Cicatrice ipertrofica: come viene trattata o è possibile rimuoverla per sempre

La cicatrice cheloide e ipertrofica sono un'eccessiva risposta di guarigione che è un problema per medici e pazienti. Le persone ad alto rischio di sviluppare cheloidi hanno solitamente meno di 30 anni e hanno la pelle più scura. Il petto, le braccia e le spalle, i lobi delle orecchie e le guance sono più suscettibili allo sviluppo di cheloidi e cicatrici ipertrofiche.

1 Perché le cicatrici ipertrofiche?

Le ferite ad alto rischio includono ustioni, piercing e qualsiasi fattore che prolunghi la guarigione delle ferite. La formazione di cheloidi può essere spesso prevenuta se è prevista l'uso di un rivestimento in elastomero siliconico, un nastro per ridurre la tensione della pelle o l'iniezione di corticosteroidi. Tuttavia, dopo essere apparso una volta, i cheloidi sono difficili da trattare, con un alto tasso di recidiva indipendentemente dalla terapia.

Una cicatrice ipertrofica viene trattata con rivestimento di silicone, compresse e iniezioni di corticosteroidi come farmaci di prima linea. La crioterapia può essere utile, ma dovrebbe essere usata per piccole lesioni. La rimozione chirurgica dei cheloidi presenta un alto rischio di recidiva in combinazione con uno o più di questi trattamenti standard.

I cheloidi sono cicatrici fibrose elevate che si estendono oltre la ferita originale, non regrediscono e di solito si ripresentano dopo la rimozione. Le cicatrici ipertrofiche sono simili a loro, ma sono limitate ai confini della ferita e di solito regrediscono nel tempo. L'ipertrofia della cicatrice compare di solito durante il mese dell'infortunio, mentre i cheloidi possono svilupparsi per tre o anche per anni. Entrambe sono reazioni anomale ai traumi della pelle, con la sedimentazione violenta del collagene che si sviluppa in tre fasi principali:

  • infiammazione (primi tre a dieci giorni);
  • proliferazione (i prossimi 10-14 giorni);
  • maturazione o rimodellamento (da due settimane a diversi anni).

Il trattamento dei cheloidi e delle cicatrici ipertrofiche è simile, ma le cicatrici ipertrofiche hanno una prognosi migliore.

2 Trattamento delle cicatrici ipertrofiche

Il trattamento di cheloidi e cicatrici ipertrofiche è complesso e controverso. Entrambe le condizioni rispondono agli stessi metodi di trattamento, ma le cicatrici ipertrofiche sono più facili da trattare.

L'ampio numero di opzioni di trattamento è un riflesso della scarsa qualità della ricerca su questo argomento, senza un singolo miglior trattamento o combinazione di trattamenti. Le opzioni per la prima riga includono:

  • rivestimento in silicone;
  • trattamento a pressione;
  • iniezioni di corticosteroidi.

La rimozione chirurgica dei cheloidi, sebbene temporaneamente soddisfacente, è quasi sempre accompagnata (dal 50 al 100%) da un avvelenamento da tessuto cicatriziale ancora più aggressivo.

Iniezioni di corticosteroidi

Iniezioni di corticosteroidi per la prevenzione e il trattamento di cheloidi e cicatrici ipertrofiche - questa è probabilmente la prima opzione per i medici di famiglia. I corticosteroidi sopprimono l'infiammazione e la mitosi, aumentando la vasocostrizione nel rumine. La sospensione di triamcinolone-acetonide da 10 a 40 mg per ml (a seconda del sito) viene iniettata per via intraoculare, che, sebbene dolorosa, alla fine leviga dal 50 al 100 percento di cheloidi con una percentuale di ripetizione dal 9 al 50%. La lidocaina (xilocaina) può essere associata a un corticosteroide per ridurre il dolore, mentre l'uso della crioterapia addizionale appena prima dell'iniezione può facilitare la procedura ammorbidendo la cicatrice.

Le iniezioni di corticosteroidi sopprimono l'infiammazione e la mitosi

Anche la combinazione di crioterapia e iniezioni di corticosteroidi migliora i risultati, sebbene l'ipopigmentazione sia sempre un problema serio. Di solito due o tre iniezioni vengono separate per un mese; tuttavia, la terapia può durare per sei mesi o più. I nuovi cheloidi sono più sensibili alle terapie rispetto alle vecchie e consolidate lesioni. Le iniezioni di corticosteroidi sono più efficaci in combinazione con la chirurgia; quanto prima, tanto più probabile è il successo. Gli effetti indesiderati comuni comprendono atrofia, teleangectasia e ipopigmentazione.

Rivestimento in silicone

Il rivestimento elastomerico al silicone è un approccio non invasivo e ampiamente studiato per la prevenzione e il trattamento dei cheloidi e delle cicatrici ipertrofiche. Si ritiene che le lastre di silicone agiscano aumentando la temperatura, l'idratazione e, possibilmente, lo stress da ossigeno della cicatrice, facendola ammorbidire e lisciare.

Trattamento dello strato di silicone

Questa tecnica dovrebbe essere evitata su ferite aperte, ma può essere applicata non appena la pelle guarisce. Per essere efficaci, i fogli devono coprire le cicatrici per 12-24 ore al giorno per due o tre mesi. Il foglio e la cicatrice devono essere lavati giornalmente con acqua e sapone neutro. Le lastre possono essere riutilizzate fino a quando non iniziano a decadere.

Terapia combinata e chirurgia

Se né il silicone né i corticosteroidi sono efficaci per 12 mesi, si deve prendere in considerazione un trattamento chirurgico di seconda linea, seguito da corticosteroidi e possibilmente un rivestimento di silicone. L'uso di iniezioni di corticosteroidi dopo l'intervento cheloideo riduce il tasso di recidiva a meno del 50%.

Rimozione chirurgica delle cicatrici

L'escissione della cicatrice può essere completa o la cicatrice rimanente può essere lasciata sulla ferita, il che può ridurre le recidive. Un'iniezione immediata di corticosteroidi sulla ferita dopo l'escissione è accompagnata da iniezioni settimanali da due a cinque settimane e iniezioni mensili da tre a sei mesi. È stato dimostrato che la "tripla terapia cheloide", che combina chirurgia, corticosteroidi e rivestimento di silicone, è ancora più efficace.

imiquimod

Imiquimod 5% crema, un modificatore della risposta immunitaria che migliora la guarigione, è stato anche usato per aiutare a prevenire la recidiva cheloide dopo la rimozione chirurgica. La crema viene applicata durante la notte per otto settimane dopo l'intervento chirurgico. Sebbene gli studi fossero piccoli, la frequenza delle recidive dopo l'intervento chirurgico era in media del 28% durante il periodo di osservazione da 6 a 9 mesi con i migliori risultati (ripetizione del 2,9%) in aree con bassa tensione cutanea, come i lobi orecchio.

Una crema che migliora la cicatrizzazione delle cicatrici

Gli effetti collaterali includono irritazione e iperpigmentazione.

Altri metodi di terapia

Altri metodi di studio limitati di trattamento includono la somministrazione intrafocale di verapamil, fluorouracile, bleomicina e interferone alfa-2b. Sebbene tutti abbiano risultati comparabili o talvolta superiori alle iniezioni di corticosteroidi e al rivestimento di silicone, la terapia cheloide ottimale rimane incerta. Le combinazioni di terapia erano più elevate rispetto agli approcci individuali.

Verapamil intra-focale (2,5 mg / ml) in combinazione con un rivestimento siliconico ha ridotto la ricorrenza del cheloide del 90% dopo 18 mesi.

Il fluorouracile intra-focale (50 mg / ml, due o tre volte alla settimana) comprime in modo sicuro i cheloidi, evitando l'atrofia tissutale e la telangiectasia, che possono verificarsi con ripetute iniezioni di corticosteroidi. La combinazione di corticosteroidi e fluorouracile riduce gli effetti collaterali dei corticosteroidi. Rare complicazioni derivanti dall'uso di fluorouracile possono includere iperpigmentazione e ulcerazione della ferita.

