Viso eritematoso sul viso: cos'è e come appare?

A proposito di una malattia come l'erisipela, era conosciuta nell'antichità. Colpisce diversi segmenti della popolazione, indipendentemente dalle condizioni climatiche di residenza. È una delle malattie più comuni, anche se non è molto alta infettiva.

La pelle sana non è solo l'aspetto, ma può anche parlare di molti problemi dell'interlocutore. I difetti estetici si presentano solitamente come conseguenza dell'infezione con l'agente patogeno streptococcal. Spesso la faccia sul viso è ben curabile, ma ha un effetto negativo sul benessere psicologico del paziente.

Cos'è una tazza?

Una malattia della pelle che è contagiosa è chiamata erisipela. Provoca la malattia da streptococco.

Gli streptococchi causano una malattia infettiva - streptoderma. Qui puoi leggere il trattamento dello streptoderma negli adulti.

L'infezione penetra nella pelle ferita:

A volte ci sono casi di infezione in modo endogeno:

  • goccioline trasportate per via aerea;
  • attraverso oggetti infetti;
  • cibo.

In questo caso, la diffusione dello streptococco passa attraverso il sistema linfatico umano.

Fattori provocatori

Per provocare lo sviluppo dell'erisipela sul viso può:

  • carichi di stress;
  • lavoro eccessivo a lungo termine;
  • aumento del carico atletico;
  • cali improvvisi di temperatura;
  • difetti della pelle meccanici;
  • abbronzatura.

Uno dei motivi incondizionati potrebbe essere:

  1. Immunità ridotta.
  2. Malattie somatiche croniche.
  3. Nutrizione sbilanciata.
  4. Abuso di alcol
  5. Infezione da streptococco

La crema è particolarmente efficace per combattere tutti i tipi di lesioni fungine sulla pelle e sulle unghie.

Elimina non solo i dermatofiti patogeni, i patogeni delle epidermicosi e la tricomicosi, ma ripristina anche le funzioni protettive della pelle. Elimina efficacemente prurito, desquamazione e irritazione dalla prima applicazione.

Che aspetto ha la faccia?

La malattia "erisipela" sul viso è spesso espressa attraverso segni visivi:

  1. Violazione del flusso linfatico, come lo streptococco colpisce i vasi linfatici.
  2. Le crepe appaiono.
  3. Indolenzimento delle aree infiammate.
  4. Appare una macchia rossa che si eleva al di sopra del livello della pelle.
  5. L'erisipela sul viso ha sempre confini chiaramente definiti.
  6. Dopo un po ', la macchia cresce e diventa calda.
  7. Vesciche ed emorragie possono verificarsi in fasi avanzate.

Quando l'erisipela si trova nell'area facciale, il processo infiammatorio può diffondersi in aree:

  • le orecchie;
  • il naso;
  • buco all'orecchio;
  • bocca;
  • guance;
  • raramente si trova sotto il cuoio capelluto.

In un altro articolo, puoi vedere come appare l'erisipela sulla gamba.

Per determinare i sintomi visivi dell'erisipela, utilizzare il materiale fotografico fornito.

Statistiche scioccanti - hanno rilevato che oltre il 74% delle malattie della pelle - un segno di infezione da parassiti (Ascaris, Lyamblia, Toksokara). I vermi causano enormi danni al corpo e il nostro sistema immunitario è il primo a soffrire, il che deve proteggere il corpo da varie malattie. E. Malysheva ha condiviso un segreto su come liberarsene rapidamente e pulire la loro pelle è sufficiente. Leggi di più »

sintomi

Le manifestazioni sintomatiche iniziali di erisipela sono:

  • mal di testa e debolezza generale;
  • aumento della temperatura fino a 40 gradi;
  • articolazioni doloranti, parte bassa della schiena, muscoli;
  • sensazione di bruciore;
  • prurito;
  • impulso emetico;
  • gonfiore nell'area del danno;
  • tachicardia.

In condizioni di evento grave si osservano:

Forme di erisipela

Esistono diverse classificazioni di erisipela.

Secondo la molteplicità di occorrenza della specie:

  1. Primaria. La malattia del paziente è stata diagnosticata per la prima volta. Il più delle volte colpisce l'area del viso.
  2. Erisipela ripetuta. Si alza di nuovo, la localizzazione può essere variata.
  3. Ricorrente. La manifestazione della malattia può essere precoce e tardiva. Localizza sia in nuove zone che si incontrano in luoghi vecchi.

Secondo il grado di dispersione, l'erisipela è divisa in fasi come:

  1. Palcoscenico facile È a breve termine, il suo sviluppo richiede da 1 a 3 giorni. Caratterizzato da:
    • alta temperatura corporea;
    • intossicazione moderata;
    • lesioni cutanee eritematose.
  2. Medio pesante. Procede anche abbastanza rapidamente, il flusso di un tale stadio richiede fino a 5 giorni. espresso:
    • alti numeri di temperatura corporea;
    • debolezza generale;
    • forte mal di testa;
    • ha grandi aree di infiammazione.
  3. Pesante. Il palcoscenico più lungo dell'erisipela sul viso. Spesso questo stadio è complicato da lesioni infettive:
    • sepsi;
    • la polmonite;
    • shock tossico contagioso.

Esistono anche diverse forme di erisipela per manifestazione locale:

  1. Erisipela eritematosa. In questa forma di erisipela si osservano i sintomi: l'area interessata presenta arrossamento, si osserva edema e l'area interessata è dolorosa. Visivamente, questo modulo può essere distinto:
    • Ha un colore brillante.
    • Cancella i contorni.
    • L'infiammazione può accumularsi e salire sopra la pelle.
    • I bordi assumono una forma irregolare.
    • Appare desquamazione della pelle.
  2. Erisipela eritematoso-bollosa. Questa forma ha segni sintomatici simili. Tuttavia, dopo 3 giorni, si osservano i sintomi:
    • c'è un distacco dello strato superiore della pelle;
    • si formano bolle con contenuti trasparenti;
    • dopo che le formazioni sono scoppiate, appare una formazione corticale marrone;
    • nell'area delle vescicole precedenti si osserva l'erosione che, senza trattamento, si sviluppa in ulcere trofiche;
    • ci sono fenomeni di intossicazione e linfoadenite.
  3. Erisipela eritematosa ed emorragica. Questa forma di erisipela è espressa attraverso emorragie nell'area del processo infiammatorio. Segni sintomatici completati da:
    • emorragia;
    • durata fino a due settimane;
    • febbre;
    • possibile sviluppo di lesioni necrotiche sulla pelle.
  4. Erisipela emorragica di Bullosa. Una caratteristica distintiva di questa forma di erisipela e eritematoso-bollosa nella formazione di filler insanguinato all'interno delle bolle. Appartiene alle forme più gravi di erisipela. Le manifestazioni sintomatiche sono:
    • lesione vascolare;
    • all'interno del contenuto emorragico sieroso delle bolle;
    • dopo l'apertura dell'erosione delle bolle è possibile;
    • le bolle possono lasciare cicatrici.

C'è una classificazione di erisipela e processi infiammatori e il posizionamento di forme di manifestazioni locali:

  1. Localizzata. Il centro di distribuzione non si estende oltre i limiti di una zona. Ad esempio: viso, gambe o schiena.
  2. Common. L'erisipela è osservata in più punti contemporaneamente.
  3. Migrans. In un punto il processo patologico può attenuarsi, mentre nell'altro c'è un aumento dello sviluppo dell'infiammazione.
  4. Metastatico. Le aree patologiche possono essere molto distanti.

Non riesci a gestire il fungo?

Il fungo delle unghie, come tutte le altre malattie fungine, è contagioso. La malattia può verificarsi anche in coloro che conducono uno stile di vita sano.

Quando i primi sintomi del fungo del chiodo dovrebbero iniziare immediatamente il trattamento. Se inizi la malattia, l'unghia esfolia, cambia colore, forma, si sbriciola e si ispessisce notevolmente.

In questi casi, i nostri lettori raccomandano l'uso dell'agente antifungino Varang.

Ha le seguenti proprietà:

  • Penetra liberamente sotto l'unghia e tra gli spazi
  • Ha un effetto antibatterico. Allevia il prurito e l'infiammazione in 1 applicazione
  • Rimuove le crepe e il prurito tra le dita a causa della propoli
  • Distrugge le spore a causa di pollame di alcaloidi
  • I baffi d'oro ripristinano le unghie sane

trattamento

Quando si osservano complicazioni da erisipela:

  • reumatismi;
  • sepsi;
  • giada;
  • miocardite;
  • ascessi;
  • elefantiasi degli arti.

Pertanto, è necessaria una diagnosi tempestiva e il trattamento di questa lesione della pelle.

