Nuova ricerca HPV: come avviene l'autoguarigione

Scienziati americani hanno condotto una serie di studi su cellule infette da papillomavirus. Nello specifico - hanno studiato la possibilità di auto-guarigione del corpo dall'infezione da papillomavirus umano (maggiori informazioni su HPV). E questo è quello che è stato trovato...

Si scopre che l'ultimo momento di auto-guarigione di una persona da un'infezione causata da HPV è il risultato della divisione cellulare dello strato basale dell'epitelio, quando entrambe le nuove cellule risultanti dalla divisione entrano nello strato esterno dell'epitelio. Di conseguenza, nessuna cellula infetta rimane nello strato basale e il papilloma scompare gradualmente.

Richiama il processo di formazione del papilloma sulla pelle o sulla membrana mucosa di una persona.
Papillomavirus umano entra nel corpo, o meglio, in danni alla pelle, microfratture o graffi sulla pelle, le mucose. Quindi il virus penetra nello strato profondo (basale) della pelle (membrana mucosa). Lì, penetra nelle cellule staminali di questo strato e si integra nel loro DNA.

Anche le cellule infette si dividono, le nuove cellule, naturalmente, sono anche infettate dal virus, poiché il virus era presente nel DNA materno. Ma una delle nuove cellule risultanti si sposta gradualmente negli strati esterni dell'epitelio e gradualmente si stacca. Ma l'altra cellula rimane nello strato profondo della pelle, quindi si divide nuovamente e una delle nuove cellule rimane di nuovo in posizione. Pertanto, il papilloma mantiene le sue dimensioni e addirittura le aumenta.

Nel processo di auto-guarigione, entrambe le nuove cellule iniziano a muoversi verso l'alto e quindi a staccarsi. Allo stesso tempo, nessuna cellula anomala rimane nello strato profondo della pelle, il papilloma diminuisce gradualmente di dimensioni e si autoalimentano. Leggi un articolo dettagliato su tutti i tipi di papillomi che si verificano negli esseri umani.

Ma, nonostante un risultato così rivoluzionario dello studio, non è ancora chiara la domanda principale - come fa questa "soluzione" casuale per entrambe le cellule a risalire l'epitelio, e non a rimanere una di esse al suo posto. Alcuni meccanismi regolatori di questo evento non sono ancora chiari e gli scienziati devono studiarli.

In ogni caso, questa scoperta non può essere sopravvalutata. Questa è veramente una rivoluzionaria scoperta fondamentale di un nuovo meccanismo di immunità, che successivamente aiuterà a trovare una soluzione nel trattamento non solo dell'infezione da HPV, ma anche di altre malattie della pelle che sono accompagnate da una patologia dello strato basale dell'epitelio.

Evidenza scientifica di auto-guarigione dell'infezione da HPV
Evidenza scientifica di infezione da HPV autoriparante

Numerosi studi dimostrano che l'infezione da HPV nella maggior parte dei casi (fino al 90-95%) cessa di essere determinata mediante metodi diagnostici molecolari entro 2 anni dall'inizio dell'osservazione, il che suggerisce la guarigione spontanea dell'infezione. Fondamentalmente, le donne positive all'HPV sono state selezionate per la ricerca e hanno fatto un test PCR per HPV con un intervallo medio di 6 mesi per 12-72 mesi. La durata dell'infezione dipende dall'infezione da HPV (alto o basso rischio oncogenico), dall'età, dal parto, dal fumo e dall'assunzione di contraccettivi orali.

Revisione della ricerca

Giuliano AR, Harris R (2002) ha determinato la durata di un'infezione media da HPV di 9,8 mesi per alti tipi oncogeni e di 4,3 mesi per tipi oncogeni bassi.

Franco EL, Villa LL, (1999) ha rilevato che dopo 12 mesi il 35% è rimasto positivo, la durata media dell'eradicazione del virus è stata di 8,2 mesi. per bassi tipi oncogeni e 13,5 mesi per alto oncogeni. Tra le donne di età inferiore ai 35 anni, la durata della determinazione dei virus ad alto rischio era di 13-14 mesi e i virus a basso rischio erano 10-2 mesi (per le donne più anziane, 5,6 mesi)

Harriet Richardson, Gail Kelsall (2003) ha rivelato che la durata del tipo di HPV 16 è durata in media 18,3 mesi, HPV-31 14,6 mesi, HPV-53 - 14,8 mesi. I tipi di HPV 6 e 84 differivano nella breve durata dell'infezione (meno di 10 mesi). La durata media per i tipi poco oncogeni era di 13,4 mesi, per i tipi ad alto oncogenicità 16,3 mesi.

Hildesheim A, Schiffman MH (1994) ha notato una durata più lunga dell'HPV nelle donne di età superiore a 30 anni rispetto alle donne di età pari o inferiore a 24 anni.

Brisson J, Bairati I e altri (1996) notarono una più lunga scoperta di papillomavirus nelle donne che assumevano contraccettivi orali da più di 2 anni rispetto alle donne che li assumevano da meno di 2 anni. Il tipo di HPV 16.18,31,33,35 è stato determinato su un periodo più lungo rispetto ad altri tipi.

Gloria Y. F. Ho ed altri (1998) trovarono una durata media dell'infezione da HPV di 8 mesi. Entro 12 mesi, l'HPV era negativo nel 70% e dopo 24 mesi solo il 9% delle donne era positivo all'HPV. È stata notata una durata più lunga dell'infezione da HPV con infezione da 61, 18, 16 e 73 tipi di virus.

Darron R. Brown, Marcia L. Shew (2005) ha stimato che la durata media dell'infezione da HPV è di 168 giorni, rilevando la persistenza più lunga di tipi ad alto oncogeni rispetto a quelli a bassa tossicità.

Marc T. Goodman, ed altri (2008) trovarono una durata media dell'infezione da HPV per virus del papillomavirus a basso rischio a 180 giorni e 224 giorni per i tipi ad alto rischio. La durata della rilevazione del virus era più lunga nelle donne anziane e nelle donne che erano state identificate da diversi tipi di HPV.

Ralph P. Insinga, Erik J. Dasbach (2007) ha riscontrato la durata media dell'infezione da HPV-6 di tipo 9.3 mesi, HPV-11 - 8.4 mesi, HPV-16 - 18.2 mesi e HPV-18 16.4 mesi.

Monica Molano, Adriaan van den Brule ed altri (2003) notarono un reperto più lungo di tipo HPV-16 rispetto ad altri tipi di virus. La durata della persistenza di HPV 31, 33, 35, 52, 58 non differiva dalla durata dell'infezione con papillomavirus a basso rischio oncogenico. Gli autori notano una scoperta più lunga dei virus in precedenza dando alla luce donne.

