Demo del motore Datalife

Il termine "fuoco di Sant'Antonio", ampiamente usato tra le persone senza istruzione medica, non è del tutto corretto, poiché la malattia che si nasconde sotto di essa ha un'eziologia virale. La maggioranza assoluta dei licheni è causata da colture fungine specifiche. Pertanto, più corretto è il nome della malattia, come l'herpes zoster.

Cause e meccanismi della malattia

L'herpes zoster è una specie di ricaduta della varicella, poiché è causata dallo stesso virus della classica "varicella" - vacirella zoster. Questo virus, di norma, entra nel corpo umano durante l'infanzia, ma dopo la scomparsa del quadro clinico, la varicella non scompare, ma rimane nella forma latente (nascosta) all'interno delle cellule del midollo spinale. Sotto l'influenza di alcuni fattori predisponenti, il virus viene attivato. La scienza medica odierna tende a considerare le seguenti condizioni come fattori predisponenti:

  • Età avanzata
  • Malattie infettive di lunga durata
  • Malattie oncologiche e ematologiche che richiedono radioterapia o terapia ormonale
  • Beriberi del periodo primavera-inverno
  • HIV
  • Altre condizioni associate a una diminuzione dell'immunità cellulare

Il meccanismo di sviluppo dell'herpes zoster è il verificarsi di alterazioni patologiche della natura infiammatoria nei gangli del midollo spinale, nei grandi tronchi nervosi e nelle aree della pelle situate in prossimità di essi.

Come viene trasmessa la malattia

Il virus dell'herpes non rappresenta una minaccia epidemiologica e si trova ovunque sotto forma di singoli casi della malattia, la maggior parte dei quali si verificano durante la stagione fredda, che conferma ancora una volta l'importanza degli stati immunosoppressivi (ridotta immunità) nella sua attivazione. La trasmissione del virus può essere effettuata per via aerea e per contatto domestico. Di particolare pericolo è il contatto diretto con i fluidi biologici del paziente, i prodotti per l'igiene personale e le stoviglie. Inoltre, la trasmissione del virus dell'herpes simplex può avvenire in utero, dalla madre al feto. È importante notare che il decorso dell'infezione latente non è un ostacolo alle infezioni. Nei bambini, per la prima volta in contatto con un virus erpetico, non si verifica una forma di gherling della malattia. Di norma, la penetrazione del virus porta alle manifestazioni tipiche della varicella. Nell'ambiente esterno, il virus dell'herpes muore rapidamente, ma può tollerare un'esposizione prolungata alle basse temperature e al congelamento.

Manifestazioni cliniche

Il quadro clinico primario è la comparsa di segni di intossicazione generale, come mal di testa, debolezza generale, brividi, temperatura corporea di basso grado. Tuttavia, l'aumento della temperatura è notato non in tutti i casi. Una caratteristica diagnostica distintiva, che consente di sospettare lo stadio iniziale dell'herpes zoster (fuoco di Sant'Antonio), è una sensazione di bruciore o formicolio lungo i principali tronchi nervosi.

Il periodo di esordio dell'eruzione cutanea è accompagnato da un pronunciato aumento della temperatura, fino a 39-40 gradi, un forte deterioramento e sintomi di intossicazione generale. Parallelamente a questo, le prime eruzioni (esantema) compaiono sulla pelle nella zona dell'occorrenza nervosa, che hanno la forma di piccole macchie rosa, che vengono ulteriormente trasformate in vescicole piene di contenuti trasparenti. Nella zona della lesione si notano bruciori, parestesia. Inoltre, i pazienti hanno linfadenite regionale, nei bambini - fenomeni catarrale.

Esistono diverse forme cliniche di herpes zoster:

  1. Forma abortiva È caratterizzato da un flusso a breve termine, senza bolle formate con liquido. La durata dell'eruzione cutanea, di regola, non supera i due o tre giorni.
  2. Forma (comune) generalizzata. L'eruzione cutanea dell'herpes copre non solo l'area di innervazione dei tronchi nervosi, ma anche altre parti del corpo, fino alle mucose. La comparsa di segni di herpes generalizzato può essere motivo di sospetto di cancro o di malattie immunosoppressive.
  3. Forma bollosa. Le vescicole separate (bolle di piccole dimensioni) sono combinate l'una con l'altra, formando grandi bolle - bolle.
  4. Forma necrotica È un tipo di bolloso, in cui le bolle formano un largo nastro che, dopo essersi asciugato, forma chiazze di crosta nera e necrotizzata.
  5. Forma emorragica Il contenuto delle bolle ha un hemorrhagic, mescolato con sangue, il carattere.

Il decorso acuto dell'herpes zoster (fuoco di Sant'Antonio) fino al completo recupero richiede circa 2-3 settimane. Inoltre, vi è un decorso prolungato della malattia, che, come la sua forma generalizzata, suggerisce che il paziente ha un'immunodeficienza pronunciata di eziologia sconosciuta.

complicazioni

L'attivazione del virus può portare allo sviluppo di meningite, meningoencefalite o encefalite da eziologia virale. Inoltre, le manifestazioni cliniche dell'herpes possono causare la paresi di alcuni nervi facciali, dello sfintere della vescica, degli arti o della parete addominale anteriore. Con la posizione preferenziale delle eruzioni cutanee sul viso, le complicanze della malattia possono essere nella sconfitta delle palpebre e delle cornee, che porta a compromissione della vista.

Trattamento dell'herpes zoster

L'inizio tempestivo del trattamento specifico dell'infezione virale è la base per il successo del recupero e l'assenza di complicanze. Inoltre, ai pazienti viene somministrato un trattamento del dolore. Parallelamente, il medico può prescrivere la somministrazione di fortificante, terapia di mantenimento, ma questa pratica non porta ad un rapido recupero del paziente ed è finalizzata, piuttosto, a prevenire un'ulteriore recidiva della malattia.

Terapia antivirale

La principale terapia patogenetica è l'uso di farmaci antivirali. In questo caso, i migliori risultati possono essere raggiunti all'inizio del trattamento entro 72 ore dalla comparsa della prima eruzione cutanea. L'inizio successivo dell'assunzione di farmaci antivirali porta a risultati meno produttivi. I regimi di terapia antivirale attualmente accettati sono:

  1. Valacyclovir 1000 mg 3 volte al giorno
  2. Famciclovir 500 mg 3 volte al giorno
  3. Aciclovir 800 mg 5 volte al giorno

L'accettazione di tutti i suddetti farmaci viene effettuata per via orale per 7-10 giorni. Di norma, questa volta è sufficiente per ottenere una remissione stabile.

Per il trattamento dell'herpes zoster nei bambini, l'aciclovir viene utilizzato alla dose di 20 mg per kg di peso corporeo 4 volte al giorno. In questo caso, il trattamento è di 5-6 giorni.

La somministrazione endovenosa di farmaci per la terapia antivirale (aciclovir) viene eseguita solo nei casi di gravissima condizione del paziente con l'impossibilità di assumere farmaci per via orale.

Il trattamento topico delle lesioni è l'uso di unguenti antivirali e antisettici (verde brillante, clorexidina, Miramistina). Le bende sulla zona di eruzioni non si impongono, dando alle bolle l'opportunità di asciugarsi.

Sollievo dal dolore

L'anestesia viene effettuata in tre varianti a seconda dello stadio della malattia e della gravità del dolore. Quindi, nella prima fase, quando il dolore non è eccessivamente pronunciato, vengono utilizzati farmaci anti-infiammatori non steroidei (analgin, MIG, baralgin, ketorol), così come l'aspirina e il paracetamolo (perfalgan). Successivamente, con un aumento del dolore, possono essere prescritti analgesici narcotici (tramal, tramadol, promedol). Nella fase successiva, diventa possibile utilizzare antidepressivi triciclici (amitriptillina). Oltre alla nomina diretta di analgesici e antidepressivi per il paziente, un buon effetto clinico può essere ottenuto anche attraverso l'uso di corticosteroidi (prednisone 60 mg con la sua successiva diminuzione). In caso di infezione estremamente grave, un blocco di un nervo affetto può essere effettuato con anestetici locali o anestesia totale spinale.

Un'ulteriore anestesia della nevralgia post-erpetica viene eseguita somministrando antidepressivi, anticonvulsivanti (gabapentin), e anche l'anestesia locale viene eseguita applicando i cerotti alla lidocaina. Nei casi più gravi, è anche possibile introdurre analgesici narcotici.

Prevenire l'herpes zoster

La medicina moderna non ha i mezzi per prevenire la recidiva dell'infezione da herpes. La prevenzione consiste in attività fisiche finalizzate al mantenimento della salute generale (indurimento, stili di vita sani, alimenti sani e ricchi di vitamine). Inoltre, è necessario sottoporsi a regolari esami per l'individuazione precoce e il trattamento di malattie che causano lo sviluppo di immunodeficienza.

herpes zoster

. oppure: Herpes zoster, herpes zoster

Sintomi di herpes zoster

  • Dolore nella zona della pelle corrispondente al nervo interessato del virus, accompagnato da una sensazione di bruciore (alcune ore prima che compaia l'eruzione cutanea).
  • Dolore radicolare (acuto, di tiro) nei muscoli e nelle articolazioni (durante il periodo di avere eruzioni cutanee).
  • Sensazione di bruciore, intorpidimento e formicolio nella zona della pelle colpita.
  • L'aspetto sulla superficie della pelle di un gruppo di bolle di varie dimensioni, la pelle nella zona dell'eruzione diventa edematosa, si osserva il rossore.
  • Linfonodi ingrossati (nell'area delle eruzioni cutanee, questi possono essere i linfonodi ascellari (per le eruzioni cutanee nel petto), sottomandibolari (per le eruzioni cutanee lungo il nervo trigemino) e altri gruppi di linfonodi).
  • Localizzazione di eruzioni: eruzioni unilaterali sono caratteristiche della forma classica di fuoco di Sant'Antonio. Di norma, l'eruzione cutanea è localizzata lungo i nervi intercostali, i rami del nervo trigemino, cioè sul viso, sul cuoio capelluto, sul torace e sull'addome nella direzione dalla spina dorsale allo sterno, come se circondasse il torso (da qui il nome "fuoco di Sant'Antonio"). Dopo alcuni giorni, il contenuto delle bolle diventa torbido, le bolle si seccano e si forma una crosta sulla loro superficie. La crosta scompare e al suo posto rimane una leggera pigmentazione. Dopo questo, è possibile una seconda ondata di eruzioni cutanee. Di regola, non ci sono cicatrici. La guarigione completa delle ulcere avviene in 2-4 settimane.

Periodo di incubazione

forma

motivi

Un dermatologo aiuterà nel trattamento della malattia.

diagnostica

  • Analisi della storia e dei reclami della malattia:
    • quanto tempo è apparso l'eruzione cutanea (vesciche);
    • dolore acuto, lancinante nei muscoli e nelle articolazioni (durante la presenza di eruzione cutanea);
    • sensazione di bruciore, intorpidimento e formicolio nella zona della pelle colpita.
  • Ispezione generale:
    • localizzazione di lesioni sulla superficie del corpo, la loro posizione lungo i nervi, processo unilaterale;
    • dolore nella zona della pelle corrispondente al nervo interessato.
  • Analisi della storia epidemiologica: contatto con una persona malata (varicella o fuoco di Sant'Antonio).
  • Inoltre, per una diagnosi accurata, è possibile condurre test di laboratorio:
    • determinazione degli anticorpi contro il patogeno nel sangue umano. Gli anticorpi sono proteine ​​specifiche del sistema immunitario, la cui funzione principale è il riconoscimento del patogeno (virus o batteri) e la sua ulteriore eliminazione;
    • Rilevazione del DNA del virus mediante PCR (reazione a catena della polimerasi) nel sangue, il contenuto delle bolle;
    • Un metodo di ibridazione in situ è ​​un metodo che consente l'identificazione del genoma del virus patogeno direttamente nelle cellule o nei campioni istologici (sezioni di tessuto).
  • È anche possibile consultare un neurologo, malattie infettive.

Trattamento di herpes zoster

  • Rigorosa aderenza al regime igienico (cambio regolare di biancheria da letto e da letto, asciugamani, ecc.).
  • Nel bel mezzo della malattia si raccomanda di astenersi dalle procedure idriche.
  • Le bolle sono trattate con una soluzione all'1% di verde brillante (verde brillante) o fukartsinom, che è preferibile.
  • Nei casi gravi della malattia e nella presenza di complicazioni dal sistema nervoso (ad esempio, nell'infiammazione del cervello e del midollo spinale, delle membrane cerebrali, ecc.), L'ospedalizzazione è indicata per 3-6 mesi.
  • Sono prescritte alte dosi di farmaci antivirali.
  • Terapia antinfiammatoria e analgesica.
  • Terapia restaurativa (assunzione di vitamine del gruppo B).
  • Terapia di disintossicazione (eliminazione dei prodotti di degradazione dannosi per l'organismo a causa dell'attività vitale del virus).
  • A rischio di sviluppare complicanze (all'atto di un'adesione di un'infezione batterica), vengono prescritti antibiotici.

