cheloidi

Cheloidi o cheloidi - una crescita anormale di tessuto cicatriziale nell'area di lesioni, ustioni, interventi chirurgici, lesioni cutanee infettive o altre violazioni della sua integrità, molto più alte delle dimensioni della lesione primaria. La localizzazione dei cheloidi è diversa. Molto spesso, i cheloidi si formano nel petto e nelle spalle, nel lobo dell'orecchio, su aree funzionali della pelle inattive. La gravità della lesione non influisce sulla probabilità di cheloide, la sua dimensione. Esternamente, i cheloidi hanno l'aspetto di una densa formazione simile a un tumore, che sovrasta la pelle di 5-8 mm, di colore rosa pallido o rosa brillante, bluastro. L'eziologia dei cheloidi è ancora sconosciuta.

I cheloidi non rappresentano un pericolo per la vita e la salute umana, ma offrono un disagio fisico e psicologico tangibile (un'apparenza non estetica del cheloide). La formazione di cheloidi è accompagnata dai seguenti sintomi:

  • Prurito durante i graffi;
  • Dolore con la pressione;
  • Sensibilizzazione dei tessuti colpiti;
  • Rosso nel campo dei cheloidi.

Ci sono due fasi di sviluppo dei cheloidi:

  • Lo stadio attivo è caratterizzato da una crescita dinamica del cheloide, che causa disagio fisico al paziente (dolore, prurito, intorpidimento dei tessuti interessati), in questa fase è consuetudine parlare di cheloide attivo;
  • Lo stadio inattivo è caratterizzato dal completamento completo della formazione di cheloidi, la cicatrice non causa particolari disagi al paziente. Tale cheloide è chiamato inattivo o stabilizzato, il suo colore è vicino al colore naturale della pelle.

Il cheloide inizia a formarsi dopo 1-3 mesi dal momento dell'epitelizzazione della ferita. La fase di crescita attiva può durare più di 12 mesi. Di solito il cheloide mantiene una consistenza densa e non diminuisce di dimensioni.

È necessario distinguere cheloidi e cicatrici ipertrofiche, poiché è il tipo di cicatrice che determina le ulteriori tattiche di trattamento. Una cicatrice ipertrofica, a differenza del cheloide, si forma solo nel punto in cui si verifica un danno alla pelle e non supera i limiti della lesione. Le cause della cicatrice ipertrofica sono l'infiammazione nel processo di guarigione, l'adesione di un'infezione secondaria, la disfunzione endocrina, la riduzione dell'immunità locale. I segni rimanenti sono simili a cheloidi.

Se si verificano i seguenti sintomi, consultare un medico:

  • Rafforzamento delle sensazioni dolorose sotto l'influenza meccanica (pressione, attrito della cicatrice) e in uno stato di relativa calma;
  • La comparsa di segni di infiammazione sia della cicatrice che della pelle circostante;
  • Incremento significativo di cheloidi in un periodo di tempo relativamente breve.

Fattori di rischio cheloidi

Le cause esatte della formazione di cheloidi sono ancora sconosciute. Ci sono fattori che aumentano significativamente il rischio di formazione di cheloidi negli esseri umani, tra cui ci sono:

  • Predisposizione genetica;
  • Grave pigmentazione della pelle;
  • Determinazione localizzata di lesioni cutanee traumatiche (torace, lobo dell'orecchio, regione deltoidea);
  • Infezione delle ferite nel processo di guarigione;
  • Squilibrio immunitario;
  • Squilibrio ormonale nel corpo;
  • L'età cambia;
  • Insufficienza di innervazione.

Cheloidi alle orecchie: eziologia

I cheloidi più comunemente colpiscono il lobo dell'orecchio. Uno dei motivi per la formazione di cheloidi sulle orecchie diventa una puntura del lobo o della cartilagine, indossando orecchini fatti di leghe di bassa qualità, irritanti per la pelle dell'orecchio. I cheloidi sulle orecchie non solo forniscono disagio estetico (il cheloide è in un posto prominente, l'incapacità di indossare gioielli), ma anche fisico, perché durante la fase di crescita attiva, il cheloide può causare sensazioni di bruciore, prurito, dolore, aggravato dall'impatto meccanico sulla zona durante la medicazione, durante il sonno). Si presume che la puntura di un lobo dell'orecchio con una pistola e la creazione di orecchini sulle viti promuova la formazione di cheloidi sulle orecchie. Attualmente sono stati sviluppati metodi separati per il trattamento dei cheloidi sulle orecchie.

Cheloidi: trattamento, metodi conservativi

Tra i metodi di trattamento dei cheloidi ci sono metodi conservatori e radicali. Indipendentemente dal tipo di cheloide, il trattamento della cicatrice è preferibile per iniziare con metodi conservativi, tra cui:

  • Compressione - esercitando una pressione sull'area interessata dal cheloide della pelle. La spremitura impedisce la crescita di cheloidi, blocca la sua nutrizione, comprime i vasi della cicatrice, che può portare a un arresto della sua crescita;
  • L'uso di placche in silicone - il meccanismo d'azione di questo metodo di trattamento dei cheloidi si basa sulla spremitura dei capillari, sulla riduzione della sintesi del collagene, sulla riduzione del rilascio di mediatori infiammatori, sull'idratazione della cicatrice;
  • Terapia dell'unguento - questa tecnica è aggiuntiva e raramente utilizzata come una forma indipendente di terapia cheloidea, il trattamento dell'unguento si basa sull'effetto ausiliario delle sostanze antibatteriche, antinfiammatorie, che normalizzano la circolazione sanguigna;
  • Corticosteroidi - questa tecnica viene applicata localmente o introducendo la sostanza in cheloidi, il trattamento delle cicatrici in questo caso si basa su una diminuzione della sintesi del collagene (inibizione della divisione dei fibroblasti che genera collagene, nonché un aumento della concentrazione di collagenasi - un enzima che favorisce la rottura del collagene);
  • Criodistruzione: danno ai tessuti cheloidi, il trattamento è mirato alla distruzione del citoplasma e degli organelli cellulari con un criogeno. Questa tecnica ti permette di rimuovere completamente il cheloide. Il vantaggio di questa tecnica è la bassa probabilità di recidiva dei cheloidi;
  • Correzione cosmetica - varie tecniche (peeling, dermoabrasione), finalizzate a correggere l'aspetto della cicatrice.

Rimozione di cheloidi: metodi di trattamento aggressivi

Metodi aggressivi di trattamento dei cheloidi suggeriscono l'escissione del tessuto cicatriziale mediante chirurgia o bruciatura laser dell'area cicatriziale.

La rimozione chirurgica dei cheloidi comporta la rimozione non solo dei tessuti della stessa cicatrice, ma anche della rimozione dell'area della pelle sulla quale si è formato il cheloide. I principali svantaggi della rimozione chirurgica dei cheloidi è l'alta probabilità di formazione di una nuova cicatrice nel sito di escissione chirurgica. La rimozione di un pezzo di pelle riduce il rischio di nuova formazione di cheloidi. Le ricadute alla rimozione chirurgica dei cheloidi raggiungono il 74-90%. Il trattamento chirurgico dei cheloidi è una misura necessaria se i metodi conservativi per il trattamento delle cicatrici sono stati inefficaci.