L'interferone alfa-2 alfa-2b ha ridotto le dimensioni dei cheloidi del 50% per nove giorni, che si sono dimostrati superiori ai corticosteroidi intracellulari. L'interferone alfa-2b è anche più efficace dei corticosteroidi per prevenire la recidiva dei cheloidi dopo la rimozione. I problemi principali sono il dolore e i costi dell'iniezione.

La radioterapia dopo l'escissione cheloide è un'opzione molto più controversa. Può rappresentare un rischio di inibizione della crescita locale nei bambini e, possibilmente, nel successivo cancro. Le dosi normali vanno da 1.500 a 2.000 felici per 5-6 sedute dopo l'intervento. La maggior parte dei medici considera le radiazioni come l'ultima risorsa per il trattamento dei cheloidi che non corrispondono a tutti gli altri approcci.

3 trattamenti domiciliari

Molti pazienti usano la vitamina E topica (alfa-tocoferolo), sperando che le sue proprietà antiossidanti possano prevenire le cicatrici. Tuttavia, ci sono poche prove che ciò sia benefico e alcuni pazienti sviluppano una dermatite da contatto che può ritardare la guarigione. Nella fase iniziale, la vitamina E può anche ridurre la resistenza alla trazione della cicatrice e il suo uso deve essere interrotto.

Un'altra opzione sono i gel locali con estratto di cipolla, ma gli studi clinici limitati non hanno dimostrato alcun miglioramento clinico in altezza della cicatrice, eritema o prurito. Gel Kontraktubeks contiene estratto di cipolla con eparina, che si ritiene contribuisca al riassorbimento della cicatrice. Sebbene uno studio abbia confrontato questo prodotto con i corticosteroidi, un altro ha dimostrato che era inefficace nel migliorare la cicatrice e il prurito.

Unguento idratante per bruciare contiene diverse erbe con betazitosterolo, che fornisce idratazione e possibili benefici per la guarigione delle ferite.

Tutti questi prodotti disponibili in commercio sono più adatti per l'uso profilattico, perché è improbabile che siano in grado di invertire cicatrici ipertrofiche e cheloidi di lunga data.

Metodi di trattamento per cicatrici ipertrofiche

Le cicatrici ipertrofiche sono un tipo di cicatrici che si verificano durante l'eccessiva formazione di tessuto connettivo nel processo di guarigione della ferita. C'è un gran numero di moderni metodi medici e cosmetici per eliminare le cicatrici ipertrofiche.

Le cause della formazione di cicatrici ipertrofiche

I prerequisiti per la formazione delle cicatrici ipertrofiche sono varie complicazioni del processo di cicatrizzazione delle ferite, ad esempio lo stiramento della cicatrice, i processi infiammatori. In questi casi, vi è una graduale attivazione dei fibroblasti, si formano cellule attive, in cui la sintesi del collagene viene effettuata ad un livello elevato. Sullo sfondo di una diminuzione della produzione di collagenasi (un enzima speciale che distrugge il collagene), la formazione di collagene supera la sua rottura, che porta allo sviluppo della fibrosi tissutale e alla comparsa di cicatrici ipertrofiche.

Le cicatrici ipertrofiche sono spesso definite cicatrici cheloidi. L'unica differenza è che l'area delle cicatrici ipertrofiche non supera la superficie della ferita e in alcuni casi le cicatrici cheloidi possono crescere in modo significativo, andando oltre i limiti della ferita.

Leggi di più sulle cicatrici cheloidi qui.

Come evitare la formazione di cicatrici ipertrofiche

La prevenzione tempestiva aiuterà a prevenire la formazione di cicatrici ipertrofiche. Le persone che hanno una predisposizione alla formazione di cicatrici grossolane, devono evitare un intervento chirurgico o scegliere un intervento chirurgico minimamente invasivo con un numero e una dimensione minimi di incisioni chirurgiche.

Se è impossibile fare a meno dell'intervento chirurgico, allora il medico dovrebbe cucire tutte le ferite chirurgiche con la tensione minima della pelle. È auspicabile che le incisioni chirurgiche non vengano applicate sulla superficie delle articolazioni o sulla parte centrale del seno, poiché queste aree della pelle sono più sensibili alla fibrosi.

Scopri le cause delle cicatrici sul viso e sul corpo.

I principali metodi di trattamento delle cicatrici ipertrofiche

Ci sono i seguenti modi principali per eliminare le cicatrici ipertrofiche dalla superficie del corpo o del viso:

  • Farmaci.
  • Fisioterapia o fisica.
  • Radioterapia
  • Procedure cosmetiche

Trattamento farmacologico

La tecnica include l'uso dei seguenti strumenti:

  • Immunomodulatori.
  • Corticosteroidi.
  • Farmaci che influenzano la formazione di collagene.

Il modo più popolare per sbarazzarsi di cicatrici ipertrofiche è la terapia steroidea.

I corticosteroidi riducono la formazione di tessuto cicatriziale e la sintesi di collagene, glucosaminoglicani e mediatori dell'infiammazione, inibiscono la proliferazione dei fibroblasti durante la guarigione delle ferite.

Per eliminare le cicatrici, viene utilizzato anche il triamcinolone acetato, che viene iniettato nella regione delle cicatrici ipertrofiche con un intervallo periodico di 4-6 settimane. Nel trattamento delle cicatrici ipertrofiche, vengono anche usati farmaci topici a base di corticosteroidi, che sono superficialmente e localmente applicati alle cicatrici.

Il paziente deve tenere presente che l'uso di corticosteroidi è irto di numerosi effetti collaterali negativi e complicanze, come:

  • Teleangiectasia (formazione di vene varicose).
  • Atrofia della pelle (assottigliamento e invecchiamento esterno della pelle).
  • Violazione della pigmentazione della pelle.

Pertanto, prima di utilizzare il trattamento medico delle cicatrici, è necessario consultare uno specialista che selezionerà il farmaco e il dosaggio ottimali.

Il classico mezzo per eliminare le cicatrici ipertrofiche è la ialuronidasi, che fende efficacemente l'acido ialuronico, che è una sostanza attiva cementante per i tessuti connettivi, che facilita notevolmente i processi di movimento dei fluidi nello spazio interstiziale, riduce il gonfiore dei tessuti, ammorbidisce le cicatrici e le rende più piatte, levigate e previene formazione di cicatrici ipertrofiche. La ialuronidasi è ottenuta dai testicoli del bestiame.

La soluzione finita di ialuronidasi viene iniettata vicino alla zona interessata per via sottocutanea o sotto una cicatrice ipertrofica. La frequenza ottimale di iniezioni - dopo 1 giorno o ogni giorno, il corso del trattamento con ialuronidasi è da 6 a 15 o più iniezioni del farmaco. Se necessario, i cicli ripetuti di trattamento sono condotti con un intervallo di 1,5-2 mesi.

Buoni risultati nel trattamento delle cicatrici ipertrofiche sono dati dal farmaco Longidase, che è un composto chimico attivo poliossidonio con hioluronidasi. La longidasi per il trattamento delle cicatrici ipertrofiche viene somministrata con 2 metodi:

Per il trattamento delle cicatrici ipertrofiche e la prevenzione del loro aspetto, l'uso è fatto di Contractubex: un unguento curativo con un forte effetto anti-infiammatorio, riducendo la proliferazione cellulare. L'unguento è usato per trattare:

  • Postumi e cicatrici post-operatorie, inclusi cheloidi e ipertrofici.
  • Smagliature (strie), manifestate dopo il parto.
  • Cambiamenti ormonali o improvvisi cambiamenti di peso nel lato negativo (positivo).

Un altro farmaco efficace è la crema Kelofibraz. Leggi anche l'articolo sul trattamento delle cicatrici con creme, unguenti e gel.

Trattamento fisioterapico delle cicatrici

Il trattamento fisioterapico delle cicatrici ipertrofiche include le seguenti tecniche:

  • L'uso di medicazioni occlusive (ermetiche).
  • Criochirurgia.
  • Laser terapia.
  • Escissione della cicatrice
  • Elettroforesi.
  • Terapia di compressione

Il nuovo metodo di trattamento delle cicatrici ipertrofiche e cheloidi è considerato terapia con interferone in combinazione con l'escissione chirurgica delle cicatrici: l'interferone viene iniettato nella linea di sutura, che si forma durante l'escissione chirurgica, che aiuta a prevenire la ricorrenza della fibrosi.

