Basalioma: sintomi, trattamento, rimozione, rimedi popolari, cause, stadi, prognosi e prevenzione

Carcinoma a cellule basali (carcinoma a cellule basali della pelle, CDB) è un tumore maligno che raramente si metastatizza, ma è in grado di espandersi, distruggendo i tessuti circostanti. A causa di questa capacità, si tenta di rimuovere i tumori nelle fasi iniziali al fine di prevenire effetti su muscoli, cartilagine e tessuto osseo.

Foto 1. La scelta del metodo di trattamento è complicata dal fatto che spesso il basalioma si trova sul viso. Fonte: Flickr (Community Eye Health).

Metodi moderni di trattamento con basale

I metodi di trattamento per il carcinoma a cellule basali possono eliminare una neoplasia e minimizzare la probabilità di recidiva. Le moderne tecniche consentono di minimizzare l'aspetto delle cicatrici, ripristinando in tal modo l'aspetto sano della pelle.

Rimozione laser

La rimozione di un tumore con un laser è considerata una delle procedure più popolari. L'uso di un laser dermatologico specializzato ha i suoi vantaggi:

  • sanguinamento minimo;
  • guarigione veloce;
  • relativa indolenza della procedura;
  • bassa probabilità di infezione nella ferita;
  • effetto cosmetologico pronunciato.

Tuttavia, questa procedura presenta alcuni svantaggi:

  • Non è possibile utilizzare un laser per rimuovere tumori con diametro superiore a 2 cm;
  • la presenza di malattie croniche e diabete è una controindicazione all'escissione laser;
  • la procedura non viene eseguita per le donne incinte e le donne durante l'allattamento;
  • la rimozione laser non viene utilizzata in caso di maggiore sensibilità alla luce.

Non è richiesta una preparazione specializzata per la procedura. Prima di iniziare il paziente passa i test necessari, dopo di che ha bisogno di apparire a disposizione.

Il processo stesso non richiede più di 30-40 minuti. Il sito di esposizione è disinfettato e trattato con una composizione anestetica basata sulla lidocaina. Per aumentare l'efficacia dell'anestesia, può essere utilizzata l'iniezione del farmaco.

L'alta temperatura contribuisce alla "evaporazione" delle cellule alterate, e i vasi sanguigni circostanti si coagulano. Dopo alcune ore, si forma una crosta nel punto di esposizione.

La guarigione avviene entro 10-20 giorni. Durante questo periodo, non è consigliabile rimuovere la crosta. Puoi proteggerlo dall'essiccamento della vaselina. Prima del contatto con la luce solare aperta, è necessario utilizzare una crema solare con un alto grado di protezione.

Il vantaggio di questa tecnica è la bassa probabilità di complicanze. Questa tecnica è ottima per rimuovere piccoli tumori.

cryolysis

La distruzione con azoto liquido ha un'efficienza molto elevata (non più del 7,5% delle recidive) nella rimozione di RBM. L'uso della criodistruzione è uno dei metodi sicuri ed efficaci in grado di eliminare un tumore con un numero minimo di cicatrici.

Questa procedura ha i suoi vantaggi:

  • impatto su tumori di qualsiasi dimensione e in qualsiasi parte del corpo;
  • viene effettuato senza ricovero;
  • Immediatamente dopo la procedura, il paziente può iniziare le normali attività;
  • prestazioni in anestesia locale;
  • la possibilità di una procedura durante la gravidanza e l'allattamento;
  • mancanza di perdita di sangue;
  • la possibilità di trattenere pazienti con altre malattie croniche.

Gli svantaggi della criodistruzione includono i seguenti parametri:

  • non tutti i centri di oncologia possono eseguire tale procedura;
  • alta probabilità di ferite da pianto ed edema nel sito di neoplasia;
  • la procedura è controindicata nei pazienti con grave intolleranza al freddo.

Tecnica di prestazione

La distruzione di azoto liquido non richiede alcuna preparazione speciale. In rari casi, il paziente richiede l'osservazione postoperatoria. Prima della procedura, viene eseguita una biopsia per confermare la diagnosi.

La procedura non è molto dolorosa, ma se necessario, può essere utilizzata l'anestesia locale con lidocaina o l'uso di antidolorifici. Per ottenere la massima accuratezza nella procedura, viene utilizzato uno speciale applicatore metallico. L'irrorazione di azoto non fornisce l'impatto profondo richiesto per le lesioni profonde. La durata della procedura è di 30 minuti.

Periodo di recupero

Dopo la rimozione del tumore durante il giorno, un leggero gonfiore, gonfiore del tessuto. Questo può portare allo sviluppo di una ferita in lacrime. Deve essere trattato con un unguento di sintomicina o una soluzione debole di permanganato di potassio. Ogni giorno, lavare delicatamente la superficie della zona interessata con sapone per bambini.

Entro 10-14 giorni, si forma una crosta sul sito del tumore. La guarigione completa richiede 1-3 mesi.

Uno degli effetti collaterali è la perdita di sensibilità della pelle nel sito di esposizione. La durata di questo effetto collaterale non è superiore a 1 mese. La rimozione di tumori fino a 1 cm di diametro non lascia cicatrici pronunciate. Lievi cicatrici si osservano quando vengono rimossi i tumori più grandi.

Foto 2. Anche le procedure minimamente invasive possono essere dolorose, quindi è meglio farlo con l'anestesia locale. Fonte: Flickr (Daniel Phillips).

irradiazione

Uno dei metodi di trattamento a lungo termine del carcinoma a cellule basali, che fornisce un'efficienza abbastanza elevata (non più del 9% delle recidive).