I criteri diagnostici per il rilevamento dell'erisipela sono:

  1. Insorgenza acuta della malattia.
  2. La gravità dell'intossicazione sintomatica.
  3. Per lo più si diffonde l'erisipela in faccia, almeno - arti.
  4. Forse lo sviluppo della linfoadenite locale.
  5. Lo sviluppo dell'eritema.
  6. L'assenza di dolore nella lesione nei periodi di riposo.

Molto spesso, l'erisipela ha manifestazioni sintomatiche simili con:

  • ascessi;
  • flemmone;
  • eritema nodoso;
  • eczema;
  • dell'herpes zoster;
  • tromboflebite.

Trattamento farmacologico

L'agente eziologico dell'erisipela è lo streptococco emolitico.

Per combattere l'infezione, si usano farmaci antibatterici di vari gruppi:

Prescrivere farmaci come:

  • oleandomicina;
  • eritromicina;
  • ampicillina triidrato;
  • clindamicina.

Varie combinazioni di forme di dosaggio possono essere somministrate.

L'effetto terapeutico è espresso come segue:

  • la temperatura corporea diminuisce;
  • le aree infiammatorie diventano pallide;
  • la pulizia della pelle si verifica dopo 3 giorni.

Anche prescritti farmaci effetti locali:

  • polveri come enteroseptolo;
  • unguento da compresse compresse frantumate;
  • eritromicina pomata.

Vengono anche attribuiti farmaci antistaminici e farmaci non steroidei.

Con forme gravi sono possibili:

  • trasfusione di sangue;
  • somministrazione di gamma placentare gamma;
  • complessi vitaminici;
  • biostimolanti: levamisolo, metiluracile, pentossile.

fisioterapia

Queste manipolazioni includono:

  • Esposizione ai raggi UV, che ha un effetto antibatterico;
  • elettroforesi farmacologica;
  • Terapia UHF, uso sulle aree interessate dalle onde elettromagnetiche. È anche usato per sbarazzarsi di bolle sul corpo. Qui troverai più in dettaglio la risposta alla domanda circa le cause, il trattamento e le foto.
  • Terapia a microonde, trattamento della zona con frequenze elettromagnetiche.

Trattamento chirurgico

Nel trattamento di forme bollose, l'uso di antisettici locali non ha l'effetto desiderato, ma può solo aumentare l'essudazione e inibire il processo di guarigione.

Con una malattia in via di sviluppo, un buon effetto è dato da:

  • criochirurgia;
  • trattamento al quarzo;
  • terapia laser.

prevenzione

A fini preventivi, è meglio seguire alcune regole:

  • trattare tempestivamente tutte le condizioni dolorose della pelle;
  • seguire le regole dell'igiene personale, specialmente dopo aver visitato luoghi affollati;
  • evitare che gli agenti patogeni finiscano in piccoli graffi o ferite;
  • gestire tutte le violazioni dell'integrità della pelle.
  • trattamento tempestivo delle lesioni fungine della pelle e dell'insufficienza linfovena.

Storie dei nostri lettori!
"La crema usata nel complesso trattamento del fungo delle unghie e dei piedi, il prurito estenuante era scomparso e si è fermato per non infastidire affatto, è facilmente sfregato sulle dita dei piedi.La cosa principale è che la pelle dovrebbe essere asciutta.

Dopo un mese di applicazione, le unghie sono diventate più chiare, il colore giallo è scomparso e la stratificazione già iniziata è passata. Sono molto soddisfatto del risultato. Il fungo non c'era. "

conclusione

L'erisipela è una malattia piuttosto grave. È molto difficile e minaccia il paziente con gravi complicazioni.

L'erisipela più suscettibile:

  1. Rappresentanti maschili.
  2. Età di 50 anni.
  3. Le persone inclini a lesioni professionali della pelle.

Secondo le statistiche, all'inizio del XX secolo, ogni secondo bambino infetto da erisipela è morto. Oggi questa malattia è meno comune, ma non è meno pericolosa.

Che cosa è un'erisipa pericolosa del viso e come eliminarla rapidamente ed efficacemente?

L'erisipela è un'infezione comune causata da streptococco beta-emolitico. I suoi sintomi sono molto evidenti a occhio nudo, perché la maggior parte delle volte la pelle è sotto la pistola di microrganismi patogeni. L'erisipela del viso appare particolarmente poco attraente quando l'epidermide viene coperta prima con macchie rosse e poi con vesciche con contenuto purulento. La malattia richiede un trattamento immediato, altrimenti le conseguenze possono essere le più deplorevoli.

motivi

Erisipela del viso provoca lo streptococco beta-emolitico. Con una ridotta immunità, lo stafilococco può unirsi all'infezione streptococcica. In questo caso, la malattia sarà più grave a causa di complicanze purulente. Ci sono cause di questa infezione, che includono:

  • varie malattie: fungo della pelle, obesità, diabete, insufficienza venosa;
  • lesioni frequenti dell'epidermide sul viso;
  • intasamento permanente dei pori, pelle sporca;
  • ipotermia o surriscaldamento del corpo;
  • immunità ridotta;
  • carenze vitaminiche;
  • infezioni croniche sotto forma di tonsillite, carie dentale, otite, ecc.);
  • inosservanza delle norme igieniche.

Il gruppo di rischio comprende le donne anziane, in gravidanza e in allattamento, le persone con malattie croniche. Dopo la penetrazione nella pelle, il patogeno provoca un'intensa riproduzione di microrganismi e il rilascio di tossine che entrano nel sangue. Dopo di ciò, si deposita nei linfonodi. Lì, viene distrutto dalle difese naturali del corpo o dai farmaci antibatterici.

L'immunità non si sviluppa dopo il recupero. Al contrario: ora la recidiva dell'erisipela verrà diagnosticata più spesso. In dermatologia, ci sono diversi tipi di questa malattia.

Nome dell'origine Erisipela dalla parola "mug" - l'originale origine russa. La malattia è così chiamata a causa dell'eccessivo rossore e gonfiore - i suoi sintomi principali.

L'erisipela del volto può manifestarsi in modo diverso. A seconda delle caratteristiche della malattia, ci sono diverse classificazioni.

Dalla natura delle lesioni

  1. Eritematoso-bolloso.
  2. Eritematosa.
  3. Bullosa emorragica.
  4. Eritematoso ed emorragico.

Dalla gravità

Per prevalenza

  1. Localizzata.
  2. Common.
  3. Vagando (migrando, strisciando).
  4. Metastatico.

Dalla molteplicità del flusso

  1. Primaria.
  2. Secondario (ripetuto).
  3. Ricorrente.

Ognuna di queste forme di erisipela del volto è caratterizzata dalle proprie caratteristiche del corso. Ciò significa che il quadro clinico della malattia e il suo trattamento saranno diversi per ciascun tipo. Questo viene preso in considerazione dai dermatologi quando si effettua una diagnosi e si prescrive un corso terapeutico.

sintomi

Il periodo di incubazione dell'erisipela è piuttosto breve. I primi sintomi dopo l'infezione compaiono dopo poche ore. Meno spesso ci vogliono diversi giorni. Il quadro clinico è il seguente insieme di caratteristiche:

  • un improvviso aumento della temperatura a 39-40 ° C, che persisterà per tutto il corso del trattamento per 10 giorni;
  • mal di testa;
  • la debolezza;
  • dolore muscolare;
  • nausea, vomito;
  • rapido allargamento dei linfonodi, prima di tutto - più vicino alla zona interessata;
  • prurito, bruciore;
  • durante il giorno - dolore al sito di lesioni, febbre, grave rossore, gonfiore;
  • quando sentire la faccia in questo posto è caldo, doloroso;
  • forte gonfiore;
  • qualche volta le bolle si formano con contenuti trasparenti, purulenti o sanguinosi;
  • in rari casi, si formano piccole emorragie puntiformi, simili a lividi;
  • il più delle volte l'erisipela appare vicino al naso, nella forma di una farfalla sulle guance, vicino agli angoli della bocca, nella zona del canale uditivo esterno.

Non appena sono comparsi i primi dubbi sui sintomi, e non se si tratti di erisipela del viso, è meglio essere sicuri e visitare un dermatologo. Dopo aver svolto attività diagnostiche, farà una diagnosi accurata e prescriverà farmaci per il trattamento.

Secondo le statistiche. Erisipela del viso è diagnosticata ovunque, 20 casi ogni 10.000 persone si verificano ogni anno. Il picco cade in estate e in autunno.

diagnostica

La difficoltà di diagnosticare questa malattia sta nel fatto che l'erisipela della pelle del viso nel suo quadro clinico iniziale ricorda altre malattie della pelle (erisipeloide, antrace, ascessi, flemmon, panaritium, flebiti, tromboflebiti, ecc.). Per chiarire la diagnosi, il medico svolge le seguenti attività.

  1. Sondaggio.
  2. Ispezione.
  3. Emocromo completo: l'erisipela si mostrerà diminuendo il numero di linfociti T, aumentando il SOY, aumentando il numero di neutrofili.
  4. L'esame batteriologico aiuta a determinare l'agente patogeno e la sua sensibilità agli antibiotici. Questo ti permette di scegliere il trattamento più efficace dell'erisipela del viso.