La correzione laser del cheloide consente di rimuovere (tagliare e cauterizzare) la cicatrice con un trauma minimo al tessuto circostante. La correzione laser viene utilizzata per il trattamento complesso dei cheloidi (in combinazione con la terapia con corticosteroidi locali e iniettabili). In contrasto con l'escissione chirurgica, la percentuale di recidive cheloidi durante la correzione laser è significativamente ridotta e raggiunge solo il 35-43%.

Con cheloidi, il trattamento con farmaci non convenzionali (medicina tradizionale), così come l'autotrattamento, può aggravare la situazione.

cheloidi

Cheloidi o cheloidi sono una proliferazione anormale del tessuto connettivo che si verifica nell'area delle ustioni, lesioni, lesioni cutanee infettive e altre violazioni della sua integrità. In apparenza, i cheloidi assomigliano a formazioni tumorali, con una superficie irregolare e leggermente rugosa, che si erge di 5-8 mm sopra la pelle, bluastra, pallida o rosa brillante. Per le loro dimensioni, queste escrescenze patologiche superano di gran lunga il trauma primario e hanno una diversa localizzazione. La maggior parte delle cicatrici cheloidi si formano sulle spalle, sul torace, sul lobo dell'orecchio e in alcune aree della pelle funzionalmente inattive.

Formazione e sviluppo di cheloidi

La dimensione della cicatrice e la probabilità del suo verificarsi non dipendono dalla gravità della ferita sulla pelle. L'eziologia dei cheloidi è sconosciuta, ma ci sono fattori che aumentano significativamente il rischio di cicatrici cheloidi. Questi includono:

  • Predisposizione genetica;
  • Squilibrio immunitario;
  • Infezione delle ferite durante la sua guarigione;
  • Squilibrio ormonale;
  • L'età cambia;
  • Grave pigmentazione della pelle;
  • Insufficienza di innervazione.

Da soli, i cheloidi non rappresentano una minaccia per la salute e la vita umana, ma sono la causa di un notevole disagio fisico e psicologico (dovuto principalmente all'apparenza non estetica della cicatrice). La formazione di queste escrescenze ha i seguenti sintomi:

  • Arrossamento nell'area dell'occorrenza;
  • Prurito durante i graffi;
  • Dolore quando si preme sulla cicatrice;
  • Aumento della sensibilità dei tessuti interessati.

Nel suo sviluppo, la cicatrice cheloide passa attraverso due fasi. Lo stadio attivo in cui esiste una proliferazione patologica dinamica del tessuto che porta un tremendo disagio fisico al paziente (prurito, indolenzimento, intorpidimento del tessuto). In questa fase, il cheloide è chiamato attivo, in genere il processo di formazione della cicatrice inizia dopo 1-3 mesi dal momento dell'epitelizzazione del danno e può durare più di un anno. Lo stadio inattivo è caratterizzato dal completamento della formazione del cheloide, mentre mantiene la sua dimensione precedente e la sua consistenza densa. Tali cicatrici sono chiamate inattive o stabilizzate, non causano più alcun particolare disagio fisico.

È importante conoscere la differenza tra cicatrici cheloidi e ipertrofiche, poiché ulteriori metodi di trattamento dipendono da questo. La cicatrice ipertrofica compare solo in punti di danno all'epitelio. A differenza del cheloide, non va mai oltre la ferita e può anche regredire spontaneamente. Le cause di tali cicatrici sono processi infiammatori che si verificano durante la guarigione delle lesioni, ridotta immunità locale, disfunzione endocrina.

Cheloidi alle orecchie

Al momento attuale, la crescita anomala del tessuto cicatriziale è più comune nelle orecchie. La principale causa di cicatrici è la puntura di un lobo o della cartilagine. Inoltre, il loro aspetto provoca l'uso di orecchini fatti di leghe di bassa qualità, irritanti e infiammando la pelle dell'orecchio. I cheloidi sulle orecchie causano un notevole disagio fisico, poiché con la crescita attiva causano sensazioni di bruciore, dolore e prurito, aggravati durante il sonno e durante l'azione meccanica sul lobo dell'orecchio (quando la cicatrice viene toccata durante la medicazione). Inoltre, le cicatrici cheloidi su questa parte del corpo provocano anche disagio estetico, essendo localizzate in luoghi prominenti e causando il rifiuto dei gioielli. Alcuni esperti ritengono che quando si fora il lobo dell'orecchio con una "pistola" e si indossano orecchini su viti, c'è il rischio di formazione di cheloidi sulle orecchie.

Trattamento dei cheloidi con metodi conservativi

Se compaiono i seguenti sintomi, è necessario consultare immediatamente un medico da uno specialista:

  • Un forte aumento delle dimensioni della cicatrice per un breve periodo di tempo;
  • Segni di infiammazione del cheloide e delle aree cutanee adiacenti ad esso;
  • Sensazioni dolorose, manifestate dall'attrito, pressione sulla cicatrice, nonché relativo riposo.

I metodi per trattare i cheloidi sono divisi in due gruppi: conservatore e radicale. Indipendentemente dalla forma, dimensione e posizione del trattamento della cicatrice si consiglia di iniziare con metodi conservativi, questi includono:

  • Terapia dell'unguento Trattamento di cicatrici con unguenti che hanno proprietà antibatteriche, antinfiammatorie e migliorano la circolazione sanguigna. Questa tecnica è un tipo aggiuntivo di terapia e non è utilizzata da sola;
  • Compressione. Applicazione della pressione sulla cicatrice cheloide, in cui i vasi della zona danneggiata della pelle vengono compressi e la sua nutrizione è bloccata, il che aiuta a fermare la crescita del cheloide;
  • Lastre di silicone Con questo metodo, i capillari sono compressi, il che porta ad una diminuzione della sintesi del collagene, alla consegna di mediatori dell'infiammazione;
  • Corticosteroidi. Il metodo di trattamento viene effettuato localmente o somministrando il farmaco a cheloidi, determinando una diminuzione della sintesi del collagene, inibendo la divisione dei fibroblasti generandolo. Aumenta anche la concentrazione di collagenasi, un enzima che divide il collagene;
  • Criodistruzione. Con questo metodo, il tessuto criogenico danneggia la cicatrice cheloide, che gli consente di essere completamente rimosso, con una bassa probabilità di recidiva;
  • Correzione estetica Vari metodi di trattamento volti a correggere l'aspetto della cicatrice.

