Come trattare l'erisipela - metodi di trattamento con unguenti, antibiotici e rimedi popolari a casa

Una malattia comune delle mucose e della pelle di natura infettiva è chiamata erisipela. Entrambi i portatori sani dell'infezione e le persone cronicamente malate sono fonti di patologia, quindi la malattia è uno dei problemi più urgenti per l'assistenza sanitaria moderna. Come trattare l'erisipela, il medico decide in ogni singolo caso, perché questa malattia della pelle ha molti sintomi e forme, quindi si sviluppa in modo diverso.

Cos'è la tazza

L'erisipela è nota alle persone dai tempi antichi. Una descrizione della patologia cutanea trovata nelle opere di antichi autori greci. L'agente eziologico della patologia del gruppo streptococco beta-emolitico A fu isolato nel 1882. L'erisipela è un'infezione della pelle caratterizzata da sintomi di intossicazione, febbre, rosso sull'epidermide e focolai mucosi di infiammazione. La complicazione della malattia è caratterizzata da gravi lesioni infettive dei tessuti molli, che stanno rapidamente progredendo, accompagnate da grave intossicazione del corpo.

Lo streptococco di gruppo A non è solo la causa dell'erisipela, ma anche di altre malattie della pelle (osteomielite, foruncoli, cellulite, ascessi). I batteri entrano nella pelle dall'esterno. Ferite, abrasioni, graffi, crepe o lesioni lievi sono le porte per l'infezione da streptococco. I due principali modi di infezione da erisipela sono in volo e in contatto. Il processo infiammatorio colpisce il derma - carcassa della pelle. La malattia è localizzata sulle mucose, sul tronco, sulle braccia, sulle gambe, sul viso, nel perineo o nello scroto.

Che aspetto ha la tazza

Le donne soffrono di un'erisipela più spesso degli uomini. Nel 60% dei casi, la malattia si sviluppa nelle persone di età superiore ai 40 anni. Come appare la tazza? Innanzitutto, appare una piccola macchia rossa sulla mucosa o sulla pelle. In poche ore, si trasforma in un'infiammazione chiaramente limitata con bordi a forma di denti. L'epidermide nell'area della lesione al tatto è calda, con una palpazione moderatamente dolorosa. Con rossore si sviluppa edema linfatico che si estende oltre il punto.

Inoltre, le bolle si sviluppano nel fuoco infiammatorio, che spontaneamente esplode dopo un certo tempo. Da loro c'è un deflusso di liquido, dopo il quale si verificano ferite superficiali. Se le bolle mantengono la loro integrità, si asciugano gradualmente formando croste marroni o gialle. Gli effetti residui di erisipela che sono stati osservati per settimane e persino mesi sono pigmentazione, gonfiore della pelle, croste secche e dense nel sito delle vescicole.

Trattamento di farmaci per l'infiammazione delle gambe da erisipela

L'erisipela della malattia viene solitamente trattata con farmaci. Contemporaneamente con antibiotici, viene effettuata una terapia immunomodulante e / o desensibilizzante. Poiché durante la loro vita i microrganismi nocivi rilasciano tossine, possono causare allergie nel paziente. Per prevenire lo sviluppo di reazioni allergiche durante il trattamento dell'erisipela, ai pazienti vengono prescritti antistaminici.

Spesso la patologia si sviluppa sugli arti inferiori. Come trattare l'erisipela? Se la malattia ha colpito un arto, l'insorgenza acuta della malattia può manifestarsi solo dopo una settimana. Una persona può improvvisamente manifestare sintomi della malattia come dolori muscolari, emicrania, febbre alta (fino a 40 ° C) e debolezza generale. Spesso la diagnosi viene fatta senza analisi sulla totalità dei segni visivi. Il trattamento dell'erisipela dei piedi viene effettuato a scopo medico, sia in regime di ricovero che in regime ambulatoriale.

Antibiotici per l'erisipela

Secondo le statistiche, l'erisipela è al quarto posto nella prevalenza delle malattie infettive. Come trattare l'erisipela? Gli antibiotici sono stati e rimangono una priorità nella lotta contro le infezioni. Il corso è calcolato dal medico, a seconda della forma della malattia e del farmaco antibatterico. Immediatamente dopo l'inizio degli antibiotici per l'erisipela, lo sviluppo delle infezioni diminuisce, la temperatura corporea ritorna normale. Per il trattamento dell'erisipela saranno utilizzati agenti antibatterici di prima o seconda generazione - cefalosporine (Cedex, Suprax, Vercef) e penicilline (Retarpen, Benzylpenicillin, Ospén).

Unguento per l'erisipela dei piedi

Durante il trattamento dell'erisipela sulla gamba, che è in una fase iniziale, non viene utilizzata alcuna pasta per uso esterno. Quando la forma della malattia si trasforma in uno spumante, viene prescritto un pomata di ittiolo o Vishnevsky. Risultati eccellenti nella fase di recupero danno lo strumento Naftalan. L'unguento per l'erisipela del piede aiuta rapidamente a liberarsi dal prurito, ammorbidisce la cheratinizzazione, dà una guarigione efficace delle ferite, provocando una rapida rigenerazione della pelle.

Il farmaco ha un'azione antinfiammatoria e antisettica. Applicare il prodotto quando il viso è necessario sulla zona interessata, ma non nella sua forma pura, ma in proporzioni uguali con la glicerina. La miscela viene macinata in uno strato sottile, quindi coperta con una garza, piegata in 3-4 strati. La benda è riparata con un cerotto. Durante il giorno, deve essere cambiato almeno tre volte. La procedura viene eseguita per curare ferite aperte.

Pomata Vishnevsky

Come trattare un unguento per il viso Vishnevsky? Il farmaco locale è anche chiamato linimento balsamico. Il prodotto contiene tre componenti: xeroform, catrame di betulla e olio di ricino. Ora l'ultima sostanza viene spesso sostituita con olio di pesce. L'unguento di Vishnevsky ha un effetto antinfiammatorio e antisettico pronunciato. Nel trattamento delle patologie cutanee, aiuta a ripristinare l'epidermide, accelera il processo di guarigione, ha proprietà disidratanti, antipruriginose, anestetiche.

In assenza di recidiva, l'unguento di Vishnevsky è prescritto per il trattamento dell'erisipela. Il farmaco promuove l'essudazione e le vescicole rivoluzionarie. Applicare un sottile strato di unguento sulla benda di garza, dopo di che dovrebbe essere applicato sulla zona interessata della pelle. Ogni 12 ore la medicazione cambia. Poiché lo strumento è in grado di espandere i vasi sanguigni, in forme gravi di risipola, i medici non raccomandano di usarlo.

Trattamento di rimedi popolari erisipela

Durante il periodo iniziale di erisipela, non appena iniziano a formarsi bolle, puoi provare a rimuovere l'infezione con ricette popolari, ma dopo aver consultato uno specialista. Il trattamento dell'erisipela dei piedi a casa viene effettuato con propoli o grasso di maiale. Queste sostanze devono lubrificare le aree interessate e altri 2-5 cm di pelle intorno, per fermare la diffusione della malattia. Inoltre, il trattamento dei rimedi popolari dell'erisipa include l'uso di mezzi come:

  1. Uova di rana Ha pronunciato la guarigione delle ferite, proprietà antimicrobiche. Durante il periodo di riproduzione delle rane in primavera, il caviale fresco deve essere raccolto e asciugato all'ombra su un panno pulito. Per il trattamento dell'erisipela, è necessario inumidire la sostanza secca, metterla sul panno, fare impacchi durante la notte. Si ritiene che in 3 notti passerà l'erisipela.
  2. Juice Kalanchoe. Nel trattamento dell'erisipela usavano i gambi e le foglie della pianta. Devono essere schiacciati fino a formare una massa rara omogenea, quindi spremere il succo. Viene difeso al freddo, filtrato, conservato con alcol fino al 20%. Per il trattamento dell'erisipela, il tessuto viene inumidito con succo di Kalanchoe, diluito ugualmente con la soluzione di novocaina (0,5%), quindi applicato all'infiammazione. In una settimana, i sintomi andranno via.
  3. Piantaggine. Le foglie della pianta devono essere tritate finemente, impastate, quindi in un rapporto di 1: 1 mescolato con il miele. Quindi un paio d'ore è necessario far bollire la miscela a fuoco basso. Applicazione di facce durante il trattamento con una benda sull'area infiammata, cambiandola ogni 3-4 ore. Mezzi da applicare fino al recupero.
  4. Bardana. È necessario raccogliere le foglie fresche della pianta, sciacquarla con acqua a temperatura ambiente, spalmarla di panna acida fresca fatta in casa, fissarla alla ferita, fasciare. Comprimi, indipendentemente dal grado di intossicazione, cambia 2-3 volte al giorno.

