Terapia della cicatrice ormonale

L'introduzione di glucocorticoidi nel tessuto cicatriziale è stata utilizzata dalla metà degli anni '60 del XX secolo ed è considerata il metodo di scelta per il trattamento delle cicatrici cheloidi.

Più spesso, il triamcinolone acetonide viene prescritto a 10-40 mg / ml 1 volta in 4-6 settimane. Il betametasone sodio fosfato, il betametasone sodio fosfato e l'acetato, il triamcinolone diacetato e il triamcinolone esacetonide sono anche usati per introdurre cicatrici nel tessuto (sebbene non vi siano indicazioni nelle istruzioni per questo uso), ma il farmaco di scelta rimane triamcinolone acetonide.

Il meccanismo d'azione dei glucocorticoidi quando iniettato nel tessuto cicatriziale consiste nell'ipossia tissutale, nella riduzione della proliferazione dei fibroblasti e nel livello dei mediatori dell'infiammazione, che a sua volta riduce la sintesi di collagene e glicosaminoglicani.

L'efficacia del trattamento. L'efficienza varia dal 50 al 100% e la frequenza delle recidive del 9-50%. L'uso di iniezioni di glucocorticoidi dopo l'escissione del rumine ha portato a recidive nello 0-100% dei casi, in media nel 50%. Sotto forma di monoterapia, l'introduzione di glucocorticoidi nel tessuto cicatriziale era più efficace per l'appiattimento temporaneo delle cicatrici ipertrofiche. Le cicatrici cheloidi in risposta a iniezioni di glucocorticoidi anche a volte si appiattiscono, ma più spesso loro prurito solo meno, diventano più morbide e meno dolorose. La densità delle cicatrici cheloidi e ipertrofiche può essere determinata con un misuratore di durezza. Puoi anche misurare la densità della cicatrice usando un set di dischi con una densità nota.

Indicazioni. Iniezioni locali di glucocorticoidi sono indicate per i pazienti con cicatrici cheloidi e ipertrofiche. Le cicatrici cheloidi senza gamba sono soggette a tale trattamento meglio delle cicatrici sulla gamba. L'ultimo è meglio asportare con la successiva applicazione di ulteriori metodi di trattamento.

Attrezzature e materiali:

  1. Ago 25-27 G.
  2. Una soluzione del glucocorticoide selezionato della concentrazione desiderata in varie quantità.
  3. Tovaglioli di garza 10 x 10 cm.
  4. Anestetici (lidocaina o azoto liquido).
  5. Tamponi di cotone inumiditi con alcool.
  6. Bende per medicazione
  7. Occhiali di sicurezza (se necessario).

Tecnica di applicazione L'iniezione può essere dolorosa, quindi la lidocaina con adrenalina viene iniettata nel tessuto cicatriziale o viene usato azoto liquido - queste misure aiutano a ridurre il dolore. I cheloidi possono essere così spessi che devi pungere più volte. Se il farmaco non ha ancora successo, la criodistruzione può aiutare. Provoca gonfiore della pelle e facilita la somministrazione.

Il triamcinolone acetonide deve essere iniettato nel derma, dove viene prodotta la collagenasi. L'introduzione di questo farmaco per via sottocutanea può portare a atrofia della pelle e del tessuto sottocutaneo.

La procedura è la seguente:

  1. Pulire la pelle con un bastoncino di cotone imbevuto di alcol.
  2. Introdurre l'anestetico locale (se necessario). Per ottenere un edema cutaneo, l'azoto liquido viene applicato per 10-15 secondi.
  3. Allunga la pelle attorno alla cicatrice. La siringa viene tenuta nell'altra mano in modo che la sezione dell'ago sia rivolta verso l'alto. Potrebbe essere necessario un certo sforzo per inserire l'ago nella cicatrice cheloide. L'ago deve essere inserito nello strato superficiale della cicatrice. Il farmaco viene somministrato mentre si rimuove l'ago dalla cicatrice. Questo dovrebbe essere fatto con cautela, perché parte del farmaco può schizzare negli occhi quando si estrae la punta dell'ago (è meglio eseguire la procedura con occhiali protettivi). L'aggiunta di glucocorticoidi a cicatrici cheloidi ipertrofiche e più lievi è più facile. L'iniezione è considerata completa quando la cicatrice cheloide aumenta di dimensioni e il suo colore cambia in giallo o bianco. A volte non è possibile introdurre glucocorticoidi in cicatrici molto duri.
  4. Al completamento della prima iniezione, controllare se l'ago è ostruito.
  5. Se necessario, ripetere l'iniezione fino a quando la cicatrice è pallida.

Istruzioni speciali Con l'introduzione di glucocorticoidi nel tessuto cicatriziale dovrebbe essere a conoscenza di quanto segue:

  1. La quantità del farmaco dipende dalla dimensione della cicatrice cheloide, dalla sua densità e localizzazione. La concentrazione massima di triamcinolone acetonide è di 40 mg / ml. Concentrazioni più basse evitano atrofia cutanea e ipopigmentazione nel sito di iniezione.
  2. Con cautela, le iniezioni di glucorticoidi vengono eseguite a pazienti affetti da diabete mellito o ipertensione. Durante il trattamento, è necessario monitorare le condizioni e il benessere di tale paziente. Nelle persone con un ciclo labile di diabete mellito o ipertensione scompensata, è meglio usare altri metodi per il trattamento delle cicatrici. I pazienti con malattia ipertensiva dopo l'iniezione misurano la pressione sanguigna e li avvertono che potrebbe aumentare. Nei pazienti con diabete mellito durante il trattamento, è necessario monitorare con maggiore attenzione la concentrazione plasmatica di glucosio.
  3. La concentrazione di glucocorticoidi per ciascun paziente è determinata individualmente. Per cicatrici molto dure e dense, è possibile utilizzare una concentrazione massima di 40 mg / ml. Ma è meglio iniziare con concentrazioni più basse, e quindi regolarlo osservando la reazione della cicatrice al trattamento.
  4. L'introduzione della lidocaina nel tessuto cicatriziale può essere dolorosa come l'iniezione di glucocorticoidi stessi. L'anestesia locale viene solitamente eseguita se la cicatrice cheloide è molto grande o richiede diverse iniezioni. È inoltre possibile utilizzare una medicazione autoriscaldante con lidocaina e tetrakainom. Come dimostrato da uno studio randomizzato, prospettico, in doppio cieco, tali medicazioni riducevano il dolore durante piccole operazioni dermatologiche.
  5. Le iniezioni di glucocorticoidi vengono eseguite 1 volta in 4-6 settimane. Iniezioni più frequenti possono portare a atrofia della pelle, perché l'effetto del farmaco termina solo entro la sesta settimana dalla sua introduzione.
  6. Inserisci il farmaco nel derma, dove si forma la collagenasi. L'introduzione di glucocorticoidi per via sottocutanea può portare a atrofia del tessuto sottocutaneo.
  7. Secondo la classificazione dei farmaci utilizzati durante la gravidanza, i glucocorticoidi appartengono alla categoria C. Ciò significa che il loro uso nelle donne durante la gravidanza e l'alimentazione non è raccomandato. L'iniezione di glucocorticoidi nel tessuto cicatriziale può essere iniziata non appena la donna smette di allattare.
  8. La dose di glucocorticoidi per l'introduzione nel tessuto cicatriziale nei bambini non è stata stabilita.