La maggior parte dei medici ritiene che i metodi diagnostici di laboratorio per questa infezione non siano significativi. La diagnosi di "erisipela del viso" è spesso formulata sulla base dei sintomi caratteristici sopra elencati. In un modo o nell'altro, ma dopo tutta la ricerca, il trattamento tanto atteso sarà finalmente prescritto.

trattamento

Il trattamento principale per l'erisipela della pelle è finalizzato alla disinfezione dell'epidermide al fine di evitare l'ulteriore diffusione dell'infezione e la distruzione del microrganismo patogeno. Può essere medico, ma integrato con la medicina tradizionale (ovviamente solo con il permesso del medico).

farmaci

Il trattamento farmacologico dell'erisipela sul viso di solito si riduce a prescrivere i seguenti farmaci e procedure.

  • Farmaci antibatterici (antibiotici)

Sono prescritti per il trattamento domiciliare: eritromicina, azitromicina, doxiciclina, ciprofloxacina. In ospedale, il trattamento antibiotico prevede la somministrazione intramuscolare di penicillina e cefalosporine. Il trattamento dell'erisipela del viso con antibiotici dura in genere 7-10 giorni. Se la condizione generale del paziente è migliorata, viene dimesso.

  • Farmaci anti-infiammatori

Nominato con pronunciato gonfiore del viso e forte dolore della pelle. Questo è butadiene e chlotazolo. Il corso del trattamento è in media 15 giorni. In caso di intossicazione, il cloruro di sodio (la sua soluzione isotonica), il gemodez, la soluzione di glucosio in una combinazione armoniosa e di successo con farmaci antinfiammatori e diuretici vengono somministrati per via endovenosa.

  • Preparazioni topiche

Nominato solo se le vesciche si formano sul viso durante l'erisipela. Questo di solito è una benda con furatsilinom o rivanol. A emorragie locali è consigliato fare domande con dibunol.

  • Metodi fisioterapeutici

Il medico può dirigere verso l'irradiazione ultravioletta della pelle del viso. Ozocerite, cera di paraffina, pomata di naftalan, cloruro di calcio, elettroforesi di lidasi sono prescritti come misure ausiliarie.

L'erisipela del viso è una malattia molto pericolosa con uno specifico meccanismo di sviluppo. In caso di trattamento in ritardo o la sua assenza, può essere fatale. Quindi l'uso di ricette popolari è possibile solo con il permesso del medico.

Rimedi popolari

Il trattamento con i rimedi popolari è molto popolare: le erbe possono effettivamente alleviare la condizione di un paziente con erisipela del viso. Ma non possono combattere il patogeno stesso in modo efficace come gli antibiotici, per esempio. Ma possono ferire. Pertanto, è necessario trattarli con grande cura e applicare - solo con il permesso del medico in aggiunta alla terapia principale.

  1. Brodo da un prugnolo, una coda di cavallo, una calendula, un'ortica, un dente di leone, una corteccia di una quercia, una mora per il lavaggio dei centri di sconfitta.
  2. Una miscela di foglie di salvia e gesso per bende.
  3. Appliques di foglia di bardana fresca e panna acida.
  4. Una miscela di fiori di camomilla, foglie di farfara e miele per il trattamento dell'erisipa del naso.
  5. Foglie di piantaggine in tandem con miele.
  6. Unguento di olio di achillea e burro (necessariamente non salato).

Anche se un paziente con un'infiammazione erysipelatous del viso non è posto in ospedale, avrà un trattamento lungo e piuttosto complicato a casa con l'aiuto di farmaci prescritti dal medico. Se tutte le prescrizioni sono soddisfatte e prese in considerazione, le previsioni sono le più favorevoli: dopo 14-15 giorni si verifica il recupero. Se la terapia è stata troppo tardi, le complicazioni di salute non possono essere evitate.

Conseguenze pericolose

Hai bisogno di sapere cos'è l'erisipela pericolosa del viso. Le complicanze possono influire negativamente sulla salute. Tra gli effetti indesiderati delle infezioni sono:

  • sepsi;
  • ascessi;
  • cellulite;
  • lymphangites;
  • embolia polmonare;
  • erisipela cronica;
  • shock tossico contagioso.

Per evitare tali effetti pericolosi dell'erisipela del viso, dovresti rivolgerti regolarmente alla prevenzione di questa malattia.

prevenzione

La prevenzione generale dell'erisipela del volto consiste nelle seguenti misure:

  1. Igiene personale
  2. Trattamento di eventuali malattie
  3. Disinfezione immediata per le ferite della pelle

L'erisipela del viso è un problema serio e molto comune da cui nessuno è immune. La medicina moderna è in grado di superarla con antibiotici per una settimana o poco più. Ma solo in nostro potere per prevenire questa malattia e non incontrarla mai.

Erisipela del viso [erisipela] - l'inganno della patologia, il suo trattamento

Erisipela del viso [erisipela] - l'inganno della patologia, il suo trattamento

L'erisipela del viso è una malattia dermatologica insidiosa di eziologia infettiva. Nella gente si chiama mug.

Se ci sono zone arrossate con gonfiore e pustole sul viso, sullo sfondo di cui compaiono segni simili a un raffreddore o avvelenamento, è abbastanza probabile che questa patologia sia interessata.

Da dove viene l'erisipela del viso, i sintomi e il trattamento a casa sono l'argomento di questo articolo.

Erisipela del viso - che cos'è

La malattia deve il suo nome alle radici francesi - tradotto dalla parola rouge significa "rosso".

Già Ippocrate descriveva la storia dell'erisipela del volto e di altre parti del corpo. Fino ad oggi, la malattia è elencata nel gruppo del più comune e pericoloso, al quarto posto nella classifica.

Nella classificazione internazionale delle malattie, l'erisipela del volto ha un codice ICD-10 - A46.

La malattia è caratterizzata da macchie rosse irregolari sulla pelle, somiglianti esternamente alle fiamme.

Nonostante il fatto che questa patologia sia facilmente confusa con altre malattie infettive, la diagnostica di laboratorio non viene eseguita. La diagnosi è di solito fatta sul quadro clinico esterno. Se vai in clinica, uno specialista di malattie infettive esperto non si sbaglia mai.

4 tipi di erisipela

A seconda della velocità e della natura del decorso della malattia, esistono diverse forme:

  1. Eritematoso: la fase iniziale del processo infiammatorio senza formazioni frizzanti.
  2. Eritematoso e doloroso - l'apparizione sulla superficie della pelle di bolle riempite di liquido.
  3. Eritematoso emorragico - una combinazione delle prime due opzioni, completata da sanguinamento.
  4. Bulezno-emorragico - sullo sfondo del quadro clinico generale ci sono ancora gonfiori con riempimento emorragico. Questa è la forma più grave causata dall'infezione da stafilococco.

Da dove viene l'erisipela (6 motivi)

L'infiammazione contagiosa del viso è contagiosa o meno - è interessante per le persone, specialmente le donne, che hanno mai sentito parlare di una tale malattia.

Poiché si tratta di una malattia infettiva, non è difficile infettarsi con le goccioline trasportate dall'aria o come risultato del contatto tattile.

Solo qui è un fatto strano - in Africa, in India e nel Sud-Est asiatico, dove l'igiene non è particolarmente attenta, l'erisipela non si ammala quasi mai. Molte persone sono portatrici dell'infezione, ma non si ammalano da sole.

Ciò è dovuto alle specifiche del corso, in cui non è sufficiente raccogliere il virus. Per la sua progressione, sono necessari alcuni fattori provocatori.

L'agente eziologico dell'erisipela del viso è lo Streptococco emolitico β β del gruppo A. Nella maggior parte dei casi, la causa della malattia è la predisposizione genetica.

Inoltre, potrebbero esserci altre cause di erisipela:

  • violazione dell'integrità dell'epidermide sotto forma di: graffi, ferite, abrasioni, dermatite da pannolino, cracking;
  • mancato rispetto delle misure igieniche di base;
  • effetti di temperatura - salti acuti (surriscaldamento, sovraraffreddamento);
  • situazioni stressanti frequenti;
  • eccesso di ultravioletti - abbronzatura in eccesso di dosaggio;
  • ferite e lividi.

Certo, evitare tutto questo nella vita di tutti i giorni è difficile, ma bisogna stare attenti: vestirsi in base al tempo, in estate per lungo tempo non essere sotto il sole, in inverno per proteggere il viso dal vento.

Non è consigliabile cambiare radicalmente il clima, ad esempio, per andare in inverno a riposare nei paesi caldi. Le punture di zanzara non vengono mai pettinate, ma trattate immediatamente con alcool o perossido di idrogeno.

