La psoriasi viene trasmessa o meno

Accadrà che i pazienti con psoriasi dovrebbero ridurre la loro cerchia sociale, perché non sanno se la psoriasi viene trasmessa da persona a persona. L'istinto di auto-conservazione allontana le persone dai malati, perché non sanno esattamente come viene trasmessa la psoriasi. La loro incertezza è generata da varie speculazioni, una delle quali - la psoriasi viene trasmessa o meno.

La malattia è considerata non infettiva e la ragione per cui la psoriasi appare non è in alcun modo causata da agenti patogeni. La malattia è attribuita a squamosa privazione, ma per affermare, la psoriasi viene trasmessa o meno, su questa base è impossibile. I medici dicono che è impossibile ottenere la psoriasi attraverso il sangue. Anche nella vita di tutti i giorni: la domanda se tutti sono preoccupati per la psoriasi è chiaramente affermato che non vi è alcun pericolo di infezione.

Come viene trasmessa la psoriasi?

La malattia è causata da microrganismi non patogeni, pertanto non è considerata infettiva. Ma ci sono casi di malattia nella famiglia alternativamente di parecchie persone. Naturalmente sorgono le domande: come viene trasmessa la psoriasi? Tuttavia, la causa fisica non è una trasmissione - questo è spiegato dalla predisposizione ereditaria. Ma se prendiamo in considerazione la teoria dell'occorrenza - streptococchi, reazione tissutale, retrovirus, allora esattamente come la psoriasi viene trasmessa non può essere dichiarata con totale fiducia. Le ipotesi degli scienziati non danno piena garanzia sulla sicurezza di una malattia poco studiata.

La psoriasi viene trasmessa da persona a persona?

Scaly versicolor, la cosiddetta psoriasi, riduce la vita delle cellule. Le squame esfolianti causano la vigilanza delle persone che hanno paura di raccogliere la malattia e non sanno se la psoriasi viene trasmessa da una persona all'altra da queste cellule morte. Inoltre, la psoriasi delle unghie causa cautela, perché il paziente tocca tutto. La psoriasi è solo un difetto estetico. La formazione della psoriasi si verifica a causa del malfunzionamento del sistema endocrino, dei nervi, dell'indebolimento del sistema immunitario, significa che se la psoriasi viene trasmessa da persona a persona attraverso la dermatologia è decisamente negativo.

Come viene trasmessa la psoriasi da persona a persona?

Gli scienziati hanno scoperto il fatto di segni identici di malattia dei parenti stretti di un paziente con psoriasi. L'argomento suggerisce se stesso: come viene trasmessa la psoriasi da persona a persona? Gli studi hanno dimostrato che i percorsi per la trasmissione della psoriasi scelgono il livello cellulare. Non sempre la manifestazione della malattia passa dall'ambiente vicino. Abbastanza spesso, questa malattia potrebbe essere osservata negli antenati e apparire dopo l'esposizione a fattori provocatori. La psoriasi viene trasmessa o meno tra i parenti, deve essere considerata a livello genetico e le persone non autorizzate non possono ottenere la psoriasi durante il contatto.

La psoriasi è ereditaria?

La risposta sta nei geni, perché dopo tutto, la psoriasi è ereditata. La malattia di uno dei genitori non influisce necessariamente sul bambino e non ha senso affermare che la psoriasi sia contagiosa o meno. Quando entrambi sono malati - il rischio di psoriasi è molto alto, ma non è necessario che la malattia si manifesti. Molti fattori sono coinvolti nella formazione della psoriasi e l'ereditarietà è solo il potenziale per lo sviluppo di una malattia. L'esperienza della malattia non è affatto importante, se i parenti hanno manifestazioni cliniche - a causa del basso livello di conoscenza della malattia, è impossibile dire con certezza se la psoriasi è trasmessa per via ereditaria.

La psoriasi viene trasmessa per contatto?

Non c'è una risposta definitiva. Un numero maggiore di medici è incline a dire che solo un fattore ereditario svolge un ruolo, quindi un'affermazione diretta che la psoriasi è trasmessa a contatto non è corretta. Né l'uso di un piatto o stretta di mano, il contatto con la pelle non è pericoloso. La psoriasi è trasmessa solo da fattori genetici. E vivere con una persona malata o prendersi cura di lui è completamente sicuro. La comunicazione spiacevole è solitamente causata da motivi igienici o estetici ordinari.

La psoriasi viene trasmessa sessualmente?

I partner possono tranquillamente continuare la loro relazione, perché parlare del fatto che la psoriasi viene trasmessa sessualmente è una finzione solida basata sulla speculazione. L'unica cosa con relazioni intime rispetto alla pericolosa psoriasi - quindi è un terribile complesso di inferiorità. La psoriasi viene trasmessa durante i rapporti sessuali? No, questo è irreale. Ci sono sufficienti esempi di creazione di famiglie felici, in cui uno dei coniugi ha la psoriasi. I veri sentimenti mettono tutti i pregiudizi sullo sfondo.

La psoriasi è contagiosa e come viene trasmessa?

Incontrarsi in pubblico con persone la cui pelle è coperta da placche psoriasiche è accompagnata da paure involontarie sulla propria salute. La paura di essere infettati da un paziente vicino impedisce la comunicazione e rende necessario evitare il contatto con tali pazienti. Scopri di più su se la psoriasi è contagiosa e come viene trasmessa.

Chi ottiene la psoriasi?

La psoriasi (squilibrio di zoster) è una malattia cronica che colpisce la pelle e sconvolge il sistema nervoso, endocrino e altri del corpo. Per il 2018, ci sono solo ipotesi sulla causa di questa malattia: le persone possono affrontarla a qualsiasi età, senza prerequisiti visibili.

Questi includono:

  • Infezioni (dermatiti di origine batterica e virale, nonché lesioni cutanee fungine). AIDS, HIV ed epatite B, C.
  • Lesioni cutanee: congelamento, graffi, ustioni, morsi di animali, tagli.
  • Malattie croniche (angina, bronchite). Indeboliscono le difese del corpo
  • Tossicodipendenza, alcolismo, fumo. Le abitudini nocive interrompono il lavoro di tutti gli organi e indeboliscono il sistema immunitario.
  • Accettazione o ritiro improvviso di farmaci, come ormoni o droghe per il cuore.
  • Allergie alimentari, in cui le persone non ricevono un trattamento adeguato e non seguono la dieta.
  • Cattiva ecologia
  • Stress (stanchezza cronica, gravidanza, parto, perdita acuta o aumento di peso, cambiamento di ambiente e clima).

Come viene trasmessa la psoriasi al contatto?

Crosta di calce - una malattia non infettiva provocata da fattori ambientali e sistemi immunitari compromessi. Un paziente con questa patologia non è contagioso e non rappresenta un pericolo per gli altri. Può condurre uno stile di vita socialmente attivo, comunicare liberamente, non ha restrizioni sul riposo e sull'occupazione.

Spesso le persone scambiano i sintomi della malattia con infezioni fungine o batteriche e hanno paura del contatto con tali pazienti. Questo costringe il paziente a limitare la sua cerchia sociale e a ritirarsi in se stesso.

Come risultato della ricerca, i medici hanno scoperto che è impossibile ottenere la psoriasi:

  1. Prendersi cura di un paziente affetto da squamazione (igiene, cambio di biancheria e vestiti, alimentazione) non può contribuire alla trasmissione di malattie non infettive.
  2. Non trasmesso sessualmente o attraverso la saliva: il partner non ha il minimo rischio di contrarre la malattia.
  3. I parenti che vivono con una psoriasi malata non dovrebbero aver paura di usare le sue cose o piatti. Una stretta di mano e altri contatti corporei, così come una lunga permanenza nella stessa stanza, non causano infezioni: non esiste una tale infezione che causerebbe la psoriasi.
  4. I pazienti non sono controindicati nei luoghi pubblici, tra cui la piscina e il bagno.
  5. Non viene trasmesso attraverso il sangue: è impossibile essere infettati durante la trasfusione o come risultato della puntura dell'ago da una siringa usata.