La procedura è considerata un metodo di trattamento indipendente e viene utilizzata in combinazione con altri metodi. Questa tecnica è indicata per tumori di grandi dimensioni, così come per la localizzazione di tumori in luoghi difficili da raggiungere. La radioterapia è prescritta a pazienti con comorbilità e anziani.

Gli svantaggi della procedura includono l'effetto sui tessuti sani del corpo, che può causare la comparsa di focolai del cancro in futuro. La formazione può essere effettuata utilizzando due tipi di raggi:

  • raggi X superficiali;
  • raggi beta.

Tecnica di prestazione

Per la procedura non è necessaria una degenza ospedaliera. Basta visitare l'ospedale per eseguire la procedura. Occorrono circa 3 procedure a settimana per 30-35 giorni.

Prima di iniziare, viene applicata una speciale maschera di piombo sulla pelle, che protegge i tessuti circostanti. Attraverso un tubo speciale al posto della sconfitta vengono alimentati i raggi. Il tempo della procedura è di 15-20 minuti. Durante questo periodo, il medico controlla il paziente dalla stanza successiva.

Periodo di recupero

Dopo la sessione, possono verificarsi dolori e arrossamenti della pelle nell'area di impatto. Gonfiore e arrossamento regrediscono 1-1,5 mesi dopo il completamento della terapia. Durante il periodo di trattamento si verifica la dermatite da radiazioni - una sorta di piaghe al posto dell'esposizione alle radiazioni.

Durante il periodo di trattamento, vengono usati unguenti a base di glucocorticoidi per ridurre l'edema. Inoltre, argosulfan e vaselina vengono utilizzati per prevenire l'infezione della pelle. La superficie del derma deve essere protetta dalle sollecitazioni meccaniche, dall'attrito e dalla radiazione solare.

Fai attenzione! Se il tumore si trova nella zona del viso o del collo ed è esposto alla luce solare, è necessario indossare copricapo a falde larghe per il resto della vita.

Gli effetti collaterali del trattamento comprendono la comparsa di mucosite sulla mucosa della bocca e del naso. Quando il tumore si trova vicino agli occhi, la congiuntivite può svilupparsi.

Dopo il restauro della pelle, è possibile la comparsa di tali complicazioni:

  • dilatazione dei vasi sanguigni;
  • violazione della pigmentazione (ipo o iperpigmentazione);
  • la comparsa di cicatrici.

fototerapia

La terapia fotodinamica è una delle tecniche di rimozione del basalioma, che è caratterizzata da un alto rischio di recidiva (fino al 22% dei casi). Non viene utilizzato per lesioni cutanee estese o profonde. I vantaggi della procedura includono le seguenti funzionalità:

  • condizioni ambulatoriali;
  • trattamento di diversi tumori in una sola volta;
  • risultati cosmetici pronunciati;
  • buona tolleranza;
  • possibilità di utilizzo in aree difficili da raggiungere.

Gli svantaggi di condurre possono essere chiamati una forte probabilità di recidiva, l'alto costo della procedura e bassa efficienza nel trattamento di lesioni estese e profonde. Questa procedura non è assegnata a pazienti con danni al fegato e ai reni, durante la gravidanza e l'allattamento, durante l'infanzia, nonché in violazione del sistema cardiovascolare.

Tecnica di prestazione

La procedura stessa viene eseguita in due fasi. Il primo è l'introduzione di un fotosensibilizzatore. Questa sostanza si accumula nei tessuti del tumore, aumentando la sua suscettibilità alla luce. Dopo 90-120 minuti, il medico esegue l'irradiazione con un laser speciale. Questa procedura può causare dolore. Per ridurre l'intensità delle manifestazioni del dolore, si consiglia di usare antidolorifici. Non vengono iniettati, puoi prendere una pillola un'ora prima della procedura. È anche un buon antidolorifico per attaccare il ghiaccio o l'aria diretta dalla ventola.

Periodo di recupero

Dopo la procedura, potrebbe esserci un leggero gonfiore e arrossamento nel sito di esposizione. Dopo 3-6 giorni, si osserva la formazione di croste nel sito del tumore.

Nel periodo successivo all'introduzione del fotosensibilizzatore, si consiglia di evitare una forte illuminazione e l'esposizione alla luce solare. Per la settimana si consiglia di astenersi dal guardare la TV e stare dietro un PC. Durante il periodo di recupero, è necessario astenersi da tali azioni:

  • assunzione di vitamine;
  • uso di anestetici locali;
  • l'uso di integratori alimentari.

Fai attenzione! Il dolore può essere fermato assumendo i FANS.

La procedura di complicanze non causa. Per diversi giorni, potrebbe esserci una maggiore sensibilità alla luce, che passa con l'eliminazione naturale del fotosensibilizzatore dal corpo.

elettrocauterizzazione

Il principio di funzionamento consiste nella cauterizzazione della neoplasia mediante l'alternanza di corrente elettrica ad alta frequenza. Questo porta alla distruzione delle cellule tumorali e coagula i vasi sanguigni circostanti. La procedura viene utilizzata per rimuovere tumori superficiali fino a 10 mm di diametro.

In preparazione per l'attuazione non è possibile utilizzare l'alcol per disinfettare la pelle. Il paziente non deve essere in contatto con le parti metalliche del tavolo operatorio. La procedura è controindicata nei pazienti con patologie dell'apparato cardiovascolare, in presenza di placche metalliche nel corpo del paziente, con melanoma.