Effetti collaterali e complicazioni La somministrazione locale di glucocorticoidi può portare a atrofia cutanea, ipo-o iperpigmentazione, ulcerazione dell'area della cicatrice, sindrome di Cushing. Il rischio di questi effetti indesiderati aumenta con l'introduzione di glucocorticoidi per via sottocutanea o nel derma intorno alla cicatrice. Con l'introduzione di grandi quantità di glucocorticoidi ad alta concentrazione, possono verificarsi effetti collaterali sistemici. Questi includono frequenti infezioni, iperglicemia, edema, osteoporosi, disturbi mentali, cessazione della crescita, necrosi ossea, ulcera gastrica e ulcera duodenale. Con la brusca cancellazione dei glucocorticoidi, è possibile una crisi ipoadrenalica.

Trattamento delle cicatrici cheloidi

Il cheloide è un aumento anormale del tessuto cicatriziale nel sito di lesioni, chirurgia, infezione, ecc. Molto spesso, tali escrescenze compaiono nel petto, sulle aree della pelle a bassa attività e sulle spalle, ma la localizzazione potrebbe trovarsi in altri luoghi. Le cicatrici hanno una loro classificazione. Ad esempio, cicatrice keloid MKB 10 e altri.

Video - Il risultato del trattamento della cicatrice cheloide con le sanguisughe

Altro su cheloidi

Tali cicatrici sono neoplasie benigne. Questa sindrome fu descritta per la prima volta nel 1806 da Jean-Louis Aliber. Le cicatrici cheloidi sono più grandi del danno primario. Le neoplasie hanno una brillante superficie rosa pallido e sporgono 5-8 millimetri sopra la pelle.

Keloid scar ib e gli altri tipi non sono pericolosi per la vita o la salute, ma creano disagio estetico, morale e fisico. Le neoplasie benigne appaiono più spesso nelle persone di mezza età, gli anziani ei bambini soffrono molto meno spesso della malattia.

Cause di

Prima di rimuovere le cicatrici keloid, identificare i motivi della loro comparsa. I fattori di rischio per l'insorgenza di tumori sono molti. Le cicatrici cheloidi possono comparire dopo i disturbi ormonali, l'infezione della ferita nel processo di guarigione. O per i motivi:

  • grave pigmentazione della pelle;
  • indebolimento del sistema immunitario;
  • predisposizione genetica;
  • pubertà;
  • la gravidanza;
  • cambiamenti di età;
  • disturbi di innervazione

Il cheloide può apparire nel lobo o sul naso dopo il piercing. Le cicatrici sono di solito di piccole dimensioni, a causa del lavoro non professionale dei cosmetologi, delle violazioni delle regole antisettiche e della cura dei luoghi perforati. Nel lobo dell'orecchio, i cheloidi appaiono spesso dopo l'applicazione di una speciale pistola da salone. Con una visita in ritardo al dottore, le cicatrici sono più difficili da trattare.

Sintomi di cicatrici keloid

Le cicatrici cheloidi e ipertrofiche sono accompagnate da arrossamento (iperemia), sensazione dolorosa dopo aver premuto sulla cicatrice. In questo luogo i tessuti sono caratterizzati da una maggiore sensibilità. Le cicatrici cominciano a prudere. I cheloidi si sviluppano in due fasi:

  1. L'attivo è caratterizzato dalla crescita dinamica del tessuto cheloide. Questo è accompagnato da prurito, intorpidimento delle aree interessate e tenerezza dei tessuti. Questo stadio inizia con l'epitelizzazione della ferita e dura fino a un anno.
  2. Nel periodo di inattività, si verifica la formazione della cicatrice finale. Si chiama stabilizzato, acquisendo il normale colore della pelle. La cicatrice risultante non causa preoccupazione a chi la indossa, ma in aree aperte del corpo sembra antiestetica.

Esistono due tipi di cheloidi. Vero aumento sopra la pelle e avere un colore biancastro o rosa. Le cicatrici sono dense, con una superficie liscia e lucida con un contenuto minimo di capillari.

I falso cheloidi (ipertrofizzati) si manifestano solo nell'area danneggiata (dopo bolle, ferite, ecc.). Le cicatrici si ispessiscono, si addensano e diventano bluastre o rosso vivo. Il tono della pelle naturale viene acquisito in seguito.

Trattamento conservativo

Cicatrice cheloide - come sbarazzarsi di esso con l'aiuto di un trattamento conservativo? In primo luogo, viene eseguita una diagnosi, viene nominata una biopsia per escludere una neoplasia maligna. Il trattamento inizia con metodi conservativi. Aiutano bene se le cicatrici non sono ancora vecchie, formate non più di un anno fa.

Durante la compressione, la pressione viene applicata all'area interessata. La crescita dei cheloidi si interrompe a causa della spremitura. Il cibo di tessuto cicatricial è bloccato, le sue navi sono compresse. Tutto ciò contribuisce a fermare la crescita.

L'unguento cheloide è solo un metodo ausiliario. Come direzione indipendente significa usato raramente. Gli unguenti sono generalmente prescritti come farmaci aggiuntivi con effetti antibatterici, antinfiammatori e circolatori.

Come correzione cosmetica dell'acne cheloide vengono usati diversi metodi: dermoabrasione, bucce. Tutti loro sono volti a cambiare l'aspetto delle cicatrici. La mesoterapia e altri metodi cosmetici vengono effettuati solo per lo strato dermico superiore, al fine di evitare la proliferazione del tessuto connettivo. La correzione è mostrata solo per vecchie cicatrici.

Trattamento della lastra di silicone

In altri casi, i tre metodi conservativi principali sono usati più spesso per rimuoverli. Il primo modo, come pulire la cicatrice cheloide: trattamento con piastre di silicone. Iniziano ad essere usati immediatamente dopo la prima guarigione delle ferite. Le placche di silicone sono mostrate principalmente a persone che hanno la tendenza a formare cheloidi.

L'essenza della tecnica è basata sulla spremitura dei capillari. Di conseguenza, la sintesi del collagene viene ridotta e l'idratazione del tessuto si arresta. L'intonaco speciale con piastre viene utilizzato al giorno dalle 12-24 ore. Il corso della terapia va dai 3 ai 18 mesi. La compressione è una variazione di questo metodo.

Trattamento con corticosteroidi

Il secondo metodo: il trattamento delle cicatrici cheloidi con corticosteroidi è indicato per l'uso locale. Il rigonfiamento è un'iniezione, che include una sospensione di triamcinolone acetonide. Al giorno è permesso iniettare da 20 a 20 milligrammi del farmaco, per ogni cicatrice consuma 10 mg.

Lo scopo delle iniezioni è di ridurre la produzione di collagene. Questo diminuisce la divisione dei fibroblasti che lo producono e aumenta la quantità di collagenasi. Il trattamento è più efficace per le cicatrici intatte. In questo caso, per il trattamento di dosi sufficientemente piccole. Un mese dopo, il trattamento viene ripetuto fino a quando le cicatrici sono alla pari con la superficie della pelle.

Succede che l'effetto della terapia è assente. In questo caso, viene prescritta una sospensione di triamcinolone 40 mg / ml. Il trattamento con corticosteroidi può causare complicanze quali la distruzione delle ghiandole surrenali, la depigmentazione della pelle, l'atrofia o la dilatazione microvascolare.

Trattamento di criodistruzione

Il terzo metodo principale su come sbarazzarsi di cheloidi è chiamato criodistruzione. Questo è un effetto dannoso sul tessuto cicatriziale con azoto liquido. Di conseguenza, una crosta appare sulla zona trattata.

I tessuti sani si formano sotto di esso. Dopo la fine del processo, la crosta scompare indipendentemente, lasciando un segno quasi impercettibile. Il metodo di criodistruzione è efficace solo per le nuove cicatrici cheloidi e ipertrofiche.

