Fase iniziale della varicella: foto e sintomi

Quello che sembra la varicella, conosce quasi ogni madre. Questa malattia è una delle infezioni infantili più comuni. La fase iniziale della varicella è caratterizzata da eruzioni cutanee specifiche.

Com'è la fase iniziale della foto della varicella

La fase iniziale della varicella (foto 2) appare dopo un lungo periodo di incubazione. Per i bambini è di 2 settimane e negli adulti il ​​periodo dall'infezione ai primi sintomi può durare 21 giorni. La varicella, il cui periodo di incubazione viene attivato dopo il contatto aereo con una persona malata, inizia con i fenomeni catarrale. Sono simili ai sintomi di un'infezione respiratoria. L'unica differenza è l'acne specifica nella varicella.

Acne con foto di varicella

È l'acne nella varicella (foto 3) e sono una caratteristica di questa malattia. L'agente eziologico è il virus dell'herpes, che cade sulle membrane mucose del tratto respiratorio. L'esordio della varicella in questa fase passa inosservato al paziente. Questo è il periodo di riproduzione e accumulazione del patogeno. Dopo che il virus è entrato nei linfonodi regionali e nel sistema circolatorio, appare la fase iniziale della varicella.

Che aspetto ha una varicella?

Il sintomo principale con cui si può capire come sia la varicella (foto 4) è un'eruzione cutanea. All'inizio si tratta di normali macchie rosse di piccole dimensioni e forma rotonda. Lo stadio iniziale della varicella è visto per la prima volta sulla testa e nell'addome. Di conseguenza, le macchie si trasformano in papule (questo è il nome per i brufoli nella varicella). Il centro dell'area arrossata della pelle viene sollevato, si forma una bolla, riempita con un liquido trasparente.

L'esantema della varicella (foto nella galleria) viene successivamente convertito dalla papula in una vescicola con contenuti purulenti. Appare il prurito che accompagna il processo di apertura dell'acne. Il prossimo segno di come si manifesta la varicella è l'ulcerazione del papule con una crosta o altra crosta. Ma questo succede in una fase successiva.

Varicella leggera

La varicella, la cui fase iniziale è caratterizzata da un decorso lieve, si verifica nei bambini di età inferiore ai 12 anni. Il periodo di incubazione in questo caso non supera le due settimane. La varicella in forma lieve (foto 5) spesso non è accompagnata da febbre e i sintomi catarrali, di norma, sono assenti. Che aspetto ha la varicella in questo caso? In contrasto con il decorso classico dell'infezione, in questo caso, elementi dell'eruzione cutanea possono formarsi su qualsiasi parte del corpo o delle mucose.

Eruzione di varicella

La fase iniziale, anche con un percorso leggero senza eruzioni cutanee, non avviene. Attraversano le stesse fasi di sviluppo. Tuttavia, l'acne con la varicella in questo caso non è numerosa, ma può essere abbastanza grande. Se il paziente non graffia le bolle, si asciuga rapidamente e cade senza l'aggiunta di un'infezione secondaria. La varicella in forma lieve non è quasi accompagnata da eruzioni cutanee secondarie.

Come inizia la varicella

Lo stadio iniziale della varicella (foto 6) è facilmente mascherato da una normale infezione del tratto respiratorio superiore. Alla fine del periodo di incubazione, il bambino inizia un mal di testa, spesso debolezza e quasi sempre la temperatura, che può salire a 40 gradi.

A volte la fase iniziale della varicella procede quasi senza sintomi. La temperatura corporea del paziente non aumenta. Debolezza e leggero leggero mal di testa sono possibili. Le manifestazioni catarrali sono minori o assenti. In questo caso, quando la varicella ha avuto inizio nei bambini, i genitori non presumono nemmeno che il bambino sia malato e abbia la fase iniziale della varicella. Il bambino va alla squadra dei bambini e l'infezione si diffonde ulteriormente.

Primi segni di varicella

Fenomeni catarrali come i primi segni di varicella (foto 7) sono stati osservati durante i primi due giorni. In questa fase, l'infezione non è sospettata. Per la prima volta diagnosticato varicella solo con la comparsa di lesioni primarie. Solo allora il medico sarà in grado di dire che il paziente ha la varicella.

Quale acne nella varicella può essere e il luogo della loro localizzazione, abbiamo discusso sopra. Va notato che l'eruzione cutanea della varicella non viene seminata immediatamente e la varicella negli adulti passa in onde. Ogni periodo di comparsa di papule fresche è accompagnato da grave intossicazione e aumento della temperatura. In totale, dal momento in cui la varicella ha inizio e l'ultima eruzione cutanea può durare circa dieci giorni.

Come inizia la varicella:
primi segni

I primi segni di varicella sono particolarmente interessati ai genitori, i cui figli hanno parlato con il bambino a cui è stata diagnosticata la varicella. Tali informazioni sono importanti in una situazione in cui la quarantena per la varicella è annunciata all'asilo o alla scuola. Come riconoscere questa infezione in una fase iniziale e come capire che un bambino ha la varicella? Per rispondere a tali domande, è necessario sapere dove e da che cosa inizia la varicella durante l'infanzia.

Cos'è la varicella

I neonati possono anche essere infettati e avere la varicella, ma la maggior parte dei bambini sotto i sei mesi sono protetti dalla varicella dall'immunità della madre. Ottengono anticorpi contro la varicella da una madre sopravvissuta durante l'infanzia, prima in utero e poi attraverso il latte materno. Un bambino di età superiore a 6 mesi non è più sotto la protezione di anticorpi materni, quindi la varicella nei bambini che hanno già compiuto sei mesi è del tutto possibile.

Guarda l'uscita del programma "Live Healthy!", In cui la presentatrice Elena Malysheva parla di varicella nei bambini:

La varicella è anche malata e di età superiore ai 10-12 anni. Allo stesso tempo, negli adolescenti e negli adulti, l'infezione è più grave, quindi molti genitori non sono contrari a comunicare con bambini in età prescolare con bambini con la varicella o andare in una struttura sanitaria per la vaccinazione contro questa malattia.

Periodo di incubazione

Questo periodo è il tempo dall'immissione del virus nel corpo del bambino dopo l'infezione fino ai primi sintomi dell'infezione. Se rispondi alla domanda "quanti giorni dopo il contatto si manifesta la varicella?", Il più delle volte questo sarà di 14 giorni per i bambini. La durata del periodo di incubazione può essere inferiore (da 7 giorni) e più (fino a 21 giorni), ma in media, l'insorgenza della varicella si osserva due settimane dopo il primo contatto con il virus.

Il bambino diventa una fonte di trasmissione del virus ad altre persone alla fine del periodo di incubazione - circa 24 ore prima dei primi sintomi. Inoltre, un bambino può essere infettato da un bambino che si è ammalato con la varicella durante l'intero periodo di eruzione cutanea e nei cinque giorni successivi alla comparsa delle ultime bolle sulla pelle del bambino. La trasmissione dell'agente patogeno avviene attraverso goccioline trasportate dall'aria.

