Accelerare la guarigione delle cicatrici

A volte nella vita ci sono problemi che possono influenzare negativamente il tuo aspetto. Ad esempio, hai preso aree in combattimento, hai subito un intervento chirurgico o un piccolo taglio è apparso sulla tua pelle. Tutto ciò porta al fatto che presto potresti affrontare una tale seccatura come una cicatrice.

Nelle prime settimane dopo l'infortunio, è impossibile capire con certezza se ci sarà una cicatrice in quest'area di pelle. Tuttavia, è proprio nei primi giorni dopo l'infortunio che bisogna curare che tutto guarisca rapidamente e senza lasciare traccia. Nei tempi antichi, i guaritori erano alla ricerca di erbe e oli che avrebbero accelerato il processo di guarigione e con il quale è possibile liberarsi di nuove cicatrici. Vi offriamo metodi efficaci di cicatrici di guarigione. Quindi puoi sempre essere perfetto, nonostante quello che sta succedendo nella tua vita.

Efficace tecniche di cicatrizzazione della cicatrice

1. Creme e unguenti curativi. Sono venduti in una farmacia, quindi non ci dovrebbero essere problemi con l'acquisto. Il medico dovrebbe prescriverti un farmaco specifico che sarebbe perfetto per il tuo tipo di pelle e aiutarti a liberarti rapidamente della cicatrice. Tali unguenti sono facili da usare e danno un buon risultato se usati correttamente. Assicurarsi che ogni cellula riceva piena idratazione, quindi strofinare accuratamente il prodotto con movimenti di massaggio. Ci sono componenti speciali in pomate e gel per cicatrici, che contribuiscono al rinnovamento della pelle, quindi è probabile che il tuo corpo e il viso siano puliti dalle cicatrici.

2. Succo di cipolle. Le cipolle sono ottime non solo per creare piatti unici, ma anche per eliminare rapidamente ed efficacemente cicatrici sgradevoli. In questo caso, il risultato non sarà immediatamente visibile, ma risparmierai denaro. Molte persone preferiscono evitare il trattamento farmacologico, quindi questa opzione sarebbe l'ideale per loro. Tritare metà della testa di cipolla con un frullatore e applicare la massa in un punto in cui si hanno seri danni. Tenere le cipolle sulla pelle per almeno 15-20, quindi risciacquare con acqua corrente tiepida. Le cipolle migliorano i processi di rigenerazione e accelerano il processo di guarigione. È anche bene portarlo dentro in modo che l'effetto sia il più evidente possibile. Al momento di coricarsi, applicare le mani al forno e avvolgere la pelle con una benda medicale per evitare che il prodotto si sposti.

3. Limone, banana e cetriolo. Cosa hanno in comune questi alimenti? Aiutano ugualmente bene nella lotta contro le cicatrici. Puoi preparare la miscela, oppure puoi usarli separatamente. Diamo un'occhiata all'opzione più difficile: la maschera di tutti e tre gli ingredienti. Per fare questo, è necessario prendere un cerchio di cetriolo fresco, la stessa banana matura e una fetta di limone fresco e succoso. Macinare tutti gli ingredienti con un frullatore e applicare il porridge risultante sulla pelle precedentemente pulita. Attaccare un pezzo di stoffa di cotone dall'alto e tenere la maschera per 20-30 minuti. Puoi ripetere la procedura una volta al giorno. Puoi anche mescolare la pappa risultante con unguento contro le cicatrici, in modo che l'effetto fosse combinato.

4. Oli essenziali. Sicuramente hai ascoltato molte buone parole sugli oli essenziali, che vengono utilizzati attivamente da molti uomini e donne per scopi medicinali. Se vuoi liberarti delle cicatrici, allora l'olio dell'albero del tè e il rosmarino sono i migliori per te. Devono essere applicati in combinazione con un olio base, come l'olivello spinoso o l'olio di ricino.