Trattamenti aggressivi per cheloidi

La rimozione aggressiva delle cicatrici cheloidi viene eseguita in due modi: con la chirurgia o con un laser. Nel primo caso, durante l'operazione, vengono asportati non solo i tessuti troppo cresciuti, ma anche la cute interessata. Il metodo chirurgico ha i suoi svantaggi: esiste un'alta probabilità di formazione di nuovi cheloidi.

Questo rischio è in qualche modo ridotto a causa della rimozione della pelle colpita. Tuttavia, le ricadute si verificano nel 74-90 percento dei casi. La chirurgia è indicata solo nel caso in cui il trattamento conservativo sia stato inefficace.

Con l'aiuto della laserterapia, le cicatrici cheloidi vengono rimosse o cauterizzate e i tessuti circostanti sono minimamente influenzati. La correzione è applicata in trattamento complesso e è unita a kortikosteroidny e metodi locali. Nella terapia laser, le recidive sono molto meno comuni - nel 35-43 percento.

Trattamento delle cicatrici cheloidi sull'orecchio

Il trattamento del cheloide sull'orecchio avviene in uno schema specifico. Primo nominato diprospan o kenolog-40. Le iniezioni vengono trasformate in tessuto cicatriziale. Un mese dopo l'inizio del trattamento, la terapia laser viene eseguita utilizzando i raggi Bucca. Il paziente indossa una speciale clip di compressione sull'orecchio (almeno 12 ore al giorno).

Alla fine della terapia, fono- ed elettroforesi con collagenasi o lidaza vengono assegnati per fissare l'effetto. Allo stesso tempo vengono prescritti unguenti e gel (Lioton, Hydrocozone, ecc.). Se in seguito la crescita del tessuto cicatriziale non si ferma, al trattamento viene aggiunta la radioterapia near-focus. Nei casi gravi e difficili, il metotrexato è fatto.

Trattamento delle cicatrici cheloidi dopo taglio cesareo o rimozione delle talpe

La cicatrice cheloide dopo taglio cesareo può essere trattata in molti modi. In alcuni casi, il peeling chimico profondo aiuta a liberarsi dai cheloidi. In primo luogo, la cicatrice viene trattata con acidi della frutta. Dopo che le sostanze chimiche sono state applicate. Questo metodo è inefficace, ma anche il più economico.

Per il trattamento del keloid ruber dopo la rimozione di moli o taglio cesareo vengono prescritte piastre e gel contenenti silicone. Ci sono molti rimedi anti-cicatrice con una base di collagenasi. Farmaci usati dalla ialuronidasi. Aiuta ad eliminare i fondi cicatrici cheloidi su base ormonale, con vitamine e oli.

La fisioterapia è prescritta per rimuovere cicatrici mature: fono-elettroforesi. Questa è una procedura efficace e indolore. Nel caso estremo, viene eseguita la chirurgia plastica o la lucidatura laser. Un metodo più delicato è la microdermoabrasione. Durante la procedura, vengono utilizzate microparticelle di ossido di alluminio.

Metodi tradizionali di trattamento

Esistono molti modi per trattare le cicatrici cheloidi con metodi popolari. Le cicatrici non vengono rimosse completamente, ma diventano meno visibili. I mezzi sono usati su base vegetale. Ad esempio, vengono presi 400 g di olio di olivello spinoso e mescolati con 100 g di cera d'api. La soluzione viene riscaldata a bagnomaria per 10 minuti. Quindi un tovagliolo di garza viene lasciato cadere nella miscela e applicato alla cicatrice. La procedura viene eseguita due volte al giorno. Il corso del trattamento dura tre settimane.

Per rimuovere le cicatrici, le compresse sono fatte con la canfora in cui la benda è inumidita. Viene quindi applicato alla cicatrice. Comprimere viene fatto ogni giorno per un mese. Solo dopo questo il risultato sarà visibile.

Puoi fare una tintura di delphinium. Le radici della pianta sono fortemente schiacciate. Alcol e acqua sono aggiunti a loro, mescolati in proporzioni uguali. La capacità viene rimossa per due giorni in un luogo buio. Quindi un tovagliolo di garza viene immerso nel liquido e applicato alla cicatrice cheloide.

Un unguento è fatto sulla base della styfnolobia giapponese. Un paio di bicchieri di fagioli di una pianta viene schiacciato e mescolato con tasso o grasso d'oca nella stessa proporzione. La miscela viene infusa per 2 ore a bagnomaria. Quindi viene riscaldato due volte al giorno a intervalli. Successivamente, la miscela viene bollita, mescolata e messa in un barattolo di vetro o ceramica.

Le cicatrici cheloidi non rappresentano una minaccia per la salute o la vita, ma possono causare disturbi nervosi a causa dell'aspetto estetico del corpo. Nella fase iniziale, le neoplasie sono trattate molto più facilmente rispetto alla versione trascurata.

Secondo le statistiche, le cicatrici cheloidi non sono molto comuni - solo il 10% dei casi. Questa malattia è più suscettibile alle donne. Per evitare cicatrici, è necessario soddisfare tutti i requisiti dei medici e non automedicare.

Trattamento delle cicatrici cheloidi: l'impossibile è possibile?

A differenza di tutte le altre cicatrici, che complicano la vita solo da un punto di vista estetico, la malattia cheloide può essere estremamente dolorosa. Bruciore, prurito, formicolio sono i sintomi tipici dei cheloidi.

Tuttavia, questo non pone fine a caratteristiche spiacevoli. I cheloidi sono l'unico tipo di cicatrici in continua espansione. Questo è particolarmente evidente nei primi mesi (ea volte anni) dopo la comparsa della cicatrice. Aumentando di dimensioni, il cheloide cattura tutte le nuove aree di tessuto sano, e dopo un po 'l'area della cicatrice può già superare diverse volte l'area della superficie della ferita originale. Quindi con l'appello al medico non dovrebbe essere rinviato.

Resurfacing laser delle cicatrici post-acne. Eseguita dal dermatocosmetologo Elena Vlasova.

Quando iniziare il trattamento con cheloidi

Se il cheloide non viene trattato, la situazione può peggiorare indefinitamente. Pertanto, se si dispone di una cicatrice che assomiglia a un cheloide, è necessario consultare un chirurgo il più presto possibile. Il trattamento delle cicatrici cheloidi con i rimedi popolari a casa, sfortunatamente, ha quasi zero efficacia, anche se dura per anni.

video

Come determinare la cicatrice cheloide o no

Quando andare dal dottore?

Opzione 1. Se già sai che hai la tendenza a formare cheloidi, tanto prima è meglio è.

Opzione 2. Prima di qualsiasi operazione pianificata. Contatta uno specialista prima che venga eseguito. Per mantenere cicatrici cheloidi dopo l'intervento bypassandoti, il tuo medico svilupperà una serie di attività per aumentare la tua immunità. Eliminerà la mancanza di vitamine e minerali essenziali. La prevenzione di alta qualità in questo caso porterà più benefici rispetto al trattamento più efficace.

Opzione 3. Se non hai sofferto di malattia cheloidi prima, ma dopo un infortunio o un intervento chirurgico, la cicatrice si comporta insolitamente. I seguenti sintomi devono essere segnalati: dopo due mesi persistono sensazioni dolorose, prurito o formicolio, la cicatrice più di 1-2 mm si solleva sopra la pelle, non diminuisce o addirittura cresce, ha un colore rosso vivo o bluastro e una superficie lucida. Ognuno di questi segni indica che probabilmente ci occuperemo di cheloidi.