Prevenzione dell'erisipela

Il trattamento dell'erisipela è difficile se il paziente ha una malattia come il diabete mellito, in cui i piccoli vasi sanguigni muoiono e la linfa e la circolazione sanguigna sono colpite. È possibile evitare di ottenere e manifestare l'infezione se si seguono le regole di igiene personale, soprattutto quando si trattano patologie cutanee. La prevenzione dell'erisipela include:

  1. Trattamento precoce di focolai di infiammazione. Quando si diffondono attraverso il flusso sanguigno, i batteri possono indebolire il sistema immunitario e causare erisipela.
  2. Fai una doccia spesso. La doccia a contrasto è raccomandata almeno una volta al giorno con una grande differenza di temperatura.
  3. Usare un bagnoschiuma o un sapone con un pH di almeno 7 anni. È consigliabile che il prodotto contenga anche acido lattico. Creerà uno strato protettivo sulla pelle, disastroso per batteri e funghi patogeni.
  4. Evitare dermatite da pannolino. Se la pelle delle pieghe è costantemente bagnata, è necessario utilizzare la polvere per bambini.

Foto a piedi

Video: Erisipela sulla gamba

Recensioni

A una nipote di 5 anni è stata diagnosticata una erisipela sul braccio, accompagnata da una grave malattia immunitaria. Il bambino ha avuto la febbre a 39, una forte iperemia, edema apparso sugli arti. Durante il trattamento, la penicillina è stata punita al dosaggio prescritto per 5 giorni, hanno prescritto un complesso di vitamina B. Una settimana dopo, la ricaduta è passata.

Anastasia, 25 anni

Dopo che suo marito si è ferito una gamba, al suo posto si è sviluppata una erisipela. Prima trattati con antibiotici, è passata l'erisipela. Qualche mese più tardi, questo posto era di nuovo infiammato, fu fatta una diagnosi di un'infezione ricorrente. Il trattamento chirurgico è stato dimostrato. Gli ascessi sono stati rimossi sezionando la pelle e l'escissione degli ascessi.

Mia nonna aveva un'erisipela. Ogni mattina, prima che il sole sorgesse, feriva un gessetto finemente setacciato sulla ferita. Non è andata dai medici, perché il trattamento, sebbene non soddisfacesse i requisiti della medicina ufficiale, era molto efficace. La nonna prima di coricarsi ha cosparso abbondantemente di ulcere con il gesso, ha avvolto questo posto con uno straccio rosso e ha messo un asciugamano sopra.

Problemi di diagnosi, trattamento e prevenzione dell'erisipela

Erisipela (erisipela) è una forma di infezione da streptococco della pelle e delle mucose. Nonostante il fatto che la malattia sia conosciuta da molto tempo, oggi rimane uno dei problemi più urgenti nell'assistenza sanitaria. Un corretto trattamento dell'erisipela e la piena attuazione delle misure preventive ridurranno l'incidenza di forme emorragiche gravi e recidive della malattia.

La causa dell'erisipela è lo streptococco beta-emolitico di gruppo A. Il processo infiammatorio in caso di malattia colpisce lo strato principale della pelle, il suo scheletro - il derma, che svolge le funzioni di sostegno e trofiche. Il derma contiene molti capillari e fibre arteriose, venose e linfatiche. L'infiammazione nell'erisipela è infettiva e allergica. Eritema (arrossamento), emorragie e tori (vesciche) sono i principali segni dell'erisipela. La malattia è pericolosamente rapida evoluzione dei processi necrotici dei tessuti molli ed è accompagnata da grave intossicazione.

Inizio intempestivo e trattamento scorretto dell'erisipela, non conformità alle norme di igiene personale, assenza o trattamento errato dei microtraumi e ferite sulla pelle, trattamento insufficiente delle malattie pustolose e focolai di infezione cronica sono le cause primarie dello sviluppo dell'erisipela e della sua ricorrenza.

Fig. 1. La foto sulla gamba e la sua complicazione - elefantiasi.

Diagnosi facciale

La diagnosi di erisipela è fatta sulla base delle lamentele del paziente, informazioni sullo sviluppo della malattia, anamnesi della vita e dati da un metodo di ricerca obiettivo. La diagnosi differenziale dell'erisipela viene effettuata con una varietà di malattie che si verificano con la sconfitta della pelle. Il metodo di ricerca batteriologico è usato in caso di difficoltà di diagnosi.

Fig. 2. Nella foto erisipela della pelle. Arrossamento e gonfiore, sensazione di bruciore e dolore arcuato, un rapido aumento della lesione sono i primi sintomi locali della malattia. La placca erisipelosa è delimitata dai tessuti circostanti da un rullo, ha bordi frastagliati e ricorda le fiamme. La malattia procede sullo sfondo di febbre e tossicosi.

Fig. 3. Forma della malattia da flemmone-necrosi (foto a sinistra) e cancrena degli arti inferiori (foto a destra) - Complicazioni terribili della forma emorragica bollosa di erisipela.

Diagnostica differenziale

Trattamento differenziale di eritematoso, herpes zoster.

I principali segni diagnostici dell'erisipela:

  • Insorgenza acuta della malattia, febbre e intossicazione, che spesso precedono la comparsa di una lesione locale.
  • Aumento dei linfonodi regionali.
  • Ridurre il dolore a riposo.
  • La localizzazione caratteristica del fuoco infiammatorio è più spesso degli arti inferiori, più raramente del viso e degli arti superiori, e molto raramente del tronco, delle membrane mucose, della ghiandola mammaria, dello scroto e dell'area perineale.

Fig. 4. Nella foto faccia sul viso e sulla mano.

Fig. 5. Nella foto a sinistra ci sono lesioni nella peste, a destra - nel caso dell'eritema nodoso

Facce diagnostiche di laboratorio

Il metodo migliore nella diagnosi dell'erisipela è quello di rilevare l'agente e determinare la sua sensibilità agli antibiotici, il che indubbiamente migliora significativamente l'efficacia del trattamento. Tuttavia, nonostante un'enorme quantità di streptococchi si accumuli nell'area interessata, i patogeni possono essere rilevati solo nel 25% dei casi. Ciò è dovuto all'effetto dei farmaci antibatterici sui batteri, che bloccano rapidamente la crescita dei patogeni dell'erisipela, pertanto l'uso di un metodo batteriologico è considerato poco pratico.

  • Il metodo di ricerca batteriologico è usato in caso di difficoltà di diagnosi. Il materiale per lo studio è il contenuto di ulcere e ferite. Una tecnica di impronta digitale viene utilizzata quando un vetrino viene applicato all'area interessata. Ulteriore smear è studiato al microscopio.
  • Le proprietà dei batteri e la loro sensibilità agli antibiotici vengono studiate durante la crescita sui terreni nutritivi.
  • Non sono sviluppati metodi specifici per la diagnosi di laboratorio di erisipela.
  • Nel sangue di pazienti con erisipela, come con tutte le malattie infettive, vi è un aumento del numero di leucociti, granulociti neutrofili e aumento della VES.

Fig. 6. Nella foto a sinistra gli streptococchi al microscopio. I batteri sono disposti in catene e in coppia. Sulla destra - colonie di streptococchi con crescita su terreni nutrienti.

Trattamento dell'erisipela (modalità medica)

Il trattamento dell'erisipela è più spesso effettuato a casa (ambulatoriale). Nel caso di recidiva della malattia, dello sviluppo di complicanze, della presenza di forme gravi di malattie concomitanti, nonché della presenza della malattia nei bambini e negli adulti di vecchiaia, il trattamento dell'erisipela viene effettuato in condizioni stazionarie.

La modalità per l'erisipela è determinata dalla localizzazione del processo patologico e dalla gravità delle condizioni del paziente. Quando la malattia non richiede l'aderenza a una dieta speciale.

Trattamento di erisipela con farmaci antibatterici

Gli agenti causali di antibiotici e altri gruppi di farmaci antibatterici vengono distrutti. La terapia antibiotica è una componente obbligatoria e principale del processo di trattamento.

  • Gli antibiotici beta-lattamici del gruppo di penicilline naturali e semi-sintetiche - Benzilpenicillina, Oxacillina, Meticillina, Ampicillina, Amoxicillina, Ampioks sono i più efficaci nel trattamento dell'erisipela.
  • Le cefalosporine di I e II hanno un buon effetto.
  • In caso di intolleranza agli antibiotici del gruppo della penicillina, sono prescritti macrolidi o lincomicina.
  • I farmaci antibatterici del gruppo nitrofuran e le sulfonamidi, che sono prescritti per l'intolleranza agli antibiotici, sono meno efficaci.

Il corso di terapia antibiotica è di 7 - 10 giorni.

Trattamento antibatterico di erisipela ricorrente

Il trattamento delle facce ricorrenti deve essere effettuato in condizioni stazionarie. Nel trattamento di efficacia è l'uso di antibiotici beta-lattamici, seguito da un ciclo di iniezione intramuscolare di lincomicina. Da antibiotici beta-lattamici, si consiglia di utilizzare penicilline semi-sintetiche - meticillina, oxacillina, ampicillina e ampioks, nonché cefalosporine della prima e della seconda generazione. Il primo corso con trattamento di 2 portate è meglio iniziare con le cefalosporine. Il secondo ciclo di lincomicina viene eseguito dopo un'interruzione di 5-7 giorni. Ad ogni ricorrenza successiva della malattia, l'antibiotico deve essere cambiato.

Fig. 7. Nella foto dell'erisipela nei bambini.