Rimozione di cheloidi in modi radicali

I metodi di trattamento radicale comprendono la rimozione di cheloidi mediante chirurgia o bruciatura laser. Durante l'intervento chirurgico, è necessario rimuovere la cicatrice insieme alla pelle su cui si è formata. Lo svantaggio principale di questo metodo è l'alta percentuale di recidiva dopo escissione di cheloidi. La rimozione del corpo della cicatrice insieme all'area cutanea adiacente riduce il rischio di una nuova crescita patologica. La rimozione chirurgica dei cheloidi è necessaria se il trattamento con metodi conservativi è inefficace. La correzione laser consente la rimozione della cicatrice cheloide con un trauma minimo al tessuto circostante. Con la combustione di cheloidi laser, il rischio di recidiva è molto più basso rispetto all'asportazione chirurgica.

Il trattamento dei cheloidi con metodi non convenzionali, così come l'autotrattamento, può solo aggravare la situazione. Se qualche sospetto di questa anomalia è necessario contattare specialisti.

Lobo cheloide

Un argomento separato per la discussione è la formazione del lobo dell'orecchio cheloide. La regione auricolare è una delle aree tipiche di localizzazione delle cicatrici cheloidi, così come la regione dello sterno, la superficie esterna della spalla e le cosce. Il lobo cheloide è una cicatrice patologica che si forma nel punto di una foratura o di qualsiasi altra ferita al padiglione auricolare. Una cicatrice cheloide di qualsiasi localizzazione ha la stessa struttura. La caratteristica delle cicatrici cheloidi è l'apparenza, e le sensazioni soggettive del paziente sono dolore, prurito nell'area della cicatrice, nonché una tendenza alla crescita spontanea. Istruzione cicatrice cheloide difficile da prevedere. Si può solo supporre che in presenza di cicatrici cheloidi di una posizione diversa in un paziente, cicatrici cheloidi possono apparire nella regione dell'orecchio quando la pelle viene traumatizzata.

Il lobo del cheloide è un problema complesso che ha una soluzione, ma richiede un trattamento completo per ottenere un buon risultato. La solita asportazione di una tale cicatrice non ha senso, poiché il rischio di recidiva è molto alto. Per ottenere un buon risultato, è necessario prima condurre un trattamento terapeutico delle cicatrici cheloidi, e solo dopo questo per eseguire la chirurgia plastica delle cicatrici del lobo.

Il trattamento della cicatrice può includere l'uso di ormoni glucocorticoidi, l'uso di una benda di pressione, l'uso di gel di silossano per ridurre l'attività della cicatrice. Una volta che la cicatrice si schiarisce, puoi sollevare il problema della correzione chirurgica.

L'operazione ha le sue caratteristiche. Quando l'escissione di una tale cicatrice è molto importante per non danneggiare la pelle, tutte le azioni del chirurgo devono essere molto delicate. La cucitura dopo la rimozione della cicatrice viene eseguita utilizzando una tecnica speciale chiamata precisione. Un prerequisito: l'imposizione di cuciture senza la minima tensione. La rimozione della sutura deve essere eseguita il prima possibile per rimuovere materiale estraneo come causa di eccessiva risposta tissutale.

Dopo la rimozione del lobo cheloide

Dopo la rimozione del cheloide, i lobi per almeno 3 mesi devono essere monitorati da un chirurgo plastico. A volte, dopo l'intervento chirurgico, è necessaria una continuazione del trattamento terapeutico per prevenire la recidiva del lobo cheloideo.

Tutte le questioni relative al trattamento della cicatrice cheloide vengono discusse durante la consultazione, poiché senza un esame a tempo pieno e una valutazione delle condizioni della cicatrice è difficile da consigliare.

L'attuazione delle raccomandazioni del chirurgo è un imperativo nel trattamento, il mancato rispetto di queste raccomandazioni può portare al fatto che l'effetto di trattare la cicatrice può essere estremamente basso.

cheloidi

Cosa sono i cheloidi?

I cheloidi (cicatrice cheloide) sono fibroidi benigni (non cancerosi) della pelle. Più comune nelle persone con pelle scura (India occidentale e meridionale), di età compresa tra 10 e 30 anni. Uomini e donne sono ugualmente inclini ai cheloidi.

motivi

I cheloidi di solito si sviluppano con lesioni cutanee (come acne, ustioni, varicella, tagli, punture di insetti, piercing, cicatrici chirurgiche, tatuaggi, vaccini), sebbene possano manifestarsi spontaneamente. Anche piccoli danni alla pelle possono causare cheloidi.

Le cicatrici cheloidi derivano da una anormale cicatrizzazione delle ferite. Di solito, c'è un equilibrio tra la produzione e la rottura del collagene, una proteina che è parte integrante delle fibre della pelle. Il cheloide si sviluppa sul rumine quando i fibroblasti producono una quantità eccessiva di collagene. Le fibre di collagene svolgono un ruolo nell'aspetto eccessivo dei cheloidi. Il processo esatto in cui si verifica questa insolita cicatrice è sconosciuto. Tra le possibili cause vi sono alcuni fattori genetici, la tensione della pelle e la presenza di un numero molto elevato di fibroblasti nella pelle.

sintomi

  • Formazione solida, sollevata, lucida e liscia.
  • Il colore è rosa o rosso. Molto più scuro o più chiaro della pelle.
  • Colore, forma e dimensioni possono cambiare nel tempo.
  • Di solito non doloroso, ma causa prurito.

I cheloidi appaiono spesso sulle braccia, sulla schiena, sulle orecchie, sulle gambe, sul centro del petto e sul collo. Possono formarsi durante la guarigione delle ferite o svilupparsi per diversi mesi o addirittura anni, e talvolta la loro crescita dura per tutta la vita.

complicazioni

Le cicatrici cheloidi di solito causano numerose complicazioni. A seconda del loro aspetto e posizione, possono causare alcune difficoltà psicologiche, perché diventeranno molto evidenti. I cheloidi possono interferire con determinati movimenti, specialmente se si trovano nell'area delle articolazioni.

I cheloidi differiscono dalle cicatrici ipertrofiche in quanto si estendono oltre il bordo del sito della lesione e possono verificarsi senza causare lesioni. Le cicatrici ipertrofiche sono più comuni dei cheloidi.

diagnostica

La diagnosi dei cheloidi può essere fatta da un medico generico o da un dermatologo, che si basa innanzitutto sulla posizione e sull'aspetto della cicatrice e quindi sulla sua diffusione nel tempo. Un medico può prescrivere un esame obiettivo e visualizzare una storia di malattie per escludere altre condizioni. Viene eseguita una biopsia cutanea per confermare la diagnosi ed escludere la possibilità di un tumore maligno.

Trattamento e prevenzione

Attualmente non esiste un metodo efficace per curare i cheloidi o prevenire la loro formazione. Rimozione chirurgica delle cicatrici precedentemente raccomandata. Tuttavia, tra il 45% e il 100% delle persone riferisce che la loro cicatrice ritorna se l'operazione non è combinata con un'altra forma di trattamento (per esempio, radiazioni, bendaggi compressivi). Inoltre, un nuovo cheloide potrebbe essere più grande e più prominente dell'originale.