Pertanto, l'efficacia e la sicurezza dell'uso di vari "immunomodulatori" come i farmaci Likopid, Amiksin, Panavir
,indinolo, isoprinosina viferon, ciclofone, imunofan
per il trattamento dell'infezione da papillomavirus umano non è provato, poiché nella maggior parte dei casi si verifica l'auto-guarigione (che è possibile mentre si assumono questi farmaci) e questi farmaci nella pratica medica mondiale non si applicano

È possibile l'auto-guarigione da HPV?

Domande correlate e raccomandate

3 risposte

Buon pomeriggio, Lyudmila.

Da tempo è stato dimostrato che l'HPV stessa spesso scompare dal corpo entro un anno, che è quello che è successo con te.

Cerca nel sito

Cosa succede se ho una domanda simile, ma diversa?

Se non hai trovato le informazioni necessarie tra le risposte a questa domanda, o il tuo problema è leggermente diverso da quello presentato, prova a porre la domanda aggiuntiva sulla stessa pagina se è sulla domanda principale. Puoi anche fare una nuova domanda e dopo un po 'i nostri medici risponderanno. È gratis Puoi anche cercare le informazioni necessarie in domande simili su questa pagina o attraverso la pagina di ricerca del sito. Saremo molto grati se ci raccomanderai ai tuoi amici sui social network.

Medportal 03online.com svolge consultazioni mediche nelle modalità di corrispondenza con i medici sul sito. Qui ottieni le risposte dei veri praticanti nel tuo campo. Attualmente, il sito può ricevere la consultazione su 45 aree: allergologo, Venerologia, gastroenterologia, ematologia e genetica, ginecologo, omeopata, ginecologo dermatologo per bambini, neurologo infantile, chirurgia pediatrica, endocrinologo pediatrico, nutrizionista, immunologia, malattie infettive, cardiologia, cosmetologia, logopedista, Laura, mammologa, avvocato medico, narcologo, neuropatologo, neurochirurgo, nefrologo, oncologo, oncologo, chirurgo ortopedico, oftalmologo, pediatra, chirurgo plastico, proctologo, psichiatra, psicologo, pneumologo, reumatologo, sessuologo-andrologo, dentista, urologo, farmacista, fitoterapista, flebologo, chirurgo, endocrinologo.

Rispondiamo al 95,63% delle domande.

Verità e miti su HPV

Condividi:

Ci sono molti miti sull'infezione umana da papillomavirus nelle donne (HPV - papillomavirus umano), alcuni dei quali non hanno basi.

FATTO 1: HPV è trasmesso sessualmente.

VERITA '! L'infezione da papillomavirus umano viene trasmessa solo sessualmente. La probabilità di contrarre l'HPV attraverso prodotti per la cura personale, in piscina o in sauna è pari a zero.

FATTO 2: l'HPV durante la vita ad un certo punto è presente nell'80-90% delle donne.

VERITA '! HPV è abbastanza comune. I medici la dividono in due gruppi: virus a basso rischio (6, 11, ecc.) E virus ad alto rischio (tipi 16, 18, 31, 33, 35, 58, ecc.). Nel primo caso, ci sono verruche e condilomi sugli organi genitali esterni e sulla cervice. Non richiedono trattamento, il corpo affronta in modo indipendente con loro per 6-24 mesi. La re-infezione è possibile perché l'immunità all'HPV non è sviluppata.

I virus ad alto rischio causano cambiamenti precancerosi e cancerogeni nella cervice, a volte la vagina e i genitali esterni. Nel 75% dei casi, il cancro cervicale è associato alla presenza del 16 ° e del 18 ° tipo di virus. Hanno il più alto grado di oncogenicità: occorrono 3-4 anni dall'infezione da HPV all'insorgenza del cancro. Pertanto, è importante sottoporsi a controlli ginecologici annuali.

FATTO 3: preservativi e altri contraccettivi di barriera proteggono dalla trasmissione dell'HPV.

MITO! L'uso del preservativo riduce il rischio di infezione da HPV, ma non protegge completamente contro l'infezione. Soprattutto nei casi in cui l'educazione nella zona intima è al di fuori dei corpi protetti dai contraccettivi.

FATTO 4: una donna in gravidanza HPV può trasmettere un'infezione a un neonato.

MITO! La letteratura descrive casi isolati e molto rari di verruche delle corde vocali del neonato. Le donne che hanno l'HPV e anche quelli che hanno un condiloma cervicale o vaginale sono ammesse al parto naturale, a meno che non vi siano speciali indicazioni ostetriche.

FATTO 5: La presenza di HPV nel corpo è determinata da un esame del sangue per gli anticorpi.

MITO! Nel sangue, gli anticorpi possono essere definiti come la prova che il corpo ha precedentemente incontrato l'HPV. Il virus stesso viene diagnosticato con uno striscio vaginale per PCR. Dal momento che può essere rilevato solo nelle cellule dell'epitelio squamoso, che è sulle mucose e sulla pelle. Nelle cellule del sangue dell'epitelio squamoso lì, anche il virus.

FATTO 6: HPV può causare cambiamenti precancerosi e cancro cervicale.

VERITA '! L'HPV ad alto rischio può causare seri problemi. Si trova nel 95-97% dei pazienti con cancro cervicale. Solo nel 3-5% dei casi questa malattia non è associata all'HPV.

Gli HPV a basso rischio provocano la comparsa di verruche e verruche della mucosa vaginale, della cervice e della cute dei genitali esterni. Queste formazioni non sono precancerose e richiedono un trattamento solo per motivi estetici.

FATTO 7: il test HPV viene eseguito su tutte le donne.

MITO! L'età consigliata per l'avvio del test annuale per l'HPV è di 30 anni (viene eseguita contemporaneamente al test PAP). Fino a questa età, il test viene eseguito solo per indicazioni individuali quando viene rilevata una patologia in uno striscio citologico.

FATTO 8: Quando si rileva l'HPV, è importante determinare la quantità di virus.

MITO! I test quantitativi (Digene) non hanno uso clinico. È importante capire se l'HPV è presente nel corpo e che tipo è. Per questo, i test PCR di alta qualità con la digitazione sono ideali.

FATTO 9: esiste un trattamento efficace e comprovato per l'HPV.

MITO! Attualmente, non esiste un unico trattamento comprovato per HPV in tutto il mondo.

FATTO 10: HPV può scomparire da solo e senza trattamento.

VERITA '! Questo fenomeno è chiamato "auto-eliminazione". Il più delle volte succede alle donne fino a 26-30 anni. Dopo 30 anni, la probabilità di auto-guarigione è significativamente ridotta: il 10-15% delle donne rimane portatore di HPV ad alto rischio.

FATTO 11: esistono vaccini per prevenire l'infezione da HPV.

VERITA '! Ad oggi, ci sono 3 vaccini autorizzati nel mondo: Gardasil tetravalente (contro 6, 11, 16 e 18 tipi), Gardasil-9 a nove valori (6,11,16,18 + 5 tipi oncogeni) e Cervarix (divalente contro 16 e 18 tipi).

FATTO 12: Se l'HPV è già presente nel corpo, il vaccino può attivare l'infezione.