Per il trattamento delle cicatrici ipertrofiche vengono utilizzate placche in silicone e medicazioni in silicone obturiruyuschie. Tuttavia, l'efficacia di questa tecnica, soggetta all'uso di medicazioni 24 ore al giorno per 1 anno, è stata registrata solo in un terzo dei pazienti.

La criochirurgia è l'uso di azoto liquido, che colpisce il canale del microcircolo e provoca l'eliminazione delle cellule attraverso la formazione di cristalli intracellulari. In alcuni casi, per ottenere un risultato ottimale, sono sufficienti 1-3 sessioni di congelamento e scongelamento in media per 10-30 secondi.

I pazienti devono tenere presente che la criochirurgia è una procedura piuttosto dolorosa che può provocare la depigmentazione della pelle. Una tecnica più efficace è considerata l'uso combinato di crioterapia e farmaci (ad esempio, corticosteroidi).

Informazioni sulla rimozione della cicatrice laser su video

Radioterapia

L'essenza del metodo della terapia a raggi X (raggi di Bucca) è l'impatto sull'area del tessuto connettivo con radiazioni ionizzanti, che provoca la distruzione di fibroblasti e collagene. Controindicazioni per la nomina di radioterapia sono le malattie dei reni e del fegato, la presenza di dermatiti e scompensi dei processi di circolazione del sangue.

L'irradiazione con fascio di elettroni è considerata una tecnica più sicura rispetto ai raggi X (radioterapia). La radiazione di elettroni agisce in modo più uniforme e il rischio di deformare o danneggiare tessuti e cellule viene ridotto al massimo.

Nell'80% dei casi, l'uso del fascio di elettroni consente di sbarazzarsi delle cicatrici, la radioterapia è un metodo più efficace rispetto all'assunzione di corticosteroidi, adatto a quei pazienti che non sono soddisfatti del dolore delle iniezioni di steroidi.

Per quanto riguarda il rischio di tumori maligni a causa di radiazioni ionizzanti, non sono stati registrati casi simili. Tuttavia, il periodo di osservazione medica dei pazienti non era abbastanza lungo - meno di 2 anni.

Procedure cosmetiche

Per eliminare le cicatrici ipertrofiche, vengono utilizzate le seguenti procedure cosmetiche:

  • Peeling chimico.
  • Microdermoabrasione.

I peeling chimici stimolano la reazione di difesa del corpo, a seguito della quale vengono attivati ​​i processi di produzione dell'acido ialuronico, così come il collagene e l'elastina, aumentando il tono e l'elasticità della pelle e il suo sollievo viene livellato. Il peeling chimico è più spesso usato per trattare la pelle del viso, ma sono possibili anche altre aree del corpo - collo, mani, décolleté, glutei, cosce e schiena.

La microdermoabrasione (o micro-macinazione), come qualsiasi altro peeling, innesca il rinnovamento della pelle, stimola la produzione di collagene ed elastina. Passare lunghi cicli di microdermoabrasione permette al paziente di liberarsi di cicatrici e cicatrici profonde (compresa l'acne post), così come le smagliature, la microdermoabrasione può essere un'alternativa al peeling chimico per quei pazienti che hanno controindicazioni individuali ad esso.

Quando si lavora con cicatrici ipertrofiche che non hanno una tendenza alla ricaduta, le tecniche cosmetologiche (peeling chimici e microdermoabrasione) possono dare un significativo risultato estetico notevole.

effetto

Uno dei criteri principali per il successo nel trattamento delle cicatrici ipertrofiche è il momento della procedura medica selezionata: più giovane è la cicatrice ipertrofica, maggiore è la probabilità del paziente di eliminarla.

Se l'età della cicatrice ipertrofica non supera i 12 mesi, praticamente tutti i metodi di trattamento delle cicatrici ipertrofiche garantiranno il risultato ottimale, mentre lavorando con cicatrici grossolane più vecchie (più di 12 mesi), saranno efficaci solo i metodi di trattamento più aggressivi:

  • Asportazione chirurgica.
  • Corticosteroidi iniettabili.
  • Radioterapia (terapia di Bucca).

Informazioni sul trattamento delle cicatrici atrofiche leggere qui.

Caratteristiche della formazione di cicatrici ipertrofiche e loro rimozione

La cicatrice ipertrofica è un tipo di cicatrice, che si forma a causa della produzione intensiva di tessuto connettivo nel processo di guarigione. Tali difetti si verificano a seguito di lesioni improprie eccessive della pelle.

Qual è il codice ICD-10?

Le cicatrici ipertrofiche si verificano nel processo di guarigione delle ferite, quando a causa di vari motivi si verifica un eccessivo lavoro del tessuto connettivo. Sono un difetto estetico e portano disagio fisico. La foto su Internet presenta vari tipi di tali cicatrici. Il codice su ICD 10 - L 91.

Cause di formazione e sintomi

Alcune cause contribuiscono alla comparsa di una cicatrice ipertrofica. Questi includono i seguenti:

  • processo infiammatorio nel trattamento delle ferite;
  • effetti fisici o meccanici sulle ferite;
  • allungando la cicatrice.

Le lesioni precedenti, come una grave ustione, una complicata operazione chirurgica o un appello a un chirurgo plastico, contribuiscono all'aspetto. Spesso, dopo che un bambino è nato attraverso un taglio cesareo, si verifica anche questo danno alla pelle.

Differenza da cheloide

Poiché la natura dei processi è la stessa, la cicatrice ipertrofica è simile al cheloide. La loro differenza significativa è che i primi si trovano sulla superficie della ferita e non sono portati oltre i suoi perimetri, mentre il gruppo di cheloidi ha la sua peculiarità di crescere e andare oltre i confini della ferita. La descrizione e le caratteristiche comparative delle cicatrici ipertrofiche e cheloidi sono riportate nella tabella seguente.

incapacità di adattamento;

Metodi di trattamento

Se ricevi ferite, ustioni o tagli profondi, devi curare la ferita. Il taglio fresco può essere spalmato con vaselina più volte al giorno, previene la formazione di cicatrici. Nel tempo, la ferita risultante deve essere adeguatamente trattata per prevenire la formazione di cicatrici di questo tipo. In caso di vecchie cicatrici ipertrofiche, si raccomanda di utilizzare mezzi e procedure efficaci che contribuiranno a ridurli.

Famosi tra loro sono:

  • farmaci (corticosteroidi, immunomodulatori e farmaci che contribuiscono alla formazione di collagene);
  • radioterapia;
  • fisioterapia (uso di medicazioni ermetiche, laser, escissione, elettroforesi, terapia compressiva);
  • Procedure del cosmetologo, che mirano alla rimozione esterna del difetto (peeling, mezoroller e laser).

Il trattamento delle cicatrici ipertrofiche, la cui formazione non supera un anno, è più facile da eseguire e passa senza conseguenze gravi, a differenza di quelle obsolete. Per le formazioni più vecchie dovrà utilizzare una varietà di metodi cosmetici e chirurgici per sbarazzarsi di loro.

La terapia steroidea è considerata un buon metodo di trattamento. I corticosteroidi possono rendere il tessuto cicatriziale molto più piccolo, riducendo i livelli di collagene nel sito di lesione. Ma ci sono controindicazioni. I corticosteroidi possono causare la pigmentazione della pelle e l'aspetto delle vene dei ragni.

Tra i farmaci e gli unguenti, il gel Kontraktubex è il più noto, che ha un forte effetto anti-infiammatorio e mira a ridurre la proliferazione cellulare. Può essere utilizzato per il trattamento di cicatrici ipertrofiche ottenute dopo le ustioni o operazioni, nonché da smagliature dopo la gravidanza. Anche il diprospan, prodotto sotto forma di sospensioni per iniezione endovenosa, dà buoni risultati.

È possibile rimuovere

La rimozione delle cicatrici ipertrofiche è una decisione seria e responsabile. È necessario farlo quando altri metodi sono inefficaci, a condizione che l'istruzione porti disagi fisici e interferisca con la normale attività della vita. In tali casi, le operazioni vengono eseguite il prima possibile. La scelta del metodo dipende dalla decisione del paziente e dalle indicazioni mediche. Se non c'è urgente necessità di un intervento urgente, il chirurgo attende la maturazione definitiva del tessuto cicatriziale e esegue l'operazione in 1-2 anni.