È ereditato o no?

Un bambino può ammalarsi se alla madre o al padre viene diagnosticata la psoriasi?

Il 63% dei pazienti ha una predisposizione genetica, cioè parenti di sangue con squilibrio privato, ma non necessariamente in linea retta. I genetisti hanno scoperto che la malattia può manifestarsi nel corso di diverse generazioni, ad esempio, trasmesse da un bisnonno bisognoso di tali lesioni cutanee.

L'ereditarietà è una predisposizione trasmessa:

  • il rischio di malattia dei bambini sale al 75% se entrambi i genitori soffrono di psoriasi;
  • la malattia viene trasmessa in 2/3 dei casi da padre a figlio (attraverso la linea maschile).

Nello sviluppo della psoriasi, l'ereditarietà gioca un ruolo importante: alla nascita, un bambino può avere un difetto genetico, che in determinate circostanze porterà alla manifestazione della psoriasi. Ma apparirà o no, dipende dallo stato di salute del corpo e dalle cause esterne.

Come si manifesta la psoriasi?

I primi segni della malattia che causano al medico di andare dal medico sono:

  • desquamazione della pelle e prurito;
  • la comparsa di crepe nelle dita, nei piedi e in altre parti del corpo in cui la pelle è soggetta a costante attrito;
  • unghie esfolianti, rigonfiamento di tubercoli su di esse, scolorimento del piatto;
  • vesciche sulla superficie interna delle palme e dei piedi;
  • un'eruzione cutanea sul corpo di diverse dimensioni e posizione (sulle braccia, sulla schiena, sull'addome);
  • l'aspetto di squame bianche sulla pelle (cellule esfoliate) e macchie rosse pruriginose non più grandi di 2 mm.

Se il paziente non ha visitato il dermatologo e non ha iniziato il trattamento in tempo, il decorso della malattia peggiora:

  • aumenta il numero e la dimensione dei punti rossi convessi;
  • parti del corpo sono ricoperte da placche psoriasiche squamose;
  • le unghie sulle mani e sulle gambe sono completamente colpite (cambiano struttura ed esfoliano).

Ci sono segni di malessere generale: debolezza, letargia, depressione. Le placche secche si incrinano, prurito e causano dolore al paziente.

I sintomi della psoriasi delle articolazioni

La malattia è sistemica, quindi si manifesta con danni ad altri organi. Il cambiamento visibile è particolarmente evidente sulle articolazioni:

  • gonfiore e dolore durante lo spostamento;
  • limitazione dell'attività fisica che porta alla disabilità;
  • cambia la forma e le dimensioni del giunto.

Quali aree cutanee sono più spesso colpite?

I sintomi iniziali della psoriasi sono spesso confusi con malattie allergiche e infettive. Ciò è dovuto al fatto che i punti sono debolmente espressi nella fase iniziale e, nonostante la loro rapida comparsa, possono scomparire per un po '.

Prurito Prurito e Scaling Il paziente spiega:

  • pelle secca;
  • mangiare cibo non familiare;
  • uso di cosmetici o prodotti per la cura personale precedentemente sconosciuti.

Le aree della pelle che sono più comunemente colpite sono:

  • nella regione lombare;
  • sopra le articolazioni del gomito;
  • nelle pieghe del corpo (ascellare, poplitea, inguinale);
  • sul cuoio capelluto.

Nei bambini, le eruzioni psoriasiche sono rilevate nell'area delle pieghe inguinali, quindi sono spesso confuse con la dermatite da pannolino.

Chi è malato più spesso?

Secondo gli studi, la psoriasi è più spesso colpita dalle seguenti categorie di popolazione:

  1. i bambini, entrambi i genitori sono malati di squamosa privazione;
  2. residenti in paesi con climi freddi e umidi;
  3. persone di età compresa tra 25 e 35 anni.

La psoriasi è più comune nei pazienti con:

  • ha subito un ictus;
  • diabete;
  • malattie epatiche e renali;
  • disturbi neurologici.

La prevalenza della malattia non dipende dal genere: è stato registrato all'incirca lo stesso numero di uomini e donne con psoriasi.

Possibili complicazioni

La diagnosi tardiva e il trattamento scorretto della psoriasi portano alle seguenti complicazioni:

  1. Artrite: una malattia delle articolazioni, molto tempo senza manifestazioni visibili. Il processo infiammatorio porta alla rottura dei movimenti, dolore durante la deambulazione e la minima attività, e durante una corsa in corso - alle infezioni del sangue (sepsi) e l'amputazione forzata dell'arto colpito.
  2. Formazione di vescicole purulente (pustole). Le ferite in lacrime compaiono e la pelle sana è infetta.
  3. Eritroderma (il 70% della pelle è ricoperto da placche psoriasiche). La complicazione porta a un fallimento delle funzioni escretorie e respiratorie del derma, un aumento della temperatura corporea.
  4. Diluire e cambiare la forma delle unghie, offrendo al paziente disagio estetico.
  5. Alopecia a causa della morte dei follicoli piliferi.

prevenzione

Evitare il rischio di psoriasi è impossibile, ma il rispetto delle regole e l'implementazione di misure per prevenire le esacerbazioni della malattia miglioreranno la qualità della vita.

  1. Evitare la luce solare diretta, utilizzare la protezione solare. Quantità eccessive di radiazioni ultraviolette influenzano negativamente la salute, possono causare esacerbazioni.
  2. Segui il trattamento prescritto da un professionista.
  3. Cura della pelle
  4. utilizzare gel per il corpo (cosmetici per farmacia);
  5. spugne morbide;
  6. acquistare shampoo speciali per capelli;
  7. non usare acqua molto calda o fredda sotto la doccia.

Riassumendo quanto sopra, possiamo concludere che la psoriasi non è contagiosa, perché è una malattia non infettiva. La causa di ciò è principalmente la predisposizione genetica, lo stato di immunità, la salute fisica ed emotiva di una persona. Le scaglie di calce non causano batteri o virus: non possono essere infettati dal contatto o da goccioline trasportate dall'aria, ma trasmessi solo per via ereditaria. Il paziente non rappresenta un pericolo per gli altri: può condurre una vita normale e visitare liberamente luoghi pubblici.

Puoi ottenere la psoriasi - le cause della malattia e come viene trasmessa

Un'anomalia della pelle, che appartiene a uno dei disturbi più comuni: la psoriasi. Circa il 5-6% di uomini e donne in tutto il mondo sono affetti da questo tipo di dermatosi. Come si manifesta la malattia della pelle e quanto è pericolosa?

Che tipo di malattia è la psoriasi

La psoriasi della malattia cutanea (o squamosa priva di squame) è una deviazione cronica, caratterizzata da un'eccessiva divisione cellulare degli strati superiori della pelle, un forte processo infiammatorio e danni a vari organi e sistemi umani interni. La malattia non infettiva colpisce la pelle e le sue appendici (unghie, capelli). I sintomi principali della psoriasi sono una manifestazione di macchie rosa, che alla fine iniziano a staccarsi, causando prurito. La malattia è caratterizzata da alternanza di esacerbazione e remissione.

Spesso il lichene si forma sui gomiti, sulle ginocchia, sul cuoio capelluto. Spesso colpisce quelle aree della copertura, che sono costantemente ferite o soggette ad attrito. Nel caso di forme atipiche di psoriasi, altri luoghi del corpo umano sono colpiti dalla malattia. I medici distinguono tre fasi dello sviluppo del lichene con peeling:

  1. Fase progressiva È caratterizzato dalla formazione di nuove lesioni, grave prurito.
  2. Stadio stazionario Nuove macchie di licheni con desquamazione non appaiono e quelle vecchie gradualmente guariscono.
  3. Regredire. La malattia praticamente recede, lasciando una forte pigmentazione sul corpo (nei punti delle placche la pelle è più scura che nelle zone sane).