MITO! Il vaccino è preparato in laboratorio e non contiene virus. È un modello di frammenti di capsule di virus contro cui il corpo forma anticorpi. Pertanto, è impossibile ottenere l'HPV da un vaccino.

FATTO 13: Dopo 26 anni, la vaccinazione contro l'HPV non è più efficace.

MITO! La vaccinazione è raccomandata per tutte le donne e gli uomini al di sotto dei 26 anni di età, quasi senza eccezioni (un gruppo molto grande con il più alto rischio di infezione da HPV). I dati degli studi australiani mostrano anche l'efficacia della vaccinazione delle donne sotto i 45 anni di età.

FATTO 14: Il vaccino non è privo di effetti collaterali, a volte porta alla sterilità nelle giovani donne.

MITO! Nella letteratura mondiale non ci sono dati sull'effetto del vaccino sulla fertilità. Inoltre, il vaccino è praticamente privo di effetti collaterali. Durante l'intero periodo di utilizzo (dal 2001), gli unici effetti collaterali sono stati reazioni locali nella zona di iniezione e capogiri estremamente rari e leggeri, che sono durati per diversi giorni dopo l'iniezione.

FATTO 15: una singola dose di vaccino è sufficiente per ottenere l'effetto.

MITO! La vaccinazione viene eseguita in 3 fasi: per via intramuscolare al primo trattamento, poi dopo 2 mesi e poi dopo un altro 4 (schema 0-2-6). Se la vaccinazione non è ancora completa, ma si verifica una gravidanza, la dose successiva viene somministrata dopo il parto.

Il ruolo decisivo dell'autoterapia per l'HPV non è l'immunità.

Gli specialisti in biologia computazionale della Duke University hanno pubblicato un rapporto sulla biologia computazionale PLOS, dimostrando che la probabilità di auto-guarigione dell'infezione da papillomavirus umano è determinata non tanto dalla forza della risposta immunitaria quanto dall'imprevedibile

Gli esperti di biologia computazionale della Duke University hanno pubblicato un rapporto sulla biologia computazionale PLOS, che dimostra che la probabilità di auto-guarigione dell'infezione da HPV è determinata non tanto dalla forza della risposta immunitaria, quanto dalla natura imprevedibile della divisione delle cellule staminali infettate dall'HPV.

Se il modello matematico sulla base del quale questa conclusione è stata ottenuta è corretto, può indicare modi per cambiare le caratteristiche della divisione cellulare, accelerando la cura per l'HPV e riducendo il rischio di malignità, credono gli autori.

Secondo i ricercatori, il virus attraversa gli strati superiori dell'epidermide e infetta le cellule staminali nello strato basale più profondo. Quando una cellula staminale infetta si divide, una di quelle nuove di solito rimane nello strato basale, l'altra avanza verso quelle superiori, dove muore, rilasciando il virus. Ma a volte esiste una divisione "simmetrica": entrambe le nuove cellule rimangono sullo strato basale o salgono in superficie.

I ricercatori hanno perfezionato il modello matematico di infezione che avevano sviluppato utilizzando i dati di 313 pazienti adolescenti testati per HPV ogni sei mesi per quattro anni. Il rapporto tra le divisioni simmetriche e asimmetriche delle cellule è stato confrontato con il tempo di eliminazione del virus. Secondo gli scienziati, è emerso che la capacità del corpo di liberarsi autonomamente dell'infezione dell'83% dipende dalla natura della divisione delle cellule infette.

LiveInternetLiveInternet

-Citazioni

Ho preso da Tatyana Temina

Una serie di messaggi "My Collages-10": Parte 1 - Winter bardic assortmentParte 2 - Sings Edie.

Torta di pasta sfoglia molto semplice e molto gustosa. Lo chiamiamo "Nep".

