Malattia da erisipela: trattamento, sintomi, prevenzione

L'erisipela è una malattia infettiva acuta causata dal batterio Streptococcus pyogenes. È caratterizzato da sintomi di intossicazione generale e manifestazioni del processo infiammatorio sulla pelle. Se questa malattia si è verificata una volta, c'è la possibilità di una ricaduta.

Localizzazione e prevalenza

La malattia colpisce persone di tutte le età e gruppi sociali. Molto spesso, l'erisipela è osservata in uomini di età compresa tra 25 e 40 anni impegnati in lavori fisici (caricatori, costruttori, lavoratori), poiché la loro pelle è esposta a effetti meccanici avversi quotidiani. Nella categoria delle persone anziane, le donne hanno maggiori probabilità di ammalarsi. La malattia è ugualmente comune in tutte le zone climatiche.

L'erisipela causa una malattia

L'erisipa può verificarsi sia attraverso il contatto diretto dello streptococco con l'area danneggiata, sia a causa del trasferimento dell'agente patogeno attraverso le vie linfatiche dalla fonte dell'infezione cronica. Non tutte le persone che hanno avuto contatti con lo streptococco si ammalano di mug. Per l'emergere di un quadro clinico completo richiede diversi fattori predisponenti:

  1. La presenza di un focus infettivo attivo (tonsillite cronica, carie).
  2. Bassa tolleranza alla flora streptococcica (considerata un fattore genetico).
  3. Ridotta resistenza generale del corpo.
  4. La presenza di gravi comorbidità.
  5. Complicazioni postoperatorie
  6. Trattamento a lungo termine con glucocorticosteroidi.

L'erisipela è trasmessa sia da una persona malata che da un portatore di batteri, che potrebbe non avere alcun sintomo.

Erisipela sintomi e forme

Di solito la malattia inizia in modo acuto, in modo che i pazienti possano indicare con precisione il giorno e l'ora del suo verificarsi. Nella prima fase, i sintomi della sindrome da intossicazione generale sono i sintomi principali della malattia:

  • rapido aumento della temperatura corporea a febbrile (38-39 ° C);
  • brividi;
  • dolore nei muscoli e nelle articolazioni;
  • nausea, a volte vomito.

Dopo qualche tempo, l'arrossamento locale appare sulla pelle, accompagnato da una sensazione di dolore e bruciore. A seconda della forma del viso, può apparire una lesione nell'area interessata:

  1. Solo arrossamento e gonfiore - forma eritematosa.
  2. Animali di colore rosso avventato - forma emorragica.
  3. Bolle piene di liquido trasparente - forma bollosa.

Lo stesso paziente può manifestare forme miste - eritematose-bollose, bollose-emorragiche o eritematose-emorragiche. I linfonodi regionali si ingrandiscono e diventano dolenti al tatto. Con una risoluzione moderata della malattia si verifica in una settimana. Le vescicole bollose lasciano dietro le croste che possono andare abbastanza a lungo, trasformandosi in ulcere trofiche ed erosione. Con un esito positivo del processo patologico, il sito della lesione viene ripulito da croste, inizia a staccarsi e alla fine guarisce senza lasciare traccia.

La malattia compare sul viso durante la lesione primaria e di solito si ripresenta sul tronco e sulle estremità.

Diagnosi facciale

La diagnosi viene effettuata sulla base dei reclami del paziente, della storia della malattia e dei risultati di laboratorio. Nel sangue dei pazienti si osserva una tipica manifestazione del processo infiammatorio causato da un'infezione batterica: aumento dei leucociti, neutrofilia, aumento della VES. Alla nascita, è importante differenziare adeguatamente da altre malattie: flemmone, antrace, toxicoderma, sclerodermia, lupus eritematoso sistemico.

Trattamento viso

La terapia consiste nell'utilizzare agenti antibatterici sia all'interno che all'esterno. I farmaci di scelta per lo sviluppo di infezioni da streptococco sono:

Il medico sceglie uno di questi antibiotici, tenendo conto delle caratteristiche individuali del paziente. Il corso del trattamento è di almeno una settimana. È efficace utilizzare antibiotici in combinazione con derivati ​​del nitrofurano. A livello locale (ad esempio, quando si presenta una malattia da erisipela sulla gamba o sul braccio) vengono applicati diversi tipi di unguenti e polveri con azione antimicrobica sulla pelle colpita. La terapia è completata con l'uso di farmaci antipiretici, vitamine, antidolorifici e antistaminici. Durante il periodo di malattia il paziente deve osservare il rigoroso riposo a letto e la dieta. Mostra un consumo abbondante.

Trattamento di rimedi popolari erisipela

Forse il trattamento di rimedi popolari erisipela:

  1. Sbriciolare il solito gesso bianco, filtrare le particelle più grandi attraverso un setaccio e cospargere la pelle colpita sulla polvere risultante.
  2. Spalmare la pelle arrossata con grasso di maiale o propoli.
  3. Applicare la corteccia di uccello o di lillà sulle aree interessate.
  4. Mescolare 1 cucchiaio di fiori di camomilla con 1 cucchiaio di foglie di una farfara e 1 cucchiaio di miele. La miscela risultante per lubrificare la pelle nelle lesioni.
  5. 1 cucchiaio di foglie di achillea versare un bicchiere d'acqua. Fai bollire per 10 minuti. Filtrare, raffreddare, applicare ai punti interessati.

Prognosi e complicanze dell'erisipela

Con una diagnosi tempestiva e una terapia appropriata, la prognosi è favorevole. La malattia può ripresentarsi. La comparsa dell'erisipela della malattia sulle mani o sui piedi indica più spesso un caso ripetuto di infezione.

Prevenzione del viso

La prevenzione specifica non è sviluppata. Dovrebbe seguire le regole dell'igiene personale, trattare immediatamente eventuali ferite, abrasioni, tagli e altri danni alla pelle, prevenendone la contaminazione.

Foto di Erisipela

Erisipela sulla gamba

Erisipela bollosa

Erisipela in faccia

Forma emorragica di bullosa di erisipela

Erisipela: sintomi, trattamento

Erisipela (o semplicemente erisipela) è una delle infezioni batteriche della pelle che possono colpire qualsiasi parte di essa e porta allo sviluppo di grave intossicazione. La malattia scorre per fasi, a causa della quale la forma lieve, che non viola la qualità della vita, può trasformarsi in una grave. L'erisipela prolungata senza un adeguato trattamento alla fine porterà alla morte della pelle colpita e alla sofferenza dell'intero organismo.

È importante che se ci sono sintomi caratteristici dell'erisipela, il paziente si rivolge al medico e non si cura da solo, aspettando la progressione della malattia e lo sviluppo delle complicanze.

Cause di erisipela

Per avere un'erisipela, devono essere soddisfatte tre condizioni:

  1. La presenza di una ferita - per far entrare un batterio nella pelle, non è necessario avere un danno esteso ai tessuti molli. Basta grattare, "spezzare" la pelle dei piedi o un piccolo taglio;
  2. La penetrazione di un particolare microbo in una ferita - si ritiene che l'erisipela possa causare solo streptococco emolitico A. Oltre al danno cutaneo locale, produce forti tossine e distrugge il sistema immunitario. Ciò si manifesta con l'intossicazione del corpo e la possibilità che l'erisipela si ripresenti (riappare dopo un certo tempo);
  3. Immunità indebolita - questo fattore è di grande importanza per lo sviluppo di infezioni della pelle. L'erisipela non si trova praticamente nelle persone sane, la cui immunità non è indebolita da un'altra malattia o da condizioni di vita dannose (stress, sovraccarico fisico / mentale, fumo, tossicodipendenza, alcol, ecc.).

Nonostante il fatto che la malattia possa manifestarsi in ciascuna persona, nelle condizioni sopra descritte, principalmente le persone anziane soffrono. Anche a rischio sono i bambini con diabete, HIV, qualsiasi patologia del cancro o assunzione di glucocorticosteroidi / citostatici.

