Quanti giorni hai bisogno di essere a casa con la varicella

La varicella è una malattia virale che è comune tra i bambini di età compresa tra 3 e 10 anni.

L'infezione è diffusa da goccioline trasportate dall'aria, quindi l'infezione di una persona sana si verifica rapidamente. Nell'infanzia, la malattia è facilmente e persino asintomatica, se l'immunità del bambino è abbastanza forte. Negli adulti, la varicella compromette in modo significativo la salute e nei casi avanzati porta a complicanze.

Le persone infette da un virus sono solitamente isolate dalla società e poste in quarantena a casa. Se la madre di un bambino malato sta lavorando o un adulto malato svolge attività professionali fuori casa, saranno certamente interessati a quanti giorni dovresti essere a casa se la varicella si sviluppa.

Caratteristiche cliniche della malattia

Per capire quanti giorni dura una varicella, è necessario capire le caratteristiche del suo corso.

Dal momento dell'infezione alla manifestazione dei sintomi primari, ci vogliono dai 7 ai 21 giorni. Pochi giorni prima che la prima pelle cambi, il paziente si sente peggio:

  • C'è una debolezza
  • Hai perso l'appetito.
  • Periodicamente c'è un mal di testa.
  • La temperatura corporea sale a 39 ° C.
  • A poco a poco aumenta il malessere.

Dopo 2 giorni, piccole chiazze rosa sul corpo sostituiscono questi sintomi. Più tardi si trasformano in bolle liquide. Il processo della loro formazione causa prurito e disagio. Nella fase di eruzione la temperatura corporea aumenta in modo significativo.

Quanti giorni ha la varicella avere figli? Il periodo di rash dura da 3 a 10 giorni. La formazione di nuove papule sul viso e sul tronco suggerisce che il virus affondi negli strati profondi dell'epidermide.

Dopo 5 - 7 giorni dal momento in cui appaiono le bolle ricoperte di croste. Se non li strapperai via, il buttero sparirà senza lasciare traccia. Altrimenti, le cicatrici rimarranno al posto dei papuli.

Nuove bolle formano da 3 a 4 giorni dopo aver ricoperto le papule precedenti con croste. I cicli possono essere ripetuti molte volte. Nel periodo acuto della varicella sulla pelle, tutte le sue manifestazioni cliniche possono verificarsi simultaneamente:

La durata della varicella è in media da 10 a 21 giorni. La durata massima della malattia raggiunge i 39 giorni. A seconda dello stato immunitario, i sintomi della malattia possono comparire solo 3 settimane dopo la comunicazione con la fonte del virus.

Periodo di varicella infettiva

Quanti giorni contagiosa la varicella dopo l'eruzione della papula sulla pelle? Il pericolo per coloro che circondano il paziente sono i primi 5 - 10 giorni, o fino a quando i puntatori non appaiono più sul corpo. In questo momento, che è chiamato il periodo prodromico, bambini e adulti mostrano segni simili a ARVI.

Senza conoscere la sua malattia, la persona continua a comunicare con amici, colleghi e familiari, diventando un venditore ambulante di un'infezione virale.

È difficile dire a quale stadio di sviluppo della varicella il paziente è più pericoloso.

Il bambino può rimanere contagioso, anche se l'eruzione inizia ad asciugarsi. Se è annoiato a casa, i suoi genitori a volte ignorano il divieto di camminare e portare il bambino all'aria aperta. Prima dell'inizio del recupero, la comunicazione tra un bambino malato e compagni sani porterà sicuramente ad infezione se non hanno avuto la varicella.

Gli esperti hanno stabilito che il tempo minimo di infezione della varicella è di 4 giorni, il massimo è 13. Sulla base di questi dati, la Stazione Sanitaria ed Epidemiologica ha deciso su quanti giorni chiudere la scuola materna alla quarantena per la varicella. Tradizionalmente, il termine è di 14 giorni. Durante questo periodo, i bambini si riprendono completamente e non rappresentano un pericolo per una società sana.

Eruzioni cutanee specifiche con contenuto liquido sono il sintomo principale della varicella. La loro presenza ti consente di diagnosticare con sicurezza la malattia. Una persona è considerata contagiosa fino a quando tutti i papuli non sono ricoperti di croste e non appariranno nuovi elementi.

Congedo per malattia per la varicella

Sapendo quanti giorni hanno la varicella, il medico dirà immediatamente ai genitori che sono esenti dal lavoro per 5-10 giorni. Una lista malata per l'assistenza all'infanzia è emessa in conformità con la legislazione sul lavoro. Con una forte immunità, la varicella nei bambini passa rapidamente. Ma di solito il pediatra scarica il bambino all'asilo 5 giorni dopo la correzione degli ultimi punti.

Se la salute del bambino è compromessa da una precedente malattia, 10 giorni di congedo in ospedale potrebbero non essere sufficienti per un recupero completo. Il problema di andare a lavorare per mamme e papà viene deciso individualmente con il medico o il genitore è dimesso, e il bambino è affidato alle cure di parenti affidabili.

Nei pazienti più anziani, la malattia si presenta in forma grave, nei casi avanzati - con danni agli organi interni (cuore, reni, sistema respiratorio). A causa della grave intossicazione del corpo, è difficile per gli adulti alzarsi dal letto. Sono prescritti riposo a letto, antibiotici, antivirali e antistaminici. Quando la febbre accompagna la formazione di papule, è necessario prendere antipiretici.

Per ridurre la temperatura nei bambini con compresse di acido acetilsalicilico non è raccomandato. Il farmaco dà complicazioni al fegato.

Quanti giorni gli adulti hanno la varicella? Data la gravità della patologia, ai pazienti più anziani viene concesso un congedo per malattia da 2 a 3 settimane. Più eruzioni cutanee sul corpo possono fondersi in un unico grande elemento. Il paziente ha una temperatura elevata e c'è una forte intossicazione del corpo.

Bere alcolici durante il periodo di malattia è severamente proibito. Fumare è indesiderabile, ma possibile (per ridurre l'intossicazione, si raccomanda di ridurre il numero di sigarette fumate al giorno).

Post scriptum La durata della malattia varia. Proteggerlo aiuterà completamente la vaccinazione contro la varicella. Le iniezioni vengono somministrate a pazienti di età superiore a 2 anni che non hanno mai avuto la varicella. Il vaccino è pagato, perché questa misura preventiva non è obbligatoria.

Il costo della vaccinazione dipende dal farmaco usato e dal livello della clinica (una media di 3 mila rubli).

Come capire che la varicella è passata

La varicella, o, come tutti la chiamavano, varicella, è una malattia infettiva altamente contagiosa di origine virale trasmessa da goccioline trasportate dall'aria. Pertanto, è importante sapere esattamente quanti giorni i bambini soffrono di varicella, continua la quarantena. Ciò impedirà la diffusione del virus, l'infezione di bambini sani e adulti circondati da un bambino malato.

Dopo quanti giorni la varicella di solito passa nei bambini sotto i 12 anni?

La malattia in esame si presenta in onde.

Innanzitutto, c'è un periodo febbrile, caratterizzato da un forte aumento della temperatura corporea a 38,5-39 gradi. Di norma, questa fase nei bambini dura non più di 2-5 giorni. Allo stesso tempo, l'epidermide comincia ad apparire sulla pelle - piccole bolle riempite con un liquido nuvoloso e biancastro. Poi ci sono diversi periodi di aggiunta di un'eruzione cutanea, durante la quale alcuni brufoli scompaiono gradualmente, ma nuovi elementi compaiono ogni 3-4 giorni.

In generale, dall'inizio dei primissimi sintomi della varicella fino al momento del recupero, ci vogliono circa 8-10 giorni.

Quanto dura la varicella negli adolescenti?

È noto che più un bambino è grande, più il suo corpo è tollerato dal virus della varicella. Pertanto, la durata della malattia nei bambini di età superiore ai 12 anni aumenta.