L'olio vegetale aiuta l'essenziale ad assorbire meglio. Pre-lavare la pelle sulla quale si ha una cicatrice con acqua calda e sapone, quindi massaggiare l'olio con movimenti di massaggio. L'olio di rosmarino e l'olio dell'albero del tè si fondono perfettamente e sono adatti a tutti i pazienti.

5. Miele. Inoltre, l'opzione budget, l'eccezione possono essere i pazienti che hanno una intolleranza individuale al prodotto. Abbi cura che il miele fosse a casa, e non il taccheggio, perché dovrebbe avere molti utili microelementi. Massaggiare con attenzione la goccia di miele nell'area di danno. La procedura deve essere ripetuta due volte al giorno.

Dopo un paio di mesi, noterai cambiamenti visibili, anche se hai una vecchia cicatrice che non è curabile. Inoltre, il miele dovrebbe essere incluso nella vostra dieta quotidiana per sbarazzarsi rapidamente di cicatrici sgradevoli. Il miele può essere combinato con olio essenziale di rosmarino e succo di limone. Per fare questo, mescolare tutti gli ingredienti fino a una massa omogenea e tenere per un paio di minuti a bagnomaria. Il prossimo massaggio massaggia la miscela nella pelle.

6. Peeling. Un metodo semplice ed efficace con cui puoi anche migliorare le condizioni della tua pelle. Usa chicchi di caffè, semi di albicocca macinati o fiocchi d'avena mescolati con qualche goccia di olio vegetale. Quindi rimuoverai le cellule morte e migliorerai la circolazione del sangue, quindi il processo di aggiornamento avverrà più velocemente e meglio. Esistono metodi più radicali per rinnovare le cellule della pelle: peeling chimico.

Una speciale miscela di principi attivi viene applicata sulla pelle, quindi lo specialista rimuove accuratamente lo strato superiore dell'epidermide. Quindi, lo stress è adatto al corpo e le cellule iniziano a lavorare più attivamente, si verifica un rinnovo completo e la cicatrice passa. Un'ottima opzione, ma ricorda che non puoi eseguire questa procedura da solo a casa, altrimenti puoi bruciare.

7. Terapia laser. Questa è una grande opzione per quelle persone che amano vedere immediatamente il risultato. Già dopo un paio di procedure, noterai cambiamenti significativi. La linea di fondo è che con l'aiuto dei raggi laser, viene rimosso lo strato intermedio della pelle, sul quale si forma una cicatrice. La pelle si rinnova e il luogo del danno rimane invisibile. Altri laser sono progettati per stimolare la produzione di collagene. Si scopre che i raggi laser penetrano in profondità sotto la pelle, facendo funzionare le cellule molto più attivamente. Ecco perché la circolazione sanguigna migliora, i processi accelerano e la cicatrice scompare gradualmente.

- Ritorna alla tabella dei contenuti della sezione "Dermatologia"

Cicatrice come accelerare la guarigione?

Le cicatrici postoperatorie sono gli inevitabili satelliti di ogni operazione. Ad oggi, anche le tecnologie e le competenze più innovative dei medici non ci permettono di garantire che le cicatrici siano completamente assenti dopo un tale intervento. Tuttavia, renderli non invadenti e, cosa più importante, accelerare il processo di guarigione è ancora possibile.

Naturalmente, il fatto che la cicatrice guarirà rapidamente e in che modo il suo aspetto sarà dopo, dipende da molti fattori. Qui non solo l'abilità del chirurgo svolge il suo ruolo, ma anche la posizione della ferita e le caratteristiche del corpo e dell'ecologia e la cura della cicatrice postoperatoria. Ad esempio, le cicatrici postoperatorie sulle gambe, e in particolare sui piedi, guariscono più a lungo di quelle sul viso e sul collo. Esiste anche una categoria di persone che anche solo apparentemente lievi danni alla pelle possono causare cicatrici molto ruvide.


In generale, la cicatrice è un tessuto connettivo denso che si forma nel sito della ferita nel processo della sua guarigione. In media, la formazione della cicatrice postoperatoria dura circa un anno. Dopo questo periodo, potrebbe cambiare, ma queste modifiche saranno minori.