Varicella - foto, sintomi e trattamento nei bambini a casa

La varicella è una malattia infettiva acuta causata da virus della famiglia dell'herpes. Una caratteristica distintiva - l'eruzione cutanea sotto forma di piccole bolle. È molto importante non permettere a una persona di pettinare le bolle che si sono formate, in quanto le cicatrici potrebbero rimanere dopo.

I bambini, di regola, soffrono di una malattia molto più facile rispetto agli adulti, nei quali può provocare varie complicazioni. Una tipica categoria di persone colpite dal virus sono i bambini da 1 anno a 10 anni, ma il picco della malattia nella popolazione umana è all'età di 4 anni.

Una persona può ottenere la varicella solo una volta e in futuro svilupperà una forte immunità per il resto della sua vita. Nei bambini con varicella, i primi sintomi iniziano 1-3 settimane dopo l'infezione, la temperatura inizia a salire il primo giorno e sul corpo si manifestano eruzioni cutanee specifiche: si tratta della fase iniziale della varicella, che deve essere iniziata nel tempo.

Come inizia la malattia?

La varicella perché è chiamata che può essere trasportata dal vento, cioè dalle goccioline trasportate dall'aria. Vediamo come si manifesta nei bambini. Qualcuno starnutisce vicino a te contagioso, ti dimentichi già di questo episodio minore della tua vita. E dopo 1-3 settimane, improvvisamente la temperatura aumenta. Questa è la fase iniziale della varicella nei bambini (vedi foto).

E se non fosse per l'apparizione quasi simultanea di una eruzione cutanea, allora questo disturbo potrebbe essere scambiato per infezioni respiratorie acute, oltre al mal di testa e una sensazione di debolezza sono i sintomi della varicella. Ora sai come inizia la malattia.

Come puoi essere infettato?

La fonte dell'infezione sono solo i pazienti con varicella, e solo loro, dal momento che questo tipo di virus non è adattato all'ambiente esterno e muore in pochi minuti dopo che lascia il corpo.

Va anche notato che la fonte dell'infezione è solo la persona la cui varicella è in forma attiva. Questa fase inizia 2 giorni prima che compaia il primo rash sul corpo.

Foto di varicella: la fase iniziale dell'eruzione

Per determinare come si presenta la fase iniziale, ti suggeriamo di familiarizzare con la foto. Mostra la natura dell'eruzione.

Periodo di incubazione

Il periodo di incubazione della varicella dura da una a tre settimane. In questo momento, la malattia non si manifesta e la gente non sospetta nemmeno di essere malata, ma il bambino o l'adulto diventano contagiosi per gli altri dal momento in cui il virus lo raggiunge fino all'ultima eruzione cutanea. A questo punto, hai già bisogno di sapere come curare la varicella a casa.

I sintomi della varicella nei bambini

Nel caso della varicella, i sintomi nei bambini non possono essere confusi con altre malattie, poiché si manifestano in tutta la loro gloria in un tempo molto breve. I principali sintomi della varicella sono:

  1. La varicella di solito inizia con febbre, brividi, febbre e malessere generale.
  2. Eruzioni cutanee piatte su tutto il corpo (ad eccezione dei palmi e dei piedi), che coprono rapidamente il corpo (in 1-2 ore). Macchie con un kernel di pisello o miglio, rosa. In questa fase, l'eruzione cutanea non porta il bambino o il disagio degli adulti.
  3. Dopo alcune ore, una piccola bolla appare al centro dei granelli, all'interno del quale c'è un contenuto trasparente. La cosa più spiacevole è che quando compaiono bolle, il bambino inizia a prudere e tende a pettinarle. Qui è importante assicurarsi che la persona smetta di pettinare la pelle colpita, poiché è possibile portare l'infezione.
  4. Dopo 1-2 giorni, le bolle si seccano e si coprono di una crosta marrone. Tuttavia, allo stesso tempo per altri 7-10 giorni con un intervallo di 1-2 giorni, compaiono nuove eruzioni, che sono di nuovo accompagnate da un aumento della temperatura.
  5. Nelle pustole adulte, le lesioni si bagnano a lungo, si formano ulcere che guariscono a lungo, formando cicatrici.
  6. Alla fine dell'eruzione, le croste scompaiono entro 1-2 settimane, dopo di che rimane una leggera pigmentazione, scomparendo col tempo. Se ci sono state complicanze durante la malattia, ad esempio, è stata registrata un'infezione piogenica, quindi rimangono piccole cicatrici sulla pelle.

Tutti questi sintomi sono caratteristici della varicella e si verificano nella maggior parte dei bambini (non importa quanti anni hanno). È estremamente importante riconoscere i suoi sintomi nei primi giorni dello sviluppo della malattia per vedere un medico il prima possibile e iniziare il trattamento.

È importante non confondere il dolore con il comune raffreddore, che è abbastanza comune nei bambini e ha sintomi simili (febbre, debolezza, mal di testa). Non appena noti nel tuo bambino la prima eruzione cutanea sul corpo e altri sintomi di varicella, devi contattare immediatamente gli specialisti. Il medico condurrà una diagnosi differenziale e ti dirà come trattare la varicella a casa.

Nei bambini, la malattia procede in una forma più semplice della varicella negli adulti, che può ulteriormente soffrire di complicanze.

Trattamento di varicella

Nella varicella, il trattamento dei bambini è principalmente sintomatico - il trattamento delle eruzioni cutanee e dei sintomi associati viene eseguito: vengono usati rimedi esterni per alleviare il dolore e disinfettare l'eruzione cutanea, antipiretici e analgesici. Gli antistaminici che alleviano gonfiore e dolore accompagnano il trattamento.

In condizioni generali gravi e manifestazioni cutanee pronunciate, può essere necessario il ricovero in ospedale, soprattutto se i sintomi derivano dal sistema nervoso (dolore, irradiamento alle gambe, forte mal di testa) o se diventa difficile per il paziente respirare.

Un trattamento esemplare per la varicella è il seguente:

  1. Le bolle di un liquido devono essere lubrificate più volte al giorno con un verde brillante o medicinale con un liquido incolore Casteliani. Ciò contribuisce alla rapida essiccazione delle bolle e all'ulteriore formazione di croste prima della guarigione. Inoltre, previene la diffusione dell'infezione in tutto il corpo (vedi come spalmare la varicella eccetto quella verde).
  2. Alleviare i sintomi, compreso il prurito. Per fare questo, utilizzare antistaminici di azione sistemica, che, tuttavia, stanno diventando meno popolari oggi, dal momento che l'inibizione della risposta immunitaria, secondo le ipotesi, può portare a complicazioni. Con i sintomi generali dell'infiammazione tendono anche ad alleviare le condizioni del paziente - per alleviare il dolore e la temperatura, per i quali i FANS sono raccomandati: paracetamolo o ibuprofene.
  3. Per ridurre la temperatura, è necessario assumere alcuni farmaci antipiretici, ad esempio: Panadol (Paracetamolo), Nurofen, Efferalgan. L'aspirina non è raccomandata, specialmente per i bambini di età inferiore ai 10 anni.
  4. Inoltre, al fine di curare rapidamente la varicella, si dovrebbe aderire al riposo a letto per il periodo di intossicazione e alta temperatura.