La procedura viene eseguita in anestesia locale. Nel corso dell'esecuzione, il contenuto del tumore viene pulito con una curetta speciale, dopo di che i vasi sanguigni circostanti vengono "fermentati" usando un elettrocoagulatore. Dopodiché, la pelle trattata viene nuovamente rimossa con una curette. Quindi la procedura viene ripetuta fino a 3 volte, dopo di che viene applicata una benda sul sito di esposizione con un unguento antibatterico.

La tecnica viene utilizzata molto raramente a causa dell'elevata probabilità di formazione di cicatrici, nonché di un'alta possibilità di recidiva (fino al 47% dei casi).

Chemioterapia locale

Questa tecnica comporta l'influenza attenta dei componenti chimici sul tumore stesso. La tecnica è delicata perché non influisce sul tessuto circostante. I vantaggi della tecnica sono l'effetto direzionale e la bassa probabilità di effetti collaterali. Lo svantaggio di questo trattamento può essere chiamato bassa efficacia contro le lesioni profonde.

Per il trattamento, vengono utilizzati unguenti basati su tali componenti:

La durata del trattamento è di diverse settimane. L'unguento deve essere applicato quotidianamente alla lesione. Durante il trattamento possono verificarsi irritazione della pelle, arrossamento, aumento della fotosensibilità nel sito di applicazione. Alla fine del trattamento possono comparire cicatrici. L'uso di filtri solari è richiesto anche per diversi mesi dopo la procedura.

Metodo combinato

Il metodo combinato consiste nel combinare diversi metodi di rimozione. Questo è necessario per tumori di grandi dimensioni o lesioni profonde, quando un metodo non può garantire l'efficienza desiderata. Il medico seleziona i metodi basati su questi indicatori:

  • la forma del tumore;
  • grado di danno tissutale;
  • localizzazione del neoplasma;
  • caratteristiche individuali del paziente.

I vantaggi di questa tecnica possono essere chiamati alta efficienza e la possibilità di utilizzare in casi difficili di carcinoma a cellule basali.

Lo svantaggio è un'alta probabilità di cicatrici e un lungo periodo di recupero.

Il più delle volte, il metodo combinato viene utilizzato per rimuovere una recidiva del tumore. La preparazione e la tecnica di conduzione dipendono dai metodi di trattamento scelti dal medico. Inoltre determinano il corso del periodo di recupero.

Foto 3. Nella vecchiaia, un cappello non è solo un bellissimo accessorio, ma una protezione necessaria dal sole. Fonte: Flickr (Ryan H. Zhang).

Probabilità di ricorrenza

Anche con una corretta rimozione e una corretta cura postoperatoria, c'è la possibilità di una ricaduta.

La possibilità di recidiva viene valutata dai medici dopo l'esame istologico dei tessuti, che sono stati ottenuti durante la procedura. Di solito, il tessuto per l'istologia viene utilizzato per la rimozione chirurgica del carcinoma a cellule basali.

La probabilità di riacutizzazione dipende direttamente dalla dimensione della neoplasia, dalla sua posizione e dalle condizioni generali del paziente. 7 casi su 10 di esacerbazione si verificano nei primi 5 anni dopo la rimozione.

Allo stesso tempo, la neoplasia ricorrente si comporta in modo più aggressivo - cresce rapidamente, dà metastasi. In generale, la prognosi per il trattamento è positiva - se il cancro viene rilevato negli stadi I-II, la probabilità di una cura completa è del 98%.

Basalioma: forme, prognosi, metodi di trattamento

Il basalioma (epitelioma basocellulare, carcinoma a cellule basali della pelle, carcinoma a cellule basali) è un tumore maligno, che è uno dei più comuni tumori epiteliali ed è al terzo posto (dopo il cancro del polmone e dello stomaco) tra tutte le malattie della natura tumorale. Tra tutte le formazioni epiteliali non melanoma della pelle di natura maligna, la sua frequenza varia dal 75 al 96%.

Caratteristiche generali della neoplasia

Conformemente alla definizione del comitato dell'Organizzazione mondiale della sanità, il basalioma è una formazione infiltrante (germinante) localmente formata da cellule epidermiche o follicoli piliferi ed è caratterizzata da una crescita lenta, metastasi molto rare e proprietà non aggressive. Frequente recidiva dopo la rimozione è anche caratteristica di esso. Le sue cellule periferiche sono istologicamente simili alle cellule dello strato basale dell'epidermide, quindi ha preso il nome.

Questa malattia della pelle si verifica prevalentemente nelle aree aperte della pelle che sono più esposte alla luce solare. Questi sono, prima di tutto, la pelle sulla testa, principalmente nella zona fronto-temporale, e il collo. Il bazalioma della pelle del viso è particolarmente spesso localizzato sul naso, nell'area delle pieghe naso-labiali e sulle palpebre. In media, il 96% dei pazienti ha un singolo, 2,6% - multiplo (2-7 o più fuochi).

I principali fattori di rischio per l'epitelioma delle cellule basali sono:

  1. Effetto cronico e intenso delle radiazioni ultraviolette. Allo stesso tempo, a differenza del melanoma, è l'effetto cronico ad avere un'importanza molto maggiore. Pertanto, il melanoma si verifica spesso in aree del corpo che sono protette dal sole, anche diversi anni dopo la solarizzazione e il basalioma, in aree aperte. Questo fatto è confermato dalla diversa frequenza geografica della malattia (nelle zone climatiche meridionali si verifica molto più spesso che in quelle settentrionali) ed è la risposta alla frequente domanda "è possibile prendere il sole?".
  2. Fattore di età Il tasso di incidenza è molto più elevato nelle persone anziane e aumenta con l'aumentare dell'età. Più del 90% dei casi di cancro della pelle delle cellule basali sono tra quelli sopra i 60 anni di età.
  3. L'identità sessuale. Gli uomini soffrono di basalioma il doppio delle donne. Tuttavia, questo indicatore non è molto convincente, dal momento che può essere associato a diversi tipi di attività lavorative. In connessione con i cambiamenti nello stile di vita e la moda negli ultimi decenni, c'è stato un aumento dell'incidenza tra le donne. Alcuni autori scrivono sulla stessa incidenza tra i due sessi.
  4. Tendenza all'apparizione delle lentiggini nell'infanzia e tipi di pelle molto leggeri e leggeri (tipi I e II). Le persone con la pelle più scura si ammalano molto meno spesso.
  5. Varie malattie genetiche associate a ipersensibilità ai raggi ultravioletti.
  6. La presenza di carcinoma a cellule basali in altri membri della famiglia.
  7. Malattie infiammatorie croniche della pelle, ustioni e presenza di cicatrici cheloidi, alterazioni trofiche.
  8. Esposizione chimica costante a sostanze cancerogene (prodotti petroliferi, composti di arsenico, resine) e frequenti danni meccanici alle stesse aree cutanee.
  9. L'influenza dei raggi X e tipi di radiazioni radioattive, condotte prima della radioterapia.
  10. Diminuzione della difesa immunitaria del corpo durante: infezione da HIV, assunzione di farmaci cistostatici in relazione a malattie del sangue o trapianto di organi.

Qual è il basalioma pericoloso e se rimuoverlo?

Nel processo di crescita a lungo termine, penetra gradualmente negli strati profondi, distruggendo tessuti morbidi, cartilaginei e ossei. Si nota la predisposizione delle cellule tumorali alla distribuzione lungo i tronchi e i nervi del nervo, lungo il periostio e tra gli strati di tessuti. Se non viene rimosso in modo tempestivo, la distruzione dei tessuti non porterà solo a difetti estetici.

Il carcinoma basocellulare porta alla distruzione della cartilagine e delle ossa del naso e del padiglione auricolare, alla deformazione e alla deturpazione del naso e dell'orecchio, a una ferita costantemente in via di estinzione dovuta all'aggiunta di un'infezione secondaria. Il tumore è in grado di spostarsi dalle ali del naso alle membrane mucose del naso, alla cavità orale, per distruggere le ossa del cranio, comprese quelle che formano l'orbita, alla disabilità visiva e all'ipoacusia, al danno del bulbo oculare. Ma ciò che lo rende particolarmente pericoloso è la diffusione nella cavità cranica (intracranialmente) attraverso le cavità naturali e le aperture in essa con danni cerebrali e morte. Inoltre, sebbene estremamente raro, il basalioma, tuttavia, metastatizza (circa 200 casi sono descritti).

Segni e stadi clinici

Tenendo conto delle estremamente rare metastasi del carcinoma a cellule basali, lo stadio di classificazione si basa sull'area di distribuzione e sulla profondità di penetrazione nei tessuti sottostanti con la loro distruzione (distruzione) senza tenere conto del coinvolgimento dei linfonodi. A seconda di questo, ci sono 4 fasi nello sviluppo di una neoplasia, che può essere nella forma di un tumore o di un'ulcera:

  1. Io st - dimensioni non superiori a 2 cm, localizzate all'interno del derma stesso senza diffondersi ai tessuti circostanti.
  2. II st. - dimensioni superiori a 2 cm, la germinazione di tutti gli strati della pelle senza passare allo strato di grasso sottocutaneo.
  3. III art. - dimensioni significative - 3 cm o più o qualsiasi dimensione, ma con la diffusione su tutto il tessuto molle sottostante (fino all'osso).
  4. IV art. - germinazione del tumore nel tessuto osseo e / o nella cartilagine.

Lo stadio iniziale del carcinoma a cellule basali (stadio I e II) è un piccolo tubercolo color rosa pallido o color carne di dimensioni variabili da pochi millimetri a 1 cm e con bordi delicati. Spesso sembra una fiala o una perla. Possono esserci diverse collinette simili e gradualmente si uniscono, dando luogo a una placca con una superficie lobulata. Spesso, le "stelle" vascolari (telangiectasie) si formano sulla superficie del tumore.

Successivamente, intorno ad esso si forma un rullo di bolle, e quindi un rullo denso chiuso (un sintomo caratteristico), che è ben visibile quando la pelle è tesa, e un "anello" rossastro, che è un processo infiammatorio permanente.

A causa del collasso dei tessuti, un'ulcera o una piccola superficie erosiva si forma nella parte superiore del tubercolo, che si trova al livello della superficie della cute sana circostante e coperta da una crosta di colore della pelle. Quando quest'ultimo viene rimosso, si apre il fondo irregolare dell'erosione o i bordi simili a crateri dell'ulcera, che presto si ricoprono di una crosta.

La superficie ulcerativa o erosiva può subire cicatrici parziali, ma le sue dimensioni aumentano gradualmente. Nei luoghi di ulcerazione, il colore della neoplasia cambia col tempo. Inoltre, in qualsiasi forma di tumore, sulla superficie può apparire pigmentazione distribuita casualmente, che non indica nulla.

Il basalioma cresce lentamente di dimensioni, senza provocare sensazioni dolorose o spiacevoli. Tuttavia, nel tempo possono verificarsi disturbi pronunciati del dolore e della sensibilità, associati alla compressione del tessuto e alla distruzione di rami e tronchi nervosi.

Più grande è l'area interessata, più profonda è la diffusione del tumore. È la sua crescita lenta, in media fino a 0,5 cm per 1 anno, che rende possibile identificare la malattia nell'80% entro 1-2 anni dall'insorgenza dei primi sintomi. La diagnosi precoce nelle prime fasi rende la prognosi favorevole al basalioma. Nel 95-98% dei casi di malattia, è possibile eseguire un'escissione radicale con un risultato cosmetico abbastanza buono e ottenere una cura stabile.