Esistono diverse fasi di cicatrizzazione dopo lesione tissutale. La prima fase dura da due e mezza a tre settimane. Durante questo periodo, si forma la cosiddetta cicatrice primaria, il tessuto cicatriziale è rosso vivo e ruvido. Dopo un po ', si ammorbidisce e diventa pallido, la cicatrice diventa più "forte", il pericolo di divergenza dei tessuti diminuisce. Questo succede tra circa tre mesi. In questa fase, anche l'apporto di sangue alla cicatrice viene ridotto.

L'offerta di sangue continua a diminuire nell'ultima fase, che di solito va dal quarto mese a un anno dopo l'operazione. In questo momento, la cicatrice acquista la sua apparenza "finale".

Nei primi stadi della guarigione delle ferite (anche se è piccolo), lo sforzo fisico dovrebbe essere severamente limitato. L'alcol non è consentito durante questo periodo. Alcuni medici consigliano anche di limitare il fumo, poiché si ritiene che comprometta la guarigione. Oltre al trattamento principale, dopo aver consultato il tuo medico, puoi anche prendere le vitamine A e B. Sono quelle che accelerano la rigenerazione dei tessuti.


Inoltre, per una migliore guarigione e riduzione delle cicatrici postoperatorie, è possibile utilizzare unguenti e gel speciali. Tali farmaci possono avere azioni antinfiammatorie e antitrombotiche. Migliorano l'apporto di sangue nell'area della cicatrice, contribuendo così alla sua rapida guarigione. Inoltre, normalizzano la penetrazione delle pareti dei capillari - i vasi più piccoli penetrano nel tessuto, migliorando così il metabolismo nella zona interessata.

Questi farmaci hanno un effetto antiedema e stimolano anche la granulazione e l'epitelizzazione dei tessuti, vale a dire accelerare il processo di guarigione e la formazione di cicatrici, riducendo al minimo il suo aspetto.

Oggigiorno ci sono molti modi per correggere le cicatrici postoperatorie. Ma un'assistenza adeguata e tempestiva è spesso in grado di minimizzare la necessità di tali procedure.

Scegliere un unguento per la guarigione delle suture postoperatorie

I danni ai tessuti traumatici si verificano indipendentemente dalla complessità della procedura chirurgica. Usando l'unguento corretto per guarire le suture dopo l'intervento chirurgico si riduce significativamente il rischio di cicatrici e cicatrici.

Gli unguenti sono ampiamente utilizzati per la rapida guarigione delle suture senza complicazioni.

L'efficacia degli unguenti per le suture postoperatorie

Una serie di fattori influenzano il tasso di guarigione delle suture postoperatorie:

  1. Età. Nei pazienti giovani, il processo di guarigione si verifica più rapidamente.
  2. Peso. La presenza di un eccesso di volume di grasso sottocutaneo contribuisce al deterioramento della circolazione sanguigna, che porta a una guarigione prolungata.
  3. Dieta. La nutrizione squilibrata e la mancanza di fluidi riducono il tasso di rigenerazione dei tessuti.
  4. Immunità. I disturbi del sistema immunitario influenzano negativamente il processo di ritardare le ferite postoperatorie.
  5. Il livello di circolazione del sangue nella posizione della ferita. I tagli che si trovano su un sito di una grande congestione di navi si restringono più rapidamente.
  6. Assunzione di ossigeno L'ischemia dei tessuti, che è il risultato di un forte irrigidimento delle suture, dell'ipossiemia, della bassa pressione sanguigna o dell'insufficienza vascolare, peggiora il processo di fornitura di ossigeno ai tessuti e, di conseguenza, impedisce la rapida guarigione delle ferite.
  7. La presenza di malattie croniche. Le malattie del sistema endocrino e il diabete mellito peggiorano di molto la guarigione dei punti, spesso contribuiscono alla comparsa di complicanze.
  8. Suppurazione o infezione secondaria. Questi problemi portano al deterioramento della ferita e inibiscono il processo di guarigione.
  9. Tipo di cicatrice Si distinguono cicatrici normotropiche, atrofiche, ipertrofiche e cheloidi. Le cicatrici dei primi due gruppi sono più veloci.