8 patologie che provocano l'erisipela

Altre malattie possono anche scatenare una faccia:

  • diabete mellito;
  • mal di gola, influenza;
  • streptoderma;
  • scarlattina;
  • vene varicose e tromboflebiti;
  • linfostasi;
  • debole immunità;
  • infezioni dentali e infezioni fungine.

10 sintomi caratteristici dell'erisipela

L'erisipa inizia sempre allo stesso modo. Inizialmente, ci sono segni caratteristici di avvelenamento o raffreddore: un forte brusco aumento della temperatura corporea, mal di testa, spasmi muscolari, brividi. E solo poche ore o giorni sulla pelle appaiono erosione rossa.

I sintomi più comuni dell'erisipela sono l'infiammazione:

  1. Temperatura costante fino a 40 С.
  2. Debolezza in tutto il corpo.
  3. Dolore muscolare
  4. Vomito, nausea.
  5. Brividi febbrili
  6. Sigillare la pelle in aree selezionate.
  7. Rossore.
  8. Eruzione pustolosa
  9. Sensazioni pruriginose.
  10. Palpazione dolorosa

Una settimana dopo, l'ovvio quadro clinico svanisce: l'infiammazione scompare e compare il ridimensionamento.

Se si riconoscono correttamente i sintomi (si consiglia di vedere le foto di altre persone con questa patologia), iniziare il trattamento dell'erisipela del viso in modo tempestivo, quindi il recupero avviene in 2-3 settimane. Ma un'ulteriore ricaduta è possibile.

Domanda - risposta

Chi fa male spesso l'erisipela?

Perché questa malattia è spesso confusa con l'influenza normale?

La patologia è contagiosa?

Trattamenti esistenti

L'errore di molte persone, che prima incontravano l'erisipela, doveva essere trattato con i soliti unguenti anti-infiammatori, compresse e mezzi simili usati per le lesioni cutanee.

Leggero rossore non dovrebbe essere toccato se non ci sono altre manifestazioni gravi. In caso contrario, è possibile causare più effetti collaterali, tra cui allergie.

La transizione della malattia a uno stadio più grave dovrebbe essere un motivo per cercare assistenza medica. Nella fase iniziale, vi è un trattamento sufficientemente ambulatoriale, nei casi gravi è solo stazionario.

Fisioterapia prescritta in aggiunta:

  • UV - radiazioni ultraviolette;
  • UHF: esposizione a correnti ad alta frequenza;
  • terapia laser;
  • correnti elettriche.

La durata del corso è prescritta in base alla gravità della malattia. Per normalizzare il trofismo dei tessuti danneggiati, vengono realizzati bagni di idrogeno solforato, ozocerite e bagni di paraffina.

Il trattamento stazionario comporta un approccio integrato, in cui, insieme alla fisioterapia, assumono farmaci.

Come per qualsiasi infezione, la cura dell'erisipela del viso con antibiotici è una priorità.

Anche mezzi usati di un altro spettro d'azione:

  1. Antinfiammatorio.
  2. Immunomodulante.
  3. Antisettico (esterno).

Con un quadro clinico debolmente espresso, gli unguenti e altre paste mediche non sono trattati. Di solito vengono utilizzati quando le bolle appaiono con un liquido.

Pasta di ittiolo, pomata Vishnevsky e Naftalan mostrano buoni risultati. Allevia l'infiammazione, il prurito acuto e ammorbidisce la pelle cheratinizzata.

Le loro elevate capacità rigeneranti permettono ai tessuti di guarire in un breve periodo di tempo senza segni residui sotto forma di cicatrici e cicatrici.

I composti sono mescolati con glicerina (1: 1) in uno strato sottile sulle aree interessate, una benda sterile è posta sopra e fissata con un cerotto. Cambia la benda è necessario tre volte al giorno. Quindi, agisci fino al completo recupero.

Per il miglior effetto terapeutico si consiglia di sottoporsi a un ciclo di massaggio.

Rimedi popolari (5 ricette)

È consentito trattare il viso con rimedi popolari solo nelle fasi iniziali, ma come metodo ausiliario per la terapia principale e dopo la visita medica.

Altrimenti, si può solo aggravare la situazione e quindi il processo infiammatorio fluirà senza problemi nella fase cronica.

È stato a lungo utilizzato per l'erisipela del viso per utilizzare le erbe che facilitano notevolmente le condizioni del paziente. Ma la loro azione non è così forte come dagli antibiotici.

Quindi quale può essere il trattamento dell'erisipela del viso (come nella foto sopra), a casa? Per questo è possibile utilizzare le seguenti ricette:

  1. Applicare le compresse sulle zone interessate: miele con propoli, foglie schiacciate di piantaggine o aloe, decotto di pappa (equiseto, ortica, denti di leone, corteccia di quercia).
  2. Trattare le macchie rosse con tintura alcolica a base di: calendula, eucalipto.
  3. Lubrificare la pelle con un raster debolmente concentrato di permanganato di potassio o olio di canfora.
  4. Imporre una benda con qualsiasi miscela: bardana e gesso tritati, fogliame fresco di bardana e panna acida, achillea e burro non salato.
  5. Ben allevia bruciore e dolore da un impacco freddo da argilla cosmetica. La rigenerazione rapida dei tessuti contribuisce alla composizione preparata miscelando olio di olivello spinoso e succo di aloe fresco.

Spesso la malattia ritorna

L'erisipela è una malattia infettiva streptococcica piuttosto pericolosa, con un decorso grave e conseguenze ugualmente spiacevoli, a condizione che il processo venga trascurato.

Anche dopo il trattamento, è probabile una serie di complicanze del cuore, dei reni e del sistema vascolare.

Se fai un'escursione nella storia, puoi scoprire che prima di ogni secondo infetto da erisipela un bambino è morto. Oggi questa malattia colpisce raramente i giovani e la morte nella pratica non si verifica.

Nonostante le statistiche consolanti, la malattia non è stata classificata come infezione sicura. Chiunque abbia sofferto almeno una volta, è di nuovo malato, dopo un po '. Inoltre, le recidive sono possibili fino a 3 volte l'anno.

Questo è associato a comorbidità che appaiono sullo sfondo dell'erisipela del volto:

  • sepsi;
  • necrosi di tessuti localizzati nell'area interessata da erisipela;
  • ascessi;
  • linfoadenite purulenta;
  • embolia polmonare;
  • disfunzione renale;
  • shock tossico contagioso.

Pertanto, come misura preventiva, si raccomanda di sottoporsi a un esame approfondito immediatamente dopo il trattamento per l'erisipela, al fine di identificare altre malattie esistenti. Se trovato, non rimandare il trattamento.

I pazienti che sono preoccupati per l'erisipela spesso, con piccole interruzioni temporanee, vengono prescritti antibiotici con esposizione prolungata.

La loro costante influenza consente di sopprimere l'attività dello streptococco nel corpo. Prendono questi farmaci per molto tempo - da un mese a un anno.

Solo un medico può decidere l'opportunità di trasferire un paziente a un regime di trattamento simile - l'autonomia è inaccettabile.

Fatti interessanti

Coloro che credono nelle cospirazioni possono essere offerti un metodo che è sopravvissuto da nonne e bisnonne.

Non è chiaro per quale motivo, ma è da tempo che l'erisipela ha paura del colore rosso. Pertanto, le aree interessate del viso e del corpo sono state legate con un panno rosso, ma precedentemente coperte con il gesso.

Alcune nonne parlano con successo. Il fatto è inspiegabile, ma efficace nella pratica.

Alcuni medici spiegano questo fenomeno dal fatto che le carezze e le parole gentili influenzano la psiche umana in modo rassicurante. Vale a dire, lo stato di stress serve da provocatore per lo sviluppo dell'erisipela.

Tali metodi non sono efficaci nei casi avanzati. I volti severi con parole gentili difficilmente possono essere curati.

Opinione di esperti

Michelle Ellern

praticando cosmetologo-dermatologo

Il picco della diffusione dell'infezione di solito cade nel periodo che va dalla primavera all'autunno. Pertanto, in questo momento è necessario monitorare più attentamente la propria salute ed evitare, se possibile, fattori esterni che provochino la malattia.

Teda contis

chirurgo plastico

Non è consigliabile aprire le proprie bolle sulla pelle. Di conseguenza, un liquido torbido viene rilasciato e in seguito le ferite sono coperte da croste. Possono sempre rimanere sulla faccia delle cicatrici.

L'osservanza delle regole elementari di igiene personale, insieme alla terapia professionale, sarà un modo efficace per contrastare l'erisipela del viso e prevenire il post-recupero.

Non ricorrere in nessun caso all'autoterapia. Se si rispettano tutte le prescrizioni mediche senza domande, l'erisipela può essere curata in 2-3 settimane. Altrimenti, gravi complicazioni sono inevitabili.