Complicazioni e conseguenze

  • Possibili complicazioni includono:
    • perdita parziale di sensibilità e diminuzione della capacità motoria degli arti;
    • perdita di sensibilità nelle aree di eruzione cutanea;
    • infiammazione delle membrane del cervello e del midollo spinale (meningite sierosa, encefalite);
    • Se l'agente patogeno si diffonde attraverso il flusso sanguigno (viremia) e entra in altri organi e sistemi del corpo umano, può verificarsi lo sviluppo di danni polmonari virali (polmonite), fegato (epatite), ecc. - l'adesione di un'infezione secondaria (batterica) - suppurazione delle vescicole.
  • La conseguenza più comune di herpes zoster è la nevralgia post-erpetica, che si sviluppa dopo una malattia ed è caratterizzata da una grave sindrome (e) da dolore. Dopo qualche tempo, la gravità del dolore diminuisce, nel giro di pochi mesi passa. La nevralgia post-erpetica cronica è osservata raramente, principalmente in individui con disturbi dell'immunità severa e anziani.
  • La conseguenza dell'herpes zoster può essere l'infiammazione della cornea dell'occhio e nei casi gravi - l'infiammazione dell'intero bulbo oculare, che può portare alla perdita della vista.
  • Nel caso delle lesioni dei rami del nervo facciale, metà dei pazienti ha una paralisi del nervo facciale.
  • Di regola, l'eruzione non lascia cicatrici. Ma, se il paziente pettina la pelle con eruzioni cutanee, è possibile una re-infezione e, di conseguenza, la formazione di cicatrici.

Prevenzione di herpes zoster

  • I pazienti devono essere isolati da persone sane.
  • Si raccomanda di evitare il contatto con una persona infetta (che non ha avuto la varicella o non ha vaccinato).
  • Rispetto delle regole di igiene personale (usare solo il proprio asciugamano, non indossare abiti di altre persone, ecc.).
  • Rafforzamento dell'immunità
    • indurimento (nel periodo di piena salute);
    • ogni giorno cammina all'aria aperta (almeno 2 ore);
    • educazione fisica;
    • sonno totale (almeno 8 ore);
    • nutrizione equilibrata e razionale (mangiare cibi ricchi di fibre (verdure, frutta, verdura), evitando cibi in scatola, fritti, piccanti, caldi);
    • frequenti pasti suddivisi (5-6 volte al giorno in piccole porzioni).
  • fonti

Malattie infettive pediatriche Autore: V.N. Samarin, anno 2007
Malattie infettive Leadership nazionale Anno di rilascio: 2009 L'autore: N.Д. Yushchuk, Yu.Ya. Vengerov
Malattie infettive da bambini. Istruzioni metodiche per gli studenti del corso di 5. Ministero della Salute dell'Ucraina. Kharkiv National Medical University. Dipartimento di Malattie Infettive Pediatriche. Anno di produzione 2010

Cosa fare con l'herpes zoster?

  • Scegli il dottore dermatologo giusto
  • Superare i test
  • Ottieni un trattamento dal medico
  • Segui tutti i consigli

Herpes Zoster

L'herpes zoster è una malattia estremamente sgradevole e abbastanza comune che è di natura virale. I sintomi della malattia si manifestano in diverse parti del corpo. Di solito è il viso, le membra, i genitali, la schiena lombare. A volte si formano eruzioni cutanee su altre aree della pelle, ma più spesso sul viso. Inoltre, questa malattia ha segni di danni al sistema nervoso. Oltre al fuoco di Sant'Antonio, l'agente causale della malattia - varicella zoster - può causare la varicella nei bambini, così come negli adulti che non hanno precedentemente tollerato la malattia.

I sintomi dell'herpes appaiono in diverse parti del corpo. Di solito è il viso, le membra, i genitali, la schiena lombare.

Herpes zoster: cause della malattia

Come notato, Herpesvirus Varicellae porta alla comparsa di herpes. Le proprietà di questo agente patogeno sono simili alle caratteristiche e alle caratteristiche degli altri membri della famiglia virale in questione.

Innanzitutto, l'agente causale dell'herpes zoster non tollera varie influenze esterne aggressive, o non le tollera affatto. Pertanto, il virus muore anche con un riscaldamento breve (fino a 10 minuti), sotto l'influenza di raggi ultravioletti, disinfettanti e preparazioni speciali.

In secondo luogo, l'agente causale dell'herpes zoster normalmente resiste al freddo. Anche con il congelamento ripetuto, questo microrganismo non perde le sue proprietà dannose.

L'herpes zoster più comune si trova nelle persone anziane.

Le caratteristiche del virus sono tali che sono i sintomi dell'herpes zoster che si manifesteranno in un paziente solo se ha precedentemente sofferto di varicella nella sua forma latente o tipica. I focolai epidemici della malattia non sono fissi: i casi di malattia sono conservati esclusivamente a livello sporadico.

Molto spesso, l'herpes zoster si verifica nei pazienti anziani, ma ci sono casi occasionali di sviluppare la malattia nei giovani.

Per sua natura, l'agente eziologico della malattia in questione è un'infezione contagiosa. Quindi, se un bambino che non aveva mai avuto la varicella, avrà un contatto con il corriere del virus, dopo un certo periodo (di solito fino a 3 settimane), è più probabile che abbia la varicella.

Pertanto, il virus zoster è una malattia contagiosa e viene trasmesso da goccioline trasportate dall'aria.

Il virus zoster è una malattia contagiosa e viene trasmesso da goccioline trasportate dall'aria.

Le persone che hanno precedentemente avuto la varicella hanno una certa quantità di virus patogeno nel loro corpo. La confluenza di varie circostanze avverse può portare al loro risveglio. Di conseguenza, l'infiammazione si svilupperà nei siti di localizzazione di microrganismi patogeni con la manifestazione di tutti i sintomi caratteristici.

Tra i motivi principali che potrebbero portare al risveglio del patogeno dormiente dell'herpes zoster, si dovrebbe notare quanto segue:

  • nervo eccessivo;
  • il deterioramento dell'immunità sotto l'influenza di vari tipi di malattie croniche e acute, tra cui l'HIV e l'AIDS;
  • ipotermia;
  • traumi;
  • neoplasie nel corpo, ecc.

Herpes zoster herpes: sintomi e trattamento negli adulti

L'herpes zoster, l'herpes zoster o l'herpes zoster sono una malattia dalla quale nessuna persona è immune. Questo disturbo crea grandi problemi per il paziente ed è accompagnato da prurito e dolore. Fortunatamente, la medicina moderna ha sviluppato strumenti affidabili per il trattamento di questa patologia. È importante iniziare il trattamento in tempo per evitare complicazioni.

Descrizione della malattia

L'herpes zoster è causato da un virus varicella-zoster appartenente a una vasta famiglia di virus dell'herpes. A volte il virus varicella-zoster è chiamato herpesvirus di tipo 3. Molti di noi hanno sperimentato l'effetto di questo virus sul corpo nella prima infanzia. È il virus varicella-zoster che causa una tale malattia come la varicella. E la maggior parte dei bambini durante l'infanzia soffre di varicella.

In generale, la varicella è una forma della malattia che il virus della varicella-zoster provoca quando entra per la prima volta nel corpo, indipendentemente dal corpo di un adulto o di un bambino. Tuttavia, poiché il virus entra più spesso nell'organismo durante l'infanzia, la varicella è considerata una malattia infantile.

Non tutti sanno che, dopo una varicella, il virus varicella-zoster spesso non lascia il corpo, ma rimane in esso, essendo in uno stato inattivo. Ciò accade in circa il 20% dei casi. Allo stesso tempo, il virus del ciottolo sceglie i luoghi più inaccessibili per il suo rifugio, in cui può essere in uno stato dormiente per decenni. Tali luoghi sono cellule nervose, perché, come sapete, le cellule nervose non muoiono, ma esistono per tutta la vita umana.

Il virus varicella-zoster è essenzialmente una molecola di DNA circondata da un rivestimento proteico. Penetrando il neurone, il virus inserisce il suo DNA nel DNA della cellula. In questo modo, il virus fa sì che il neurone inizi a produrre nuovi virus. Così è la riproduzione dell'agente patogeno di questa malattia. La temperatura ottimale per la riproduzione del virus è la temperatura del corpo umano + 37 ° C. Il virus varicella-zoster muore rapidamente quando:

  • aumento della temperatura
  • esposizione alla luce diretta del sole
  • gli effetti dei disinfettanti
  • esposizione a radiazioni UV.

Il virus varicella-zoster sceglie le cellule del midollo spinale, i nervi cranici, i gangli nervosi del sistema nervoso autonomo e, più raramente, le cellule neurogliali come habitat. Quando si verificano condizioni favorevoli alla riproduzione (a volte decenni dopo il primo ingresso nel corpo), il virus del ciottolo lascia il suo rifugio. Muovendosi lungo le fibre nervose, il virus dell'herpes raggiunge la pelle e li attacca. Il virus di solito utilizza i nervi intercostali e il nervo trigemino per diffondersi. Inoltre, i fenomeni patologici a fuoco di Sant'Antonio possono essere osservati sugli arti superiori e inferiori, nella zona inguinale.

Inizia il processo infiammatorio sulla pelle, che è caratteristico soprattutto per gli adulti. L'herpes zoster può essere visto principalmente in aree in cui le fibre nervose toccano la pelle. Molto spesso, questo processo si verifica sulla pelle del corpo. A volte le aree di infiammazione si trovano intorno ad esso. Ecco perché questo tipo di malattia è chiamato fuoco di Sant'Antonio. A proposito, "Zoster" significa "cintura" in greco.

L'herpes zoster è principalmente causato dagli adulti, di solito più anziani, ma questa malattia può colpire anche i giovani. All'età di 60-75 anni, 10-15 persone si ammalano per 100.000 all'anno. La malattia ricorrente dell'herpes zoster è una rarità. Tali casi si riscontrano raramente anche nelle persone con un'immunità indebolita (10%) e nelle persone con immunità normale - 5 volte meno. Le epidemie di herpes zoster sono più spesso osservate in autunno e in primavera.

La prognosi del fuoco di Sant'Antonio è generalmente favorevole, ad eccezione delle gravi complicanze che coinvolgono il cervello (encefalite).

Cause di malattia

Una delle cause della malattia di herpes zoster, come detto sopra, è il virus dell'herpes di tipo 3. Tuttavia, la transizione dell'infezione alla fase attiva è possibile solo se il corpo della portatrice del virus è indebolito. Pertanto, l'herpes zoster si manifesta solo con un'immunità insufficiente.

Possibili cause che possono innescare lo sviluppo di herpes:

  • forte stress;
  • duro lavoro;
  • altre gravi malattie infettive (meningite, sifilide, tubercolosi, sepsi, influenza);
  • epatite, cirrosi;
  • malattie oncologiche;
  • il periodo dopo la radioterapia;
  • periodo dopo il trapianto di organi;
  • mancanza di vitamine e microelementi nel corpo;
  • ipotermia;
  • malattie da immunodeficienza, compreso l'AIDS;
  • assunzione di immunosoppressori, citostatici o glucocorticosteroidi;
  • la gravidanza;
  • l'alcolismo;
  • diabete mellito;
  • avvelenamento da metalli pesanti;
  • insufficienza cardiaca o renale.

Herpes zoster: sintomi

L'herpes zoster è una malattia infettiva-neurologica, ma è principalmente manifestata dai sintomi della pelle. L'herpes zoster si verifica in più fasi:

  • 1-3 giorni - la forma latente della malattia, in cui le manifestazioni cutanee sono ancora invisibili;
  • 3-20 giorni - una fase acuta, durante la quale il malessere generale persiste;
  • 20-90 giorni - la fase di recupero dei tessuti danneggiati.

Le manifestazioni della malattia sono più spesso osservate nell'addome, nelle costole e nel torace. Assomigliano al processo patologico nel lichene comune, solitamente piccole macchie rosa. A volte macchie di licheni appaiono sul viso, sulle mucose del naso e degli occhi, e poi vanno al torso. Forse la presenza di licheni sulle orecchie. Poi, nei luoghi in cui il virus ha colpito, si formano piccole piaghe e vescicole.

All'interno delle bolle c'è un'enorme quantità di particelle virali. Circa una settimana dopo, le bolle scoppiarono e il luogo in cui si trovavano si incrinò. Nel tempo, le croste scompaiono e al loro posto rimangono aree della pelle prive di pigmento.

Se un paziente pettina i brufoli con spargimento o piaghe, allora la malattia può essere complicata da un'infezione batterica secondaria.

Si osserva anche un aumento dei linfonodi locali.

Dolore di herpes zoster

L'herpes zoster è accompagnato da forti pruriti e bruciori, oltre che da dolore di tipo nevralgico: bruciante e insopportabile. Sebbene a volte il dolore possa essere relativamente debole. In generale, non esiste una relazione diretta tra l'intensità del dolore e l'intensità delle manifestazioni cutanee.

Il dolore di herpes zoster è spesso visto di notte o durante il riposo. Di solito si avverte al minimo contatto con l'area interessata, può aumentare con il movimento. Possibile perdita di sensibilità delle singole aree della pelle. Allo stesso tempo, il loro dolore può persistere. Cioè, sorge un fenomeno interessante: toccare la zona interessata della pelle con un dito provoca dolore al paziente, ma una puntura di spillo, per esempio, da una spilla, potrebbe non essere percepita.