La possibilità di misure correttive e di prevenzione

Sviluppato molti modi per correggere e rimuovere le cicatrici ipertrofiche. Il metodo di eliminazione è scelto dal paziente, ascoltando le raccomandazioni del medico e le indicazioni mediche: mesoterapia, laser terapia, ecc. Per evitare un intervento chirurgico, ti consigliamo di aderire alle raccomandazioni per prevenire la comparsa di formazioni sgradevoli:

  • dopo aver ricevuto eventuali lesioni, assicurarsi di trattarlo con soluzioni e agenti antibatterici;
  • se nel corso del tempo la ferita continua a ferire, è necessario consultare un medico per prevenire l'infezione;
  • Puoi usare rimedi popolari fatti in casa che aiutano a dissolvere le ferite in modo che non si sviluppino in quelle grandi.

Se si osservano le condizioni necessarie per la prevenzione e il controllo delle cicatrici ipertrofiche, è possibile ridurre il rischio di comparsa e crescita. Alla fine, dopo il danno può rimanere un punto appena visibile come un brufolo o una talpa sul viso. E non dovrai ricorrere alla terapia cardinale.

Le caratteristiche si liberano delle cicatrici ipertrofiche

Succede che le cellule della pelle sono troppo attivamente impegnate nella rigenerazione nel processo di cicatrizzazione di una ferita o di una sutura postoperatoria. Se c'è un eccesso di collagene, il gel da cicatrici e cicatrici "Kontraktubeks" aiuta a far fronte a questa fastidiosa imperfezione della pelle. È possibile prevenire tali difetti estetici?

Perché è un tipo di cicatrice chiamata "ipertrofica"

La razionalità di tutto ciò che esiste sulla terra si riflette in una semplice frase: "piccolo è cattivo, troppo è troppo cattivo, meglio quando tutto è in moderazione". Il corpo umano non segue sempre questa regola non scritta. Questo accade con punti postoperatori, ferite, segni dell'acne e morsi. Il processo di guarigione non va sempre liscio (letteralmente e figurativamente). Varie infiammazioni nella cicatrice, il suo allungamento causano un'eccessiva formazione di tessuto connettivo. Le fibre riempiono la ferita e parte di questa massa sporge sopra la superficie della pelle.

L'aspetto di una cicatrice densa dal "punto di vista" del corpo è una benedizione, perché il danno è chiuso, il pericolo di perdita di sangue e la penetrazione dell'infezione non minaccia più. Irregolarità, urti sulla pelle riducono le sue proprietà estetiche, quindi c'è la necessità di rimuovere la cicatrice sporgente. Il suo nome - "ipertrofico" - è formato dal prefisso "iper", che significa "eccesso", e dalla parola greca trophos ("cibo").

Foto e trattamento delle cicatrici ipertrofiche

La cicatrice ipertrofica è un tipo di tessuto cicatriziale caratterizzato da un eccesso di fibre fibrose. La superficie della cicatrice è sopra il livello della pelle. Il tessuto cicatriziale fresco ha un colore significativamente diverso dalla pelle circostante e il vecchio diventa gradualmente simile.

A differenza di tutti gli altri tipi di cicatrici, l'ipertrofia del tessuto connettivo non è solo un difetto estetico, ma dà dolore e può limitare la mobilità delle articolazioni. Per questo motivo, si consiglia di rimuovere le cicatrici cheloidi, soprattutto dal collo.

Suggerimento: Per diagnosticare e selezionare la terapia appropriata, è necessario contattare un cosmetologo, un dermatologo e, se il caso è grave, un chirurgo estetico.

Cause e meccanismo di educazione

Le cause della comparsa di una cicatrice ipertrofica sono gravi, danni profondi alla pelle e processi che si verificano in una tale ferita, come l'infiammazione.

Il meccanismo di formazione della cicatrice è innescato dai leucociti che arrivano nel sito della lesione. Le citochine prodotte da loro stimolano la produzione di collagene da parte dei fibroblasti. Poiché il danno della pelle è significativo (brucia, ferita), la produzione di collagene è piuttosto elevata, ci sono molti fibroblasti attivi. Tutto ciò, sullo sfondo di un ridotto livello di collagenasi (un enzima per la distruzione delle fibre di collagene), porta alla formazione di una grande quantità di tessuto connettivo, cioè appare una cicatrice ipertrofica.

Le cicatrici ipertrofiche appartengono al gruppo dei cheloidi, poiché i processi che portano alla formazione di tali cicatrici sono simili. Ma le cicatrici cheloidi sono caratterizzate da una formazione ancora più intensa di collagene, ci sono molti giovani fibroblasti in esse e il processo di formazione del tessuto connettivo si estende oltre la ferita.

Sintomi, aspetto e caratteristiche

Per scegliere il giusto trattamento, è importante che il paziente sappia quale tipo di cicatrice sia. A seconda della manifestazione e dei sintomi, le cicatrici ipertrofiche sono di tre tipi:

  1. Il primo tipo sono cicatrici ipertrofiche, caratterizzate da sintomi lievi. Il disagio associato alla cicatrice è debole o assente. C'è una leggera protrusione sopra il livello della pelle, gradualmente l'ipertrofia può passare, 2-3 mesi dopo l'infortunio.
  2. Le cicatrici del secondo tipo sono caratterizzate da manifestazioni cliniche più pronunciate. La cicatrice è più luminosa, il paziente lamenta dolore, la cui intensità non diminuisce col tempo. L'ipertrofia della cicatrice non passa, cioè, a differenza del primo tipo, una tale cicatrice non può diventare completamente normotropica, forse parzialmente.
  3. Il terzo tipo di cicatrici ipertrofiche sarà con i sintomi più brillanti. Cioè, la cicatrice sarà molto ipertrofica, con sensazioni dolorose pronunciate - che sarà la principale lamentela dei pazienti.

Nella fase di guarigione delle ferite, è già possibile determinare quale sarà la cicatrice, ipertrofica, atrofica, cheloide o normotropica. Se la ferita non è grande e la guarigione è normale, allora la cicatrice sarà probabilmente normotropica, cioè la fibrosi del tessuto non andrà oltre la ferita e la cicatrice non sorgerà sopra la pelle. Ma con gravi ferite e lesioni, l'infiammazione e il dolore accompagnano la guarigione e appare una cicatrice ipertrofica. Soprattutto sul corpo umano ci sono luoghi con un alto grado di rischio di cicatrici ipertrofiche. Di norma, la cicatrice normotropica sarà dove c'è un buon apporto di sangue. E per le cicatrici ipertrofiche luoghi favorevoli dove la pelle mobile, per esempio, la pelle del collo e delle articolazioni.

Tutti i tipi di cicatrici ipertrofiche sono un fenomeno spiacevole, ma non dovresti preoccuparti, possono essere corretti in termini estetici e puoi sbarazzartene, qualunque essi siano, del primo, del secondo o del terzo tipo.

Suggerimento: Il trattamento di questo tipo di problemi della pelle comportava un estetista. Sia gli adulti che i bambini si rivolgono a questo specialista.

Come evitare problemi?

Un numero di pazienti ha una predisposizione genetica alla comparsa di cicatrici ipertrofiche. Come prevenzione, queste persone hanno bisogno di monitorare le loro ferite o ustioni con molta attenzione e di prendersene cura in modo responsabile.

È auspicabile evitare varie operazioni, ma se la chirurgia è inevitabile, il chirurgo dovrebbe chiudere la ferita con una tensione minima e fare una sutura molto pulita. Solo allora un paziente con una predisposizione per le cicatrici ipertrofiche svilupperà una cicatrice esteticamente accettabile.

Come sbarazzarsi dei difetti?