Nelle fasi tardive (III e IV), tutti i pazienti sottoposti a trattamento presentano significativi difetti estetici difficili da correggere e, in media, la metà dei pazienti (46-50%) presenta una recidiva del tumore dopo la rimozione. Le ragioni principali per lo sviluppo delle fasi "in esecuzione":

  • vecchiaia, in cui molte persone hanno indifferenza per il loro aspetto;
  • disturbi mentali, intellettuali e di personalità;
  • mancanza di attenzione dei parenti stretti;
  • vivere in aree rurali lontano dalle strutture mediche;
  • errori diagnostici medici e la mancanza di un trattamento adeguato.

Le principali forme di carcinoma a cellule basali

Basalioma solido (krupnouselkovaya, nodulyarnaya)

La forma del cancro della pelle, che cresce prevalentemente non nella profondità dei tessuti, ma verso l'esterno, ha l'aspetto di un singolo nodo di tipo emisferico, che varia in dimensioni da millimetri a 3 cm con una superficie facilmente sanguinante. La pelle sopra la formazione di rosa chiaro o giallo con telangiectasia. Questa forma costituisce il 75% di tutti gli epiteliomi delle cellule basali. La localizzazione più caratteristica (nel 90%) sono le aree superiori del viso e del collo. La distribuzione della profondità di infiltrazione è insignificante, a causa della quale la rimozione del carcinoma a cellule basali è chirurgicamente efficace anche alle sue dimensioni di 2 cm.

Forma ulcerosa nodulare o nodulare

Considerato come un ulteriore sviluppo della forma nodulare. Al centro del tumore si trova la distruzione del tessuto, che si traduce nella formazione di un'ulcera con margini a forma di rullo e un fondo ricoperto di croste necrotiche purulente. La localizzazione più preferita di questa forma di carcinoma a cellule basali è la pelle delle pieghe naso-labiali, delle palpebre e degli angoli interni degli occhi. La dimensione dell'ulcera può essere da millimetri a grandi dimensioni con germinazione profonda e danni ai tessuti circostanti che minacciano la vita del paziente.

Basalioma superficiale

È circa il 70% di tutte le forme di diagnosi primaria di questa malattia. Inizia con l'apparizione di una macchia rosa con un diametro fino a 4 cm con bordi "perlati" o simili a cera, alquanto elevati sopra la superficie della pelle sana. È caratterizzato da localizzazione sul petto e sugli arti (60%), meno spesso sul viso. I fuochi sono spesso multipli. La crescita infiltrativa non è pronunciata. L'aumento si verifica principalmente a causa dell'espansione superficiale dell'area del tumore, che ha un carattere benigno con un decorso lungo (decine di anni).

Basalioma piatto

Si verifica nel 6% di tutti i casi ed è una formazione sotto forma di una placca di colore corporeo. I suoi bordi sono sollevati sotto forma di un rullo con una lucentezza perlacea. Localizzazione nel 95% della pelle della testa e del collo. In questa forma, il sanguinamento si verifica raramente e le ulcere non si formano quasi mai. Caratteristico è un corso relativamente aggressivo con la diffusione in profondità nel tessuto adiposo sottocutaneo e nel tessuto muscolare.

Forma verrucosa

Caratterizzato dalla crescita esterna di piccoli numerosi noduli densi emisferici che si elevano al di sopra della superficie della pelle e sono simili al cavolfiore. Il loro colore è più chiaro rispetto alla pelle circostante, le "stelle" vascolari sono assenti.

I segni di recidiva della malattia sono gli stessi, ma si distinguono per aggressività significativamente più elevata, sviluppo più rapido e spesso comparsa di tumori in altre aree del corpo. Le ricadute sono più probabili nei casi di localizzazione della malattia sul viso.

diagnostica

Si basa su segni clinici, esame istologico e citologico del materiale prelevato da raschiatura o striscio da un'ulcera o superficie erosiva o biopsia dalla zona del tumore. La dermatoscopia è altamente informativa. È una tecnica efficace, specialmente nei casi in cui è necessaria una diagnosi differenziale del carcinoma a cellule basali e del melanoma, poiché il primo può contenere il pigmento melaninico e quest'ultimo può essere una variante non pigmentaria. Per il carcinoma a cellule basali pigmentate, specifiche caratteristiche morfologiche dermatoscopiche che differiscono dal melanoma sono:

  • cluster multipli di colore grigio-blu (55%);
  • grandi nidi grigio-blu a forma di ovoide (nel 27%);
  • "Ruote a raggi" - strisce radiali brunastre o grigio-marroni (nel 17%);
  • zone a forma di foglia (10%).

Nelle forme superficiali del basalioma, queste strutture sono determinate in una minore percentuale di casi.

Le caratteristiche principali di carcinoma basale con amelanotic Dermatoscopia sono uniforme vivaci bianco e / o zona rossa, ulcerazione, telangiectasia sottile, ramificazione capillare treelike corta e sottile vetvey.Takzhe può contenere la struttura sopra del colore scuro, ma in numero molto più piccole, e la struttura lastriforme spesso caratteri avere colore beige o marrone.

Per i melanomi, la caratteristica più tipica e principale è la "mesh" del pigmento, che è estremamente rara nei basalis e ha un carattere asimmetrico. Inoltre, i vasi che sono linee irregolari, aghi e punti rossi sono caratteristici di non pigmentati e con un basso grado di pigmentazione dei melanomi.