Corso della malattia

All'inizio della malattia, pochi giorni prima dell'inizio delle patologie cutanee, il paziente può presentare sintomi simili ai sintomi delle infezioni respiratorie acute e della febbre influenzale (graduale aumento dai valori subfebrillari a + 39 ° C), brividi, malessere, mal di testa. Possibili disturbi del tratto gastrointestinale, diarrea. Il dolore e il prurito al sito di eruzione cutanea possono anche comparire prima che si verifichino.

Il primo segno caratteristico di herpes zoster è macchie rosa 3-5 mm di diametro. Poi, sul posto, si formano vescicole (bolle), disposte in gruppi. Questo accade dopo 18-36 ore: le vescicole sono piene di liquido sieroso chiaro, doloroso e hanno una chiara linea di demarcazione che le separa dalla pelle sana. Dopo qualche tempo, il contenuto delle bolle si appanna. Le macchie e le bolle rosa possono non apparire tutte contemporaneamente, ma occupano gradualmente tutte le nuove aree, mentre in altre aree questi fenomeni possono passare. Quindi, il focus dei processi patologici mentre si insinua da un luogo all'altro. Gli antichi greci prestavano attenzione a questa caratteristica della malattia. A causa di ciò, l'herpes ha preso il suo nome (dal greco "Erpe" - "I crawl, grovel"). Tuttavia, prima o poi il contenuto delle vescicole si asciuga e al loro posto si formano delle croste giallastre.

Durata della malattia e sue conseguenze

L'herpes zoster (anche in assenza di un trattamento serio) nella maggior parte dei casi passa in poche settimane (da 1,5 a 4). Tuttavia, il paziente anche dopo la fase attiva della malattia può avvertire dolore intenso nel luogo in cui si trovavano le ulcere. Questa sindrome è chiamata nevralgia post-erpetica. Dura da diversi mesi a diversi anni ed è associato al fatto che da qualche tempo il virus è attivo nei gangli del sistema nervoso. Questo sintomo si verifica in circa il 40% dei casi. Nel 39% di coloro che lamentavano questa sindrome, è stato osservato per più di 6 mesi dopo il completamento della fase attiva della malattia.

Anche tra quelli che hanno avuto scandole sono approssimativamente:

Il 3% si lamenta di mal di testa e vertigini

4,5% - su disturbi del movimento

2,7% per ipoacusia

1,8% per minorazioni visive

Altre manifestazioni di preoccupazione per i pazienti alcuni anni dopo la cura per l'herpes Zoster - dolore allo stomaco, intestino e regione pericardica,

Infezione da virus

Durante la malattia, il paziente è contagioso con gli altri. Il periodo durante il quale il paziente è contagioso, inizia 2 giorni prima che compaia l'eruzione cutanea e termina con un periodo in cui le croste erpetiche si allontanano.

Le persone infettate con la varicella e che non hanno un'immunità specifica al virus sono suscettibili all'infezione con il virus. Se un virus entra nel corpo di una tale persona, la persona inizia ad avere la varicella e non il fuoco di Sant'Antonio.

La trasmissione del virus avviene attraverso goccioline trasportate dall'aria o attraverso il contatto fisico diretto con la pelle, ad esempio durante una stretta di mano. Il virus viene trasmesso molto raramente attraverso oggetti circostanti, poiché muore rapidamente fuori dal corpo umano. È anche possibile la modalità di trasmissione transplacentare (da una madre incinta gravida a un bambino).

diagnostica

La diagnosi primaria di herpes zoster deve essere effettuata da un dermatovenerologo specialista. Sebbene nella pratica, il più delle volte alle prime manifestazioni della malattia (dolore nel corpo, febbre alta), i pazienti si rivolgono al terapeuta, sospettando l'influenza.

Nella maggior parte dei casi, per uno specialista dermatologo o neuropatologo, uno sguardo ai fenomeni dermatologici erpetici è sufficiente per determinare la presenza di herpes zoster. Tuttavia, all'inizio della malattia, quando i sintomi della pelle sono ancora assenti, i sintomi della malattia (febbre, segni di intossicazione, dolore) sono facilmente confusi con segni di altre malattie:

  • appendicite,
  • angina pectoris,
  • pleurite,
  • infarto polmonare
  • appendicite catarrale,
  • colica renale.

È necessario differenziare l'herpes zoster da altre malattie:

  • herpes 1 e 2 tipi
  • erisipela (in particolare della forma bollosa),
  • eczema.

Se l'herpes Zoster ha assunto una forma generalizzata, dovrebbe essere distinto dalla varicella. Qui l'anamnesi gioca un ruolo importante - se una persona ha sofferto di varicella durante l'infanzia, allora la malattia è una forma generalizzata di fuoco di Sant'Antonio, poiché la varicella può essere osservata solo una volta nella vita.

Per determinare la presenza di un virus, applicare:

  • microscopia,
  • metodi sierologici
  • metodo immuno-fluorescente,
  • isolamento del virus nelle colture di tessuti,
  • PCR.

I metodi diagnostici di laboratorio sono mostrati:

  • per i bambini piccoli,
  • per i bambini con immunodeficienza,
  • con forme atipiche,
  • con forme gravi.

Herpes zoster: trattamento

La maggior parte dei giovani ha l'herpes zoster da solo dopo poche settimane. Pertanto, il trattamento della malattia è principalmente sintomatico, volto a ridurre la gravità delle manifestazioni più spiacevoli - dolore, prurito e infiammazione, prevenendo la nevralgia post-erpetica, così come il trattamento di un'infezione batterica che è spesso associata all'herpes.

Nelle persone con condizioni di immunodeficienza, gli anziani (oltre i 50 anni), viene fornito un trattamento più approfondito per prevenire le complicanze.

La terapia della malattia mira a raggiungere i seguenti obiettivi:

  • accelerazione del recupero;
  • prevenzione delle complicanze, sia causate da un virus, sia da altri fattori (ad esempio i batteri);
  • riduzione della gravità delle manifestazioni negative (prurito, dolore e infiammazione).

Il trattamento viene di solito effettuato a casa. Viene effettuato sotto il controllo di uno specialista di malattie infettive o di un neurologo. Anche dopo la scomparsa delle manifestazioni cutanee pronunciate, il paziente deve essere osservato da un neurologo.

Nei seguenti casi, la terapia viene eseguita in ospedale:

  • forma disseminata della malattia;
  • herpes zoster, aggravato dall'encefalite;
  • forme oculari della malattia;
  • età oltre 75 anni;
  • stati di immunodeficienza, compreso, nell'anamnesi;
  • gravi malattie croniche, prima di tutto, malattie del fegato e dei reni.

In caso di malattia, si sconsiglia di fare il bagno e lavare parti del corpo interessate. I pazienti devono osservare attentamente l'igiene personale, cambiare biancheria da letto e biancheria intima, asciugamani.

A volte con l'herpes zoster, un medico può prescrivere una procedura fisioterapeutica.

Uno dei metodi sussidiari di trattamento è la dieta. Si raccomanda di escludere dalla dieta carni grasse, grassi animali, condimenti piccanti, senape e pepe. È anche meglio attenersi a una dieta frazionaria, assumendo cibo 6 volte al giorno.

Terapia farmacologica

I principali tipi di farmaci usati nel trattamento dell'herpes:

  • analgesici o farmaci antinfiammatori non steroidei (per ridurre malessere generale, dolore e calore;
  • antistaminici (per ridurre il prurito);
  • farmaci antibatterici (per prevenire l'infezione batterica secondaria);
  • fortificando complessi vitaminici (vitamina C, vitamine del gruppo B);

Come analgesici più usati:

  • ketorolac,
  • ibuprofene,
  • naprossene,
  • ketoprofene.

Su prescrizione, possono essere usati analgesici narcotici.

Nel dolore neuropatico, anche gli anticonvulsivanti (gabapentin, pregabalin) sono efficaci. Con nevralgia posterpetica, possono essere prescritti derivati ​​della capsaicina e antidepressivi.

L'assunzione di corticosteroidi deve essere evitata. Sebbene questo tipo di farmaco sia efficace per il dolore e l'infiammazione, la capacità di sopprimere l'immunità intrinseca nei corticosteroidi può complicare il decorso della malattia.

La difenidramina è più comunemente usata come antistaminico. Con grave intossicazione, sono necessari agenti di disintossicazione (diuretici, somministrazione parenterale di soluzione isotonica e glucosio).

Agenti locali antibatterici utilizzati per l'herpes zoster: verde brillante, unguento ossolinico, solcoseryl.

Farmaci etiotrope

Esiste anche una classe di farmaci progettati per distruggere il virus stesso. Prima di tutto, è l'aciclovir e sostanze simili (valaciclovir, famciclovir). Il meccanismo d'azione di acyclovir si basa sul fatto che è incorporato nel DNA del virus e interrompe il processo della sua riproduzione. Tuttavia, l'acyclovir agisce solo durante il periodo attivo della malattia, quando il virus si moltiplica nei tessuti cutanei. Quando il virus è nascosto e inattivo in uno stato inattivo nei neuroni, allora è inaccessibile a qualsiasi farmaco.

L'uso di acyclovir e altri farmaci di questa classe di solito accelera il recupero. Tuttavia, molti medici ritengono inappropriato l'uso del farmaco nei giovani con normale immunità. Dopotutto, hanno la malattia che di solito passa velocemente e senza droghe. È tutt'altra cosa - le persone con un'immunità indebolita, i pazienti di vecchiaia. In essi, il virus può causare numerose complicazioni. Pertanto, l'uso di farmaci antivirali in questo caso è completamente giustificato.

Inoltre, i farmaci antivirali sono raccomandati per iniziare a prendere solo nei primi tre giorni dopo l'insorgenza dei segni della malattia. Con un successivo avvio della terapia, l'efficacia di questo tipo di farmaci sarà molto bassa.

I preparati della famiglia aciclovir hanno sia forme interne (compresse) che esterne (creme e unguenti). La scelta della forma dipende dalla gravità della malattia. In alcuni casi, potrebbe essere sufficiente e le forme locali del farmaco, in altri non fare a meno di assumere pillole. Inoltre, entrambe le forme vengono spesso assegnate contemporaneamente.

In rari casi, di solito con nevralgia post-erpetica, si può somministrare amantadina, che blocca simultaneamente la riproduzione del virus e ha proprietà analgesiche.

Trattamento dell'herpes zoster con farmaci etiotropici

Prevenire l'herpes zoster

I primi segni di herpes zoster: sintomi e trattamento negli adulti e nei bambini

L'herpes zoster (lichen) è una malattia dermatologica causata dall'azione del virus dell'herpes di tipo 3. Il decorso del fuoco di Sant'Antonio è accompagnato da un forte dolore.

La malattia colpisce i gangli della pelle e dei nervi. Piccole bolle con fluido sieroso si fondono per formare aree con una superficie irregolare. Senza un trattamento tempestivo, sono possibili gravi conseguenze.

cause di

I pazienti della fascia di età più avanzata sono maggiormente a rischio di infezione. Le persone con entrambi i sessi sono ammalate di fuoco di Sant'Antonio.

La malattia si sviluppa durante la riattivazione del virus Varcelle Zoster, che rimane in uno stato latente ("dormiente") dopo aver sofferto di varicella. Per molti anni, l'agente patogeno non si manifesta, non danneggia il corpo.

L'impulso per il risveglio sono fattori provocatori:

  • deterioramento della salute dopo malattie infettive;
  • difese immunitarie indebolite;
  • stress frequente, forti shock emotivi;
  • malattie autoimmuni;
  • ipotermia prolungata;

  • cambiamento nella composizione del sangue;
  • età dai 65 anni in su;
  • malattie oncologiche;
  • corsi di chemioterapia, citostatici;
  • intossicazione del corpo per vari motivi.

    Primi sintomi e segni

    Come si sviluppa la malattia dipende dallo stato del sistema immunitario del corpo. Più debole è la protezione, più brillante è l'effetto del virus. Le forme gravi sono caratterizzate dalla comparsa di aree necrotiche con cicatrici profonde che danneggiano l'aspetto.

  • per tutto il mese si mantiene la secchezza dell'epidermide, rimangono aree squamose;
  • molti pazienti trovano aree con pigmentazione debole nel sito di vesciche scoppiate;
  • la ricorrenza dell'herpes zoster è una rarità. La categoria principale di pazienti che si ammalano di nuovo è quella con un'immunità debole.

    Fai attenzione! Il dolore è uno dei segni caratteristici di una malattia dermatologica causata dal virus dell'herpes. Il dolore aumenta di notte. In molti pazienti, la sindrome nevralgica post-erpetica persiste per diversi anni.

    I principali luoghi di localizzazione

    Le principali aree delle manifestazioni di herpes zoster sono:

  • area della lama;
  • lombo;
  • torace (lungo la posizione del trigemino, terminazioni nervose delle costole);
  • la parte posteriore
  • nella lingua;
  • intorno alle orecchie;
  • nella faccia e nel collo;

    sulla cornea (l'eruzione compare anche sul naso, sulla fronte, sulle palpebre).