Le malattie endocrine influenzano il tasso di guarigione dei punti.

Con un trattamento regolare, la durata della guarigione dipende dalla posizione della ferita:

  • sul viso - 3-5 giorni;
  • sullo stomaco - 7-13 giorni;
  • sul retro - 10-20 giorni;
  • su braccia e gambe - da 6 giorni.

Rassegna dei migliori unguenti per la cucitura dopo l'intervento

Considera un elenco degli unguenti più efficaci usati per la guarigione delle ferite:

Preparati per accelerare la guarigione delle cicatrici dopo l'intervento

Cicatrici: sigilla il tessuto connettivo che si forma nel processo di guarigione della pelle danneggiata. Il più delle volte compaiono dopo un infortunio meccanico. Nel linguaggio quotidiano, sono chiamati cicatrici.

Le cicatrici postoperatorie si formano indipendentemente dal grado di complessità dell'intervento chirurgico. Non solo non sono belli, ma possono anche causare sensazioni dolorose o interferire con la normale funzione muscolare. Pertanto, durante il periodo di recupero dopo l'intervento, è comune usare farmaci per accelerare la guarigione delle cicatrici.

Meccanismo di educazione

L'intero processo di formazione della cicatrice dura almeno 12 mesi e si svolge in 4 fasi.

I fondi che aiutano dalle cicatrici iniziano ad usare 10-14 giorni dopo l'intervento, quando la ferita è già guarita e la formazione di una fragile cicatrice è iniziata. Fino a questo momento, non è consigliabile interferire con il processo di guarigione dei tessuti naturali, poiché è possibile provocare la comparsa di complicanze.

classificazione

Attualmente, è consuetudine isolare le cicatrici fisiologiche o normotroficheskie e patologiche. Le cicatrici del primo tipo sono piatte, sottili, non sporgono al di sopra della superficie della pelle. A tempo debito diventa pallido, trasformandosi in una linea impercettibile. Rimanere dopo le incisioni chirurgiche fatte sulle pieghe naturali della pelle. Nel processo di formazione può essere diversa l'ipersensibilità.

Le cicatrici del secondo tipo sono suddivise in:

  • Ipertrofico - denso nella trama, che sovrasta la pelle, dipinto in rosa o rosso brillante. Si verificano a causa di un malfunzionamento del sistema endocrino, infezione della ferita o riduzione dell'immunità generale o locale.
  • I cheloidi, come quelli ipertrofici, si ergono sopra la pelle e sono di colore rosso o rosa. Hanno una struttura nodulare irregolare, possono diffondersi ben oltre l'area danneggiata. Appare a causa dell'eccessiva produzione di collagene con produzione insufficiente di elastina. Questo processo può essere innescato da una predisposizione genetica o indebolimento delle funzioni protettive del corpo.
  • Atrofico - si trovano sotto il livello della pelle. Avere un colore chiaro Sulla zona danneggiata il collagene, l'elastina e le proteine ​​necessarie per il recupero sono scarsamente prodotte. Questo tipo include le smagliature, tracce di acne. A volte queste cicatrici compaiono sul sito della rimozione di verruche, papillomi o bolle.

La scelta della tecnica di rimozione della cicatrice dipende dal loro tipo. In casi semplici, è sufficiente un impatto superficiale: in casi complessi possono essere necessarie gravi procedure mediche e cosmetiche, inclusa la correzione chirurgica.

Quando aiuto unguento

Nella fase iniziale, la cura per la pelle danneggiata dopo l'intervento chirurgico si riduce al monitoraggio di come le cuciture guariscono. Dopo 10-14 giorni, è possibile iniziare a utilizzare unguenti che prevengono le complicanze e promuovono la corretta formazione dei tessuti.

