescita su terreni nutrienti.

trattamento

L'elemento più importante nel trattamento dell'erisipela è la terapia antibiotica razionale. Sono prescritti farmaci che agiscono specificamente sullo streptococco emolitico. Questi includono "Erythromycin", "Azithromycin", "Doxycycline", "Biseptol", preparazioni di cefalosporine. Nel trattamento di forme non complicate o leggere di erisipela, ai pazienti vengono prescritte forme di compresse in compresse.

In caso di complicazioni o malattia grave, il paziente viene ricoverato in ospedale. In questo caso, passano a forme iniettabili di agenti antibatterici - Lincomicina, benzilpenicillina, antibiotici cefalosporinici.

Per ridurre il dolore e l'intensità dell'infiammazione, utilizzare un farmaco come "Indomethacin".
.

Il trattamento locale è usato solo in presenza di vescicole. Quando vengono aperti, questi siti sono fasciati con antisettici che non hanno un effetto irritante. Di solito è "Furacilin", "Rivanol", "Vinyline".

Prevenzione del viso

A causa del fatto che il collegamento principale nel meccanismo per lo sviluppo dell'erisipela è una predisposizione individuale, è impossibile sviluppare un vaccino per l'erisipela. La prevenzione della malattia è il trattamento tempestivo di tutte le malattie infettive croniche - mal di gola, faringite, bronchite, carie dentale.

È anche importante combattere le malattie fungine dei piedi, l'insufficienza venosa degli arti inferiori e osservare l'igiene personale.
.

Quando si tratta una malattia, la temperatura viene prima confusa con farmaci antipiretici. Successivamente, viene prescritto un ciclo di antibiotici, a cui l'agente patogeno è sensibile.

I preparati di penicillina sono solitamente usati in grandi dosi per una settimana e mezza. In caso di infiammazione ricorrente, i preparati ormonali vengono aggiunti alla terapia antibatterica, ad esempio il prednisone.

Il trattamento locale della lesione viene effettuato con soluzioni antisettiche e unguenti.
.

Allo stesso tempo vengono prescritte vitamine, biostimolanti e farmaci che aumentano l'immunità e, se necessario, vengono prescritti agenti che riducono la permeabilità dei piccoli vasi.

Possono anche essere prescritti fisioterapia, crioterapia, radiazioni ultraviolette locali, corrente ad alta frequenza e terapia laser a infrarossi.

Il trattamento della malattia non causa molte difficoltà se non è in esecuzione e non si è trasformato in una forma grave.
.

Erisipela - grave contagiosa
una malattia che può essere infettata da goccioline trasportate dall'aria. Ma se tu
infetto dall'agente causale dell'erisipela, non è necessario che tu abbia
inizierà l'infiammazione. Qui la genetica gioca un ruolo importante.
malattie e fattori provocatori (abrasioni, graffi, stress,
ipotermia, surriscaldamento, scottature e contusioni).

Prima di tutto, gli esperti raccomandano di interrompere il trattamento locale. A proposito, è necessario considerare che:

  • la malattia nei processi superficiali richiede l'uso di Enteroseptol come polveri;
  • insieme a questo, è accettabile usare un unguento da agenti medicinali frantumati e un unguento di eritromicina;
  • nel processo di trattamento di una forma ricorrente della malattia, si raccomanda la cosiddetta fisioterapia, cioè l'uso di UHF, quarzo o anche un laser;
  • quando aggravando la condizione, la combinazione di trattamento anti-batterico con crioterapia dimostra risultati eccellenti;
  • farmaci antistaminici possono essere richiesti come parte della terapia di combinazione con antibiotici.

Cosa prendono gli antibiotici

Dato che l'erisipela è una malattia infettiva contagiosa, va ricordato che l'uso di vari antibiotici dovrebbe essere la base del suo trattamento.

Questi farmaci usati in combinazione con altre categorie di composti antibatterici distruggeranno l'agente causale dell'erisipela.

Penicillina nel trattamento dell'erisipela

Le più efficaci e sicure nel trattamento dell'erisipela sono le iniezioni di antibiotici, ad esempio l'oleandomicina o la penicillina.

La terapia è consentita a casa?