Nei paesi sviluppati, invece di coloranti all'anilina in combinazione con antistaminici usare la lozione alla calamina, che aiuta a lenire la pelle. La lozione è un leggero antisettico, asciuga le nuove bolle e promuove una guarigione più rapida e protegge anche la pelle dalle sostanze irritanti. Raffredda e calma i siti di graffiatura, riducendo il rischio di cicatrici e cicatrici. È clinicamente testato e certificato nel territorio della Federazione Russa.

Prevenzione della varicella

Attualmente esiste un vaccino contro la varicella.

Di solito il paziente è isolato a casa. L'isolamento si ferma 5 giorni dopo l'ultima eruzione. Per i bambini che frequentano gruppi di bambini organizzati, c'è una procedura per l'ammissione alle istituzioni per bambini prevista dalle istruzioni. La disinfezione dovuta all'instabilità del virus non viene eseguita, un'aerazione sufficientemente frequente e la pulizia a umido della stanza.

Posso ammalarmi la seconda volta?

Il virus varicella-zoster appartiene al gruppo herpesvirus. E infatti, dopo aver sofferto la malattia (di solito nella prima infanzia), non scompare dal corpo, ma "si addormenta" nelle aree segrete del midollo spinale - i gangli nervosi.

Il virus può svegliarsi con una diminuzione generale dell'immunità. A volte dà gli stessi sintomi della varicella classica, a volte provoca il cosiddetto fuoco di Sant'Antonio (quando l'eruzione si sporge lungo le costole - lungo i nervi).

Quanti giorni è contagioso?

Per determinare il primo giorno in cui la varicella è contagiosa, difficilmente si può. 1-2 giorni prima dell'inizio dell'eruzione, una persona infetta è già portatrice di questa infezione. Infetterà continuamente altre persone mentre le sue vescicole matureranno sul suo corpo.

Un vettore sicuro è considerato solo dopo che l'ultima crosta scompare. Il periodo contagioso (contagioso) dura circa 10-14 giorni, durante i quali l'infezione si manifesta a quelli circostanti.

vaccinazione

Il vaccino protegge adeguatamente contro la varicella e le sue complicanze. È raccomandato per i bambini di età pari o superiore ai 12 mesi, nonché per gli adolescenti e gli adulti che non hanno precedentemente avuto la varicella e che non hanno ricevuto la vaccinazione. Il vaccino protegge dalla malattia per 10 anni o più. In rari casi, le persone vaccinate contro la varicella possono ottenere la varicella, ma la malattia sarà lieve.

Attualmente, negli Stati Uniti, in Giappone e in altri paesi, questo vaccino è obbligatorio per l'ammissione di un bambino in un'istituzione prescolare. Ma in Russia, la vaccinazione dei bambini contro la varicella non è ancora diffusa, e questa rimane la scelta dei genitori.

Vale la pena notare che alcune persone con un sistema immunitario indebolito (a causa di malattia o assunzione di farmaci che influenzano il sistema immunitario) non dovrebbero essere vaccinate, dal momento che possono sviluppare complicanze. Pertanto, prima di ricevere un vaccino per un paziente con un sistema immunitario indebolito, è necessario consultare il proprio medico.

Varicella: come appare nella fase iniziale, quali sono i primi segni nei bambini nella foto?

La varicella (varicella) è un'infezione virale trasmessa da goccioline trasportate dall'aria a una persona infetta ad una sana. Questa malattia è stata conosciuta fin dai tempi antichi. Nel Medioevo la varicella era considerata una fase delicata del vaiolo, che causava epidemie e pandemie. Per qualche ragione, queste malattie si sono verificate e cosa fare se la varicella è iniziata, non lo sapevamo da molto tempo. La natura virale della varicella fu stabilita all'inizio del XX secolo, il virus fu isolato nel 1951 e quindi fu fornita una descrizione completa dell'infezione.

Descrizione della varicella

La varicella è una delle malattie più comuni nei bambini piccoli. Circa l'80% dei casi sono bambini al di sotto dei 14 anni (raramente fino a un anno). Più spesso, l'infezione si verifica nelle istituzioni, se il collettivo è apparso il vettore del virus della varicella. Tuttavia, questa malattia colpisce persone di qualsiasi età. Negli adulti, la malattia è più grave ed è accompagnata da complicanze.

I neonati sono completamente immuni al virus perché ricevono anticorpi dalla madre. La massima suscettibilità alla varicella si osserva in 4-5 anni. A questa età, è necessario monitorare attentamente la pelle dei bambini, in modo da non perdere la fase iniziale della comparsa di rash (piccoli brufoli). I genitori dovrebbero sapere come sono i sintomi nella fase iniziale della malattia, dove tutto inizia.

Le fluttuazioni nell'incidenza dipendono dalla stagionalità e dalla temperatura dell'aria. Molto spesso, il picco di infezione si osserva in primavera e in autunno.

Penetrando nel corpo, il virus rimane in esso per tutta la vita. Quando la varicella è un'immunità formata - una persona che ha avuto la varicella, mai ri-ammalato.

Cause di varicella

L'agente eziologico della varicella è il virus dell'herpes Varicella-Zoster. Si trasmette facilmente da persona a persona per via aerea, trasportato dal vento, e quindi si chiama varicella. I corpi virali possono solo vivere nel corpo umano - nell'ambiente muoiono rapidamente. La fonte dell'infezione è un paziente o un vettore di virus, uno può essere infettato non solo dal contatto diretto, ma anche a una distanza di circa 50 metri.

Il virus può essere trasmesso sul feto gravido attraverso la placenta. Tuttavia, le donne adulte si ammalano raramente - questo è dovuto al fatto che la malattia si verifica spesso durante l'infanzia.

La varicella è un'infezione respiratoria. La fonte è costituita da goccioline di muco del rinofaringe di un bambino malato o di un vettore di virus. Una persona diventa infettiva 2-3 giorni prima della comparsa di eruzioni cutanee e continua ad essere pericolosa per gli altri per altri 4 giorni dopo la completa scomparsa dell'eruzione cutanea (acne). È importante riconoscere la malattia in tempo per isolare il paziente da persone sane che non avevano la varicella.

Quali sono i primi segni della malattia?

Lo sviluppo della malattia è ciclico. Come inizia la varicella nei bambini? I primi segni di varicella in un bambino hanno bisogno di sapere "di vista". Come appaiono i primi elementi di un rash cutaneo, tipi di acne, quale parte del corpo soffre prima? È molto importante essere in grado di identificare le manifestazioni iniziali e assistere in tempo. I primi segni dell'inizio della varicella non sono diversi da infezioni respiratorie acute:

  • febbre;
  • brividi;
  • sonnolenza;
  • la debolezza;
  • bambini pigri, capricciosi;
  • mal di testa.