Trattamento patogenetico dell'erisipela

Il trattamento patogenetico dell'erisipela ha lo scopo di interrompere i meccanismi di danno, attivando le reazioni adattative del corpo e accelerando i processi di riparazione. La terapia patogenetica precoce (nei primi tre giorni) previene lo sviluppo di tori ed emorragie, nonché lo sviluppo di processi necrotici.

Terapia di disintossicazione

I prodotti di scarto e le sostanze rilasciati durante la morte di batteri causano lo sviluppo di tossicosi e febbre. Le tossine, gli antigeni estranei e le citochine danneggiano le membrane fagocitarie. La loro immunostimolazione al momento può essere inefficace e persino dannosa. Pertanto, la disintossicazione nel trattamento dell'erisipela è fondamentale nell'immunoterapia. La terapia di disintossicazione viene effettuata sia nell'episodio iniziale della malattia sia in casi ripetuti. Le soluzioni colloidali sono ampiamente utilizzate ai fini della disintossicazione: hemodez, reopolyglukine e soluzione di glucosio al 5% con acido ascorbico.

Farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS)

Questo gruppo di farmaci è indicato per edema grave e dolore nel fuoco infiammatorio. L'accettazione dei FANS in dosaggi adeguati apporta un significativo sollievo al paziente. Tali farmaci come Indomethacin, Ibuprofen, Voltaren, eccetera sono mostrati durante 2 settimane.

Terapia di desensibilizzazione

L'infiammazione in faccia è infettiva e allergica. Il rilascio di una grande quantità di istamina causa danni al sangue e ai capillari della linfa. Aumenta l'infiammazione. L'edema si sviluppa Appare prurito Inibisce la sintesi degli antistaminici dell'istamina. Le preparazioni della 1a e 2a generazione sono mostrate: Diazolin, Tavegil, Claridon, Zyrtec, ecc. La durata di utilizzo è di 7-10 giorni.

immunoterapia

L'uso di glucorticosteroidi nel trattamento dell'erisipela

I glucocorticoidi hanno effetti antinfiammatori, desensibilizzanti, antiallergici e immunosoppressivi. Hanno proprietà anti-shock e anti-tossici. L'obiettivo dell'erisipela infettiva-allergica consuma un gran numero di glucocorticoidi. Ciò porta allo sviluppo dell'insufficienza non surrenalica. In severa erisipela con grave infiammazione e allergia, sono prescritti glucocorticosteroidi come Prednisolone, Idrocortisone, Desametasone, ecc.. Per ascessi e necrosi dei tessuti, così come negli anziani, gli ormoni steroidei sono controindicati.

Correzione del fallimento del sistema fagocitico

La disfunzione dei fagociti e la deficienza immunitaria delle cellule T nei pazienti con infiammazione erysipelatous portano ad una diminuzione dell'immunità e della transizione della malattia alla forma cronica. La correzione dei disturbi immunitari nell'erisipia porta a un miglioramento del decorso clinico della malattia e ad una diminuzione del numero di recidive. Tutti i pazienti con forme ricorrenti della malattia necessitano di trattamento con farmaci immunotropici.

Polyoxidonium, Licopid, Methyluracil, Pentoxyl, Galavit, Nucleinato di sodio, ecc. Sono utilizzati per stimolare i fagociti Quando l'immunità delle cellule T è insufficiente, vengono utilizzati Timalin, Taktivin e Thymogen.

La terapia vitaminica nel trattamento dell'erisipela

Le vitamine hanno un effetto antitossico, aumentano la resistenza del corpo se esposte agli streptococchi, favoriscono la rigenerazione dei tessuti, supportano il normale metabolismo cellulare.

L'acido ascorbico (vitamina C) per l'erisipela viene utilizzato per garantire la normale permeabilità capillare, migliorare la funzione di disintossicazione del fegato, attivare la fagocitosi, ridurre l'infiammazione e le reazioni allergiche. Riduce la permeabilità capillare Askorutin.

Fig. 8. La terapia patogenetica precoce (nei primi tre giorni) impedisce lo sviluppo di tori, emorragie e processi necrotici. Sulla foto, forma necrotica di erisipela

Trattamenti di fisioterapia per l'erisipela

La fisioterapia viene utilizzata per ottenere il migliore effetto nel trattamento dell'erisipela e prevenire lo sviluppo di effetti indesiderati. Nel periodo acuto si usano tecniche fisioterapeutiche come UV e UHF.

Fisioterapia nel periodo acuto

  • L'irradiazione ultravioletta con onde corte è prescritta fin dai primi giorni di trattamento per la forma eritematosa della malattia. Sotto la sua influenza, streptococchi e stafilococchi perdono la loro capacità di crescere e moltiplicarsi.
  • La terapia UHF utilizza campi elettromagnetici ad altissima frequenza. Il calore generato dalla terapia UHF penetra in profondità nei tessuti, contribuendo a ridurre l'infiammazione, il gonfiore, il dolore e stimolare la circolazione sanguigna. Il trattamento è prescritto per 5-7 giorni di malattia.
  • Nel periodo acuto, viene mostrato l'uso della crioterapia. L'essenza della crioterapia è un congelamento a breve termine degli strati superficiali della pelle con una corrente di cloroetile, che porta alla normalizzazione della temperatura corporea, alla scomparsa dei sintomi di intossicazione, alla riduzione dell'edema e del dolore nella lesione, ai processi di riparazione accelerata.

Fig. 9. Nel periodo acuto si usano metodi fisioterapeutici come UV e UHF.

Fisioterapia nel periodo di recupero

  • La terapia laser a infrarossi è ampiamente utilizzata nel trattamento dell'erisipela, comprese le forme emorragiche. Nella fase di edema infiammatorio pronunciato, emorragie e comparsa di elementi bollosi, viene mostrata l'applicazione della radiazione laser a bassa frequenza, e nella fase di recupero, ad alta frequenza. Sotto l'influenza della radiazione laser, vengono stimolati i processi di circolazione sanguigna nelle aree interessate, vengono attivati ​​i processi di rigenerazione e immunità cellulare.
  • L'uso dell'elettroforesi con ioduro di potassio o lidaza è indicato per ridurre l'infiltrazione e garantire il drenaggio linfatico da 5-7 giorni di malattia.
  • La terapia con paraffina, le applicazioni dell'ozocerite e le medicazioni con l'unguento di naftalan sono utilizzate nel trattamento dell'erisipela nel periodo subacuto, quando i processi irreversibili non si sono ancora sviluppati nell'area interessata della pelle. La paraffina è usata come refrigerante. Rilascia lentamente il calore, espandendo così i capillari, aumentando il metabolismo nell'area dei tessuti colpiti, accelerando il processo di riassorbimento degli infiltrati e della rigenerazione.

Le applicazioni dell'ogocerite e della paraffina sono utilizzate per la localizzazione dell'erisipela sul viso, le medicazioni con l'unguento di naftalan sono indicate per la localizzazione dell'infiammazione agli arti inferiori.

  • Durante il periodo di recupero, vengono mostrati i bagni di radon.

Fig. 10. Nel trattamento dell'erisipela vengono utilizzati il ​​laser a infrarossi e la terapia con paraffina.

Trattamento dell'erisipela sulla gamba

Con la forma eritematosa dell'erisipela, non è richiesto un trattamento locale. Il trattamento locale dell'erisipela sulla gamba viene effettuato nel caso dello sviluppo della forma bollosa della malattia.

  • Le bolle che compaiono sulla zona della pelle interessata vengono accuratamente incise. Dopo che l'essudato è stato rilasciato, una medicazione viene applicata con una soluzione allo 0,02% di furacilina o soluzione allo 0,1% di rivanolo. Le bende vengono cambiate più volte al giorno. Il bendaggio stretto è inaccettabile. Viene anche mostrato l'uso di tali soluzioni antisettiche, come il lattato di etacridina, dimeskyd, dioxidine, microcide. Dopo la riduzione del processo acuto, applicare medicazioni con vinyline o ekteritsid.
  • Con ampie erosioni che sono sorte nel sito di vescicole aperte, prima di iniziare il trattamento locale dell'erisipela, è necessario organizzare un bagno al manganese per l'arto.
  • Con lo sviluppo della sindrome emorragica si evidenzia l'uso del 5% di linimento di Dibunola. Il dibunolo è un antiossidante, ha un effetto stimolante sui processi di rigenerazione. Il lino viene applicato con uno strato sottile sulla ferita o sulla medicazione 2 volte al giorno per 5-7 giorni.
  • Nel trattamento dell'erisipela, l'applicazione locale di glucocorticoidi è mostrata sotto forma di un aerosol di ossiclosolo, che comprende l'antibiotico ossitetraciclina cloridrato e il prednisolone. L'aerosol viene utilizzato nel trattamento dell'area della pelle interessata di non più di 20 metri quadrati. cm.
  • Aumentare la permeabilità capillare e promuovere il riassorbimento del tessuto scabico mediante iniezioni sottocutanee di enzimi proteici e lidasi e tripsina.

È vietato l'uso di unguenti per il trattamento dell'erisipela, tra cui il balsamo Vishnevsky e l'unguento di ittiolo.

Fig. 11. Le medicazioni con soluzioni antisettiche non devono schiacciare l'arto.