Cos'è l'erisipela

Esistono diverse forme di erisipela, che differiscono nella gravità dei sintomi, nella gravità e nella tattica del trattamento. Va notato che possono essere coerenti l'uno con l'altro, quindi è importante iniziare il trattamento in modo tempestivo.

Fondamentalmente, le seguenti forme della malattia dovrebbero essere separate:

  1. Erisipela eritematosa - manifesta sintomi classici, senza ulteriori cambiamenti della pelle;
  2. Forma bollosa - caratterizzata dalla formazione di vesciche sulla pelle con contenuti sierosi;
  3. Emorragico (bolloso-emorragico) - una caratteristica di questo tipo di erisipela è l'infezione dei piccoli vasi sanguigni dall'infezione. Per questo motivo, il sangue scorre attraverso la loro parete e forma vesciche con contenuti emorragici;
  4. Necrotico - la forma più grave, in cui vi è una morte della pelle colpita.

A seconda della posizione, l'erisipela può essere sul viso, sulla gamba, sulla mano. Molto meno spesso l'infezione si forma nella regione perineale o in altre parti del corpo.

L'inizio dell'erisipela

Dal momento dell'infezione della ferita ai primi sintomi, in media, ci vogliono 3-5 giorni. I sintomi dell'erisipela della pelle del viso, delle mani, dei piedi e di qualsiasi altra localizzazione iniziano con un aumento della temperatura e del dolore dell'area interessata. Di norma, il primo giorno della malattia si osserva una febbre non superiore a 38 ° C. Successivamente, la temperatura corporea può salire a 40 ° C. A causa dell'azione dello streptococco, il paziente ha tutti i segni caratteristici dell'intossicazione del corpo:

  • Grave debolezza;
  • Diminuzione / perdita di appetito;
  • Sudorazione eccessiva;
  • Maggiore sensibilità a luce intensa e rumore fastidioso.

Alcune ore dopo l'aumento della temperatura (fino a 12 ore) compaiono sintomi di lesioni cutanee e strutture linfatiche. Sono un po 'diversi, a seconda della posizione, ma sono uniti da una caratteristica: è un arrossamento pronunciato della pelle. L'erisipela può diffondersi oltre l'area interessata o rimanere in una sola area. Dipende dall'aggressività del microbo, dalla resistenza del corpo alle infezioni e dal tempo necessario per iniziare la terapia.

Sintomi locali di erisipela

I segni comuni di erisipela sulla pelle sono:

  • Grave arrossamento della zona interessata (eritema), che alquanto sale sopra la superficie della pelle. L'eritema è delimitato da tessuti sani da un cuscinetto denso, ma con un'erisipela diffusa potrebbe non esserlo;
  • Dolore durante la palpazione del rossore;
  • Gonfiore della zona interessata (piede, gamba, viso, avambraccio, ecc.);
  • Dolore ai linfonodi, vicino al fuoco dell'infezione (linfoadenite);
  • Nella forma bollosa, sulla pelle possono apparire bolle trasparenti piene di sangue o di fluido sieroso (plasma).

Oltre ai segni comuni, l'erisipela ha le sue caratteristiche quando localizzata in diverse parti del corpo. Devono essere presi in considerazione per sospettare l'infezione nel tempo e iniziare il trattamento in tempo.

Caratteristiche dell'erisipela della pelle del viso

La faccia è la localizzazione più sfavorevole dell'infezione. Questa parte del corpo è molto ben fornita di sangue, che contribuisce allo sviluppo di edema pronunciato. Linfatico e vasi sanguigni collegano strutture superficiali e profonde, motivo per cui esiste una probabilità di meningite purulenta. La pelle del viso è piuttosto tenera, quindi è danneggiata da un'infezione in qualche modo più forte rispetto ad altri siti.

Dati questi fattori, è possibile determinare le caratteristiche dei sintomi dell'erisipela sul viso:

  • Il dolore della zona infetta aumenta con la masticazione (se l'erisipela si trova nella mascella inferiore o sulla superficie delle guance);
  • Grave gonfiore non solo della zona arrossata, ma anche dei tessuti facciali circostanti;
  • Dolore quando si sondano le superfici laterali del collo e sotto il mento è un segno di infiammazione dei linfonodi;

I sintomi di intossicazione durante l'infezione della pelle del viso sono più pronunciati rispetto ad altri siti. Il primo giorno, la temperatura corporea può aumentare fino a 39-40 ° C, grave debolezza, nausea, forte mal di testa e sudorazione. Erisipela sul viso è un motivo per contattare immediatamente il medico o il pronto soccorso dell'ospedale chirurgico.

Caratteristiche dell'erisipia a piedi

C'è una convinzione tra i medici che l'erisipela degli arti inferiori è strettamente associata alla violazione delle regole di igiene personale. La mancanza di un lavaggio regolare delle gambe crea condizioni eccellenti per la riproduzione degli streptococchi. In questo caso, per la loro penetrazione nella pelle, è sufficiente un microtrauma (crepe nei piedi, un piccolo graffio o foratura).

Le caratteristiche del quadro clinico dell'erisipela nelle gambe sono le seguenti:

  • L'infezione si trova sul piede o sulla parte inferiore della gamba. L'anca è infrequentemente colpita;
  • Di norma, nell'area delle pieghe inguinali (sulla superficie anteriore del corpo, dove la coscia penetra nel corpo) possono essere rilevate formazioni dolorose di forma arrotondata - questi sono linfonodi inguinali infiammati che inibiscono la diffusione dell'infezione streptococcica;
  • Nella grave linfostasi, l'edema delle gambe può essere abbastanza forte e diffondersi al piede, alla caviglia e alla gamba. È abbastanza facile trovarlo - per questo è necessario premere la pelle contro le ossa della gamba con un dito. Se c'è gonfiore, dopo che il dito è stato rimosso, la fossa rimarrà per 5-10 secondi.

Nella maggior parte dei casi, l'erisipela degli arti inferiori è molto più facile rispetto a una diversa posizione dell'infezione. Le eccezioni sono forme necrotiche e complicate.

Caratteristiche dei volti a portata di mano

L'infezione da streptococco colpisce molto raramente la pelle delle mani, poiché è difficile creare una grande concentrazione di germi intorno alla ferita. L'erisipela sull'arto superiore può essere il risultato di una foratura o taglio da parte di un oggetto contaminato. Il gruppo a rischio è costituito da bambini in età prescolare e scolare, tossicodipendenti per via endovenosa.

Erisipela sul braccio è più comune - cattura diversi segmenti (mano e avambraccio, spalla e avambraccio, ecc.). Poiché l'arto superiore, specialmente sotto l'ascella, ha delle vie linfatiche ben sviluppate, l'edema può diffondersi dalle dita ai muscoli pettorali.

Se senti la superficie interna della spalla o dell'ascella, puoi trovare la linfadenite regionale. I linfonodi saranno ingranditi, lisci, dolorosi.

diagnostica

Il medico può determinare la presenza di erisipela dopo l'esame iniziale e la palpazione della zona interessata. Se il paziente non ha comorbilità, dei metodi diagnostici aggiuntivi, è sufficiente utilizzare solo un esame emocromocitometrico completo. I seguenti indicatori indicano la presenza di infezione:

  1. Tasso di sedimentazione eritrocitaria (VES) - superiore a 20 mm / ora. Durante l'altezza della malattia può accelerare a 30-40 mm / ora. Normalizzato dalla 2-3a settimana di trattamento (normale - fino a 15 mm / ora);
  2. Leucociti (WBC) - più di 10.1 * 10 9 / l. Un segno sfavorevole è considerato una diminuzione del livello dei leucociti inferiore a 4 * 10 9 / l. Questo indica l'incapacità del corpo di resistere adeguatamente alle infezioni. Si osserva in varie immunodeficienze (HIV, AIDS, tumore del sangue, effetti della radioterapia) e in caso di infezione generalizzata (sepsi);
  3. I globuli rossi (RBC) - una diminuzione del livello inferiore alla norma (meno di 3.8 * 10 12 / l nelle donne e 4.4 * 10 12 / l negli uomini) può essere osservata in erisipela emorragica. In altre forme, di norma, rimane all'interno del range normale;
  4. L'emoglobina (HGB) può anche ridurre, nella forma emorragica della malattia. La velocità dell'indicatore varia da 120 g / le 180 g / l. La diminuzione dell'indice è inferiore alla normalità - una ragione per iniziare a prendere integratori di ferro (quando prescritto da un medico). Diminuzione del livello di emoglobina al di sotto di 75 g / l - indicazione per trasfusione di sangue intero o eritromassa.