Poi compare un'eruzione - inizialmente piccole macchie rosse sparse di varie dimensioni. Un'eruzione si verifica a seguito della riproduzione del virus nelle cellule del derma e delle mucose. I piccoli vasi della pelle si espandono e compaiono macchie rosse. Come riconoscere i primi segni di acne? I primi elementi dell'eruzione si presentano sul cuoio capelluto, sul retro. Successivamente, l'eruzione si diffonde ad altre parti del corpo (ad eccezione di palme e suole) e la mucosa della bocca e del naso.

Dopo alcune ore, una bolla con contenuto nuvoloso (rash purulento) appare sul posto. Rash accompagnato da forte prurito, che può portare a graffi della pelle e l'adesione di un'infezione batterica.

L'eruzione non appare immediatamente. La malattia ha un flusso ondulatorio - i cosiddetti "versamenti" si verificano. Allo stesso tempo, l'eruzione cutanea può essere presente in diverse fasi di sviluppo (dai punti alle croste). La foto mostra varietà di varicella nelle fasi iniziali e successive.

Periodo di incubazione

Il periodo di incubazione è il tempo dal momento in cui il virus entra nel corpo fino all'inizio dei sintomi clinici che dura da 10 a 21 giorni. Il patogeno viene trattenuto sulla mucosa nasale e sul rinofaringe, si accumula e si moltiplica rapidamente. Dopo di ciò, il virus rompe le barriere protettive locali ed entra nel flusso sanguigno, clinicamente ciò si manifesta con un leggero mal di testa, debolezza generale. Spesso, i bambini e i genitori non si accorgono di sintomi simili.

Forme della malattia e sintomi associati

Si distinguono le seguenti forme di varicella:

  • tipico;
  • varicella atipico.

La forma tipica procede con il quadro clinico classico ed è divisa in gravità:

  • lieve - febbrile fino a 38 ° C dura 3-5 giorni, i sintomi di intossicazione sono leggermente espressi, gli elementi rash sono piccoli, isolati, le croste scompaiono entro 7 giorni;
  • la temperatura febbrile moderata fino a 39 ° C dura 7-14 giorni, i sintomi moderati di intossicazione con la presenza di lesioni multiple sulla pelle e le mucose, le croste scompaiono entro il 14 ° giorno;
  • temperatura grave - febbrile fino a 40 ° C, abbondanti eruzioni cutanee di grandi dimensioni sulla pelle e sulle mucose della cavità nasale, bocca, sindrome da intossicazione pronunciata, possono danneggiare il sistema nervoso con lo sviluppo di neurotossicosi e meningite.

Nelle forme atipiche di varicella, si osservano sintomi non caratteristici del decorso normale della malattia:

  • forma generalizzata (viscerale) si sviluppa nei neonati, bambini con immunodeficienza ed è accompagnata da grave intossicazione, ipertermia, danni al fegato, ai reni, agli organi del tratto gastrointestinale, ai polmoni (appare l'espettorato purulento), c'è il rischio di morte;
  • tipo emorragico - nei bambini indeboliti, malnutriti, il contenuto di vescicole (acne) diventa rapidamente insanguinato, possibili emorragie nella pelle e nelle mucose, sanguinamento, la prognosi per la cura è sfavorevole;
  • forma gangrena - processo infiammatorio, necrosi e ulcere profonde si verificano intorno a grandi vescicole emorragiche, il decorso ha un carattere settico.

Decorso rudimentale della malattia - nelle normali condizioni generali del corpo del bambino, le eruzioni roseolari isolate (macchie) compaiono senza ulteriore sviluppo. Questa è l'opzione di infezione più leggera.

Complicazioni dopo la varicella nei bambini

Le complicanze con la varicella sono piuttosto rare. Di norma, ciò si verifica in un flusso grave e moderato. Tipi di complicazioni:

  • specifica;
  • non specifica.

Complicazioni specifiche sono associate all'agente causativo della malattia sottostante, in particolare l'encefalite della varicella e la meningoencefalite. La sconfitta del sistema nervoso centrale inizia nei primi giorni della malattia a livello di eruzioni cutanee. I sintomi caratteristici appaiono: mal di testa, convulsioni, perdita di coscienza. Ci sono sintomi neurologici focali - paralisi e paresi.

Le complicazioni non specifiche sono associate allo sviluppo di un'infezione batterica sullo sfondo di graffi pronunciati. Questi sono ascessi, flemmoni, linfoadeniti, stomatiti. Queste condizioni aumentano l'intossicazione e complicano il decorso della malattia.

diagnostica

Con un quadro clinico caratteristico, la diagnosi di "varicella" è fuori dubbio quando esaminata visivamente da un pediatra. Nella fase iniziale della malattia (prima della comparsa dell'eruzione cutanea), la diagnosi può essere difficile. Con la comparsa di eruzioni cutanee, questo problema è stato risolto. Con forme atipiche è difficile stabilire la diagnosi.

Per diagnosticare la varicella è necessario condurre una serie di studi di laboratorio:

  • emocromo dettagliato;
  • esame del sangue biochimico;
  • analisi per il rilevamento di anticorpi contro il virus dell'herpes.

Con la sconfitta di vari organi e sistemi, vengono utilizzati metodi aggiuntivi: esame radiografico del torace, ecografia addominale, tomografia computerizzata (o di risonanza magnetica) del cervello. Permettono di valutare lo stato dei polmoni, degli organi addominali, del sistema nervoso centrale.

Trattamento della varicella e cura per un bambino malato

Con forme lievi e moderate della forma tipica, la varicella viene trattata in regime ambulatoriale. Il trattamento antivirale non è effettuato. Per alleviare i sintomi si utilizzano agenti antipiretici (a temperature superiori a 38 ° C), è indicato un consumo eccessivo. Gli antistaminici sono usati per eliminare il prurito.

È necessaria un'attenta cura della pelle per prevenire le complicanze batteriche. L'eruzione è trattata con soluzioni antisettiche (soluzione verde brillante all'1%, permanganato di potassio concentrato). Le ulcere sulle membrane mucose sono trattate con perossido di idrogeno al 3%.

Nelle forme gravi e atipiche di patologia, il trattamento viene eseguito solo stazionario. I bambini con un sistema immunitario indebolito sono prescritti farmaci antivirali. È necessario condurre una terapia infusionale per alleviare la sindrome da intossicazione e ricevere farmaci antipiretici per alleviare la febbre. Viene usata l'immunoglobulina anti-vento.

Indipendentemente dalla forma e dallo stadio della malattia in un bambino, è necessario:

  • fornirgli piatti individuali, asciugamani, biancheria da letto;
  • isolare il paziente in una stanza separata;
  • spesso in aereo nella stanza in cui si trova il paziente.

Misure preventive

Il metodo più affidabile per prevenire la varicella è la vaccinazione. Viene eseguito per donne in gravidanza che non hanno sofferto di varicella, neonati, bambini e adulti con ridotta immunità.

Quando si prende cura di una varicella malata, è necessario osservare l'igiene personale. Assicurati di usare una maschera sterile.

Posso ammalarmi la seconda volta?