Nella medicina moderna e cosmetologia, ci sono molti mezzi e metodi per rimuovere o fare cicatrici ipertrofiche discreto. Ecco i più comuni:

  1. Se la cicatrice non è ancora completamente formata, l'effetto è dato dai corticosteroidi. Il farmaco viene iniettato nel tessuto cicatriziale, con la sua azione riduce l'attività dei fibroblasti e sopprime la sintesi del collagene. Di conseguenza, la cicatrice è attenuata, appiattita, prurito e l'infiammazione scompare. Il corso di applicazione include diverse iniezioni, con intervalli di due settimane. Ma l'uso di questo metodo è limitato dal fatto che l'uso a lungo termine potrebbe avere effetti collaterali. Ad esempio, atrofia o alleggerimento della pelle, acne steroidea. In rari casi, il ciclo mestruale può essere disturbato o può comparire ipertricosi. Per ridurre il rischio di effetti collaterali, i farmaci vengono diluiti 2-5 volte e abbreviati la durata del trattamento. Iniezioni di corticosteroidi vengono spesso utilizzate dopo criodistruzione o dopo resurfacing laser.
  2. Crioterapia - trattamento di cicatrici con azoto liquido. L'essenza della tecnica nell'esposizione a breve termine della cicatrice all'azoto liquido, mentre la temperatura nella zona trattata è notevolmente ridotta e le cellule superficiali subiscono degenerazione. Dopo questo, il sito di esposizione viene pulito e viene somministrata un'iniezione per stimolare l'attività dei fibroblasti. Il farmaco avvia la sintesi del collagene, sotto la supervisione di specialisti, la ferita guarisce e si ottiene un effetto esteticamente corretto e poco appariscente.
  3. La ialuronidasi si riferisce anche a farmaci che inibiscono la divisione e l'attività delle cellule del tessuto connettivo ed è ampiamente usata per trattare cheloidi e cicatrici ipertrofiche. L'introduzione del farmaco con ialuronidasi viene effettuata per via sottocutanea, accanto al tessuto cicatrizzato. Il meccanismo di azione del farmaco si basa sulla capacità della ialuronidasi di distruggere l'acido ialuronico, che, in grandi quantità, è contenuto nella sostanza intercellulare del tessuto. Di conseguenza, aumenta la permeabilità dei vasi sanguigni e dei tessuti, questo porta ad una diminuzione dell'edema, del rammollimento e dell'appiattimento della cicatrice. Pungere la droga non dovrebbe ogni giorno e un giorno. La durata del corso è anche individuale, da sei a quindici iniezioni.
  4. La correzione chirurgica comporta l'escissione degli innesti di pelle cicatriziale o cosmetica. Di conseguenza, invece di una vecchia cicatrice, ne appare una nuova, ma più corretta dal punto di vista cosmetico, e il suo processo di guarigione può essere controllato. Questi sono metodi piuttosto radicali per sbarazzarsi di cicatrici, gli esperti consigliano di ricorrere a loro solo quando l'altra terapia non salva. Tuttavia, questi modi di affrontare le cicatrici sono molto richiesti e danno buoni risultati.
  5. Il metodo di radioterapia è anche usato nel trattamento delle cicatrici. In questo caso, gli strati superficiali del tessuto guarito sono sottoposti a raggi X, questo porta alla distruzione delle fibre di collagene, e quindi si ottiene un equilibrio, cioè non c'è eccessiva formazione di tessuto fibroso.
  6. Il peeling chimico e le procedure di microdermoabrasione forniscono risultati eccellenti nel trattamento di piccole cicatrici ipertrofiche non ricorrenti.
  7. È inoltre possibile utilizzare cerotti o bende in silicone a pressione. Questo metodo non è popolare perché l'effetto è raggiunto dopo un lungo periodo (circa un anno) e in circa un terzo dei pazienti.
  8. Il metodo più comune per il trattamento dei difetti della pelle è il laser resurfacing o la rimozione della cicatrice laser. Laser di erbio e anidride carbonica vengono utilizzati per rimuovere il tessuto connettivo in eccesso. L'effetto è ottenuto grazie all'effetto del raggio laser sugli strati superficiali della cicatrice. Come risultato dell'esposizione al laser, aumenta la sintesi delle fibre di collagene e l'attività dei fibrociti.

Il costo di queste procedure è diverso, ad esempio, il trattamento delle cicatrici cheloidi e ipertrofiche con l'aiuto del resurfacing laser avrà un costo compreso tra 3.000 e 6.000 rubli per procedura, e potrebbero essere necessarie diverse. L'escissione della cicatrice e l'imposizione di una sutura estetica corretta possono costare 1000 rubli e 25.000 - 30.000 rubli, tutto dipende dalle dimensioni, dalle condizioni della cicatrice, da cheloidi o normotropi e così via. Le politiche dei prezzi nelle cliniche di medicina estetica a volte differiscono di un ordine di grandezza, quindi il costo finale di una procedura è individualizzato. Molto più economico costerà l'uso di gel da cicatrici o rimedi popolari. Ma, tali risultati possono essere raggiunti se tutto è fatto correttamente:

Quale medico ti aiuterà?

Il chirurgo estetico o cosmetologo si occupa dell'eliminazione di tali problemi. Tutti i metodi funzionano e danno i loro risultati. Ma prima di iniziare il trattamento, dovresti consultare uno specialista. Diverse tecniche hanno i loro pro e contro, per evitare effetti collaterali, dovrebbero essere responsabili per questo. Il medico, sulla base delle controindicazioni delle procedure e delle caratteristiche individuali del paziente, selezionerà un metodo adatto o diversi e aiuterà a evitare effetti collaterali.

Ti saremo molto grati se lo voterai e lo condividerai sui social network.

Cause della cicatrice ipertrofica e trattamento della cicatrice

Durante l'intervento, si possono formare cicatrici durante l'esposizione della pelle. Di solito sono morbidi e quasi impercettibili, ma in alcuni casi, la cicatrice è in grado di sollevarsi forte sopra la pelle, avere urti e sembrare ruvida. Questo tipo di difetto è stato chiamato una cicatrice ipertrofica. E se non infastidisce gli uomini più spesso, allora le donne solitamente soffrono di disagio.

Le cicatrici sono di diversi tipi e se confrontate, le cicatrici ipertrofiche non solo danno dolore, ma possono anche limitare la mobilità della parte del corpo su cui sono state formate. Questo è il motivo per cui tutti gli esperti consigliano di rimuoverli.

Cause di

La causa della formazione della cicatrice ipertrofica è un grave e grave danno alla pelle, così come il processo infiammatorio che inizia nella ferita. Si forma una cicatrice in seguito all'esposizione ai leucociti, che entrano immediatamente nel sito della lesione.

Le citochine che si formano a causa di ciò influenzano la comparsa di collagene da parte dei fibroblasti e, a causa del fatto che il danno è grave, il collagene viene prodotto in grandi quantità, mentre la quantità di fibroblasti attivi viene ridotta. Come risultato di una mancanza di collagenasi, si forma un sacco di tessuto connettivo, in altre parole, appare una cicatrice ipertrofica.

Questo tipo di difetto appartiene al gruppo cheloide, solo le cicatrici cheloidi derivano da una produzione ancora maggiore di collagene, quindi il luogo della loro formazione può anche essere il tessuto intorno alla ferita.

Le principali differenze della cicatrice ipertrofica da cheloide:

  • la cicatrice cheloide si estende oltre la ferita;
  • al sito della lesione, la pelle è tesa e pruriginosa;
  • il colore della cicatrice ipertrofica è da incolore a rosa, e il cheloide ha un colore ricco;
  • dopo un po 'di tempo la cicatrice ipertrofica comincia ad appiattirsi e il cheloide non regredisce.

Tipi di cicatrici

Ci sono molti tipi di cicatrici, ma possono essere identificate solo nella fase di guarigione. Le cicatrici sono:

  • normotroficheskie;
  • ipertrofica;
  • atrofica;
  • cheloidi.

Con una ferita superficiale, la guarigione inizia rapidamente, quindi in questo caso la cicatrice sarà normotropica, in altre parole, la fibrosi del tessuto connettivo non andrà oltre la ferita e la cicatrice sarà a malapena visibile. In caso di grave danno con la sindrome del dolore durante la guarigione, la cicatrice si chiamerà ipertrofica. Di solito, una cicatrice normotropica appare dove c'è una buona circolazione del sangue, ma il secondo tipo è formato in aree sedentarie.