-riferimenti

-Sempre a portata di mano

-musica

-Lettore musicale

il giocatore è assemblato dall'applicazione V.exeR

-notizie

-tag

-categorie

  • (0)
  • (0)
  • Avatorki (6)
  • Aneddoti (2)
  • Antivirus (25)
  • Astrologia (3)
  • Battle of psychics (1)
  • Piatti a base di cereali (2)
  • Piatti dal pollo (19)
  • Piatti alle verdure (24)
  • Malattie dell'occhio (101)
  • Mal di gola (28)
  • Malattie dell'apparato digerente (60)
  • Malattie polmonari (12)
  • Malattie del fegato (67)
  • Malattie renali (24)
  • Malattie cardiache (163)
  • Malattie articolari (207)
  • Malattie dell'orecchio (19)
  • Verruche, papillomi (25)
  • Panini (8)
  • Nel mondo animale (1)
  • Conserve (74)
  • Video (13)
  • Vini (56)
  • Acqua - medico (18)
  • Tutto per il blog (34)
  • Tutto per cornici (53)
  • Tutto sul computer (88)
  • Cottura (317)
  • Maglieria (93)
  • Divinazione (36)
  • Animation Generator (9)
  • Button Generator (5)
  • Player Generator (7)
  • Greetings Generator (2)
  • Text Generator (52)
  • Generatore di sfondo (1)
  • Generatore di Photoshop (10)
  • Generatore di colore (1)
  • Frame Generators (9)
  • Slideshow Generators (13)
  • Generatori di foto (57)
  • Igiene del corpo (75)
  • Ipertensione (44)
  • Mal di testa (17)
  • Oroscopo (13)
  • Funghi (11)
  • Palazzi e castelli (4)
  • Money Tree (7)
  • Soldi (15)
  • Dessert (33)
  • Diabete (19)
  • Diete (81)
  • Per i bambini (44)
  • Casa (113)
  • Amici (1)
  • Editor (90)
  • Storie di vita (6)
  • Star Life (24)
  • Zhostovo vassoi (7)
  • Journal of healthy lifestyles (2)
  • Terreni (230)
  • Blanks (1)
  • Spazi invernali (175)
  • Leggi (110)
  • Spuntini (34)
  • Terapia del suono (1)
  • Salute (202)
  • Signs of the Zodiac (38)
  • Mal di denti (10)
  • Giochi online (3)
  • Studiare computer (9)
  • Nomi - Amuleti (8)
  • Interessante (46)
  • Informazioni (95)
  • Informatori (5)
  • Zucche (47)
  • Calendari (35)
  • Karaoke (1)
  • Dipinti per artisti (5)
  • Kvas, bevande (41)
  • Cisti (1)
  • Appunti (15)
  • Libri (27)
  • Pulsanti transizioni (6)
  • Stufato di frutta (5)
  • Cotolette di carne (33)
  • Bellezza (7)
  • Cucina (25)
  • Cultura e tradizioni (10)
  • Fumatori (24)
  • Larisa Rubalskaya (13)
  • Sedute di trattamento (14)
  • Magic (120)
  • Percorsi di trasporto (6)
  • Massaggio (46)
  • Fashion (15)
  • Mozilla (6)
  • Le mie poesie (6)
  • Fascino della preghiera-Figlio di Theotokos (41)
  • Preghiere (281)
  • Latticini (1)
  • Latticini (0)
  • Silent Guests (3)
  • My glade of friends (1)
  • La mia Russia (16)
  • Wise Sayings (21)
  • Musei (3)
  • Cartoni animati (1)
  • Piatti a base di carne (69)
  • Medicina tradizionale (175)
  • Capodanno (38)
  • Numerologia (34)
  • Riti e rituali (61)
  • Ortaggi (116)
  • Orto (306)
  • Omar Khayyam (3)
  • Oncologia (113)
  • Editor HTML online (1)
  • Pulizia del corpo (80)
  • In memoria di coloro che sono andati in un altro mondo (42)
  • Pasqua (34)
  • Traduttore (2)
  • Hydrogen Peroxide (13)
  • Canzoni (88)
  • Canzoni- Video (151)
  • Giocatori (75)
  • Playcasts (32)
  • Pancreas (13)
  • Sughi per sugo (17)
  • Congratulazioni (0)
  • Congratulazioni per Victory (31)
  • Motori di ricerca (3)
  • Consigli e trucchi (100)
  • Proverbi e modi di dire (1)
  • Piatti Lenten (13)
  • Governo (22)
  • Saluti (30)
  • Segni (47)
  • Proverbi (9)
  • Software (41)
  • Raffreddore, influenza (54)
  • Spezie (17)
  • Radical (4)
  • Radio (6)
  • Divisori (8)
  • Cornici (408)
  • Cornici video (2)
  • Cornici originali (22)
  • Framework (2)
  • Storie (13)
  • Nato nell'URSS (20)
  • Categorie (8)
  • Needlework (25)
  • Piatti di pesce (36)
  • Buon compleanno (27)
  • Insalate (25)
  • Salo (22)
  • Sergey Yesenin (6)
  • Nordic walking (2)
  • Scheletri di un quadro (44)
  • Presentazione (3)
  • Password (20)
  • Salsicce al sale (1)
  • Dream Interpretation (14)
  • Riferimenti (20)
  • Wailing Wall (1)
  • Poesie (233)
  • Poems Asadova (16)
  • Poems di Bulat Okudzhava (6)
  • Poesie Vysotsky (49)
  • Poems Yevtushenko (1)
  • Poems about Motherland (17)
  • Schemi per il blog (240)
  • Scenari di festa (3)
  • Contatori (1)
  • Formaggio (4)
  • Telecast (8)
  • Test (70)
  • Torte (100)
  • Infusi alle erbe (92)
  • Zucca (48)
  • Lezioni (90)
  • Cura del corpo (28)
  • Guida all'apprendimento (16)
  • Porcellana (5)
  • Flashmob (7)
  • Sfondi (61)
  • Generatori di foto (3)
  • Photoshop (39)
  • Frutta (27)
  • Palmistry (5)
  • Cristianesimo (200)
  • Fiori (66)
  • Guarda (25)
  • Cappelle (11)
  • Pulizia del disco (8)
  • Whispers (27)
  • Cappelli (2)
  • Fonts (21)
  • Tiroide (49)
  • Archivio elettronico di V.О.В (4)
  • Enciclopedie (18)
  • Etichetta (8)
  • Humor (13)
  • Aceto di mele (14)

-Cerca per diario

-Iscriviti per e-mail

-amici

-Lettori abituali

-comunità

-statistica

Papillomavirus umano

Il papilloma è noto per essere un tumore benigno della pelle, la sua struttura contiene vasi e tessuto connettivo coperto da epitelio, che cresce verso l'alto e la distrazione nasale in diverse direzioni assomiglia al cavolfiore. Se una persona ha molti papillomi, questa condizione si chiama papillomatosi.
Cos'è il papilloma?

Questo è un tipo di tumore che si sviluppa da epitelio piatto e rigonfiamenti sopra la superficie della pelle sotto forma di papilla. Possono essere trovati sulla pelle, sulle mucose della bocca, sul naso, sui seni paranasali, sulla faringe, sulle corde vocali, sulla vescica e sui genitali. Il papilloma sembra una crescita, fino a 1-2 cm di dimensione sotto forma di un tumore denso o morbido sulla gamba, la sua superficie è irregolare, simile al cavolfiore.

Il papilloma della pelle può avere un colore diverso - si differenzia dal marrone bianco o sporco, se si trova sulla pelle del viso e del collo, questo causa un difetto estetico. Ci sono altri luoghi di apparenza, per esempio, se il papilloma si verifica sulla membrana mucosa della laringe, questo può portare ad un disturbo della voce o della respirazione.
Descrizione del Papillomavirus umano

L'evento più comune di papillomi è causato dal papillomavirus umano (HPV), che è un virus contenente DNA, sotto forma di un icosaedro, costituito da 72 capsomeri. Appartiene alla famiglia dei Papovaviridae. Ha il tropismo per le cellule epiteliali umane (gabbie della pelle e delle mucose). Il genoma del virus consiste di DNA a filamento doppio, a trefoli sotto forma di anello. Il virus non ha un guscio, il diametro del virione 55 nm. Può durare a lungo sulla superficie di vari oggetti, oltre che in acqua e aria.

Una caratteristica distintiva dell'HPV è la sua specificità tissutale. Sono stati studiati circa 100 tipi di papillomavirus umano, ciascuno dei quali influenza alcuni tessuti. Inoltre, alcuni tipi sono alti oncogeni, moderati oncogeni e poco oncogeni. Sotto oncogenicità dell'HPV si intende la sua capacità di provocare la trasformazione di uno strato epiteliale infetto da virus in cancro.

I tipi di papillomavirus umano sono numerati. I virus a basso rischio oncogenico comprendono i tipi 6, 11, 42, 43, 44 e 73. I virus dei tipi 16, 18, 31, 33, 35, 39, 45, 51, 52, 56, 58, 59, 66, 68 sono classificati come specie pericolose in grado, a determinate condizioni, di provocare un processo maligno. I tipi più svantaggiati sono 16 e 18 tipi di HPV. Sono responsabili dello sviluppo del carcinoma a cellule squamose cervicali e dell'adenocarcinoma, rispettivamente.

L'HPV non si moltiplica nella coltura cellulare. L'introduzione del virus si verifica nelle cellule basali dell'epidermide, così come nelle cellule della mucosa, dove il virus si accumula e si replica. Segue la persistenza del virus in diversi strati di tessuto epiteliale, seguito dall'inclusione di meccanismi di carcinogenesi.
Come viene trasmesso il papillomavirus

Per la penetrazione del papillomavirus nel tessuto epiteliale è necessario il contatto diretto del virus con la pelle o le mucose.

L'infezione più comune si verifica in presenza di microtraumi:

1. durante il contatto sessuale tradizionale con una persona, non solo con manifestazioni cliniche o subcliniche dell'infezione da HPV, ma anche con portatori di virus.
2. durante il sesso anale e orale.