L'iniezione di steroidi, come il triamcinolone, direttamente nella cicatrice, è uno degli elementi principali del trattamento e della prevenzione. Gli steroidi aiutano a prevenire l'infiammazione e promuovere la degradazione del collagene. Le cicatrici diventano meno evidenti e il dolore e la sensibilità che causano diminuiscono.

I trattamenti laser sono anche usati per diversi tipi di problemi della pelle, compresi i cheloidi. Questo trattamento è spesso combinato con iniezioni di steroidi per ottenere i migliori risultati estetici.

A volte invece di iniezioni di steroidi, si usano medicazioni contenenti gel di silicone. Tuttavia, non vi è alcun motivo di ritenere che queste medicazioni prevengano efficacemente cicatrici anomale in individui con un alto rischio di infezione da cheloidi. Altre opzioni di trattamento comprendono radioterapia e farmaci, come interferone, 5-fluorouracile, imiquimod e bleomicina.

Lobo cheloide

Le cicatrici cheloidi sono una crescita simile al tumore del tessuto connettivo fibroso. Le orecchie delle orecchie sono un'area tradizionale di localizzazione di questa patologia, insieme alla superficie esterna delle cosce e delle spalle, nonché alla regione pettorale.

Le cicatrici si formano in punti perforati o altre violazioni dell'integrità dei lobi delle orecchie. Tutti loro si distinguono per la loro struttura generale e l'aspetto caratteristico. Il lobo cheloide è accompagnato da prurito e dolore. Ad oggi, è impossibile prevedere la probabilità di tali patologie nei lobi dei padiglioni auricolari, tuttavia, si può sostenere che aumenta significativamente in presenza di cicatrici cheloidi di altra localizzazione.

Le cause delle cicatrici cheloidi sono sconosciute. Tuttavia, l'interruzione del normale processo di cicatrizzazione, che può essere causato da una forte tensione della pelle attorno alla ferita, da ustioni e suppurazione, contribuisce in modo significativo a questo. Inoltre, tra le possibili ragioni, vale la pena menzionare la predisposizione ereditaria e la caratteristica individuale del sistema immunitario.

Prezzo breve (da)

Trattamento del lobo cheloide

Il lobo cheloide è un problema complesso e complesso che non è risolto dall'escissione chirurgica convenzionale (nella maggior parte dei casi, accompagnata da ricadute). Pertanto, prima dell'eliminazione immediata della patologia, viene effettuato un trattamento terapeutico completo.

Trattamento terapeutico delle cicatrici cheloidi

Nel Medical Center "Union Clinics" per il trattamento di tali patologie prescrivono un ciclo di steroidi glucocorticoidi, che si applicano ai gel silossanici dell'area interessata e indossano una medicazione a compressione stretta. Ciò consente di ridurre l'attività della patologia tumorale. Dopo l'alleggerimento, puoi procedere con il lobo dell'orecchio delle cicatrici cheloidi di plastica.

Questo intervento chirurgico dovrebbe essere eseguito da un medico esperto e altamente qualificato, poiché l'escissione della cicatrice dovrebbe essere estremamente delicata, in modo da non toccare la pelle sana. Al completamento dell'eliminazione della patologia, vengono imposte cuciture di precisione, che si distinguono per l'assenza di qualsiasi tensione. Al fine di ridurre la probabilità di recidiva a causa di una eccessiva reazione tissutale, la rimozione della sutura deve essere eseguita il prima possibile.

Recupero dopo l'intervento chirurgico

A causa del rischio di ricorrenza della comparsa di cicatrici patologiche dopo la plastica cheloide, il lobo dell'orecchio è richiesto per 3 mesi presso un chirurgo plastico nella nostra clinica. In alcuni casi, il trattamento terapeutico continua dopo l'intervento chirurgico.

Durante il periodo di riabilitazione, è necessario seguire esattamente tutte le raccomandazioni del medico, altrimenti l'efficacia del trattamento potrebbe essere estremamente bassa.

Le caratteristiche e il trattamento delle cicatrici cheloidi sui lobi delle orecchie sono discusse durante la consultazione iniziale con il nostro chirurgo plastico, dopo aver condotto un esame e una valutazione dello stato attuale della patologia.

Vedi anche:
Plastica dell'orecchio

cheloidi

I cheloidi sono una proliferazione patologica del tessuto cicatriziale che si verifica nell'area delle lesioni cutanee infettive, delle ustioni, dei traumi, della chirurgia e di altre violazioni dell'integrità della pelle. Queste escrescenze anomale superano significativamente le dimensioni della lesione primaria. Per quanto riguarda la localizzazione dei cheloidi, può essere diverso. Il più delle volte, queste escrescenze cutanee si formano nella zona delle spalle, del torace, dei lobi delle orecchie e in alcune aree funzionali della pelle. La gravità della ferita praticamente non influenza la dimensione della crescita, così come la probabilità della sua insorgenza.

Se parliamo dell'aspetto dei cheloidi, sono simili a una densa formazione simile a un tumore, che si erge sulla pelle di 5-8 millimetri, bluastra, rosa brillante o pallida. L'eziologia oggi è ancora sconosciuta.

Molti medici sostengono che la crescita non rappresenta un pericolo per la salute e la vita umana, tuttavia, causano un notevole disagio fisico e psicologico alle persone (poiché l'aspetto dei cheloidi è antiestetico).

Fattori di rischio

Le cause esatte dei cheloidi oggi non sono note. Ma ci sono fattori che aumentano il rischio di queste escrescenze anomale. Questi includono:

  • Grave pigmentazione della pelle.
  • Predisposizione genetica.
  • Infezione della ferita al momento della guarigione
  • Determinazione localizzata delle lesioni cutanee (regione deltoidea, lobo dell'orecchio, torace).
  • L'età cambia
  • Squilibrio ormonale.
  • Insufficienza di innervazione.
  • Squilibrio del sistema immunitario.

Manifestazioni cliniche

La formazione di queste anormali escrescenze è accompagnata dai seguenti sintomi:

  • Dolore al momento della pressione.
  • Prurito al graffio.
  • Rossore nella zona cheloide.
  • Alta sensibilità dei tessuti interessati.

Ci sono due fasi di sviluppo delle cicatrici cheloidi:

  • Lo stadio attivo è una crescita dinamica della crescita che porta al paziente un'enorme quantità di disagio fisico (intorpidimento dei tessuti interessati, prurito, dolore, ecc.). In questa fase, è consuetudine parlare di "keloid attivo".
  • Lo stadio inattivo è caratterizzato dal completamento finale e completo della formazione di una cicatrice cheloide. In questa fase, il cheloide non causa molto disagio ai pazienti. Tali cicatrici si chiamano stabilizzate o inattive, poiché il loro colore si avvicina a quello della pelle normale.

Di norma, le crescite iniziano a formarsi dopo 1-3 mesi dal momento della guarigione della ferita. La fase attiva può durare a lungo: oltre 12 mesi. Fondamentalmente, la cicatrice cheloide non diminuisce di dimensioni e mantiene una trama densa.