Il trattamento domiciliare per l'erisipela è consentito, ma solo se tale corso sarà monitorato da uno specialista. Parlando di questo, prestano attenzione all'uso di bende speciali, che vengono utilizzate per le estremità superiori e inferiori e, ad esempio, per le dita separatamente. Caratteristiche dell'applicazione e preparazione di quanto segue:

Il trattamento dell'erisipela si basa sull'uso di antibiotici, poiché la malattia è contagiosa. Terapia farmacologica completa comprende la nomina di antibatterici e antistaminici per combattere le allergie, nonché complessi vitaminici e minerali.

A volte possono essere richieste trasfusioni di sangue.

Fisioterapia spesso usata, che include:

  • esposizione a radiazioni ultraviolette della pelle;
  • uso terapeutico del campo magnetico;
  • trattamento al quarzo;
  • terapia laser.

Trattamento dell'erisipela con luce ultravioletta

Nella maggior parte dei casi, l'erisipela è trattata in regime ambulatoriale. Ma con un decorso grave, frequenti ricadute, la presenza di disturbi concomitanti e forme gangreno, il paziente deve essere ricoverato nel reparto di malattie infettive.

Quando la forma bollosa assegnata si comprime con furatsilinom. Per tutto il tempo della terapia, al paziente devono essere forniti riposo, riposo a letto e una dieta speciale.

È necessario aumentare il consumo di frutta fresca, verdura e miele.

Il trattamento con i rimedi popolari sarà diverso a seconda della posizione e del tipo di malattia. In faccia faccia applicare:

  • unguento a base di miele, farfara e camomilla;
  • lozione sulla base di decotto di dente di leone, calendula, mora, corteccia di quercia e calendula.

Erisipela della mano può essere eliminata:

La prognosi per il decorso della malattia sarà strettamente correlata allo stadio dell'erisipela e ai metodi di trattamento correttamente scelti. Il trattamento completo può includere sia la terapia antibiotica che la fisioterapia.

Se trovi i primi segni dell'erisipela sulla gamba, puoi cavartela con un uso a lungo termine di farmaci antibatterici (penicillina, tetraciclina o eritromicina). Il dosaggio e la durata del corso (il più delle volte, la sua durata non supera i 10 giorni) è prescritto solo dal medico curante!

Nei casi più gravi, il paziente può essere ricoverato in ospedale nel reparto infetto o chirurgico (per ferite purulente). Se la malattia ha acquisito una natura ricorrente, al paziente viene raccomandata la profilassi costante bicillin-5 per 2 anni.

Come misura preventiva, al fine di evitare il ripetersi, si consiglia di seguire le regole dell'igiene personale, per evitare ipotermia e lesioni se possibile. La conservazione dell'integrità della pelle previene l'infezione e la recidiva indesiderata della malattia.

La maggior parte delle pelli. le malattie possono essere causate da parassiti, prima sbarazzarsi di loro con l'aiuto di gocce contro i parassiti. E quelli che vogliono sbarazzarsi di verruche e papillomi consigliano Anti Toxin Nano. Sii sano e felice.

Il trattamento dell'erisipela è più spesso effettuato a casa (ambulatoriale). Nel caso di recidiva della malattia, dello sviluppo di complicanze, della presenza di forme gravi di malattie concomitanti, nonché della presenza della malattia nei bambini e negli adulti di vecchiaia, il trattamento dell'erisipela viene effettuato in condizioni stazionarie.

La modalità per l'erisipela è determinata dalla localizzazione del processo patologico e dalla gravità delle condizioni del paziente. Quando la malattia non richiede l'aderenza a una dieta speciale.

Gli agenti causali di antibiotici e altri gruppi di farmaci antibatterici vengono distrutti. La terapia antibiotica è una componente obbligatoria e principale del processo di trattamento.

  • Gli antibiotici beta-lattamici del gruppo di penicilline naturali e semi-sintetiche - Benzilpenicillina, Oxacillina, Meticillina, Ampicillina, Amoxicillina, Ampioks sono i più efficaci nel trattamento dell'erisipela.
  • Le cefalosporine di I e II hanno un buon effetto.
  • In caso di intolleranza agli antibiotici del gruppo della penicillina, sono prescritti macrolidi o lincomicina.
  • I farmaci antibatterici del gruppo nitrofuran e le sulfonamidi, che sono prescritti per l'intolleranza agli antibiotici, sono meno efficaci.