La diagnostica strumentale viene utilizzata in caso di insufficiente flusso di sangue all'arto (ischemia) o presenza di malattie associate, come l'aterosclerosi obliterante, tromboflebite, tromboangiite, ecc. In questo caso, al paziente può essere prescritta doplerometria degli arti inferiori, reovasografia o angiografia. Questi metodi determineranno la permeabilità vascolare e la causa dell'ischemia.

Complicanze del viso

Qualsiasi infezione da erisipela, con un trattamento ritardato o un corpo significativamente indebolito del paziente, può portare alle seguenti complicazioni:

  • Un ascesso è una cavità purulenta, che è delimitata da una capsula di tessuto connettivo. È la complicazione meno pericolosa;
  • Cellulite - diffusa attenzione purulenta nei tessuti molli (tessuto sottocutaneo o muscoli). Provoca danni alle strutture circostanti e un significativo aumento dei sintomi di intossicazione;
  • Flebite purulenta - infiammazione della parete venosa sull'arto interessato, che porta alla compattazione e alla contrazione. La flebite si manifesta con gonfiore dei tessuti circostanti, arrossamento della pelle su una vena e aumento della temperatura locale;
  • Erisipela necrotica - necrosi cutanea nella zona interessata da streptococco;
  • Meningite purulenta - può verificarsi quando l'erisipela si trova sul viso. Questa è una malattia grave che si sviluppa a causa dell'infiammazione del rivestimento del cervello. Manifestata da sintomi cerebrali (mal di testa insopportabile, annebbiamento della coscienza, vertigini, ecc.) E dalla tensione involontaria di alcuni gruppi muscolari;
  • La sepsi è la complicazione più pericolosa dell'erisipela, che nel 40% dei casi provoca la morte di un paziente. Questa è un'infezione generalizzata che colpisce gli organi e porta alla formazione di focolai purulenti in tutto il corpo.

È possibile prevenire la formazione di complicazioni se si cerca tempestivamente un aiuto medico e non si esegue il trattamento da soli. Solo un medico può determinare le tattiche ottimali e prescrivere una terapia per l'erisipela.

Trattamento di erisipela

Le forme non complicate di erisipela non richiedono un intervento chirurgico: sono trattate in modo conservativo. A seconda delle condizioni del paziente, viene decisa la domanda sulla necessità del suo ricovero in ospedale. Raccomandazioni inequivocabili sono solo per l'erisipela sul viso - questi pazienti devono essere trattati solo in ospedale.

Lo schema classico della terapia include:

  1. Antibiotico - la combinazione di penicilline protette (Amoxiclav) e sulfonamidi (sulfalina, sulfadiazina, sulfanilamide) ha l'effetto ottimale. Ceftriaxone può essere usato come farmaco alternativo. La durata raccomandata del trattamento antibiotico è di 10-14 giorni;
  2. Farmaco antistaminico - poiché lo streptococco può compromettere l'immunità del corpo e causare reazioni di tipo allergico, questo gruppo di farmaci deve essere usato. Attualmente, i migliori (ma costosi) farmaci sono Loratadina e Desloratadina. Se il paziente non ha la possibilità di acquistarli, il medico può raccomandare Suprastin, Diphenhydramine, Clemastin, ecc. Come alternativa;
  3. Anestetico: per l'erisipela vengono utilizzati farmaci antinfiammatori non ormonali (FANS). Nimesulide (Nise) o Meloxicam dovrebbero essere preferiti, in quanto hanno la minor quantità di reazioni avverse. Alternativa - Ketorol, Ibuprofen, Diclofenac. Il loro uso deve essere combinato con l'assunzione di Omeprazolo (o Rabeprazolo, Lansoprazolo, ecc.), Che contribuirà a ridurre l'effetto negativo dei FANS sulla mucosa gastrica;
  4. Le medicazioni antisettiche con cloroxidina allo 0,005% sono un componente importante della terapia. Durante l'applicazione, la medicazione deve essere abbondantemente inumidita con una soluzione e rimanere bagnata per diverse ore. Una benda sterile viene applicata sulla medicazione.

Come trattare l'erisipela della pelle, se ci sono complicazioni locali o un'erisipide bollosa sviluppata? In questo caso, c'è solo una via d'uscita: ricovero in ospedale e operazione chirurgica.

Trattamento chirurgico

Come già accennato, le indicazioni per la chirurgia sono la formazione di ulcere (cellulite, ascessi), necrosi cutanea o una forma bollosa di erisipela. Non temere il trattamento chirurgico, nella maggior parte dei casi non richiede più di 30-40 minuti e viene eseguito in anestesia generale (anestesia).

Durante l'operazione, il chirurgo apre la cavità ascessiva e rimuove il suo contenuto. La ferita, di regola, non viene suturata: rimane aperta e viene installato un gommino per drenare il fluido. Quando vengono trovati i tessuti morti, vengono completamente rimossi, dopo di che continuano la terapia conservativa.

Il trattamento chirurgico della forma bollosa dell'erisipela avviene come segue: il medico apre le vescicole esistenti, tratta le superfici con un antisettico e applica medicazioni con una soluzione di clorexidina allo 0,005%. Pertanto, viene prevenuta l'aderenza alle infezioni estranee.

Pelle dopo l'erisipela

In media, il trattamento dell'erisipela richiede 2-3 settimane. Quando la risposta infiammatoria locale diminuisce e la quantità di streptococco diminuisce, la pelle inizia a rinnovarsi. Il rossore diminuisce e sul sito dell'area danneggiata appare un film particolare, che separa la "vecchia" pelle. Non appena alla fine rifiuta, dovrebbe essere rimosso da solo. Sotto di esso dovrebbe essere l'epitelio invariato.

Durante la settimana successiva, il peeling della pelle potrebbe persistere, che è una normale reazione del corpo.

In alcuni pazienti, l'infiammazione erisipelosa può assumere un decorso recidivante, cioè può comparire di nuovo nello stesso punto dopo un certo tempo (diversi anni o mesi). In questo caso, la pelle sarà soggetta a disturbi trofici, edema cronico degli arti o sostituzione dell'epitelio con tessuto connettivo (fibrosi).

Domande frequenti dai pazienti

L'erisipela è una malattia grave che è pericolosamente grave intossicazione e lo sviluppo di complicanze. Di norma, quando il trattamento viene avviato tempestivamente, la prognosi è favorevole. Se il paziente si trasforma una settimana dopo o più dall'inizio dell'infezione, il suo corpo è indebolito da malattie concomitanti (diabete, insufficienza cardiaca, HIV, ecc.), L'erisipela può portare a conseguenze fatali.

Praticamente per tutte le forme di erisipela, questo processo avviene indipendentemente, senza l'intervento dei medici. La cosa principale - per eliminare la fonte di infezione e l'infiammazione locale. L'eccezione è la tazza necrotica. In questo caso, la pelle può essere ripristinata solo chirurgicamente (plastica della pelle).

In questo caso, è una forma ricorrente di erisipela. Lo streptococco di gruppo A ha la capacità di distruggere il sistema immunitario, il che porta a ripetute reazioni infiammatorie nella pelle colpita. Sfortunatamente, non sono stati sviluppati metodi adeguati per prevenire le recidive.

Attualmente, antibiotici tetracicline non usare per il trattamento dell'erisipela. Gli studi hanno dimostrato che la maggior parte degli streptococchi emolitici sono resistenti a questo farmaco, pertanto si consiglia di utilizzare i seguenti antibiotici per l'erisipela - una combinazione di penicillina sintetica + sulfanilamide o cefalosporine di terza generazione (Ceftriaxone).