Esiste una forma di infezione domestica, attraverso le mani di una persona infetta, articoli per la casa - ma i dati sull'infezione con mezzi domestici non sono attualmente confermati. L'infezione può verificarsi in luoghi pubblici come bagni, piscine. L'autoinfezione (autoinoculazione) è possibile durante la rasatura, l'epilazione, il morso delle unghie in presenza di manifestazioni di HPV di altra localizzazione.

L'infezione dei neonati si verifica durante il passaggio del canale del parto di una madre infetta a seguito dell'aspirazione del contenuto della vagina e del canale cervicale. Inoltre, ci sono casi di infezione di bambini nati da taglio cesareo, che non esclude la possibilità di infezione intrauterina. Il meccanismo aereo non è escluso, poiché abbiamo ripetutamente osservato casi di infezione di operatori sanitari che hanno effettuato interventi chirurgici in pazienti con HPV (coagulazione a onde radio, vaporizzazione laser).

L'infezione durante gli esami ginecologici e urologici medici è possibile solo con l'uso di strumenti medici e guanti non monouso.

Esistono prove che l'infezione può verificarsi in individui che sono impegnati nella macellazione, nella lavorazione di carne e pesce. In questo caso, si verifica una malattia, che ha ricevuto il nome "macellaio".

Si credeva che l'agente causale di questa malattia si trasmettesse rigorosamente attraverso i rapporti sessuali, ma con l'introduzione della reazione a catena della polimerasi nella pratica quotidiana, c'era evidenza della possibile trasmissione di questo virus da madre a figlio durante la gravidanza e il parto. È improbabile, tuttavia, che la possibilità di trasmissione del virus attraverso il sangue, attraverso la famiglia e durante l'allattamento al seno non sia completamente esclusa. Tuttavia, la principale via di trasmissione del papillomavirus è ancora la via sessuale.

Penetrando nel corpo umano, l'HPV si diffonde attraverso il flusso sanguigno ed è fissato sulle cellule epiteliali degli organi genitali, del perineo o nell'ano. Il virus entra quindi nella cellula dell'epitelio e invade il suo DNA, facendo funzionare la cellula in modo diverso. La cellula danneggiata inizia a crescere e a dividersi intensamente, a causa della quale si verifica una crescita eccessiva, che è caratteristica della malattia.

Il periodo di incubazione per il papillomavirus umano è in genere di 2-3 mesi, ma ancora, in determinate circostanze, questo tempo può essere ridotto o esteso fino a diversi anni.

Il virus vive e si manifesta sulla pelle e sulle mucose e viene trasmesso da queste aree per contatto, quando viene toccato. Pertanto, l'HPV non è una malattia trasmessa solo sessualmente e durante l'infezione non è necessario incolpare il partner per tradimento. Naturalmente, il rapporto sessuale è anche una ragione per la trasmissione dei contatti del virus, ma il virus del papilloma umano potrebbe anche essere trasmesso a voi con mezzi domestici. Inoltre, l'HPV può vivere a lungo nel corpo, anche dalla nascita, e manifestarsi per la prima volta nel bel mezzo della vita a causa della ridotta immunità. Quindi non dovresti associare la prima manifestazione del virus a un'infezione recente - potrebbe essere successo per un lungo periodo, sebbene tu non lo sapessi.

Il virus viene trasmesso abbastanza facilmente, sia con i metodi di trasmissione che con la frequenza dell'infezione. Pertanto, la sua prevalenza tra le persone è molto alta. La maggior parte delle persone sono infettate dal papillomavirus umano e ne infettano altre; un terzo delle donne in età fertile sottoposte a un esame di routine, ci sono manifestazioni esterne dell'infezione da papilloma virus - verruche genitali. Pertanto, se hai un'infezione da papillomavirus, non essere sorpreso. La presenza di questo virus nel corpo umano è più familiare e attesa della sua assenza.
Infezione da papillomavirus umano

L'infezione da papillomavirus umano (PPI) è una malattia causata dal papillomavirus umano (HPV) che si sviluppa sulla pelle e sulle mucose.

Con l'introduzione del virus, la crescita delle cellule sotto forma di verruche, papillomi, verruche di varie forme. Circa il 50% delle persone sessualmente attive hanno acquisito il papillomavirus almeno una volta nella vita. Nella maggior parte dei casi, l'infezione non si manifesta o i suoi sintomi scompaiono entro 1 o 2 anni. In alcuni casi, è possibile l'auto-guarigione, sebbene di regola si osservi un decorso cronico recidivante della malattia.

Il PVI è una delle più comuni infezioni virali trasmesse per via urogenitale, che si distingue per la diversità delle sue manifestazioni cliniche. Ci sono circa 100 tipi di virus, almeno 30 dei quali influenzano la regione ano-genitale.

Penetrando nel corpo umano, i papillomavirus portano allo sviluppo di vari tumori. A seconda del tipo di virus - introsomico o episodico - possono provocare la formazione di una forma benigna o cancerogena. L'infezione da papillomavirus umano è un fattore che induce lo sviluppo di lesioni maligne della cervice (cancro cervicale), vulva e vagina nelle donne e tumori del pene negli uomini.

Oltre alle forme cliniche e subcliniche, questo tipo di processo infettivo include spesso il cosiddetto stato portatore, senza forme manifestanti luminose della malattia. Tali forme vengono rilevate per caso, durante il sondaggio - è il 30% della popolazione sana!

Il papillomavirus può manifestarsi ovunque: sotto le braccia, sul collo, sotto il seno nelle donne, nelle palpebre. Appare anche sulla mucosa della bocca, sul naso, sui seni paranasali, sulla faringe, sulle corde vocali e nella vescica, può interessare le mucose dello stomaco e dell'intestino. Ma il più delle volte i condilomi amano stabilirsi sui genitali.

Oltre al disagio e al fastidio che possono provocare, espandendo, i papillomi sono estremamente pericolosi per la probabilità di sviluppare il cancro, specialmente nelle donne. A volte causano emorragia e, trovandosi sulla membrana mucosa della laringe, portano a una violazione della voce o della respirazione.

Uomini e donne sono ugualmente infetti. Molto spesso, il papillomavirus umano infetta le persone con un sistema immunitario debole.

Il rischio di infezione aumenta in coloro che sono sessualmente promiscui, hanno cattive abitudini, ad esempio fumano molto, abusano di alcol, e anche nelle donne che usano contraccettivi orali da molto tempo. Recentemente, questo virus è stato attivato in persone molto giovani non solo dopo un rapporto sessuale, ma anche dopo vari shock interni - farmaci prolungati, influenza, problemi gastrointestinali, quando si visita una piscina, sulla spiaggia - cioè, dove c'è alta umidità. e la pelle non è quasi protetta dai vestiti.

Puoi essere infettato da persone con cui vivi insieme o sei in stretto contatto, perché chiunque può essere portatore del virus.