    Fai attenzione! I sintomi che assomigliano al quadro clinico dell'herpes di tipo 3 appaiono spesso sul cuoio capelluto. Durante l'esame, si scopre che una persona ha un'altra patologia cutanea. Conclusione: l'autotrattamento è pericoloso!

    Se l'herpes zoster è contagioso

    Come viene citato l'herpes? Il virus che causa lo sviluppo di una pericolosa malattia della pelle appartiene al tipo contagioso. L'agente patogeno viene rapidamente trasmesso dal vettore a persone sane.

  • bordo;
  • a contatto con la pelle di una persona malata.

    Sulla pelle colpita nelle bolle è fluido sieroso. Puoi essere infettato dal contatto con il contenuto risultante dai blister se sono danneggiati.

    Fai attenzione! Dopo la penetrazione iniziale nell'infanzia, il virus dell'herpes provoca la varicella. Un adulto che ha avuto questa malattia durante l'infanzia può attivare un virus latente al contatto con un bambino che ha contratto la varicella.

    Offriamo la lettura di un articolo sulla dermatite da contatto. Scopri le informazioni interessanti.

    Circa i sintomi e il trattamento della piodermite nei bambini è scritto a questo indirizzo.

    Malattia della gravidanza

    Le malattie infettive complicano il corso della gravidanza. In contrasto con l'herpes simplex, che è abbastanza comune nelle donne in gravidanza, gli herpes zoster sono raramente registrati. Negli ultimi anni, il degrado ambientale ha aumentato il numero di madri in attesa che sono state infettate da entrambi i tipi di infezione da herpes.

    La causa dello sviluppo dell'herpes zoster è un'immunità indebolita. Senza questa condizione, la gravidanza non sarebbe possibile. Il rovescio della medaglia: il corpo non può resistere ad alcuni tipi di infezioni.

    È importante! Il virus non è attivato da tutte le future mamme. Gruppo di rischio - persone con immunodeficienza cronica.

    Sintomi di herpes zoster in gravidanza:

  • deterioramento delle condizioni generali della donna incinta;
  • alla malattia principale è aggiunto (o lo sostituisce) il tipo pericoloso di herpes 1, 2;

    Conseguenze per il feto:

  • anomalie cromosomiche;
  • deformità di natura diversa;
  • morte fetale nel grembo materno.

    Il trattamento è individuale. Il medico selezionerà i farmaci che influiscono minimamente sul feto.

    Herpes nei bambini

    La malattia causata dal virus dell'herpes simplex del terzo tipo è raramente osservata nei bambini. L'herpes zoster è diagnosticato sia nei neonati che nei neonati a causa dell'immunità indebolita.

  • malattie oncologiche;
  • la presenza di infezione da HIV;
  • l'herpes dei neonati è causato dall'infezione da herpes trasmessa nel II - III trimestre di gravidanza.

    La trasmissione del virus si verifica:

  • durante il parto;
  • tratto placentare-uterino.

    I sintomi - piccole bolle, spesso colpiscono la congiuntiva dell'occhio. La malattia è difficile. I bambini prematuri spesso sviluppano encefalite erpetica. Una lesione cerebrale in più della metà dei casi è fatale.

    La gravidanza non ha avuto la varicella durante l'infanzia? La probabilità di patologie, deformità, gravi conseguenze per il bambino aumenta in modo significativo.

    È importante! Ai primi segni di herpes zoster in neonati e neonati, è necessario un trattamento immediato. La terapia tempestiva riduce il rischio di complicanze, migliora la prognosi del 50%.

    Metodi di trattamento

    La diagnosi di patologia viene effettuata sulla base di numerosi test di laboratorio. La terapia combinata ha lo scopo di alleviare il dolore, sopprimendo l'attività del virus, aumentando l'immunità.

    farmaci

    Come trattare l'herpes zoster sul corpo? I farmaci sono prescritti rigorosamente individualmente. Base - terapia antivirale.

  • il farmaco più efficace - Famvir non solo restituisce il virus a uno stato latente, ma riduce anche il dolore, previene lo sviluppo di nevralgie;
  • Inoltre, in base al grado di efficacia - Valaciclovir, Aciclovir, Methisazone (per le forme leggere), Isoprinosine. Il corso è di 10 giorni.

    Terapia complementare

  • Vitamine del gruppo B;
  • antidolorifici - Tramadol, Pyrilen, Ketonal, Paracetamol, Ibuprofen, Analgin. La scelta dei mezzi dipende dalla natura, dalla forza, dalla durata del dolore;
  • il blocco del nervo viene eseguito utilizzando ormoni, anestetici. Stimolazione elettrica efficace dei nervi interessati;
  • farmaci immunomodulatori - Amiksin, Poludan, Mielopid;
  • Curantil: migliora la microcircolazione del sangue;
  • induttori di interferone - Rabidol, Cycloferon;
  • composizioni fortificanti - tintura di echinacea, eleuterococco, aralia;
  • pomata con azione antivirale - Alpizarina, Aciclovir, pomata di Tebrofen;
  • Attuale - soluzione Prednisolone. A sconfitta di occhi la crema di Batracin è efficace;
  • alla fine del periodo di eruzione attiva raccomandata diatermia, idroterapia.

    Suggerimento: La fase acuta richiede una temporanea restrizione delle procedure idriche. Non è consigliabile l'aspetto di bagni intensivi di rash. Dopo la cessazione della formazione di nuove bolle, puoi fare una doccia per non più di cinque minuti.

    Metodi popolari e ricette collaudate

    Quando si cura l'herpes zoster in casa, decotti, comprime, lozioni aiutano. Unguenti fatti in casa, balsami alleviare le condizioni del paziente, ridurre l'irritazione, ridurre il prurito.

    Utilizzare le ricette della medicina tradizionale solo come aggiunta alla terapia antivirale e al trattamento conservativo. Verificare con il proprio dermatologo se è possibile utilizzare questo o quello strumento.

    Trattamento dei rimedi popolari dell'herpes zoster. Ricette collaudate:

  • brodo di guarigione. Preparare un litro di acqua bollente con una miscela di achillea, immortelle, tanaceto, bardana, menta (tutti i componenti in 1 cucchiaino). Bere 2 volte al giorno per 2 cucchiaini. cucchiaio. Utilizzare decotto per applicazioni (10 minuti ciascuna);
  • disinfettanti. Mescolare in parti uguali di catrame, diluito con acqua (1: 1) aceto di sidro di mele, succo di aloe. Pulire la pelle;
  • zucca utile La polpa grattugiata, l'olio di semi di zucca aiuta bene nella fase di formazione della crosta. Le ferite guariscono bene;
  • cinquefoglia. Tritare le foglie giovani, attaccarle ai posti giusti, coprire con una garza, quindi stagnola. Dopo mezz'ora, risciacquare delicatamente;
  • celidonia + cipolla. Spremere il succo, mescolare in rapporto 1: 1, diluire metà con acqua bollita. Pulire le aree bagnate quotidianamente;
  • propoli. Rafforzare la tintura di propoli del sistema immunitario. Dosaggio: 15 gocce al giorno. I mezzi si aggiungono a qualsiasi bevanda;
  • la decozione di bardana aumenta la resistenza del corpo. Acqua - 300 ml, materie prime vegetali - 2 cucchiai. l. Riscaldare a fuoco basso per 10 minuti, insistere per 3 ore. Bere tre volte al giorno, 50 ml prima dei pasti.

    Scopri tutto sulle cicatrici colloidali sul nostro sito web.

    Circa i segni e il trattamento del fungo del piede è scritto in questo articolo.

    Dopo aver visitato http://vseokozhe.com/bolezni/pyatna/krasnye.html puoi leggere informazioni su cosa fare se appare una macchia rossa sul viso e sui fiocchi.

    Possibili conseguenze e complicazioni

    Una volta infettato, una persona è pericolosa per gli altri. Dopo aver curato di nuovo il virus "ibernato", il pericolo di diffusione della malattia scompare.

    Per il paziente, tutto non è così roseo. Conseguenze dell'herpes zoster:

  • per molti anni dopo l'infezione, una persona può avvertire forti dolori allo stomaco, all'intestino;
  • a volte si verifica una paralisi del nervo facciale;
  • l'infezione agli occhi causa spesso malattie della retina, può verificarsi cecità;
  • forme gravi della malattia provocano complicazioni sotto forma di meningite, encefalite;
  • aumenta il rischio di infiammazione dei nervi spinali;
  • aumento della probabilità di ictus.

    È importante! Le principali cause di gravi conseguenze sono un trattamento improprio, prematura, ignorando le raccomandazioni del medico, l'autotrattamento.

    Prevenzione e raccomandazioni generali

    Proteggere completamente il corpo dagli effetti del virus dell'herpes è abbastanza difficile. Per ridurre il rischio di infezione, aumentare la resistenza del corpo - è possibile.

    Cos'è l'Herpes Zoster?

    Herpes zoster (herpes zoster). o herpes zoster, è causato dal virus Varicella zoster.

    Questo nome è dovuto al fatto che il virus è l'agente eziologico di due diverse manifestazioni cliniche della malattia: la varicella e l'herpes zoster. Il virus della varicella zoster è distinto dal neurodermatotropismo.

    Ciò che provoca l'herpes zoster

    L'herpes zoster nella maggior parte dei casi si verifica sullo sfondo di indebolimento delle difese del corpo a seguito di polmonite, malattie del sangue, neoplasie e altre malattie che impoveriscono il sistema immunitario. Di regola, dopo la malattia rimane immunità resistente. Tuttavia, nelle persone che soffrono di gravi malattie croniche (cancro, malattie del sangue), sono possibili ricadute. L'infezione viene trasmessa per contatto e per via aerea.

    L'herpes zoster è caratterizzato da febbre, dolore nevralgico ed eruzioni eritematoso-vascolari sulla pelle e sulla membrana mucosa lungo i nervi periferici interessati. I gangli di alcuni nervi cranici e intervertebrali, spesso da un lato, soffrono. Con la sconfitta del primo e del terzo ramo del nervo trigemino, così come il nodo del nervo trigemino (ganglionite erpetica), si sviluppa un'eruzione vescicolare sulla mucosa orale. Allo stesso tempo, gli elementi della lesione si verificano nell'area di innervazione e sulla pelle. La localizzazione del processo solo sulla mucosa orale è rara.

    Sintomi di herpes zoster

    Diagnosi di Herpes Zoster

    Di grande importanza nella diagnosi di herpes zoster sono le lesioni unilaterali, nessuna recidiva, un sintomo doloroso pronunciato, la localizzazione delle vescicole strettamente nell'area innervata dal nervo interessato. I seguenti metodi di ricerca aggiuntivi sono utilizzati per effettuare la diagnosi finale: analisi del sangue clinico generale, virologica (isolamento del virus da vescicole fresche, sangue, liquido cerebrospinale o arrossamento della faringe), citologico.

    Trattamento di Herpes Zoster

    Gli obiettivi principali del trattamento per l'herpes zoster sono l'effetto sull'agente causativo della malattia, la rimozione del sintomo del dolore, la normalizzazione del trofismo dei tronchi nervosi, la prevenzione della nevralgia post-erpetica.

    Vengono utilizzati farmaci antivirali, metisazone (0,6 g, 2 volte al giorno dopo i pasti per 6 giorni); bonafton (0,1 g 3-5 volte al giorno, tre cicli di 5 giorni con intervalli di 1-2 giorni); acyclovir (0,8 g 5 volte al giorno per 5 giorni). Uso efficace della desossiribonucleasi. Il farmaco viene somministrato per via intramuscolare alla dose di 25 mg ogni 4 ore o 50 mg 2-3 volte al giorno per 7-10 giorni. Arriva un rapido processo di attracco. Il trattamento con deossiribonucleasi riduce anche la probabilità di nevralgia post-erpetica.

    Il trattamento topico consiste nell'uso di farmaci antivirali (tebrofen, florenal, gossypol, megosin, oxolin, interferone) fin dai primi giorni della malattia. Nel periodo di risoluzione dell'eruzione vescicolare, sono mostrati agenti cheratoplastici: olio di rosa canina, olivello spinoso, vitamina A, carotolina, pomata di Actovegin, ecc.

    Efficace fin dai primi giorni della terapia laser della malattia (elio neon, laser a infrarossi), raggi UV.

    La base patogenetica di un sintomo doloroso e la nevralgia erpetica nel fuoco di Sant'Antonio sta sviluppando l'edema dei tronchi nervosi e la loro incarcerazione in spazi ossei stretti. Per eliminare l'edema e normalizzare i disturbi del microcircolo, viene prescritta la terapia di disidratazione: salicilati (acido acetilsalicilico, salicilato di sodio, 0,5 g 1-3 volte al giorno); Soluzione di glucosio al 40%; diacarb (0,125-0,25 g 2 volte al giorno, mattina e sera). La tempestiva terapia di disidratazione piuttosto rapidamente (già il primo giorno) allevia il dolore acuto, contribuisce al rapido sollievo del processo infiammatorio.

    Per alleviare un sintomo doloroso, vengono prescritti analgesici, vengono eseguiti blocchi di novocaina e viene eseguita elettroforesi di novocaina lungo il nervo interessato.