Trattamento chirurgico dell'erisipela

Nel caso dello sviluppo di ascessi, flemmone e necrosi, vengono utilizzati metodi di trattamento chirurgico.

  • Ascessi e cellulite si aprono sezionando la cute, il tessuto adiposo sottocutaneo e le pareti della cavità ascessiva, seguita dall'evacuazione dei detriti, dal lavaggio con antisettici e dalla revisione. L'escissione di aree non vitali viene eseguita. La ferita non è suturata.
  • Con lo sviluppo di linfoadenite purulenta, phlebitis ascesso e paraflebitite, una lesione viene aperta e la ferita viene drenata.
  • Le aree necrotiche della pelle vengono asportate (necrotomia).
  • I difetti di grandi dimensioni sono chiusi con un lembo della loro pelle, spostati da un'altra area (autodermoplastica).

Non automedicare! Un trattamento inadeguato e inadeguato può portare allo sviluppo di gravi complicanze e persino alla morte.

Fig. 12. Nella foto, un'autopsia di una messa a fuoco purulenta seguita dal drenaggio della cavità.

Prevenzione del viso

L'elenco delle misure preventive dopo il recupero

  • Trattamento delle malattie che contribuiscono allo sviluppo dell'erisipela - insufficienza venosa cronica, linfostasi, infezioni fungine dei piedi e delle unghie, focolai di infezione streptococcica cronica.
  • Prevenzione dei microtraumi della pelle e trattamento con antisettici quando si verificano.
  • In caso di un corso recidivante, per effettuare la prevenzione con bitsillin-5 (non è riconosciuto da tutti), per evitare l'ipotermia, sottoporsi tempestivamente a trattamenti antibiotici.

Come evitare la malattia

  • Seguire le regole dell'igiene personale.
  • Effettuare la prevenzione e il trattamento tempestivo di dermatite da pannolino.
  • Trattare i danni degli antisettici sulla pelle.
  • Affrontare focolai di infezione cronica, tra cui micosi dei piedi e delle unghie.
  • Per curare malattie che contribuiscono allo sviluppo dell'erisipela.

Fig. 13. Le linfostasi e le vene varicose degli arti inferiori contribuiscono alla comparsa dell'erisipela.

Sintomi e caratteristiche del trattamento dell'erisipela

L'erisipela della pelle è una malattia infettiva-allergica che è grave e soggetta a frequenti recidive. Il suo sviluppo si verifica sullo sfondo della sconfitta dell'epidermide da parte dello streptococco di gruppo A. I microrganismi patogeni possono provocare infiammazione nelle persone di tutte le età (anche nei neonati).

motivi

L'erisipela si verifica quando una combinazione di diversi fattori avversi:

  • Pelle danneggiata L'epidermide è in grado di infiammare non solo con una ferita massiccia. Questo può accadere dopo danni minori sotto forma di graffi, desquamazione, tagli.
  • Lesioni cutanee da parte di microrganismi patogeni. Erisipela si verifica a causa di streptococco emolitico A. Non solo colpisce la pelle, ma rilascia anche le tossine che hanno un effetto distruttivo su tutto il corpo umano.
  • Immunità ridotta. Lo streptococco può essere presente sul corpo di molte persone sane e non causare alcuna malattia. Lo sviluppo dell'erisipela si verifica sullo sfondo di una diminuzione delle funzioni protettive naturali dell'organismo. La ragione - gravi comorbidità, stress, fumo, alcolismo.


L'erisipela è un problema dei paesi sviluppati e non si trova praticamente tra la popolazione dell'Africa e dell'Asia meridionale.

L'erisipela si sviluppa più spesso nelle donne con più di 50 anni. In questo caso, la malattia è in grado di colpire qualsiasi persona.

Soprattutto spesso questa patologia si sviluppa sullo sfondo del diabete mellito, dell'HIV, del cancro, con l'uso a lungo termine di glucocorticosteroidi.

sintomi

Dal momento della penetrazione di streptococco nella ferita allo sviluppo dei primi sintomi, passano 5 giorni. L'area interessata del corpo diventa dolorosa. Indipendentemente da dove si trova il problema, la malattia inizia con un forte aumento della temperatura. Il primo giorno, le cifre sono 38 ° C, e i seguenti giorni - 40 ° C. Lo streptococco secerne le tossine, che provoca l'intossicazione del corpo. Questo si manifesta con le seguenti caratteristiche:

  • la debolezza;
  • grave stanchezza;
  • brividi;
  • perdita di appetito;
  • sudorazione;
  • maggiore sensibilità alla luce intensa e suoni acuti.

Solo 12 ore dopo l'aumento della temperatura corporea compaiono i sintomi delle lesioni cutanee, che si manifestano con il rossore. La zona problematica si alza leggermente sopra la superficie. Il più delle volte è limitato a un tipo di rullo, ma se la resistenza del corpo ai batteri è bassa, questo segno è assente.

Altri sintomi dell'erisipela includono gonfiore e dolore della pelle. Insieme al focus dell'infiammazione, si osserva un aumento dei linfonodi. Diventano dolorosi e stretti al tatto.

La foto presentata mostra le differenze tra erisipela complicata e complicata. In quest'ultimo caso, sulla superficie della pelle si formano delle bolle, piene di pus o di liquido, aree con emorragie.

Sulla faccia

L'erisipela sul viso è un evento frequente. Questo perché la pelle di questa parte del corpo è particolarmente sottile e sensibile agli effetti negativi di fattori esterni. Ciò porta ad un aumento di tutti i sintomi spiacevoli della malattia:

  • Se la pelle del viso è colpita, la persona avverte un aumento del dolore durante la masticazione. Ciò è particolarmente sentito quando il problema è localizzato sulle guance, sulla mascella inferiore.
  • Grave edema è osservato su quasi tutta la superficie del viso, e non solo nella zona interessata da streptococco.
  • Sulle aree colpite si manifestano prurito e bruciore.
  • Quando senti il ​​dolore al collo. Questo è un chiaro segno di linfonodi.
  • La temperatura corporea sale a 39-40 ° C e può durare per diversi giorni.
  • A causa della grave intossicazione, una persona si sente debole, nausea, mal di testa.

L'infiammazione del cuoio capelluto e del viso è un potenziale rischio per l'uomo a causa dell'alto rischio di meningite. Pertanto, per prevenire pericolose complicazioni nell'individuare i primi segni di malattia, è necessario consultare un medico.

In piedi

Lo sviluppo dell'erisipela della pelle delle gambe è associato alla non osservanza delle regole di igiene personale. Ciò crea le condizioni ideali per la riproduzione di streptococchi. Pertanto, anche una lieve ferita è sufficiente per l'insorgere dei sintomi di una malattia infettiva:

  • Le aree caratteristiche delle lesioni alle gambe con streptococchi sono i piedi e le gambe, molto raramente le cosce.
  • Si osserva un aumento e la tenerezza dei linfonodi inguinali. Trattengono la diffusione dell'infezione attraverso il corpo.
  • Nella grave linfostasi, l'edema si diffonde rapidamente a tutto l'arto. Per rilevarlo, basta premere la pelle con il dito. Se la fossa dura 8 secondi, il gonfiore è presente.

A differenza del danno alla testa, l'erisipela sulla superficie delle gambe è più facile. Il paziente si sente meglio, il recupero si fa più veloce.

Sulle mani

L'infiammazione della pelle sulla superficie delle mani si verifica raramente. Ciò è dovuto al fatto che in questa parte del corpo la concentrazione di batteri raggiunge raramente indicatori inaccettabili. Molto spesso, l'erisipela è in grado di essere trasmessa da oggetti contaminati che tagliano o forano la pelle.

A rischio di infezione da erisipela, che si manifesta sulla superficie delle mani, sono bambini e tossicodipendenti.

L'infiammazione della pelle è osservata su diverse parti delle mani. Consolidamenti dolorosi compaiono sotto le ascelle, indicando che i linfonodi sono interessati.

diagnostica

Supponiamo che lo sviluppo di volti possa essere basato sull'esame iniziale e sul sondaggio del paziente. In assenza di comorbidità, la diagnosi può essere confermata utilizzando un esame del sangue generale di routine, in cui sono osservate le modifiche nei seguenti parametri:

  • Il rapido aumento di ESR. La normalizzazione degli indicatori si verifica solo dopo 3 settimane dopo il trattamento.
  • Diminuzione del numero dei globuli bianchi. Questo risultato indica la soppressione dell'infezione immunitaria.
  • Ridotto livello dei globuli rossi e dell'emoglobina.