La psoriasi viene trasmessa da persona a persona

Molte persone sono spesso interessate a un dermatologo, se è possibile contrarre la psoriasi. Squamosa privare non appartiene alle malattie infettive. Il modo psoriasico si sviluppa assolutamente secondo altre "leggi". Dato questo fatto, una malattia cronica non può essere trasmessa come segue:

  1. Molte persone pensano che la psoriasi sia trasmessa per contatto. È inoltre esclusa la trasmissione diretta dei contatti domestici (trasferimento aereo, stretta di mano, abbracci, utilizzo degli asciugamani di qualcun altro e così via). La psoriasi è contagiosa? Naturalmente no.
  2. Nel processo di cura di un paziente che ha un lichene, non vi è alcun rischio di infezione. Cambiare vestiti, lavare i piatti del paziente e azioni simili non influirà sul benessere di una persona sana. La psoriasi della pelle agli altri non è pericolosa.
  3. La psoriasi e il sesso sono due concetti che non sono correlati. Il sesso con un uomo o una donna che soffrono di privazioni squamose è sicuro. La psoriasi viene trasmessa sessualmente? La risposta a questa domanda è no.
  4. Con trasfusioni di sangue, il lichene non viene trasmesso dal paziente. La presenza di una tale violazione non influirà sulla salute.

Come viene trasmessa la psoriasi

È necessario capire come ottenere la psoriasi, perché si verifica questa malattia della pelle. Ad oggi, il 100% delle cause che causano danni al corpo non sono ancora stati identificati. Ci sono diverse teorie che sono vicine alla verità:

  1. Predisposizione genetica. Il fattore ereditario è considerato il principale "colpevole" del trasferimento della malattia infiammatoria non trasmissibile. Quando entrambi i genitori soffrono di psoriasi, la possibilità di colpire il bambino con questo disturbo è del 75%. Se il lichene viene diagnosticato solo per la madre o il padre, i rischi di ereditarla si riducono di un quarto.
  2. Teoria allergica. Spesso con esacerbazione della psoriasi, c'è un aumento degli attacchi di allergia. In questo caso, i medici dicono che la mancanza di squamosi è una reazione a virus o prodotti allergenici.
  3. Fattore endocrino. La malattia si verifica a causa di rottura della ghiandola tiroidea e insufficienza ormonale.
  4. Teoria virale Si presume che la psoriasi possa essere trasmessa dai virus. La maggior parte delle persone è suscettibile allo sviluppo di eruzioni non contagiose, ma solo quelle il cui corpo è stato colpito da organismi virali si ammalano.
  5. Fattore infettivo. Questa teoria, che spiega come il lichene è capace di essere trasmessa, esiste da molto tempo, ma non ha ancora avuto prove scientifiche moderne. I medici hanno ripetutamente notato che l'esacerbazione si verifica durante il periodo di infezioni stagionali (influenza, mal di gola, bronchite, ecc.). Tali malattie sopprimono significativamente il sistema immunitario, il che rende il corpo più vulnerabile alla psoriasi.

Cos'è la psoriasi pericolosa

Se non tratti squilibri, allora oltre a un forte disagio fisico e psicologico, può portare a conseguenze negative molto gravi. La psoriasi è pericolosa e cosa esattamente? I principali risultati della malattia infiammatoria trascurata sono:

  1. Il verificarsi di artrite psoriasica. Questo disturbo è caratterizzato dal fatto che le aree del corpo colpite sono molto più profonde della pelle e portano a malattie delle articolazioni. I malfunzionamenti nei processi metabolici influenzano non solo lo strato corneo: vanno all'interno del corpo, interessando il tessuto cartilagineo. La psoriasi delle unghie, le eruzioni cutanee alle mani o ai piedi influenzano le articolazioni, il che porta a una restrizione dell'attività fisica nell'uomo.
  2. Le mucose possono anche essere colpite dall'herpes. Se non si inizia il trattamento di una malattia autoimmune in modo tempestivo, si sposterà dalla cornea alle mucose. Di conseguenza, i medici diagnosticano una varietà di disturbi che sono direttamente correlati all'infiammazione della membrana mucosa (menomazione visiva, congiuntivite e altri).
  3. Anche la psoriasi della testa o di altre parti del corpo viene "giocata" sul fegato. I problemi nel lavoro di questo corpo compaiono indipendentemente dalla localizzazione delle placche e da altri segni esterni della malattia.
  4. Durante l'esacerbazione della privazione delle squame, il sistema endocrino soffre e questo provoca un aumento dei linfonodi.
  5. Nella seconda fase della psoriasi si osservano disturbi del sistema cardiovascolare e del sistema nervoso centrale.
  6. Un'altra complicanza pericolosa è l'atrofia muscolare. Appare nelle fasi finali della malattia in assenza di terapia o quando la psoriasi colpisce i tessuti profondi del corpo.

La psoriasi viene trasmessa?

La psoriasi è una malattia della pelle comune che porta un sacco di disagio. Vedere una persona che soffre di questa malattia, altri hanno domande, è trasmessa o meno durante il contatto? Dovremmo avere paura della stretta comunicazione con una persona che soffre di psoriasi? Considera in dettaglio questi problemi attuali.

La psoriasi viene trasmessa da una persona malata a una persona sana?

IMPORTANTE DA SAPERE! Un rimedio che pulirà la tua pelle e allevia la psoriasi per sempre. I medici in segreto hanno iniziato a consigliare i suoi pazienti! Maggiori informazioni >>>

Per capire se la psoriasi può essere trasmessa da persona a persona, è necessario comprendere le caratteristiche di questa malattia. Ha una natura non infettiva, ma genetica. Ciò significa che le persone con psoriasi, in qualsiasi circostanza, non saranno per gli altri una fonte di infezione.

Infermieristica, trasfusioni di sangue, trasporto pubblico, vita e rapporti sessuali non sono un modo per trasmettere la malattia.

C'è il rischio di contrarre la psoriasi nelle seguenti situazioni:

  1. Con il contatto diretto con il sangue, la linfa di una persona malata, attraverso la trasfusione di sangue non viene trasmessa. L'ingestione del sangue di una persona malata in un corpo sano durante la donazione, a causa di lesioni, danni alla pelle, non può provocare lo sviluppo della malattia.
  2. Quando viene toccato sulla pelle colpita dalla psoriasi, non viene trasmesso. Inoltre, la malattia non si diffonde attraverso il corpo di una persona malata se ci fosse un contatto delle aree del corpo colpite con quelle sane.
  3. La saliva non viene trasmessa Quando si bacia o si usano gli stessi piatti con una persona che soffre di psoriasi, non si può essere infettati.
  4. Sessualmente - non viene trasmesso.
  5. Nella vita di tutti i giorni - non trasmessi. È possibile utilizzare articoli per la casa, biancheria da letto, asciugamani, vestiti usati da una persona che soffre di psoriasi, senza rischi per la salute.
  6. Nei luoghi pubblici - nella piscina, nella sauna, nella palestra e in altri luoghi non è possibile ottenere la psoriasi.
  7. Quando si prende cura di una persona malata - non trasmessa.

Anche la psoriasi "trascurata" può essere curata a casa. Basta non dimenticare di spalmare una volta al giorno.

Ecco come la psoriasi può guardare negli adulti e nei bambini sul viso e sul corpo.

Come viene trasmessa la psoriasi?