Il corso di terapia antibiotica è di 7 - 10 giorni.

Trattamento antibatterico di erisipela ricorrente

Il trattamento delle facce ricorrenti deve essere effettuato in condizioni stazionarie. Nel trattamento di efficacia è l'uso di antibiotici beta-lattamici, seguito da un ciclo di iniezione intramuscolare di lincomicina.

Da antibiotici beta-lattamici, si consiglia di utilizzare penicilline semi-sintetiche - meticillina, oxacillina, ampicillina e ampioks, nonché cefalosporine della prima e della seconda generazione.

Il primo corso con trattamento di 2 portate è meglio iniziare con le cefalosporine. Il secondo ciclo di lincomicina viene eseguito dopo un'interruzione di 5-7 giorni.

Ad ogni ricorrenza successiva della malattia, l'antibiotico deve essere cambiato.

Fig. 7. Nella foto dell'erisipela nei bambini.

Il trattamento patogenetico dell'erisipela ha lo scopo di interrompere i meccanismi di danno, attivando le reazioni adattative del corpo e accelerando i processi di riparazione.

La terapia patogenetica precoce (nei primi tre giorni) previene lo sviluppo di tori ed emorragie, nonché lo sviluppo di processi necrotici.

Terapia di disintossicazione

I prodotti di scarto e le sostanze rilasciati durante la morte di batteri causano lo sviluppo di tossicosi e febbre. Le tossine, gli antigeni estranei e le citochine danneggiano le membrane fagocitarie.

La loro immunostimolazione al momento può essere inefficace e persino dannosa. Pertanto, la disintossicazione nel trattamento dell'erisipela è fondamentale nell'immunoterapia.

La terapia di disintossicazione viene effettuata sia nell'episodio iniziale della malattia sia in casi ripetuti. Le soluzioni colloidali sono ampiamente utilizzate ai fini della disintossicazione: hemodez, reopolyglukine e soluzione di glucosio al 5% con acido ascorbico.

Farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS)

Questo gruppo di farmaci è indicato per edema grave e dolore nel fuoco infiammatorio. L'accettazione dei FANS in dosaggi adeguati apporta un significativo sollievo al paziente. Tali farmaci come Indomethacin, Ibuprofen, Voltaren, eccetera sono mostrati durante 2 settimane.

Terapia di desensibilizzazione

L'infiammazione in faccia è infettiva e allergica. Il rilascio di una grande quantità di istamina causa danni al sangue e ai capillari della linfa.

Aumenta l'infiammazione. L'edema si sviluppa

Appare prurito Inibisce la sintesi degli antistaminici dell'istamina.

Le preparazioni della 1a e 2a generazione sono mostrate: Diazolin, Tavegil, Claridon, Zyrtec, ecc. La durata di utilizzo è di 7-10 giorni.

immunoterapia

L'uso di glucorticosteroidi nel trattamento dell'erisipela

La fisioterapia viene utilizzata per ottenere il migliore effetto nel trattamento dell'erisipela e prevenire lo sviluppo di effetti indesiderati. Nel periodo acuto si usano tecniche fisioterapeutiche come UV e UHF.

Fisioterapia nel periodo acuto

Con la forma eritematosa dell'erisipela, non è richiesto un trattamento locale. Il trattamento locale dell'erisipela sulla gamba viene effettuato nel caso dello sviluppo della forma bollosa della malattia.

Nel caso dello sviluppo di ascessi, flemmone e necrosi, vengono utilizzati metodi di trattamento chirurgico.

Poiché è possibile trattare l'erisipela a casa (secondo le attuali raccomandazioni del Ministero della Salute della Federazione Russa) con malattie lievi e moderate, nella maggior parte dei casi è possibile fare a meno di ricoverare il paziente.

È sotto la supervisione di un terapeuta distrettuale e riceve cure domiciliari per loro. In presenza di vesciche, è necessaria la consultazione del chirurgo per aprire e svuotare i bulbi di grandi dimensioni, selezionando la terapia locale.