Come trattare le cicatrici cheloidi nella fase di crescita

Le cicatrici cheloidi in fase di sviluppo passano attraverso due fasi. Nella fase di un giovane cheloide, la cicatrice cresce costantemente. Pertanto, il compito principale di questa fase del trattamento è fermare la crescita di cheloidi e alleviare le sensazioni dolorose che ne derivano.

L'effetto migliore nella fase di crescita deriva dalla terapia ormonale, in cui i corticosteroidi Diprospan o Kenalog - 40 vengono iniettati direttamente nel tessuto cicatriziale.

Commento degli esperti:

"Al fine di eliminare completamente gli effetti collaterali e l'effetto degli ormoni sul corpo, la somministrazione di corticosteroidi deve essere eseguita esattamente secondo lo schema. Innanzitutto, il farmaco viene diluito in base al peso del paziente. In secondo luogo, le iniezioni vengono effettuate rigorosamente 1 volta in 4 settimane delicatamente all'interno della cicatrice.

Come dimostra la pratica, il trattamento dei cheloidi può durare per molti mesi. Pertanto, anche prima del trattamento, è necessario sintonizzarsi anticipatamente sui risultati a lungo termine, seguire attentamente tutte le raccomandazioni del medico, avere pazienza con un numero piuttosto elevato di restrizioni.

In particolare, quando i cheloidi sono vietati, il sole diretto, la sauna e il solarium cadono. Per aumentare l'immunità, eliminare le cause dei cheloidi, potrebbe essere necessario rivedere completamente le tue abitudini e abbandonarne alcune a favore di uno stile di vita sano.

Il trattamento del cheloide risponde pienamente a una affermazione ben nota: dal medico e dalla malattia, quella su cui parte il paziente vince ".

La bukki-terapia con radiazioni dà un buon effetto: irradiazione della cicatrice con raggi gamma.

In parallelo, al fine di rendere la cicatrice meno evidente, ammorbidirla e alleviare i sintomi dolorosi, si consiglia di utilizzare unguenti e gel, come Naftaderm, Dimexide, Scarguard e ScarCare.

Anche l'intonaco siliconico (ad esempio l'intonaco adesivo "Mepiform") agisce bene nella prima fase del trattamento. La patch ha un doppio effetto. Da un lato, ammorbidisce la cicatrice e riduce il dolore. D'altra parte, ha un effetto di pressione positiva, contribuendo alla formazione di una cicatrice piatta.

Contrariamente ai comuni fraintendimenti, il trattamento con laser di cheloidi, l'escissione o la cauterizzazione in questa fase è impossibile - il rischio di provocare un'ulteriore crescita incontrollata di cheloidi è quasi del 100%.

Il compito della prima fase del trattamento è di livellare la cicatrice cheloide con il livello della pelle, renderla pallida e liberarsi del dolore. Se questi obiettivi vengono raggiunti, il trattamento dovrebbe essere completato.

Come trattare il vecchio cheloide

Di norma, il cheloide troppo cresciuto, soprattutto sul viso, offre disagio psicologico e richiede una correzione estetica. Pertanto, la seconda fase del trattamento con cheloidi è un insieme di misure volte ad eliminare la cicatrice incolta.

Il trattamento estetico dei vecchi cheloidi inizia sempre con la prima fase: è importante che il medico si assicuri che il cheloide si comporti con calma e smetta di crescere.

Tuttavia, non dovresti sperare di rimuovere completamente la cicatrice e farla sembrare un graffio. Nessun dottore può compiere un tale miracolo. Il fatto è che in caso di malattia cheloide, nulla - né laser né bisturi - può influenzare il tessuto sano: l'intervento provoca la ripresa della crescita cheloide. Tutte le manipolazioni sono effettuate esclusivamente all'interno della cicatrice.

Pertanto, il compito del trattamento è quello di trasformare il cheloide in una cicatrice dall'aspetto normale, il più sottile possibile ed estetico. Per fare questo, "Platinental" utilizza la macinazione ablativa laser micron e l'escissione chirurgica con un bisturi. Nel processo, usiamo tutta una serie di tecniche uniche che escludono la tensione della pelle e, di conseguenza, allungando e aumentando le dimensioni della cicatrice.

Sfortunatamente, il cheloide non è una cicatrice che può essere ridotta con successo una volta per tutte. E nessuno è assicurato contro le ricadute. Ma migliorare significativamente la situazione è abbastanza realistico, e la probabilità di un risultato positivo è piuttosto alta.

Nella clinica "Platinental" puoi gestire i cheloidi in qualsiasi fase dello sviluppo. Anche se non è in nostro potere eliminare completamente la cicatrice, la renderemo meno visibile possibile, forniremo supporto in ogni fase del trattamento.

Iscriviti per un consulto di un chirurgo plastico e puoi ottenere ulteriori informazioni per telefono:

a Mosca +7 495 723-48-38, +7 495 989-21-16,

a Kazan +7 843 236-66-66.

Prenota un appuntamento online per ottenere uno sconto del 30% sulla consulenza. E dopo aver acquistato il certificato della clinica, puoi pagare qualsiasi procedura con uno sconto del 10%.

Opinione di esperti: metodi moderni di trattamento dei cheloidi

È quasi impossibile trovare una persona che non abbia almeno una cicatrice sulla pelle. La guarigione delle ferite sulla pelle, che inevitabilmente si verificano durante la vita di una persona, è accompagnata da cicatrici dei tessuti. Le cicatrici piccole, sottili e piatte in luoghi poco appariscenti non danno quasi fastidio a una persona, ma c'è un tipo speciale di cicatrici che influisce in modo significativo sull'aspetto e può diventare un problema serio.

Soprattutto per i lettori di estet-portal.com, il chirurgo plastico Grishay Sergey Evgenievich ha parlato di metodi efficaci e comprovati per il trattamento dei cheloidi. L'esperto di opinione degli esperti legge proprio adesso.

Sergey, dì ai nostri lettori quali sono le cicatrici cheloidi e come si differenziano dagli altri tipi di tessuto cicatriziale?

Se tutti gli strati della pelle sono danneggiati, in un adulto guarisce da cicatrici. Le cicatrici possono essere normotropiche, ipertrofiche, ipertrofiche e cheloidi.

Anche i medici spesso confondono le cicatrici keloid con cicatrici ipertrofiche e ci sono criteri chiari per fare questa diagnosi.

Una cicatrice cheloide cresce e va sempre oltre i confini del luogo in cui è stata inflitta la ferita, cioè l'area della cicatrice è più grande dell'area del danno. Le cicatrici cheloidi possono raggiungere dimensioni gigantesche, ci sono stati casi in cui una cicatrice cheloide è cresciuta costantemente, e da un piccolo punto può trasformarsi in un pallone da calcio. Una cicatrice cheloide può formarsi dopo qualsiasi lesione della pelle: iatrogena o domestica.

Secondo lei, quali azioni del chirurgo durante l'operazione possono provocare la formazione di cicatrici cheloidi?

Nessuno crea deliberatamente una cicatrice cheloide, si forma se c'è una predisposizione dell'organismo alla sua formazione, e questo non può mai essere previsto. Succede che non è mai apparso prima, e poi l'ha preso e si è formato spontaneamente, con ferite assolutamente identiche. Pertanto, dico sempre ai miei pazienti che se curiamo cicatrici cheloidi, deve essere osservato per almeno sei mesi, perché durante questo periodo la cicatrice si forma come tale. Se la cicatrice cheloide vuole formarsi, allora vedremo una tendenza verso il suo sviluppo.

Quanto è efficace il trattamento chirurgico dei cheloidi?