No. La terapia fisica durante il periodo acuto porterà ad un aumento dell'infiammazione e alla diffusione dell'infezione. Dovrebbe essere posticipato fino al periodo di recupero. Dopo la soppressione dell'infezione può utilizzare la terapia magnetica o UV.

Il trattamento dell'erisipela delle mani, dei piedi e di qualsiasi altra parte del corpo viene effettuato secondo gli stessi principi.

Erisipela - cos'è questa malattia e come trattarla?

Milioni di persone nel mondo sono infettate da malattie infettive ogni giorno. Uno di loro è, per lungo tempo già noto alla medicina, erisipela.

Malattia della tazza - che cos'è

L'erisipela è una malattia infettiva acuta causata da streptococco beta-emolitico. È caratterizzato dalla comparsa di arrossamento della pelle, accompagnata da febbre e intossicazione generale del corpo (inclusi mal di testa, debolezza e nausea).

Crea 2 forme di facce:

  • Eritematosa. In un altro modo - la fase iniziale. Il paziente ha una sensazione di bruciore, dolore, gonfiore e diventa luogo caldo di infiammazione. A volte ci sono emorragie puntate.
  • Bollosa. È caratterizzato dalla presenza di bolle contenenti un liquido chiaro. Dopo alcuni giorni si asciugano, formando una crosta sulla pelle.

In entrambe le forme, l'infiammazione è accompagnata da danni al sistema linfatico.

Caratteristiche della struttura della pelle su gambe, mani e viso

La pelle è il più grande organo umano composto da tre strati. Pesa circa il 15% del peso corporeo totale. Sulle sue gambe, braccia e viso ha varie caratteristiche strutturali. Ad esempio, la pelle sulla pianta dei piedi ha un'alta concentrazione di pori del sudore. In questo posto i suoi strati più spessi.

Cause di malattia

Erisipela della malattia: è contagiosa per gli altri? La causa della malattia diventa infezione streptococcica, che cadde nel tessuto molle. La sua fonte è lo streptococco. Molto spesso, la "porta d'ingresso" per i microrganismi nel corpo umano sono lesioni minori, abrasioni, tagli nella pelle o nelle mucose.

Chi è a rischio?

Secondo le statistiche, la maggior parte delle persone con erisipela sono colpite da persone di età superiore ai 18 anni. Inoltre, nel 65% dei casi, i medici diagnosticano l'erisipela in persone di età superiore a 50 anni. Spesso l'infezione è infetta da uomini e donne il cui lavoro è associato a microtraumi e contaminazione della pelle. Erisipela può anche innescare l'igiene personale.

Sintomi di erisipela

Ci sono 7 sintomi principali dell'erisipela:

  1. Lo sviluppo della febbre (convulsioni, delirio).
  2. Sintomi di intossicazione (inclusi mal di testa, brividi).
  3. In aree limitate della pelle, bruciore, prurito. Appare dolore quando si interagisce con questo sito. Nel tempo, la pelle è più rossa. Dopo diversi giorni, si verifica gonfiore e il dolore aumenta.
  4. Insonnia.
  5. Aumento della temperatura
  6. Nausea e vomito.
  7. Debolezza muscolare

Erisipela in un bambino - i primi segni

L'erisipela nei bambini si verifica quasi sempre nel periodo primaverile e autunnale. La fase iniziale nei bambini è più veloce e più acuta rispetto agli adulti. Tuttavia, i primi segni e sintomi della malattia sono gli stessi. Una caratteristica distintiva è solo il bruciore di stomaco, che è sperimentato dal 99% dei bambini infetti.

Misure diagnostiche

La diagnosi di erisipela si basa sui sintomi clinici e sui risultati dei test di laboratorio che indicano la presenza di un'infezione batterica. Dopo questo, un dermatologo fa un piano di trattamento.

trattamento

  • Trattamento farmacologico È scientificamente provato che gli streptococchi emolitici, che provocano una malattia, sono altamente sensibili ai nitrofurani, agli antibiotici penicillinici e alle sulfonamidi. Ciò significa che nella lotta contro la malattia saranno farmaci utili, che comprendono: penicilline, eritromicina, oleandomicina, clindamicina. Possono essere presi sia all'interno che con l'aiuto di iniezioni. Il trattamento dura 5-7 giorni. Dopo 1-3 giorni dal momento del suo inizio, la temperatura ritorna normale, le aree infiammate diventano gradualmente pallide. Dopo 10 giorni, prescrivere l'antibatterico Biseptol. Per uso topico, cioè per l'uso diretto sulla pelle colpita, il medico prescrive l'unguento eritromicina e la polvere sotto forma di compresse schiacciate, che includono enteroseptolo. Il trattamento farmacologico spesso integra biostimolanti e vitamine.
  • Fisioterapia. In questo caso, stiamo parlando della radiazione ultravioletta, che è l'effetto batteriostatico sui batteri attivi. Viene spesso prescritto a pazienti con erisipela eritematosa. Nel trattamento della recidiva della malattia, a volte vengono utilizzate terapie laser ad altissima frequenza e laser. Ma il congelamento a breve termine degli strati superficiali della copertura cutanea con clorofilla prima dello sbiancamento, in concomitanza con la terapia attitudinale, viene praticato nei casi in cui la malattia è particolarmente acuta.
  • Trattamento chirurgico Vale la pena notare che la necessità di questo metodo di trattamento si pone nel caso in cui un paziente abbia una forma bollosa di erisipela o complicanze purulento-necrotiche. Durante l'operazione, il toro viene aperto e il liquido patologico viene evacuato. Applicare localmente solo antisettico.

prevenzione

Prima di tutto, è necessario monitorare la pulizia della pelle, trattare varie ferite e fessure e trattare le malattie pustolose in modo tempestivo. Inoltre, durante le procedure mediche, osserva l'asepsi e usa solo strumenti sterili. Quindi il rischio che una persona si sottoponga all'erisipela è ridotto al minimo.

Conseguenze dell'erisipela

Oltre ai tipici effetti residui dell'erisipela, che includono la desquamazione della pelle e la sua pigmentazione, il linfedema, cioè l'accumulo di liquido ricco di proteine ​​nello spazio interstiziale, può essere una conseguenza più seria. In questo caso, è necessario un intervento chirurgico in combinazione con una terapia fisica antiedemitica.

Ripristino della pelle dopo la malattia

Per ripristinare la pelle dopo l'erisipela può aiutare sia la cosmetologia che l'autocontrollo degli effetti della malattia. Prima di utilizzare qualsiasi farmaco, è meglio consultare uno specialista.

Rosex per viso (crema e pomata): descrizione, istruzioni per l'applicazione, prezzo, analoghi, recensioni. Vedi le informazioni qui.

Trattamento di erisipela a casa - ricette popolari

Per combattere la malattia a casa vengono spesso utilizzati:

  • Grasso di maiale Spalmano la pelle colpita 2 volte al giorno.
  • Juice Kalanchoe. È conservato con alcool a una fortezza di non più del 20%, poi è immerso in esso e in una soluzione del 5% di un tovagliolo novocaine, dopo di che è applicato all'area infiammata.
  • Piantaggine. La pianta è schiacciata e mescolata con miele. Dopo di che, fai bollire e applica una benda con l'unguento raffreddato sulla pelle, cambiandola ogni 4 ore.

Video: erisipela negli adulti - cause e trattamento.

L'erisipela è la causa del trattamento della malattia e dell'erisipela

Il termine parola deriva dalla parola francese rouge, che significa rosso.
Secondo la prevalenza nella moderna struttura della patologia infettiva, l'erisipela occupa il 4 ° posto - dopo le infezioni acute respiratorie e intestinali, l'epatite virale, è particolarmente frequente nelle fasce di età avanzata. Dai 20 ai 30 anni con erisipela prevalentemente maschile, la cui attività professionale è associata a frequenti microtraumi e contaminazioni cutanee, nonché a improvvisi sbalzi di temperatura. Questi sono autisti, facchini, costruttori, militari, ecc. Nella fascia di età più avanzata, la maggior parte dei pazienti sono donne. L'erisipela di solito appare sulle gambe e sulle braccia, meno comunemente sul viso, più raramente sul corpo, nel perineo e sui genitali. Tutte queste infiammazioni sono chiaramente visibili agli altri e causano al paziente un senso di acuto disagio psicologico.