Molte persone oggi non vedono la differenza tra cicatrici ipertrofiche e cheloidi. Questa sfumatura è abbastanza importante, poiché l'ulteriore trattamento dipende dal tipo di cicatrice. Per quanto riguarda la cicatrice ipertrofica, si verifica solo nel sito di lesione della pelle, e inoltre non supera i limiti della lesione, il che non è vero per i cheloidi.

Se compaiono i seguenti sintomi, è necessaria una consultazione urgente con un medico specialista:

  • La comparsa di segni di infiammazione della cicatrice e della pelle circostante.
  • Aumento del dolore e degli effetti meccanici (attrito della cicatrice, pressione) e in uno stato di relativo riposo.
  • Incremento significativo delle dimensioni del cheloide per un breve periodo di tempo.

Cheloidi alle orecchie

I cheloidi sulle orecchie si trovano più spesso al giorno d'oggi. Una delle cause principali di queste escrescenze patologiche è la puntura della cartilagine o del lobo dell'orecchio, nonché l'uso di orecchini fatti di leghe di bassa qualità che irritano la pelle dell'orecchio. Di solito, le escrescenze sulle orecchie portano non solo i pazienti al disagio estetico (incapacità di indossare gioielli, localizzazione in un posto prominente, ecc.), Ma anche fisica, poiché il cheloide attivo causa prurito, sensazione di bruciore, dolore, che aumenta quando la cicatrice viene toccata al momento della medicazione e durante il sonno.

trattamento

I moderni metodi di trattamento dei cheloidi si dividono in: conservatore (uso di farmaci e altre procedure) e radicale (rimozione di escrescenze mediante laser o chirurgia). Indipendentemente dalla forma e dal tipo di queste escrescenze anormali, è auspicabile iniziare la terapia con cicatrici con metodi conservativi. Questi includono:

  • Terapia dell'unguento Il trattamento dei cheloidi con unguenti si basa sull'effetto ausiliario delle sostanze anti-infiammatorie, anti-batteriche e che normalizzano la circolazione sanguigna. Questa tecnica è utilizzata molto raramente in modo indipendente, in quanto è solo un ulteriore tipo di terapia.
  • Lastre di silicone Con questo metodo di trattamento, la sintesi del collagene è ridotta, i capillari sono compressi, l'erogazione dei mediatori dell'idratazione e l'infiammazione della cicatrice sono ridotti.
  • Compressione: pressione sulla zona danneggiata della pelle con cheloidi. La compressione comprime i vasi della cicatrice, blocca la sua nutrizione e porta alla cessazione della crescita.
  • Corticosteroidi. Il trattamento con cheloidi con questo metodo è molto efficace. Questa tecnica viene eseguita localmente o introducendo il farmaco nelle cicatrici.
  • La correzione estetica è dermoabrasione, bucce e molti altri metodi volti a correggere l'aspetto della cicatrice cheloide.

Se parliamo del metodo radicale di trattamento, allora include la rimozione delle escrescenze chirurgiche o la bruciatura laser dell'area cicatriziale.

La rimozione chirurgica dei cheloidi è la rimozione non solo della stessa cicatrice, ma anche della pelle su cui si trova questa crescita. Il principale svantaggio di tale rimozione è considerato un alto livello di rischio di formazione di una nuova crescita anormale nel sito chirurgico. Pertanto, è necessario rimuovere non solo la cicatrice stessa, ma anche un'area della pelle - questo aiuta a ridurre la probabilità di un nuovo cheloide.

Per quanto riguarda la correzione laser, tale rimozione (dissezione e cauterizzazione) consente di eliminare la cicatrice quasi senza danni ai tessuti circostanti.

Quando si trattano cheloidi, la medicina tradizionale (rimedi non convenzionali) e l'autotrattamento possono solo aggravare la situazione. Pertanto, al minimo sospetto di questa patologia, dovresti cercare aiuto solo da specialisti.

Questo articolo è pubblicato esclusivamente per scopi didattici e non è un materiale scientifico o una consulenza medica professionale.

Cheloide (cicatrice cheloide)

Cheloide (cicatrice cheloide) - crescita tumorale benigna del tessuto connettivo fibroso grossolano della pelle.

Il contenuto

Una cicatrice cheloide può verificarsi dopo un grave danno alla pelle, ad esempio una grave ustione chimica o termica (III-IV grado), un intervento chirurgico. In rari casi, può essere una conseguenza del piercing. Questa è una cicatrice sgradevole che dà al paziente disagio fisico e psicologico.

Il trattamento è lungo, con l'uso di corticosteroidi e ormoni, utilizzando la terapia chimica e la radioterapia. Anche l'escissione chirurgica non protegge dalla recidiva (ricomparsa).

Informazioni generali

Cheloide - formazione cicatriziale di fibre di collagene grossolane del tessuto connettivo, simile a un tumore in apparenza. Questa densa formazione sale sopra la superficie della pelle, ha una superficie lucida di colore rosso brillante o bianco.

La base morfologica del cheloide è il tessuto connettivo immaturo eccessivamente crescente, che contiene un gran numero di fibroblasti atipici che si trovano in uno stato attivo da molto tempo.

L'eziologia della malattia non è chiara. Molto spesso, l'aspetto del cheloide è associato a disturbi nel sistema endocrino e a lesioni cutanee infettive o traumatiche.

cause di

La causa più comune di cheloide è il danneggiamento dello strato superiore dell'epidermide (strato esterno della pelle). Un'eccessiva crescita di tessuto cicatriziale può verificarsi in qualsiasi area lesa, ma più spesso si verifica in aree della pelle che sono funzionalmente inattive:

  • area del petto e delle spalle;
  • la regione deltoide;
  • area dell'ombelico;
  • lobo dell'orecchio.

I cheloidi possono svilupparsi a seguito di microtraumi derivanti dal piercing (perforare la pelle per inserire gioielli). Ragioni ovvie per la comparsa di cicatrici, i medici non possono nominare, quindi è impossibile prevedere se il piercing porterà alla comparsa di cheloidi in una particolare persona.

Vi è una mancanza di una chiara relazione tra la gravità della lesione e la gravità delle cicatrici cheloidi, poiché possono verificarsi anche dopo un piccolo danno alla pelle: una puntura di insetto o un'iniezione regolare.

Fattori di rischio

Le ragioni esatte per la formazione delle crescite cheloidi non sono identificate in modo affidabile. Esistono fattori di rischio per la comparsa di formazioni cicatriziali:

  • grave pigmentazione della pelle;
  • infezione della superficie della ferita nel processo di guarigione;
  • squilibri ormonali nel corpo;
  • interruzione del sistema immunitario;
  • predisposizione genetica;
  • la gravidanza;
  • cambiamenti di età;
  • pubertà;
  • violazione dell'innervazione (fornitura di nervi a tessuti e organi).

Per quelli che fanno il piercing, il cheloide può apparire sul naso o sul lobo dell'orecchio. Le cicatrici sono piccole, ma causano molti problemi a causa della localizzazione in aperto. Il cheloide sull'orecchio è più comune del cheloide sul naso, ma in entrambi i casi il loro aspetto può essere spiegato dalla bassa professionalità degli addetti ai saloni di bellezza, dalla mancanza di regole elementari per l'asepsi e dal mancato rispetto delle regole per la cura delle punture.