Questo problema è piuttosto complicato e oggi non esiste un algoritmo per il trattamento della cicatrice cheloide. L'escissione di una tale cicatrice provoca una ricaduta in circa il 90% dei casi, cioè l'escissione stessa è inefficace per il trattamento delle cicatrici cheloidi. Spesso gli esperti usano diverse combinazioni. Cerco di asportare la pelle con un bisturi, ma gli strati profondi stanno già usando un laser. Si ritiene che il laser abbia un effetto migliore in termini di traumi tissutali e che la ferita guarisca meglio. Se siamo coinvolti nel trattamento chirurgico dei cheloidi, è necessario rimuovere la tensione sulla pelle il più possibile, dovrebbe essere su altri strati, a seconda dell'area su cui si è formata la cicatrice.

Parlaci delle innovazioni in medicina estetica che aiutano in modo efficace nel trattamento delle cicatrici cheloidi?

Iniezioni attualmente utilizzate di ormoni glucocorticosteroidi, in particolare farmaci betametasone o diprospan. L'iniezione di Diprospan può anche essere utilizzata come metodo di trattamento mono. Lo uso spesso se la cicatrice cheloide non è ancora cresciuta a grandi dimensioni. Nella mia pratica, ci sono stati casi clinici in cui 3-4 iniezioni di diprospan con un intervallo di 3-4 settimane hanno portato a un completo riassorbimento della cicatrice cheloide, e dove c'era un tumulo è diventato una piattaforma piatta. Sì, non è ancora perfetto, differisce nel colore, ma la cicatrice non è più densa e diversi tipi di resurfacing laser possono essere applicati alla correzione del colore. Lastre o gel di silicone sono anche usati per trattare le cicatrici cheloidi. Attualmente, solo le piastre hanno una base di evidenza nel trattamento delle cicatrici cheloidi, ma sono costose. Il gel è più economico, ha bisogno di poco per coprire l'area della cicatrice con un film sottile. L'applicazione del gel previene l'evaporazione dell'umidità, allevia lo stress dalla pelle e vedo davvero il suo effetto efficace sui miei pazienti.

In alcuni casi, se i metodi classici non aiutano, ricorriamo al trattamento delle cicatrici cheloidi usando la radioterapia: sia a distanza che a impianto, quando i materiali radioattivi vengono introdotti direttamente nella cicatrice. Un altro trattamento interessante per le cicatrici cheloidi è la terapia di compressione, che è particolarmente efficace nel trattamento delle cicatrici sul lobo dell'orecchio. Questo metodo prevede l'uso di due magneti che premono il lobo su entrambi i lati. Per la compressione in altri luoghi può essere applicato biancheria intima compressione o spremitura qualcos'altro, a seconda della posizione della cicatrice.

Questi trattamenti per le cicatrici cheloidi aiutano a liberarsi completamente dalla cicatrice?

Se una persona ha una cicatrice, è impossibile eliminarla completamente con qualsiasi metodo esistente. Ha studiato in modo approfondito il fenomeno del perché nei bambini le ferite guariscono senza una cicatrice. Apparentemente, c'è una certa correlazione tra cellule staminali o proteine ​​speciali, fattori di crescita, che nei bambini hanno un effetto speciale sulla guarigione delle ferite.

Sfortunatamente, se un adulto ha una cicatrice formata, non rimuovilo mai da questo posto.

Può essere reso meno evidente, più sottile, se la cicatrice è ipertrofica o cheloide - puoi renderla piatta, poco appariscente, nasconderlo nella piega, fare resurfacing laser o dermoabrasione, ma è purtroppo impossibile eliminare completamente la cicatrice. Il trattamento di eventuali cicatrici è un problema piuttosto complicato, e spesso ci vogliono mesi o addirittura anni per andare d'accordo.

Dicci un caso della tua pratica relativa a questo problema che ricordi di più?

Nella mia pratica c'erano casi interessanti. Il mio ultimo paziente, un maschio di 30 anni, che aveva un postacne sullo sterno. Ha fatto appello al chirurgo del distretto con la richiesta di rimuovere i "punti" dopo l'acne, ma l'aspetto dopo è diventato dieci volte peggiore. Circa un anno dopo, il paziente si rivolse a me per chiedere aiuto e decidemmo che saremmo stati trattati con l'aiuto delle iniezioni diprospan. Un mese dopo, la paziente tornò soddisfatta, affermando che quelle cicatrici tanto dense quanto la cartilagine diventavano molto più morbide, e le cicatrici rosse diventavano più pallide. Abbiamo continuato il trattamento e 4 sedute di iniezioni di diprospan fatte di cicatrici cheloidi brutte convesse completamente piatte.

Ci furono anche casi di remissione spontanea, quando la cicatrice cheloide crebbe, e poi, senza alcun trattamento, divenne più piccola e quasi completamente scomparsa. C'erano ragazze dopo le punture di un lobo, la cui cicatrice cheloide aveva all'incirca le dimensioni di una noce. In questo caso, abbiamo dovuto prima asportare il tessuto cicatriziale, dopo di che abbiamo fatto iniezioni diprospan e il paziente non ci ha contattato per 2 mesi. A 3 mesi, c'è stata una recidiva di cicatrice cheloide, abbiamo fatto un'altra iniezione di diprospan e la crescita si è interrotta. Ora non vediamo la ricaduta, assolutamente tutto va bene. Scelgo il metodo di trattamento delle cicatrici cheloidi individualmente per ciascun paziente, tenendo conto di tutte le caratteristiche del suo corpo.

Il trattamento della cicatrice con Diprospan è un metodo efficace e conveniente.

Per trattare cicatrici e cicatrici può essere una varietà di metodi, sia medici che hardware. È necessario scegliere l'opzione migliore, concentrandosi, prima di tutto, sul tipo di tessuto cicatriziale. Il trattamento delle cicatrici con Diprospan è importante se parliamo di formazioni cheloidi - complesse e completamente poco attraenti.

1 Cos'è questo farmaco

Il diprospan è una preparazione di glucocorticosteroidi, una caratteristica distintiva della quale è una vasta gamma di azioni. È noto che questo rimedio ha proprietà antistaminiche, anti-shock, antinfiammatorie e immunosoppressive. Inoltre, la droga rallenta i processi metabolici.

Ad oggi, questo strumento è utilizzato attivamente per:

  • malattie reumatiche, indipendentemente dalla loro posizione;
  • osteocondrosi;
  • dermatite, psoriasi e altre malattie della pelle;
  • mancanza di sintesi di collagene;
  • condizioni di shock;
  • colite;
  • insufficienza epatica;
  • coma epatico;
  • insufficienza surrenalica;
  • gonfiore del cervello;
  • malattie oncologiche;
  • asma bronchiale;
  • gotta;
  • osteoartrite;
  • epatite.

E questa non è l'intera lista.

Il diprospan è un farmaco glucocorticosteroide.

Sembrerebbe, qual è il significato del farmaco se sopprime l'attività del sistema immunitario? Ma se consideriamo questo dal punto di vista della formazione di cicatrici, allora tutto diventa chiaro. Il fatto è che il tessuto connettivo appare al posto di un qualche tipo di danno, cioè il corpo si protegge così dalle infezioni, e questo è il lavoro dell'immunità stessa.

L'azione del Diprospan è che blocca la crescita patologica dei tessuti, che riduce la cicatrice, interrompe i processi metabolici nel sito del danno cutaneo, allevia l'infiammazione e altri sintomi negativi. In altre parole, con l'aiuto di questo strumento puoi eliminare i tipi più complessi di cicatrici. Ciò è particolarmente vero per i cheloidi: tipi complessi di cicatrici, caratterizzati non solo dalla crescita patologica del tessuto connettivo, ma anche dalla presenza di un processo infiammatorio pronunciato.