Possibili complicazioni

L'erisipela può essere contagiosa se una persona ha problemi di salute associati. Pertanto, è necessario trattare tempestivamente tutte le patologie identificate.
Aiuterà anche a prevenire lo sviluppo di complicazioni potenzialmente letali:

  • Ascesso. È caratterizzato dall'apparizione di una cavità circondata da tessuto connettivo e piena di pus.
  • Ascesso. Accompagnato dallo sviluppo di un focus purulento, che non ha confini chiari. Porta a maggiori segni di intossicazione.
  • Flebite purulenta. Colpisce le pareti delle vene degli arti, dove l'erisipela è localizzata. Accompagnato da un restringimento del lume del vaso.
  • Complicazione necrotica La pelle muore, che ha un effetto irreversibile.
  • Meningite purulenta A causa della diffusione dell'infezione, si verifica l'infiammazione del rivestimento del cervello, che rappresenta un potenziale pericolo per la vita del paziente.
  • Sepsi. Gli streptococchi e il flusso sanguigno si diffondono in tutto il corpo, causando infiammazioni purulente degli organi vitali. Nel 40% dei casi, la sepsi porta alla morte del paziente.

terapia

Il trattamento dell'erisipela è più spesso effettuato a casa, ma sotto la stretta supervisione di un medico. Il paziente viene posto in ospedale solo con lo sviluppo di complicanze. Ciò si verifica spesso quando c'è un'infiammazione nella zona di crescita dei capelli sulla testa o sulla superficie del viso.

farmaci

È abbastanza facile curare la faccia se si ricorre a una terapia complessa con l'uso di diversi farmaci:

  • Antibiotici. Usato come farmaco principale, senza il quale il recupero è impossibile (Amoxiclav, Ceftriaxone, Sulfalen). La terapia antibatterica dura in media da 10 a 15 giorni.
  • Antistaminici. Spesso, gli streptococchi sulla pelle scatenano reazioni di tipo allergico. Pertanto, l'assunzione di questi farmaci contribuirà in parte a far fronte a infiammazione, prurito e gonfiore (Loratadina, Clemastina, Tavegil).
  • Farmaci anti-infiammatori non steroidei (Nimesil, Ketorolac, Ibuprofen). Aiutare a far fronte al dolore, ridurre la temperatura corporea, alleviare l'infiammazione.
  • Fondi locali sotto forma di unguenti, polveri, soluzioni. Effettua l'anestetico, l'anti-infiammatorio, l'effetto antibatterico. Si raccomanda di usare Furacilina, Dimexide, Enteroseptol, Clorexidina.
  • Nei casi più gravi, i medici prescrivono sulfonamidi, ormoni steroidei, immunomodulatori, enzimi proteolitici.

fisioterapia

Al fine di accelerare il recupero e ridurre le dosi di farmaci aggressivi, viene utilizzata anche la fisioterapia. Le radiazioni ultraviolette, l'elettroforesi, la magnetoterapia, il laser o l'UHF aiutano a migliorare la condizione della pelle e ad alleviare il processo infiammatorio. La terapia fisica è rilevante per la prevenzione di nuovi focolai di erisipela che si osservano in un quarto dei pazienti.

operazione

L'intervento chirurgico viene eseguito solo con lo sviluppo di complicazioni potenzialmente letali - ascessi, flemmoni, necrosi, con la rilevazione della forma bollosa della malattia.

L'operazione non dura a lungo, e molto spesso in anestesia locale. Il medico apre gli ascessi, pulisce i tessuti dal contenuto purulento, seguito da una terapia antibatterica per prevenire l'infiammazione ricorrente.

Trattamento popolare

I metodi tradizionali per il corso non complicato di erisipela non sono meno efficaci della terapia farmacologica. Si raccomanda che tali rimedi vengano combinati con farmaci prescritti da un medico, che produrranno l'effetto migliore.

Per l'erisipela, utilizzare i seguenti farmaci:

  1. Infuso di camomilla e farfara. Le erbe sono mescolate in proporzioni uguali. Un bicchiere di acqua bollente prende un cucchiaio di raccolta cotta. La miscela insiste su un bagno di acqua per 10 minuti, poi si raffredda. L'infusione viene utilizzata per trattare tutte le aree problematiche del corpo.
  2. Unguento dall'olio di rosa canina e succo di Kalanchoe. Gli ingredienti sono mescolati in proporzioni uguali e applicati sulla pelle quando il processo infiammatorio acuto viene eliminato. In questi casi, la superficie è solitamente sfogliata, che può causare una ricaduta della malattia. L'unguento idrata la pelle ed elimina l'irritazione.
  3. Decotto di calendula Un cucchiaio di materie prime vegetali versare 235 ml di acqua bollente. La miscela viene raffreddata e quindi utilizzata per il trattamento di aree infiammate.
  4. Crema naturale con effetto idratante e anti-infiammatorio. Preparato da panna acida fatta in casa e foglie di bardana, che devono essere pre-macinare. La crema risultante viene trattata con tutte le aree problematiche al mattino e alla sera.

Con il giusto approccio al trattamento, l'erisipela va piuttosto rapidamente e non è accompagnata da complicazioni.

Il successo dipende in gran parte dall'immunità del paziente. Pertanto, per evitare ricadute, che si verificano spesso dopo la prima comparsa dell'erisipela, è necessario monitorare attentamente il proprio corpo e condurre uno stile di vita sano.

Sintomi e trattamento dell'erisipia | Come trattare un viso a casa

L'erisipela è una malattia infettiva degli strati superficiali superiori (superficiali) causati da batteri streptococco. La malattia può iniziare con una lesione minore, come un livido, una bruciatura, una ferita o un taglio. Come trattare un viso a casa? Trattamento dei rimedi popolari - uno dei tanti modi efficaci per combattere questa malattia.

Come si manifesta l'erisipela - segni e sintomi della malattia

L'erisipela appare sulla pelle umana con un'infiammazione di colore rosso, che in realtà ha dato questo nome a questa malattia. Molto spesso, i sintomi dell'erisipa si verificano sugli arti, un po 'meno sulla faccia o sul corpo. L'agente eziologico di questa malattia è il virus streptococco, che penetra nel corpo umano attraverso tagli o abrasioni e la malattia può svilupparsi dopo malattie croniche.

Di solito, un'infezione nel corpo inizia a progredire con una difesa del corpo indebolita, quindi i sintomi dell'erisipela si verificano in parallelo con altre malattie. Poiché inizialmente c'è un forte aumento della temperatura a 39-40 C, i sintomi dell'erisipela sono caratterizzati da brividi, mal di testa. Inoltre, si osservano sintomi di erisipela come:

Con un complesso corso di erisipela, si possono osservare delirio e convulsioni. Dopo 12-24 ore, l'arrossamento della pelle inizia a manifestarsi, a gonfiore, a strappare la sensazione dell'area che è stata interessata dall'infezione. Dal momento che i luoghi sono vari, in cui vi è l'erisipela, i suoi sintomi, rispettivamente, anche.

Dopo un po 'di tempo e la complicazione della malattia con la pressione sulla parte interessata c'è dolore, bruciore, prurito, arrossamento. Se non si cura la malattia, successivamente desquamazione e pigmentazione si uniscono ai sintomi dell'erisipela.

Sintomi di diverse forme di erisipela sulla pelle

Forma eritematosa di erisipela

L'area infiammata è accompagnata da dolore, gonfiore e arrossamento. Poiché esiste un sintomo di gonfiore, la tazza sporge leggermente sopra la superficie della pelle sana, ei suoi confini sono chiari e hanno una somiglianza visiva con le lingue della fiamma.

Forma eritematosa-bollosa di erisipela

Si differenzia dalla precedente forma di erisipela da un tale sintomo: dopo 1-3 giorni, le bolle acquose iniziano ad apparire nel sito di rossore. Si prosciugano, scoppiano e di regola, nel luogo della loro esistenza, non ci sono cicatrici dopo la loro completa guarigione. Molto raramente può accadere che possano svilupparsi in piaghe.

Forma eritematosa emorragica di erisipela

Diverso dalla prima forma di sintomi di erisipela di emorragia.

Forma emorragica di bullosa di erisipela

Proprio come con la forma eritematosa-bollosa, si formano delle bolle, l'unica differenza è che sono riempite non con un liquido chiaro, ma con una sostanza sanguinolenta.

Sintomi di erisipela di diversa gravità

Viso delicato

Fluisce con un'espressione ovattata. La temperatura a questa forma di erisipela è fino a 39 ° C, la debolezza e una leggera lesione della pelle.

La forma moderata ha una durata più lunga della malattia e manifestazioni acute di tutti i sintomi dell'erisipela.

Una forma grave di infiammazione, oltre alle manifestazioni acute della malattia, è caratterizzata da uno squilibrio dello stato mentale.

Se il trattamento dell'erisipela dell'infezione primaria era incompleto, così come in presenza di fattori che indeboliscono il corpo (micosi, sinusite, ecc.), Allora è possibile la sua recidiva. Se questo accade nei prossimi 2 anni, e una nuova infiammazione è al posto di quella vecchia, allora questa è una forma ricorrente di erisipela.

Sintomi di complicanze di erisipela

Seguire attentamente le istruzioni del medico per evitare complicazioni di risipola. I sintomi di complicanze dell'erisipela sono di solito di natura locale:

La diagnosi di "erisipela" viene stabilita sulla base di un esame clinico: esame, esame del sangue. Nel sangue della maggior parte dei pazienti, si osserva un aumento della VES.

Erysipela terapia farmacologica

I pazienti sono ospedalizzati solo in casi gravi. Il trattamento dell'erisipela avviene su base ambulatoriale, se il paziente è anziano, con gravi patologie che accompagnano, così come con frequenti manifestazioni di ricadute. Durante il periodo della febbre, i medici raccomandano di bere molto, oltre a farmaci progettati per abbassare la temperatura. Ottimo effetto sul miglioramento della salute con vitamine della malattia. L'area interessata da batteri viene periodicamente trattata con agenti antisettici e fasciata. Il trattamento principale per l'erisipela consiste nell'assumere antibiotici. Il corso del trattamento dura da sette a dieci giorni, se non ci sono complicazioni.