Il cheloide sul lobo dell'orecchio è sempre più presente grazie all'uso di speciali "pistole" con piccoli orecchini a vite che impediscono la cura delle orecchie. Se in precedenza era possibile acquistare orecchini in argento "igienico" su un grillo sottile in farmacia, che facilitava la cura delle orecchie trafitte, ora sono scomparsi dalla vendita.

Molti pazienti non comprendono immediatamente che la formazione sferica che appare sul sito della puntura è una cicatrice cheloide. Quando cercano aiuto medico, la cicatrice cresce ed è più difficile da trattare.

sintomi

La formazione di cheloidi è accompagnata dai seguenti sintomi:

  • iperemia (arrossamento) nell'area della cicatrice;
  • pressione dolorosa;
  • ipersensibilità nell'area dei tessuti colpiti;
  • prurito quando si gratta.

Lo sviluppo dei cheloidi passa attraverso due fasi: attiva e inattiva.

Durante la fase attiva, vi è una crescita dinamica del tessuto cheloide, che provoca disagio fisico nel paziente: prurito, dolore e / o intorpidimento dei tessuti interessati. Questo stadio inizia con l'epitelizzazione della ferita e può durare fino a 12 mesi.

La fase inattiva termina con la formazione finale della cicatrice. Tale cheloide è chiamato altrimenti stabilizzato, dal momento che il suo colore assomiglia al colore naturale della pelle, e la stessa cicatrice non causa molta preoccupazione, ad eccezione di un aspetto antiestetico, specialmente nelle aree aperte del corpo.

diagnostica

Ci sono veri (spontanei) e falsi cheloidi.

Un vero cheloide si presenta come una formazione biancastra o rosata che sale sopra la pelle. Ha una trama densa e una superficie liscia lucida, in quanto ha pochi capillari e plasmacellule. La sintesi del collagene si verifica tre volte più attivamente, quindi la cicatrice cheloide supera i limiti della lesione primaria della pelle.

Questi studi clinici possono mostrare:

  • alti livelli di collagene di tipo III;
  • condroitin 4-solfato;
  • la presenza di glicosaminoglicani.

Il falso cheloide, o cicatrice ipertrofica, si forma solo nel punto in cui si verifica un danno alla pelle dopo una lesione o una malattia pustolosa (ad esempio, il foruncolo). Il suo aspetto può essere causato da:

  • infiammazione nel processo di guarigione;
  • l'aggiunta di un'infezione secondaria;
  • diminuzione dell'immunità locale.

La cicatrice si ispessisce, diventa più densa, si solleva di quasi un centimetro sopra la superficie della pelle, acquisisce una tinta rossa o bluastra, poi diventa pallida e acquista il colore della pelle normale.

La diagnosi è impostata sullo sfondo del quadro clinico.

Il cheloide deve essere distinto dai dermatofibromi e dal carcinoma basocellulare infiltrante. La diagnosi in questo caso deve essere confermata dai dati bioptici.

trattamento

La natura del cheloide non è completamente compresa, quindi non è stato ancora sviluppato un metodo di trattamento universale. I metodi sono scelti dal medico individualmente per ciascun paziente, a seconda del quadro clinico della malattia.

I metodi di trattamento possono essere divisi in conservatori e aggressivi (radicali).

È preferibile iniziare con prudenza, soprattutto se le cicatrici sono giovani - non più vecchie di un anno. Tre metodi sono riconosciuti come i più efficaci:

  • uso di rivestimento in silicone / gel;
  • terapia iniettiva corticosteroide;
  • crioterapia.

Applicazione di wafer al silicone

L'uso di placche in silicone sotto forma di cerotto dovrebbe essere iniziato immediatamente dopo la guarigione della ferita iniziale in persone con una predisposizione allo sviluppo di cheloidi. Il meccanismo di questa tecnica si basa sulla spremitura dei capillari, riducendo la sintesi del collagene e l'idratazione (idratazione) della cicatrice. Il cerotto dovrebbe essere usato da 12 a 24 ore al giorno. Il periodo di trattamento va da 3 mesi a 1,5 anni.

La compressione (spremitura) può essere considerata una variazione di questo metodo di trattamento, in conseguenza della quale la crescita cheloide si arresta, la nutrizione viene bloccata e i vasi del rumine vengono compressi, il che porta alla sua interruzione della crescita.

Iniezioni di corticosteroidi

Questa tecnica è usata localmente. Per iniezione nel rumine, viene iniettata una sospensione di triamcinolone acetonide. 20-30 mg del farmaco possono essere somministrati al giorno - 10 mg per ogni cicatrice. Il trattamento è basato su una diminuzione della sintesi del collagene. Allo stesso tempo, la divisione dei fibroblasti che producono il collagene viene inibita e aumenta la concentrazione di collagenasi, l'enzima che scompone il collagene.

Il trattamento a piccole dosi è efficace per cicatrici cheloidi fresche. Dopo 4 settimane, ripetere il trattamento fino a quando le cicatrici non vengono confrontate con la superficie della pelle. Se non vi è alcun effetto terapeutico, viene applicata una sospensione di triamcinolone contenente 40 mg / ml.

Il trattamento con steroidi può causare complicazioni:

  • soppressione surrenale;
  • l'uso di dosi elevate può causare ulcerazione e depigmentazione della pelle nel sito di iniezione;
  • possibile atrofia e comparsa di teleangiectasia (espansione di piccoli vasi).

Cryodestruction (crioterapia)

L'esposizione al criogeno (azoto liquido) porta alla distruzione del tessuto cicatriziale. A questo punto si forma una crosta, sotto forma di tessuto sano. In futuro, la crosta scompare, lasciando un segno impercettibile. Il metodo è efficace per i giovani cheloidi e le cicatrici ipertrofiche.

Le procedure cosmetiche (peeling, dermoabrasione, mesoterapia) vengono effettuate sullo strato superiore della pelle, al fine di evitare un'ulteriore proliferazione del tessuto connettivo e solo su vecchie cicatrici (più vecchie di 5 anni).

Un esempio di trattamento per cheloide sul lobo dell'orecchio

Il trattamento del cheloide sul lobo dell'orecchio è il seguente:

  1. Trattamento prescrizionale diprospanom o kenologom-40 (iniezione all'interno del rumine).
  2. Un mese dopo l'arrotondamento, viene eseguita una correzione laser.
  3. Irradiazione dei raggi Bucca e uso di una clip per 12 ore al giorno.
  4. Per consolidare il trattamento, elettroforesi con lidaza o collagenasi e fonoforesi in combinazione con unguenti e gel ("Idrocortisone", "Kontraktubex", "Lioton").

Se la crescita della cicatrice non si ferma, il trattamento del cheloide con diprospan viene continuato in combinazione con la radioterapia a fuoco ravvicinato. Nei casi più gravi, viene utilizzato metotrexato.