2 Composizione e liberatoria

Le cicatrici di Diprospan vengono rimosse relativamente rapidamente e con un alto grado di efficienza, in gran parte grazie alla sua composizione unica e potente. Il principale principio attivo è il betametasone glucocorticosteroide. Questo steroide sintetico è presente qui in due forme chimiche: sodio fosfato e dipropionato.

Per quanto riguarda i componenti ausiliari, è:

  • acqua purificata;
  • glicole polietilenico;
  • cloruro di sodio;
  • carbossimetilcellulosa;
  • polisorbato 80;
  • sale di sodio;
  • nipazol.

I nomi di questi composti chimici difficilmente parlano al consumatore medio, quindi non ha senso prenderli in considerazione. Inoltre, il loro compito è puramente ausiliario e il glucocorticosteroide agirà ancora.

Il farmaco è disponibile come soluzione iniettabile. Una fiala di vetro contiene 1 ml di sostanza. Le fiale sono confezionate in una fitta scatola di cartone.

3 azione

A causa del fatto che Diprospan è un farmaco ormonale basato su un glucocorticosteroide sintetico, differisce in un'azione quasi istantanea. Se stiamo parlando del trattamento delle cicatrici, i primi miglioramenti evidenti possono essere osservati in 10-14 giorni. A questo punto, tutti i sintomi del processo infiammatorio - rossore, bruciore o prurito, un aumento della temperatura locale della pelle, ecc. - passano completamente. La cicatrice diventa molto più morbida e meno evidente. In altre parole, si risolve gradualmente.

Una puntura di scabbia può avere un effetto specifico, che dipende direttamente dal tipo di cicatrice che si suppone debba essere trattata.

Le iniezioni di Diprospan in questo tipo di cicatrice possono renderlo più pallido, fermare la crescita incontrollata e stimolare un rapido riassorbimento.

4 Metodo di applicazione

Come usare questo farmaco per ottenere i migliori risultati ed evitare spiacevoli effetti collaterali? È importante sapere che prima di iniziare la terapia, è necessario sottoporsi a un esame diagnostico completo per escludere la possibilità di presenza di controindicazioni. Questi includono:

  • intolleranza individuale ai componenti del farmaco;
  • malattie infettive nella fase acuta;
  • malattie ulcerative del tratto gastrointestinale;
  • Malattia di Cushing;
  • disturbi nervosi;
  • diabete mellito;
  • tromboflebite;
  • tubercolosi aperta;
  • gravidanza e allattamento;
  • diverticolite;
  • glaucoma.

Il trattamento delle cicatrici cheloidi da Diprospan viene effettuato esclusivamente a livello ambulatoriale.

Non puoi dare iniezioni se hai fatto recentemente un ciclo di iniezioni con qualsiasi tipo di farmaco.

Il trattamento delle cicatrici cheloidi da Diprospan viene effettuato esclusivamente a livello ambulatoriale. La completa sterilità deve essere garantita.

Le iniezioni sono fatte da un medico qualificato che ha le competenze appropriate.

Prima dell'introduzione del farmaco cheloide esaminato esamina attentamente il chirurgo plastico.

L'area patologica viene accuratamente trattata con un antisettico di alta qualità. Successivamente, il medico preleva la soluzione nella siringa appropriata e inserisce l'ago direttamente nel tessuto della cicatrice, e non nella pelle sana adiacente. Il farmaco viene iniettato lentamente, ma non si consiglia di stringerlo troppo.

La siringa deve essere monouso e sterile. Se il cheloide è relativamente piccolo, sarà sufficiente una iniezione per procedura. Se stiamo parlando di una grande educazione, potrebbe essere necessario fare diversi scatti alla volta, da diverse parti, cercando di catturare il maggior numero possibile di aree patologiche.

L'intera procedura di solito dura circa 15-20 minuti. Dopo il suo completamento, l'area trattata viene nuovamente macchiata con un antisettico. Non è necessario essere sotto la supervisione di un medico, e quindi il paziente può immediatamente andare a casa. Di regola, Diprospan è ben tollerato dal corpo umano. Se tutti gli avvertimenti relativi alle controindicazioni esistenti sono stati osservati, non ci saranno effetti collaterali.

Se il cheloide è fresco, può essere tagliato con Diprospan senza una precedente preparazione. Se stiamo parlando della vecchia cicatrice, è preferibile ricorrere inizialmente a tecniche hardware, come la lucidatura laser. Ciò renderà la cicatrice più morbida, rispettivamente, l'efficacia della terapia iniettiva aumenterà in modo significativo.

Cicatrice cheloide: cause dell'apparenza sulla pelle e metodi del suo trattamento

La cicatrice cheloide è considerata una delle forme più gravi di alterazioni cicatriziali ipertrofiche della pelle. Alcune caratteristiche distintive sono caratteristiche dei cheloidi, con cui possono essere differenziati da altri tipi di cicatrici. Il pericolo di queste escrescenze tumorali è la possibilità della loro degenerazione maligna.

La prima linea di terapia cheloide è l'uso di agenti ormonali e non ormonali assorbibili. I trattamenti di fisioterapia comprendono laser, ultrasuoni, elettricità e altri trattamenti. Con l'inefficacia del trattamento conservativo usato chirurgico.

Le cicatrici cheloidi sono crescite benigne del tessuto connettivo che si verificano nel sito di un difetto della pelle. Esiste anche una forma molto rara della malattia, la malattia cheloide, in cui si formano spontaneamente, senza precedenti lesioni o infiammazioni.

Molto spesso, le formazioni appaiono sulle seguenti parti del corpo:

  • la regione dello sterno;
  • il lato esterno delle braccia;
  • spalle, muscolo deltoide;
  • parte superiore della schiena;
  • collo;
  • guance;
  • lobi delle orecchie.

Le cicatrici sono formate con la stessa frequenza sia negli uomini che nelle donne, a rischio sono i giovani di età compresa tra 10 e 30 anni. Meno comunemente, queste formazioni vengono rilevate sul viso, sulla parte bassa della schiena, sugli arti inferiori, sui palmi delle mani e sulle piante dei piedi, sui genitali e sull'addome.

Le cicatrici sono spesse, dense, chiaramente delineate, hanno una superficie lucida e si elevano al di sopra della superficie della pelle. Lo sviluppo di cheloidi inizia diverse settimane o mesi dopo che la ferita è guarita e dura da diversi anni. Nel corso del tempo, diventano più densi e più scuri. La riduzione spontanea delle cicatrici non si verifica.

Le caratteristiche distintive delle cicatrici cheloidi sono:

  • colore delle formazioni - dal rosso scuro al marrone, bluastro;
  • sensazione di prurito, bruciore, puntura, pelle d'oca;
  • crescita veloce;
  • sensazioni di dolore;
  • completa assenza di microrilievo cutaneo;
  • diffuso oltre l'area originariamente danneggiata sotto forma di corde laterali;
  • capacità di penetrare nel tessuto sottocutaneo;
  • possibilità di ulcerazione;
  • tendenza pronunciata a ripresentarsi dopo la rimozione chirurgica.

I primi quattro segni sono specifici, è possibile distinguere cheloidi da altri tipi di cicatrici. Con irritazione costante (strofinando con vestiti, cinture, grattando, cercando di sbarazzarsi di educazione con l'aiuto di mezzi improvvisati - acido salicilico o tintura di celidonia), la cicatrice aumenta di dimensioni e si infiamma.