Tali strumenti sono efficaci se le cicatrici sono di natura fisiologica. A seconda dei componenti della composizione, hanno un effetto battericida, accelerano la rigenerazione cellulare, aumentano l'immunità locale, danno sollievo. Tuttavia, nel caso di cicatrici patologiche, questo non è sufficiente.

Il trattamento delle cicatrici cheloide, atrofica e ipertrofica richiede un approccio integrato.

fondi

I mezzi utilizzati nel periodo postoperatorio di solito contengono componenti di tre tipi:

  • antinfiammatorio - impedisce lo sviluppo del processo infiammatorio nei tessuti;
  • cheratolitico - grazie alla capacità di esfoliare lo strato cornificato della pelle, accelerare il processo di rigenerazione, prevenendo la formazione di tessuto cicatriziale;
  • fibrinolitico - attiva la produzione di elastina e collagene, aiuta la formazione di una pelle sana.

La scelta dell'unguento dipende dai parametri della cicatrice e da come avviene il processo di guarigione dopo l'operazione, quindi non dovresti provare a scegliere lo strumento da solo. È meglio affidarlo a uno specialista.

Unguenti popolari

Attualmente i produttori offrono una varietà di farmaci per combattere le cicatrici. Non sono stati condotti studi clinici per confrontare la loro efficacia. Pertanto, quando si sceglie, è necessario fare affidamento solo sull'esperienza del medico curante e sul feedback di persone che hanno provato diversi mezzi. Più comunemente usato:

  • Kontraktubeks;
  • Dermatiks;
  • Medermu;
  • Fermenkol;
  • Skarguard;
  • Zeraderm;
  • Kelo Kout;
  • Stratamed.

Gli unguenti elencati variano nella loro composizione, azione, prezzo e paese di origine.

Contractubex e Mederma

Fondi prodotti dalla società farmaceutica tedesca Merz Pharma. Disponibile sotto forma di un gel destinato ad uso esterno. Principi attivi generali:

  • Allantoina: aiuta a ripristinare la superficie della pelle danneggiata;
  • estratto di cipolla - ha proprietà battericide.

La composizione di Contractubex è inoltre arricchita con eparina. Previene la formazione di coaguli di sangue postoperatori. Rimuove gonfiore e dolore.

I gel di Mertz Pharma sono classificati come farmaci di associazione, poiché contemporaneamente promuovono la rigenerazione dei tessuti, danno un effetto antinfiammatorio e antitrombotico.

L'effetto degli ingredienti attivi su bambini, donne in gravidanza e in allattamento non è stato studiato. L'unica controindicazione all'uso di - intolleranza individuale.

Dermatiks

Gel di fabbricazione americana a base di silicone. Il principio attivo è il biossido di silicio. Aiuta ad aumentare il tasso di rigenerazione dei tessuti. Inoltre significa:

  • mantiene il livello di idratazione della pelle;
  • allevia il prurito e il rossore;
  • elimina il dolore;
  • ammorbidisce i tessuti cicatrizzati;
  • crea un film protettivo.

La dermatologia è approvata per l'uso sulla pelle dei bambini. Tra gli effetti collaterali nelle istruzioni è evidenziato il possibile arrossamento della pelle.

Fermenkol

La crema è posizionata come mezzo di una nuova generazione. Prodotto da una compagnia russa. La base della composizione include un complesso di 9 enzimi di collagenasi - una sostanza che viene ottenuta dalla ghiandola del bestiame da macello.

Il complesso di Fermencol colpisce il tessuto danneggiato, senza intaccare la salute. Lui aiuta:

  • ridurre il volume della cicatrice dovuta al meccanismo di distruzione del collagene in eccesso;
  • rimuovere il prurito e il rossore;
  • normalizza il colore della cicatrice;
  • far fronte a una sensazione di oppressione;
  • aumentare l'elasticità del tessuto.

Il farmaco è sicuro per i bambini e le donne in gravidanza. Non utilizzato su cicatrici atrofiche e ipertrofiche.