Causa della malattia

La causa della malattia è la penetrazione di streptococchi danneggiati da graffi, abrasioni, abrasioni, dermatite da pannolino, ecc. la pelle.

Circa il 15% delle persone può essere portatore di questo batterio, ma non si ammala. Perché per lo sviluppo della malattia è necessario che alcuni fattori di rischio o malattie predisponenti siano presenti anche nella vita del paziente.

- violazioni dell'integrità della pelle (abrasioni, graffi, punture, segni, graffi, dermatite da pannolino, crepe);
- cambiamento di temperatura improvviso (sia supercooling che surriscaldamento);
- lo stress;
- insolazione (concia);
- lividi, ferite.

Molto spesso l'erisipela si verifica sullo sfondo di malattie predisponenti: fungo del piede, diabete mellito, alcolismo, obesità, vene varicose, linfostasi (problemi con vasi linfatici), focolai di infezione streptococcica cronica (con faccia tonsillite, otite, sinusite, carie, periodontite; tromboflebiti, ulcere trofiche negli arti), malattie somatiche croniche che riducono l'immunità generale (di solito negli anziani).

Gli streptococchi sono ampiamente distribuiti in natura, relativamente resistenti alle condizioni ambientali. Un aumento sporadico dell'incidenza è osservato nel periodo estate-autunno,
La fonte di infezione in questo caso sono portatori malati e sani.

Segni caratteristici dell'erisipela

La classificazione clinica dell'erisipela si basa sulla natura dei cambiamenti locali (eritematoso, eritematoso-bolloso, eritematoso ed emorragico, bolloso-emorragico), sulla gravità delle manifestazioni (lieve, moderata e grave), sulla frequenza di insorgenza della malattia (primaria, ricorrente e ripetuta) e sulla prevalenza di lesioni del corpo (localizzate - limitate, comuni).

La malattia inizia acutamente con brividi, debolezza generale, mal di testa, dolori muscolari, in alcuni casi - nausea e vomito, palpitazioni e un aumento della temperatura corporea a 39,0-40 ° C, nei casi più gravi ci possono essere convulsioni, delirio, irritazione delle meningi. Dopo 12-24 ore dal momento della malattia, le manifestazioni locali della malattia si uniscono - dolore, arrossamento, gonfiore, sensazione di bruciore e sensazione di tensione nella zona della pelle interessata. Un processo locale con erisipela può essere localizzato sulla pelle del viso, del tronco, degli arti e in alcuni casi sulle mucose.

Nel caso di erisipela eritematosa, l'area della pelle interessata è caratterizzata da un'area di rossore (eritema), gonfiore e tenerezza. L'eritema ha un colore uniformemente brillante, confini chiari, una tendenza alla diffusione periferica e si eleva al di sopra della pelle. I suoi bordi sono di forma irregolare (sotto forma di scheggiature, "fiamme" o altre configurazioni). Successivamente, sul sito dell'eritema può comparire una desquamazione della pelle.

La forma eritematosa-bollosa della malattia inizia allo stesso modo dell'eritematoso. Tuttavia, 1-3 giorni dopo l'inizio della malattia, si verifica un distacco dello strato superiore della pelle nel sito dell'eritema e si formano blister di varie dimensioni, riempiti con contenuti trasparenti. Successivamente, le bolle scoppiano e si formano delle bucce marroni al loro posto. Dopo il loro rifiuto visibile giovane pelle tenera. In alcuni casi, sul sito di bolle appaiono erosione, in grado di trasformarsi in ulcere trofiche.

La forma eritematosa ed eritreastica di erisipela si manifesta con le stesse manifestazioni eritematose. Tuttavia, in questi casi, le emorragie della pelle colpita appaiono sullo sfondo dell'eritema.

L'erisipela emorragica di Bullosa ha quasi le stesse manifestazioni della forma eritematosa e bollosa della malattia. L'unica differenza è che le bolle formate nel corso della malattia nel sito dell'eritema non sono piene di contenuti trasparenti, ma emorragici (sanguinosi).

Una lieve forma di erisipela è caratterizzata da una temperatura corporea a breve termine (entro 1-3 giorni), relativamente bassa (fino a 39.0 ° C), intossicazione moderatamente grave (debolezza, letargia) e lesione eritematosa della pelle di un'area. La forma moderata di erisipela si manifesta con una temperatura corporea relativamente lunga (4-5 giorni) e alta (fino a 40.0 ° C), intossicazione grave (grave debolezza generale, forte mal di testa, anoressia, nausea, vomito, ecc.) Con ampio eritematoso, eritematoso lesioni bollose, eritematose ed emorragiche di ampie aree cutanee. Una grave forma di erisipela è accompagnata da una temperatura corporea prolungata (più di 5 giorni), molto alta (40,0 ° C e superiore), grave intossicazione con compromissione dello stato mentale dei pazienti (confusione, stato delirante - allucinazioni), eritematoso-bollosa, bollosa-emorragica di grandi aree pelle, spesso complicata da comuni lesioni infettive (sepsi, polmonite, shock tossico infettivo, ecc.).

La ricaduta è considerata erisipela che si è verificata oltre 2 anni dopo la malattia iniziale nella stessa area della lesione. La tazza ripetuta si sviluppa più di 2 anni dopo la precedente malattia.

L'erisipela ricorrente si forma dopo aver sofferto di erisipela primaria a causa di un trattamento inadeguato, la presenza di comorbilità avverse (varici, micosi, diabete mellito, tonsillite cronica, sinusite, ecc.), Lo sviluppo di immunodeficienza.

complicazioni

Se non trattata, il paziente è minacciato da complicazioni a carico dei reni e del sistema cardiovascolare (reumatismi, nefrite, miocardite), ma può anche essere specifico per l'erisipela: ulcere cutanee e necrosi, ascessi e flemmon, alterata circolazione linfatica, che porta all'elefantiasi.

prospettiva

La prognosi è favorevole Con erisipela spesso ricorrente, può verificarsi elefantiasi, che interrompe la capacità di lavorare.

Prevenzione dell'erisipela

Prevenzione di lesioni e abrasioni alle gambe, trattamento delle malattie causate da Streptococco.

Recidive frequenti (più di 3 all'anno) nel 90% dei casi sono il risultato di una malattia concomitante. Pertanto, la migliore prevenzione della seconda e successive avventure di erisipela è il trattamento della malattia di base.

Ma c'è anche la prevenzione della droga. Per i pazienti che soffrono di risipola regolarmente, ci sono antibiotici speciali a lungo termine.
(lento) azioni che impediscono agli streptococchi di moltiplicarsi nel corpo. Questi medicinali devono essere assunti per un lungo periodo da 1 mese a un anno. Ma solo un medico può decidere sulla necessità di tale trattamento.

Cosa può fare il tuo dottore?

Trattare il viso, come qualsiasi altra malattia infettiva, con antibiotici. La forma lieve è ambulatoriale, medio e pesante in ospedale. Oltre ai farmaci, viene utilizzata la fisioterapia: irradiazione ultravioletta (irradiazione ultravioletta locale), UHF (corrente ad alta frequenza), terapia con laser operanti nell'intervallo di luce infrarossa, esposizione a deboli scariche di corrente elettrica.

L'ambito del trattamento è determinato solo dal medico.

Cosa puoi fare?

Quando compaiono i primi segni, è necessario consultare un medico. Non è possibile ritardare il trattamento per evitare gravi complicazioni.

Sintomi e trattamento dell'erisipia | Come trattare un viso a casa

L'erisipela è una malattia infettiva degli strati superficiali superiori (superficiali) causati da batteri streptococco. La malattia può iniziare con una lesione minore, come un livido, una bruciatura, una ferita o un taglio. Come trattare un viso a casa? Trattamento dei rimedi popolari - uno dei tanti modi efficaci per combattere questa malattia.