Il periodo febbrile negli adolescenti è di circa 8-10 giorni. Soprattutto a lungo la temperatura rimane elevata se vi sono eruzioni cutanee abbondanti sulla pelle e sulle mucose.La durata totale della malattia durante l'infezione all'età di transizione è di 10-14 giorni.

Quanti giorni ha a che fare con la varicella?

Nei bambini piccoli, la patologia virale descritta è lieve e nuovi elementi dell'eruzione cutanea cessano di manifestarsi in 3-5 giorni.

Gli adolescenti, più difficili da portare con la varicella, soffrono di eruzioni cutanee 2 volte più lunghe. I brufoli hanno, di regola, continuano a verificarsi circa 8-10 giorni dall'esordio della malattia.

Quando possiamo supporre che la varicella sia passata e come comprenderla?

Completamente sano riconosce il bambino, se il suo corpo non ha già cellule attive del virus e non è contagioso per gli altri.

La velocità con cui passa la varicella dipende dall'età del bambino colpito e dallo stato della sua immunità. Nella pratica medica, non ci sono confini chiari della durata della malattia. I bambini sani vengono considerati esattamente 5 giorni dopo la comparsa della bolla più recente sulla pelle. Ma per la prevenzione delle epidemie, la quarantena viene di solito estesa per altri 5 giorni.

I primi segni di varicella e come riconoscerli

Molti genitori conoscono direttamente la malattia come la varicella, o, come è più facile chiamare, la varicella. È difficile confondere con qualche altra malattia, poiché ci sono certi segni. All'inizio della malattia, adulti e bambini hanno sintomi simili.

Molte persone hanno il tempo di riprendersi dalla varicella nella prima infanzia e sviluppano una certa immunità alle malattie ricorrenti. Ma anche alcune persone si ammalano come adulti, ma in questo caso il processo è molto più complicato.

Per conoscere la malattia nel tempo e prendere le misure necessarie, è necessario sapere come identificare la varicella, cioè i segni con cui può essere riconosciuta. Fortunatamente, ora ci sono un gran numero di fonti dove puoi trovare informazioni di interesse.

Come si presenta la varicella

La varicella è una malattia che si manifesta con la comparsa di piccoli brufoli rosa, che hanno un diametro di circa un millimetro. Questi sono i primi segni di varicella che sono difficili da perdere. Si diffondono rapidamente in tutto il corpo, possono anche apparire sulle mucose del naso e della bocca. Molto rapidamente i granelli entrano in uno stadio a bolle, in poche ore. Di solito prurito e la pelle intorno a loro prude.

Le bolle sono piene di liquido e potrebbero iniziare a scoppiare in qualche punto. Intorno a loro appare un grande alone rosa e non ci vorranno più giorni. Dopo che la bolla scoppia, al suo posto appare una crosta che si asciuga rapidamente. Quando si asciuga completamente e cade, si ritiene che la malattia cominci a passare.

Affinché le croste si asciughino e passino più velocemente, devono essere lubrificate con agenti essiccanti speciali. Molti medici raccomandano di spalmare la crosta con un verde brillante.

In alcuni casi, la varicella può comparire in onde, più volte di seguito.

Forme della malattia

A seconda dell'età dei malati e delle condizioni generali del corpo, i medici determinano tre forme di sviluppo della malattia.

È molto importante che le croste non vengano danneggiate prima che inizino a cadere. In questo momento, di regola, sono molto pruriginosi, ma dovresti cercare di trattenere e non graffiarli. Se sono ancora rimossi, può verificarsi una re-infezione e la malattia passerà allo stadio successivo di sviluppo, che avverrà in una forma più forte.

Forme della malattia:

  • La forma lieve è più comune nei bambini da due a dodici anni. La varicella, che passa in forma lieve, può manifestarsi con una febbre a breve termine e un debole rash, che passa rapidamente entro due o tre giorni;
  • La forma media è una malattia complicata da alcuni fattori, come il prurito, l'alta temperatura corporea, che dura diversi giorni. Anche in questa fase della malattia nei bambini, ci sono eruzioni cutanee molto forti sulla pelle e le bolle si formano quasi immediatamente;
  • La forma grave è una manifestazione della varicella, complicata da gravi eruzioni cutanee e prurito. Durante lo sviluppo di questa fase della varicella, le eruzioni cutanee possono comparire su qualsiasi parte del corpo, compresi i genitali e anche sul cuoio capelluto.

La terza forma è più comune negli adulti. A questa età, il vaiolo è molto più complicato e dura un po 'più a lungo che se un bambino si ammalasse di esso.

Primi sintomi di varicella

Al fine di determinare correttamente e rapidamente la malattia della varicella, è necessario prestare attenzione a eventuali deviazioni dalla norma. Prima di tutto, la varicella si manifesta con la comparsa di una profusa eruzione cutanea, in alcuni casi, la febbre alta, che può raggiungere trentanove gradi.

Come il corpo resiste, ci possono essere diversi periodi durante i quali scompaiono tutti i sintomi della malattia.

Nei bambini di tutte le età, la varicella è molto più facile e più veloce rispetto agli adulti. Questo accade per molte ragioni e può essere un problema per molti. È importante stare molto attenti al proprio corpo, se si notano improvvisamente strane eruzioni cutanee, febbre e altri sintomi di varicella.

Varicella nei bambini

Quando il bambino è ancora in tenera età e viene nutrito, raramente riceve la varicella. A questa età, molti bambini hanno una maggiore immunità, che viene loro trasmessa insieme al latte materno.

Ma se l'infezione è avvenuta, la malattia dura non più di cinque giorni. Una forma della malattia che può svilupparsi in così giovane età è mite. Durante questo periodo di vita, i bambini di solito raramente hanno la febbre alta e nessun rash pesante.

Malattia adolescenziale

Se un bambino nella sua adolescenza si ammala di varicella, soffre molto duramente tutti i sintomi. Durante questo periodo, può svilupparsi una forma grave della malattia, che è accompagnata da un forte prurito e altri fattori aggravanti.

La forma complicata della malattia si verifica a causa del fatto che lo squilibrio ormonale si verifica e l'immunità viene drasticamente ridotta. Le alte temperature possono superare i trentanove gradi e rimanere a questo livello per diversi giorni. Di norma, durante questo periodo, i farmaci antipiretici non hanno l'effetto desiderato e il loro uso è inefficace.

Nell'adolescenza si verificano spesso eruzioni ormonali che possono essere confuse con la varicella. È importante riconoscere la malattia in tempo e adottare misure per eliminarla.

Varicella per adulti

I sintomi della malattia in età adulta sono la comparsa di mal di testa, malessere, febbre e debolezza generale. Due o tre giorni dopo l'inizio dei primi sintomi, compare un'eruzione cutanea, che può essere su tutto il corpo o su una particolare area della pelle.

Nell'età adulta, la cosa più difficile è far fronte alla malattia, il calore di solito dura per molti giorni fino a quando passano le ultime croste. Durante questo periodo, vi è una diminuzione dell'immunità e possono verificarsi varie complicazioni, quali polmonite, artrite, visione offuscata, ingrossamento dei linfonodi e infiammazione.

Seconda ondata della malattia

I dottori hanno discusso per molti anni sulla probabilità di avere la varicella una seconda volta. La seconda volta, la malattia si manifesta con eruzioni cutanee meno attive che provocano prurito e prurito un po 'meno rispetto alla prima ondata. I sintomi sono molto simili all'herpes e puoi confondere i due disturbi.

sintomi:

  • Aumento della temperatura corporea;
  • prurito;
  • Aspetto di rash pesante;
  • Immunità indebolita.

Se le croste vengono rimosse durante l'essiccamento, può verificarsi una re-infezione, che porta alla seconda ondata della malattia.