    I sintomi di sympathalgia sono alleviati da ganglioblokatorami: ganglio - pi 1 millilitro per via intramuscolare, per un corso di 6-8 iniezioni; pahikarpin - 0,05 g 3 volte al giorno.

    Per la correzione dei disturbi del microcircolo, curantil viene prescritto a 0,025-0,05 g 3 volte al giorno per 5-7 giorni.

    Un aumento delle difese del corpo e della sua resistenza si ottiene prescrivendo vitamine: B, (1-2 ml di una soluzione al 6% per via intramuscolare, fino a 15 iniezioni), B12 (in dosi crescenti di 200-500 μg al giorno) per via intramuscolare, migliorando la condizione di 100 μg in un giorno, per 2 settimane, acido ascorbico - 0,3-0,5 g al giorno. Utilizzato anche larifano - induttore di interferone - 10 mg per via sottocutanea 1 volta al giorno per 2 giorni, seguito da un intervallo di 3-4 giorni. Il corso di amministrazione della droga non deve superare 2 settimane. Si utilizzano adattogeni (preparati di ginseng, eleuterococco, aralia manciuria).

    Quali medici dovrebbero essere consultati se hai l'herpes zoster

    Herpes Zoster

    Cos'è l'Herpes Zoster -

    L'herpes zoster è una malattia virale caratterizzata da danni al sistema nervoso, alla mucosa orale e alla pelle. È considerato come una re-infezione sullo sfondo di una ridotta immunità, che si è sviluppata come risultato del contatto del corpo con il virus in passato. Si ritiene che la malattia derivi dall'attivazione di un virus latente nei gangli nervosi. Più spesso, l'herpes zoster si verificano nei periodi primaverili e autunnali. Per lo più le persone di età compresa tra 40 e 70 anni sono ammalate, con gli uomini leggermente più probabili rispetto alle donne. Nei pazienti più anziani, la malattia è più grave ed è spesso complicata dalla nevralgia post-erpetica.

    Quali fattori scatenanti / cause di Herpes Zoster:

    Negli anziani, l'herpes zoster generalizzato si sviluppa spesso sullo sfondo di comuni malattie gravi, citostatiche e terapia con corticosteroidi. È caratterizzato da un decorso severo con sintomi pronunciati di intossicazione e generalizzazione di eruzioni vescicolari, simile all'eruzione cutanea nella varicella. Anche le meningi e i polmoni possono essere colpiti, il che è spesso fatale.

    Sintomi di Herpes Zoster:

    In casi tipici, la malattia inizia con dolore di diversa intensità nel sito della futura localizzazione dell'eruzione. La natura del dolore varia da dolore lievemente pronunciato, parestesia a dolore doloroso, bruciante, tagliente, parossistico nevralgico lungo i nervi affetti. Il dolore è aggravato dagli stimoli. Allo stesso tempo, brividi, malessere, mal di testa; la temperatura corporea sale a 38-39 ° C. La condizione generale dei pazienti non sempre soffre. Dopo 1-5 giorni dopo l'inizio del dolore, gonfiore e iperemia della pelle si sviluppano nell'area della lesione, sullo sfondo del quale compaiono vescicole raggruppate con un diametro di 1-5 mm, riempite con un essudato trasparente. Contemporaneamente alle lesioni cutanee, appaiono numerose vescicole lungo il nervo interessato sulla membrana mucosa iperemica della bocca. Nella cavità orale le bolle si aprono rapidamente, formando dolorosa erosione singola o confluente con bordi smerlati, ricoperti da una fioritura fibrinosa. Vescicole sulla pelle si restringono e la crosta o come risultato di lesioni aperte con la formazione di erosione.

    La localizzazione delle lesioni può essere diversa. Molto spesso si osservano bolle cutanee sulla pelle e sulla mucosa lungo i rami del nervo trigemino, nell'area dei nervi intercostali, sugli arti.

    Dopo l'epitelizzazione delle erosioni sulla mucosa della bocca e la scomparsa delle croste sulla pelle, il processo è completato, lasciando una pigmentazione temporanea. La durata totale della malattia è di 2-3 settimane. La prognosi è generalmente favorevole, ma nelle persone anziane, così come in quelle con malattie gravi accompagnate da una forte diminuzione dell'immunità (leucemia, malattie oncologiche), sono possibili complicazioni quali nevralgia post-erpetica, iperestesia e iperpatia di diversi mesi o anni. Più spesso, fenomeni simili sono osservati nei pazienti anziani, e più il paziente è anziano, maggiore è la probabilità di complicanze post-mastretiche.

    Diagnosi di Herpes Zoster:

    L'herpes zoster dovrebbe essere differenziato da:

    Cos'è l'herpes zoster (herpes zoster) -

    L'herpes zoster (herpes zoster, herpes zoster) è una malattia sporadica che si verifica a seguito dell'attivazione del virus latente varicella-zoster. È caratterizzato dall'infiammazione delle radici posteriori del midollo spinale e dei gangli intervertebrali, così come dalla comparsa di febbre, intossicazione generale ed esantema vescicolare lungo i nervi sensoriali coinvolti nel processo.

    Le persone che hanno precedentemente avuto la varicella si ammalano. Le persone di età avanzata e senile si ammalano principalmente. L'incidenza varia da 5 a 10 per 1000 persone di età compresa tra 60 e 80 anni. In alcuni pazienti (circa il 2% tra i pazienti con immunità normale e nel 10% dei pazienti con immunodeficienze), la malattia si ripresenta. A contatto di bambini precedentemente ammalati con pazienti con herpes zoster, sviluppano la varicella tipica.

    Che cosa innesca / causa l'herpes zoster (fuoco di Sant'Antonio):

    L'agente eziologico della malattia è un virus della famiglia Herpesviridae, che causa l'herpes zoster e la varicella. Come molti altri membri della famiglia Herpesviridae, il virus è instabile nell'ambiente: muore rapidamente quando viene riscaldato, sotto l'influenza di raggi ultravioletti e disinfettanti. In grado di resistere a lungo a basse temperature e sopportare il congelamento ripetuto.

    Patogenesi (cosa sta succedendo?) Durante l'herpes zoster (herpes zoster):

    L'herpes zoster si verifica spesso in individui che sono esposti a varie influenze che indeboliscono il sistema immunitario (pazienti con leucemia, linfogranulematoz, neoplasie, chemioterapia, corticosteroidi a lungo termine e immunosoppressori, in particolare l'infezione si sviluppa in pazienti con sindrome da immunodeficienza acquisita). Le persone anziane si ammalano a causa del declino correlato all'età della protezione immunitaria. Di conseguenza, viene attivata l'infezione latente del virus varicella-zoster, che per diversi decenni è rimasta nel corpo senza causare alcuna manifestazione clinica. Un componente necessario per attivare l'infezione è una specie di ganglioneurite virale con lesioni dei gangli intervertebrali (o dei gangli dei nervi cranici) e danni alle radici posteriori. Il virus può coinvolgere i gangli vegetativi nel processo e causare meningoencefalite. Anche gli organi interni possono essere interessati. Così, nel quadro del fuoco di Sant'Antonio, in contrasto con la varicella, non tanto l'epiteliotropia quanto le proprietà neurotropiche del virus vengono alla ribalta.

    Sintomi di Shingles (fuoco di Sant'Antonio):

    Il periodo di incubazione per l'herpes zoster (dal trasferimento di un'infezione primaria all'attivazione) dura per molti anni.

    Il periodo iniziale della malattia può manifestare segni prodromici: mal di testa, malessere, bassa temperatura corporea, agghiacciante, disturbi dispeptici. Allo stesso tempo, ci possono essere dolore, bruciore e prurito, nonché formicolio e parestesie lungo i tronchi dei nervi periferici nella zona delle future lesioni. L'intensità di questi segni locali soggettivi varia nei singoli pazienti. La durata del periodo iniziale varia da 1 a 3-4 giorni; negli adulti è osservato più spesso e di solito è più lungo rispetto ai bambini.

    Nella maggior parte dei casi, la malattia inizia in modo acuto. La temperatura corporea può salire a 38-39 ° C; la sua ascesa è accompagnata da reazioni tossiche generali (mal di testa, malessere, agghiacciante). Allo stesso tempo, nella zona di innervazione di uno o più gangli spinali, le eruzioni cutanee appaiono con dolore caratteristico e altre sensazioni soggettive.

    All'inizio, l'esantema ha l'aspetto di macchie rosa limitate di 2-5 mm, ma sullo stesso giorno o il giorno dopo si formano piccole vescicole strettamente raggruppate con contenuto sieroso trasparente sullo sfondo, situate su una base iperemica ed edematosa. Nella maggior parte dei casi, l'esantema è accompagnato da un aumento e da un dolore dei linfonodi regionali; i bambini spesso sviluppano segni di catarro del tratto respiratorio superiore.

    L'esantema è localizzato secondo la proiezione dell'uno o dell'altro nervo sensoriale. Molto spesso la lesione è unilaterale: lungo i nervi intercostali, i rami del nervo trigemino sul viso, meno spesso lungo i nervi delle estremità. In alcuni casi, si osservano lesioni cutanee nell'area genitale. Nel corso della malattia, a intervalli di diversi giorni, possono comparire nuovi punti con lo sviluppo di elementi vescicolari sullo sfondo. Dopo alcuni giorni, lo sfondo eritematoso, sul quale si trovano le vescicole, diventa pallido, il loro contenuto diventa torbido. In futuro, le vescicole si asciugano, si formano delle croste, che cadono alla fine della terza settimana della malattia, lasciando una leggera pigmentazione.

    L'aumento della temperatura corporea dura diversi giorni, i sintomi della tossicosi scompaiono con la sua normalizzazione.

    Si distinguono le seguenti forme cliniche di fuoco di Sant'Antonio:

    2) orecchio e occhio;

    3) gangrenoso (necrotico);

    4) herpes zoster con la sconfitta dei gangli vegetativi;

    La forma di ganglioderma più comune della malattia inizia in modo acuto con febbre, sintomi di intossicazione generale e bruciore bruciore al sito di lesioni future. Dopo 3-4 giorni (a volte solo dopo 10-12 giorni), appare un'eruzione caratteristica. La localizzazione del dolore e dell'eruzione corrisponde ai nervi interessati (solitamente intercostali) e ha un carattere circostante. A volte i dolori diventano insopportabili, aggravati al minimo contatto con la pelle, durante il raffreddamento, il movimento. Al sito di un'eruzione vescicolare, all'inizio ci sono un'infiltrazione e hyperaemia della pelle, su cui allora le bolle appaiono raggruppate, riempite di contenuti trasparenti e poi nuvolosi. Le bolle si seccano e si trasformano in croste. A volte la malattia è caratterizzata da intossicazione e dolori nevralgici, e non c'è eritema. Quando compaiono eruzioni cutanee, il dolore diventa solitamente meno intenso.

    I tipici sintomi clinici sono forme oculari e otiche di fuoco di Sant'Antonio. Nel caso della forma oftalmica, il ganglio trigeminale (ganglio di Gasser) è affetto e le eruzioni sono localizzate lungo i rami del nervo trigemino (sulle mucose dell'occhio, sul naso, sulla pelle del viso). Quando la forma auricolare nel processo coinvolge il nodo storto e le eruzioni cutanee compaiono sul padiglione auricolare e intorno ad esso, possono essere nel canale uditivo esterno. La paralisi del nervo facciale può svilupparsi. I sintomi di intossicazione generale e febbre precedono l'eritema. Nevralgia pronunciata del nervo trigemino, che può durare per diverse settimane. Quando si osserva la forma oculare cheratite virale specifica, raramente irite, glaucoma.

    La forma gangrenosa (necrotica) di herpes zoster di solito si sviluppa in individui indeboliti. C'è una lesione cutanea profonda con la formazione di cicatrici successive. Si può pensare che la stratificazione di un'infezione batterica abbia un certo ruolo nella genesi di queste forme.

    La forma meningoencefalitica è relativamente rara. La malattia è caratterizzata da un decorso grave, la mortalità è superiore al 60%. Questa forma inizia con manifestazioni simili a gangli, spesso nei nervi intercostali, sebbene possa trovarsi nella regione cervicale. Ulteriori sintomi di meningoencefalite (atassia, allucinazioni, emiplegia, sintomi meningei, coma possono verificarsi). Il tempo dalla comparsa di eruzioni cutanee allo sviluppo di encefalopatia varia da 2 giorni a 3 settimane.

    Forma generalizzata A volte pochi giorni dopo l'esordio localizzato, vescicole singole o multiple compaiono su tutte le aree della pelle e anche sulle mucose, che è spesso erroneamente considerata come adesione all'herpes zoster. Con la natura generalizzata dell'esantema, così come nei casi in cui l'herpes localizzato non scompare entro 2-3 settimane, l'immunodeficienza o lo sviluppo di tumori maligni dovrebbero essere sospettati.

    Forma abortiva Caratterizzato dalla rapida scomparsa dell'eruzione eritemato-papulare e dall'assenza di vescicole.