Spesso nelle famiglie in cui una persona è malata, dopo un po 'la malattia appare in altre. Per questo motivo, molti credono che la psoriasi sia ereditata. Questa ipotesi è supportata dalle statistiche. In accordo con loro, in una famiglia in cui la psoriasi viene diagnosticata in uno dei genitori, il rischio di insorgenza in un bambino è del 30%. Quando entrambi i genitori sono malati, la malattia del bambino apparirà nel 70% dei casi.

Ma la scienza dimostra che la psoriasi cutanea non è ereditata dai bambini. Vengono trasmessi solo una predisposizione genetica. Si ammaleranno o saranno in grado di evitare la malattia, dipende da molti fattori esterni e interni. Se ti prendi cura della salute, mantieni l'immunità e non esponiti a fattori che provocano lo sviluppo della psoriasi (lesioni della pelle, dieta malsana, fumo, alcool), la malattia può essere evitata.

La predisposizione non è necessariamente trasmessa dalla madre o dal padre al bambino, può essere ereditata da altri parenti, anche dopo diverse generazioni.


Dopo aver studiato le informazioni su come viene trasmessa la psoriasi, possiamo concludere che questa malattia non è comunicabile. Puoi ereditare solo una predisposizione ad esso. Se ti è stata diagnosticata la psoriasi nella tua famiglia, prendi misure preventive e monitora la tua dieta per minimizzare il rischio di questa malattia cronica.

La psoriasi è contagiosa?

La psoriasi è una delle più comuni malattie croniche della pelle. Circa il 5% della popolazione mondiale soffre di questo tipo di dermatosi in una forma o nell'altra. Sgradevole desquamazione della pelle, macchie rosse e molte sensazioni di disagio: tutte queste sono le caratteristiche di questa malattia. La psoriasi - è contagiosa, come si manifesta e come va, c'è un modo per curare questa malattia? Considera in ordine.

La psoriasi è contagiosa o no?

Una risposta inequivocabile a questa domanda non esiste, sebbene la maggior parte dei medici sia incline a credere che la malattia sia ereditata solo ed è innescata da fattori infettivi, virali e di altro tipo.

La psoriasi del cuoio capelluto e di altra pelle, incluso il danno ai tessuti profondi, è contaminata? No. La psoriasi, i cui percorsi di trasmissione sono limitati a fattori genetici, NON viene trasmessa:

  • STD.
  • Con la saliva e per l'uso di un paziente con piatti, asciugamani e altri articoli per la casa.
  • Attraverso una stretta di mano e contatti ravvicinati.

Certamente, una stretta comunicazione con una persona con psoriasi può essere sgradevole da motivi puramente estetici e igienici, ma è impossibile essere infettati da una persona simile.

Perché così, e cosa conferma questi dati? Perché non ottenere la psoriasi attraverso il contatto e il contatto ravvicinato? Per ottenere risposte a queste domande, considera la malattia in modo più dettagliato.

Come si manifesta la psoriasi?

Le caratteristiche del sistema immunitario, lo stato di salute e la suscettibilità a determinate infezioni per ogni persona sono individuali, quindi è impossibile derivare uno schema universale della malattia. Inoltre, la psoriasi è ereditata. Tuttavia, ci sono una serie di caratteristiche attraverso le quali può essere stabilita una malattia in via di sviluppo.

Rosso, come se sulla pelle si formassero delle macchie secche, sulle quali inizia a sbucciare lo strato corneo. Queste aree sembrano essere sollevate sopra l'intera superficie della pelle e possono causare disagio. Il loro aspetto inizia con il fatto che il corpo inizia a prudere, si verifica l'arrossamento. Stanno andando a un eccesso di linfociti e altre microparticelle. Alla fine si trasformano in placche aride e arrossate.

I luoghi in cui appaiono l'arrossamento e la placca sono, di norma, varie curve del corpo (gomiti, ginocchia, spalle), nonché i luoghi con i capelli (testa). Spesso ci sono segni di psoriasi e sulla schiena.

Perché succede? La psoriasi, o, come viene anche chiamata, priva di squamosi, riduce significativamente il ciclo di vita delle cellule localizzate nelle aree colpite. Quindi, desquamazione e forfora bianca e scaglie, che esfoliano costantemente dalla pelle, a causa della quale tutto il corpo inizia a prudere. Invece di 30-35 giorni, la cellula dello strato corneo vive solo 4-5 giorni, dopodiché muore e scompare.

La medicina moderna ha dimostrato la relazione tra malattia psoriasica e profondi disturbi nei sistemi corporei. Quando l'herpes squamoso è osservato fallimenti nel funzionamento del sistema endocrino, immunitario e persino del sistema nervoso. Pertanto, la domanda se la psoriasi è contagiosa o meno, la risposta deve essere cercata molto più in profondità di quanto suggeriscano i disordini dermatologici puri.

Cause della psoriasi: teorie di base

La maggior parte delle persone che soffrono di questa malattia non solo sono preoccupate per la loro salute e aspetto, ma si preoccupano anche della salute dei loro cari, quindi sono interessati a sapere se la psoriasi è contagiosa. La risposta a questa domanda è data dalla teoria dell'origine della malattia, tenendo conto di molti fattori.

  1. Genetica. Una delle teorie più valide, che oggi è considerata generalmente accettata, è attirata dalla genetica. L'ereditarietà è chiamata il principale fattore di propensione per la comparsa della psoriasi. L'eredità della psoriasi è una delle più ovvie. Tre quarti dei bambini i cui genitori hanno sofferto di psoriasi prima o poi manifestano questa malattia. Se solo uno dei genitori ha mostrato una propensione per la malattia, il rischio si riduce al 25%. Ma questo, sfortunatamente, non annulla le possibilità di un'ulteriore trasmissione della malattia per via ereditaria.
  2. La teoria infettiva dice che la psoriasi può svilupparsi come complicazione dopo alcuni tipi di malattie infettive. Compreso - a causa della sconfitta della pelle umana da parte di microrganismi dannosi, compresi vari tipi di funghi. Tuttavia, i test di laboratorio hanno mostrato una bassa probabilità di una tale connessione. D'altra parte, i medici e notare che l'infezione può servire come una sorta di innesco della malattia. Cioè, se esiste già una predisposizione alla psoriasi, le malattie trasmesse dagli esseri umani possono accelerarne la manifestazione.
  3. La teoria allergica giustifica la relazione sorprendentemente forte di esacerbazioni della psoriasi nei periodi primaverili e autunnali, quando c'è anche un aumento nel numero di allergie. Si ritiene che la psoriasi sia un tipo di reazione allergica a virus o determinati prodotti. Una prova della teoria è anche il fatto che la psoriasi, come le allergie, non è contagiosa.
  4. La teoria dei virus è sviluppata dagli scienziati principalmente in connessione con quella genetica. Una predisposizione alla psoriasi può esistere in un gran numero di persone, ma solo le persone colpite da alcuni virus subiscono un'impennata nell'attività di questi fattori e di conseguenza si ammalano. Se questi studi sono confermati, si può affermare che la psoriasi è una malattia contagiosa, poiché può essere infettata dall'ingestione di virus.
  5. La violazione dei processi metabolici nel corpo, se non la causa, provoca certamente lo sviluppo della malattia. Il disordine metabolico nel sangue porta all'accumulo di linfociti in eccesso in diverse parti della pelle, che in seguito portano alle prime eruzioni cutanee e aree arrossate. Ma il paziente in questo caso ha quasi sempre una predisposizione ereditaria alla malattia - non la psoriasi stessa, ma i caratteristici disturbi metabolici che lo provocano. Grazie alla stessa teoria dello scambio, è stato rivelato che soprattutto la psoriasi si verifica nei pazienti con diabete mellito. Hanno a priori violato i processi metabolici e ci sono problemi con i sistemi immunitario ed endocrino. Squamosa privazione soffre quasi un terzo dei diabetici.
  6. La teoria immunitaria è simile allo scambio. Se ci sono gravi focolai di infezioni nel corpo, provoca disturbi ereditati come predisposizione alla psoriasi. Inoltre, sono problemi dermatologici che non è necessario avere una madre o un padre - tonsillite cronica o sinusite, angina non completamente curata o allergie possono avere tali conseguenze. Ma oltre all'immunità dovrebbe essere consapevole della presenza di altri fattori.
  7. La teoria endocrina descrive la psoriasi come risultato di disturbi ormonali e della funzione della ghiandola endocrina, che, insieme ad una serie di altri fattori, influenzano lo stato dei processi di rigenerazione cellulare.