Come si manifesta l'erisipela - segni e sintomi della malattia

L'erisipela appare sulla pelle umana con un'infiammazione di colore rosso, che in realtà ha dato questo nome a questa malattia. Molto spesso, i sintomi dell'erisipa si verificano sugli arti, un po 'meno sulla faccia o sul corpo. L'agente eziologico di questa malattia è il virus streptococco, che penetra nel corpo umano attraverso tagli o abrasioni e la malattia può svilupparsi dopo malattie croniche.

Di solito, un'infezione nel corpo inizia a progredire con una difesa del corpo indebolita, quindi i sintomi dell'erisipela si verificano in parallelo con altre malattie. Poiché inizialmente c'è un forte aumento della temperatura a 39-40 C, i sintomi dell'erisipela sono caratterizzati da brividi, mal di testa. Inoltre, si osservano sintomi di erisipela come:

Con un complesso corso di erisipela, si possono osservare delirio e convulsioni. Dopo 12-24 ore, l'arrossamento della pelle inizia a manifestarsi, a gonfiore, a strappare la sensazione dell'area che è stata interessata dall'infezione. Dal momento che i luoghi sono vari, in cui vi è l'erisipela, i suoi sintomi, rispettivamente, anche.

Dopo un po 'di tempo e la complicazione della malattia con la pressione sulla parte interessata c'è dolore, bruciore, prurito, arrossamento. Se non si cura la malattia, successivamente desquamazione e pigmentazione si uniscono ai sintomi dell'erisipela.

Sintomi di diverse forme di erisipela sulla pelle

Forma eritematosa di erisipela

L'area infiammata è accompagnata da dolore, gonfiore e arrossamento. Poiché esiste un sintomo di gonfiore, la tazza sporge leggermente sopra la superficie della pelle sana, ei suoi confini sono chiari e hanno una somiglianza visiva con le lingue della fiamma.

Forma eritematosa-bollosa di erisipela

Si differenzia dalla precedente forma di erisipela da un tale sintomo: dopo 1-3 giorni, le bolle acquose iniziano ad apparire nel sito di rossore. Si prosciugano, scoppiano e di regola, nel luogo della loro esistenza, non ci sono cicatrici dopo la loro completa guarigione. Molto raramente può accadere che possano svilupparsi in piaghe.

Forma eritematosa emorragica di erisipela

Diverso dalla prima forma di sintomi di erisipela di emorragia.

Forma emorragica di bullosa di erisipela

Proprio come con la forma eritematosa-bollosa, si formano delle bolle, l'unica differenza è che sono riempite non con un liquido chiaro, ma con una sostanza sanguinolenta.

Sintomi di erisipela di diversa gravità

Viso delicato

Fluisce con un'espressione ovattata. La temperatura a questa forma di erisipela è fino a 39 ° C, la debolezza e una leggera lesione della pelle.

La forma moderata ha una durata più lunga della malattia e manifestazioni acute di tutti i sintomi dell'erisipela.

Una forma grave di infiammazione, oltre alle manifestazioni acute della malattia, è caratterizzata da uno squilibrio dello stato mentale.

Se il trattamento dell'erisipela dell'infezione primaria era incompleto, così come in presenza di fattori che indeboliscono il corpo (micosi, sinusite, ecc.), Allora è possibile la sua recidiva. Se questo accade nei prossimi 2 anni, e una nuova infiammazione è al posto di quella vecchia, allora questa è una forma ricorrente di erisipela.

Sintomi di complicanze di erisipela

Seguire attentamente le istruzioni del medico per evitare complicazioni di risipola. I sintomi di complicanze dell'erisipela sono di solito di natura locale:

La diagnosi di "erisipela" viene stabilita sulla base di un esame clinico: esame, esame del sangue. Nel sangue della maggior parte dei pazienti, si osserva un aumento della VES.

Erysipela terapia farmacologica

I pazienti sono ospedalizzati solo in casi gravi. Il trattamento dell'erisipela avviene su base ambulatoriale, se il paziente è anziano, con gravi patologie che accompagnano, così come con frequenti manifestazioni di ricadute. Durante il periodo della febbre, i medici raccomandano di bere molto, oltre a farmaci progettati per abbassare la temperatura. Ottimo effetto sul miglioramento della salute con vitamine della malattia. L'area interessata da batteri viene periodicamente trattata con agenti antisettici e fasciata. Il trattamento principale per l'erisipela consiste nell'assumere antibiotici. Il corso del trattamento dura da sette a dieci giorni, se non ci sono complicazioni.

Per il trattamento dell'erisipela a casa e nella fase pre-ospedaliera, gli antibiotici in compresse e capsule sono prescritti per 7-10 giorni: Oletetrina 0,25 g 4-6 volte al giorno, Metaciclina cloridrato 0,3 g 2-3 volte al giorno, Eritromicina o Oleandomicina fosfato in dosi giornaliere fino a 2 g, Bactrim (Biseptol), Sulfaton - 2 compresse 2 volte al giorno, mattina e sera dopo i pasti. Nell'ospedale per il trattamento dell'erisipela, la benzilpenicillina viene iniettata per via intramuscolare. Il trattamento comprende anche farmaci anti-infiammatori non steroidei, ascorutina, un complesso di vitamine.

Il trattamento locale della malattia viene effettuato solo quando è localizzato sugli arti. Le bolle sono incise su uno dei bordi e le bende vengono applicate al sito di infiammazione con la soluzione di Furacilina (1: 5000), cambiandole più volte al giorno. Nella fase acuta dell'erisipela, nel trattamento vengono utilizzate anche le radiazioni ultraviolette e UHF, e dopo che l'infiammazione acuta si è attenuata, vengono applicate medicazioni con vari unguenti. Dopo la normalizzazione della temperatura corporea, i pazienti vengono dimessi dopo 7 giorni e messi a verbale nell'ufficio delle malattie infettive per 3 mesi.

Se si verifica una recidiva, il gruppo di farmaci utilizzati viene modificato, se inizialmente venivano utilizzate penicillinaceae, quindi la Lincomicina è prescritta per il trattamento dell'erisipela e quindi Bitsillin5, il Retarpene viene prescritto da sei mesi a due anni (una volta ogni tre settimane). Dermazina e Bepanten hanno una buona proprietà curativa.

Come trattare il viso con i rimedi popolari a casa?

La malattia dell'erisipela inizia con un significativo aumento della temperatura, quindi non è possibile fare a meno di chiamare il medico, che prescriverà il trattamento. Prima di tutto, prescriverà un ciclo di trattamento di 5-7 giorni con antibiotici (Eritromicina, Penicillina).

Per alleviare il forte prurito, lubrificare l'eritema con l'alcol di canfora, puoi succo di Kalanchoe o piantaggine.

Per il dolore grave aggiungere al succo di Kalanchoe o piantaggine soluzione allo 0,5% di Novocaina o "Dimexid" in un rapporto 1: 1.

Durante l'escrezione del pus, utilizzare le medicazioni marlevo-vaselina con Solcoseryl.

Ricette di rimedi popolari per il trattamento dell'erisipela

In modo che la tazza non ti disturbi, il trattamento con i rimedi popolari è una delle migliori opzioni per aiutare a sbarazzarsi di questa spiacevole malattia. Per voi - alcuni, comprovati negli anni metodi di trattamento dell'erisipela:

In acqua calma (migliore nel lago o ad una velocità) è necessario raccogliere uova di rana in primavera. È steso in uno strato sottile su uno straccio o una garza e asciugato al sole. Il caviale è immerso in acqua bollita e applicato rimedio popolare su un condimento pulito, migliore di lino. Comprime legato al sito di lesioni cutanee. Di solito, per il completo recupero dell'erisipela, è necessario da tre a cinque di tali procedure.

Molto efficace è anche il trattamento di ricotta fatta in casa con erisipela. La cagliata viene applicata sull'arto interessato con uno spesso strato e, quando inizia ad asciugare, è necessario sostituirlo con uno nuovo.

Se prendi le erbe che sono ampiamente utilizzate come agenti terapeutici dalle persone, allora la piantaggine farà fronte meglio alla malattia. Le sue foglie devono essere tritate, cosparse di gesso e legate alla pelle infiammata.