Mio figlio ha preso la varicella quando aveva solo tre anni. Non ho capito come riconoscere la varicella e ho quasi perso il processo di sviluppo. A causa del fatto che siamo andati immediatamente dal medico con lamentele sulla comparsa di alcuni sintomi, siamo riusciti a rilevare la malattia in tempo e ad agire.

Avevamo segni di varicella, come un'eruzione che si trasformò rapidamente in bolle formate da croste. Il bambino non ha graffiato i brufoli e sono passati velocemente.

Varicella negli adulti - forme e stadi, sintomi e primi segni, diagnosi e trattamento, prevenzione (vaccinazioni), foto di pazienti con varicella. Quali sono le conseguenze e le complicanze della varicella negli adulti?

La varicella (varicella) è una malattia infettiva causata da un tipo di virus dell'herpes. La varicella è considerata una malattia infantile, perché la maggior parte delle persone ne soffre in età prescolare e scolastica. Tuttavia, se l'infezione non si verifica durante l'infanzia, la varicella può ammalarsi a qualsiasi età.

Le epidemie di varicella tra gli adulti avvengono spesso in collettivi chiusi, nell'esercito tra le reclute, in collegi per persone con disabilità. Anche a rischio sono i genitori di bambini in età prescolare che non hanno l'immunità. L'incidenza non dipende dal genere e dalla razza.

La varicella negli adulti ha le sue caratteristiche:

  • gli adulti sono più difficili da sopportare la malattia;
  • più intossicazione che nei bambini;
  • la temperatura sale a 40 gradi e oltre;
  • l'eruzione compare solo 2-3 giorni di malattia;
  • le eruzioni cutanee sono numerose e possono coprire l'intera superficie del viso e del busto;
  • in metà dei pazienti adulti, gli elementi dell'eruzione sono precisi, si formano pustole;
  • al posto dell'infiammazione profonda rimangono cicatrici - pockmarks;
  • Il 20-30% dei pazienti ha complicanze.

I pazienti con un sistema immunitario indebolito e le persone con più di 50 anni sono particolarmente duri con la varicella.

Cause della varicella negli adulti

L'agente eziologico della varicella è un virus herpesvirus di tipo 3 o Varicella Zoster. Una particella virale è una molecola di DNA circondata da una membrana protettiva di lipidi.

Il virus può esistere esclusivamente nel corpo umano. Nell'ambiente, muore entro 15 minuti. Ciò è facilitato dall'essiccazione, riscaldamento, congelamento. L'agente eziologico della varicella non viene trasmesso attraverso cose e terze parti. Gli animali non hanno la varicella e non possono essere portatori di infezione.

Le principali caratteristiche del virus della varicella, che consente di colpire un gran numero di persone - volatilità e suscettibilità. Le particelle di virus con flusso d'aria si diffondono e penetrano nella stanza successiva, nell'appartamento e da un piano all'altro. E l'alta suscettibilità delle persone al virus della varicella significa che quando entrano in contatto con un paziente, quasi tutte le persone che non hanno avuto una malattia precedente vengono infettate. In una famiglia in cui una persona si ammala, il rischio di altre famiglie è dell'80-90%. Inoltre, coloro che si sono infettati in seguito, la malattia è più grave e con un gran numero di eruzioni cutanee.

La fonte di infezione e il principale serbatoio di infezione è una persona con la varicella. C'è il rischio di infezione da una persona con l'herpes zoster.

Modi di infezione - aerei e transplacentari, quando il virus viene trasmesso dalla madre al feto attraverso la placenta.

Il periodo di incubazione è di 10-21 giorni, di solito 14-17. Durante questo periodo, il virus si moltiplica sulle membrane mucose del rinofaringe e si diffonde attraverso il sistema linfatico.

L'immunità alla varicella si sviluppa dopo l'infezione. Si ritiene che l'immunità post-infettiva fornisca una protezione permanente contro le infezioni. Tuttavia, alcune persone registrano casi ripetuti di varicella, che è associato a un indebolimento della difesa immunitaria.

Cosa succede nel corpo del paziente?

1. Il virus si moltiplica sulle mucose del tratto respiratorio superiore.
2. Il suo numero sta rapidamente aumentando. Attraverso le tonsille, il virus entra nel sistema linfatico, inibendo il suo lavoro e riducendo l'attività dei linfociti T.
3. Il virus entra nel flusso sanguigno alla fine del periodo di incubazione. Le particelle virali e i loro prodotti metabolici presenti nel sangue causano febbre, debolezza e altri segni di intossicazione.
4. Il virus penetra nei gangli nervosi - il nucleo dei nervi spinali, causando la lisi (distruzione) delle cellule nervose. Inoltre, il virus persiste per tutta la vita nei gangli nervosi. Con l'indebolimento dell'immunità, viene attivato e diffuso lungo il nervo, provocando lo sviluppo di herpes zoster.
5. Il virus si deposita nelle cellule dell'epidermide. Provoca la comparsa di vacuoli - elementi intracellulari che ricordano le vescicole. Vacuoli di cellule vicine si fondono l'un l'altro, formando cavità, che sono la base dei papuli. Queste papule sono piene di liquido, che contiene un gran numero di particelle virali e molecole proteiche. Il contenuto delle papule è un buon terreno fertile per i batteri, quindi gli elementi dell'eruzione cutanea possono insinuarsi. In questo caso, si forma una pustola nel sito della papula (fiala con contenuto purulento).
6. La bolla scoppia, il suo contenuto viene versato sulla pelle. Al posto della bolla si forma una crosta, sotto la quale si verifica la guarigione dell'epidermide.
7. A partire dai primi giorni della malattia, il sistema immunitario riconosce l'agente patogeno e inizia a produrre immunoglobuline che legano le tossine e stimolano la fagocitosi (assorbimento) delle particelle virali. In futuro, gli anticorpi anti-windout rimangono nel sangue di una persona che è stata malata a vita. Forniscono protezione contro la malattia di varicella ricorrente.

I sintomi della varicella negli adulti

I sintomi della varicella negli adulti sono un peggioramento delle condizioni generali, febbre e rash maculopapulare, accompagnato da prurito. I segni della malattia negli adulti appaiono molto più brillanti e la malattia è più grave che nei bambini.

Nello sviluppo della malattia ci sono diversi periodi:

  • Il periodo di incubazione - il virus si moltiplica nelle cellule della mucosa rinofaringea. I sintomi della malattia sono assenti.
  • Periodo Prodromico: il rilascio del virus nel sangue. Sintomi: febbre, deterioramento delle condizioni generali, debolezza, perdita di appetito.
  • Il periodo di eruzione è la fase attiva della malattia quando il virus è localizzato nell'epidermide. È caratterizzato dall'aspetto di eruzione cutanea e prurito, che è accompagnato da un aumento della temperatura.
  • Il periodo di formazione di croste - gli elementi di eruzione si asciugano. Nel corpo vengono prodotti attivamente anticorpi anti-vento che forniscono il legame e il recupero del virus.

Sintomi della varicella negli adulti:

  • Debolezza, sonnolenza, stanchezza.
  • Mal di testa, dolori lombari e articolazioni grandi.
  • Nausea, vomito ripetuto.
I primi segni di varicella sono come l'influenza. Negli adulti, l'intossicazione è fortemente pronunciata.

Nei pazienti adulti, l'eruzione della varicella compare 2-3 giorni dopo l'aumento della temperatura.
Spot. Sulla pelle della metà superiore del corpo compaiono macchie rosse arrotondate, di dimensioni variabili da 3 mm a 1 cm.

Papule (infiltrati) - noduli senza cavità, situati al centro delle macchie. Formato oltre 2-3 ore.


Vesicles - bolle riempite con contenuti trasparenti. Hanno una forma emisferica, situata su una base iperemica (rossa). Formati in loco punti rossi per 12-20 ore.


Croste si formano sul sito di vescicole scoppiate. In media, ci vogliono 5-7 giorni dal momento in cui il punto sembra formare una crosta.