Per il trattamento dell'erisipela a casa e nella fase pre-ospedaliera, gli antibiotici in compresse e capsule sono prescritti per 7-10 giorni: Oletetrina 0,25 g 4-6 volte al giorno, Metaciclina cloridrato 0,3 g 2-3 volte al giorno, Eritromicina o Oleandomicina fosfato in dosi giornaliere fino a 2 g, Bactrim (Biseptol), Sulfaton - 2 compresse 2 volte al giorno, mattina e sera dopo i pasti. Nell'ospedale per il trattamento dell'erisipela, la benzilpenicillina viene iniettata per via intramuscolare. Il trattamento comprende anche farmaci anti-infiammatori non steroidei, ascorutina, un complesso di vitamine.

Il trattamento locale della malattia viene effettuato solo quando è localizzato sugli arti. Le bolle sono incise su uno dei bordi e le bende vengono applicate al sito di infiammazione con la soluzione di Furacilina (1: 5000), cambiandole più volte al giorno. Nella fase acuta dell'erisipela, nel trattamento vengono utilizzate anche le radiazioni ultraviolette e UHF, e dopo che l'infiammazione acuta si è attenuata, vengono applicate medicazioni con vari unguenti. Dopo la normalizzazione della temperatura corporea, i pazienti vengono dimessi dopo 7 giorni e messi a verbale nell'ufficio delle malattie infettive per 3 mesi.

Se si verifica una recidiva, il gruppo di farmaci utilizzati viene modificato, se inizialmente venivano utilizzate penicillinaceae, quindi la Lincomicina è prescritta per il trattamento dell'erisipela e quindi Bitsillin5, il Retarpene viene prescritto da sei mesi a due anni (una volta ogni tre settimane). Dermazina e Bepanten hanno una buona proprietà curativa.

Come trattare il viso con i rimedi popolari a casa?

La malattia dell'erisipela inizia con un significativo aumento della temperatura, quindi non è possibile fare a meno di chiamare il medico, che prescriverà il trattamento. Prima di tutto, prescriverà un ciclo di trattamento di 5-7 giorni con antibiotici (Eritromicina, Penicillina).

Per alleviare il forte prurito, lubrificare l'eritema con l'alcol di canfora, puoi succo di Kalanchoe o piantaggine.

Per il dolore grave aggiungere al succo di Kalanchoe o piantaggine soluzione allo 0,5% di Novocaina o "Dimexid" in un rapporto 1: 1.

Durante l'escrezione del pus, utilizzare le medicazioni marlevo-vaselina con Solcoseryl.

Ricette di rimedi popolari per il trattamento dell'erisipela

In modo che la tazza non ti disturbi, il trattamento con i rimedi popolari è una delle migliori opzioni per aiutare a sbarazzarsi di questa spiacevole malattia. Per voi - alcuni, comprovati negli anni metodi di trattamento dell'erisipela:

In acqua calma (migliore nel lago o ad una velocità) è necessario raccogliere uova di rana in primavera. È steso in uno strato sottile su uno straccio o una garza e asciugato al sole. Il caviale è immerso in acqua bollita e applicato rimedio popolare su un condimento pulito, migliore di lino. Comprime legato al sito di lesioni cutanee. Di solito, per il completo recupero dell'erisipela, è necessario da tre a cinque di tali procedure.

Molto efficace è anche il trattamento di ricotta fatta in casa con erisipela. La cagliata viene applicata sull'arto interessato con uno spesso strato e, quando inizia ad asciugare, è necessario sostituirlo con uno nuovo.

Se prendi le erbe che sono ampiamente utilizzate come agenti terapeutici dalle persone, allora la piantaggine farà fronte meglio alla malattia. Le sue foglie devono essere tritate, cosparse di gesso e legate alla pelle infiammata.

Un buon modo è anche un unguento a base di succo di camomilla e achillea. Prima di tutto, è necessario spremere il succo da queste due piante, quindi mescolare con il burro. La miscela risultante macchia il punto dolente fino a completa guarigione.

Foglie di bardana - un altro rimedio popolare che ti aiuterà a sbarazzarti dell'erisipela. Le foglie a cubetti di bardana vengono scottate con acqua bollente, quindi spalmate con burro o panna acida e legate all'arto interessato.

La farina di segale è anche abbastanza buona per il trattamento dell'erisipela a casa. È necessario setacciare, quindi cospargere il punto dolente e avvolgere la carta. Al piano superiore è necessario legare una benda pulita. Quindi gli impacchi richiedono la sostituzione ogni giorno.

Prendi la soluzione di alcool o olio "Clorofillone" 25 gocce, sciolte in un cucchiaio d'acqua, 3 volte al giorno per 10 giorni.

È anche efficace nel trattamento dell'erisipela del Rotokan, lo usa esternamente per lozioni su aree cutanee problematiche, mescolate a metà con aceto di sidro di mele.

Per il trattamento dell'erisipela a casa, è possibile utilizzare un unguento vegetale. Per preparare, prendere una calendula o camomilla, puoi foglie di Kalanchoe. Riempire qualsiasi delle materie prime vegetali elencate con olio (idealmente oliva) in un rapporto di 1: 1 e mettere in un bagno d'acqua lentamente bollente, cuocere per 2-3 ore. Insistere per 48 ore, filtrare. Lubrificare la ferita risultante 2-4 volte al giorno.

Prova gli strumenti elencati nell'articolo e la tazza non ti causerà mai alcun inconveniente.

Cause e prevenzione dell'erisipela

Spesso, gli streptococchi si trovano sulla superficie della pelle di persone sane, ma se l'integrità della pelle, come dermatite da pannolino, abrasioni, graffi, crepe, graffi, è compromessa, finiscono in un ambiente sano. I siti più comuni di erisipela possono essere le gambe, meno comunemente le braccia, la faccia e il petto. Molto spesso le donne e le persone anziane sono suscettibili all'erisipela.

I fattori di rischio sono:

insufficienza venosa cronica

malattie della pelle fungine. Per i sintomi dell'erisipela, la stagionalità estate-autunno è tipica.

La prevenzione della malattia consiste nel mantenere l'igiene personale, prevenire i microtraumi, trattare le lesioni con antisettici (ad esempio, soluzione alcolica al 5% di iodio, soluzione verde brillante) Inoltre, la prevenzione dell'erisipela prevede il trattamento delle lesioni cutanee fungine, insufficienza linfovena.

Prevenzione dell'erisipela:

Per evitare l'infezione, devi seguire alcune regole:

è necessario rispettare le norme igieniche e sanitarie nei camerini, nelle strutture sanitarie;

trattamento tempestivo delle malattie causate da streptococchi (carie, tonsillite);

se la pelle è danneggiata e la sua integrità è violata, è necessario trattarla con speciali agenti antibatterici.

Come trattare l'erisipela dei piedi a casa

Secondo le statistiche, ogni quarta persona sul pianeta aveva una tazza. La tendenza alla recidiva è osservata in un gran numero di casi: un terzo dei pazienti viene ri-trattato entro sei mesi e in alcuni casi il decorso della malattia non si ferma fino a tre anni.

Cos'è la tazza

L'erisipela della pelle sulle gambe colpisce più spesso l'area inferiore della gamba. L'agente eziologico della patologia è il gruppo streptococco beta-emolitico A. Questo ceppo appartiene alla categoria di microflora condizionatamente patogena, che è presente in piccole quantità sulla superficie della pelle e delle mucose di qualsiasi persona.

Una volta sulla pelle, il microrganismo inizia a interagire attivamente con le cellule alla ricerca di un "gateway" per l'infezione da inserire.

Eventuali abrasioni, tagli, graffi servono come ambiente eccellente per l'introduzione del patogeno negli strati sottocutanei. Se una persona ha una buona immunità, allora lo streptococco non rappresenta un pericolo per la salute.

Nelle persone indebolite, la resistenza insufficiente del corpo genera un effetto patologico attivo di un microrganismo con lo sviluppo di alcuni stati patologici.

L'attività speciale della diffusione dell'erisipela si osserva in estate e in autunno. Essendo introdotto nella pelle, le tossine da streptococco vengono assorbite nelle cellule e causano gonfiore e arrossamento. Quando i casi ripetuti di comparsa di patologia in un unico luogo, indica uno sfondo allergico.

Oltre a una malattia chiamata erisipela, lo streptococco beta-emolitico causa malattie infettive e infiammatorie del tratto respiratorio superiore: mal di gola, laringite, faringite, reumatismi e altre patologie.

Erisipela sulle gambe è spesso associata a patologie vascolari degli arti inferiori, drenaggio linfatico alterato, tromboflebite e vene varicose. Frequenti ricadute di erisipela sulle gambe contribuiscono allo sviluppo di elefantiasi e linfostasi.