Dopo aver sofferto di varicella, la paziente sviluppa un'immunità permanente per lei. Tuttavia, se la malattia è avvenuta in forma atipica (rudimentale), la quantità di anticorpi del virus del vaiolo potrebbe essere insufficiente e la possibilità di una malattia ricorrente non è esclusa.

L'immunità postprivitelny dura circa 10 anni, dopo di che è necessario ripetere la vaccinazione. Questo dovrebbe essere fatto regolarmente.

Che aspetto ha una varicella nelle sue fasi iniziali e avanzate?

La varicella, che è ufficialmente chiamata varicella, è una malattia virale provocata dal virus dell'herpes standard del terzo tipo. Si differenzia dagli altri tipi di herpes in quanto non richiede un contatto diretto con il paziente prima, ma viene trasmesso da goccioline trasportate dall'aria.

Per i bambini, la varicella non è praticamente pericolosa, ma per gli adulti che non l'hanno mai avuta prima, può essere un problema serio.

Segni di varicella nei bambini

Non ci sono manifestazioni di infezione per circa una settimana o tre - questa è esattamente la durata del periodo di incubazione.

Parlando di come appare questa malattia nei bambini, devono essere annotati i seguenti sintomi principali:

  • febbre improvvisa e molto alta (fino a 39 gradi o più, spesso), spesso accompagnata da mal di testa e debolezza;
  • l'aspetto dell'eruzione cutanea, nella fase iniziale ricorda solo punti rosa;
  • l'apparizione sul posto delle macchie riempite di bolle liquide trasparenti, che in nessun caso non possono spingere o perforare; tali bolle possono verificarsi in grandi quantità, comprese le mucose del corpo. Il loro aspetto è accompagnato da un forte prurito, ma non possono essere pettinati; il periodo della loro apparizione dura circa tre giorni;
  • le bollicine si seccano, lasciando le piaghe, coperte di croste secche, che poi cadono.

In alcuni casi, possono verificarsi complicazioni, vale a dire:

  • pappagalli al posto delle piaghe cadute;
  • danno cerebrale;
  • polmonite (tuttavia, questo problema si verifica solo nei bambini con immunità estremamente bassa). Leggi anche l'articolo - varicella nei bambini.

Varicella negli adulti

Questa malattia, non vissuta durante l'infanzia, può causare molti problemi durante l'infezione in età adulta. Quando si descrive come appare il decorso della malattia negli adulti, si deve prima notare che è molto più difficile.

  • il periodo di incubazione è in genere di circa dieci giorni;
  • la temperatura che sale allo stadio iniziale può superare anche i quaranta gradi; è accompagnato da vomito, dolori muscolari e altri segni di varicella;
  • eruzioni sollevano il corpo dalle cosce e dall'addome, riempiono gradualmente il viso e queste bolle sono danneggiate molto più facilmente che nei bambini;
  • proprio come nei bambini, l'eruzione copre le mucose del corpo, inclusi bocca, naso, orecchie e persino i genitali;
  • c'è una forte reazione dei linfonodi, che si gonfiano e diventano visibili all'occhio;
  • con un corso complicato della malattia, è anche possibile la reazione degli organi interni.
Sembra un'eruzione sulla schiena

Un'altra caratteristica di questa malattia in relazione agli adulti è l'alta probabilità di complicanze. Prima di tutto, questo è il rischio di seccature e seccature nel sito di piaghe che si asciugano rapidamente nei bambini. Di norma, si verifica perché la guarigione avviene negli adulti per molto più tempo. Puoi anche aspettarti i seguenti effetti:

  • polmonite causata da una combinazione di varicella con ridotta immunità ed è particolarmente pericolosa per le donne incinte;
  • perdita della vista che si verifica quando l'eruzione si diffonde anche agli occhi;
  • dolore acuto alle articolazioni;
  • meningite e altri danni cerebrali;
  • malattie della mucosa orale;
  • sviluppo di malattie genitali negli uomini e nelle donne.

Trattamento di varicella

I metodi per trattare questa malattia nei bambini e negli adulti variano ampiamente e dovrebbero essere considerati separatamente.

La varicella nei bambini per la maggior parte è abbastanza facile, e l'occupazione principale che rimane per i genitori è monitorare l'aspetto dell'eruzione cutanea, ridurre la temperatura a oltre 38 gradi e rimuovere il prurito. L'uso di antibiotici non è assolutamente necessario, non aiuterà in questo caso e può colpire solo il corpo, e così indebolito dalle manifestazioni. In nessun caso l'aspirina non può essere utilizzata, causerà solo danni.

Dopo la scomparsa dell'eruzione dovrebbe aspettare altri cinque giorni, dopo i quali il bambino non è più contagioso. Tuttavia, non dovresti affrettarti a condurlo in un luogo pubblico - non sarà in grado di nuocere agli altri, ma sarà a rischio di contrarre qualche altra malattia, dal momento che l'immunità dopo la varicella rimane significativamente ridotta.

Questo è come appaiono le fasi.

Quindi, il problema più acuto del mulino a vento per bambini diventa il problema di alleviare il prurito (è anche rilevante per gli adulti). Puoi gestirlo come segue:

Per il trattamento dell'herpes, i nostri lettori usano con successo il metodo di Elena Makarenko. Maggiori informazioni >>>

  1. usando bagni freschi con soda;
  2. utilizzando antistaminici, che, tuttavia, devono essere maneggiati con cura, in quanto potrebbe esserci un problema di sovradosaggio quando il farmaco viene assorbito attraverso la pelle danneggiata.

Per gli adulti con infezione da varicella, è richiesta assistenza medica. Tuttavia, il processo di trattamento stesso è simile a quello nei bambini e include i seguenti elementi:

  • rimozione del calore;
  • rimozione del prurito;
  • riposo a letto;
  • lubrificazione dell'eruzione cutanea con qualsiasi antisettico per evitare lo sviluppo di suppurazione (rendendo necessario stare attenti e utilizzare nuovi tamponi di cotone su eruzioni cutanee fresche, altrimenti si può diffondere l'infezione a parti del corpo ancora sane).

Inoltre, sia i bambini che gli adulti sono invitati a bere molta acqua durante l'assunzione di varicella, ma a limitare il cibo e rimuovere dalla dieta tutti gli alimenti che possono causare una reazione allergica.

Tipi di varicella e caratteristiche di eruzione cutanea

La difficoltà di identificare questa particolare malattia e la sua corretta diagnosi è principalmente nel fatto che molte altre malattie (e tutti i tipi di herpes) causano eruzioni cutanee simili. Pertanto, è abbastanza difficile determinare inequivocabilmente a che cosa si riferiscono esattamente i sintomi specifici. Per fare questo, è importante sapere che aspetto ha l'acne con la varicella.