Skarguard

Crema con una consistenza liquida dalla società farmaceutica americana Velius Group. La forma ricorda lo smalto per unghie. Applicare sulla pelle con un pennello. Dopo l'essiccazione crea un film che:

  • forma una benda di pressione che aiuta ad ammorbidire i tessuti cicatrizzati;
  • protegge l'area danneggiata da fattori esterni;
  • consegna sostanze medicinali ai tessuti.

I principali ingredienti attivi sono l'idrocortisone e la vitamina E. Il primo è prevenire la crescita dei tessuti e ha un effetto antinfiammatorio. Il secondo - attiva il processo di rinnovamento cellulare, mantiene il livello di umidità.

Scarguard è adatto per l'uso sul viso, in quanto può essere applicato il trucco.

Non usare su bambini sotto i 12 anni, donne in gravidanza e in allattamento. Anche i danni all'integrità della pelle e una reazione allergica possono essere controindicati.

Zeraderm

È considerato uno dei mezzi più efficaci di cicatrizzazione dopo l'intervento chirurgico. Prodotto in Olanda. Disponibile in due forme: Zeraderm e Zeraderm Ultra. La seconda opzione è arricchita con un complesso vitaminico.

Lo strumento è un gel a base di silicone. Quando applicato sulla pelle, crea un film che previene lesioni alla cicatrice e aiuta ad ammorbidirne la struttura. La struttura comprende:

  • Coenzima Q10 - normalizza la respirazione dei tessuti, attiva il processo di rigenerazione;
  • Vitamina E - mantiene l'equilibrio idrico della pelle;
  • Vitamina K: rimuove il rossore.

Zeraderm regola la superficie dell'epidermide, satura le cellule con l'ossigeno, elimina le sensazioni sgradevoli. La crema non deve essere usata su pelle danneggiata e ferite infette. Consentito per l'uso in donne in gravidanza e in allattamento.

Kelo Kout

Droga americana con silicone nella composizione. Come Zeraderm, crea un film sulla superficie della pelle. Previene i danni meccanici alla cicatrice e la protegge dagli effetti dei fattori negativi esterni. Disponibile sotto forma di gel e spray.

Lo strumento normalizza la produzione di collagene, idrata e ammorbidisce il tessuto danneggiato, mantiene la sua elasticità. Non può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento. Se sei ipersensibile al farmaco, viene sostituito da un analogo.

Lo spray Kelo-Kote è pericoloso per la mucosa. Pertanto, in caso di contatto con gli occhi, è necessario consultare un medico.

Stratamed

Un altro gel con siliconi nella composizione. Progettato per normalizzare la produzione di collagene. Inoltre protegge i tessuti danneggiati. Prodotto dalla compagnia svizzera Stratharm.

Si differenzia da prodotti simili in quanto si asciuga rapidamente sulla pelle a causa dell'assenza di biossido di silicio nella composizione. Elimina arrossamenti e prurito. Protegge contro le infezioni.

Può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento. Controindicato nelle persone con intolleranza individuale.

I moderni mezzi di cicatrici postoperatorie hanno un effetto complesso sul tessuto danneggiato. Normalizzano il processo di produzione di collagene, migliorano la rigenerazione e hanno effetto anti-infiammatorio. Gel a base di silicone creano inoltre un film protettivo sulla superficie della pelle. Aiuta a trattenere l'umidità e protegge contemporaneamente la cicatrice dagli effetti dei fattori negativi.

La scelta del farmaco dipende dal singolo paziente, dalla sua capacità finanziaria e dalle condizioni della cicatrice, quindi dovrebbe essere affidata a un medico professionista.

Come si formano le cicatrici dopo l'intervento: 4 fasi principali

Non importa quanto il chirurgo sia attento ed esperto, qualunque sia il materiale di sutura moderno che usa, una cicatrice rimane inevitabilmente sul sito di qualsiasi incisione chirurgica - una speciale struttura di tessuto connettivo (fibroso). Il processo della sua formazione è diviso in 4 fasi successive che si sostituiscono a vicenda, e significativi cambiamenti interni dopo la fusione dei bordi della ferita continuano per almeno un altro anno, e talvolta molto più lungo - fino a 5 anni.