Un buon modo è anche un unguento a base di succo di camomilla e achillea. Prima di tutto, è necessario spremere il succo da queste due piante, quindi mescolare con il burro. La miscela risultante macchia il punto dolente fino a completa guarigione.

Foglie di bardana - un altro rimedio popolare che ti aiuterà a sbarazzarti dell'erisipela. Le foglie a cubetti di bardana vengono scottate con acqua bollente, quindi spalmate con burro o panna acida e legate all'arto interessato.

La farina di segale è anche abbastanza buona per il trattamento dell'erisipela a casa. È necessario setacciare, quindi cospargere il punto dolente e avvolgere la carta. Al piano superiore è necessario legare una benda pulita. Quindi gli impacchi richiedono la sostituzione ogni giorno.

Prendi la soluzione di alcool o olio "Clorofillone" 25 gocce, sciolte in un cucchiaio d'acqua, 3 volte al giorno per 10 giorni.

È anche efficace nel trattamento dell'erisipela del Rotokan, lo usa esternamente per lozioni su aree cutanee problematiche, mescolate a metà con aceto di sidro di mele.

Per il trattamento dell'erisipela a casa, è possibile utilizzare un unguento vegetale. Per preparare, prendere una calendula o camomilla, puoi foglie di Kalanchoe. Riempire qualsiasi delle materie prime vegetali elencate con olio (idealmente oliva) in un rapporto di 1: 1 e mettere in un bagno d'acqua lentamente bollente, cuocere per 2-3 ore. Insistere per 48 ore, filtrare. Lubrificare la ferita risultante 2-4 volte al giorno.

Prova gli strumenti elencati nell'articolo e la tazza non ti causerà mai alcun inconveniente.

Cause e prevenzione dell'erisipela

Spesso, gli streptococchi si trovano sulla superficie della pelle di persone sane, ma se l'integrità della pelle, come dermatite da pannolino, abrasioni, graffi, crepe, graffi, è compromessa, finiscono in un ambiente sano. I siti più comuni di erisipela possono essere le gambe, meno comunemente le braccia, la faccia e il petto. Molto spesso le donne e le persone anziane sono suscettibili all'erisipela.

I fattori di rischio sono:

insufficienza venosa cronica

malattie della pelle fungine. Per i sintomi dell'erisipela, la stagionalità estate-autunno è tipica.

La prevenzione della malattia consiste nel mantenere l'igiene personale, prevenire i microtraumi, trattare le lesioni con antisettici (ad esempio, soluzione alcolica al 5% di iodio, soluzione verde brillante) Inoltre, la prevenzione dell'erisipela prevede il trattamento delle lesioni cutanee fungine, insufficienza linfovena.

Prevenzione dell'erisipela:

Per evitare l'infezione, devi seguire alcune regole:

è necessario rispettare le norme igieniche e sanitarie nei camerini, nelle strutture sanitarie;

trattamento tempestivo delle malattie causate da streptococchi (carie, tonsillite);

se la pelle è danneggiata e la sua integrità è violata, è necessario trattarla con speciali agenti antibatterici.

Malattia alla gamba: cause e trattamento dei rimedi popolari, prevenzione

Erisipela o erisipela è una malattia infettiva comune. È caratterizzato come un'infiammazione cutanea progressiva.

Erisipela compare dopo che lo streptococco penetra nella pelle attraverso danni meccanici. La malattia può essere in una forma chiusa per un lungo periodo di tempo, quindi molte persone non sono nemmeno a conoscenza dell'infezione.

motivi

Affinché la malattia diventi evidente, è necessario un fattore provocante, che può essere:

  • un forte raffreddamento eccessivo o, al contrario, il surriscaldamento del corpo;
  • il verificarsi di situazioni stressanti, tensione nervosa;
  • scottature o scottature solari;
  • ferite e lividi;
  • la presenza di diabete;
  • in sovrappeso;
  • l'alcolismo;
  • vene varicose;
  • ulcere trofiche;
  • fungo del piede;
  • immunità indebolita, presenza di malattie somatiche croniche.

Gruppo di rischio

Esistono diversi fattori in base ai quali le persone a rischio possono essere identificate:

  1. Donne in età avanzata o vecchia;
  2. Uomini le cui professioni sono direttamente collegate a condizioni di lavoro difficili, come un costruttore, un caricatore, un militare, ecc.;
  3. Anche a rischio sono le persone che sono in stretto contatto con la persona che mostrava l'erisipela.

Cos'è lo streptoderma e come trattarlo?

Panaritium sulla punta, come eseguire il trattamento domiciliare?

Forme della malattia

L'erisipela sulla gamba compare più spesso sulla parte inferiore della gamba, i fianchi e i piedi sono affetti molto meno frequentemente.

Gli esperti classificano la malattia come segue.

Secondo il grado di sintomi della malattia:

Per frequenza di occorrenza:

  • primaria;
  • secondaria;
  • recidiva (la cosiddetta erisipela, comparsa entro 2 anni dalla prima infezione).

A seconda della diffusione dell'erisipela nel corpo:

  • localizzato;
  • limitata;
  • comune.

La natura dei cambiamenti esterni è l'ultima e più importante caratteristica:

  1. Forma eritematosa - prima, la pelle diventa rossa, e poi appare una pronunciata infiammazione convessa di forma irregolare. All'ultimo stadio, la pelle inizia a staccarsi;
  2. Eritematoso-bolloso - prima, la pelle diventa rossa, poi l'infiammazione inizia a salire leggermente e dopo 1-3 giorni lo strato superiore si allontana e la formazione di vesciche avviene con un liquido limpido. Dopo che sono stati aperti, si forma una crosta, dopo di che il rifiuto può erodersi;
  3. Eritematoso-emorragico: il decorso della malattia coincide con l'erisipela eritematosa, con la differenza che in questo caso si verifica il sanguinamento delle aree danneggiate;
  4. Bullosa emorragica - il processo di manifestazione è simile alla forma eritematosa-bollosa della malattia, solo le vesciche sono piene di liquido insanguinato.

sintomi

Inizialmente, compaiono segni comuni che mostrano l'effetto dell'erisipela sull'organismo nel suo insieme:

  1. Mal di testa;
  2. Dolore nei muscoli in tutto il corpo;
  3. Letargia e debolezza;
  4. Scarsa digeribilità del cibo mangiato, cioè nausea e vomito;
  5. Aumento della temperatura a livelli critici;
  6. Nei casi più gravi, sono possibili allucinazioni, perdita di coscienza e convulsioni.

Circa un giorno dopo, cominciano a comparire i sintomi locali, che aiutano a determinare correttamente la presenza di erisipela sulla gamba:

  1. Dolore e bruciore sulla pelle colpita;
  2. Poi c'è l'infiammazione sotto forma di rossore e gonfiore;
  3. La pelle infetta si irrigidisce e si tira;
  4. La gamba si scalda, puoi sentire come pulsa il sangue.

In futuro, i sintomi saranno determinati in base alla forma della malattia.

Vale la pena ricordare che l'erisipela è una malattia molto pericolosa e può causare effetti come:

  • malattie del sistema genito-urinario;
  • disturbi del sistema cardiovascolare;
  • ulcere cutanee o necrosi;
  • ascessi;
  • cambiamento nella circolazione linfatica;
  • Una delle complicanze più gravi è la malattia dell'elefante.

diagnostica

Due specialisti sono impegnati nel trattamento dell'erisipela - un dermatologo e uno specialista in malattie infettive. Di solito, un esame esterno del paziente è sufficiente per fare una diagnosi, ma in rari casi può essere effettuato un esame del sangue per inoculazione batteriologica al fine di escludere altre malattie simili.

Che cos'è l'erisipela, come riconoscerla e curarla dice al dottore, guarda il video:

trattamento

Nelle fasi iniziali, l'erisipela risponde bene al trattamento a casa. Ma andare dal medico aumenterà le possibilità di una pronta guarigione, perché solo uno specialista sarà in grado di scegliere le medicine giuste.

Nella forma trascurata, questa malattia viene curata in ospedale con l'uso della fisioterapia.