Il sonno si verifica casualmente su qualsiasi parte del corpo con un intervallo di 1-2 giorni. Il loro numero varia da singolo a forme più lievi, a 2000 a malattia grave.
Le nuove eruzioni durano per 4-5 giorni.

Classificazione della varicella negli adulti. Forme e stadi

Ci sono diverse classificazioni di varicella.

1. Di gravità

  • Forma lieve nel 7-10% dei pazienti. La temperatura sale a 38 gradi. La condizione generale è soddisfacente. La quantità di eruzione cutanea è moderata.
  • Forma moderata nell'80%. Temperatura 38-39 gradi. Intossicazione grave - debolezza, nausea, vomito, dolori muscolari e articolazioni. Eruzione abbondante, accompagnata da forte prurito.
  • Forma pesante nel 10%. Temperatura 39-40 gradi. La condizione generale è grave, grave debolezza, vomito ripetuto, mal di testa. L'eruzione può coprire l'intera superficie della pelle. Si sviluppano varie complicanze. In forma grave, ci sono diverse varianti del corso:
    • Forma emorragica Raramente si riscontra nei pazienti con immunità indebolita che hanno precedentemente avuto malattie emorragiche - lesioni dei vasi sanguigni: diatesi emorragica, vasculite, trombocitopatia, disturbi emorragici. Accompagnato dallo sviluppo di rash emorragico (piccole emorragie), ematomi, contusioni, gengive sanguinanti, sanguinamento intestinale.
    • Forma bollosa. Simultaneamente con vescicole tipiche, grandi bolle flaccide compaiono sulla pelle - i tori. Sono pieni di contenuti fangosi e hanno una superficie piegata. Al posto della loro risoluzione rimangono ferite cicatrizzanti.
    • Forma gangrenosa È estremamente raro in pazienti gravemente debilitati, con non conformità con le regole di igiene e scarsa cura. Si sviluppa con l'infezione di papule e l'adesione di un'infezione secondaria. Un bordo nero è formato attorno ai papuli, costituito da tessuto morto necrotico. La malattia è accompagnata da intensa febbre e intossicazione.

2. Per tipo di malattia
  • La forma tipica è manifestata da intossicazione, febbre, eruzione caratteristica.
  • La forma atipica ha diverse opzioni per il flusso.
    • Forma rudimentale - aumento della temperatura a 37,5, singoli elementi dell'eruzione, che possono avere la forma di macchie o noduli. La malattia spesso passa inosservata.
    • Quelli atipici comprendono le forme gangrenosa, bollosa ed emorragica sopra descritte.
  • La forma generalizzata (viscerale) è associata a una massiccia lesione di organi interni. Si verifica in persone con un'immunità indebolita quando il virus si moltiplica nelle cellule degli organi interni. Manifestata da dolori addominali e lombari, grave danno al fegato, ai reni e al sistema nervoso, abbassamento della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca.

diagnostica

Esame da un medico. Di regola, la diagnosi di varicella non causa difficoltà a uno specialista. Un medico può sospettare la varicella in un adulto per i seguenti motivi:

  • Un rash caratteristico che appariva sullo sfondo di aumento della temperatura e deterioramento delle condizioni generali;
  • Fuoriuscite periodiche, che sono accompagnate da un aumento della temperatura;
  • Falso rash di polimorfismo. Su un'area limitata della pelle allo stesso tempo ci sono vari elementi delle eruzioni cutanee - macchie, noduli e vesciche;
  • Localizzazione dell'eruzione cutanea su qualsiasi parte del corpo, eccetto i palmi delle mani e le piante dei piedi;
  • Eruzione cutanea sulle mucose della bocca, dei genitali e della congiuntiva;
  • C'è stato contatto con la varicella malata.

Dopo aver esaminato la pelle e le mucose, il medico ascolta le condizioni dei bronchi e dei polmoni, sente lo stomaco, determina la dimensione del fegato. L'esame consente la rilevazione tempestiva delle complicanze. Nella maggior parte dei casi, non sono necessari altri studi.

1. Analisi del sangue generale. Il risultato potrebbe rientrare nell'intervallo normale o indicare un'infiammazione - aumento della VES. Possibile aumento del livello dei monociti e della comparsa delle plasmacellule.
2. Analisi generale delle urine. Urina invariata. La comparsa di proteine, globuli rossi e globuli bianchi indica una complicazione dei reni.
3. Metodo virusoscopico:

  • Il contenuto delle vescicole è macchiato dalla placcatura d'argento ed esaminato al microscopio.
  • Rilevazione dell'antigene mediante immunofluorescenza. Il materiale per lo studio - il contenuto di vescicole e ulcere, croste, muco da poppa in bocca.
4. Studi virologici - identificazione del patogeno nei tessuti. Un metodo lungo che richiede fino a 2 settimane. A causa della durata e del costo elevato non è attualmente utilizzato.
5. Metodo terapeutico: rilevazione nel sangue delle immunoglobuline M e G - anticorpi del virus della varicella-zoster, l'agente patogeno della varicella. Il titolo anticorpale viene esaminato 7-10 giorni dopo l'inizio della malattia. La ricerca ripetuta è effettuata in 2-3 settimane. Se la quantità di anticorpi è aumentata di 4 o più volte, ciò conferma la diagnosi di varicella.

In casi controversi, i metodi sierologici e viroscopici possono distinguere la varicella da altre malattie che hanno sintomi simili: herpes zoster, infezioni causate dal virus Koksaki, rickettsiosi vescicolare, eritema polimorfo essudativo.

Varicella: diagnosi, test di laboratorio (metodo immunologico, immunofluorescenza, immunoanalisi enzimatica, PCR), come distinguere la varicella dalla rosolia - video

Trattamento di varicella

Il trattamento della varicella negli adulti a casa è permesso. Allo stesso tempo, è importante attenersi rigorosamente al riposo a letto, alle norme di igiene personale e alle raccomandazioni del medico.

Indicazioni per il ricovero in ospedale per la varicella:

  • lo sviluppo di complicazioni;
  • malattia grave;
  • incapacità di isolare il paziente.

Varicella: quanti giorni dura la quarantena?

Durante il contatto con gli altri con la varicella, è possibile infettarli con questa spiacevole malattia. Molti sono interessati a domande su quanto a lungo una varicella è contagiosa, quanti giorni devi essere a casa, perché nessuno vuole uscire per molto tempo.

Come viene infettata la varicella?

Qualunque squadra ottenga una persona, corre il rischio di varicella. Mancanza di ventilazione, bassa umidità, spazio limitato - condizioni eccellenti per la diffusione del virus.

Ci vorrà un bel po 'di tempo per entrare in un nuovo organismo, poiché viene trasmesso attraverso l'aria attraverso la quale puoi essere infettato. Da qui il suo nome.

Se respiri aria con l'agente patogeno, non importa per quanto tempo la persona è stata nella stanza. Si ammalerà comunque. Se manifesti i primi sintomi, dovresti consultare un medico.

Stadio della malattia

Per nominare il numero esatto di giorni in cui la varicella disturberà i bambini è impossibile.

La durata del periodo dipende da una serie di fattori:

  • stato di salute
  • patologie croniche,
  • l'età,
  • attività virale, ecc.

La varicella si sviluppa nel corpo nelle seguenti fasi:

  1. L'incubazione. Dura dal momento dell'infezione all'insorgenza dei primi sintomi. In media, questo periodo è di 14 giorni. A volte sono possibili periodi più lunghi di malattia in condizioni asintomatiche nel corpo - 21 giorni. In questo momento, scopri che una persona non può ammalarsi.
  2. Prodromica. Questo è il periodo più breve di 1-2 giorni, durante il quale il paziente già sente una certa indisposizione, ma non sta ancora ottenendo abbastanza. In questa fase, è anche impossibile diagnosticare la varicella.
  3. Eruzioni cutanee. La fase più sgradevole e dolorosa. La varicella qui è più attiva. Quindi il bambino è contagioso per quelli intorno a lui che non hanno ancora avuto una malattia. Le eruzioni appaiono in onde per 2-9 giorni. In forma lieve, i papuli possono apparire solo una volta.
  4. Recovery. Dal momento che gli ultimi brufoli sono comparsi sul corpo, il bambino inizia a migliorare. Dopo 5 giorni da questo punto, la varicella non è più contagiosa per gli altri. L'eruzione guarirà abbastanza a lungo - fino a 14 giorni. Dopo questo periodo, le croste cadranno e la pelle guarirà.