    Una qualsiasi delle suddette forme può essere accompagnata da una lesione dei gangli vegetativi con lo sviluppo di sintomi che sono inusuali per il fuoco di Sant'Antonio (disturbi vasomotori, sindrome di Horner, ritenzione urinaria, stitichezza o diarrea).

    La gravità della malattia è spesso direttamente correlata alla localizzazione dell'esantema. I casi con sede di lesioni nell'area di innervazione dei nervi sopraorbitali, frontali e nasali sono caratterizzati da intenso dolore nevralgico, iperemia ed edema della pelle, danno alle palpebre e talvolta cornea.

    La durata delle manifestazioni cliniche di herpes zoster nella forma abortiva è in media diversi giorni, nel corso acuto - 2-3 settimane, con un prolungato - più di un mese.

    Il dolore nell'area dell'esantema con l'herpes zoster ha un carattere vegetativo pronunciato: sono di bruciore, parossistico, aggravato di notte e sono spesso accompagnati da pronunciate reazioni emotive. Parestesie locali e disturbi della sensibilità della pelle sono spesso osservati. Possibile paresi radicolare dei nervi facciali e oculomotori, arti, muscoli addominali, sfintere della vescica.

    La malattia può verificarsi con lo sviluppo di meningite sierosa; i cambiamenti infiammatori nel liquido cerebrospinale non sono sempre accompagnati da gravi sintomi meningei. In rari casi, nel periodo acuto, si osservano encefalite e meningoencefalite. Sono descritti casi di poliradicoloneuropatia e mielopatia acuta.

    Il primo episodio di herpes zoster è di solito seguito da una prolungata remissione; la ricorrenza della malattia è osservata in non più di pochi percento dei casi. La maggior parte dei pazienti guarisce senza effetti residui, ma i dolori nevralgici possono persistere a lungo, per diversi mesi o addirittura anni.

    Complicazioni di herpes zoster: mielite trasversa, accompagnata da paralisi motoria.

    L'herpes zoster nelle persone con HIV e altre immunodeficienze è più grave. La durata dell'eruzione cutanea aumenta a 1 settimana, le croste che coprono le bolle si asciugano non prima della 3a settimana della malattia. I pazienti con linfoma o linfoma di Hodgkin sono maggiormente a rischio di sviluppare il fuoco di Sant'Antonio, e circa il 40% di essi può presentare un'eruzione cutanea che si estende su tutta la superficie della pelle. Il 5-10% delle persone con manifestazioni cutanee disseminate sviluppa polmonite virale, meningoencefalite, epatite e altre gravi complicanze.

    Diagnosi di herpes zoster (fuoco di Sant'Antonio):

    Con un quadro clinico sviluppato di forme simili a gangli di tegole, la diagnosi non è difficile. Gli errori si verificano spesso nel periodo iniziale della malattia, quando ci sono sintomi di intossicazione, febbre e dolore acuto. In questi casi, diagnosticano erroneamente angina, pleurite, infarto polmonare, colica renale, appendicite acuta, ecc. Differenzia dall'herpes simplex, erisipela, eczema acuto; forma generalizzata di herpes zoster - da varicella. Per la conferma di laboratorio della diagnosi, il rilevamento del virus mediante microscopia o l'uso del metodo di immunofluorescenza, l'isolamento del virus nelle colture di tessuti, vengono utilizzati metodi sierologici.

    La diagnosi di laboratorio di fuoco di Sant'Antonio nella pratica larga non è effettuata.

    Trattamento per herpes zoster (herpes zoster):

    Per la prima volta, i giorni di malattia vengono svolti attività volte a combattere l'intossicazione, il sollievo dal dolore e la prevenzione della generalizzazione dell'infezione. La varicella diffusa causa la presenza di anticorpi in una normale immunoglobulina umana. Questo farmaco viene somministrato per via intramuscolare il più presto possibile in una dose di 5-10 ml. Una singola iniezione è sufficiente. Somministrazione obbligatoria di immunoglobulina umana nel trattamento di persone in cui la malattia è comparsa sullo sfondo dell'uso di farmaci citotossici, corticosteroidi, immunosoppressori, in presenza di gravi malattie concomitanti (leucemia, malattia di Hodgkin, infezione da HIV, ecc.) I farmaci che inibiscono l'immunogenesi dovrebbero essere aboliti. Gli antibiotici sono prescritti solo quando si verificano complicanze batteriche secondarie. A febbre alta, la soluzione di glucosio al 5%, la soluzione Ringer-Locke e la soluzione isotonica di cloruro di sodio vengono iniettate per combattere l'intossicazione. Assegna vitamine. Il compito difficile è la rimozione del dolore doloroso. Gli analgesici non narcotici sono usati in combinazione con tranquillanti, a volte bisogna ricorrere a farmaci prescrittivi. Inoltre eseguire elettroforesi di novocaina, blocco procaina, diatermia prescritto.

    Con la comparsa di eruzioni erpetiche, gli stessi farmaci sono usati per via topica come la varicella. In caso di forme gangrenose, vengono ri-somministrate dosi maggiori (10-20 ml) di una normale immunoglobulina umana, gli antibiotici con attività anti-stafilococco (oxacillina, eritromicina, gentamicina, rifampicina) vengono prescritti per via intramuscolare. Utilizzare localmente unguenti contenenti antibiotici (tetraciclina, eritromicina). Nelle forme gravi della malattia, viene utilizzata la somministrazione endovenosa di ribavirina alla dose di 15 mg / kg al giorno sotto forma di infusione endovenosa a lungo termine (oltre 12 ore). L'introduzione di aciclovir non riduce il dolore, ma impedisce lo sviluppo di complicazioni viscerali.

    La prognosi è favorevole, con l'eccezione della forma encefalica.

    Prevenzione di herpes zoster (Herpes Zoster):

    Quali medici dovrebbero essere consultati se si dispone di herpes zoster (herpes zoster):

    Come prevenire l'herpes?

    La prevenzione dell'infezione da herpes consiste nelle seguenti azioni:

  • Rafforzare l'immunità.
  • La vaccinazione.
  • L'uso di farmaci antivirali.
  • Igiene personale

    Sulla base del fatto che l'herpes viene trasmesso per contatto, per il periodo della malattia deve seguire attentamente le regole di igiene personale. È severamente vietato l'uso di articoli per la casa, che hanno toccato una persona malata. Tutte le persone sane che vivono nella stessa casa del portatore dell'infezione devono costantemente disinfettare le mani con sapone antibatterico.

    Spesso, le persone che sono portatrici di virus herpes simplex, gli esperti raccomandano la vaccinazione. Tuttavia, non è necessario presumere che tali azioni mediche ti proteggeranno dalla malattia, perché lo scopo principale del vaccino è quello di migliorare l'immunità umana, ridurre la frequenza delle recidive e l'intensità della manifestazione della malattia. La vaccinazione contro l'herpes è indicata per le persone che soffrono di herpesvirus grave, che sono caratterizzate da frequenti recidive.

    La vaccinazione viene effettuata esclusivamente nel periodo di remissione, non prima di due settimane dopo la scomparsa dell'ultima eruzione cutanea. Tali azioni mirate al trattamento e alla prevenzione dell'herpes consistono in cinque iniezioni con un intervallo di diversi giorni. Inoltre è obbligatoria la rivaccinazione, che viene effettuata in sei mesi.

    Un'altra area di prevenzione è l'uso di farmaci antivirali. Per prevenire il verificarsi di rash, gli specialisti dei loro pazienti prescrivono farmaci Acyclovir, Famciclovir, Valacyclovir, Penciclovir. Per proteggersi dalla malattia, seguire queste precauzioni:

    1. Se c'è una persona malata nella tua famiglia, riduci ad una comunicazione minima con lui, seleziona i singoli articoli per la casa e l'igiene personale.
    2. Per non essere infettato da herpes genitale, escludere qualsiasi sesso occasionale. Se c'è stato un contatto sessuale con una persona infetta, deve essere protetto e dopo di esso Miramistin deve essere usato per trattare i genitali.
    3. Quando si visita la toilette, disinfettare il sedile del water, poiché il virus dell'herpes mantiene la sua vitalità sulla plastica per un massimo di 4 ore.
    4. Elimina l'ipotermia o il surriscaldamento del corpo.
    5. Evita situazioni stressanti.
    6. Garantire una buona alimentazione, la dieta dovrebbe essere ricca di verdure fresche e frutta.
    7. Per prevenire lo sviluppo dell'herpes, tutte le infiammazioni croniche dovrebbero essere trattate immediatamente dopo la loro comparsa.

    A prima vista, il virus dell'herpes simplex può sembrare una malattia non pericolosa, ma porta una maggiore minaccia al sistema immunitario. Particolarmente pericoloso è l'herpes per le donne incinte. interrompendo il normale corso della gravidanza, causando parto pretermine e altre complicazioni.

    Rafforzamento dell'immunità

    Le azioni preventive devono essere finalizzate a rafforzare l'immunità del portatore dell'infezione, perché se si indebolisce, la malattia si farà inevitabilmente sentire. Mancato rispetto di una dieta corretta, stress prolungato, mancanza di sonno, superlavoro e raffreddamento eccessivo - tutto ciò porta allo sviluppo dell'herpes. Pertanto, è importante escludere tali situazioni.

    Prima di tutto, dovresti regolare il lavoro del tratto gastrointestinale, perché tutti i processi immunitari iniziano nell'intestino. Affinché la sua attività sia normale, la cistifellea deve funzionare bene e il cibo viene digerito nel tempo, la stitichezza e l'indigestione influenzano negativamente il sistema immunitario.

    Le difese dell'organismo nell'uso di antibiotici sono indebolite, specialmente se vengono prescritte ai bambini. Cerca di fare a meno di farmaci antibatterici, sostituendoli con altri farmaci benigni. Per migliorare l'immunità, la medicina tradizionale è stata a lungo utilizzata: echinacea, rhodiola rosea e rosa canina. Possono essere assunti sotto forma di tintura di alcol, che viene venduta in farmacia o sotto forma di decotto e infusione. Effetto rinforzante sul corpo e decotto di rosa selvatica, che è la fonte di molti nutrienti.

    Prevenzione dell'herpes sulle labbra

    Il trattamento e la prevenzione del raffreddore sulle labbra è l'uso periodico di agenti antivirali. I pazienti che sono inclini a recidive frequenti sono generalmente prescritti compresse Valtrex. Nei casi più gravi, possono essere indicate iniezioni di farmaci herpes. Oltre al fatto che il trattamento e la prevenzione dovrebbero consistere nell'uso di agenti antivirali, è importante prendersi cura del miglioramento dell'immunità. Il metodo principale per migliorare l'immunità nel trattamento della malattia è una corretta alimentazione. Se una persona sviluppa un'eruzione sulle labbra di tanto in tanto, dovrebbe cambiare la sua dieta.

    Per evitare di dover trattare l'herpes sulle labbra, il seguente deve essere nella dieta del vettore di infezione:

  • prodotti lattiero-caseari;
  • frutti di mare;
  • patate;
  • frutta e verdura fresca;
  • qualsiasi carne eccetto carne di manzo;
  • le uova

    Non dimenticare il lievito di birra, la soia, il germe di grano, sia durante il trattamento che durante la prevenzione. Con l'aiuto di una dieta, è possibile effettuare non solo una prevenzione affidabile, ma anche un trattamento efficace dell'herpes sulle labbra. È severamente vietato alle persone che sono inclini a ricadere, o sono a rischio, ci sono in grandi quantità prodotti come:

    Una persona che è portatrice di herpes, nel periodo di esacerbazione della malattia, quando ci sono ulcere sulle labbra, al momento del trattamento è meglio essere a casa, perché in questo momento il paziente è più contagioso per gli altri. Nel trattare una malattia come prevenzione della sua diffusione ad altri organi, segui queste linee guida:

  • Non toccare le labbra colpite da eruzioni cutanee. Se li tocchi, disinfetti attentamente le tue mani.
  • Applicare un antivirale alle labbra con un tampone di cotone sterile, non con le mani.
  • Non spremere il contenuto delle bolle e non staccare le croste.
  • Usa un asciugamano e piatti personali.
  • Se usi le lenti a contatto, non bagnarle con la saliva.
  • Quando l'herpes sulle labbra è severamente vietato usare il trucco di qualcun altro o dare la propria gente sana. Escludere l'uso dei cosmetici dei tester nei negozi prima di acquistarli, perché questo è uno dei metodi più comuni per contrarre l'herpes sulle labbra, richiedendo un trattamento obbligatorio.

    Prevenzione dell'herpes genitale

    Allo stato attuale, non esiste ancora un tale metodo per prevenire l'herpes, che potrebbe impedire al 100% l'infezione di entrare nel corpo di una persona sana. Tuttavia, il rispetto delle misure preventive ridurrà la probabilità di infezione da parte del virus. L'unico metodo affidabile per prevenire l'herpes genitale è evitare il contatto sessuale con una persona malata. Inoltre, conoscendo l'infezione del tuo partner sessuale, dovresti anche rifiutarti dal sesso orale.

    L'uso di un preservativo non è una prevenzione affidabile della malattia, perché l'eruzione può essere su tutti i genitali di un uomo. Gli esperti raccomandano l'uso di farmaci antivirali locali che possono prevenire l'infezione da parte del virus. Efficace è l'intimo spray Panavir e i suoi analoghi.