La psoriasi si verifica spesso in persone che non sono nemmeno consapevoli della loro predisposizione a questa malattia, ma hanno sofferto di gravi traumi mentali, stress o esaurimento nervoso. È probabile che le fluttuazioni nello stato del sistema nervoso e della psicosomatica svolgano un ruolo: l'inizio di disturbi metabolici che, a loro volta, portano all'aggravamento della psoriasi.

Di norma, la presenza di altri focolai di infezione nel corpo umano aggrava la situazione. Sono la trasmissione di gravi malattie infettive (influenza, scarlattina), la presenza di malattie croniche (sinusite, rinite, tonsillite), esacerbazione di infezioni esistenti nel corpo (carie, otite media, clamidia, ecc.).

La psoriasi cutanea è contaminata secondo queste teorie? No, se non c'è una evidente predisposizione nel corpo e i fuochi delle infezioni sono stati eliminati in tempo. Un buono stato del sistema immunitario, un metabolismo stabilito contribuirà ad assicurare contro questa spiacevole malattia.

Quindi, i fattori per cui esiste la psoriasi, includono quanto segue:

  1. Eredità.
  2. Violazioni nei sistemi immunitario, endocrino del corpo e dei suoi processi metabolici.
  3. La presenza nel corpo di focolai di infiammazione e altre infezioni.
  4. Lesioni: nelle persone a rischio per i fattori sopra elencati

Il corso della malattia: il pericolo della psoriasi?

Oltre agli ovvi fattori esterni che causano disagio significativo, la psoriasi è anche pericolosa con le sue conseguenze, che si manifestano nelle fasi successive della malattia. Le sue conseguenze includono:

  1. L'artrite psoriasica è un fenomeno in cui le aree colpite sono molto più profonde della pelle e la malattia colpisce le articolazioni. La violazione dei processi metabolici viene visualizzata non solo sullo strato corneo, ma anche all'interno del corpo, toccando la materia cartilaginea. Pertanto, chiunque sia preoccupato che la psoriasi sia contagiosa sulle proprie mani dovrebbe essere consapevole che penetra prima nelle articolazioni delle mani. E se nella fase iniziale della malattia si stringono le mani e si esegue l'intera gamma di movimenti, può essere semplicemente spiacevole, quindi la sconfitta delle articolazioni significherà una significativa limitazione dell'attività.
  2. La sconfitta delle mucose. Se il tempo non prende misure per il trattamento della privazione squamosa, allora può diffondersi ulteriormente, dal corneo alle mucose. I tessuti delicati delle mucose tollerano piuttosto male i disordini metabolici e la presenza di cellule morenti nella loro composizione. Di conseguenza - congiuntivite persistente, problemi agli occhi e agli occhi, altre complicazioni associate all'infiammazione delle mucose.
  3. La compromissione epatica, che si osserva in tutti i tipi di psoriasi progressiva, può verificarsi indipendentemente dal luogo di concentrazione delle placche e di altri segni esterni. Cioè, mentre il paziente pensa se la psoriasi della testa è contagiosa e su cui lo shampoo va a causa della costante forfora, la psoriasi colpisce già gli organi interni. Pertanto, è necessario trattare la causa, non i segni.
  4. L'atrofia muscolare di solito accompagna lo stadio della psoriasi quando si sposta dal tessuto cartilagineo (artrite) ai tessuti più profondi. Osservato solo in completa assenza di trattamento o nelle fasi finali della malattia.
  5. L'aumento dei linfonodi nella psoriasi è associato a disturbi nel sistema endocrino.
  6. Disturbi del sistema nervoso centrale e cardiovascolare si osservano anche nella seconda fase della malattia.

Si distinguono le seguenti fasi della psoriasi:

  1. Progressivo - l'aspetto del primo rash di piccole dimensioni, leggero prurito nei luoghi del loro aspetto. Se questo è combinato con altre lesioni della pelle (morsi, ustioni), lo sviluppo della malattia può accelerare.
  2. Lo stadio di degenza in cui la malattia viene curata è caratterizzato dalla presenza di una moltitudine di grandi placche rosso-bianche sparse su tutto il corpo con pelle squamosa.
  3. Il palcoscenico regressivo è lo stadio finale in cui, dopo il trattamento, l'eritema scompare per lo più, lasciando piccole tracce sulla pelle. Se il trattamento non viene rinnovato, ritorneranno.

La psoriasi è una malattia grave e cronica che influisce fortemente sulla qualità della vita. Tuttavia, con l'uso di trattamenti moderni, lo sviluppo della psoriasi può essere rallentato e allungato per molti anni, quando la malattia non si farà assolutamente sentire anche con il minimo disagio. Oltre ai trattamenti farmacologici e fisiologici, vengono utilizzati anche gli strumenti di cosmetologia, compresi quelli per il trattamento del sanatorio - miscele esfolianti, fango, impacchi, bagni e maschere. Usando l'intera gamma di misure, puoi liberarti di sentimenti spiacevoli e prevenire la malattia nella tua vita.

La psoriasi della pelle è contagiosa per gli altri?

I pazienti stessi affetti da psoriasi e le persone intorno a loro si chiedono se la psoriasi è contagiosa o no? Esteticamente, la malattia sulla pelle appare brutta, e molti deliberatamente, e alcuni a livello subconscio tendono ad allontanarsi da una persona con problemi di pelle, temendo che possano essere infettati.

Le cause esatte della malattia non sono state stabilite. Solo fattori stimolanti. Ma gli scienziati credono che la malattia non sia trasmessa da persona a persona, da animale a persone e viceversa. Anche con trasfusioni di sangue - da un paziente con psoriasi a una persona sana, non si presenterà patologia.

Forse la paura di essere infetti è causata dal nome stesso della malattia. La psoriasi è chiamata squamosa privazione. E, come sai, versicolor è sempre associato alla contagiosità. Viene trasmesso dal contatto con un cane malato, una persona.

Scopriamo se la psoriasi della pelle di una persona è contagiosa per gli altri - se la malattia può essere trasmessa attraverso la stretta di mano, l'abbigliamento, attraverso oggetti di uso quotidiano, durante i rapporti sessuali, con baci, ecc.

Di cosa parla questo articolo?

La psoriasi è contagiosa o no?

La malattia è in manifestazioni cliniche qualcosa di simile a privare. Tuttavia, c'è una differenza significativa: la natura della patologia è non infettiva. Cioè, una persona malata non sembra essere una fonte di infezione per altre persone. Pertanto, comprendendo se la psoriasi viene trasmessa da persona a persona, la risposta è no.

Quando un parente stretto ha un paziente con psoriasi nel gruppo di lavoro, molte persone sono diffidenti nei suoi confronti. Accade spesso che i problemi della pelle causino la rimozione di altre persone. Ma non c'è motivo di avere paura, poiché è noto che la patologia è di natura autoimmune e non è in alcun modo associata a microrganismi infettivi.

Infiammazione prolungata sulla pelle dovuta all'attività dei virus, i funghi possono essere l'impulso per l'insorgenza di psoriasi in individui con una storia di disturbi immunitari, suscettibilità ereditaria.