Una cicatrice atrofica si forma sotto il livello della ferita, cioè affonda un po ', ad esempio, questo tipo di difetto appare sul sito di acne. E le cicatrici cheloidi assomigliano a un grande tumore, perché è molto oltre i limiti del danno. Molto spesso, questo tipo di cicatrici appare negli adolescenti che hanno un alto rischio di lesioni a causa di uno stile di vita a rotazione, anche nei giovani, la pelle è più elastica e crea una grande tensione durante la guarigione.

Tutti questi tipi di cicatrici sono curabili, quindi non prenderli come un grosso problema, ora sono suscettibili di correzione estetica.

Tipi di trattamento

La medicina moderna ha sviluppato un gran numero di trattamenti. I più comuni sono:

  1. Trattamento farmacologico
  2. Fisioterapia.
  3. Radioterapia
  4. Intervento chirurgico
  5. Trattamento cosmetico

Il trattamento farmacologico comporta l'eliminazione di una cicatrice con farmaci. Il principale farmaco in trattamento è ormoni steroidei. Il farmaco è in grado di ridurre l'attività dei fibroblasti, riducendo così il livello di collagene e ferma anche il processo infiammatorio. Il farmaco a base di triamcinlon viene iniettato direttamente nel tessuto interessato. Dopodiché, dovresti applicare farmaci che aumentano l'immunità. Quando la cicatrice inizia a ridursi, l'interferone viene iniettato nella linea di sutura in modo che non ci sia recidiva.

La parte successiva del trattamento farmacologico è costituita da enzimi. Abbattono l'acido ialuronico, che aiuta a migliorare la circolazione del sangue e il gonfiore comincia a diminuire. Allo stesso tempo, la cicatrice diventa elastica. Successivamente, viene introdotto Fermencol. E lo stadio finale del trattamento è il gel per uso esterno di Contractubex, che ha un effetto antinfiammatorio e rigenerante.

Per curare la cicatrice ipertrofica, i medici prescrivono la fisioterapia, che può includere le seguenti procedure:

  • terapia compressiva, consiste nella pressione sulla cicatrice per migliorare il suo aspetto e fermare la crescita, allo stesso tempo, durante la pressione, il processo metabolico nei tessuti interessati viene disturbato e si verifica regressione;
  • gel e piastre di silicone devono essere messi sulla cicatrice e schiacciano i capillari, il che aiuta a ridurre il collagene;
  • la crioterapia può migliorare la condizione del tessuto interessato;
  • la terapia laser aiuta a ridurre il livello di collagene, la cicatrice diventa elastica e diventa morbida;
  • elettroforesi;
  • fonoforesi;
  • galvanoforez.

Per quanto riguarda la radioterapia nel trattamento della cicatrice ipertrofica, allora c'è un problema controverso. Secondo i risultati dello studio, nella maggior parte dei pazienti dopo il trattamento con cicatrice con questo metodo, è apparso di nuovo. Per ottenere l'effetto, la radioterapia dovrebbe essere fatta come segue:

  • elaborare il tessuto con una soluzione di enzimi proteolitici;
  • rimuovere chirurgicamente il difetto;
  • l'uso della radioterapia.

Il trattamento chirurgico è usato raramente perché il rischio di recidiva è alto. La maggior parte degli specialisti usa un trattamento combinato basato sull'asportazione della cicatrice, e quindi l'uso di radiazioni e radioterapia, e successivamente vengono prescritti immunomodulatori e preparazioni steroidee.

Il trattamento cosmetico non ha lo scopo di eliminare completamente la cicatrice. L'estetista è in grado di correggere il difetto. C'è una condizione: la cicatrice dovrebbe essere completamente formata e non dovrebbe esserci alcun processo infiammatorio. Ad ogni paziente viene prescritto un regime terapeutico individuale.

prevenzione

In questo caso, è molto importante dedicare tempo alle misure preventive, perché contribuisce alla formazione di cicatrici poco appariscenti, che in seguito possono essere facilmente curate. È meglio fare prevenzione piuttosto che spendere tempo e denaro per risolvere il problema.

Le misure preventive includono:

  • se si è formata una ferita lacerata, contattare immediatamente un chirurgo che eseguirà il trattamento, asporterà i bordi irregolari e cucirà la sutura;
  • se la ferita è piccola, devi comunque andare dal medico, perché sarà in grado di dare consigli importanti sulla cura e sul trattamento.

Le cicatrici ipertrofiche causano sempre disagio, e quanto prima si inizia il trattamento, tanto più veloce e facile da eliminare. Devi scegliere un trattamento completo che sia efficace al 100%. Vale la pena ricordare che le cicatrici possono essere trattate più velocemente. Ma è meglio aderire alla prevenzione, e quindi nel caso di una ferita, il difetto sarà a malapena evidente.

Cicatrici ipertrofiche: le cause dell'apparenza e il metodo efficace di rimozione

Come risultato di lesioni (fisiche, chimiche, effetti della temperatura, ecc.) O operazioni, un ulteriore problema estetico appare nella cicatrice di una persona. Non sono pericolosi per la salute, tuttavia, queste formazioni sulla pelle causano disagio psicologico e rovinano l'aspetto, soprattutto se la loro localizzazione sono parti del corpo costantemente o quasi costantemente aperte (mani, collo, viso). Le cicatrici ipertrofiche, come i cheloidi, derivano dall'interruzione del normale processo di guarigione.

Cicatrici ipertrofiche - cause

Le cicatrici ipertrofiche sono il risultato di un'eccessiva formazione di tessuto connettivo nel processo di guarigione della zona della pelle danneggiata. La matrice extracellulare è responsabile della formazione di tutte le cicatrici. Nel caso di varie lesioni, i miofibroblasti, cercando di eliminare il danno tissutale, iniziano a "inviare" attivamente collagene, elastina e altre proteine ​​nella ferita, che portano alla formazione di cicatrici.

Se il normale processo di guarigione delle ferite è complicato dalla presenza di processi infiammatori o altri fattori sfavorevoli, il processo di sintesi del collagene inizia così attivo che si accumula troppa proteina, lo sviluppo della fibrosi tissutale, che si manifesta in cicatrici ipertrofiche e cheloidi.

La differenza tra cicatrici cheloide e ipertrofica è solo che le cicatrici ipertrofiche non crescono oltre la ferita, mentre le cicatrici cheloidi possono aumentare di dimensioni.

Smaltimento di cicatrici ipertrofiche - i principali metodi di trattamento

Per il trattamento delle cicatrici ipertrofiche utilizzate:

  1. Compressione (spremitura).
  2. Lastre di silicone
  3. Unguento.
  4. Farmaco (corticosteroidi).
  5. Crioterapia.
  6. Procedure cosmetiche: peeling, lucidatura laser, dermoabrasione, ecc.
  7. Hyaluronidase.
  8. Interferone in combinazione con l'escissione della cicatrice.
  9. Rimozione laser.
  10. Terapia a raggi X.
  11. Rimozione chirurgica (escissione).

Nel trattamento delle cicatrici ipertrofiche, la tempestività è molto importante. Prima si contatta uno specialista con un problema, maggiori sono le possibilità di risoluzione dei problemi. Se l '"età" della cicatrice non supera l'anno, è molto più facile farla sparire che dopo il suo "invecchiamento".

Il trattamento laser presso la Linline Clinic è il modo migliore per sbarazzarsi delle cicatrici ipertrofiche.

Quali sono i vantaggi della lucidatura laser prima di altri metodi di rimozione della cicatrice?

La tecnica del resurfacing laser, che viene utilizzata per rimuovere le cicatrici ipertrofiche presso la clinica Linline, è rivoluzionaria nel campo della rimozione della cicatrice. Nessuno dei metodi disponibili può fornire l'effetto che si ottiene con l'aiuto di apparecchiature laser utilizzate dagli specialisti della clinica. Il fatto è che ogni metodo di rimozione della cicatrice ha i suoi svantaggi, quindi:

  • unguenti, creme e altri metodi conservativi non forniranno un effetto pronunciato;
  • i peeling chimici sono pieni di disturbi della pigmentazione della pelle;
  • la rimozione chirurgica è una procedura invasiva, dopo la quale rimarranno tracce.