La durata totale di una varicella dipende dal suo grado di complessità, in genere giorni di vento sono 7-21 giorni. Una così grande differenza si forma a causa delle differenze nei tempi di ogni stadio.

La forma lieve della malattia si presenta così: il bambino attraversa un breve periodo prodromico e nello stesso giorno è coperto di papule. Dopo un paio di giorni, si asciugano e non si formano nuovi brufoli. Questa varicella dura solo 7-8 giorni. Una grave malattia può richiedere fino a diverse settimane in quarantena.

Dopo la varicella, i bambini saranno immuni al virus per tutta la vita. La re-infezione si verifica raramente, di solito con un forte indebolimento del corpo. Anche dopo una forma lieve della malattia, viene mantenuta la protezione contro l'infezione.

Congedo per malattia con mulino a vento per bambini

Un medico è in grado di determinare i sintomi quando una varicella cessa di essere contagiosa. Per i genitori, un congedo per malattia viene rilasciato per 5-10 giorni. La sua validità è sancita dalle leggi sul lavoro. Se un bambino ha una forte immunità, la malattia passerà rapidamente. Di solito, il medico ti permette di andare a scuola o all'asilo 5 giorni dopo la comparsa dell'ultima eruzione cutanea.

Un bambino indebolito a volte non può guarire in 10 giorni. Quanti adulti siedono in ospedale dall'esordio dei sintomi della varicella, in questo caso viene risolto individualmente. Di solito i genitori sono dimessi e il bambino mantiene la quarantena per la varicella, circondata da altri parenti.

Varicella per adulti

Negli adolescenti e negli adulti, la malattia diventa spesso grave. Nelle situazioni avanzate c'è una lesione degli organi interni. Eccessiva intossicazione nel corpo porta al fatto che la temperatura dura a lungo, c'è un forte prurito e diventa difficile uscire dal letto, e ancora di più per uscire.

Antibiotici, riposo a letto e agenti antivirali sono prescritti per un adulto. La formazione di papule è accompagnata da febbre, tale condizione è trattata con antipiretici. A volte un gran numero di brufoli si fondono in un'unica grande ferita.

Gli adulti soffrono di varicella molto più difficile, quindi per loro viene rilasciato un congedo per 2-3 settimane. Durante questo periodo, è vietato l'uso di alcol e fumo. Il periodo di contagio nei pazienti più anziani è lo stesso dei bambini.

Quanti giorni hai la varicella?

Cos'è la varicella, quanti giorni si ammalano e come viene trattato? La varicella è una malattia infettiva che può ammalarsi solo una volta nella vita. Dopo il recupero, una persona forma una forte immunità al virus.

Nell'infanzia, la malattia è più facilmente tollerata, quindi nella maggior parte dei casi non è pericolosa. Se il bambino è malato, devi solo accelerare il processo di recupero.

La varicella è considerata una malattia infantile. Di solito colpisce i bambini di età compresa tra 3-10 anni. Tuttavia, gli adulti possono anche sperimentare la varicella. Se una persona è sfuggita dall'infanzia nell'infanzia, allora le probabilità di contrarre l'infezione nell'età adulta sono molto alte, poiché questa malattia è estremamente contagiosa.

Il virus che causa la varicella è trasmesso da goccioline trasportate dall'aria. I batteri possono penetrare nelle stanze vicine e persino negli altri piani degli edifici. Per buone proprietà volatili della malattia e ricevuto un tale nome.

Sintomi e caratteristiche della malattia

Per rispondere alla domanda su quanto dura una varicella, si dovrebbe scoprire come inizia. Dopotutto, dal momento dell'infezione di solito passa da 1 a 3 settimane prima che i sintomi della varicella inizino a manifestarsi. Pochi giorni prima della comparsa della prima eruzione cutanea, lo stato di salute peggiora. La temperatura del paziente sale a 38-39 ° C, che è accompagnata da debolezza generale. Insieme a questo diminuisce l'appetito, a volte c'è mal di testa. È interessante notare che nel tempo il malessere generale aumenta solo.

Dopo l'insorgenza di questi sintomi, dopo 48 ore compare un'eruzione sul corpo e sul viso. Inizialmente, sembrano piccole macchie di rosa. Un po 'più tardi, le macchie diventano come bolle piene di liquido. Questi papuli costantemente prurito e prurito, offrendo al paziente molte sensazioni spiacevoli. Nel periodo di comparsa di eruzioni cutanee in un paziente, la temperatura può aumentare, mentre è solitamente più alta rispetto all'inizio della malattia.

Dopo 5-7 giorni, le bolle inizieranno a coprirsi con una crosta, che dovrebbe staccarsi indipendentemente, senza lasciare traccia. Se le croste vengono pettinate e strappate, al loro posto potrebbero apparire cicatrici.

Di regola, l'eruzione si diffonde in tutto il corpo ed è accompagnata da un forte prurito. In alcuni casi, le bolle appaiono sulle mucose (nella bocca, sui genitali, ecc.).

Le nuove bolle compaiono 3-4 giorni dopo la precedente crosta. Questo ciclo può essere ripetuto più volte. Durante la fase acuta della malattia, si possono osservare contemporaneamente sulla pelle macchie, bolle con liquido e croste.

Ogni ciclo di eruzioni cutanee è accompagnato da debolezza e febbre. Circa una settimana e mezza dopo la comparsa dei primi blister, il processo si interrompe, tutti i sintomi della malattia scompaiono gradualmente, il paziente si sta riprendendo.

Dopo una ripresa di successo, una persona riceve un'immunità permanente al virus, che rimane nel suo corpo. Potrebbe non manifestarsi. Ma quando si verificano condizioni favorevoli per il virus, diventa di nuovo attivo. In questo caso, una persona che ha subito la varicella sviluppa una complicanza pericolosa, vale a dire l'herpes zoster.

La varicella è molto pericolosa per le donne incinte. Le conseguenze possono essere diverse e dipendono dalla durata della gravidanza. In questa situazione, una donna incinta dovrebbe essere sotto la supervisione del medico curante.

Cosa determina la durata della varicella?

Tutti possono ottenere la varicella, indipendentemente dall'età. Quanto tempo hai la varicella? La durata della formazione di nuove bolle dipende direttamente dalla forma della malattia, a volte questo periodo dura a lungo (fino a 10 giorni).

In media, durante il corso normale della malattia, nuove vescicole cessano di manifestarsi per 5-7 giorni dall'inizio della manifestazione dei sintomi evidenti della malattia. Di conseguenza, quando nuove bolle cessano di apparire e iniziano a crostare e cadere, la malattia diminuirà. Da quel momento inizia il processo di guarigione. Va tenuto presente che ogni persona ha un singolo organismo. Se una persona ha la varicella per un massimo di 10 giorni, allora un'altra persona avrà un periodo di recupero molto più breve, per esempio, circa 3-5 giorni.

Vale la pena prestare attenzione al fatto che negli adulti la malattia è molto più difficile che nell'infanzia. Pertanto, la durata dell'eruzione cutanea può anche aumentare. Rispondi esattamente alla domanda di quanto la varicella sia malata, è impossibile. Tutto dipende dalla gravità della varicella e dalla sua forma. Esistono 2 forme di varicella, ognuna delle quali non differisce solo nella sua durata, ma richiede anche un trattamento speciale.