Gruppi di rischio

  1. Più della metà delle persone contagiate sono donne che hanno superato i 50 anni. Questa tendenza è nella maggior parte dei casi associata alla lesione delle vene degli arti inferiori. Le vene varicose sono un fattore che contribuisce alla comparsa dell'erisipela sulla gamba.
  2. I bambini possono essere infetti a causa di uno scarso trattamento della ferita ombelicale.
  3. Tra i medici c'è un'opinione secondo cui l'erisipela colpisce spesso le persone con 3 gruppi sanguigni.
  4. Le persone di tutte le età, indebolite dopo frequenti malattie, sono carenti nell'immunità. Lo streptococco, che non incontra resistenza attiva, si moltiplica attivamente, dopo di che si sviluppa la forma attiva della patologia. La microflora patogena provoca la sensibilizzazione dell'organismo, che in risposta inizia a produrre attivamente l'immunoglobulina E, che lega i composti proteici estranei.
  5. Persone che subiscono shock da stress regolari.

Cause di erisipela

Il contagio sulla gamba per gli altri? Sì, è possibile prendere una tazza se lo stato di immunità è triste. Una delle principali cause di infezione è una violazione dell'integrità della pelle sulle gambe sotto forma di abrasioni, graffi, tagli, ferite. Il patogeno penetra nell'epidermide e l'erisipela inizia a svilupparsi attivamente.

Le malattie della pelle pustolosa contribuiscono allo sviluppo del processo patologico: ulcere, bolle, fistole non cicatrizzate, flemmone. All'infezione esistente si unisce l'erisipela, come complicazione della parte interessata del corpo.

infiammazione della foto della gamba

"data-medium-file =" https://i0.wp.com/lechenie-nog.ru/wp-content/uploads/2018/04/1200px-2003-09-17_Goose_bumps.jpg?fit=300%2C200ssl= 1 "data-large-file =" https://i0.wp.com/lechenie-nog.ru/wp-content/uploads/2018/04/1200px-2003-09-17_Goose_bumps.jpg?fit=600%2C400ssl = 1 "data-flat-attr =" yes "class =" wp-image-1223 alignright "src =" https://i0.wp.com/lechenie-nog.ru/wp-content/uploads/2018/04 /1200px-2003-09-17_Goose_bumps.jpg?resize=417%2C278 "alt =" "width =" 417 "height =" 278 "srcset =" https://i0.wp.com/lechenie-nog.ru/ wp-content / uploads / 2018/04 / 1200px-2003-09-17_Goose_bumps.jpg? w = 600ssl = 1 600w, https://i0.wp.com/lechenie-nog.ru/wp-content/uploads/2018 /04/1200px-2003-09-17_Goose_bumps.jpg?resize=300%2C200ssl=1 300w "sizes =" (larghezza massima: 417px) 100vw, 417px "data-recalc-dims =" 1 "/>

Eczema piangente, rash allergico è spesso un ambiente favorevole per lo sviluppo della patologia. Il prurito persistente induce il paziente a pettinare la localizzazione dell'eruzione, dopo di che lo streptococco attivo causa una malattia chiamata erisipela.

L'effetto tossico del patogeno a sua volta agisce come sensibilizzatore, aumentando la produzione di istamina nel sangue, che è la causa dell'allergia. Questa condizione dovrebbe essere trattata e monitorata da un medico.

Lo streptococco emolitico può essere un allergene indipendente, pertanto, a contatto costante per lungo tempo in una persona può sviluppare uno shock anafilattico.

Foci croniche di infezione, che si sviluppano a causa di carie non trattate, tonsille dilatate, presenza di adenoidi, contribuiscono alla comparsa dell'erisipela, anche sulle gambe.

L'esposizione al freddo, che porta all'ipotermia della pelle dei piedi, così come l'esposizione prolungata al sole porta alla comparsa di microtraumi che violano la funzione protettiva della pelle.

La tendenza all'eccitazione, all'irritabilità e alle sensazioni influisce negativamente sul corpo umano, causando un indebolimento del sistema immunitario. Al momento dell'attacco dello stafilococco, i linfociti T non hanno il tempo di affrontare l'infezione e una persona ha una erisipela della pelle.

Alcune malattie sono un ulteriore fattore di rischio:

  • nei pazienti con diabete, c'è il concetto medico di "piede diabetico", che si manifesta in ferite non cicatrizzanti sulla pelle degli arti inferiori;
  • ulcere trofiche derivanti da vene varicose e tromboflebiti;
  • lesioni cutanee fungine alle gambe;
  • fumo e alcolismo;
  • sovrappeso.

Agente causativo di erisipela sulle gambe

Come viene trasmessa l'infezione? L'erisipela infettiva causa l'eritema: lo streptococco. Il batterio sferico è diffuso, resistente alle influenze ambientali, diventa inattivo a temperature superiori a 45 gradi.

Gli streptococchi vengono trasmessi per contatto con mani sporche, oggetti domestici e igiene personale. In piccole quantità, il batterio non ha effetti patologici.

Quando le disfunzioni del sistema immunitario, la reazione infiammatoria inizia, con normali indicatori di salute, la persona diventa un vettore di streptococco. Il microrganismo vive sulla pelle, non rappresenta una minaccia, ma solo fino al momento in cui una persona ha un buono stato di immunità.

Danno causato a una persona da streptococco:

  • distrugge la struttura della cellula umana;
  • fa in modo che gli ormoni della tiroide e della ghiandola del timo sintetizzino un gran numero di citochine, con conseguente infiammazione;
  • combatte attivamente gli anticorpi contro lo streptococco, il cui numero diminuisce e gli streptococchi si moltiplicano attivamente causando patologie;
  • dilata i vasi sanguigni e riduce la permeabilità, che porta alla comparsa di aree edematose nel fuoco infiammatorio;
  • sopprime l'attività del sistema immunitario, riducendo il numero di anticorpi in grado di prevenire lo sviluppo della patologia.

Sintomi di erisipela

L'erisipela sulle gambe ha un esordio acuto con sintomi gravemente espressi. Il patogeno provoca non solo l'infiammazione locale, l'intero corpo soffre della malattia.

Manifestazione dell'erisipela nelle gambe:

  1. La malattia inizia con un netto deterioramento del corpo con segni di intossicazione e disturbi dispeptici. Un forte aumento della temperatura corporea a 40 gradi, causando brividi e scuotimento di tutto il corpo. Tali valori di ipertermia si sviluppano a causa delle proprietà pirogeniche dello streptococco. In casi complicati, il paziente può avere stati convulsi e annebbiamento della coscienza. La condizione febbrile persiste per un massimo di 10 giorni.
  2. Entro 20 ore dopo l'inizio dell'infiammazione, una macchia di colore uniforme rosso appare sulla zona danneggiata della pelle del piede. Questa reazione è associata a capillari dilatati sotto l'influenza di tossine stafilococciche. L'iperemia dura fino a 2 settimane, dopo di che l'esfoliazione attiva dello strato superiore dell'epidermide inizia nel sito della lesione, che ha subito necrosi durante l'interazione con le tossine.
  3. Un ispessimento del cuscino appare al posto della pelle rossa e infiammata della parte inferiore della gamba. L'elevazione esterna sopra la pelle sana è dolorosa e calda al tatto. Chiari segni di infiammazione confermano la più alta prevalenza dell'agente patogeno in quest'area della pelle.
  4. Il rossore risultante sta rapidamente aumentando di dimensioni, può coprire fino a metà della superficie della tibia. Tale attività è associata alla capacità dello streptococco di penetrare rapidamente nelle cellule sane, causando la loro irritazione.
  5. L'eritema sulla gamba non ha confini chiari, i bordi del rossore sono irregolari, in apparenza assomigliano al contorno di una mappa geografica.
  6. La sensazione di intenso dolore al sito di eritema è uno dei sintomi classici della risposta infiammatoria. La reazione dolorosa aumenta con la palpazione, causando sofferenza al paziente.
  7. Il gonfiore della pelle di varia intensità si verifica a causa dell'infiammazione e della debolezza delle pareti dei capillari, che consentono il passaggio di una grande quantità di liquido linfatico.
  8. I linfonodi ingrossati sono la prova diretta della presenza di una reazione patologica. I nodi possono crescere in modo significativo, diventare dolorosi quando vengono pressati.
  9. L'eritema formato può essere infiammato in modo uniforme, ma spesso nella sede del centro di infiammazione si sviluppano stati complicati:
    • rottura capillare con formazione di piccole emorragie;
    • vesciche piene di essudato chiaro;
    • piccole vescicole con sangue o contenuti purulenti.

diagnostica

Quale medico tratta l'erisipela del piede? Quando compaiono i primi sintomi, per differenziare l'erisipela, è necessario consultare un dermatologo competente. All'esame, il medico ti consiglierà di contattare uno specialista in malattie infettive se questo richiede le condizioni del paziente.

La diagnosi inizia con una storia e un esame visivo del paziente. Il medico con l'aiuto di domande scopre i sintomi, le possibili cause dell'erisipela sulla gamba.

Il secondo stadio è un esame delle lesioni esterne della pelle: la struttura e l'estensione dell'eritema, la presenza di un'infezione associata, l'aumento dei grandi linfonodi nell'area dell'inguine.