    Dopo il rapporto sessuale non protetto, è anche possibile utilizzare effetti anestetici locali, ad esempio, betadina. Sarà in grado di inattivare il virus dell'herpes se è usato non più tardi di due ore dopo l'intimità con una persona infetta.

    La conformità con le misure preventive ridurrà la probabilità di recidiva di infezione da herpes o ridurrà l'intensità della sua manifestazione e la durata del corso.

    Herpes zoster (lichen)

    L'herpes zoster (lichen) è una malattia causata dall'attivazione del virus dell'herpes di tipo 3, che si trova nel corpo in uno stato latente. Colpisce i gangli nervosi e la pelle, causando forti dolori.

    Foto di malattia

    Cause di

    Il virus dell'herpes zoster è altamente contagioso (trasferibile), quindi si diffonde facilmente da persona a persona con goccioline trasportate dall'aria. così come a contatto con la pelle del paziente. In questo caso, il corpo penetra nel liquido contenuto nelle bolle formate sull'epidermide infettate con varicella o fuoco di Sant'Antonio. Per la prima volta una persona infetta sviluppa la varicella, dopo di che il virus persiste a lungo nel corpo.

    L'esacerbazione della malattia sotto forma di herpes zoster può verificarsi a causa dell'impatto di una serie di fattori provocatori:

  • diminuzione dell'immunità, stati di immunodeficienza severa;
  • assunzione di farmaci citotossici, chemioterapia, cancro;
  • malattie autoimmuni, disturbi patologici nel sangue;
  • sottolinea, shock;
  • avvelenamento, intossicazione;
  • ipotermia prolungata;
  • vecchiaia (oltre 65 anni).

    La varicella è una malattia comune nei bambini e un adulto con una storia di questa malattia può attivare un virus del sonno contattando un bambino. L'herpes zoster nei bambini sotto i 10 anni di età può manifestarsi solo nel caso di disturbi congeniti del funzionamento delle cellule del sistema immunitario, così come la varicella nei primi mesi di vita.

    Sintomi e segni

    Il quadro clinico della malattia può svilupparsi in diversi modi, a causa della gravità della compromissione della risposta immunitaria del corpo. I sintomi comuni caratteristici della maggior parte dei pazienti sono febbre, indurimento e ingrossamento dei linfonodi.

    Nella maggior parte dei casi, l'herpes zoster sul corpo causa un intenso dolore alla schiena, alla parte bassa della schiena e si verificano prima della comparsa dei sintomi della pelle. Spesso, il dolore non diminuisce durante il giorno, ma può assumere una forma pulsante o bruciante, così come si verifica quando si tocca la pelle. In alcuni casi, il paziente è preoccupato per il forte prurito.

    Dopo 1-2 settimane, compaiono sulla pelle i primi segni della malattia: un'eruzione papulare che si trasforma in piccole bolle riempite di liquido sieroso. Gli elementi sparsi dell'eruzione possono fondersi, mentre formano ampie aree con una superficie irregolare. Dopo lo scoppio delle vescicole, erosioni e ulcere si formano sulla pelle e, dopo essicazione, si ricoprono di croste. Nel giro di un mese non rimangono sul corpo corpi e croste stillanti, ma per lungo tempo sono presenti peeling e secchezza, nonché aree ipopigmentate dell'epidermide.

    La forma abortiva di herpes non conduce allo sviluppo di processi piangenti, limitati all'eruzione papulare. Nella forma emorragica della malattia, il sangue viene aggiunto al contenuto delle vesciche. Con un grave decorso di herpes zoster, possono formarsi macchie necrotiche di pelle, lasciando successivamente cicatrici profonde. Nei pazienti con stati di immunodeficienza severa, la malattia assume spesso una forma generalizzata, coprendo vaste aree del corpo.

    Il dolore può non solo accompagnare tutti gli stadi dell'herpes, intensificarsi di notte, ma anche essere presente sotto forma di sindrome nevralgica post-erpetica per diversi anni.

    Area di localizzazione delle lesioni con herpes zoster - zona lombare, zona delle spalle, petto lungo i tronchi nervosi (costale, trigemino). Occasionalmente, i sintomi della malattia si trovano sulla faccia o sul collo, così come intorno alle orecchie e sulla mucosa della lingua. A volte l'herpes zoster colpisce il nervo ottico, la cornea; mentre l'eruzione si diffonde alle palpebre, sulla fronte, sul naso del paziente. Sulla testa, cioè, non sulla sua parte pelosa, c'è spesso un quadro clinico, dopo la diagnosi, che è un segno di altre malattie della pelle.

    La recidiva (rinnovo) della malattia è osservata molto raramente, principalmente in individui con gravi compromissioni del sistema immunitario.

    Le conseguenze e le complicazioni della malattia

    Poiché la malattia è estremamente contagiosa, il paziente diventa una fonte di infezione per i membri della famiglia e i gruppi.

    Soprattutto il virus infetta i bambini causando un episodio di varicella. L'herpes zoster durante la gravidanza non rappresenta una minaccia per il feto solo se una donna ha già avuto la varicella da bambino.

    Se non ci sono anticorpi contro il virus nel sangue di una donna incinta, le conseguenze per il bambino possono essere significative: sottosviluppo delle estremità, anomalie congenite dell'intestino e della vescica, deviazioni nei processi del sistema nervoso, cecità. Tra l'altro, nella maggior parte dei casi, il neonato sviluppa l'herpes zoster durante i primi tre anni di vita.

    Le gravi sensazioni dolorose durante molti anni di vita, così come la paralisi facciale e altri nervi possono diventare complicazioni dell'herpes. Nei casi gravi della malattia può causare danni cerebrali (encefalite, meningite), l'insorgenza di ictus, infiammazione del midollo spinale. Le forme oculari di herpes spesso portano alla cecità a causa della necrosi della retina e di altre malattie degli organi visivi.

    Spesso, per 1-2 anni dopo che una persona è guarita, i dolori nell'intestino, nello stomaco e nella pesantezza nella regione del cuore sono preoccupanti. Le conseguenze più pericolose, di regola, sono osservate in assenza di trattamento conservativo nel periodo affilato.

    diagnostica

    Nella grave sintomatologia dell'herpes zoster, la diagnosi non lascia alcun dubbio. Nel caso in cui il paziente si rivolse a un istituto medico prima della comparsa dei principali segni clinici, in presenza di dolore di natura oscura e febbre, si raccomandano test di laboratorio: identificazione del DNA del virus mediante PCR, ELISA e titoli di IgG elevati alla varicella. L'emocromo di solito riflette l'accelerazione di ESR, linfocitica e leucocitosi.

    La diagnosi differenziale viene effettuata con herpes simplex, varicella, dermatite ed eczema, piodermite.

    Trattamento dell'herpes zoster

    Il periodo di incubazione della malattia. Di norma, non supera 1 mese, nella maggior parte dei casi è 2-15 giorni.

    Un ruolo guida nel trattamento dell'herpes zoster sono i farmaci sistemici in un dosaggio selezionato individualmente a seconda della gravità dei processi:

    • Terapia antivirale. Famvir è il più usato, poiché questo rimedio non solo riduce l'attività del virus, ma allevia anche il dolore e previene la nevralgia post-erpetica. Farmaci Valaciclovir e Acyclovir sono meno efficaci. Tutti gli antivirali sono prescritti per la somministrazione orale; in presenza di stati di immunodeficienza severa, può essere raccomandata la somministrazione endovenosa di farmaci. Nei casi lievi con sintomi lievi, viene utilizzato il farmaco "Metisazone"; "Isoprinosine" è prescritto come terapia di seconda linea. Il corso del trattamento con agenti antivirali - fino a 10 giorni.
    • Farmaci immunocorrettivi - poludan, poliderm, amiksin, taktivin, mielopid.
    • Induttori di interferone: cicloferon, arbidolo - compresse, larifina - per via sottocutanea.
    • Vitamine del gruppo B - per via intramuscolare, acido ascorbico - per via orale.
    • Soluzione di Prednisolone, unguento alla bacitracina - topicamente con danni agli organi della vista.
    • Curantil (per via intramuscolare) - per migliorare la microcircolazione del sangue.
    • Rimedi riparativi - tinture di aralia, leuzei, eleuterococco.
    • Metodi di fisioterapia - idroterapia (dopo la rimozione dei sintomi acuti), diatermia, terapia laser.

    Per il sollievo del dolore nei periodi prodromico e acuto, vengono prescritti farmaci per il dolore: dolore intenso, ganglioblokatory (piril), oppioidi (tramadolo, ossicodone), con dolore meno pronunciato, farmaci anti-infiammatori non steroidei (chetonal, ibuprofen), paracetamolo, dolore anale.

    In assenza dell'effetto degli antidolorifici e in caso di grave herpes zoster, si raccomanda di assumere anticonvulsivanti (pregabalin), antidepressivi (amitriptilina) e glucocorticosteroidi sistemici. In alcuni casi, vengono utilizzati i blocchi dei tronchi nervosi interessati (somministrazione locale di anestetici e preparazioni ormonali), stimolazione dei nervi elettrici.

    La rimozione dei sintomi della nevralgia dopo la scomparsa dei sintomi della pelle viene effettuata utilizzando gli stessi farmaci e dipende dalla gravità dei fenomeni. Nelle leggere sensazioni di dolore, viene praticato l'uso locale di cerotti alla novocaina, la capsaicina.

    La terapia esterna è ridotta al trattamento delle aree colpite con soluzioni di coloranti all'anilina, solcoseryl. Inoltre, è possibile applicare pomate con effetto antivirale (aciclovir, tebrofen, alpizarina, lomaperpan).

    Durante la fase acuta della malattia si raccomanda di limitare le procedure idriche. La durata della doccia non deve superare i 3-5 minuti, e nel periodo di comparsa delle vescicole di herpes è meglio non lavare affatto.

    Trattamento con la medicina tradizionale

    Alcune ricette popolari possono facilitare significativamente il decorso della malattia. ma ancora raccomandato per l'uso solo in combinazione con le misure conservative prescritte da un medico:

  • Per migliorare l'immunità, è possibile applicare l'apicoltura ogni giorno - propoli. Il modo più conveniente è quello di acquistare la tintura di alcol propoli e aggiungere 15 gocce al giorno alle bevande. Lo stesso effetto ha la tintura della radice di zenzero, che può essere fatta indipendentemente. A tal fine, 150 g di radice grattugiata viene versata con un litro di vodka, conservato per 14 giorni. Prendi questo strumento con un cucchiaio 1-2 volte al giorno prima dei pasti.
  • Le manifestazioni cutanee e il dolore contribuiranno a ridurre il decotto di erbe immortelle, menta, tanaceto e bardana, in quantità uguali. Dopo che le materie prime sono state raccolte e lavate, vengono frantumate e preparate con acqua calda. La proporzione per la preparazione di fondi - 1 cucchiaio di raccolta per bicchiere d'acqua. Fai un infuso di 2 cucchiai più volte al giorno. La stessa collezione si applica alle applicazioni sulle aree del corpo malate, con un tempo di esposizione non superiore a 10 minuti.
  • Bardana aiuta anche a rafforzare l'immunità e la pronta guarigione. È usato come decotto, per la preparazione di cui 2 cucchiai di pianta vengono versati con acqua (300 ml.), Riscaldati per 5-10 minuti a fuoco basso. e insisti in un thermos per altre 3 ore. Il dosaggio è di 50 ml. 3 volte al giorno. Una ricetta simile è preparata e un decotto di corteccia di salice, preferibilmente - raccolto nella stagione primaverile.
  • La polpa di zucca macinata in poltiglia o olio di semi di zucca medicinale ammorbidisce perfettamente la pelle nella fase di formazione delle croste. Inoltre, questo strumento contribuisce alla rapida guarigione delle aree interessate.
  • Le bolle bagnate sulla schiena, la parte bassa della schiena possono essere lubrificate con un balsamo fatto con un cucchiaio di zolfo e 2 cucchiai di glicerina. Questo aiuterà a seccare rapidamente la pelle e ad eliminare le manifestazioni della malattia.
  • Mezzi che possono essere utilizzati insieme con unguenti e soluzioni mediche - succo di aloe, catrame, aceto di sidro di mele diluito due volte. Disinfettano la pelle e contribuiscono anche alla sua efficace guarigione.
  • Cenere di legno (1 cucchiaio), miele (80 g), aglio (2 chiodi di garofano schiacciati) quando combinati formano un unguento che può far fronte a eruzioni cutanee con herpes zoster in 10-15 giorni.
  • Una tintura alcolica di assenzio viene inumidita con tessuto di cotone, applicato sulle zone malate, trattenuto per 15 minuti. Dopo la procedura, si consiglia di lubrificare la pelle con crema per neonati o olio vegetale bollito.
  • Le foglie giovani della pianta vengono lavate con sabelnik, finemente sbriciolato, e poi applicate sotto garza e film sulle zone interessate del corpo e del viso. Bagnato sulla pelle per 30 minuti, il prodotto viene lavato con acqua tiepida.
  • Le compresse di senape possono essere utilizzate in qualsiasi fase della malattia. Il metodo è il seguente: il burro viene abbondantemente spalmato sulla pelle, quindi viene applicato un sottile strato di senape, avvolto attorno al corpo con un panno e avvolto con un asciugamano caldo. Dopo un'esposizione di 30 minuti, l'impacco viene rimosso. La procedura viene ripetuta durante la settimana.
  • L'infusione di vodka di peperoncino rosso può prevenire eruzioni cutanee di herpes zoster, se lo si applica prima della comparsa dei sintomi della pelle. Il metodo è adatto a persone che, a causa della bassa immunità, osservano le recidive della malattia. Per preparare la lattina, il barattolo (1 litro) è pieno di baccelli di pepe, che viene versato con la vodka. Dopo l'infusione per 3 settimane, è possibile lubrificare la pelle con tintura più volte al giorno.
  • Succhi di celidonia e cipolle. mescolato in parti uguali, diluito con acqua per metà, dopo di che la pelle del corpo o del viso viene asciugata con cotone idrofilo inumidito con ovatta. Questa ricetta può essere utilizzata nella fase di vesciche piangenti di herpes zoster.

    prevenzione

    Alcuni gruppi di persone sono invitati a sottoporsi a una vaccinazione profilattica contro il virus che causa la varicella.