Di grande importanza nella diagnosi e negli ultrasuoni, che consente di determinare con maggiore precisione i confini, il volume e la profondità della diffusione del tumore, che è importante per decidere la scelta del metodo di trattamento e lo scopo dell'intervento chirurgico al fine di ridurre la probabilità di recidiva.

Metodi di trattamento del basalioma

La scelta delle tattiche di trattamento si basa sulla determinazione della localizzazione, sul grado di prevalenza del processo tumorale, sulla sua forma, sul suo stadio e sulla sua struttura morfologica.

  1. Il metodo chirurgico consiste nell'asportazione del tumore con tessuti adiacenti di 1-2 cm di larghezza dai margini della lesione. Quando le ossa e le cartilagini sono coinvolte nel processo, vengono anche resecate. Questo metodo è più adatto a tumori nel tronco o alle estremità, a causa della complessità della successiva chirurgia plastica sul viso. Controindicazioni per il metodo chirurgico - la mancanza della possibilità di rimozione radicale del carcinoma a cellule basali in caso di localizzazione sul naso, padiglione auricolare, nella zona degli occhi, così come vecchiaia, gravi malattie concomitanti, la presenza di controindicazioni all'anestesia.
  2. Rimozione del basalioma con azoto liquido (criodistruzione), che è la distruzione della formazione del tessuto mediante raffreddamento a 90-150 ° C usando un'applicazione o un metodo di contatto. In questo caso, il congelamento e lo scongelamento dei tessuti vengono effettuati ripetutamente in più cicli. Il metodo è utilizzato per la localizzazione di tumori con un diametro di 20 mm e meno principalmente sugli arti. Controindicazioni - dimensioni significative, infiltrazione profonda, localizzazione sul viso.
  3. Il trattamento del carcinoma a cellule basali mediante radioterapia è uno dei metodi più frequentemente usati, sia da solo che in combinazione con altri tipi di esposizione. La radioterapia viene utilizzata nelle fasi iniziali della malattia nel caso di una messa a fuoco superficiale, il cui diametro non superi i 5 cm, nonché la localizzazione nella zona periorbitale, sul naso o nel padiglione auricolare e per il trattamento di pazienti anziani.
    Inoltre, è usato in pazienti con forme avanzate, a volte in combinazione con agenti chemioterapici, per scopi palliativi. Tuttavia, negli ultimi anni, la radioterapia è stata utilizzata sempre meno spesso a causa del fatto che la radiazione stessa è un fattore di rischio nel verificarsi di basale.
  4. La rimozione laser della cellula basale viene effettuata per mezzo di un laser al neodimio o al biossido di carbonio. L'efficienza è mediamente dell'85,5% circa
  5. Terapia fotodinamica basata sull'effetto della radiazione laser sul tumore dopo che il paziente ha ricevuto uno speciale fotosensibilizzatore, che si accumula selettivamente nei tessuti della formazione patologica. Sotto l'influenza di un laser in presenza di un sensibilizzatore, una reazione fotochimica si sviluppa con danno fotodinamico al tessuto tumorale sotto forma di necrosi e apoptosi delle cellule tumorali senza danneggiare le fibre di collagene. Secondo molti autori, questo metodo è più efficace nel carcinoma cutaneo sia primario che ricorrente ed è particolarmente adatto nei casi di localizzazione di questo sul viso.

Il trattamento del carcinoma a cellule basali è un serio problema pratico, a causa della difficoltà di determinare i suoi chiari confini prima dell'operazione, la difficoltà di raggiungere i confini dell'escissione, specialmente sul viso e sul collo, nonché la difficoltà di riparare un significativo difetto postoperatorio. Questi fattori comportano un alto rischio di recidiva della malattia con la diffusione intracranica del tumore.

Trattamento del carcinoma a cellule basali. Rimedi popolari per sbarazzarsi del tumore

Sotto l'aspetto di acne, infiammazione o foruncoli, l'insorgenza di una malattia della pelle molto pericolosa può essere mascherata. Succede che un normale nodulo o mal di faccia è il primo sintomo di un cancro in via di sviluppo. Basalioma: un tumore maligno che si sviluppa nello strato basale della pelle umana (cellule alla base dell'epidermide). Discuteremo ulteriormente ciò che costituisce una malattia e come trattarla con l'aiuto di rimedi popolari.

Tipi e sintomi del carcinoma a cellule basali

Il basalioma è una neoplasia locale, quando non forma metastasi a distanza. Ma un tale tumore può crescere nel tessuto circostante, distruggendoli. Il basalioma può apparire su qualsiasi parte del corpo. Ma il più delle volte si verifica nella zona del naso e delle pieghe naso-labiali, negli angoli degli occhi, sulla schiena e sulle spalle, sul petto. Casi frequenti di comparsa di tumori sul cuoio capelluto.

Secondo le manifestazioni esterne, è consuetudine distinguere tre principali tipi di basali:

Il carcinoma basocellulare superficiale appare come una macchia ovale o rotonda rosa. La macchia non sanguina e non fa male, piccole bolle possono essere posizionate lungo i bordi. Dal momento che questo tipo di tumore non causa particolari disturbi a una persona, molte persone vivono con il basalioma superficiale per molti anni senza trattamento.
Per il tumore ulceroso nodulare, che è il più comune, è caratteristica la comparsa di lesioni cutanee ulcerative, spesso sanguinanti. Questi tumori preferiscono apparire negli angoli interni degli occhi, delle palpebre e nella zona del naso. Al primo stadio appare solo una piccola nota dolente o nodulo. Quindi la dimensione del tumore inizia ad aumentare, si forma un tuffo al centro, che viene gradualmente chiuso da una crosta. A seconda della forma di manifestazione, questo tipo di tumore può essere:

  • nodulare e ulceroso,
  • Solido o seta,
  • perforazione (cresce verso l'interno).
Basalioma pigmentato

Il basalioma piatto sembra una placca. Inizialmente, si verifica un nodulo, al centro del quale si sviluppa l'erosione. Quindi inizia il processo di cicatrici spontanee, e ai bordi della placca continuano a comparire nuovi noduli. A volte hanno un colore scuro e il basalioma stesso ricorda un punto del pigmento.