Durante il parto, il papillomavirus è quasi garantito per passare da madre a figlio. Pertanto, le persone vicine devono essere trattate tutte insieme nello stesso momento, altrimenti non si può sbarazzarsi della malattia.
Sintomi di papillomavirus

È caratterizzato da formazioni papillomatose sulla pelle e sulle mucose esterne. Il papilloma virus prende parte anche alla formazione di calli sulle gambe. Il papillomavirus durante la vita di una persona si manifesta in modi diversi. In primo luogo, queste verruche sono condilomi giovanili comuni, condilomi.

Seguendo la verruca comune sulla pelle, le mucose di solito appaiono papillomi su un gambo sottile. Più spesso si verificano sotto le ascelle, sul collo, sulle palpebre. Papillomi, segni di nascita e altre neoplasie cutanee devono essere rimosse in modo profilattico, senza attendere la loro trasformazione in una malattia.

Il virus infetta lo strato più profondo della pelle o delle mucose, c'è una maggiore riproduzione delle cellule di questo strato, che porta alla formazione di crescite. Il virus stesso negli strati profondi non si riproduce, la sua riproduzione intensiva avviene negli strati superficiali - in cellule squamose, che, mentre vengono spinte in superficie, cessano di dividersi e diventano più adatte alla riproduzione del virus.

Verruche genitali (acilatata ompondata). Causato dal tipo papillomavirus (HPV 6.11). La manifestazione più frequente di infezione da papillomavirus umano. Il percorso di trasmissione è prevalentemente sessuale.

Localizzazione negli uomini - il prepuzio, il solco coronarico del glande del pene, nelle donne - la soglia della vagina, piccole e grandi labbra, l'ano.
Diagnosi del papillomavirus umano

Gli ultimi anni sono stati caratterizzati da significativi progressi nella diagnosi e nel trattamento dell'infezione da papillomavirus umano e sono stati creati un vaccino preventivo contro il papillomavirus umano, il Gardasil. Altri vaccini sono in fase di sviluppo. Questo ci ha permesso di sistematizzare i dati sul papillomavirus e le sue malattie associate e di avvicinarsi alla creazione di un algoritmo unificato per la gestione dei pazienti infetti da HPV e per sviluppare tattiche di trattamento. Sono stati studiati tutti i modi di infezione da HPV, sono stati identificati molti meccanismi della patogenesi del processo infettivo, i cambiamenti morfologici e lo stato del sistema immunitario umano. Di grande importanza è l'osservanza di tutte le misure preventive per ridurre il numero di malattie causate dal papillomavirus.

Al momento, non ci sono ancora regole uniformi per la diagnosi e il trattamento dei pazienti con PVI. Poiché le manifestazioni del papillomavirus sono diverse e coprono diverse localizzazioni, i medici di varie specialità sono coinvolti nella diagnosi. In questa sezione, ci concentreremo sugli algoritmi e sui metodi per diagnosticare il VPI dell'area urogenitale.

Sondaggio soggetto a:

1. Uomini e donne sessualmente attivi di qualsiasi età (specialmente quelli che hanno diversi partner sessuali e una vita sessuale precoce).
2. Uomini e donne che presentano sintomi di altri processi infettivi e infiammatori, come gonorrea, clamidia, sifilide, infezione da HIV, ecc.
3. Uomini e donne che hanno dimostrato attendibilmente fattori di rischio per l'infezione da HPV.
4. Uomini e donne con formazioni esofitiche nell'area anogenitale e nella cavità orale.
5. Le donne con patologia cervicale di qualsiasi eziologia.
6. Uomini e donne sottoposti a un esame programmato prima di pianificare una gravidanza.

La diagnosi di PVI dovrebbe essere completa e multistadio, mentre è auspicabile deviare dai metodi di indagine di routine. In alcuni casi, la diagnosi delle malattie causate dal papillomavirus non è difficile. In alcune situazioni, il rilevamento di un virus è un risultato casuale.
I metodi di esame e diagnosi di papillomavirus sono suddivisi nei seguenti:

1. Ispezione visiva dei fuochi della lesione.
2. Colposcopia e uso di una lente d'ingrandimento.
3. Esame citologico.
4. Metodi biologici molecolari.
5. Metodi istologici.

Un complesso di test di screening per PVI dovrebbe includere test obbligatori per la diagnosi di sifilide, HIV ed epatite. Inoltre è stata richiesta la microscopia degli strisci dall'uretra, dalla vagina e dal canale cervicale, dalla PCR e dai metodi batteriologici per lo studio di altre infezioni trasmesse sessualmente.

La diagnosi di PVI non causa particolari difficoltà - i papillomi vengono rilevati durante gli esami standard da un dermatologo o ginecologo. Per garantire la loro natura virale, viene utilizzata la PCR, uno speciale metodo di ricerca che consente di rilevare particelle virali in strisci dalla mucosa della vagina o della cervice, raschiature. All'atto di scoperta dei sintomi corrispondenti di un virus di papilloma effettuano una biopsia di scopo. La diagnosi richiede il primo rilevamento della presenza di papillomavirus umano nella regione anogenitale con test di sierotipi di HPV con Marekrom oncogenico, poiché questo può portare al cancro.
Trattamento PVI

La diagnosi di HPV richiede la presenza di papillomavirus nell'area anogenitale il più presto possibile con il test di sierotipi di papillomavirus umano con Marekra oncogenico, poiché questo può portare al cancro.

La rimozione di papillomi (verruche, verruche) non esenta il paziente dal suo aspetto secondario. L'HPV è una malattia virale e la persona rimane una portatrice del virus per diversi anni. Pertanto, in termini di prevenzione della malattia, è necessario guarire l'intero corpo nel suo complesso.

Va notato che quando viene rilevato un virus nel sangue di una persona, il trattamento non è sempre prescritto. Se l'HPV è presente nel corpo, ma un esame mostra che non ci sono sintomi, di solito il trattamento non viene eseguito, ad eccezione di un corso di terapia di rafforzamento immunitario se necessario.

La causa del papilloma è un'infezione virale, pertanto il trattamento efficace del papillomavirus umano è possibile solo con una terapia antivirale e immunomodulatoria appropriata. È possibile eliminare papillomi e condilomi con diversi metodi.

Le cliniche per il trattamento di verruche e papillomi sono i metodi più comuni di rimozione laser, trattamento di papillomi virali con azoto (criodistruzione) e trattamento con onde radio. Tutti loro consentono di rimuovere papillomi e verruche genitali. I pazienti sono generalmente incoraggiati a sottoporsi a trattamento con un laser o uno scalpo. Entrambi questi metodi assicurano la sterilità della procedura e consentono di ottenere il risultato estetico di massima qualità in assenza di cicatrici e cicatrici dopo la rimozione dei papillomi. Il laser ha qualità aggiuntive. Il raggio laser è insuperabile nella precisione, disinfetta la ferita nel processo di esposizione e stimola le risorse interne della pelle per la sua guarigione uniforme. Il laser è un metodo ideale di trattamento del papilloma nella zona genitale esterna, nonché per il trattamento dell'infezione da papillomavirus umano, anche in "ginecologia", poiché le qualità speciali del raggio laser forniscono una rapida guarigione.