Cicatrice di Zaushny keloid

Il processo infiammatorio a lungo termine porta al fatto che aumenta il rischio di degenerazione di un tumore benigno in uno maligno. Tali casi sono rari, ma se si verificano forti dolori nel rumine, trasudano secrezione e ulcere, dovresti consultare un medico per escludere il cancro.

Il processo di sviluppo dei cheloidi consiste in diverse fasi:

  1. 1. La comparsa di un gran numero di giovani cellule di tessuto connettivo e vasi sanguigni.
  2. 2. Ridurre il numero di fibre elastiche e aumentare le strutture di collagene a fibre grosse. Deformazione del sangue e vasi linfatici. Ipossia tissutale e ischemia.
  3. 3. Cambiamenti nel sollievo generale della pelle, riducendo il numero di cellule normali della pelle.

Tutte le cause dei cheloidi possono essere suddivise in 4 gruppi:

  • spontaneo (malattia cheloidi);
  • traumi;
  • derivanti dopo l'intervento chirurgico o associati a procedure mediche: dopo la rimozione di moli e verruche, taglio cesareo, altri interventi chirurgici, vaccinazione;
  • secondario: dopo l'acne, bolle e altre eruzioni cutanee.

Se dopo la rimozione di una talpa o verruca, prurito e arrossamento non vengono osservati per molto tempo, una cicatrice è in crescita, quindi questa zona potrebbe dover essere corretta di nuovo. Normalmente, la pelle sotto la talpa eliminata dovrebbe diventare meno pigmentata.

Si forma una cicatrice sulla pelle dopo taglio cesareo entro 1-3 anni e non influenza la gravidanza successiva. Il successo della gestazione e del parto è determinato dalla condizione della cicatrice uterina, che viene rilevata dagli ultrasuoni. Poiché la posizione della cicatrice esterna comporta un contatto costante con la biancheria e le cinture, si consiglia di indossare abiti larghi.

L'aspetto dei cheloidi è anche associato ai seguenti motivi:

  • tatuaggi;
  • morsi di animali;
  • graffi;
  • ustioni;
  • piercing all'orecchio;
  • chirurgia plastica associata alla correzione del padiglione auricolare e all'uso di impianti;
  • depilazione in cera;
  • vaccinazioni.

Come formazioni secondarie, i cheloidi possono apparire dopo le seguenti malattie:

  • varicella;
  • erysipelas;
  • dell'herpes zoster;
  • l'acne;
  • foruncoli.

I fattori di rischio per le cicatrici cheloidi sono:

  • predisposizione genetica;
  • malattie endocrine e metaboliche (patologie della tiroide, genitali, parashythitis, ghiandole surrenali, metabolismo dei carboidrati compromessa);
  • immunità ridotta;
  • tendenza a reazioni allergiche;
  • colore della pelle scura, alterata produzione di melatonina;
  • prendendo alcuni farmaci (isotretinoina e altri);
  • infezione locale di danno alla pelle, edema;
  • displasia congenita del tessuto connettivo (sindrome di Ellers-Danlos, Goemin, Rubinstein-Teibi, Noonan, Marfan, sclerodermia);
  • stress prolungato a cui si verifica l'esaurimento della corteccia surrenale.

Un ruolo importante nel funzionamento del tessuto connettivo è giocato dai cambiamenti ormonali nel corpo. Il maggior numero di cheloidi viene registrato durante la pubertà e durante la gravidanza nelle donne. Durante la menopausa, questo processo tende a regredire. L'aumento della produzione di ormoni tiroidei porta ad un aumento della produzione di collagene e attiva la formazione di cheloidi.

Una delle complicanze della vaccinazione BCG (il suo nome deriva dall'abbreviazione bacillus Calmette-Guerin o Bacillus Calmette-Guérin) è una cicatrice cheloide. Nel 2-5% della sua crescita si ferma in modo indipendente. È caratterizzato dalle seguenti caratteristiche:

  • la formazione di un'elevazione nel sito del vaccino;
  • rotondo, ellittico oa forma di stella, che indica l'attività della cicatrice;
  • consistenza densa;
  • superficie liscia e lucida;
  • colore: dal rosa pallido con una sfumatura bluastra al marrone;
  • sensazione di prurito e durante la lunga esistenza della cicatrice - dolore che può diffondersi a tutta la spalla.

Cicatrice dopo BCG

Il trattamento chirurgico e la crioterapia in questo caso sono controindicati, in quanto portano a un'ulteriore crescita dell'istruzione. Richiede il phthisiatrician di sorveglianza.

Con la crescita della cicatrice, il medico prescriverà un trattamento locale. I segni di crescita sono:

  • sensazione di formicolio;
  • prurito;
  • la comparsa di bordi infiammati attorno alla cicatrice;
  • aumentare le sue dimensioni.

Il trattamento viene effettuato con Lidaza e iniezioni di idrocortisone, iniettate intorno alla cicatrice dopo la vaccinazione BCG. Se un paziente ha un'intolleranza a Lidaza (un accumulo di sangue e di sostanze per la formazione di una linfa nel sito di iniezione), viene utilizzato solo l'idrocortisone. Come misure aggiuntive, l'ecografia e l'elettroforesi del tiosolfato di sodio sono prescritte per 10-15 procedure. Di notte imporre un unguento Kontraktubeks, che aumenta l'elasticità del tessuto cicatriziale e favorisce la rigenerazione della pelle danneggiata.

Per il trattamento delle cicatrici cheloidi, prima di tutto vengono usati metodi conservativi - farmaci e fisioterapia. L'intervento chirurgico è considerato come l'ultima risorsa, poiché dopo l'intervento chirurgico in molti casi può verificarsi una recidiva (secondo varie stime, dal 40 al 100% dei pazienti). Di norma, vengono utilizzati diversi metodi contemporaneamente, poiché la monoterapia raramente consente di ottenere un risultato significativo. L'efficacia del trattamento conservativo è in media del 15%.

Nel trattamento delle cicatrici cheloidi usando i seguenti metodi di droga:

  1. 1. corticosteroidi intraubici. Gli ormoni riducono la crescita delle cellule del tessuto connettivo, la produzione di collagene, ammorbidisce e appiattisce il cheloide. A tale scopo, utilizzare farmaci: Kenalog-40 (triamcinolone acetato), Diprospan, cortisone, idrocortisone. La formazione di una cicatrice atrofica, la decolorazione della pelle e l'aspetto delle vene dei ragni sono possibili come complicanze.
  2. 2. L'uso del gel Kontraktubeks. Contiene eparina, allantoina e estratto di cipolla. Il gel viene massaggiato 2-3 volte al giorno per 2 minuti.
  3. 3. Applicazione di medicazioni con gel di silicone o cerotti siliconici (Dermatiks, Kelo-Kot, Zeraderm Ultra e altri). L'effetto benefico dei farmaci al silicone è dovuto alla ridotta evaporazione dell'acqua dalla superficie della pelle e alla sua saturazione con l'umidità. Gel o cerotti vengono applicati per almeno 12 ore dopo l'epitelizzazione della ferita. Questo metodo è preferibile per un'ampia area di danno e nella formazione di cicatrici sul viso. Nei climi caldi, è possibile utilizzare gel di silicone basato su un nastro microporoso ipoallergenico.
  4. 4. Uso di farmaci ialuronidasi (Lidaza, ialuronidasi, Longidasi, Ronidaza). È indicato per la suscettibilità genetica ai cheloidi o una storia gravata dalla seconda settimana dopo l'infortunio.