Le eruzioni cutanee che si verificano durante la varicella hanno le seguenti caratteristiche:

  • il loro aspetto ricorda le gocce trasparenti;
  • la parte inferiore è circondata da un bordo scarlatto, spesso gonfio;
  • eruzioni cutanee fresche coesistono sulla pelle con croste marroni già secche.
Sembra un ragazzo

Parlando di acne, è impossibile non menzionare anche come appaiono le macchie di varicella prima della comparsa dell'eruzione. Una caratteristica di tali punti è la loro luminosità e il colore rosso. Inoltre, di solito si aprono rapidamente ai gonfiori, che a loro volta si trasformano in quelle stesse bolle con un liquido incolore, che sono già descritti sopra.

Questo tipo di sviluppo di eruzione cutanea è caratteristico di tutte le malattie virali dell'herpes, ma solo durante la varicella le macchie rosse si trasformano in eruzioni così rapidamente.

prevenzione

Ora, la prevenzione della malattia include spesso l'inoculazione di varicella, che consente di facilitare il decorso e prevenire possibili conseguenze. Tuttavia, per le persone con immunità ridotta, può essere trasferito molto duramente e quindi non ha guadagnato molta popolarità, inoltre, è piuttosto costoso nel nostro paese.

Tuttavia, per gli adulti che hanno avuto la varicella in età adulta, il vaccino sarà molto utile, in quanto può aiutare a fermare la possibilità di attivazione secondaria della malattia, che non è completamente guarita e rimane nei nodi nervosi. Una volta ammalato di varicella, è impossibile ammalarsi di nuovo, ma i resti della malattia possono causare l'herpes zoster - un'altra malattia della famiglia dell'herpes, che è estremamente sgradevole nelle sue manifestazioni.

Raccomandazioni dell'azienda tsikloferon.

Il modo migliore per prevenire la varicella per un bambino è di farlo in sicurezza, e più il bambino è piccolo, meno è probabile che ci saranno almeno alcune conseguenze in futuro.

Un'altra misura preventiva, che è ugualmente adatta per gli adulti e per i bambini, include un aumento dell'immunità in tutti i modi possibili, poiché la manifestazione di malattie virali legate ai tipi di herpes dipende direttamente dal livello di immunità nel corpo.

Riassumendo, sulla varicella si dovrebbero notare i seguenti punti chiave:

  1. la sua sicurezza quasi completa per i bambini che raramente affrontano complicazioni dopo la fine della malattia;
  2. tolleranza molto più difficile da parte degli adulti, piena di molte complicazioni e che richiede la presenza obbligatoria di un medico;
  3. il corso del trattamento comprende il monitoraggio dell'insorgenza di eruzioni cutanee, il prurito e la febbre alta, l'aumento dell'immunità in tutti i modi possibili e la quarantena;
  4. l'uso per il trattamento di aspirina e antibiotici non è raccomandato; i singoli farmaci per il trattamento dei virus della famiglia dell'herpes saranno utili per le donne incinte e gli adolescenti, ma possono essere utilizzati solo dopo aver consultato un medico;
  5. Nonostante non sia possibile recuperare la varicella per la seconda volta, i suoi resti, conservati nei nodi nervosi del corpo, possono provocare la malattia da altri virus della famiglia dell'herpes, pertanto è necessario prestare attenzione alla prevenzione di questa situazione.

Pertanto, la varicella, nonostante sia facilmente tollerabile dai bambini piccoli, è uno dei virus più infettivi della sua famiglia, nonché uno dei più severamente tollerabili e può causare le conseguenze più spiacevoli.

È necessario affrontarlo seriamente, anche se senza panico indebito, poiché richiede cure adeguate e accurate, e sarà molto meglio se il decorso della malattia passa sotto la supervisione di un medico che può prevenire possibili complicazioni nel tempo.

  • Sei afflitto da prurito e bruciore nelle eruzioni cutanee?
  • L'aspetto delle vesciche non aumenta la tua fiducia in te stesso...
  • E in qualche modo imbarazzante, specialmente se soffri di herpes genitale...
  • Per qualche motivo, unguenti e medicinali raccomandati dai medici non sono efficaci nel tuo caso...
  • Inoltre, le recidive permanenti sono già entrate nella tua vita...
  • E ora sei pronto per approfittare di ogni opportunità che ti aiuterà a liberarti dell'herpes!

Esiste un rimedio efficace per l'herpes. Segui il link e scopri come Elena Makarenko si è curata dell'herpes genitale in 3 giorni!

Quali sono i primi segni di varicella nei bambini: sintomi con foto, trattamento e prevenzione del vaiolo

La varicella è una malattia che molti di noi hanno avuto il tempo di ammalarsi durante l'infanzia. Tuttavia, dopo essere passati allo stato di genitori, i ragazzi e le ragazze di ieri si spaventano quando vedono i segni di una malattia infettiva nel loro stesso bambino. Quali sono i sintomi della varicella e perché si verifica la malattia? Vi diremo come determinare cosa un bambino ha la varicella e che tipo di aiuto ha bisogno dopo aver identificato questa malattia.

Cos'è la varicella, come appare: i primi segni

La varicella, o semplicemente la varicella, è una malattia infettiva infantile. L'agente eziologico è un tipo di virus dell'herpes Varicella Zoster, che viene trasmesso da un bambino contagioso ad altri membri della squadra dei bambini.

Il bambino, infetto da varicella, all'inizio si sentirà soddisfatto. Solo alla fine del periodo di latenza i segni iniziali di varicella compaiono nel bambino.

Aspetto dell'eruzione da varicella

Come capire che il bambino ha la varicella? La sua caratteristica distintiva è un'eruzione, che è una bolla piena di liquido:

  • Un'eruzione di colore rosa, che è un nodulo convesso non più di 4-5 mm di diametro. I brufoli iniziano rapidamente a catturare una grande superficie del corpo, ma accade che siano localizzati solo sulla schiena, sull'addome e sulle pieghe degli arti.
  • Allo stesso tempo, il bambino può avere febbre, dolori articolari e debolezza generale. Sono possibili lievi segni di malattia respiratoria.

Dinamica della malattia

Un bambino ha la varicella: qual è la dinamica dei sintomi di questa malattia? La temperatura si verifica solo all'inizio della malattia, poi gradualmente si normalizza e ogni nodulo (papula) sul corpo del paziente attraversa diverse fasi di trasformazione. Dopo l'apparizione, inizia a riempirsi di liquido e aumentare di dimensioni, trasformandosi in una vescicola. Poi i suoi contenuti si appannano e scoppia. Da questo momento inizia la guarigione della ferita - diventa coperta da una crosta, che poi scompare.

I brufoli appaiono e scompaiono tra le onde. Mentre dura la fase acuta della malattia, si possono vedere contemporaneamente sul corpo dei bambini un'eruzione di vari gradi di maturazione. La foto mostra come appaiono papule, vescicole e croste essiccanti.

In parallelo con l'eruzione cutanea, che spesso cattura il viso e anche la testa sotto i capelli, si può verificare un enanthesma sulla mucosa orale. Questi sono gli stessi brufoli sul corpo, ma dopo lo scoppio, una piccola ferita con un bordo giallo rimane al loro posto. Dopo il trattamento appropriato, le ferite nella bocca guariscono.

Guarda come sono i brufoli, puoi guardare la foto.