Cause e sintomi dell'erisipela sul viso

Erisipela del viso o altra parte del corpo è comune nella pratica di un dermatologo. Le persone soffrono di erisipela ovunque, le donne e le persone della fascia di età più avanzata sono più inclini. La malattia più pericolosa per neonati e bambini piccoli. La malattia ha sintomi caratteristici che non complicano il processo di diagnosi.

Agente causativo di erisipela e fattori predisponenti

Lo Staphylococcus aureus e lo Streptococcus A determinano erisipela del viso, appartengono a microrganismi patogeni e sono diffusi, a causa di questa infezione che può verificarsi senza intermediari attraverso la pelle danneggiata. Inoltre, l'infezione può entrare nel corpo attraverso il sangue.

Per implementare l'agente causale, sono necessari alcuni fattori predisponenti. Questi includono principalmente:

  • l'alcolismo;
  • la tossicodipendenza;
  • neoplasie maligne;
  • il periodo della chemioterapia;
  • esaurimento del corpo;
  • diabete mellito del primo e secondo tipo;
  • stati di immunodeficienza;
  • carenze vitaminiche;
  • lesioni cutanee distrofiche;
  • rischi professionali;
  • dermatosi cronica con componente pruriginosa.

Affinché lo stafilococco aureo si realizzi, le forze immunitarie del corpo devono essere ridotte, non importa per quale motivo, possono essere malattie croniche e persino dipendenza. Il secondo elemento obbligatorio della diffusione dell'infezione è il microtrauma, possono essere sotto forma di graffi o anche tagli, cioè qualsiasi danno alla pelle protettiva.

In un gruppo separato, l'erisipatia postoperatoria che si origina dopo interventi chirurgici è distinta. Molto spesso i pazienti oncologici sono a rischio, con un sistema immunitario indebolito e altri fattori aggravanti.

Sintomi principali e correlati della malattia

L'erisipela della pelle del viso è caratterizzata da un quadro clinico specifico. In alcuni casi, ci possono essere alcuni fenomeni prodromici, consistenti in malessere, perdita di appetito, febbre bassa e brividi. L'area interessata è dolente alla palpazione, con confini chiari, le dimensioni possono essere diverse. L'infiammazione è accompagnata dai seguenti sintomi:

  • malessere, letargia, debolezza;
  • aumento della temperatura corporea;
  • brividi;
  • diminuzione dell'appetito;
  • arrossamento della zona interessata;
  • superficie lucida;
  • possibili bolle, ulcere, suppurazione;
  • infiammazione dei linfonodi.

L'area interessata sul viso è sollevata rispetto alla pelle sana, calda al tatto. Sono noti disturbi circolatori, necrosi e linfangite. I linfonodi più vicini al sito di infiammazione possono essere ingrossati e dolenti alla palpazione. Ci sono le seguenti forme di infiammazione:

Secondo la diffusione del processo, l'infiammazione erisipelosa può essere metastatica, localizzata e diffusa. La forma eritematosa sembra una macchia di colore rosso, con bordi chiari, che sovrasta una superficie sana, con una caratteristica lucentezza, calda al tatto.

A sua volta, la forma bollosa si manifesta con la presenza di un toro, cioè una bolla piena di liquido. La particolarità della forma emorragica è che ci sono piccole emorragie o bolle con contenuto sanguinante nella zona della pelle colpita.

Metodi di trattamento

Erisipela del viso, il trattamento consiste nella terapia primaria e secondaria. Il regime di trattamento dipende dal grado di intossicazione, dalla gravità e dalla natura delle lesioni locali. Il più efficace in questo caso è la terapia antibiotica. Si usano cefalosporine, ciprofloxacina, gentamicina, eritromicina, doxiciclina.

In caso di intolleranza ai farmaci sopra citati, viene usato Furazolidone, Delagil. È efficace includere farmaci antinfiammatori non steroidei nella terapia principale, complessi vitaminici costituiti da vitamine A, C e gruppo B. Per l'intossicazione, è raccomandata la terapia di disintossicazione utilizzando Hemodez, Trisol e Reopoliglyukin.

Per il trattamento locale vengono usati pomate che includono un antibiotico e il 5% di linimento dibunal. Da procedure fisioterapeutiche, un laser a infrarossi e una lampada al quarzo sono efficaci. Quando l'aggravamento e il trattamento tardivo della malattia possono essere complicati sotto forma di tali malattie:

  • ascessi;
  • ascessi;
  • necrosi;
  • linfoadenite;
  • periadenit;
  • sepsi;
  • embolia polmonare;
  • shock tossico e infettivo;
  • insufficienza cardiaca.

A loro volta, complicazioni comuni possono essere fatali. Particolarmente spesso succede il corso complicato in neonati, il processo incendiario procede alla velocità della luce.

Misure preventive

La prevenzione delle complicanze è la tempestiva richiesta di cure mediche per ottenere un trattamento efficace e adeguato. Inoltre, è necessario rafforzare le forze immunitarie del corpo e controllare le malattie croniche che predispongono alla comparsa di erisipela.

Misure igieniche raccomandate e trattamento di ferite, crepe, lesioni per evitare l'infiammazione e l'aderenza della flora patogena.

La prevenzione consiste anche nell'eliminare i fattori predisponenti. È necessario combattere con l'alcolismo, la tossicodipendenza, riempire le vitamine mancanti con minerali nutrizione adeguata. Per aumentare il livello di immunità, provare a mantenere uno stile di vita più attivo, se possibile eliminare i rischi professionali, controllare le malattie croniche, in particolare il diabete.

Rimedi popolari e trattamenti a base di erbe non sono un metodo efficace. Gli studi clinici non confermano alcun effetto positivo quando si usano le piante, specialmente sotto forma di monoterapia.

Riassumendo

L'erisipela è causata da microrganismi patogeni, per i loro effetti sul corpo, microtrauma e fattori predisponenti sono necessari. Per non ammalarsi, è necessario impegnarsi nella prevenzione, in alcuni casi si raccomanda di aderire alla terapia di mantenimento al fine di evitare le ricadute.

Il flusso ricorrente è più delicato. La reazione termica e l'intossicazione sono meno pronunciate. Molto spesso, la ricaduta si verifica per le stesse ragioni. Ad esempio, nel diabete mellito, le ulcere trofiche degli arti inferiori sono le porte croniche di infezione, aggravando la situazione di igiene scorretta.

L'erisipela ripetuta differisce dalla recidiva in quanto si verifica diversi anni dopo la malattia iniziale, ha una diversa posizione della lesione ed è clinicamente un po 'diversa.

Quando compaiono i primi sintomi di avvertimento, si raccomanda di consultare un medico-dermatologo per un trattamento efficace e adeguato.

Erisipela. Cause, sintomi, trattamento della patologia.

Il sito fornisce informazioni di base. Diagnosi e trattamento adeguati della malattia sono possibili sotto la supervisione di un medico coscienzioso. Qualsiasi farmaco ha controindicazioni. Consultazione richiesta

Statistiche e fatti

L'erisipela occupa il 4 ° posto tra le malattie infettive, seconda solo alle malattie respiratorie e intestinali, nonché all'epatite. L'incidenza è di 12-20 casi per 10.000 abitanti. Il numero di pazienti aumenta in estate e in autunno.

Il numero di recidive negli ultimi 20 anni è aumentato del 25%. Nel 10% delle persone si verifica un episodio ripetuto di erisipela entro 6 mesi, nel 30% in 3 anni. L'erisipela ripetuta nel 10% dei casi termina con linfostasi ed elefantiasi.

I medici notano una tendenza allarmante. Se negli anni '70 il numero di erisipela grave non superava il 30%, oggi ci sono oltre l'80% di questi casi. Allo stesso tempo, il numero di forme più lievi è diminuito e il periodo di febbre ora dura più a lungo.

Il 30% dei casi di erisipela è associato a insufficienza di sangue e flusso linfatico negli arti inferiori, nelle vene varicose e nella tromboflebite dell'insufficienza venosa linfatica.

La mortalità da complicazioni causate da erisipela di infiammazione (sepsi, cancrena, polmonite) raggiunge il 5%.

Chi soffre più spesso dell'erisipela?

  • La malattia colpisce persone di tutte le età. Ma la maggior parte dei pazienti (oltre il 60%) sono donne con più di 50 anni.
  • C'è un'erisipela nei bambini con streptococco nella ferita ombelicale.
  • Ci sono prove che le persone con il terzo gruppo sanguigno sono più sensibili al viso.
  • L'erisipela è una malattia dei paesi civilizzati. Nel continente africano e nell'Asia meridionale, le persone si ammalano molto raramente.
L'erisipela si verifica solo nelle persone con ridotta immunità, indebolite da stress o malattie croniche. Gli studi hanno dimostrato che lo sviluppo della malattia è associato ad una risposta inadeguata del sistema immunitario allo streptococco che entra nel corpo. L'equilibrio delle cellule immunitarie è disturbato: il numero di linfociti T e le immunoglobuline A, M, G diminuiscono, ma viene prodotto un eccesso di immunoglobulina E. In questo contesto, il paziente sviluppa un'allergia.