Va notato che la varicella è considerata una malattia altamente contagiosa trasmessa da goccioline trasportate dall'aria. Pertanto, è molto importante sapere quanti giorni una persona che ha la varicella è pericolosa per altre persone.

Quanto dura la varicella nei bambini e negli adulti?

Questa malattia infettiva è caratterizzata da un lungo periodo di incubazione.

La sua durata di solito raggiunge i 10-21 giorni. In alcuni casi, i sintomi compaiono 23 giorni dopo la comunicazione con una persona infetta.

In questo caso, il paziente è pericoloso per gli altri solo per 3-5 giorni prima della comparsa della prima eruzione cutanea. Di norma, la quarantena dura per 10 giorni dal giorno in cui compaiono i primi punti rossi.

Adulti e bambini soffrono da 14 a 21 giorni, dovrebbero passare la metà di questo tempo osservando il riposo a letto.

Forme di varicella

Esistono 2 forme di varicella: tipiche e atipiche.

Ognuno si distingue per i sintomi, la durata della malattia e la gravità.

La varicella tipica è caratterizzata dalle seguenti forme: lieve, moderata e grave. La luce è caratterizzata dal fatto che la malattia è ben tollerata, con praticamente nessun aumento della temperatura corporea. Le bolle sulla pelle possono essere assenti, apparire solo sul cuoio capelluto o essere formate in una piccola quantità.

La varicella delle forme moderate e gravi è caratterizzata da manifestazioni di tutti i sintomi insiti in questa malattia. Le bolle appaiono più spesso in grandi quantità. Il loro aspetto è accompagnato da un aumento della temperatura. Le papule possono verificarsi non solo sulla superficie della pelle, ma anche sulle mucose.

La forma grave di varicella si trova di solito solo negli adulti. Negli adolescenti e nei bambini, si sviluppa molto raramente. In forma grave di varicella, le eruzioni cutanee sono osservate in numeri molto grandi. A volte i papuli si fondono in un unico elemento. La temperatura corporea sullo sfondo della loro formazione sale fino a 40 ° C ed è accompagnata da grave intossicazione del corpo.

La forma atipica della varicella è osservata molto raramente. È caratterizzato dalla presenza di sintomi in una forma più acuta.

A volte i sintomi della malattia possono essere completamente assenti. Ad esempio, nella forma rudimentale della varicella, una persona spesso non sospetta che sia malato.

Come accelerare il recupero?

È possibile rendere l'eruzione più veloce? Il processo di trattamento può essere accelerato. Per fare ciò, regolare la dieta durante la malattia. Nella dieta deve essere presente frutta e verdura, il paziente ha bisogno di bere succo di frutta, bevande alla frutta e bevande alla frutta.

Durante la quarantena, la lettiera deve essere cambiata il più spesso possibile, su cui il paziente dorme. Vale la pena scegliere abiti con maniche lunghe e pantaloni. Se un bambino è malato, è molto importante assicurarsi che non si surriscaldi, poiché il surriscaldamento può causare un aumento del prurito della varicella.

Le bolle devono essere trattate il più spesso possibile, questo accelererà il recupero. A tale scopo, viene utilizzata generalmente una soluzione del 5-10% di permanganato di potassio o verde brillante.

Mentre dura la quarantena, è importante assicurarsi che il bambino non pettini le papule. Se l'irritazione prurito, è possibile trattare le aree infiammate con mezzi speciali (spray, unguenti). Per scegliere un buon antipruriginoso può rivolgersi al medico curante.

In presenza di varicella grave, sono indicati i farmaci antivirali.

Durante la quarantena, il paziente deve assumere antistaminici, ad esempio, Suprastin, Fenistil o Tavegil.

Se la malattia è accompagnata da febbre durante la formazione di bolle, si raccomanda di prendere una febrifuga.

I bambini non vogliono ridurre la temperatura con l'acido acetilsalicilico, perché possono causare complicazioni al fegato.

La durata della malattia varia, ma il rispetto di queste raccomandazioni accelera il processo di guarigione. Altrimenti, tutto dipende dalla gravità della malattia e dalle caratteristiche del corpo. Dopo che tutte le croste scompaiono, il paziente diventerà non infettivo.

Al fine di prevenire la malattia, i medici raccomandano di essere vaccinati contro la varicella. Questo può essere fatto a qualsiasi età, a partire da 2 anni, a condizione che la persona non abbia mai avuto la varicella.

La vaccinazione non è inclusa nel programma nazionale di vaccinazione, quindi devi pagare per questo. Il costo medio è di 2500-5000 rubli, a seconda del vaccino e della clinica.

Alcuni medici non consigliano di immunizzare un bambino contro questa malattia in modo che possa spostare la varicella in forma mite da solo.

Si raccomanda agli adulti di mettere radici per evitare complicazioni.

Quanti giorni devi essere a casa con la varicella?

La varicella è una malattia infantile comune e altamente contagiosa. Questa infezione è più spesso rilevata nei bambini di età compresa tra 2 e 7 anni in una forma lieve, sebbene a volte sia i neonati che gli adolescenti e gli adulti siano malati e soffrano di varicella è molto più difficile.

L'agente causale di questa malattia, sebbene instabile all'esterno del corpo umano, è in grado di volare con particelle di muco di diverse decine di metri, e la sua suscettibilità raggiunge il 90-100%. Ecco perché, quando viene rilevata una varicella in una squadra di bambini, viene annunciata la quarantena e i bambini malati vengono isolati. Allo stesso tempo, i genitori sono interessati al fatto se tali misure siano necessarie, è davvero impossibile contattare un malato con uno sano e per quanto tempo si siede in congedo per malattia con varicella?

Come si ottiene la varicella?

La malattia è trasmessa principalmente dalle goccioline trasportate dall'aria dai pazienti durante il periodo di infettività:

  • L'ultimo giorno del periodo di incubazione, quando i sintomi della malattia sono ancora assenti.
  • Durante l'intero periodo acuto, quando i brufoli saltano fuori sulla pelle e la temperatura è elevata.
  • Altri 5 giorni dopo l'uscita delle ultime bolle.

L'infezione è anche possibile per contatto, se si toccano le bolle, perché all'interno di ciascuna di esse ci sono molti virus che causano la varicella. Inoltre, l'infezione viene trasmessa dalla madre al feto durante la gestazione.

Poiché il virus non tollera gli effetti di vari fattori ambientali, rapidamente (entro 10-15 minuti) muore al di fuori del corpo del paziente, quindi, attraverso terze parti e oggetti, la varicella non viene praticamente trasmessa.

La fonte del virus per un bambino può essere una persona anziana con l'herpes zoster, poiché l'agente eziologico di queste due malattie è lo stesso. Il fatto è che il virus varicella-zoster dopo il recupero non lascia il corpo, ma rimane nei tessuti del sistema nervoso, che appare nelle persone sopra i 40 sotto forma di herpes zoster. Se il bambino ha un contatto con una tale eruzione, si ammalerà di varicella.

Sintomi della malattia

Secondo i primi segni della malattia, è molto difficile stabilire che si tratta di varicella. Il bambino si lamenta di mal di testa, mal di gola, debolezza, si rifiuta di mangiare, non dorme bene, perde interesse nei giochi. Quindi inizia qualsiasi altra infezione infantile. Ma non appena lo stesso giorno o il giorno successivo si alza la temperatura corporea e compare una caratteristica eruzione vescicante, la diagnosi diventa chiara senza ulteriori esami.

In primo luogo, piccole macchie di colore rosa-rosso appaiono sulla pelle del corpo del bambino malato. Si trasformano rapidamente in papule (tale acne è come punture di zanzara), e quindi diventano bolle a camera singola con un liquido trasparente all'interno. Inoltre, il contenuto delle vescicole diventa torbido, le bolle scoppiano e le croste si formano dall'alto. Se non sono danneggiati, l'eritema passa senza lasciare traccia.