Più spesso, i bambini piccoli vengono infettati dalla varicella. In un bambino di un anno e bambini sotto i 12 anni, la malattia di solito procede senza complicazioni, è facilmente tollerabile, formando un'immunità permanente. Adolescente malato di varicella? Il decorso della malattia sarà più difficile che nei bambini più piccoli. Peggio di tutto, se la varicella supera un adulto, perché in questo caso la malattia è più difficile da sopportare.

Le cause della malattia

La malattia è trasmessa da goccioline trasportate dall'aria, e più spesso i bambini la portano dall'asilo. In uno spazio limitato, il virus si diffonde rapidamente e se qualcuno del team si ammala, vengono immediatamente rilevate nuove vittime del virus. Secondo le regole, una quarantena viene annunciata nel gruppo, la cui durata è di tre settimane dal momento della registrazione della malattia. Durante questo periodo, uno dei bambini riceve la varicella? Quindi la quarantena viene estesa.

I bambini che non erano nel gruppo al momento del rilevamento del virus non sono raccomandati per essere portati in giardino durante la quarantena. Tuttavia, alcuni genitori, al contrario, portano il bambino nel gruppo (al ricevimento), perché vogliono che si ammali di varicella mentre è piccolo. Questa politica è progettata per proteggere le persone dalla malattia in futuro.

I primi segni della malattia nella fase iniziale

La varicella procede secondo uno scenario tipico. Dopo l'infezione inizia il periodo di incubazione, che dura in media 2 giorni:

  1. in questo momento, il virus non si manifesta, ma si è già infiltrato nelle mucose delle vie respiratorie, quindi è entrato nel sangue;
  2. insieme con il sangue e la linfa, la varicella Zoster si diffonde in tutto il corpo, è fissata nelle cellule della pelle e della membrana mucosa, iniziando il suo lavoro lì.

Di regola, i primi segni di varicella in un bambino sono un'eruzione cutanea, accompagnata da febbre e un generale peggioramento della condizione. Il primo brufolo (all'inizio della malattia appare nella foto sotto) può apparire ovunque - sul retro, sullo stomaco, sul viso e dopo un paio d'ore l'eruzione copre la maggior parte del corpo del bambino (raccomandiamo di leggere: come viene trattata la piccola eruzione sulla schiena del bambino? ). La temperatura e la debolezza scompaiono il secondo giorno e l'ulteriore decorso della malattia è caratterizzato solo da un'eruzione cutanea.

Dove appaiono più spesso macchie e noduli, da dove inizia la diffusione dell'infezione? Prima di tutto, si verificano su parti chiuse del corpo - schiena, fondo, pancia. Meno spesso - sulle mani e sui piedi.

Forme di perdita di varicella

Nonostante il fatto che la varicella sia una malattia ben nota, può verificarsi in diversi modi. Ci sono due varietà di varicella - tipiche e atipiche. I sintomi della varicella tipica sono descritti sopra.

La varicella atipica è rara e colpisce le persone immunocompromesse. Tali forme di varicella atipica si distinguono:

  • Malattia rudimentale - nascosta. I suoi sintomi sono così piccoli che una persona non nota la malattia.
  • Pustolosa: questo tipo di malattia è di solito notato negli adulti. Rash (pustole) non ha fretta di asciugarsi e trasformarsi in croste. Nel corso del tempo, il contenuto delle bolle diventa nuvoloso, diventa purulento.
  • Bullous - l'eruzione cutanea sulla pelle diventa gigantesca e difficile da trattare. Sono anche possibili sintomi di intossicazione grave, dopo i quali il paziente recupera lentamente e con difficoltà.
  • Emorragico e gangreno - trovato in persone con disturbi emorragici che riempiono le pustole. Nel tempo si formano ulcere e focolai di necrosi. Inizia una forma gangrenosa, che può essere fatale.
  • Viscerale - le bolle con contenuto liquido non appaiono solo sul corpo, ma anche sugli organi interni. Si verifica nei bambini che hanno un corpo indebolito. Questa forma è letale.
La forma iniziale dei genitori di varicella potrebbe non notare affatto.

La varicella può essere lieve, moderata e grave. La forma lieve della malattia si manifesta come:

  • l'eruzione non copre tutto il corpo, ma solo alcune aree;
  • la temperatura rimane normale o leggermente elevata (37,1 -37,3 ° C);
  • la condizione generale è soddisfacente

Le forme moderate e gravi sono caratterizzate da eruzioni cutanee significative su tutto il corpo, un aumento della temperatura fino a 40 ° C e malessere generale. La forma grave può durare più di una settimana e dare complicazioni.

Come diagnosticare una malattia e capire cos'è la varicella?

Molto raramente si può confondere la varicella con un'altra malattia. Per determinare la presenza del virus Varicella Zoster in una fase precoce possono essere i risultati della ricerca (virusoscopica, molecolare-biologica). Tuttavia, la varicella è più spesso diagnosticata dalla comparsa di pustole e vescicole - quello che sembrano possono essere visti nella foto sopra:

  • Di regola, sul corpo del paziente si può distinguere un'eruzione cutanea a diversi stadi - quella iniziale è caratterizzata da brufoli rosa convessi, quindi si trasformano in pustole e vescicole piene di liquido e croste.
  • Puoi anche riconoscere la malattia con un sintomo luminoso - un enanthema appare in bocca. Infatti, è la stessa eruzione del corpo, ma si forma sulla membrana mucosa.
  • Un bordo rosso è visibile intorno alla bolla, e dopo la bolla esplode, un'ulcera si forma al suo posto, che guarisce con il tempo.

Qual è la varicella pericolosa?

La varicella non è una malattia pericolosa, dal momento che la maggior parte dei pazienti lo tollerano con relativa facilità. Tuttavia, uno dei venti casi può sviluppare complicanze. Consideri il più comune:

  • Lesioni della pelle batterica, quando le vescicole scoppiano, e al loro posto ci sono formazioni purulente (ascessi).
  • Infiammazione dei polmoni innescata da un virus della varicella che è penetrato negli alveoli degli organi respiratori.
  • Infiammazione del cervello - encefalite. Si verifica se il virus distrugge le cellule nervose del cervello. Di norma, i segni di complicanze appaiono più vicini alla fine della malattia - da 5 a 21 giorni dopo i primi sintomi. Vertigini, nausea, letargia, perdita di coscienza sono possibili.
  • Complicazione cardiaca - miocardite. I sintomi del muscolo cardiaco compromesso - febbre alta, battito cardiaco accelerato, dolore toracico.
  • Linfoadenite. La malattia può causare l'infiammazione dei linfonodi, solitamente sotto le ascelle, all'inguine, sul collo.
  • La nefrite è una malattia delle aree dei reni chiamate glomeruli che possono svilupparsi entro la fine della seconda settimana di varicella.
  • Complicazione della gravidanza. Nelle prime fasi dell'infezione può causare aborto, o portare a un ritardo nello sviluppo del feto. Nelle fasi successive del parto, la malattia della madre può creare le condizioni per la formazione della sindrome della varicella nel bambino.