Con un decorso favorevole della malattia e un trattamento adeguato al quinto giorno, i sintomi regrediscono. Il recupero completo avviene in 10-14 giorni.

È interessante notare che l'erisipela, sebbene sia una malattia infettiva, viene trattata con successo dai guaritori tradizionali. I medici qualificati riconoscono questo fatto, ma a condizione che i metodi tradizionali possano trattare solo la faccia non complicata. La medicina tradizionale spiega questo fenomeno dal fatto che le cospirazioni sono una sorta di psicoterapia che allevia lo stress - uno dei fattori nello sviluppo dell'erisipela.

La struttura della pelle e il lavoro del sistema immunitario

La pelle è un complesso organo multistrato che protegge il corpo dai fattori ambientali: microrganismi, fluttuazioni di temperatura, sostanze chimiche, radiazioni. Inoltre, la pelle svolge altre funzioni: scambio di gas, respirazione, termoregolazione, rilascio di tossine.

Struttura della pelle:

  1. Epidermide: lo strato superficiale della pelle. Lo strato corneo dell'epidermide - le cellule cornificate dell'epidermide, ricoperte da un sottile strato di sebo. È una protezione affidabile contro batteri e agenti chimici patogeni. Sotto lo strato corneo, ci sono altri 4 strati dell'epidermide: lucidi, granulari, spinosi e basali. Sono responsabili per il rinnovamento della pelle e la guarigione di ferite minori.
  2. La pelle reale o il derma è lo strato che si trova sotto l'epidermide. È lui che soffre di più dell'erisipela. Nel derma si trovano:
    • capillari sanguigni e linfatici,
    • ghiandole sudoripare e sebacee,
    • borse per capelli con follicoli piliferi;
    • fibre muscolari connettive e lisce.
  3. Tessuto adiposo sottocutaneo Si trova più in profondità del derma. Si tratta di fibre di tessuto connettivo vagamente distese e accumuli di cellule adipose tra di loro.
La superficie della pelle non è sterile. È abitato da batteri, persona amichevole. Questi microrganismi non consentono l'allevamento di batteri patogeni che colpiscono la pelle e muoiono senza causare malattie.

Lavoro del sistema immunitario

Il sistema immunitario è un sistema di tessuti e organi progettati per proteggere il corpo da batteri, virus, parassiti, tossine e cellule mutate del proprio corpo, che possono dare origine a tumori. Il sistema immunitario è responsabile della protezione contro i microrganismi, sostituendo le cellule del corpo invecchiate e le ferite di guarigione.

Il sistema immunitario include:

  1. Organi: midollo osseo, timo, tonsille, milza, cerotti di Peyer nell'intestino, linfonodi e vasi linfatici,
  2. Cellule immunitarie: linfociti, leucociti, fagociti, mastociti, eosinofili, assassini naturali. Si ritiene che il peso totale di queste cellule raggiunga il 10% del peso corporeo.
  3. Le molecole proteiche - gli anticorpi devono rilevare e distruggere il nemico. Differiscono per struttura e funzione: igG, igA, igM, igD, IgE.
  4. Sostanze chimiche: lisozima, acido cloridrico, acidi grassi, eicosanoidi, citochine. Microrganismi amici (microbi commerciali), colonizzazione della pelle, membrane mucose, intestino. La loro funzione è di inibire la crescita di batteri patogeni.
Considera come funziona il sistema immunitario quando lo streptococco entra nel corpo:
  1. I linfociti, o meglio i loro recettori - le immunoglobuline, riconoscono il batterio.
  2. Le cellule T-helper reagiscono alla presenza di batteri. Dividono attivamente, secernono citochine.
  3. Le citochine attivano il lavoro dei leucociti, ovvero i fagociti e gli assassini a T, progettati per uccidere i batteri.
  4. Le cellule B producono anticorpi specifici per questo organismo, che neutralizzano le particelle estranee (aree di batteri distrutti, le loro tossine). Dopo di ciò, i fagociti li assorbono.
  5. Dopo aver sconfitto una malattia, i linfociti T speciali memorizzano un nemico tramite il suo DNA. Quando viene reintrodotto nel corpo, il sistema immunitario viene attivato rapidamente, prima che la malattia si sia sviluppata.

Cause di erisipela

streptococco

Gli streptococchi sono un genere di batteri sferici che sono molto diffusi in natura a causa della loro vitalità. Ma allo stesso tempo non tollerano bene il calore. Ad esempio, questi batteri non si riproducono a una temperatura di 45 gradi. A questo si associano bassi tassi di incidenza di erisipela nei paesi tropicali.

L'erisipela causa una delle specie batteriche, il gruppo streptococco beta-emolitico A. È il più pericoloso di tutta la famiglia degli streptococchi.

Se lo streptococco entra nel corpo umano con un sistema immunitario indebolito, allora c'è erisipela, angina, scarlattina, reumatismi, miocardite, glomerulonefrite.

Se lo streptococco entra nel corpo di una persona con un'immunità sufficientemente forte, allora può diventare un portatore. Il trasporto di streptococco si riscontra nel 15% della popolazione. Lo streptococco fa parte della microflora, vive sulla pelle e sulle mucose del rinofaringe senza causare malattie.

La fonte di infezione da erisipela può essere portatrice e pazienti di qualsiasi forma di infezione da streptococco. L'agente eziologico della malattia viene trasmesso attraverso il contatto, gli oggetti domestici, le mani sporche e le goccioline trasportate dall'aria.

Gli streptococchi sono pericolosi perché rilasciano tossine ed enzimi: streptolisina O, ialuronidasi, nadaz, esotossine pirogene.

In che modo gli streptococchi e le loro tossine influiscono sul corpo:

  • Distruggi (dissolvi) le cellule del corpo umano;
  • Stimola i linfociti T e le cellule endoteliali per produrre una quantità eccessiva di citochine - sostanze che attivano la risposta infiammatoria del corpo. Le sue manifestazioni: febbre grave e flusso di sangue al sito della lesione, dolore;
  • Ridurre il livello di anticorpi anti-streptococco nel siero, che interferisce con il sistema immunitario per combattere la malattia;
  • Distruggi l'acido hilauriov, che è la base del tessuto connettivo. Questa proprietà aiuta l'agente patogeno a diffondersi nel corpo;
  • I leucociti influenzano le cellule immunitarie, interrompendo la loro capacità di fagocitosi (intrappolamento e digestione) dei batteri;
  • Sopprime la produzione di anticorpi necessari per combattere i batteri
  • Malattia vascolare immunitaria. Le tossine causano una risposta immunitaria inadeguata. Le cellule immunitarie prendono le pareti dei vasi sanguigni per i batteri e li attaccano. Altri tessuti del corpo soffrono di aggressione immunitaria: articolazioni, valvole cardiache.
  • Causa l'espansione dei vasi sanguigni e aumentare la loro permeabilità. Le pareti dei vasi sanguigni perdono un sacco di liquido, che porta al gonfiore dei tessuti.
Gli streptococchi sono estremamente volatili, quindi i linfociti e gli anticorpi non possono "ricordarli" e fornire immunità. Questa caratteristica dei batteri causa frequenti recidive di infezione da streptococco.

Proprietà della pelle

  1. Danni alla pelle:
    • morsi di animali e insetti;
    • tagli e abrasioni;
    • ulcere e piaghe da decubito;
    • ferita ombelicale nei neonati;
    • cateteri venosi e siti di iniezione.

    Qualsiasi danno alla pelle può essere un gateway per lo streptococco. I batteri penetrano negli strati profondi della pelle e si moltiplicano nei capillari linfatici. Rilasciano la tossina nel sangue, avvelenando il corpo. Tutte le manifestazioni di erisipela sono la risposta del corpo alla presenza di batteri e delle loro tossine.
  2. Rischi professionali:
    • contatto chimico con la pelle;
    • inquinamento frequente;
    • indossare vestiti e scarpe di gomma.
    Tali fattori sono associati alle professioni di minatori, conducenti, meccanici, lavoratori agricoli, lavoratori nelle industrie metallurgiche e chimiche.
  3. Lesioni della pelle virale:
    • herpes;
    • dell'herpes zoster;
    • varicella.
    Queste infezioni riducono l'immunità e causano un'eruzione cutanea sotto forma di bolle piene di liquido. Dopo averli aperti, i batteri penetrano facilmente nella pelle;
  4. Dermatosi cronica e altre lesioni cutanee:
    • eczema,
    • dermatite atopica,
    • psoriasi,
    • dermatite atopica;
    • orticaria;
    • dermatite da contatto
    Queste malattie sono di natura allergica. Le cellule immunitarie attaccano l'epidermide, riducendo l'immunità locale e causando gonfiore. Se i batteri penetrano graffi e graffi, si moltiplicano rapidamente nella pelle allergenica;
  5. Lesioni cutanee purulente:

  • bollire;
  • carbonchio;
  • follicolite.
Nel caso in cui l'infiammazione delle ghiandole sebacee sia causata da streptococco, i batteri stessi o dopo aver schiacciato l'ascesso penetrano nel tessuto circostante e nei vasi linfatici. Lì iniziano a moltiplicarsi e rilasciare tossine;
  • Violazione della circolazione sanguigna e del flusso linfatico:
    • tromboflebite;
    • vene varicose;
    • insufficienza linfatica.
    L'afflusso di sangue in caso di danni al sangue e ai vasi linfatici porta a carenza di ossigeno e carenze nutrizionali nell'area circostante. Riduce l'immunità e rende la pelle suscettibile alle infezioni. Inoltre, il ristagno della linfa nei vasi contribuisce alla moltiplicazione dello streptococco;
  • cicatrici:
    • stress post-traumatico;
    • post-operatorio.
    Il tessuto delle cicatrici cheloidi consiste in cellule indifferenziate dell'epidermide, che il corpo percepisce come alieno e le attacca. Inoltre, il tessuto cicatriziale è alterato dalla circolazione sanguigna, quindi diventa un buon terreno di coltura per lo streptococco;
  • Malattie fungine dei piedi e del cuoio capelluto. Le malattie fungine violano l'integrità della pelle e non sono in grado di svolgere la sua funzione protettiva. I batteri penetrano facilmente nelle fessure delle pieghe interdigitali, causando un'infiammazione erisitematosa della parte inferiore della gamba;
  • Complicazioni di malattie del tratto respiratorio superiore e degli occhi:
    • rinite;
    • otite media;
    • congiuntivite.

    Esiste il pericolo che lo streptococco si diffonda attraverso il flusso sanguigno nei capillari linfatici della pelle. In questo caso, l'infiammazione più spesso erisipelosa si verifica sul viso e sul cuoio capelluto, ma può comparire su altre parti del corpo, specialmente dove la circolazione del sangue è compromessa;
  • Vestiti che traumatizzano la pelle e ostacolano la circolazione sanguigna.

    Biancheria intima stretta, jeans attillati violano il movimento del sangue attraverso i vasi. Minor abrasioni che si verificano durante l'attrito della cucitura sulla pelle, contribuiscono alla penetrazione di batteri in esso. Se i vestiti sono fatti di materiali sintetici, quindi non assorbe l'umidità e si crea un effetto serra. Tali condizioni sono favorevoli alla moltiplicazione degli streptococchi.

    immunità stato

    Lo streptococco è molto comune nell'ambiente e ogni persona lo incontra ogni giorno. Nel 15-20% della popolazione, vive costantemente nelle tonsille, nei seni paranasali, nelle carie dei denti cariati. Ma se il sistema immunitario è in grado di frenare la proliferazione dei batteri, la malattia non si sviluppa. Quando qualcosa indebolisce le difese del corpo, i batteri si moltiplicano e inizia l'infezione da streptococco.

    Fattori che inibiscono le difese immunitarie del corpo:

    1. La ricezione di farmaci sopprime l'immunità:
      • ormoni steroidei;
      • citostatici;
      • farmaci chemioterapici.
    2. Disturbi metabolici:
      • diabete mellito;
      • insufficienza renale;
      • cirrosi epatica;
      • ipotiroidismo.
    3. Malattie associate a cambiamenti nella composizione del sangue:
      • aterosclerosi;
      • l'anemia;
      • colesterolo elevato.
    4. Malattie del sistema immunitario
      • AIDS;
      • ipercitochinemia;
      • grave immunodeficienza combinata.
    5. Neoplasie maligne
    6. Malattie croniche degli organi ENT:
      • sinusite;
      • sinusite;
      • tonsilliti;
      • otite.
    7. Come risultato
      • mancanza di sonno;
      • la malnutrizione;
      • lo stress;
      • carenza di vitamine.
    8. Cattive abitudini
      • l'alcolismo;
      • la tossicodipendenza;
      • fumare.
    9. Ipotermia.
    Riassumendo: al fine di sviluppare un'erisipela, sono necessari fattori di smaltimento:
    • cancello d'ingresso per l'infezione - danni alla pelle;
    • circolazione sanguigna e linfatica alterata;
    • ridotta immunità generale;
    • ipersensibilità agli antigeni di streptococco (tossine e particelle della parete cellulare).
    In quali aree si sviluppa più spesso l'erisipela?
    1. Leg. Erisipela sulle gambe può essere il risultato di un'infezione fungina dei piedi, calli, ferite. Gli streptococchi penetrano attraverso le lesioni cutanee e si moltiplicano nei vasi linfatici della parte inferiore della gamba. Lo sviluppo dell'erisipela è favorito da malattie che causano disturbi circolatori: aterosclerosi obliterante, tromboflebite e vene varicose.
    2. Mano. Erisipela si verifica in uomini di età compresa tra 20 e 35 anni a causa dell'uso di droghe per via endovenosa. Gli streptococchi penetrano le lesioni cutanee nel sito di iniezione. Nelle donne, la malattia è associata alla rimozione del seno e della linfa nella mano.
    3. La faccia Con la congiuntivite streptococcica, l'erisipela si sviluppa intorno all'orbita. Quando l'otite è infiammata della pelle del padiglione auricolare, del cuoio capelluto e del collo. Il danno al naso e alle guance (come una farfalla) è associato a infezione da streptococco nei seni o nei foruncoli. L'erisipela sul viso è sempre accompagnata da forte dolore e gonfiore.
    4. Torso. L'erisipela si verifica intorno alle suture chirurgiche quando i pazienti non si conformano all'asepsi o al personale medico. Nei neonati, lo streptococco può penetrare nella ferita ombelicale. In questo caso, l'erisipela è molto difficile.
    5. Perineo. L'area intorno all'ano, lo scroto (negli uomini) e le grandi labbra (nelle donne). Erisipela si verifica sul sito di escrementi, dermatite da pannolino, graffi. Forme particolarmente gravi con lesioni degli organi genitali interni si verificano nelle donne in travaglio.

    I sintomi di erisipela, foto.

    L'erisipela inizia in modo acuto. Di norma, una persona può persino indicare il momento in cui sono comparsi i primi sintomi della malattia.

      Deterioramento del benessere generale

    1. forti brividi, che letteralmente scuotono il corpo;
    2. aumento della temperatura a 38-40 gradi, la febbre dura 5-10 giorni;
    3. possibili convulsioni, delirio e annebbiamento della coscienza;
    4. grave debolezza, vertigini;
    5. nausea, a volte vomito;
    6. dolore muscolare e articolare.

    Sintomi di intossicazione generale - il risultato del rilascio nel sangue della prima ondata di tossine secrete dai batteri. Queste sostanze avvelenano il corpo, colpendo in particolare le cellule nervose e le meningi.

  • Arrossamento della pelle I cambiamenti nella pelle compaiono 10-20 ore dopo l'inizio della malattia. L'area interessata ha un colore rosso uniforme e brillante. Lo sviluppo del rossore è associato all'espansione locale dei capillari sanguigni, che si verifica a seguito dell'azione della tossina stafilococcica. Il rossore scompare dopo 7-14 giorni. Al suo posto, si verifica il ridimensionamento. Questo viene respinto dalle cellule batteriche nell'epidermide.
  • Roller. L'infiammazione è limitata da un rullo sopra la pelle sana. In questo luogo gli streptococchi sono i più attivi, quindi i segni di infiammazione sono più pronunciati qui: gonfiore, dolore, febbre.
  • Il punto focale dell'infiammazione sta rapidamente aumentando di dimensioni. Gli streptococchi si moltiplicano e catturano nuova pelle.
  • Bordi irregolari di infiammazione. Hanno l'aspetto delle fiamme o una mappa geografica. Questa è la prova di come gli stafilococchi penetrano in una pelle sana.
  • Dolore, bruciore, rigidità e tensione, specialmente alla periferia. Il dolore aumenta con la palpazione. Le sensazioni dolorose derivano dall'irritazione delle terminazioni nervose della pelle con tossine e schiacciamento a seguito del gonfiore della pelle.
  • Gonfiore della pelle. Le tossine batteriche rendono le pareti dei vasi sanguigni facilmente permeabili. La componente liquida del sangue (plasma) filtra attraverso di loro. Permea l'area della pelle interessata, accumulandosi tra le cellule. A causa dell'accumulo di pelle fluida brilla, ma la sua superficie è intatta.
  • Aumento dei linfonodi regionali. Spesso i nodi sono dolenti, saldati alla pelle, che indica la loro infiammazione. Lo stafilococco si moltiplica nei capillari linfatici e si diffonde attraverso il sistema linfatico. I linfonodi filtrano la linfa, intrappolano i batteri e lavorano duramente per sopprimere l'infezione.
  • Forme complicate di erisipela.