Se uno dei membri della famiglia ha la psoriasi, questo non significa che la malattia si svilupperà in altri membri della famiglia. Anche a stretto contatto.

È ereditato?

Non si può dire che la psoriasi, per esempio, placca, genitale, unghia, lacrima, seborroica, ecc., Sia trasmessa direttamente per via ereditaria. Geni trasmessi che provocano il verificarsi di una malattia cronica. Possono andare dal bambino da mamma e papà. Il gene della malattia può avere qualsiasi figlio, indipendentemente dal sesso.

La psoriasi viene trasmessa in 9 loci. Si chiamano PSORS1-PSORS9. Da questi loci, i geni trasmettono "informazioni" sull'eziologia della formazione della placca psoriasica. Molti geni sono responsabili non solo dello sviluppo di questa malattia, ma sono anche in grado di trasmettere dati sui processi di infiammazione e rigenerazione.

Studi condotti da genetisti hanno confermato che i geni PSORS1-PSORS9 trasmettono dati su disturbi autoimmuni, disturbi reumatoidi.

Il gene principale che causa la divisione cellulare patologica e contribuisce alla formazione di placche sulla pelle è PSORS1. Codifica proteine ​​specifiche nelle cellule, che a loro volta sono contenute negli strati della pelle colpiti.

La trasmissione di un tale gene non è una probabilità del 100% di comparsa della malattia. I geni "si svegliano" in presenza di fattori scatenanti esterni e interni:

  1. Lo stress.
  2. Cambiamento climatico
  3. Sovraccarico emotivo.
  4. Nutrizione impropria
  5. Abuso di alcol
  6. Squilibrio ormonale, ecc

La psoriasi può essere trasmessa da genitore a figlio. Se un genitore è malato, il rischio è di circa il 25%; in caso di malattia di entrambi, la probabilità aumenta di tre volte.

Non si può dire che la psoriasi sia trasmessa, per esempio, in una generazione. Questo gene è in grado di passare dai genitori ai bambini. Forse in questo bambino non si "sveglierà", ma si manifesterà già nei figli di quel bambino.

Infezione attraverso oggetti domestici

Un paziente con psoriasi non può infettare altre persone. Tutte le modalità di trasmissione più indirette.

Naturalmente, il percorso familiare è caratteristico di molte malattie contagiose. Così vengono trasmessi funghi, infezioni e virus.

Se il paziente tocca vari oggetti domestici, le squame possono cadere su di essi.

La psoriasi stessa non è una malattia contagiosa, poiché la causa dell'apparizione di una clinica della pelle risiede nel tasso patologico di divisione cellulare.

Se un paziente ha la psoriasi accompagnata da un fungo, un'infezione provocata da stafilococchi, streptococchi, allora questi agenti patogeni rimarranno su quegli oggetti toccati dalla persona. Con il metodo dell'infezione da contatto-famiglia, vengono trasmessi solo quei microrganismi patogeni che complicano il decorso della malattia.

Posso essere infettato da un bacio, una stretta di mano?

Il meccanismo di contatto diretto della trasmissione dell'infezione viene effettuato sullo sfondo di uno stretto contatto di parti del corpo di una persona sana e malata. Ad esempio, un tocco alla testa in un negozio di barbiere, una manicure nel salone, una stretta di mano, un bacio, ecc. No, non puoi essere infettato. Secondo i medici, l'infezione da contatto è più caratteristica delle patologie fungine, l'herpes.

Infezione a trasmissione sessuale

Durante il rapporto, vengono trasmessi molti microrganismi che possono innescare lo sviluppo della malattia. L'intimità non porta allo sviluppo della psoriasi. Dal momento che la malattia, indipendentemente dalla posizione della lesione - l'unghia, l'addome o i genitali, ha una natura diversa, piuttosto che contagiosa, dello sviluppo.

Se, nel caso di una psoriasi genitale complicata da un'infezione candidosa, ci sono stati rapporti sessuali non protetti, il rischio di trasmettere funghi Candida è alto.

Infezione del sangue

L'infezione attraverso il sangue è caratteristica di tali malattie - l'epatite B, l'infezione da HIV e altre patologie provocate dai virus. L'infezione si verifica sullo sfondo di trasfusioni di sangue, l'uso di strumenti medici non sterili, aghi nei laboratori di tatuaggi. Puoi anche essere infettato da una puntura d'insetto o la malattia viene trasmessa durante la gravidanza - da madre a figlio.

In precedenza, quando gli scienziati ritenevano che la causa dello sviluppo della malattia - un virus, fosse stato condotto un esperimento - il sangue veniva trasferito da una persona malata a una sana. Quindi, nel secondo caso, non si è verificata la presenza di psoriasi, il che significa che la malattia non è trasmessa dal contatto con il sangue.

Pericolo di malattie della pelle

Qualsiasi medico sa che la psoriasi è una malattia pericolosa, perché sulla pelle si tratta di sintomi esterni, ma il decorso porta a disturbi interni del fegato, dei reni e del sistema cardiovascolare. La malattia deve essere trattata necessariamente. Se ha iniziato a subire - questo non è il recupero, ma la remissione, seguita da una ricaduta presto.

Oltre al fatto che le persone intorno a loro temono la contagiosità della malattia, cercano di prendere le distanze dalla persona malata, che porta a disagio psicologico, e ci sono delle complicazioni che interrompono il funzionamento degli organi interni.

Artrite psoriasica - una complicazione delle articolazioni. Può causare una significativa compromissione della mobilità. Sviluppato in molti pazienti. Il più delle volte colpisce le articolazioni degli arti superiori.

  • La sconfitta delle membrane mucose, che porta alla congiuntivite cronica, riduzione della vista e altri disturbi associati con gli organi della visione.
  • Patologi del fegato
  • Atrofia muscolare
  • Linfonodi ingrossati.
  • Violazioni del sistema nervoso centrale, CCC.

A causa della probabilità di complicanze, è necessaria una terapia costante. Gli effetti negativi si sviluppano nelle fasi successive.

Teorie moderne della psoriasi

La malattia si manifesta con vari sintomi - placche psoriasiche - prurito e prurito, desquamazione eccessiva della pelle, iperemia, gonfiore della pelle.

Sembrerà una malattia, tutto dipende dallo stadio, dall'area della lesione, dal tipo di malattia.

La psoriasi è contagiosa, la risposta è no. E le ragioni esatte sono sconosciute.

Pertanto, consideriamo le 3 teorie di sviluppo più comuni:

È stato clinicamente dimostrato che la psoriasi si verifica spesso insieme a patologie infettive provocate da funghi, stafilococchi, streptococchi e altri microrganismi. Questa è una conseguenza della malattia, perché la pelle danneggiata è la porta per varie infezioni.

Di conseguenza: la psoriasi non è una malattia contagiosa. Quando si stringono le mani, durante il sesso, i baci, in luoghi pubblici, ecc., Non si può essere infettati. Il meccanismo di sviluppo si basa su disturbi legati al lavoro di immunità, genetica e il sistema endocrino.

La psoriasi non è contagiosa, ma trasmessa: come e perché - la risposta completa alla domanda

P Soriaz - contagioso o no? Se stai cercando una risposta a questa domanda, allora molto probabilmente:

  • Hai incontrato un uomo con placche d'argento sulle sue mani, hai sentito o suggerito che è la psoriasi e hai paura che la psoriasi sia contagiosa.
  • Sospetti di avere la psoriasi, ma non sei ancora stato da un medico, non sai se la psoriasi è contagiosa, hai paura di infettare i tuoi parenti e ti stai chiedendo dove potresti riuscirci.
  • Il dottore ha detto che tu o la tua persona amata avete la psoriasi e avete detto che la malattia non è contagiosa, ma non vi ha detto come viene trasmessa la psoriasi, e volete solo controllare se qualcosa è.