Pronto soccorso e metodi efficaci di trattamento

Considera come trattare la varicella. Poiché la malattia causa il virus, non esiste un modo efficace per influenzarlo. Il compito principale è prevenire le complicazioni e consentire all'organismo di superare da solo l'infezione. È altrettanto importante non lasciare che il bambino si pettini le ferite in modo che, nel tempo, cicatrici o segni di butteratura non si formeranno al loro posto.

farmaci

Un trattamento chiave per la varicella è il trattamento delle eruzioni cutanee. L'acne non può essere trattata con antisettico, ma poi mentre si pettina il bambino può infettare l'infezione della ferita (batterica):

  1. Noduli e pustole spalmati di verde brillante, una soluzione di permanganato di potassio, Fucorcin. La procedura viene eseguita 3-4 volte al giorno.
  2. Per alleviare il prurito ed evitare di graffiare, un piccolo paziente riceve antistaminici. I pediatri prescrivono di solito Fenistil o Zodak in gocce. Ai bambini più grandi può essere somministrata una compressa di Suprastin 1/2 prima di coricarsi.
  3. I farmaci antivirali, come l'Aciclovir, sono anche usati per trattare la varicella. Può essere preso in pillole e unguento per lubrificare l'eruzione cutanea. Tuttavia, Acyclovir è più spesso usato nelle malattie gravi e solo nella fase iniziale. Prima dell'uso, è necessario leggere la descrizione del farmaco con una spiegazione del dosaggio.
  4. Il bambino ha segni di intossicazione del corpo - febbre, mal di testa e dolori muscolari? Ha senso dargli antidolorifici. Di norma, i bambini vengono prescritti Nurofen, Panadol, Efferalgan.

igiene

Come prendersi cura di tuo figlio durante una esacerbazione della malattia e puoi lavarlo? Questa domanda è ancora controversa tra la comunità medica. I pediatri stranieri raccomandano di bagnare il bambino, indipendentemente dallo stadio della malattia, cercando di non danneggiare le pustole.

Esperti domestici di solito contro i trattamenti dell'acqua. Puoi espiare tuo figlio o tua figlia solo dopo che l'acne si è asciugata. Discutono di tale divieto dal fatto che durante il bagno le bolle possono essere danneggiate e infettarsi. Tuttavia, nei giorni caldi, è necessaria una doccia ricorrente - un bambino sudato, inosservato da solo, si pettina la pelle pruriginosa e irritata.

È importante scegliere la biancheria intima e l'abbigliamento dai tessuti naturali, nonché monitorare la loro purezza. Questo è necessario per non provocare prurito sulle zone del corpo interessate. È inoltre necessario controllare la purezza delle mani del bambino, in tempo per tagliare le unghie. Può pettinare le vescicole, contribuendo alla diffusione del virus a pelle sana e infezione dai batteri delle piaghe esplosive.

Modalità di consumo

Durante qualsiasi malattia, il bambino ha bisogno di abbastanza liquidi. Se in un primo momento il bambino ha una temperatura elevata e intossicazione - ancora di più. Quale dovrebbe essere la dose giornaliera di liquido? Il calcolo del volume giornaliero viene effettuato in base all'età del bambino. Ad esempio, un bambino di 3 anni ha bisogno di 105 ml di acqua per kg di peso al giorno. Per un bambino più vecchio (7 anni) - 95 ml per chilogrammo di peso.

In questo caso, al bambino dovrebbero essere dati non solo acqua, ma anche altre bevande - tè, composta, bevanda alla frutta. Il bambino può ricevere una parte del volume liquido nella composizione di piatti liquidi - zuppe.

Rimedi popolari

Ci sono rimedi popolari per combattere la varicella. Si ritiene che i mirtilli inibiscano il virus, quindi si consiglia di usarli freschi e come succo, succo di frutta, bevanda alla frutta. Tra le molte ricette popolari sono le seguenti:

Decotto di camomilla è un buon aiuto nella lotta contro la varicella

  • Bath. Cuocere le tisane - camomilla, melissa, salvia e aggiungere all'acqua di balneazione. Vengono anche mostrati bagni di soda, che hanno un effetto antisettico e antiprurito.
  • Rubdown. In un litro d'acqua, far bollire 1 tazza d'orzo, scolare. Usa decotto per pulire le macchie. Questo metodo aiuta ad alleviare il prurito.
  • Infusi di erbe per somministrazione orale. Prendi 2 cucchiai. l. miscela secca di camomilla, farfara, calendula, cicoria, immortelle e bardana, versare in un thermos e versare 0,5 litri di acqua bollente. Infondere per otto ore, bere mezzo bicchiere tre volte al giorno.

Terapia per bambini piccoli fino a un anno

I bambini sotto l'anno ottengono raramente la varicella, ma se si è verificata l'infezione di un bambino da 6 mesi, può essere un corso grave. Di norma, c'è una temperatura elevata (circa 40 ° C), lacrime e eruzioni cutanee, che si trasforma rapidamente in una forma purulenta. A questa età è importante chiamare un medico che possa consigliare l'ospedalizzazione.

Il trattamento di un bambino al di sotto di un anno non è molto diverso dalle raccomandazioni generali. Dovresti nutrire il bambino con un po 'd'acqua, specialmente se c'è una temperatura. Questo può essere fatto con una siringa senza ago.

Inoltre, un pediatra deve prescrivere farmaci antiallergici (Fenistil) per ridurre il prurito. In alcuni casi, prescrivere farmaci antivirali sotto forma di supposte - Viferon, Interferone. Tuttavia, la loro efficacia è considerata non provata.

In ogni caso, il trattamento della varicella è sintomatico. I metodi di trattamento nei bambini al di sotto di un anno e le possibili complicanze sono presentati in forma tabellare.

Un'Altra Pubblicazione Sulle Allergie

Comune raffreddore (colpo) sul viso: cause e metodi di trattamento

Un raffreddore sul viso deriva dall'ipotermia. La ferita appare più spesso nelle persone con un'immunità debole. L'acne da una faccia fredda è più difficile da trattare rispetto all'acne.


Come applicare cloramfenicolo per l'acne?

L'aspetto dell'acne è considerato un problema molto comune. Per far fronte alla violazione, è possibile applicare cloramfenicolo. Questo efficace strumento aiuta a eliminare l'acne e migliora significativamente il tuo aspetto.


Revisione: rimozione delle talpe con azoto liquido - Più paura, indolore ed efficace

Ho avuto 2 moli relativamente grandi sulla mia faccia. Uno con un diametro di 5 mm, l'altro di 7 mm. Per non dire che hanno interferito con me, ma ho deciso di rimuoverli.


Dieta per dermatiti allergiche per adulti e bambini

La dermatite allergica si verifica a causa della risposta immunitaria del corpo agli stimoli esterni ed interni. Molto spesso, il cibo svolge un ruolo importante nello sviluppo della malattia, pertanto a questi pazienti viene solitamente prescritta una dieta ipoallergenica obbligatoria per la dermatite allergica.