I vantaggi della rimozione laser delle cicatrici ipertrofiche presso la clinica Linline

  • un risultato pronunciato (minimizzazione della gravità della cicatrice - dopo il corso prescritto delle procedure, diventa impercettibile);
  • approccio individuale (il trattamento è selezionato in base alle caratteristiche individuali del caso del paziente);
  • effetto morbido (il laser fornisce una delicata levigatura della cicatrice);
  • promuovere il recupero della pelle (stimolazione della produzione di collagene ed elastina sotto l'influenza di un raggio laser, che porta ad un rapido e naturale rinnovamento dell'area trattata);
  • esclusività (la clinica Linline utilizza un metodo unico di trattamento con cicatrici leggere - nanoperforazione);
  • sicurezza (il laser colpisce delicatamente la pelle, un attento controllo dei parametri di radiazione evita gli effetti collaterali tipici di altre procedure).

Il trattamento più efficace in ciascun caso è selezionato dal medico. Il trattamento delle cicatrici mediante la medicina tradizionale non solo non fornirà l'effetto necessario, ma ritarderà anche il trattamento al medico, necessario per l'eliminazione efficace delle cicatrici ipertrofiche. Pertanto, è importante contattare uno specialista qualificato in tempo per massimizzare le possibilità di eliminare questo problema estetico.

Cicatrici cheloidi e ipertrofiche

Un certo numero di circostanze patologiche può portare alla formazione di cicatrici ipertrofiche e cheloidi sulla pelle umana. Che aspetto hanno? Qual è la differenza? Come rimuovere la cicatrice ipertrofica? Puoi leggere su questo e molte altre cose nel nostro articolo.

Qual è la cicatrice ipertrofica?

La medicina moderna significa con il termine formazione di cicatrice ipertrofica di una specifica lesione cutanea, durante la quale nel processo di guarigione si forma un tessuto connettivo in eccesso, sporgente al di sopra della superficie "zero" dell'epidermide intatta.

Le principali ragioni per la comparsa di un tale problema sono considerate gravi lesioni della pelle sullo sfondo di varie complicanze, accentuate dall'influenzare la localizzazione durante il trattamento e l'inasprimento delle ferite.

Foto - tipica cicatrice ipertrofica

In generale, l'ipertrofia strutturale non si estende oltre la superficie e l'area della ferita, sulla base della quale è stata formata. Nel tempo, la patologia non scompare, rimane stabile, ma diventa più scura. I tessuti connettivi superficiali e mediani, che coprono il danno principale, non hanno praticamente elasticità, il che predetermina una sensazione spiacevole quando si estende la pelle vicina, prurito regolare e talvolta una sindrome da dolore episodico.

A causa della mancanza di melanina nel tessuto connettivo e di una serie di altre sostanze, se esposte alla luce diretta del sole, così come nelle procedure di concia, tali coperture non cambiano la loro ombra, chiaramente si stagliano sullo sfondo della pelle intatta abbronzata.

Caratteristiche delle cicatrici cheloidi

Le cicatrici cheloidi sono il tipo più grave di cicatrici che si formano dopo un grave danno alla pelle di una persona. Strutturalmente, tali patologie sono una crescita simile al tumore del tessuto osseo connettivo fibroso che va oltre i limiti della lesione all'epidermide, agli strati intermedi e all'epitelio.

La formazione della cicatrice cheloide inizia diversi mesi dopo l'epitelizzazione di base della ferita. L'esatto meccanismo di formazione di tale problema non è chiaro, ma gli scienziati moderni lo associano alla presenza di predisposizione genetica e di alcuni fattori di rischio, in particolare la gravità della pigmentazione della pelle, le specificità della posizione del danno iniziale, l'inizio della pubertà attiva, la gravidanza, lo squilibrio ormonale sistemico.

Foto - cicatrice keloid

Talvolta il cheloide si forma anche dopo un danno minore, ma sullo sfondo di lesioni locali infettive croniche dell'epidermide, la presenza di malattie gravi associate, una significativa riduzione dell'immunità e così via.

Per quanto riguarda questo tipo di patologia, metodi di trattamento insufficientemente conservativi - solo una terapia complessa, inclusa l'escissione chirurgica, la compressione, la crioterapia e altre procedure, aiuterà a sbarazzarsi del problema.

Differenze cicatrici ipertrofiche da cheloidi

Nonostante il fatto che le cicatrici ipertrofiche appartengono alla classe cheloide generale dei processi patologici della pelle, ci sono differenze fondamentali tra di loro. Il più significativo:

  • Area di localizzazione Le cicatrici ipertrofiche non vanno oltre i confini delle ferite o altri danni alla pelle. Le cicatrici cheloidi inizialmente dopo l'inizio della crescita possono occupare una vasta area;
  • Stabilità. Dopo la fine del processo di epitelizzazione, le lesioni ipertrofiche non cambiano di dimensioni e rimangono stabili. Nel corso del tempo, le cicatrici cheloidi possono aumentare, occupare un'area crescente, estendersi alle aree vicine, comprese quelle incontrollate e imprevedibili;
  • La specificità del trattamento. La maggior parte delle cicatrici ipertrofiche sono suscettibili alla terapia conservativa. Per il trattamento dei cheloidi è necessario utilizzare tecniche chirurgiche;
  • Limiti di funzionalità. È vietato prendere il sole con cicatrici cheloidi, applicare su di esse un tatuaggio mascherante, eseguire le normali procedure cosmetologiche sulla pelle a causa degli alti rischi di deterioramento dell'epidermide, dell'epitelio;
  • Processi tumori. In determinate circostanze, le cicatrici cheloidi possono degenerare in tumori benigni e maligni, in contrasto con le patologie ipertrofiche, che agiscono solo come imperfezioni della pelle estetica.

Sembrano cicatrici ipertrofiche e cheloidi nella foto:

Le ragioni per la formazione di educazione patologica

Le cause comuni della formazione di cicatrici ipertrofiche e cheloidi sono:

  • Danni profondi alla pelle in seguito a lesioni da taglio del piercing, incidenti stradali e altre situazioni estreme;
  • Gravi ustioni;
  • Una varietà di malattie della pelle che causano la formazione di lesioni sull'epidermide;
  • Malattie infettive sistemiche, sia batteriche che virali;
  • Patologie croniche gravi, le cui manifestazioni secondarie sono problemi con l'epitelio e l'epidermide - diabete mellito, insufficienza renale ed epatica acuta, squilibrio ormonale sistemico;
  • Iperpigmentazione della pelle e altre circostanze, incluso lo spettro genetico ereditario.

Sullo sfondo di una diminuzione della produzione di un enzima che distrugge questo elemento, si sviluppa la fibrosi dei tessuti, in conseguenza della quale quest'ultimo si erge sopra la superficie dell'epidermide e può espandersi oltre i confini della pelle danneggiata.

Metodi per il trattamento delle cicatrici cheloidi e ipertrofiche

Non esiste un unico metodo universale per il trattamento di cicatrici ipertrofiche e di tipo cheloide. Un dermatologo individuale seleziona uno schema individuale di terapia, se necessario collegandosi con il chirurgo, l'oncologo e altri specialisti specializzati agli eventi.

Opzioni di trattamento tipiche:

  • Uso di farmaci;
  • L'uso di procedure strumentali e fisioterapiche;
  • Chirurgia classica

Terapia farmacologica

Le basi della terapia farmacologica conservativa sono le iniezioni di steroidi. Questo gruppo di sostanze di origine sintetica o naturale:

  • Riduce significativamente l'intensità del processo infiammatorio;
  • Rallenta la sintesi del collagene, bloccando contemporaneamente i mediatori dell'infiammazione inducendo il lavoro dei glucosaminoglicani (questi ultimi formano tessuti fibrosi).

I composti di triamcinolone acetonide sotto forma di sospensione, somministrati 1-2 volte al giorno direttamente nella regione interna della cicatrice, sono considerati il ​​farmaco di prima scelta. Il dosaggio standard è di 10 milligrammi per millilitro.

Se necessario, la concentrazione del componente attivo viene aumentata a 40 milligrammi per millilitro. La terapia con corticosteroidi dura per un lungo periodo di tempo - da 1 a 6 mesi.

L'effetto positivo secondario è esercitato dall'iniezione di interferone nella linea di sutura della cicatrice, che consente in alcuni casi di ridurre la probabilità di recidiva della fibrosi a causa dell'induzione dell'immunità locale.