La più alta incidenza di carcinoma a cellule basali è tra quelle sopra i 60 anni di età.

Il basalioma spesso colpisce le persone anziane. I primi sintomi includono noduli densi o placche che sono comparsi sulla pelle, macchie rotonde. Lungo i bordi, i vasi dilatati sono solitamente visibili. Questi sintomi non sono sempre trattati con la dovuta attenzione. In pochi anni, il tumore può crescere significativamente in termini di dimensioni. La malattia si sviluppa lentamente, il dolore e il disagio appaiono solo con un significativo danno tissutale.

I sintomi più tipici di un tumore maligno includono:

  • la comparsa di lesioni pigmentate
  • la formazione di ulcere e l'erosione dal centro al bordo,
  • cambia il colore del centro dell'ulcera in rosa,
  • aumento delle dimensioni dell'istruzione.

Fasi dello sviluppo della malattia

Le fasi di sviluppo della malattia sono determinate dalla dimensione del tumore e da quanto sono interessati i linfonodi circostanti. È stata adottata la seguente classificazione:

  • Il primo stadio. La dimensione del tumore non supera i 2 cm.
  • Secondo stadio L'area patologica ha dimensioni da 2 a 5 cm.
  • Il terzo stadio. La dimensione del tumore può variare, interessando il tessuto molle circostante.
  • Quarta tappa Danni alle strutture tissutali, ai linfonodi, alla distruzione della cartilagine e alle ossa.

Cause dell'apparenza sul viso, sul naso e su altre parti del corpo.

Più di altri, le persone con la pelle chiara, le lentiggini e gli occhi blu sono a rischio di sviluppare il basaloma.

Le ragioni per lo sviluppo del carcinoma a cellule basali non sono completamente rivelate. Si presume che esista una predisposizione genetica a questo tipo di malattia. Ma sono stati identificati fattori che aumentano significativamente il rischio di un possibile tumore. Prima di tutto, includono:

  • un soggiorno eccessivamente lungo al sole o una passione per l'abbronzatura,
  • interazione con agenti cancerogeni, come arsenico o coloranti pericolosi,
  • radiazioni ionizzanti, compresa la radioterapia (aumenta il rischio di ammalarsi).

Occasionalmente, anche un taglio durante la rasatura o la pettinatura dopo una puntura d'insetto può scatenare un tumore.

Possibili effetti e trattamenti

Il basalioma nel suo sviluppo colpisce raramente i linfonodi. Solo nella fase più avanzata inizia la distruzione dei tessuti. Un tumore localizzato sul viso può anche influire sulle ossa e sui tendini. Il basalioma al naso può sciogliere la cartilagine e le ossa, lasciando un buco. La neoplasia sulla palpebra distrugge anche i tessuti, penetrando il bulbo oculare e le ossa. Tali malattie, nonostante il loro aspetto estetico estremamente sgradevole, possono essere curate anche nei casi più gravi.
Il medico imposta la diagnosi di "carcinoma a cellule basali" dopo una biopsia, esaminando un campione del tessuto interessato. Anche per la diagnosi può essere utilizzata una lampada speciale Legno e dermatoscopio.

Questa è la lampada di Wood. Le aree interessate sotto la sua luce saranno più evidenti.

Di norma, per la cura vengono utilizzati un metodo chirurgico, procedure di irradiazione e preparazioni speciali. Viene anche usata la distruzione criogenica (usando azoto liquido). Il tumore viene rimosso dalla chirurgia laser. Dopo la procedura di rimozione del carcinoma a cellule basali raccomandiamo in particolare l'uso della terapia farmacologica.

Trattamento di rimedi popolari

Utilizzando le ricette della medicina tradizionale, è possibile rallentare significativamente la crescita del tumore ed eliminare la probabilità di ricorrenza della malattia. Tali metodi sono particolarmente efficaci nelle prime fasi della malattia.

celandine

  • Nel trattamento del carcinoma a cellule basali, la celidonia è un rimedio molto popolare, perché ci sono molte sostanze che hanno un effetto deprimente sul processo di moltiplicazione cellulare. Puoi usare solo la linfa fresca della pianta, ogni cinque ore spalmando un tumore con essa. Quando il carcinoma a cellule basali sul cuoio capelluto, viene utilizzata un'infusione di questa pianta medicinale. Per fare questo, un cucchiaino di foglie tritate deve essere versato con un bicchiere di acqua bollente e lasciato fermentare. Quindi filtrare il liquido e bere un terzo del bicchiere. Preparare quotidianamente l'infuso, poiché perde rapidamente le sue proprietà curative.
  • Fatto da celidonia e unguento. Particolarmente efficace per il trattamento di un tumore emergente è un unguento di celidonia e bardana. Per la sua preparazione, prendere mezzo bicchiere di ogni specie di piante e versare il composto con lardo di maiale fuso. L'unguento viene preparato in forno per 2 ore a una temperatura di 150 gradi. L'agente terapeutico finito viene trasferito in un serbatoio di stoccaggio e ha insistito per altre 48 ore a temperatura ambiente. L'unguento viene applicato al basaloma con uno spesso strato ogni 8 ore.