Per il trattamento delle cicatrici, è anche possibile utilizzare peeling contenenti enzimi, retinoico, azelaico, tricloroacetico, acido glicolico. Ma non sono altrettanto efficaci.

Corticosteroide ad azione prolungata Diprospan elimina le cause alla radice della formazione di cicatrici, poiché blocca la produzione di enzimi pro-infiammatori, ormoni, prostaglandine, interleuchine, che impedisce la crescita di tessuto cicatriziale e porta alla loro dissoluzione. Il metodo combinato di terapia con l'uso della radiazione laser modifica la struttura del tessuto cicatriziale e riduce la sua area, e l'uso del farmaco in alte dosi consente di rimuovere la cicatrice in breve tempo.

In alternativa al trattamento ormonale, gli interferoni vengono iniettati nei tessuti di formazione. Il loro uso riduce la frequenza delle recidive.

Dai metodi fisioterapeutici usare quanto segue:

  1. 1. La combinazione di iniezioni di triamcinolone e 5-fluorouracile con effetti laser successivi sulla cicatrice.
  2. 2. Elettroforesi di ioduro di potassio al 5% o enzimi (Collalysin, Fermencol), 10-15 procedure. Gli ioni di iodio inibiscono la produzione di collagene, prevenendo la formazione di denso tessuto fibroso.
  3. 3. Ultraphonophoresis di eparina, corticosteroidi, Longidase, verapamil.
  4. 4. Termocoagulazione, diatermocoagulazione.
  5. 5. Criodistruzione mediante spruzzatura aperta o metodo di contatto mediante sonda. L'esposizione all'azoto liquido è dolorosa, ma porta all'eliminazione completa o parziale dei cheloidi nel 60-75% dei casi dopo 3 trattamenti (1 ogni 3-4 settimane). Gli effetti collaterali includono l'indebolimento della pigmentazione della pelle, vesciche e lenta guarigione. Viene anche utilizzato il complesso metodo di criochirurgia e iniezioni di preparati glucocorticoidi.
  6. 6. Il trattamento laser è prescritto in un trattamento complesso (dermoabrasione + terapia enzimatica sistemica, fotoforesi con Longidasi), come in monoterapia, la recidiva si verifica nel 90% dei casi. Dopo la procedura, la cicatrice diventa più morbida, perde un colore ricco e appare meno sopra la superficie della pelle.
  7. 7. Dermotoniya (depressurizzazione sotto vuoto e depressurizzazione).

Come misura preventiva, si raccomanda l'uso di filtri solari con il più alto rapporto di protezione, così come l'applicazione tempestiva di unguenti e gel assorbibili con tendenza a formare cheloidi.

La chirurgia viene eseguita solo dopo il completamento della formazione della cicatrice e in assenza del risultato di un trattamento conservativo. Questo metodo è più efficace in presenza di cheloidi sui lobi delle orecchie. L'intervento viene eseguito con l'escissione seguita dalla cucitura dei bordi della ferita per ottenere una cicatrice più sottile o una lucidatura laser. L'escissione è mostrata con una piccola larghezza della cicatrice e con una buona mobilità dei bordi della ferita.

Il metodo chirurgico deve essere combinato con uno o due metodi di trattamento terapeutico.

Con una significativa profondità della ferita, vengono applicate cuciture multistrato. L'escissione di lesioni massicce viene eseguita in anestesia locale, seguita da innesti cutanei da tessuti locali o aree distanti del corpo. Complicazioni di tale operazione possono essere increspature, degenerazione cicatriziale dell'innesto, cambiando la sua pigmentazione. Con la rimozione della pelle in eccesso sulla zona del viso, del collo e dell'orecchio dopo 1-1,5 mesi, la formazione delle cicatrici cheloidi può ricominciare, poiché in queste aree c'è una forte tensione dei tessuti.

Nei casi più complessi, la microchirurgia plastica viene eseguita con lembi su anastomosi microvascolari (la connessione dei vasi sanguigni e di altri elementi tissutali è assicurata). Questa tecnica ti consente di eliminare i principali difetti. I suoi svantaggi sono complessità, laboriosità e durata (fino a 14 ore), la necessità di un chirurgo altamente qualificato e la disponibilità di attrezzature speciali, complicazioni sotto forma di disturbi circolatori nei tessuti trapiantati.

A casa per il trattamento delle cicatrici cheloidi, puoi usare rimedi popolari:

  1. 1. Le strisce di alluminio alimentare aiutano a rimuovere la cicatrice e migliorare il trofismo dei tessuti. Per la loro fabbricazione si ottiene un cerotto chirurgico di alta qualità, con strisce di circa 1 cm di larghezza e 5-7 cm di lunghezza, la lamina è tagliata sottile, 2-3 mm di spessore e opaca (parte inferiore del rotolo) è incollata sull'adesivo. Le strisce risultanti sono attaccate alla cicatrice per diversi pezzi attraverso la cicatrice e vengono indossate per diverse ore. La durata del trattamento dipende dalle condizioni e dalla dimensione della cicatrice, in media sono 3-4 settimane.
  2. 2. Fiori di Iperico appena raccolti e posti in un barattolo di vetro da 0,5 litri, versarli con olio vegetale, coprire con un coperchio. Il vaso viene posto in una casseruola con acqua (deve chiudere completamente le pareti del barattolo al collo), portato ad ebollizione e tenuto al fuoco più lento per 4 ore, aggiungendo di tanto in tanto acqua bollente. Dopo questo significa insistere caldo per un giorno. Il mortaio dovrebbe avere un colore rosso mattone. Quindi viene filtrato e conservato al buio nel frigorifero. L'olio si sfregava sulle cicatrici più volte al giorno e coperto con una benda di tessuto. La durata del trattamento - a miglioramenti visibili.
  3. 3. Semi di melone e gusci di uova di pollo sono presi in proporzioni uguali, macinati in un macinino da caffè, e l'olio vegetale viene aggiunto in modo da ottenere una densa pappa. La crema risultante viene applicata a cicatrici cheloidi per 2 mesi.

Puoi usare la ricetta usando la cera d'api per analogia con gel di silicone. 150 g di olio d'oliva (o un altro vegetale) viene versato in una casseruola e si aggiungono 50 g di cera d'api. Questa miscela viene riscaldata a fuoco basso e conservata fino a quando la cera si scioglie. Dopo che si è raffreddato, immergere il bendaggio del tessuto con la composizione e applicarlo alla cicatrice per 1 ora.La procedura viene ripetuta due volte al giorno per 2 mesi.

Un'Altra Pubblicazione Sulle Allergie

Quando guarirà l'herpes?

Come guarisce l'herpes? Con l'assunzione tempestiva di farmaci antivirali e l'applicazione di agenti esterni, l'herpes scompare rapidamente sul corpo. Eruzioni cutanee di erpete sul corpo sono raramente confuse con altre malattie infettive dovute a vescicole.


Le pillole più efficaci per l'herpes

Le pillole di herpes sono farmaci antivirali, il cui scopo è svolto nel trattamento delle infezioni da herpes virus di varia localizzazione. Attualmente presenta un'enorme quantità di una varietà di farmaci da pastiglie di herpes.


Beneficio e danno del sapone di catrame - composizione, uso nella medicina tradizionale e cosmetologia

Un popolare strumento terapeutico e cosmetico a vantaggio di capelli e pelle è il sapone di catrame.


Crepe nelle dita: qual è il problema e come sradicarlo?

La pelle è la prima e una delle più importanti barriere protettive che proteggono il corpo dall'azione di molti virus, batteri e funghi. Lei è costantemente esposta all'ambiente.