I metodi aggressivi comprendono l'escissione chirurgica di resurfacing cheloide e laser.

Rimozione chirurgica di cheloide

L'intervento chirurgico viene utilizzato se i metodi conservativi non hanno aiutato. Durante l'operazione, non viene rimosso solo il tessuto cicatriziale, ma anche l'area della pelle in cui si è formato il cheloide. La probabilità di recidiva è elevata fino al 90%.

Correzione laser

Il trattamento con un laser consente di rimuovere la cicatrice cheloide con un trauma minimo al tessuto circostante. La correzione laser è utilizzata in combinazione con la terapia con corticosteroidi iniettabili. Il tasso di recidiva è inferiore - 35-43%.

prevenzione

Per ridurre il rischio di recidiva dopo l'intervento chirurgico per rimuovere il cheloide, è consuetudine eseguire misure preventive già nel processo di formazione di una nuova cicatrice (10-25 giorni). Come misura preventiva, vengono utilizzati tutti i metodi terapeutici (conservativi). Dopo l'intervento chirurgico, si dovrebbe sempre usare la protezione solare con un alto livello di protezione.

Se qualcuno dei parenti ha già mostrato cheloidi, la ferita deve essere evitata. È vietato:

  • penetranti;
  • tatuaggi;
  • procedure cosmetiche per iniezione;
  • chirurgia plastica

In presenza di cicatrici, per non ferire la pelle, indossare abiti larghi.

È importante trattare immediatamente tutti i tagli, l'acne, l'irritazione, per prevenire la comparsa di cicatrici. Non puoi auto-medicare.

Cheloide all'orecchio

Di solito, quando l'integrità della pelle è disturbata - da un taglio, un graffio profondo, una puntura - una cicatrice piccola e insignificante appare in questo luogo. Sicuramente, molti di voi hanno questo. Sono chiamati ipertrofici. Ma ci sono un certo numero di persone che hanno cicatrici brutte e luminose - cheloidi.

Come distinguere cicatrice cheloide dal solito?

  • Una normale cicatrice - ipertrofica - mantiene la forma di una ferita, è uniforme e non si estende oltre i suoi bordi. Una cicatrice cheloide cresce sempre più volte rispetto alla linea, ha un bordo irregolare e una forma, di tessitura eterogenea.
  • Oltre all'aspetto estetico, la solita cicatrice non causa alcun problema: dopo la guarigione, non fa male. I pazienti con cicatrice cheloide spesso lamentano dolore, prurito nel rumine, una sensazione di tensione della pelle e una violazione della sensibilità nella ferita.
  • Le cicatrici ipertrofiche alla fine diventano pallide, allineate al colore, praticamente si fondono con un tocco di pelle sana, diventando piatte e quasi senza apporto di sangue. I cheloidi diventano duri e lucenti con i nodi nel tempo. Quasi non cambiano - e rimangono viola o bluastro e spuntano i vasi sanguigni.
  • Nella cicatrice cheloide è sempre più volte più alto contenuto di collagene rispetto alla pelle sana, e le cellule in esso si trovano casualmente.

Se ti mostro una foto, sicuramente ti ricorderai che hai visto cicatrici cheloidi.

Perché in alcuni casi invece della solita cicatrice si forma solo un cheloide, non lo sappiamo ancora ed è estremamente difficile stabilire se sei a rischio. È noto solo che il più delle volte l'aspetto del cheloide è geneticamente determinato. Ciò significa che se qualcuno dei tuoi genitori o nonni ha avuto cicatrici cheloidi, hai anche una possibilità.

Sappiamo anche che le donne sono più inclini alle cicatrici cheloidi; I cheloidi si formano più attivamente all'età dello stato ormonale attivo - fino a 30 anni. Ma per ora non sappiamo perché i cheloidi appaiano principalmente sopra il diaframma, nella parte superiore del corpo - sulle spalle, sugli avambracci, sul collo, sul viso.

Le cicatrici cheloide compaiono sempre? No, ma la probabilità è molto alta - superiore al 50%. Perché questo accade - nessuno lo sa. È anche estremamente difficile determinare se sei a rischio e prevedere se avrai o meno cheloidi.

Inizia la formazione di danni cheloidi alla membrana basale della pelle - è immediatamente sotto l'epitelio, lo strato più superficiale della nostra pelle. La membrana basale è danneggiata da qualsiasi violazione dell'integrità della pelle - perforando le orecchie, quando l'acne profonda dell'acne, i tagli e i graffi profondi si formano quando la ferita viene infettata, serrata o nuovamente ferita nello stesso luogo. Pertanto, chiunque sia incline a cicatrici keloid dovrebbe evitare tatuaggi, piercing e altri danni alla pelle (inclusi tagli, ustioni e schiacciamento dell'acne).

Ma la cosa più spiacevole, a parte l'apparenza della cicatrice cheloide, è che qualsiasi effetto meccanico - l'attrito, un tentativo di rimozione - porta quasi sempre alla crescita esponenziale del cheloide. Pertanto, le cicatrici cheloidi sono meglio non toccare. Soprattutto se sono orecchie. Le conseguenze possono essere molto tristi.

Come vengono trattate le cicatrici cheloidi?

Inutile cercare di rimuovere le cicatrici cheloidi chirurgicamente o con un laser - diventano di conseguenza più grandi, espandendosi esponenzialmente. Ma i dermatocosmetologi hanno imparato a usare i farmaci per questo scopo (iniettano farmaci per fermare la crescita di fibroblasti o tessuto connettivo), azoto liquido, radioterapia e alcuni tipi di laser. La crescita delle cicatrici cheloidi interrompe l'applicazione del gel a base di silicone alla ferita. Ancora una volta, perché - nessuno lo sa.

Cosa fare se hai una cicatrice che sembra una cicatrice cheloide dopo aver forato le orecchie o ferito?

Non ritardare, contatta il tuo dermatocosmetologo. Se questo specialista è io o i miei colleghi, scatta una foto di una cicatrice sospetta e invia la foto in messaggi privati ​​su Facebook o su WhatsApp (+7 916 545 28 28). E scriveremo se hai bisogno di preoccuparti e cosa è importante prendere.

Chiama: +7 916 545 28 28 o +7 495 695 38 88, vieni: Skatertny Lane, 28

Autore: Julia Shcherbatova, candidata di miele. Sc., Medico dermatochirurgo, chirurgo maxillo-facciale, dermatocosmetologo

Orecchio esterno cheloide

Il cheloide è una formazione simile a un tumore del tessuto connettivo che si verifica più spesso dopo una lesione meccanica o una bruciatura del padiglione auricolare.

Cause e decorso della malattia. Questa malattia è la proliferazione di tessuto cicatriziale nel derma (pelle) o nei tessuti più profondamente localizzati. Le ragioni per lo sviluppo dei cheloidi al momento non sono completamente comprese. Ma molti specialisti ORL ritengono che oltre alla presenza di lesioni, la propensione individuale del paziente per l'iperplasia del tessuto svolge un ruolo importante.