Tintura di tabacco

Per la produzione di tinture miste di tabacco da un pacchetto di sigarette e 0,5 litri di vodka o alcool diluito. La soluzione deve essere lasciata al freddo per due settimane. Non dimenticare di scuoterlo periodicamente, non appena l'infusione di tabacco è pronta, dovrebbe essere drenata. Inumidito con una benda o un batuffolo di cotone viene applicato all'area basale e fissato con un cerotto. Il corso del trattamento dovrebbe essere di almeno 10 giorni.

Impacco di carote grattugiate

Per fare questo, le carote vengono accuratamente lavate e strofinate su una grattugia fine. La pappa risultante viene applicata come impacco al punto dolente. La medicazione deve essere cambiata 3-4 volte al giorno.

Succo di baffi d'oro

Quando il tumore sulla pelle spesso usa il succo dei baffi dorati. Per fare questo, la pianta viene lavata e poi macinata in un tritacarne. La massa risultante si diffonde sulla garza e spremere il succo. Quindi un pezzo di cotone viene inumidito in succo e fissato la lozione su un punto dolente per un giorno.

Impacco di canfora

10 g di canfora in cristalli dovrebbero essere riempiti con 0,5 litri di vodka o alcool diluito. La composizione viene infusa per diversi giorni fino a quando la canfora è completamente dissolta. La capacità viene periodicamente scossa. Nella soluzione risultante, è necessario inumidire un pezzo di benda o cotone idrofilo e quindi applicare un impacco al tumore.

Unguento alla radice di ferula

È possibile preparare un unguento curativo dalla radice di ferula e dal burro. Per fare questo, mescolare in parti uguali la radice della pianta frantumata e l'olio. L'unguento risultante ha spalmato il basalioma tre volte al giorno.

Infuso su lenticchia d'acqua palude

Raccomandare nella medicina popolare e nel trattamento dei tumori sulla pelle con l'aiuto della lenticchia d'acqua palustre, che ha proprietà antitumorali. Per fare questo, è necessario insistere su 100 grammi di erba per 0,5 litri di vodka per almeno due settimane. Quindi viene utilizzato allo stesso modo delle altre infusioni, applicando un tampone di cotone inumidito con tintura al basalioma.

Mumiyo per bevanda medicinale

Per la produzione di una tale bevanda dovrebbero essere 2 g di questa sostanza aggiunta a 0,5 litri di succo d'uva, e quindi riscaldare la composizione in un bagno d'acqua a 70 gradi. Bere questo drink al mattino a stomaco vuoto, 50 g ciascuno. La bevanda viene consumata entro 10 giorni.

Come trattare il lievito

In questo popolare metodo di trattamento del carcinoma a cellule basali, il lievito diluito in uno stato denso deve essere accuratamente disposto sul tumore, fissato sulla benda.

Precauzioni e controindicazioni

I metodi tradizionali di trattamento dei tumori sulla pelle sono applicabili, di norma, solo durante le fasi iniziali della malattia, o nei casi in cui è impossibile per qualche motivo o se la chirurgia viene posticipata. In questo caso, dovresti assolutamente consultare il tuo medico, quale metodo è il migliore da usare. Erbe, unguenti e tinture possono fermare la crescita dei tumori e, in rari casi, persino eliminare il carcinoma delle cellule basali. Ma fondamentalmente sono solo un aiuto per il trattamento principale.

prevenzione

Le persone che hanno sofferto di questa malattia o sono a rischio, devono prendere una serie di precauzioni per evitare di nuovo il basaloma:

  • assolutamente non può prendere il sole o usare il solarium;
  • con una maggiore attività solare è necessario utilizzare la protezione solare;
  • sii attento al trattamento di eventuali ferite o tagli, perché possono innescare l'insorgenza della malattia;
  • le vecchie cicatrici sulla pelle sono anche pericolose da ferire o sfregare;
  • Assicurati di rifiutare di lavorare con sostanze cancerogene.

Sebbene il carcinoma a cellule basali non sia pericoloso per la vita come altri tipi di tumori, può portare alla distruzione di tessuti molli, cartilagine e ossa con la prolungata assenza del trattamento necessario. Pertanto, quando compaiono i primi sintomi della malattia, è necessario consultare un medico. E i rimedi popolari saranno un'aggiunta molto efficace al trattamento.

Un'Altra Pubblicazione Sulle Allergie

Come rimuovere callosità asciutte sulle dita: rimuovere correttamente

Dita dei piedi - questo è il posto più vulnerabile per la comparsa di vari calli. Dolore, natoptysh non solo fa male, ma può anche diventare il "gateway" per l'infezione o l'infezione fungina.


Ciò che provoca le smagliature sul corpo

Contenuto dell'articolo Ciò che provoca le smagliature sul corpo Come sbarazzarsi delle smagliature sulla pelle 7 consigli per affrontare le smagliature sul corpoLe smagliature sono rotture della pelle dovute a uno stiramento eccessivo.


Melanoma fase 2

Il melanoma, o melanoblastoma, è una malattia della pelle estremamente pericolosa, che può essere sconfitta solo se è tempestivamente prevista e trattata. Questo tipo di cancro della pelle si verifica a causa di irregolarità nel lavoro della melanina, che è responsabile per la pigmentazione della pelle.


Le migliori vernici per smalto

Lo smalto antifungo aiuterà a liberarsi rapidamente della micosi, che ha colpito le unghie o le unghie dei piedi. Questa è la medicina più pratica e conveniente per la terapia locale, poiché, a differenza dei farmaci con una consistenza cremosa o gelatinosa, non viene cancellata.