La risposta, a seconda di chi degli intervistati sei, potrebbe essere alquanto diversa.

Risposta breve: la psoriasi non è contagiosa

Differenti approcci danno risposte diverse alla domanda su cosa sia la psoriasi.

Una delle definizioni comuni della psoriasi è: "La psoriasi, priva di squame, è una malattia cronica non infettiva che colpisce principalmente la pelle". Quindi, la definizione dà una risposta diretta alla domanda: la psoriasi è contagiosa? Questa è una malattia non trasmissibile, cioè la psoriasi non si verifica a causa di un'infezione.

Pertanto, una breve risposta alla domanda su come la psoriasi viene trasmessa da persona a persona è la seguente:

La psoriasi non è contagiosa e non viene trasmessa da persona a persona attraverso il contatto diretto o attraverso oggetti.

I contatti diretti con chi soffre di psoriasi non solo sono completamente sicuri, ma vanno anche a loro vantaggio: aumentano il livello di comfort psicologico, non permettono loro di immergersi nella depressione, di sentirsi inutili ed esclusi dalla società.

Tuttavia, la parola "lichen" nella stessa definizione stimola spiacevolmente l'immaginazione, perché siamo stati ispirati nell'infanzia che il versicolor è contagioso. In effetti, ci sono tipi di licheni causati da virus o batteri. Inoltre, la maggior parte delle persone non è in grado di distinguere tra le manifestazioni cutanee di alcune malattie degli altri, comprese le malattie infettive da quelle non trasmissibili.

Pertanto, cercheremo di capire se la psoriasi è contagiosa per gli altri. Quanto sono giustificate le paure che la psoriasi è trasmessa o meno causa di preoccupazione? Dopo tutto, le manifestazioni della malattia sono estremamente diverse. Forse ci sono forme contagiose di psoriasi senza lesioni cutanee?

Perché la psoriasi non è contagiosa

Una risposta dettagliata alla domanda se la psoriasi è contagiosa e come viene trasmessa la psoriasi richiederà un chiarimento.

Prima devi capire che se la psoriasi era contagiosa per gli altri, allora sarebbe un'infezione - una malattia causata da un'infezione.

Per fare questo, capiremo cos'è un'infezione e se si può dire che la psoriasi sia una malattia infettiva.

Quindi, una malattia infettiva è una malattia che è sorta a causa della penetrazione di microbi nel corpo:

E per sviluppare una malattia infettiva, l'agente patogeno deve essere trasmesso all'uomo attraverso:

Pertanto, se la psoriasi fosse una malattia infettiva, risulterebbe dalla penetrazione di microbi nel corpo umano attraverso una o più vie di trasmissione. Sta succedendo davvero?

Batteri e virus non causano la psoriasi

I ricercatori non hanno trovato l'agente eziologico della psoriasi tra batteri e virus e tutte le segnalazioni di tali risultati non sono state confermate.

Tuttavia, sebbene la psoriasi non sia tollerata da virus o batteri, il loro ruolo di provocatori per l'esordio e l'esacerbazione della psoriasi è stato scientificamente provato.

Ad esempio, le infezioni virali e batteriche possono provocare la psoriasi o causare la sua esacerbazione.

Funghi e psoriasi

La micosi è una malattia causata da un fungo.

E 'possibile contrarre la psoriasi a contatto con una persona che soffre di infezioni fungine della pelle? No, la psoriasi non è una micosi e i funghi non lo causano. Ma la psoriasi può essere accompagnata da infezioni fungine delle unghie o della pelle dei piedi.

La psoriasi e le unghie fungo vanno spesso d'accordo

Circa un terzo dei pazienti con psoriasi ungueale rileva anche la loro infezione fungina - onicomicosi.

Tuttavia, può essere molto difficile distinguere la psoriasi dalle infezioni fungine delle unghie e possono essere necessari test di laboratorio per effettuare una diagnosi accurata.

L'onicomicosi colpisce spesso gli adulti e il fungo colpisce principalmente solo alcune unghie, spesso sulle gambe. Nella psoriasi senza infezione fungina, la maggior parte delle unghie sono colpite e principalmente sulle mani.

Psoriasi pustolosa e piede d'atleta

Un'infezione fungina dei piedi, o il cosiddetto piede d'atleta, può essere simile alla manifestazione della psoriasi pustolosa palmare-plantare.

Il fungo può facilmente infettarsi sia con il contatto diretto che indiretto - se viene a contatto con la pelle umana affetta da funghi, così come attraverso vestiti, scarpe, attrezzi per il fitness, lenzuola, asciugamani, tappeti, se cammini a piedi nudi nella doccia e negli spogliatoi.

La psoriasi è spesso accompagnata da infezioni fungine dei piedi. Quando si cammina a piedi nudi sotto la doccia, la sauna o il bagno, la piscina o la micosi ginnasica dei piedi è molto facile da catturare. Assicurati di indossare scarpe in questi luoghi!

Pertanto, la psoriasi non viene trasmessa dai funghi e non è una malattia fungina, ma può essere difficile distinguere l'una dall'altra.

Psoriasi e sesso

La psoriasi non è una malattia venerea, cioè la psoriasi non è trasmessa sessualmente. Ma le manifestazioni della sifilide possono assomigliare alla psoriasi.

La sifilide è una malattia a trasmissione sessuale trasmessa attraverso il contatto sessuale. È causato dal batterio della specie Treponema pallidum.

La sifilide è definita un grande pretendente: le manifestazioni cutanee del periodo secondario della sifilide possono assomigliare alle lesioni cutanee nella psoriasi e manifestarsi sul viso, sulle palme e sui piedi con vari tipi di eruzioni cutanee:

  • con papule (nodi),
  • pustole (pustole),
  • placche con o senza sfaldamento
  • bolle di varie dimensioni
  • ulcere, ecc.

La diagnosi di sifilide è confermata da un esame del sangue in laboratorio.

Sebbene durante il sesso, la psoriasi non viene trasmessa, ma con il sesso non protetto, è possibile ottenere infezioni veneree, come la sifilide.

Pertanto, la psoriasi non è trasmessa sessualmente, ma le infezioni della pelle e delle unghie che lo accompagnano possono essere contagiose.

E alcune infezioni (ad esempio la sifilide) possono mascherare i loro sintomi come la psoriasi. Pertanto, in caso di sospetto, la diagnosi deve essere confermata da uno specialista.

Psoriasi e trasfusione di sangue

Più di 30 casi di remissione persistente della psoriasi dopo trapianto di midollo osseo in un paziente con psoriasi sono descritti nella letteratura scientifica.

Cinque casi sono stati segnalati anche quando la psoriasi, al contrario, si è verificata dopo trasfusione di sangue o trapianto di midollo osseo.

Ad esempio, una donna di 29 anni ha sviluppato una psoriasi volgare dopo tre mesi prima di aver trasfuso il sangue da un donatore che aveva sofferto di questa forma di psoriasi per 10 anni. Dopo il trattamento con antibiotici (penicillina), tiosolfato di sodio, vitamina B12 e acido folico, i sintomi della psoriasi scomparvero e non riapparvero entro 8 anni dall'osservazione del paziente.

Nello sviluppo della psoriasi un ruolo importante appartiene alle cellule immunitarie - linfociti T. Penetrando la pelle, portano alla comparsa di sintomi caratteristici. Forse queste cellule immunitarie nel sangue del donatore erano portatrici di fattori ancora sconosciuti responsabili dello sviluppo della psoriasi. Inoltre, i portatori di questi fattori erano probabilmente cellule staminali del midollo osseo, i fondatori dei linfociti T.

I linfociti T, a quanto pare, sono portatori di ancora sconosciuti a fattori scientifici che provocano la psoriasi durante la trasfusione di sangue.