Dopo il trattamento, un tumore remoto può essere inviato ad un laboratorio per l'esame istologico.

Tuttavia, è necessario ricordare che liberarsi dai papillomi della pelle non significa una cura completa per il papillomavirus umano. La medicina HPV non può essere completamente eliminata da un corpo umano, quindi i papillomi possono ricomparire in condizioni favorevoli. Per evitare questo, è necessario mantenere uno stile di vita sano, mantenendo l'immunità. E questo può aiutare la tecnologia moderna.

Dopo l'eliminazione del papilloma, viene eseguita la terapia immunomodulante, che risolve il risultato. Fornisce una diminuzione ripetuta dell'attività del virus e la prevenzione della comparsa di nuove escrescenze sulla pelle.

Spesso usato con i farmaci HPV - farmaci interferone: sostanze prodotte dal corpo umano per proteggere dalle infezioni virali. Anche per il trattamento del PVI è stato utilizzato uno strumento innovativo: l'ozono terapia. I contagocce di ozono rafforzano il sistema immunitario e bloccano l'attività del virus. Quindi l'infezione da papillomavirus umano può essere curata per 5-10 anni. A tutti i suoi vantaggi, l'ozono terapia ripristina perfettamente la forza e allevia lo stress.

Nel trattamento del papillomavirus ad alto rischio, è necessario un ulteriore consiglio da un oncologo. Il trattamento dell'HPV tipo 31, 33, 16, 18, 56 è accompagnato da un esame citologico obbligatorio e include necessariamente la rimozione di condilomi e trattamento antivirale.

Tutti i pazienti dovrebbero essere prescritti farmaci che sono progettati per garantire anche la guarigione della pelle. Solo in questo caso, il trattamento della papillomatosi cutanea può essere considerato un successo.

Pertanto, il trattamento dell'infezione umana da papillomavirus della zona anogenitale comprende le seguenti misure:

1. Interventi distruttivi mirati alla distruzione di neoplasie esofitiche e strato epiteliale alterato.
2. L'uso di farmaci immunomodulanti e immunostimolanti.
3. L'uso di farmaci antivirali (che agiscono sui processi di replicazione, trascrizione e trasformazione del DNA).
4. L'uso di farmaci citotossici.
5. Terapia fotodinamica (non ampiamente utilizzata).
6. Vaccinazione terapeutica (il metodo è su prove cliniche in acciaio).
7. Terapia sintomatica e aggiuntiva (trattamento delle malattie associate).

In presenza di condilomi esofitici, sia negli uomini che nelle donne, nei casi in cui il quadro clinico è tipico, è necessario un trattamento combinato. In questo caso, in ogni caso, viene mostrata la rimozione delle formazioni. Prima della rimozione, per diversi giorni, vengono prescritti vari farmaci (interferoni, immunomodulatori induttori di interferone endogeno, agenti antitumorali), ma non vi sono prove convincenti di un effetto terapeutico pronunciato sull'uso di questi regimi di trattamento. Questo regime di trattamento ha ricevuto il nome di terapia di combinazione.

La rimozione deve essere effettuata con metodi di coagulazione a onde radio o coagulazione laser. L'uso di sostanze chimiche locali per la distruzione di formazioni spesso non porta all'effetto corretto, ma al contrario crea alcune difficoltà con il trattamento successivo, che porta alla necessità di un'esposizione ripetuta. A sua volta, la distruzione chimica porta allo sviluppo di una vasta area di tessuto cicatriziale. Ciò è dovuto al fatto che è impossibile controllare completamente il processo di rimozione. Va detto che la rimozione delle formazioni con qualsiasi metodo dovrebbe essere effettuata simultaneamente.

Nelle forme sottocinetiche di papillomavirus, il trattamento viene effettuato secondo tutti i principi del trattamento delle formazioni esofitiche, a condizione che il medico valuti pienamente la quantità di danno tissutale. Altrimenti, è meglio condurre osservazioni dinamiche. Inoltre, in questi casi, ha giustificato l'uso della terapia immunitaria locale.

PVI latente non richiede un trattamento specifico. Questo è particolarmente applicabile a giovani donne e uomini. Una parte significativa di questi pazienti auto-purificazione da papillomavirus si verifica entro 1-2 anni. Il trattamento farmacologico è inefficace, costoso e ingiustificato. Tuttavia, nel 10-15% dei casi c'è una tendenza negativa, che porta allo sviluppo di forme cliniche della malattia. Molto spesso ciò si verifica in presenza di fattori sfavorevoli, come la presenza di altri concomitanti processi infiammatori infettivi della zona ano-genitale o reinfezione. È anche possibile che lo sviluppo di forme manifeste di PVI contribuisca alle violazioni del sistema immunitario, nonché a varie malattie croniche, in particolare dal sistema endocrino (diabete).

La prognosi è generalmente positiva. In alcuni casi, dopo la rimozione del papilloma, sono probabili recidive e malignità. Quando vengono individuate le verruche genitali, viene eseguito il trattamento con sostanze chimiche (podofillina, podofillotossina) o la rimozione chirurgica. Non è raro che i condilomi scompaiano senza trattamento. Le verruche genitali sono piccole escrescenze corporee che possono verificarsi sui genitali, attorno all'ano, a volte in bocca.
Fattori di rischio RVI

Tra i fattori di rischio in primo luogo vi sono le caratteristiche del comportamento sessuale. Questo è l'inizio più precoce dell'attività sessuale, il frequente cambiamento di partner sessuali, un gran numero di partner sessuali, la negligenza nell'uso del preservativo. Inoltre, ci sono prove inconfutabili che quasi sempre, il PVI si trova in associazione con altre malattie a trasmissione sessuale: clamidia, tricomoniasi, herpes genitale, mico-e ureaplasmosis.

L'infezione da papillomavirus umano più comune si verifica nei giovani di età compresa tra 18 e 30 anni. Allo stesso tempo, il fenomeno dell'eliminazione (autodistruzione del corpo umano dal virus) nei giovani di età inferiore ai 25 anni è noto. L'eliminazione può raggiungere il 70% e la sua durata è di circa 8 mesi, subordinata alla cessazione delle re-infezioni. In questo caso, può anche verificarsi l'eliminazione delle manifestazioni cliniche dell'infezione da HPV. Il massimo processo maligno della cervice cade all'età di 45-50 anni.