Un esame del sangue è assegnato da un metodo di test di laboratorio. Quali indicatori dello studio indicano la presenza di erisipela:

  • Gli indicatori ESR saranno significativamente aumentati, indicando un processo infiammatorio;
  • i neutrofili mostrano la presenza di una reazione allergica, quindi, con valori elevati di quest'ultimo, il medico determina la sensibilizzazione del corpo.

Per determinare l'antibiotico che sarà efficace per questo tipo di infezione, viene effettuato l'esame batteriologico della pelle.

La determinazione della sensibilità viene determinata in condizioni di laboratorio in laboratorio mediante semina. Particelle di pelle per lo studio prelevate direttamente dalle aree interessate.

Forme di erisipela sulle gambe

In apparenza si distinguono manifestazioni infettive esterne:

  1. La forma eritematosa si presenta sotto forma di arrossamento non complicato.
  2. Eritematoso ed emorragico - sul rossore ci sono numerose emorragie sotto forma di punti.
  3. La forma eritematosa-bollosa è accompagnata dall'apparizione di bolle da una pelle stratificata sulla superficie iperemica. Tale sintomo si verifica il 3 ° giorno della malattia, dopo qualche tempo le vescicole sono riempite con un liquido chiaro.
  4. Bullosa emorragico - le vesciche formate sono piene di sangue posseduto.
  5. La forma gangrenosa prende il nome a causa delle macchie necrotiche della pelle delle gambe dopo l'erisipela.

Ci sono tre gradi di erisipela sulla gamba:

  • Luce - eritema di piccole dimensioni, ipertermia entro 38,5 ° C.
  • Media: una lesione occupa una grande porzione della gamba, potrebbe esserci la formazione di diverse lesioni. La temperatura corporea sale non più di 5 giorni a un segno di quaranta gradi.
  • Grave - un enorme eritema si riempie di bolle di sangue, vi è un alto grado di iperemia fino a 10 giorni. È probabile che il paziente abbia crampi, sindrome meningea.

Dopo che il periodo acuto si è calmato, la pelle infetta guarisce, rimanendo dolorosa e vulnerabile. Tali siti per lungo tempo rimangono sensibili all'infezione da streptococco, che porta alla re-infezione. Forma ricorrente di complicazioni pericolose dovute agli effetti regolari dello streptococco sul corpo.

Uno dei più pericolosi è considerato una forma errante di erisipela. Per diversi giorni, lo stafilococco infetta tessuto sano in diverse parti dell'arto inferiore. Mentre un'area è in via di guarigione, l'eritema appare su un altro.

Questo tipo di infezione è particolarmente pericoloso per i neonati che potrebbero morire per l'erisipela.

Trattamento di erisipela dei piedi

Nonostante la gravità della malattia infettiva, il trattamento dell'erisipela viene eseguito con successo a casa. I medici riconoscono il fatto che i guaritori tradizionali possono curare l'erisipela con metodi popolari, ma con la riserva che solo una lieve manifestazione di patologia.

Nessuna cospirazione sostituirà gli antibiotici con il loro effetto antibatterico nell'erisipela della gamba.

Dopo la diagnosi, il medico prescrive individualmente un trattamento completo. Per il trattamento dell'erisipela, gli interventi possono essere suddivisi in procedure locali e terapia generale.

Trattamento farmacologico generale

  • Gli antibiotici sono il trattamento principale per l'erisipela. Un farmaco specifico deve essere prescritto dal medico curante dopo uno studio sulla sensibilità dello streptococco a un tipo specifico di antibiotico. Ad oggi, antibiotici tipo penicillina, cloramfenicolo, tetraciclina, ceftriaxone ed erisipela non hanno perso la loro efficacia.
  • I farmaci antiallergici rimuovono le manifestazioni di allergie, aiutano a stabilizzare la condizione generale. Sovrastin, Tavegil, Loratadin sono prescritti pillole o iniezioni, a seconda del tipo di manifestazione di sensibilizzazione dell'organismo.
  • I farmaci sulfanamide potenziano l'azione degli antibiotici, vengono presi in parallelo per migliorare il trattamento dell'erisipela sulla gamba con antibiotici.
  • I farmaci glucocorticoidi sono necessari per lo sviluppo della linfostasi, hanno anche un buon effetto antistaminico, ma è indesiderabile utilizzarli senza prescrivere un medico.
  • Biostimolanti e immunomodulatori migliorano la funzione del sistema immunitario, aumentando la resistenza del corpo alle infezioni.
  • Complesso multivitaminico, rafforzando e mantenendo le condizioni generali del corpo.
  • Le preparazioni di timo aumentano la sintesi dei linfociti T, migliorando la funzione del sistema immunitario.

Tutti i punti di cui sopra possono essere utilizzati come trattamento per l'erisipela sulla gamba a casa, se il medico ha ricevuto l'autorizzazione appropriata per la terapia ambulatoriale. I casi difficili devono essere trattati in un ospedale.

Trattamento locale dell'erisipela a casa

Oltre alla normalizzazione della condizione generale, l'erisipela del piede viene trattata medicamente, per via topica, che contribuisce alla rapida guarigione della pelle delle gambe. La condizione sotto-trattata del sito della lesione porterà successivamente a una ricaduta.

Quali procedure possono essere fatte a casa:

  1. Lozioni con dimexidum rimuovono efficacemente l'infiammazione, allevia il dolore, hanno azione antibatterica. Il trattamento consiste nel bagnare la garza in una soluzione al 50% di Dimexide e applicarla sulla zona interessata. Le applicazioni vengono eseguite 2 volte al giorno per 2 ore e la dimensione del tovagliolo deve essere significativamente superiore al sito di lesione.
  1. Per il trattamento dell'erisipela sulla gamba a casa, è possibile preparare la polvere da enteroseptol. Le compresse devono schiacciare in un mortaio e applicare sulla pelle asciutta e pulita. La polvere non solo previene l'ulteriore diffusione dell'infezione, ma previene anche l'aggiunta di infezioni.
  2. È possibile trattare l'erisipela sulla gamba con impacchi con furatsilinom. In una soluzione preparata da poco di furatsilina hanno bisogno di inumidire un panno di garza e metterlo sull'area di eritema per 3 ore. La furacilina penetra in profondità negli strati cutanei, distruggendo l'infezione.
  3. L'aerosol di ossitosclosolo è prescritto dai medici per creare una barriera contro l'infezione. Il farmaco viene spruzzato sull'area dell'eritema, tenendo lo spray ad una distanza di 20 cm dalla pelle.
  4. È vietato l'uso di pomata di ittiolo o linimento Vishnevsky per l'erisipela delle gambe. L'unguento per l'erisipela del piede contribuisce a un ulteriore ammollo della superficie interessata e ritarda il processo di recupero. È più opportuno applicare l'unguento per l'erisipela sul piede in condizioni non complicate basate su antibiotici.

Oltre ai metodi di trattamento domiciliare, è bene aggiungere procedure fisioterapeutiche, alcune delle quali possono essere fatte a casa se si acquista l'attrezzatura medica appropriata:

  • irradiazione ultravioletta con l'aiuto di UFK-01 "Sun";
  • terapia a infrarossi;
  • terapia magnetica.

Per eseguire elettroforesi e impacchi di paraffina dovrà iscriversi nella sala di fisioterapia. La conformità con il trattamento e le raccomandazioni del medico fornisce una prognosi eccellente per il recupero.

Come non avere una tazza

Per prevenire l'infezione, è necessario seguire semplici regole: igiene personale, buona nutrizione, indurimento regolare e assunzione di vitamine rinforzate. Con l'aspetto di microtraumi o pustole della pelle delle gambe, trattamento antisettico tempestivo e trattamento delle ferite.

L'erisipela dei piedi è un problema comune. L'erisipela del piede è contagiosa? Lo streptococco in piccole quantità è presente sugli oggetti circostanti, purché una persona abbia una forte immunità, non è minacciata di infezione.

Pertanto, il trattamento tempestivo di carie, tonsillite cronica, adenoidi ridurrà significativamente il rischio di sviluppare un'erisipela infettiva.

Un'Altra Pubblicazione Sulle Allergie

Trattamento domestico Hydradenitis

Con l'idrolenite, le ghiandole sudoripare si infiammano. Il processo patologico è eccitato da Staphylococcus aureus. Sotto la pelle si accumula una grande quantità di pus, ed è semplicemente impossibile vivere normalmente a causa del costante dolore acuto.


Come ungere un callo scoppiato per una rapida guarigione?

Callus - formazione della pelle, che è una bolla con un liquido, derivante da attrito meccanico. La causa della sua insorgenza sulle gambe può essere scarpe strette.


Acne sui fianchi e glutei negli uomini cause e trattamento

L'acne sulle cosce o sulle natiche negli uomini può apparire per ragioni completamente diverse, che possono essere diagnosticate con complicazioni passando alcuni test al medico: se l'acne in tali luoghi è rappresentata in piccole quantità di acne piccola fino a circa 10 pezzi, allora puoi farcela a casa.


Unguento solforico è semplice: istruzioni per l'uso

L'unguento solforico è una droga ben nota e ampiamente utilizzata in farmacologia. Questa è una preparazione universale, che non solo allevia l'infiammazione, ma guarisce, disinfetta e guarisce la pelle.