Oltre a questo, il polianidonio con ialuronidasi viene iniettato per via sottocutanea, riducendo il gonfiore, forzando il processo di movimento fluido nello spazio epiteliale e bloccando la crescita del tessuto connettivo.

Come droghe locali ausiliari uso razionale delle seguenti sostanze:

  • Unguento a contratto. È più spesso usato nel quadro della riabilitazione dopo le ustioni, con un secondo effetto sulla velocità di guarigione delle smagliature e delle cicatrici ipertrofiche;
  • Intonaci di silicone, cerotti per cicatrici, bende e altre forme di farmaci, forniscono la normalizzazione del livello di umidità dell'epidermide, che, in combinazione con altre procedure mediche conservative, consente di indurre la velocità di recupero della pelle e il riassorbimento dei tessuti connettivi.

Procedure strumentali

Una vasta gamma di procedure strumentali può agire come supplemento al trattamento farmacologico, oltre ad essere azioni separate volte ad eliminare le cicatrici ipertrofiche e cheloidi.

Opzioni di trattamento tipiche:

  • Medicazione occlusiva e terapia compressiva. La procedura classica si basa su una patch regolare di medicazioni rigidamente fissate, che, applicando una pressione sulla formazione della pelle, provocano il deterioramento della loro nutrizione e atrofia parziale. Si applica solo dopo la nomina di un medico sotto il controllo regolare della procedura come parte di una terapia complessa;
  • Asportazione chirurgica. Foto: cicatrice ipertrofica dopo la rimozione delle talpe

Metodo invasivo standard di chirurgia diretta. All'interno della sua struttura, sotto taglio di anestesia locale o generale, viene eseguito il taglio del tessuto connettivo, la formazione di una sutura a forma di Z con plastiche di pelle parallele;

  • Criochirurgia. Trattamento della pelle problematica con azoto liquido, che colpisce il letto del microcircolo e causa la morte delle cellule fibrose connettive cristallizzandole. Come parte dell'evento, vengono eseguiti diversi cicli di congelamento e scongelamento rapido, in conseguenza dei quali si ottiene un effetto terapeutico positivo. Molto spesso, la crioterapia è combinata con iniezioni di corticosteroidi e azioni protettive aggiuntive volte a ridurre la probabilità di depigmentazione secondaria della pelle;
    • Laser terapia. Una procedura minimamente invasiva per il trattamento dei difetti della pelle e l'eliminazione delle cicatrici ipertrofiche, a volte cheloidi. Da un punto di vista fisico, è simile all'asportazione chirurgica, tuttavia è prodotto con apparecchiature di alta precisione che escludono lo sviluppo di sanguinamento e problemi secondari, ad esempio l'infezione batterica;
    • Terapia a raggi X. Influenza sui tessuti problematici con radiazioni ionizzanti che distruggono fibroblasti e collagene. Controindicazioni dirette all'uso sono considerate la presenza di gravi malattie croniche dei reni e del fegato, qualsiasi tipo di dermatite e problemi circolatori nella fase di decompensazione;
    • Metodi ausiliari fisioterapici. Questi includono la fonoforesi, l'elettroforesi, la galvanoforesi, che consentono un metodo non traumatico di iniettare farmaci sotto la pelle, creando al contempo prerequisiti per un ulteriore indebolimento dei processi infiammatori e riducendo al minimo i rischi di infezione batterica secondaria.

    Radioterapia

    Precedentemente ampiamente utilizzato per il trattamento di cicatrici cheloidi di qualsiasi tipo. L'irradiazione influisce significativamente sulla salute umana, distruggendo l'immunità locale, provocando la degenerazione delle strutture cellulari.

    Nella pratica medica moderna, è razionale solo in quelle situazioni in cui le corrispondenti patologie cutanee si trasformano in tumori maligni senza metastasi.

    Procedure cosmetiche

    Eventuali interventi cosmetici vengono effettuati solo in relazione a cicatrici ipertrofiche, inoltre, di tipo leggero o moderato.

    Tecniche popolari per liberarsi di una cicatrice ipertrofica:

    • Peeling chimico. Può essere superficiale, mediana e profonda. Usato rispettivamente frutta, acido tricloroacetico e derivati ​​del fenolo. Le sostanze dopo la preparazione preliminare dell'epidermide vengono applicate sotto la supervisione di un cosmetologo e mantenute per un certo periodo di tempo, distruggendo il tessuto connettivo. Dopo l'evento, le sostanze vengono rimosse delicatamente dalla pelle con neutralizzanti liquidi e spugne, il trattamento postprocedurale dell'epidermide viene effettuato con pomate lenitive;
    • Dermoabrasione. Una variante del peeling in un design "delicato", prodotto da strutture microcristalline a base di particelle di diamante, biossido di alluminio, composti organici e bicarbonato di sodio. Il micropolishing integrato non causa dolore, viene eseguito per mezz'ora, mentre è efficace entro 4-6 sedute solo contro forme lievi di cicatrici ipertrofiche;
    • Mesoterapia. Pratica ausiliaria di iniezione di estratti vegetali, vitamine, enzimi e agenti ormonali nell'epidermide mediante agopuntura percutanea. Lo scopo principale nel contesto del trattamento della cicatrice è l'ammorbidimento dei tessuti connettivi.

    Metodi popolari

    Come mostra la pratica, qualsiasi metodo tradizionale di trattamento delle cicatrici è efficace solo contro lesioni cutanee normotropiche e parzialmente atrofiche.

    L'ambito principale di applicazione in questo contesto può essere misure preventive che non consentono la comparsa di gravi tipi di cicatrici in presenza di una predisposizione a loro. Questa è una normale pulizia della pelle con:

    • Maschere di argilla;
    • Impacchi di paraffina e mela;
    • Tinture a base di erbe per pulire a base di camomilla, calendula, ortica, achillea, erba di San Giovanni, radici di Althea.

    L'uso di qualsiasi metodo popolare per il trattamento di cicatrici ipertrofiche e colloidali, anche di natura ausiliaria, deve necessariamente essere coordinato con un dermatologo, un chirurgo, un oncologo o un altro specialista specializzato!

    Misure preventive

    Non esistono misure profilattiche specifiche volte a prevenire esplicitamente la formazione di cicatrici ipertrofiche e cheloidi. L'elenco delle azioni comuni di base include:

    • Esclusione dalla dieta di cibi dolci, grassi e ricchi di semplici carboidrati;
    • L'uso di antisettici e cosmetici protettivi locali nel periodo autunno-invernale o in qualsiasi altro momento con un aumentato rischio di penetrazione nella struttura dell'epidermide di batteri, polvere, sporco;
    • Misure igieniche regolari per la pelle;
    • Regolari esami preventivi con un dermatologo e altri specialisti pertinenti;
    • Aumento dell'immunità generale attraverso l'indurimento, il rifiuto delle cattive abitudini, la razionalizzazione dei ritmi circadiani, l'esercizio moderato e altre azioni se necessario.

    Victor Sistemov - Esperto di siti web 1Travmpunkt

    Un'Altra Pubblicazione Sulle Allergie

    Trattamento domiciliare per orticaria infantile

    Non tutti i genitori sanno come curare gli alveari in un bambino a casa. Di fronte a eruzioni cutanee e vesciche sulla pelle del bambino, molte madri, non capendo la causa della malattia, si affrettano a diffondere il loro bambino con un unguento antiprurito.


    Che cos'è HPV tipo 16, da dove proviene e come può essere curato?

    Il papillomavirus di tipo 16 - il pericolo di questa patologia è noto a molti del gentil sesso. Questa malattia in medicina è considerata benigna, nonostante il fatto che questa forma di papillomatosi possa causare la comparsa di oncologia.


    Trattamento di rimedi popolari popolari di lichene piatto rosso

    Il lichen planus è una malattia cronica in cui sono colpite la pelle e talvolta le mucose e anche le unghie. Nessuna delle possibili cause di questa malattia non è confermata scientificamente.


    Mollusco contagioso sulla pelle di un bambino: sintomi, diagnosi, trattamento

    Rispetto al corpo adulto, i bambini sono più suscettibili agli effetti negativi dell'ambiente, in quanto non è completamente adattato ad esso.