Le indicazioni per il ricovero sono:

  • vecchiaia del paziente;
  • sviluppo dell'erisipela in un bambino;
  • pronunciata immunodeficienza in un paziente;
  • decorso grave della malattia: sindrome da intossicazione pronunciata, sepsi, danno emorragico bolloso comune, forme necrotiche e flemmatiche di erisipela, aggiunta di complicanze purulente;
  • la presenza di patologie somatiche clinicamente significative scompensate e subcompensate, in particolare malattie cardiache, renali e epatiche;
  • corso recidivante.

In assenza di prove per la chirurgia, il paziente viene ricoverato in ospedale nel reparto di malattie infettive. E quando si trova in un ospedale chirurgico, dovrebbe essere nel reparto di chirurgia purulenta.

Come trattare una faccia

Nel trattamento dell'erisipela si tiene conto della forma, dell'ubicazione e della gravità della malattia. Punti importanti sono anche l'età del paziente e la presenza di malattie somatiche concomitanti.

Dipende anche da quale medico curerà l'erisipela, se sarà necessario un intervento chirurgico o se sarà possibile farlo con metodi conservativi.

In qualsiasi forma della malattia richiede una terapia etiotropica sistemica completa. Il corretto trattamento dell'erisipela con antibiotici è mirato non solo a fermare i sintomi attuali, ma anche a prevenire ricadute e complicazioni.

Dopo tutto, il compito della terapia antibiotica è la completa eliminazione del patogeno nel corpo, comprese le sue forme L protettive.

Lo streptococco β-emolitico conservava un'elevata sensibilità agli antibiotici della penicillina. Pertanto, vengono utilizzati come farmaci di prima linea nel trattamento dell'erisipela.

Se ci sono controindicazioni alle penicilline o, se necessario, l'uso di forme di compresse, antibiotici di altri gruppi, sulfonamidi, furazolidoni, biseptolo può essere prescritto.

L'antibiotico correttamente selezionato consente di migliorare le condizioni del paziente già durante il primo giorno.

In caso di malattia grave, il siero anti-streptococco e la gamma globulina possono essere utilizzati in aggiunta alla terapia antibiotica.

I FANS (con scopi anestetici, antipiretici e antiinfiammatori), antistaminici (per desensibilizzazione) sono usati come agenti ausiliari.

In caso di intossicazione grave, vengono mostrate le infusioni a base di glucosio o soluzione salina. La terapia sistemica a lungo termine con glucocorticosteroidi viene eseguita anche per il trattamento di forme bollose a forte fluire e lo sviluppo di linfostasi pronunciate.

In alcuni casi, vengono prese misure per attivare il sistema immunitario. Questo può essere l'uso di preparazioni del timo, biostimolanti e multivitaminici, autoemoterapia, infusione di plasma.

È stato anche dimostrato che la terapia locale migliora significativamente il benessere del paziente e riduce la gravità dell'infiammazione. Nella fase acuta si usano medicazioni umide con dimexidum, furatsillinom, clorexidina, microcide.

Una pomata spessa per l'erisipela in questa fase non viene utilizzata, poiché può provocare lo sviluppo di ascessi e cellulite. È consentito spolverare l'erisipela con agenti antibatterici in polvere e enteroseptolo, trattamento con aerosol antisettici.

Il trattamento delle orecchie con i rimedi popolari non può fungere da metodo principale per combattere l'infezione e non può sostituire la complessa terapia prescritta dal medico.

Inoltre, quando si usano preparazioni a base di erbe, esiste il rischio di un aumento della reazione allergica e del flusso sanguigno nella zona interessata, che influenzerà negativamente il decorso della malattia.

A volte, in consultazione con il medico, applicano l'irrigazione con estratto di camomilla e altri mezzi con un lieve effetto antisettico.

La fisioterapia è ampiamente utilizzata: irradiazione ultravioletta nelle dosi eritematose, elettroforesi con enzimi proteolitici e ioduro di potassio, terapia laser a infrarossi, terapia magnetica, linfopressoterapia.

Come trattare i rimedi popolari della malattia ea casa

Il gesso e la farina di segale schiacciati e setacciati sono usati come agenti di trattamento. Questi mezzi dovrebbero essere spruzzati sui luoghi interessati ogni mattina, quindi coprirli con un panno di lana rosso e fasciati. Dopo alcune di queste procedure, l'erisipela scompare.