Quadro clinico L'aspetto del cheloide dell'orecchio esterno è specifico, non può essere confuso con nulla. Il cheloide del padiglione auricolare è una proliferazione di tessuto che ha una superficie irregolare e morbida. Il colore del cheloide dell'orecchio esterno, di regola, non differisce dai tessuti circostanti.

Trattamento. Al raggiungimento del padiglione auricolare di dimensioni considerevoli, viene mostrata la rimozione chirurgica del tessuto patologico nell'ENTA di un ospedale. La necessità di un intervento chirurgico dipende dal tasso di crescita cheloide e dal suo raggiungimento di grandi dimensioni, causando sia i difetti estetici che i disagi domestici.

Previsione. La previsione è generalmente favorevole. Questa condizione non causa malignità. Anche se, dopo la rimozione del cheloide, dopo un po 'di tempo, in alcuni casi, la malattia può ripetersi.

Cicatrici cheloidi dopo il piercing all'orecchio

Cicatrici di Kelloidnye dopo aver perforato le orecchie di una ragazza

Mia figlia ha 11 anni. Sei mesi fa, le hanno perforato le orecchie. In luoghi di foratura (attorno ai buchi) germogli rossi crescevano le dimensioni delle piccole ciliegie. Non fanno male, ma hanno un aspetto terribile. Forse hanno un'infezione quando forano? Abbiamo bevuto un antibiotico, applicato ittiolo, levomekol, aloe, ma nulla ha aiutato. I nostri medici non sanno come aiutare, vengono inviati nella regione. Cosa potrebbe essere? Quale specialista contattare?

Sembra che la tua ragazza abbia cheloidi (cicatrici cheloidi) a causa della puntura delle orecchie. Ma per una diagnosi accurata, è necessario condurre un'analisi medica e verificare con un test clinico di laboratorio la presenza di infezione nel sangue. Tutti i moderni centri medici consentono un'analisi così semplice, perché qualsiasi organizzazione medica può permettersi di acquistare un microscopio biologico a Samara.

Se le infezioni non vengono rilevate e tua figlia ha cicatrici veramente cheloidi, apparentemente, dipende dalle caratteristiche dell'organismo e non dall'infezione. È piuttosto difficile liberarsi di queste cose, poiché esse non scompariranno da sole e non si dissolveranno sotto l'effetto delle medicine. Se i cheloidi si formano, possono essere rimossi solo con un trattamento successivo volto a prevenire la formazione di nuovi. Non c'è alcuna garanzia che non si formeranno di nuovo, ma vale la pena provare. I chirurghi dei centri di ustione hanno questa esperienza.

E un altro consiglio. In futuro, tua figlia è controindicata in qualsiasi danno alla pelle (piercing, tatuaggi, depilazione estraendo i capelli, procedure cosmetiche - peeling, mesoterapia, ecc.), Poiché ciò potrebbe portare alla formazione di nuove cicatrici.

Candidato di Scienze Mediche Olga Demyanova

Cicatrici cheloidi e loro trattamento

Una delle possibili conseguenze del danno alla pelle è una maggiore produzione di collagene, in conseguenza della quale la formazione di cicatrici post-traumatiche è uno scenario tutt'altro che ideale dal punto di vista estetico.

La cicatrice cheloide (cheloide, dal greco Keleis - un tumore ed eidos - tipo, somiglianza) - è una crescita simile al tumore delle fibre del tessuto connettivo. Uno dei più spiacevoli tipi di cicatrici, che comporta disagi fisici e psicologici al suo proprietario. Esternamente, i cheloidi sono densi formazioni tumorali di colore bluastro o rosso. La loro caratteristica è la costante tendenza ad aumentare: una tale cicatrice spesso si estende oltre la ferita.

Le cicatrici cheloidi possono essere di varie forme: stellate, a forma di ventaglio o con l'aspetto di corde lineari, con contorni netti, spesso sporgenti sopra la pelle. Di regola, i cheloidi si formano nella cintura della spalla, nel torace o nel collo e meno spesso sul viso. L'aspetto dei cheloidi sui lobi delle orecchie non è raro, come una complicazione dopo il loro piercing.

L'aspetto dei cheloidi è spesso accompagnato da dolore, prurito e bruciore. Oltre alla capacità di crescere in modo permanente, sono caratterizzati da frequenti recidive dopo il trattamento, in conseguenza delle quali la dimensione della parte visibile della cicatrice può superare diverse volte la dimensione della ferita.

Ragioni per la formazione di cicatrici cheloidi

Ad oggi, la causa esatta della formazione di cheloidi non è stata stabilita. Come altri tipi di cicatrici, possono verificarsi a seguito di un intervento chirurgico, la guarigione di ustioni e ferite, malattie infettive (varicella, foruncolosi, lupus, ecc.) E l'acne. Tuttavia, i cheloidi possono formarsi diversi mesi dopo che la ferita è guarita. Inoltre, in rari casi, sono in grado di apparire spontaneamente sulla pelle invariata, senza alcuna ragione apparente. Secondo i ricercatori, c'è una categoria di persone che hanno una tendenza genetica a formare cicatrici cheloidi.

Il meccanismo per la formazione del cheloide si verifica da una violazione dello sviluppo del tessuto connettivo. A questo proposito, sarebbe più corretto parlare non di una cicatrice separata, ma dell'intero processo, noto come malattia cheloide. Secondo le statistiche mediche, circa il 10-20% di tutti i pazienti con cambiamenti cutanei cicatrizzanti sono proprietari di cicatrici cheloidi. Tra questi, l'85% delle donne, che si spiega con la presenza di molti fattori predisponenti (piercing all'orecchio, piercing, frequente chirurgia plastica, levigatura della pelle, ecc.)

Foto 1 - una cicatrice sull'avambraccio dopo l'intervento chirurgico per rimuovere l'arteria radiale:

Un'Altra Pubblicazione Sulle Allergie

Applicazione contro la scabbia unguento solforico e altri analoghi

Ogni persona può essere infettata da scabbia, indipendentemente dallo stato sociale o dall'età. L'acaro prurito viene trasmesso dal contatto con una persona malata, portando le cose degli altri.


Cisti sinoviale o mucosa sul braccio

Ogni persona inizia a preoccuparsi se nuove eruzioni di qualsiasi eziologia, compattazione o tumore compaiono sul suo corpo. La cisti sul dito di una mano o nella sua altra area non fa eccezione.


Cause del lipoma e come sbarazzarsi della malattia

Lipoma (dalla parola greca per "grasso") non è un tumore maligno di cellule adipose mature, a volte con inclusioni di fibre di altri tessuti. Tale neoplasma si forma spesso sotto la pelle e si forma anche in tutti i tessuti e gli organi che hanno strati di tessuto adiposo.


Utilizzo di zinco per la pelle del viso a casa

Il nostro corpo reagisce rapidamente alla mancanza di determinate vitamine e minerali. Lo zinco è uno degli elementi necessari per la pelle del viso, per la sua bellezza e salute.