Nei casi più difficili, la chirurgia è possibile.

Cosa non puoi fare quando i volti?

Vale la pena ricordare che il trattamento sbagliato può danneggiare seriamente il corpo, quindi è necessario sapere che in nessun caso si dovrebbe fare con l'erisipela:

  1. È impossibile fasciare la pelle interessata strettamente, sono consentite solo bende fissate in modo lasco;
  2. Queste medicazioni devono essere cambiate più volte al giorno, eseguendo il trattamento antisettico della pelle.

Trattamento farmacologico

Il modo più efficace per curare una malattia è il farmaco.

antibiotici

Prima di tutto, il medico prescrive antibiotici, perché l'obiettivo principale del trattamento è quello di sbarazzarsi dell'infezione causata da streptococco.

A seconda del grado di abbandono della malattia, gli antibiotici possono essere somministrati per via orale, per via intramuscolare o endovenosa.

I mezzi più comuni sono:

  • eritromicina;
  • la penicillina;
  • lincomicina;
  • tetraciclina;
  • Levomitsitin.

immunomodulatori

Per pulire il corpo dalle tossine in aggiunta agli antibiotici, al paziente possono essere prescritti i seguenti farmaci:

vitamine

Per ripristinare l'immunità indebolita e accelerare il processo di guarigione e guarigione del centro dell'erisipela, i medici raccomandano l'assunzione di vitamine e biostimolanti:

Agenti non steroidei

Usato come un antipiretico e anti-infiammatori, di solito prescritti tali farmaci:

Unguenti e polveri

L'utilizzo di rimedi locali accelera notevolmente il processo di guarigione. Unguenti e polveri vengono applicati direttamente al centro dell'erisipela, uccidono i batteri streptococcici e hanno un effetto anestetico locale.

Il più spesso nelle ricette di dottori potete trovare tali strumenti:

  • Lozione cloroetilica;
  • Pomata eritromicina;
  • enteroseptol;
  • Soluzione di Furacelina;
  • Streptocid.

Anche l'uso di polvere ottenuta da 3 grammi di acido borico, 12 grammi di xeroformio e 8 grammi di streptocide è molto efficace.

fisioterapia

La fisioterapia nel trattamento dell'erisipela ha un effetto estremamente positivo, perché in questo caso il rischio di ricadute è ridotto.

Le seguenti procedure sono utilizzate per combattere la malattia:

  • irradiazione ultravioletta;
  • elettroforesi lidazy;
  • ozocerite;
  • terapia magnetica.

Intervento chirurgico

Quando si esegue la forma delle facce o in presenza di una forma bollosa, è possibile eseguire un'operazione, che viene eseguita in anestesia generale.

Nella grave erisipela, vengono intraprese le seguenti azioni:

  1. L'ascesso si apre e rimuove tutto il suo contenuto;
  2. Quindi installare il conduttore per il deflusso del fluido in eccesso;
  3. Il tessuto morto è completamente rimosso.

Quando la forma bollosa esegue un'altra operazione:

  1. Il chirurgo apre le vesciche e le tratta con un antisettico;
  2. Quindi applicare una medicazione sterile con clorexidina.

Erisipela sulla gamba: trattamento dei rimedi popolari

Nelle fasi iniziali della malattia, l'uso della medicina tradizionale sarà efficace.

Prodotti per esterni

  1. Basta strappare la bardana a foglie e schiacciare e mescolare con panna acida. La miscela risultante può lubrificare le aree interessate fino a quando il rossore si attenua;
  2. La foglia di piantaggine fresca deve essere accuratamente schiacciata e separata 1 cucchiaio, quindi aggiungere un cucchiaio di miele. Quindi la miscela viene portata a ebollizione e lasciata riposare per 3-5 ore. Lo strumento è usato come un unguento;
  3. Le foglie di salvia essiccate si consumano allo stato polveroso, separare 1 cucchiaio e mescolare con 1 cucchiaio di gesso tritato. La polvere viene applicata sul punto dolente e legata con una medicazione asciutta;
  4. La corteccia fresca di quercia, ciliegio o lillà viene accuratamente tagliata a pezzetti e mescolata con acqua a sufficienza per fare la pappa. La massa si raffredda, quindi si diffonde sull'area infiammata e si mantiene per 30-60 minuti;
  5. Pezzo di garza sterile deve essere immerso nel succo di patate e messo su un punto dolente. Questa medicazione viene cambiata 4 volte al giorno.

Farmaci per ingestione

  1. È necessario mescolare foglie di eucalipto, foglie di ortica, radice di calamo, liquirizia, erbe essiccate, origano e achillea. Dalla miscela ottenuta, 10-20 grammi saranno separati e versati con un bicchiere di acqua calda, dopo di che l'infuso verrà tenuto in un luogo buio per 3-4 ore. Un giorno per 4 volte è necessario bere un bicchiere di tale infuso;
  2. Il liquido che bevete può essere sostituito con "Silver Water", che viene venduto in farmacia;
  3. Un cucchiaino di foglie secche e tritate viene versato con un bicchiere d'acqua e insistito per 2-3 ore, dopo di che viene preso 3 volte al giorno e 1 cucchiaino;
  4. Un chilogrammo di radice di sedano deve essere lavato e tritato, quindi a questa massa vengono aggiunti 3 cucchiai di baffo dorato e 1 cucchiaio di miele, quindi la miscela viene infusa per 10-14 giorni in un luogo fresco e buio. Dopo prontezza, prenda 1 cucchiaio 3 volte al giorno.

prevenzione

Esistono diverse regole, a seguito delle quali è possibile ridurre al minimo il rischio di erisipela sulla gamba.

  1. È necessario limitare il contatto con le persone che soffrono di questa malattia e, dopo ogni riunione, effettuare un trattamento antisettico sulla pelle;
  2. L'aspetto dei volti può causare un'immunità debole, quindi è necessario migliorare lo stato di salute attraverso lo sport, il sonno e il riposo;
  3. È anche consigliabile evitare situazioni stressanti;
  4. Un'altra misura precauzionale è l'eliminazione tempestiva dell'infezione da streptococco dal corpo;
  5. È necessario monitorare attentamente l'igiene dei piedi ed evitare la comparsa di lesioni lievi;
  6. La violazione dello stato del sistema venoso può influenzare l'aspetto della malattia, pertanto è necessario monitorare attentamente il suo lavoro e consultare un medico in situazioni sospette.

La comparsa di erisipela sul piede può essere considerata una malattia pericolosa nel caso in cui nelle fasi iniziali non è stata data la dovuta attenzione e da una forma lieve è cresciuto in uno più grave.

Erisipela risponde bene al trattamento, l'importante è iniziare la terapia corretta nel tempo e consultare sempre un medico che possa scegliere le medicine giuste.

Un'Altra Pubblicazione Sulle Allergie

Recensione: StopProblem Ultra Control Lozione salicilica "Effetto rapido" - Lozione per l'acne senza alcool senza alcool + Recensione

Ciao a tutti! Oggi voglio condividere una recensione sull'uso di uno dei miei prodotti per la cura della pelle del viso preferiti - StopProblem Ultra Control "Quick Effect" Lozione senza alcool salicilico per pelli problematiche.


Come trattare l'herpes genitale, la droga e metodi popolari

L'herpes è una malattia infettiva causata da un virus con lo stesso nome. Una volta nel corpo, è incorporato all'interno delle cellule a causa di ciò che indebolisce la normale difesa immunitaria.


Sintomi e trattamento dell'herpes in un bambino in 1-2 anni

Quando si rivela l'herpes nei bambini, il trattamento deve essere prescritto solo da un medico. I sintomi dell'herpes sono piccole eruzioni vesciche, nei bambini, il più delle volte la malattia si verifica come un raffreddore sulle labbra, che deve essere trattato come prescritto da un pediatra o da un dermatologo.


Come sbarazzarsi di acne piccola, e quali potrebbero essere le ragioni per il loro aspetto sul viso?

L'aspetto di una piccola acne sul viso può essere un sintomo di disturbi piuttosto pericolosi nel corpo, in particolare, reazioni allergiche.