    Questi includono pazienti con infezione da HIV, pazienti sottoposti a trapianto di organi, così come quelli che soffrono di malattie oncologiche. L'introduzione del vaccino viene eseguita in assenza di anticorpi contro la varicella. I bambini di età inferiore ad 1 anno vengono vaccinati come previsto.

    Per prevenire il verificarsi di herpes zoster per le persone immunocompromesse, è necessario evitare il contatto con i pazienti con la varicella e 1-2 volte l'anno (come raccomandato da un medico) per sottoporsi a corsi di immunoterapia sotto forma di iniezioni di ciclofone.

    Le principali misure per la prevenzione della malattia per gli altri sono di limitare l'esposizione della pelle alle radiazioni solari, il trattamento tempestivo delle malattie croniche e infettive, uno stile di vita sano e l'indurimento del corpo.

    Notizie che aiutano!

    Herpes zoster (fuoco di Sant'Antonio)

    L'herpes zoster è una malattia virale manifestata da danni al sistema nervoso e alla pelle.

    L'herpes zoster colpisce principalmente le persone di età compresa tra 40 e 70 anni. Tra gli uomini, questa patologia è più comune che tra le donne.

    Cause dell'herpes zoster

    L'agente causale di herpes zoster è un virus di herpes di tipo 3, che è anche l'agente eziologico della varicella. La varicella è una malattia infantile, l'herpes zoster è una malattia di persone di mezza età e anziani.

    L'herpes zoster si sviluppa nelle persone nei cui corpi i "varicella" virus "dormono", ma a causa di una diminuzione delle difese del corpo, i virus vengono attivati ​​("sveglia").

    I motivi principali della diminuzione delle difese del corpo sono le infezioni acute e croniche, le gravi malattie degli organi interni, l'ipotermia e l'esposizione alle radiazioni (per esempio, la radioterapia per le malattie oncologiche).

    Quadro clinico, sintomi di fuoco di Sant'Antonio

    Le seguenti manifestazioni sono caratteristiche dell'herpes zoster:

  • danno al sistema nervoso (nevralgia, neurite, ganglionite);
  • danno alla pelle e alle mucose, corrispondente alla posizione topografica dei virus in alcuni nodi spinali;
  • ebbrezza;
  • infiammazione dei linfonodi.

    A seconda del nervo interessato, la posizione dell'eruzione sarà diversa. Pertanto, i medici esaminano attentamente il paziente, cercano eruzioni cutanee, perché la localizzazione dell'eruzione cutanea aiuta a determinare in quali nervi o nodi spinali vivono i virus.

    Anche la sconfitta dei singoli rami dei nervi cranici può avere un quadro clinico diverso. Ad esempio, il nervo trigemino ha 3 rami. Se i virus dell'herpes zoster infettano il ramo inferiore, allora le eruzioni cutanee si trovano sulla lingua e nell'area della mascella inferiore. Se i virus vivono nel ramo centrale, l'eruzione appare sulla membrana mucosa del cielo, la pelle delle guance. La lesione del ramo superiore del nervo trigemino è accompagnata da eruzioni cutanee sulla pelle del naso e sul cuoio capelluto in fronte.

    La sconfitta del nervo facciale è accompagnata dalla sua paralisi, ed eruzioni erpetiche compaiono nella zona del padiglione auricolare e del canale uditivo.

    Se il virus vive nei nodi spinali superiori, l'eruzione si trova sulla pelle del collo, delle spalle, degli arti superiori.

    Eruzione cutanea sulla pelle della schiena, al torace - un segno di habitat permanente di virus nei nodi spinali mid-sternali.

    Con la sconfitta dei linfonodi lombosacrali localizzati sulla pelle nella regione lombare, perineo, genitali e arti inferiori.

    Molto spesso, vescicole erpetiche compaiono sulla pelle del torace (circa il 40% dei casi), testa e faccia (25%), arti superiori (circa il 15%), zona lombare e sacro (12%).

    Il primo sintomo di herpes zoster è il dolore lungo il nervo interessato. In primo luogo, c'è una sensazione di bruciore, prurito, intenso dolore lancinante, aggravata da un cambiamento nella posizione del corpo. Un po 'più tardi, vengono aggiunti gli infiltrati (compattazione), corrispondenti alle future eruzioni cutanee, e dopo 3-5 giorni dall'inizio della malattia, appare l'eruzione stessa. L'eruzione cutanea con herpes zoster è rappresentata da vescicole e pustole.

    Esternamente, è possibile determinare che questo rash è caratteristico dell'herpes zoster con i seguenti segni:

  • eruzioni cutanee sono disposte in gruppi lungo i tronchi nervosi;
  • quando compare un'eruzione, il dolore si riduce;
  • entro 1-2 settimane dopo la comparsa delle eruzioni cutanee, le gocce possono ancora continuare;
  • il processo è a senso unico, ovunque si trovi, ed è accompagnato da dolore nell'area dell'eruzione.

    Anche per l'herpes zoster è intossicato. Si manifesta con un aumento della temperatura corporea fino a 37.2-37.5gr.S, e in casi gravi fino a 39-40gr.S. Inoltre, i pazienti lamentano dolori muscolari, debolezza generale, nausea, vomito, mal di testa. Caratterizzato da un aumento e dalla tenerezza dei linfonodi localizzati vicino all'area interessata.

    L'herpes virus di tipo 3 può influenzare le mucose. Questo si manifesta con una grave stomatite erpetica (grande eruzione cutanea sulla mucosa orale e sulle gengive), con l'aggiunta di vescicole che collassano rapidamente e la formazione di ulcere.

    Un'altra patologia che può essere causata dal virus dell'herpes di tipo 3 è la lesione oculare superficiale (congiuntivite, cheratite) e profonda (corioretinite, neurite ottica). Esse manifestano eruzione erpetica asimmetrica sulla pelle delle palpebre, dolorabilità locale e infiammazione dei linfonodi.

    Sullo sfondo dell'immunodeficienza di varia natura, le eruzioni erpetiche possono andare oltre una certa zona di innervazione e diffondersi in tutto il corpo.

    Se il processo è generalizzato, possono essere coinvolti organi interni. Allo stesso tempo, sono possibili processi erosivi sulla membrana mucosa dell'esofago, dello stomaco, dell'intestino e del danno epatico erpetico isolato.

    Per il virus herpes simplex di tipo 3, il danno al sistema nervoso centrale e periferico è tipico. Le patologie tipiche sono la ganglionite (infiammazione dei linfonodi spinali) e la neurite (infiammazione dei nervi periferici). Essi manifestano un dolore acuto lungo la colonna vertebrale, lungo i tronchi nervosi, nella zona dei nodi nervosi, delle radici. Più raramente, ma c'è un danno al sistema nervoso centrale sotto forma di aracnoidite (infiammazione isolata della membrana aracnoidea del cervello), meningite (infiammazione delle membrane del cervello), encefalite (danno infiammatorio del tessuto cerebrale).

    Complicazioni di Herpes Zoster

    Le complicazioni più frequenti dell'herpes zoster includono l'aggiunta di un'infezione secondaria e lo sviluppo di processi infiammatori locali (ascessi, flemmoni), polmonite batterica, artrite, nefrite, miocardite, meningite purulenta.

    I bambini possono sviluppare edema della mucosa laringea, che porta a groppa cagata e insufficienza respiratoria acuta.

    Con la formazione di un'erosione profonda sullo sfondo di trombocitopenia (marcata riduzione del numero di piastrine nel sangue) può causare sanguinamento.

    Può anche sviluppare neuriti dei nervi oculari, oculomotori, facciali con visione persistente e disturbi dell'udito.

    L'encefalite virale può essere complicata dalla paralisi, dall'intelligenza compromessa.

    Diagnosi di herpes zoster

    In generale, un esame del sangue è determinato dalla leucopenia (una diminuzione del numero di leucociti), il numero di linfociti e monociti può aumentare, la VES rimane entro il range normale.

    La comparsa della sindrome meningea (segni di danneggiamento delle membrane spinali) è un'indicazione per lo studio del liquido cerebrospinale. Per la meningite virale è caratterizzato da un moderato aumento del contenuto proteico, il numero di linfociti, una diminuzione del contenuto di glucosio e sodio nel liquido cerebrospinale.

    Per confermare che la malattia ha causato il virus dell'herpes di tipo 3, effettuare una diagnosi specifica. Sangue, fluido spinale e il contenuto degli elementi dell'eruzione (vescicole e pustole) sono presi come materiale per lo studio.

    Trattamento dell'herpes zoster

    Il trattamento principale è l'uso di farmaci antivirali (virazolo, aciclovir, vidarabina), che sono efficaci contro il virus dell'herpes di tipo 3. È anche prescritto l'interferone dei leucociti umani.

    Per il trattamento di lesioni sulla pelle e sulle mucose, pomate antivirali ed emulsioni topicamente usate (bonafton, tebrofen), soluzione di permanganato di potassio e una soluzione alcolica di colore verde brillante.

    La neurite è trattata con agenti antinfiammatori e desensibilizzanti, vitamine (piridossina, tiamina, acido nicotinico, cianocobalamina).

    Durante la stratificazione di un'infezione batterica, vengono prescritti antibiotici.

    Prevenzione di herpes zoster

    Herpes zoster - una patologia che si sviluppa spesso sullo sfondo di immunodeficienza. Pertanto, in alcune malattie accompagnate da una marcata diminuzione delle difese dell'organismo (tumori, AIDS, dopo trapianto di midollo osseo o altri organi), per prevenire lo sviluppo di herpes zoster, può essere somministrata un'immunoglobulina antiepetica.

    Prevenire lo sviluppo di complicazioni di herpes zoster può essere raggiunto prescrivendo tempestivamente e ricevendo una dose sufficiente (come prescritto da un medico) di agenti antivirali, evitando il contatto con pazienti con infezioni batteriche.

    Se i nuovi sintomi non caratteristici compaiono nell'herpes zoster, è necessario informare il medico curante in modo che possa diagnosticare lo sviluppo di complicanze in modo tempestivo e prescrivere il trattamento appropriato.

    È possibile lavare con l'herpes zoster?

    Con l'herpes zoster lavare, fare il bagno non può. Quando si lavano le aree della pelle colpite, si può facilmente unire un'infezione secondaria, inoltre, la bagnatura farà guarire l'eruzione molto più a lungo. Per gli stessi motivi, non puoi sudare durante la malattia.

    È possibile lavare accuratamente la pelle intatta, è meglio usare assorbenti igienici. È anche necessario cercare di evitare che la pelle danneggiata sfreghi contro i vestiti, non premere o graffiare. In nessun caso non è possibile spremere i brufoli, staccare le croste.

    La pagina è stata utile? Condividilo nel tuo social network preferito!

  • Un'Altra Pubblicazione Sulle Allergie

    Brufoli sull'addome durante la gravidanza

    Rash durante la gravidanzaDurante la gravidanza, il corpo della donna subisce cambiamenti significativi. Tutti i suoi sistemi vengono ricostruiti e iniziano a funzionare in modo diverso, e questo viene spesso visualizzato anche sull'aspetto di una donna.


    Acne sul viso, cause e come sbarazzarsi

    La disfunzione delle ghiandole sebacee e le loro varie malattie sono più spesso osservate nei giovani. Queste violazioni si manifestano nella maggior parte dei casi sotto forma di acne sul viso, sulla pelle posteriore e sul torace.


    Come rimuovere l'acne dal viso a casa e può essere fatto durante la notte o il giorno?

    L'acne è un fenomeno fastidioso che rovina in modo significativo l'aspetto. La moderna cosmetologia offre una grande quantità di cura della pelle e il trattamento dell'acne.


    Brufoli tra le dita

    Quasi ogni persona ha familiarità con parole come "candidosi" e "mughetto", che sono spesso associate a una varietà di problemi urologici e ginecologici, come si dice, con la sconfitta dell'intestino o della mucosa sullo sfondo di un trattamento inappropriato con antibiotici.