Si noti che la varicella è molto pruriginosa, portando un notevole disagio al bambino malato. Inoltre, mentre la prima eruzione guarisce, nuove eruzioni emergono vicino alle vescicole in crosta su altre aree della pelle (nella testa, sulle estremità). Allo stesso tempo, con ogni successiva "ondata" di eruzioni cutanee, la temperatura corporea aumenta di nuovo.

Perché i bambini con la varicella sono isolati?

La maggior parte dei bambini sotto i 10 anni ha la varicella abbastanza facilmente, quindi molti genitori sembrano essere innocui e non comprendono la necessità di mettere in quarantena.

Perdono di vista il fatto che per alcune categorie di persone la malattia infettiva di un bambino è un grave pericolo:

  • Per i bambini con immunodeficienza.
  • Per i bambini che hanno patologie croniche.
  • Per adolescenti e adulti che non hanno avuto la varicella durante l'infanzia.
  • Per le donne incinte nel primo trimestre di gravidanza, se non sono state vaccinate e non sono state ammalate prima.

Per evitare il contatto con queste persone, i bambini malati non dovrebbero andare all'asilo e andare fuori.

Quanto dura la varicella?

Dire esattamente quanti giorni si ammalano di varicella è impossibile. La durata della malattia in un bambino dipende da molti fattori, ad esempio, dal suo stato di salute, dall'età, dalla presenza di patologie croniche, dall'attività del virus e da molti altri.

In generale, durante la varicella, è possibile distinguere tali periodi:

  1. L'incubazione. Inizia dal momento dell'infezione e termina con i primi sintomi clinici della malattia. Durante questo periodo, la cui durata media nei bambini è di 2 settimane (il minimo è 7 giorni e il massimo è 21 giorni), il bambino non ha sintomi di infezione ed è impossibile stabilire che abbia già iniziato ad avere la varicella.
  2. Prodromo. Questo è il nome del periodo non lungo (1-2 giorni) durante il quale il bambino non si sente bene, ma l'eruzione cutanea è ancora assente, quindi non è ancora possibile diagnosticare la varicella.
  3. Eruzioni cutanee. In questo periodo, la malattia si manifesta in modo particolarmente attivo e il bambino è molto contagioso con gli altri. Le eruzioni cutanee possono comparire sulla pelle una sola volta, ma più spesso si verificano in "onde" e durano per 2-9 giorni.
  4. Recovery. Un tale periodo di malattia inizia con la comparsa delle ultime vescicole "fresche" sulla pelle. Dopo 5 giorni, il bambino non è più considerato contagioso. L'eruzione cutanea rimane sul corpo per 1-2 settimane, dopo di che le croste cadono e la pelle guarisce completamente.

Come puoi vedere, la durata di ciascuno dei periodi potrebbe essere diversa. Quando un bambino ha una forma lieve, dopo un breve periodo prodromico, compaiono diverse bolle nello stesso giorno e entro 1-2 giorni si ricoprono di croste, cioè la malattia dura circa 7-8 giorni. Con un decorso grave e la comparsa di complicanze, la malattia può essere ritardata per diverse settimane.

I bambini che hanno avuto la varicella sono protetti da tale infezione fino alla fine della loro vita. La re-infezione è possibile in casi estremamente rari ed è solitamente associata a problemi con il sistema immunitario. Quindi preoccuparsi di quanti anni l'immunità dalla varicella che tuo figlio riceverà non vale la pena. Anche con una forma lieve di protezione dal virus sarà resistente e durerà per tutta la vita.

Quanti giorni devi essere a casa per un bambino malato?

La durata della quarantena domestica in ciascun caso, la varicella è determinata individualmente. Di solito, i medici sono guidati dal momento dell'aspetto delle ultime vescicole e consentono di camminare 5 giorni dopo.

Tuttavia, i bambini che frequentano l'asilo e la scuola sono invitati a rimanere a casa un po 'più a lungo, perché l'immunità dopo la varicella diminuisce. Di solito, il bambino viene scaricato dopo la scomparsa di tutte le croste dalla pelle, quando passeranno le macchie dall'eruzione. Molto spesso ciò si verifica dopo 2 settimane dall'inizio della malattia.

trattamento

La maggior parte dei casi di varicella durante l'infanzia sono trattati a casa con l'uso di farmaci sintomatici. Solo le forme gravi di varicella devono essere trattate in ospedale con farmaci antivirali.

Il bambino è raccomandato riposo a letto, bere abbondante, cibo risparmiando per il tratto digestivo. Un'eruzione cutanea per prevenire l'infezione e alleviare il prurito è macchiata con vernice verde, fucorcina, PoxCline, Zindol, soluzione di soda e altri mezzi locali. Se il prurito è molto pronunciato, antistaminici e medicinali sedativi vengono raccolti insieme al pediatra.

Com'è la varicella negli adulti?

La varicella è una comune infezione infantile e di solito inizia due settimane dopo il contatto con una persona infetta. Tuttavia, oggi ci sono sempre più casi in cui i genitori, che non si ammalano durante l'infanzia, vengono infettati dai loro figli. Gli adulti per lo più immunocompromessi sono infetti (in questo caso, è possibile ottenere la varicella una seconda volta). La maggior parte dei bambini soffre di varicella durante l'adolescenza. La loro immunità è sottostimata a causa dell'aggiustamento ormonale. Di solito, la malattia è lieve, ma la varicella adulta può avere gravi complicazioni (specialmente dopo la malattia), portando persino alla morte e al ricovero non solo degli adulti, ma anche dei bambini al di sotto di un anno di età.

I sintomi della malattia degli adulti

La varicella è molto contagiosa e viene trasmessa attraverso l'aria. ie se comunichi con una persona malata, c'è un'alta probabilità che ti ammalerai. C'è anche una piccola possibilità che la malattia venga trasmessa attraverso l'abbigliamento. Puoi essere infettato sia da un bambino che da un adulto che soffrono di herpes zoster, perché lo stesso virus è l'agente eziologico di queste malattie. La malattia è trasmessa da goccioline trasportate dall'aria. L'intervallo di tempo per quanto la varicella continua ad essere contagiosa è poco più di una settimana.

Quali sono i sintomi e si verificano in un adulto? Per la maggior parte delle persone, il vaiolo inizia bruscamente e bruscamente. I primi segni di varicella in un adulto sono un'eruzione cutanea, caratterizzata da piccoli granelli rosa di forma rotonda con contorni chiari. I segni dell'aspetto delle lesioni sono accompagnati da temperature significativamente alte (38 - 40 ° C). Nei primi giorni, il paziente può avere sintomi di intossicazione e febbre. Tutti questi sono segni caratteristici della varicella. A volte i sintomi negli adulti sono accompagnati da vomito, irritazione a luce intensa e suoni aspri, una violazione della coordinazione del movimento. Se la malattia progredisce una seconda volta, i sintomi sono più benigni. Indipendentemente da quanto dura la malattia, con ogni nuova comparsa dell'eruzione cutanea, potresti sentirti peggio.

Una malattia come la varicella nei bambini va senza complicazioni. I sintomi possono manifestarsi come febbre alta ed eruzione cutanea. In ogni momento, il trattamento è stato effettuato con l'aiuto di foglia verde e antipiretico.

Gli adulti con infezione infantile soffrono più gravemente. Alcuni pazienti lamentano mal di testa, debolezza e altri disturbi. Se il bambino corre e salta, nonostante tutti i segni di varicella, l'adulto invece si trova.

Come è il trattamento?

Come curare la varicella negli adulti? Prima di trattare la varicella, è prima necessario lenire il prurito per evitare graffi e infezioni. Per fare questo, l'eruzione è macchiata di vernice verde (dopo che il prurito non è così forte), che accelera il processo di guarigione delle bolle. È necessario lubrificare solo il punto di sfogo e non la pelle che li circonda. Oltre a Zelenka, il trattamento della malattia viene effettuato con il farmaco fukortsin. Questo medicinale in modo più efficace asciuga brufoli di varicella.