Tra le caratteristiche delle manifestazioni dell'infezione da papillomavirus umano è che le forme cliniche della malattia tendono a ripresentarsi. Diversi tipi di papillomavirus possono verificarsi simultaneamente nello stesso paziente. Di particolare importanza è l'infezione da papillomavirus umano in donne in gravidanza.
Prevenzione dell'infezione da papillomavirus umano

La prevenzione del papillomavirus ha un impatto importante sulla riduzione del rischio di cancro cervicale nelle donne e nel carcinoma del pene negli uomini. Attualmente, la prevenzione del PVI è suddivisa nelle seguenti opzioni:

1. Prevenzione primaria. Consiste nella tempestiva identificazione dei vari fattori di rischio per l'infezione e la diffusione dell'infezione, lo sviluppo di metodi di prevenzione. Questo include anche i metodi per sviluppare vaccini preventivi contro il papillomavirus.

2. Profilassi secondaria. Questa sezione comprende lo sviluppo e l'implementazione di programmi diagnostici di screening, che consentono di individuare il più presto possibile la malattia.

3. Prevenzione terziaria del papillomavirus. Mira a ridurre la frequenza delle possibili ricadute di pazienti già infetti.

L'aspetto più importante della prevenzione del PVI è il lavoro sanitario e educativo tra gli adolescenti che stanno appena iniziando a fare sesso. In primo luogo è una spiegazione dei principali aspetti di questa malattia, le sue complicazioni e pericoli.

Tra i metodi più efficaci e semplici per prevenire l'infezione da papillomavirus umano con l'HPV è l'uso di metodi contraccettivi di barriera durante i rapporti sessuali con nuovi partner, nonché un sondaggio preliminare completo dei partner sessuali prima dell'attività sessuale regolare. In caso di rilevamento di infezione da papillomavirus umano, è necessario raccomandare un esame di tutti i partner sessuali negli ultimi 6-12 mesi.

Una parte estremamente importante della prevenzione primaria è la vaccinazione contro il papillomavirus e l'effetto massimo si ottiene quando viene somministrato un vaccino prima che inizi l'attività sessuale regolare. Il vaccino Gardasil è registrato e applicato in Russia.

La profilassi secondaria per il PVI include programmi di screening. La base di questo collegamento è identificare le malattie potenzialmente pericolose della cervice che possono portare al cancro. I migliori metodi di ricerca sono il Pap test, che viene simultaneamente eseguito con il rilevamento dell'HPV mediante la diagnostica PCR o il test Digene HPV, nonché l'esame colposcopico.
Papillomavirus e gravidanza

Durante la gravidanza, le donne infettate con papillomavirus, c'è una percentuale maggiore dello sviluppo delle forme cliniche della malattia, e i condilomi esofitici raggiungono grandi dimensioni. Allo stesso tempo, molto spesso dopo la nascita, avviene la loro sparizione spontanea. Ciò è dovuto a cambiamenti nei livelli ormonali, che portano ad un aumento della vascolarizzazione dei tessuti, una violazione del rapporto tra microbiocenosi vaginale e, possibilmente, un effetto sull'attività funzionale del sistema immunitario.

Prima di pianificare una gravidanza, è imperativo condurre uno studio con l'obiettivo di escludere il PVI. Il piano d'esame dovrebbe includere la diagnostica PCR di HPV o Digene-Test. La colposcopia e l'esame citologico sono obbligatori in tutti i casi di presenza di PVI. Se durante la gravidanza viene rilevata la presenza di displasia cervicale di tutti i gradi, allora vale la pena effettuare una terapia antinfiammatoria e antivirale, dopodiché viene nuovamente eseguito il Pap test.

L'infezione da HPV latente non è una controindicazione per la pianificazione della gravidanza. Ma nei casi in cui ci sono varie forme cliniche della malattia, il trattamento è indicato prima della gravidanza.

Il trattamento del PVI nelle donne in gravidanza deve essere effettuato nel primo trimestre. In presenza di verruche esofitiche, la loro rimozione è indicata, poiché nelle fasi successive della gravidanza è possibile aspettarsi una rapida crescita. Questo è irto di varie complicazioni durante l'ulteriore corso della gravidanza e del parto. Inoltre, durante il passaggio del canale del parto, l'infezione del bambino è possibile con il successivo sviluppo della papillomatosi laringea.

E anche se si raccomanda di rimuovere i condilomi usando metodi di degradazione chimica, viene data preferenza alla rimozione del condiloma mediante coagulazione delle onde radio. Prima della rimozione è necessario riorganizzare la vagina. Lo scopo di immunostimolanti e immunomodulatori non è approvato in modo inequivocabile. Azione locale solitamente usata delle droghe.

Dopo la rimozione del condilo fino al momento della nascita, il medico è costantemente monitorato e manipolazioni ripetute in caso di recidiva. Allo stesso tempo, vengono trattate le malattie infiammatorie concomitanti degli organi pelvici e la microflora vaginale viene normalizzata.

Nei casi in cui le manifestazioni attive di PVI, tra cui CIN 1 e 2, sono identificate durante la gravidanza, l'aborto è spesso non eseguita. Dopo il trattamento, vengono eseguiti di nuovo la colposcopia e la citologia. Se CIN 2-3 viene rilevato in brevi periodi gestazionali, è più ottimale garantire l'aborto e un trattamento appropriato Tuttavia, le tattiche possono essere diverse, la decisione viene presa specificatamente in ciascun caso in base all'età gestazionale, all'età del paziente, ai dati del quadro clinico e all'esame. In questo caso, è obbligatorio consultare un oncologo. È possibile micronizzare la cervice durante la gravidanza, seguita da parto cesareo.

In presenza di cancro cervicale durante la gravidanza, a condizione che la profondità di invasione del tumore non superi i 3 mm, viene eseguita la conizzazione della cervice (superficiale). La parte remota del collo subisce un esame istologico. Le tattiche sono determinate dopo aver ottenuto i dati istologici insieme a un oncologo. Gli interventi chirurgici radicali vengono eseguiti 4-6 settimane dopo il parto. Vale la pena dire che non esiste assolutamente una singola tattica per il trattamento di tali malattie e la decisione viene presa individualmente.

Un'Altra Pubblicazione Sulle Allergie

Epigen Intim Spray - istruzioni ufficiali per l'uso

Numero di registrazione: P N011741 / 02 del 22.07.2008.Nome commerciale (proprietario) del farmaco: Epigen Intim.Nome internazionale (generico o generico): glicirrizinato di ammonio,


I migliori trattamenti per l'acne

Per sbarazzarsi di acne, acne e acne, portandoci un tremendo disagio, è necessario scegliere il giusto prodotto per la cura. Deve soddisfare i bisogni della pelle ed eliminare il problema specifico.


Perossido di idrogeno da fungo del chiodo

La maggior parte delle persone crede che il fungo delle unghie sia solo un difetto estetico che, se desiderato, può essere rimosso facilmente con l'aiuto di preparati farmaceutici pubblicizzati.


La cura per l'herpes - i colpi più efficaci e nuovi, unguenti, pillole con una descrizione e prezzi

La malattia infettiva non solo causa disagio fisico e psicologico, ma rappresenta anche un pericolo per gli altri.