C'è un altro modo. Per questo dobbiamo insistere con venti grammi di semi di droga in un bicchiere di acqua bollente. Dopo questo, si dovrebbe filtrare questa infusione e diluire metà con acqua. Tale acqua viene solitamente compresso e imposto nei luoghi colpiti.

Puoi anche prendere tre grammi di acido borico, dodici grammi di xeroform, otto grammi di streptocide bianco e trenta grammi di zucchero bianco. Questi ingredienti devono essere miscelati e cosparsi con la miscela sulla pelle interessata.

Prima di questo, è necessario trattare il viso con perossido di idrogeno e, prima di cospargere la ferita, applicare un doppio strato di garza su di esso. Questa polvere dovrebbe essere usata due volte al giorno.

Materiale aggiornato il 25.04.2017

Complicanze del viso

Se il trattamento dell'erisipela è stato eseguito in modo tempestivo, le complicazioni sono piuttosto rare. Il gruppo a rischio per la loro manifestazione è costituito da persone anziane e persone con un sistema immunitario indebolito. Le complicazioni includono:

  • disturbi circolatori;
  • insufficienza renale;
  • infiammazione dei bronchi;
  • coaguli di sangue;
  • la formazione di elefantiasi;
  • la comparsa di ulcere, necrosi e ascessi sulla pelle;
  • avvelenamento del sangue;
  • congestione linfatica.

Le complicazioni più probabili dell'erisipela includono:

  • phlegmon esteso o ascesso;
  • tromboflebiti delle vene vicine;
  • shock tossico contagioso;
  • sepsi;
  • embolia polmonare;
  • l'artrite;
  • tendovaginitah;
  • miocardite;
  • nefrite, glomerulonefrite;
  • psicosi infettiva acuta.

I principali effetti dell'erisipela sono l'iperpigmentazione persistente e l'elefantiasi.

prevenzione

A proposito di prevenzione, vorrei sottolineare quanto segue:

  • è molto importante trattare questi o altri focolai di infiammazione cronica nel tempo, perché contribuiscono ad indebolire l'immunità e di questi costituenti batterici possono diffondersi attraverso il sistema circolatorio;
  • È necessario ricordare l'igiene personale, in particolare, fare la doccia almeno una volta al giorno. Si raccomandano anche anime a contrasto;
  • È importante evitare la formazione di dermatite da pannolino. Ad esempio, nell'area delle pieghe della pelle, dove la pelle rimane permanentemente umida, è preferibile usare la polvere per neonati;
  • i danni alla pelle devono essere trattati con antisettici, in particolare con acqua ossigenata o iodicicina;
  • È importante trattare tempestivamente le infezioni fungine dei piedi, anche se non sembrano male. Il fatto è che spesso si rivelano essere una sorta di cancello d'ingresso per le lesioni infettive.

Le misure preventive per l'erisipela includono:

  • trattamento tempestivo di eventuali malattie infiammatorie e infettive che possono ridurre l'immunità;
  • igiene personale;
  • indossare abiti larghi e comodi;
  • dermatite da pannolino;
  • corsi di massaggio medico;
  • l'eliminazione delle infezioni fungine, per prevenire l'erisipela dei piedi;
  • limitazioni del surriscaldamento e dell'ipotermia del corpo.

Poiché l'erisipela può colpire assolutamente ogni persona, è necessario, quando compaiono i primi segni, chiedere aiuto a uno specialista. Questa malattia può essere superata per due settimane e si limita al suo ricaduta.

L'erisipela è una malattia abbastanza grave con gravi conseguenze e complicazioni. Va anche notato che una malattia curata con la mente può semplicemente lasciare la superficie della pelle e depositarsi da qualche parte nel corpo, in attesa della sua ora "punto alto".

Pertanto, una persona in buona salute deve concentrarsi sulla prevenzione della malattia. A proposito, prendendo precauzioni contro l'infezione con un'infiammazione simile, ti proteggi contemporaneamente da altre infezioni virali, la stessa influenza.

Anche con la famiglia della scuola, ricordiamo che la pulizia è una garanzia di salute. Pulire il corpo, i vestiti, le posate. In questo caso - pulizia e cura del piede adeguata. Qualsiasi loro ipotermia, taglio, incrinatura, ferita aperta può servire da "porta" per i batteri al corpo.