Gli adulti devono rispettare il riposo a letto, in modo che il trattamento sia tranquillo. È inoltre necessario seguire le regole di igiene personale, compreso il lavaggio accurato di vestiti e biancheria da letto, in modo da non destare l'apparenza di inseminare sulle bolle. Se, tuttavia, compaiono suppurazioni, il medico dovrebbe includere un ciclo di antibiotici nel trattamento. Si consiglia agli adulti di assumere molti liquidi e di sciacquarsi la bocca dopo ogni pasto.

Nella maggior parte dei casi, la varicella negli adulti viene eseguita a casa. Il ricovero in ospedale è necessario solo in forma estremamente severa di varicella. Dopo una malattia, una persona sviluppa l'immunità, quindi alcune persone ottengono la varicella una seconda volta.

Nel 5% degli adulti affetti da varicella, dopo la conclusione della malattia sono possibili le seguenti gravi complicazioni:

  • ascesso
  • encefalite
  • cheratite
  • suppurazione
  • giada
  • miocardite
  • artrite
  • penetrazione di infezioni nel sistema linfatico
  • polmonite

Il trattamento della varicella ha lo scopo di eliminare il prurito e le eruzioni cutanee. Per evitare complicazioni nel caso di riposo a letto, si raccomanda di non surriscaldarsi, poiché il sudore rilasciato intensificherà il forte prurito.

I pazienti con varicella rimangono infetti fino a quando le croste sulle bolle non sono secche. ie il paziente diventerà sicuro per le altre persone quando nuovi brufoli cesseranno di apparire.

Mulino a vento pesante

A volte la varicella negli adulti può causare gravi complicazioni. Quante volte una malattia si verifica è limitata a un solo caso. In questo caso, il paziente ha già sviluppato una forte immunità dopo la prima infezione con la varicella.

La forma grave di varicella è chiamata forma emorragica, che colpisce le pareti dei vasi sanguigni. Questa malattia è caratterizzata da sangue liquido nelle vescicole e febbre alta del paziente. Con la comparsa di un'eruzione cutanea sulla mucosa dello stomaco può vomitare sangue. E nel caso di un'eruzione cutanea nella cavità nasale - possibile sanguinamento dal naso.

Ci sono casi in cui si verifica un'eruzione cutanea con luoghi di necrosi vicino alle eruzioni bolla. Dopo che se ne vanno, appaiono delle ulcere profonde sulla pelle. Questa forma di varicella è chiamata gangrena e procede anche ad alta temperatura.

Le complicanze più comuni della varicella sono dovute alla scarsa immunità, che è soggetta a infezioni batteriche. Gli effetti della varicella sugli adulti dipendono dal sesso, dall'età e dall'immunità umana. Qualsiasi forma di varicella è pericolosa per un adulto, perché spesso anche un'infezione batterica si unisce al virus, il che rende difficile la malattia. Pertanto, è molto meglio se gli adulti hanno avuto la varicella durante l'infanzia. Questo è particolarmente vero per le donne in gravidanza. Dopo tutto, se non avessero avuto la varicella prima della gravidanza, dovrebbero evitare il contatto con i bambini affetti da questa malattia e soprattutto il contatto con gli adulti che soffrono di herpes zoster. Particolarmente pericoloso è la varicella nei primi 3 mesi di gravidanza. Grazie a questo si evitano possibili complicazioni.

Prevenzione della varicella

Se la varicella negli adulti si manifestava per la prima volta, ora per un adulto questo può essere un grosso problema. In primo luogo, perché gli adulti tollerano il vaiolo è molto difficile. In secondo luogo - i segni sul viso non sono molto decorati. In questo caso, la prevenzione della varicella negli adulti è innegabile.

Il vaccino contro la varicella fornisce il miglior metodo per prevenire la varicella. Il primo vaccino vivo è stato creato nel 1974 in Giappone. La vaccinazione di massa viene effettuata per oltre 25 anni negli Stati Uniti, in Israele, in Germania e in altri paesi. In Russia, il vaccino per questa malattia non è incluso nella lista obbligatoria delle vaccinazioni, ad eccezione di Mosca e Ekaterinburg.

Esistono due tipi di vaccino della varicella. Uno dà una garanzia per 20 anni e l'altro per un periodo più breve. Quali sono le loro differenze e quali sono i vantaggi di ciascuna di esse?

Oggi in Russia sono stati registrati numerosi vaccini progettati per proteggere dalla varicella. Sono prodotti dai principali produttori europei. Questi vaccini sono utilizzati per i bambini da 12 mesi e per la protezione degli adulti, per la protezione di quelli non precedentemente vaccinati, non precedentemente malati, e le persone del gruppo ad alto rischio. Uno dei vaccini è prodotto da Bikand in Giappone. Questo vaccino fornisce una garanzia di 20 anni. Lo schema della sua vaccinazione è unico. Un altro vaccino più giovane è prodotto da Glagsta in Belgio. Dà una garanzia di 10 anni e lo schema della sua vaccinazione per gli adulti è raddoppiato - in 6-10 settimane.

Il vantaggio della vaccinazione contro la varicella non è discutibile. Previene lo sviluppo della malattia. E se il contatto con la varicella infetta, una vaccinazione per la varicella per gli adulti è raccomandata entro e non oltre 72 ore dopo. Quindi la malattia procede molto più facilmente e con una durata più breve.

Ricordare che dopo la vaccinazione per diversi giorni è necessario evitare uno sforzo fisico intenso, non visitare il bagno, la sauna e la piscina ed evitare il contatto con i pazienti con la SARS. L'ambiente non si ammalerà di vaiolo per il fatto che la persona abbia messo radici. A volte un leggero gonfiore e rossore possono comparire nel sito di iniezione.

Ai primi segni della malattia (febbre e rash), i medici sono invitati a non ricorrere all'autotrattamento. E cerca immediatamente un medico.

Domande frequenti sulla varicella

I pazienti sono spesso interessati a quanto dura il trattamento della varicella e può avere una seconda volta? Qui puoi essere calmo, perché la varicella di solito non dura più di 14 giorni. La seconda infezione è possibile, ma estremamente rara. Possibile reinfezione Ma questi sono tutti casi isolati.

Quanto dura il periodo di incubazione? La malattia dura due settimane e in alcuni casi anche meno.

Quanti giorni dura la temperatura? Negli adulti, la temperatura di solito passa in 1-3 giorni. In forme particolarmente complesse di varicella, può raggiungere i 40 ° C.

Quante volte ha la varicella? La maggior parte delle persone non è suscettibile alla reinfezione. Tuttavia, le persone con un'immunità indebolita, ci sono casi in cui la varicella si manifesta una seconda volta.. In questo caso, procede senza complicazioni.

Quanto dura la vaccinazione? La durata massima di un vaccino è di 20 anni, dopo di che è possibile essere nuovamente vaccinati contro la varicella.

Un'Altra Pubblicazione Sulle Allergie

Mais sul dito mignolo: come sbarazzarsi di, trattamento dei rimedi popolari

Un tale fastidio apparentemente minore, come un callo sulla gamba, può essere fonte di gravi complicazioni. Soprattutto quando si verifica sul mignolo.


Trattamento del fungo inguinale negli uomini e nelle donne

Le malattie fungine sono da tempo parte integrante delle vite delle persone. Nonostante il rispetto delle regole igieniche, di tanto in tanto appare negli umani.


Zener (acne, acne e rimedio dell'acne) - istruzioni per l'uso, analoghi, recensioni, prezzi, foto

Nomi, forma di rilascio e composizione di ZerinZener è disponibile in una singola forma di dosaggio - polvere per la preparazione della lozione per uso esterno.


Cause e trattamento di un'eruzione cutanea minore sulle mani

1 tipi di malattiaLa pelle è un riflesso dello stato del nostro corpo. Spesso le malattie degli organi interni compaiono sulla nostra pelle sotto forma di eruzioni cutanee, brufoli e desquamazione.