    Sullo sfondo della pelle gonfia arrossata può apparire:

    • L'emorragia è una conseguenza del danneggiamento dei vasi sanguigni e del rilascio di sangue nello spazio extracellulare (forma eritematosa ed emorragica);
    • Bolle piene di contenuti chiari. I primi giorni sono piccoli, ma possono crescere e fondersi l'uno con l'altro (forma eritematosa-bollosa).
    • Bolle piene di contenuti sanguinosi o purulenti, circondati da emorragie (forma bollosa-emorragica).

    Tali forme sono più gravi e più spesso causano la ricorrenza della malattia. Manifestazioni ripetute di erisipela possono comparire nello stesso luogo o in altre aree della pelle.

    Diagnosi di erisipela

    Quale medico devo contattare se compaiono sintomi di erisipela?

    Quando i primi segni della malattia compaiono sulla pelle, si rivolgono a un dermatologo. Diagnosticherà e, se necessario, farà riferimento ad altri specialisti coinvolti nel trattamento dell'erisipela: uno specialista in malattie infettive, un medico generico, un chirurgo, un immunologo.

    Alla reception dal dottore

    intervista

    Per diagnosticare e prescrivere una terapia efficace, uno specialista deve distinguere l'erisipela da altre malattie con sintomi simili: ascesso, flemmone, tromboflebite.

    Il medico chiederà quanto segue. Il medico porrà le seguenti domande:

    • Per quanto tempo sono apparsi i primi sintomi?
    • L'insorgenza della malattia era acuta o i sintomi si sono sviluppati gradualmente? Quando è comparsa la pelle, prima o dopo che la temperatura aumenta?
    • Quanto velocemente si diffonde l'infiammazione?
    • Quali sensazioni sorgono nel luogo della sconfitta?
    • Quanto è grave l'intossicazione, c'è debolezza generale, mal di testa, brividi, nausea?
    • La temperatura è elevata?
    Ispezione della sconfitta in faccia.

    All'esame, il medico identifica i segni caratteristici dell'erisipela:

    • la pelle è calda, densa, liscia;
    • il rossore è uniforme, emorragie e vesciche sono possibili sul suo sfondo;
    • bordi frastagliati chiaramente definiti, con un rullo laterale;
    • la superficie della pelle è pulita, non coperta da noduli, croste e squame della pelle;
    • dolore alla palpazione, assenza di forti dolori a riposo;
    • i dolori sono principalmente lungo il bordo del centro dell'infiammazione, al centro la pelle è meno dolorosa;
    • i linfonodi vicini sono ingranditi, saldati alla pelle e dolorosi. Dai linfonodi alla zona infiammata si estende un percorso rosa pallido lungo il corso della linfa - un vaso linfatico infiammato;
    Analisi del sangue generale per l'erisipela:
    • ridotto numero totale e relativo di linfociti T, che indica la soppressione del sistema immunitario da streptococchi;
    • Aumento del tasso di sedimentazione degli eritrociti (tasso di sedimentazione degli eritrociti) è la prova di un processo infiammatorio;
    • aumento del numero di neutrofili, indicando una reazione allergica.
    Quando è prescritto l'esame batteriologico per l'erisipela?

    Nell'erisipela è prescritto l'esame batteriologico per determinare quale agente patogeno abbia causato la malattia e per quale antibiotico sia più sensibile. Questa informazione dovrebbe aiutare il medico a scegliere il trattamento più efficace.

    Tuttavia, in pratica, tale studio non è informativo. Solo nel 25% dei casi è possibile stabilire l'agente patogeno. I medici attribuiscono questo al fatto che il trattamento antibiotico arresta rapidamente la crescita di streptococco. Un certo numero di scienziati ritiene che l'esame batteriologico per l'erisipela non sia pratico.

    Materiale per l'esame batteriologico del tessuto prelevato nel caso in cui vi siano difficoltà nell'installazione della diagnosi. Esaminare il contenuto di ferite e ulcere. Per fare ciò, viene applicato al focolare un vetrino pulito e si ottiene un'impronta contenente i batteri, che viene studiata al microscopio. Per studiare le proprietà dei batteri e la loro sensibilità agli antibiotici, il materiale risultante viene coltivato su speciali terreni nutrienti.

    Trattamento viso

    Come migliorare l'immunità?

    Quando si tratta dell'erisipela, è molto importante aumentare l'immunità. Se questo non è fatto, la malattia tornerà ancora e ancora. E ogni caso successivo di erisipela è più difficile, è più difficile da trattare e provoca complicazioni più spesso, che possono portare alla disabilità.

    1. Identificare focolai di infezione cronica che indeboliscono il corpo. Per combattere l'infezione, è necessario sottoporsi a un ciclo di terapia antibiotica.
    2. Ripristinare la normale microflora - uso quotidiano di prodotti caseari. Inoltre, più breve è la loro durata di conservazione, più contengono lattobacilli vivi, che non permettono agli streptococchi di moltiplicarsi.
    3. L'acqua minerale alcalina aiuta a rimuovere i veleni dal corpo ed eliminare i sintomi di intossicazione. È necessario berlo in piccole porzioni di 2-3 sorsi durante il giorno. Nel periodo di febbre, è necessario utilizzare almeno 3 litri di liquido.
    4. Proteine ​​facilmente assimilabili: carne magra, formaggio, pesce e frutti di mare. Si consiglia di usarli in forma bollita o in umido. Le proteine ​​sono necessarie all'organismo per creare anticorpi per combattere gli streptococchi.
    5. I grassi aiutano la pelle a recuperare più velocemente. I grassi sani si trovano in oli vegetali, pesce, noci e semi.
    6. Verdura, frutta e bacche: in particolare carote, pere, mele, lamponi, mirtilli, ribes. Questi prodotti contengono potassio, magnesio, fosforo, ferro e un complesso di vitamine necessarie per rafforzare il sistema immunitario.
    7. Combattere l'anemia. L'emoglobina ridotta nel sangue ha un effetto negativo sull'immunità. In questa situazione, preparazioni di ferro, ematogeni, mele, cachi aiuteranno.
    8. Rafforzare il sistema immunitario. Per un mese, 2 volte l'anno, si consiglia di assumere preparazioni naturali per stimolare l'immunità: echinacea, ginseng, Rhodiola rosea, Eleuterococco, pantocrinum. Altri immunomodulatori morbidi sono anche efficaci: immunofan, licopid.
    9. Miele e perga freschi - questi prodotti delle api sono ricchi di enzimi ed elementi chimici necessari per la promozione della salute.
    10. Irradiazione UV delle aree problematiche 2 volte l'anno. Prendere il sole dovrebbe essere somministrato, a partire da 15 minuti al giorno. Ogni giorno aumenta il tempo trascorso al sole per 5-10 minuti. Le scottature solari possono causare recidive di erisipela. Puoi passare attraverso l'UVA e nella stanza fisica di qualsiasi clinica. In questo caso, la dose è determinata dal medico.
    11. Carico fisico dosato Ogni giorno all'aria aperta. Camminare per 40-60 minuti al giorno 6 volte alla settimana fornisce una normale attività fisica. 2-3 volte a settimana, è consigliabile fare ginnastica. Un buon yoga aiuta. Aiuta a migliorare l'immunità, la resistenza allo stress e migliorare la circolazione sanguigna.
    12. Un sonno salutare aiuta a ringiovanire. Mettere da parte per riposare almeno 8 ore al giorno.
    13. Non permettere il superlavoro, l'ipotermia, il surriscaldamento, la tensione nervosa prolungata. Tali situazioni riducono le proprietà protettive del corpo.
    14. Non raccomandato:
      • alcol e sigarette;
      • prodotti contenenti caffeina: caffè, cola, cioccolato;
      • cibi piccanti e salati.

    Un'Altra Pubblicazione Sulle Allergie

    I primi segni di HPV nelle donne -

    Papillomavirus umano: patogenesi ed eziologiaIl Papillomavirus umano (Papillomavirus umano, HPV) è una comune infezione virale. Tutti possono ottenere un virus indipendentemente dal sesso e dall'età.


    Revisione degli unguenti terapeutici per le allergie cutanee negli adulti: una lista di farmaci non ormonali e ormonali per alleviare i sintomi negativi

    Vesciche sulla pelle, prurito, bruciore, infiammazione durante la pettinatura delle aree colpite sono manifestazioni negative nelle reazioni allergiche.


    Mollusco contagioso: causa e tipo di malattia, diagnosi, trattamento, caratteristiche

    Il mollusco contagioso è una malattia virale della pelle (meno comunemente delle mucose), causata da uno dei virus del vaiolo.


    Rimedi per l'acne adolescenziale sul viso

    Alla pubertà (12-15 anni), la più comune malattia della pelle nei bambini e negli adolescenti è l'acne o l'acne. Si manifesta come singole ulcere o comedoni, che possono scomparire spontaneamente o più elementi che richiedono un trattamento a lungo termine.