È più difficile proteggersi dall'essere infettati dai malati:

  • diabete;
  • sindrome da immunodeficienza;
  • le allergie;
  • vene varicose;
  • · Violazione del sistema cardiovascolare;
  • tratto digestivo.

L'elenco delle misure preventive dopo il recupero

La prevenzione dell'erisipa include il trattamento tempestivo di qualsiasi focolaio di infezione cronica, dermatiti, micosi del piede e vene varicose e il raggiungimento di un compenso per il diabete mellito.

Si raccomanda di seguire le regole dell'igiene personale, scegliere abiti comodi realizzati con tessuti naturali, indossare scarpe comode. Quando compaiono dermatite da pannolino, abrasioni e calli, devono essere trattati prontamente, trattando ulteriormente la pelle con agenti antisettici.

Erisipela, con visita tempestiva di un medico e stretta osservanza delle sue raccomandazioni, può essere trattata con successo e non porta a invalidità permanente.

Poiché l'erisipela è una malattia contagiosa, tutti i contatti con persone infette devono essere ridotti o annullati. I membri della famiglia dovrebbero prevenire lesioni della pelle e monitorare le condizioni igienico-sanitarie della pelle.

A fini preventivi, è meglio seguire alcune regole:

  • trattare tempestivamente tutte le condizioni dolorose della pelle;
  • seguire le regole dell'igiene personale, specialmente dopo aver visitato luoghi affollati;
  • evitare che gli agenti patogeni finiscano in piccoli graffi o ferite;
  • gestire tutte le violazioni dell'integrità della pelle.
  • trattamento tempestivo delle lesioni fungine della pelle e dell'insufficienza linfovena.

Per evitare la possibilità dell'erisipela di malattia può essere, se si seguono le regole:

  1. Trattamento obbligatorio delle malattie della pelle sotto forma di eruzioni cutanee e altre manifestazioni al fine di prevenire complicazioni sotto forma di erisipela.
  2. Mantenere sempre l'igiene personale. Acqua calda e sapone significa prevenire l'accumulo di microbi patogeni sulla pelle. Va ricordato che quando si sceglie il sapone e il gel doccia, è necessario prestare attenzione al livello di PH.
  3. Con sudorazione eccessiva, è necessario utilizzare polvere di talco o polvere, perché la flora umida è un terreno fertile favorevole per i microrganismi.
  4. Presta molta attenzione alla circolazione sanguigna negli arti. Se è difficile, allora puoi ricorrere ai servizi di un massaggiatore o allenare indipendentemente le gambe.
  5. Se una persona ha calli e crepe sui talloni, può seriamente intaccare la salute. Pertanto, con il minimo microcrack sui piedi, dovrebbero essere prese misure per eliminarli e per guarire rapidamente.
  6. Non esporre la pelle a eccessiva esposizione ai raggi UV. Le scottature solari possono causare gravi problemi alla pelle. Inoltre, erisipela in questo caso - non la peggiore conseguenza delle ustioni.

Un'Altra Pubblicazione Sulle Allergie

Trattamento di neurodermite

La neurodermite, o come viene chiamata anche dermatite atopica, si riferisce a una patologia cronica che ha una natura nervosa e allergica. Ne consegue che due fattori diventano decisivi: disturbi nel funzionamento del sistema immunitario e nervoso.


Eruzione delle labbra

Cosa facciamo quando vediamo syt sulla pelle? Esatto - andiamo da un dermatologo. Cosa succede se un'eruzione compare sulle labbra? Lo schema non cambia - andiamo anche da un dermatologo e insieme al dottore cerchiamo di capire la causa di questo fenomeno.


Perché nascono le bolle e come affrontarle? Caratteristiche dei foruncoli sulla fronte

Un piccolo brufolo sulla fronte non può essere definito innocuo.Questa infiammazione della zona cutanea, che causa disagio estetico, può minacciare gravi complicazioni.


Epigene

Istruzioni per l'uso:Prezzi nelle farmacie online:Epigenum intima - farmaco antivirale per uso locale ed esterno.Azione farmacologica EpigenaIl componente attivo di Epigenes ha un effetto complesso: antiprurito, antivirale, immunostimolante, antinfiammatorio e rigenerante.