Ma, sebbene tali casi siano stati descritti, hanno maggiori probabilità di interesse scientifico, poiché la probabilità che si verifichino tutte le condizioni necessarie è estremamente bassa.

Pertanto, l'infezione da psoriasi durante la trasfusione di sangue non può essere temuta.

La psoriasi è trasmessa con i geni?

La psoriasi è una malattia con molte cause e alcuni di essi sono associati all'ereditarietà, cioè ai geni. Ciò è confermato dalla presenza di psoriasi in membri di una famiglia, in gemelli, così come i risultati di studi genetici che confermano che la psoriasi è ereditata dal padre o dalla madre.

Più di 50 geni sono stati trovati, la maggior parte dei quali gioca un ruolo minore nello sviluppo della psoriasi, e solo pochi singoli geni aumentano notevolmente il rischio di sviluppare la malattia.

Sebbene la predisposizione genetica sia importante, l'insorgere della psoriasi non può essere spiegato solo dai geni. Le cause esterne della psoriasi, come le abitudini alimentari, lo stile di vita, lo stress, l'ambiente o gli incontri con determinate infezioni, sono più importanti.

Il genoma umano consiste di circa 20-25 mila geni attivi "registrati" nei cromosomi. Sono stati identificati oltre 50 siti di cromosomi (loci) con geni associati ad un aumentato rischio di sviluppare la psoriasi. Il primo sito di questo tipo è stato trovato nel sesto cromosoma, si chiamava PSORS1.

Pertanto, la predisposizione alla psoriasi può essere ereditata dai genitori al bambino.

Tuttavia, questo non è il fattore determinante nello sviluppo della malattia, ma contribuisce solo al suo inizio quando incontra fattori esterni provocatori.

Perché le persone hanno paura di contrarre la psoriasi?

Le placche d'argento pelate sulla pelle esposta o le unghie affette da psoriasi sono evidenti agli altri.

Le persone sono programmate per sperimentare la paura di fenomeni che sono incomprensibili e sconosciuti a loro, cioè prima di ciò che potrebbe potenzialmente minacciare la loro vita o salute. Questa paura è stata acquisita nel corso dell'evoluzione.

Oltre alla paura "fissata nei geni", i genitori ci insegnano ad evitare i potenziali pericoli. Ad esempio, non attraversare la strada verso il semaforo rosso o, se parliamo di infezioni, lavarsi le mani dopo la strada e prima di mangiare.

Le persone possono anche essere fuorviati da un altro nome per la psoriasi - squamoso versicolor. La parola "privare" può essere associata a una malattia contagiosa. Dopotutto, ad esempio, la tigna è anche versicolor, ma, a differenza della psoriasi, una malattia non infettiva è un'infezione micotica che i bambini di solito raccolgono dai gattini o dai cuccioli di strada.

Perché le persone avevano paura di contrarre la psoriasi prima

La psoriasi e la lebbra (lebbra) sono note all'umanità dai tempi biblici, e quindi la psoriasi è stata confusa con la lebbra.

Nell'Antico Testamento nel quarto libro dei regni (5:27) c'è un riferimento diretto alla psoriasi, ed è chiamato lebbra lì: "Lascia che la lebbra di Neemanov si attacchi a te e alla tua progenie per sempre. E uscì da lui bianco di lebbra, come la neve. " La parola tzaraat usata è tradotta come lebbra e viene anche usata per indicare punizioni o "impurità rituali".

Il profeta biblico Eliseo rifiuta i doni del comandante siriano Naaman. Naaman dà regali in segno di gratitudine per essersi sbarazzato della psoriasi, quindi considerata la lebbra.

Anche gli antichi egizi e le nazioni vicine usavano erroneamente la parola "lebbra" in relazione alla psoriasi.

Il famoso medico e filosofo greco Ippocrate combinò lesioni cutanee squamose a secco sotto il termine "lopoi", che probabilmente significava sia psoriasi che lebbra.

All'inizio della nostra era, l'antico medico e filosofo romano Gallen usò per la prima volta il termine psoriasi vulgaris, derivato dal greco psora (prurito), per indicare una malattia della pelle. Per il suo trattamento, Gallen prescrisse l'arsenico.

Ma la confusione tra psoriasi e lebbra continuò. I pazienti con psoriasi hanno continuato a essere trattati in vari modi crudeli, espulsi da chiese e comunità e persino bruciati sul rogo per ordine del re di Francia Filippo V nel XIV secolo per ragioni artificiali.

Ciò è continuato fino al Rinascimento.

Per la prima volta, la psoriasi come malattia separata fu descritta da un medico inglese e dal fondatore della dermatologia Robert Willan alla fine del XVIII secolo. Ha descritto due forme della malattia: la Leprosa Graecorum - con una predominanza di chiazze squamose e Psora Leprosa - una forma più attiva della malattia con una predominanza di eruzione cutanea. E di nuovo ha usato la parola "lebbra" nel titolo...

Ferdinand Karl Franz Schwartzmann Ritter von Gebra è un famoso dermatologo austriaco che ha dato alla psoriasi il suo nome moderno.

La psoriasi e la lebbra continuarono a essere confuse fino al 1841, quando il medico austriaco Ferdinand von Gebra diede il nome moderno della malattia: psoriasi, psoriasi, e la parola "lebbra" scomparve dal nome della malattia per sempre.

Perché gli scienziati pensavano che la psoriasi fosse contagiosa

Studiando la psoriasi, gli scienziati hanno suggerito che può essere causato da vari microrganismi: funghi, batteri o virus.

I risultati di questi studi si sono riflessi nelle teorie infettive e virali dell'insorgenza della psoriasi.

In futuro, entrambe queste teorie non sono state confermate, ma il ruolo delle infezioni nel provocare la psoriasi o il suo aggravamento è stato confermato.

Conclusione e conclusioni

  • La psoriasi è una malattia non infettiva, cioè la psoriasi è una malattia non trasmissibile: non viene trasmessa da nessuno dei modi noti di trasmissione dell'infezione da persona a persona, la psoriasi non può essere infettata da un'altra persona o animale.
  • Ma la predisposizione ereditaria può verificarsi per la malattia e, in caso di esposizione a fattori esterni, può verificarsi la malattia.
  • Alcune malattie infettive, come la faringite streptococcica, possono provocare o causare esacerbazione della psoriasi.
  • Le infezioni psoriasiche che accompagnano la pelle e le unghie (onicomicosi) possono essere contagiose. E alcune infezioni possono travestirsi da psoriasi, come la sifilide.
  • Per una diagnosi accurata, assicurati di consultare un dermatologo. È importante assicurarsi che la diagnosi di psoriasi sia corretta e che non ci sia un'altra malattia apparentemente simile di fronte a te che possa essere contagiosa.
  • In ogni caso, bisogna fare attenzione a non trascurare la prevenzione: le regole dell'igiene personale.

Un'Altra Pubblicazione Sulle Allergie

Che tipo di trattamento dell'acne sul viso è migliore e più efficace per il trattamento?

Attualmente, i farmaci per l'acne sono presentati in una varietà tale che in un semplice consumatore la testa può girare da una scelta difficile del migliore e del più efficace.


Presagi popolari su un brufolo sul labbro

Notando i segni del destino, una persona può prepararsi in anticipo per vari eventi della vita. Pertanto, in nessun caso non si può ignorare il segno di un brufolo sul labbro.


Puoi curare rapidamente il fungo dell'unghia

Fungo delle unghie, comparsa di crepe, desquamazione, ingiallimento delle unghie - una malattia di origine infettiva, è possibile ottenerla, indipendentemente dall'età, dal sesso o dallo status.


Condiloma nelle donne - che cos'è e come trattare

Secondo la classificazione delle malattie ginecologiche esistenti in medicina, i condilomi sono processi infiammatori di origine virale e sono considerati come un fattore di rischio per la formazione del cancro cervicale.