Cosa succede in questo momento nel nostro corpo? Come accelerare la guarigione e cosa dovrebbe essere fatto in ogni fase in modo che la cicatrice rimanga il più sottile e invisibile possibile? TecRussia.ru racconta in tutti i dettagli e fornisce consigli utili:

Fase 1: epitelizzazione della ferita della pelle

Inizia immediatamente, non appena il danno viene ricevuto (nel nostro caso, un'incisione operativa) e dura 7-10 giorni.

  • Immediatamente dopo la lesione, si verificano infiammazione e gonfiore. I macrofagi, i "divoratori", escono dai vasi adiacenti nel tessuto e assorbono le cellule danneggiate e puliscono i bordi della ferita. Si forma un trombo - in futuro diventerà la base per le cicatrici.
  • Per 2-3 giorni, i fibroblasti vengono attivati ​​e iniziano a moltiplicarsi - cellule speciali che "crescono" nuove fibre di collagene ed elastina, oltre a sintetizzare la matrice intercellulare - una sorta di gel che riempie le cavità intracutanee.
  • In parallelo, le cellule dei vasi iniziano a dividersi, formando numerosi nuovi capillari nella zona danneggiata. Nel nostro sangue ci sono sempre proteine ​​protettive - anticorpi, la cui funzione principale è la lotta contro agenti estranei, così la rete vascolare sviluppata diventa un'ulteriore barriera alla possibile infezione.
  • Come risultato di questi cambiamenti, il tessuto di granulazione cresce sulla superficie lesa. Non è troppo forte e non collega saldamente i bordi della ferita. Con qualsiasi, anche un piccolo sforzo, possono disperdere - anche se l'incisione è già ricoperta da epitelio.

In questa fase, il lavoro del chirurgo è molto importante: in che modo esattamente i lembi della pelle sono abbinati quando viene applicata la sutura, se c'è una tensione eccessiva o "rimboccarsi" in essi. Inoltre, un'emostasi attenta (per arrestare il sanguinamento) è importante per la formazione della cicatrice corretta e, se necessario, per il drenaggio (rimozione del liquido in eccesso).

  • Eccessivo gonfiore, ematoma, aderenza all'infezione, interferiscono con la normale cicatrizzazione e aumentano il rischio di una grossa formazione di cicatrici. Un'altra minaccia durante questo periodo è una reazione individuale al materiale della sutura, di solito si manifesta sotto forma di edema locale.
  • Tutto il trattamento necessario per una ferita polare in questa fase viene eseguito da un medico o un infermiere sotto il suo controllo. È impossibile fare qualsiasi cosa da soli, e finora non ha senso interferire con il processo di guarigione naturale. Il massimo che uno specialista può raccomandare dopo aver rimosso le cuciture è quello di fissare i bordi con un adesivo siliconico.

Fase 2: cicatrice "giovane" o fibrillogenesi attiva

Si verifica nel periodo di 10-30 giorni dopo l'intervento chirurgico:

  • Il tessuto di granulazione matura. In questo momento, i fibroblasti sintetizzano attivamente il collagene e l'elastina, il numero di fibre sta crescendo rapidamente - da qui il nome di questa fase (la parola latina "fibrilla" significa "fibra") - mentre sono disposti casualmente, per cui la cicatrice sembra piuttosto voluminosa.
  • Ma i capillari diventano più piccoli: man mano che la ferita guarisce, non c'è più bisogno di un'ulteriore barriera protettiva. Ma, nonostante il fatto che il numero di navi nel suo insieme diminuisca, ce ne sono ancora relativamente molte, quindi la cicatrice emergente sarà sempre di un rosa acceso. È facilmente estensibile e può essere ferito in caso di carichi eccessivi.

Il principale pericolo in questa fase è che i punti già fusi possono ancora separarsi se il paziente è eccessivamente attivo. Pertanto, è importante seguire scrupolosamente tutte le raccomandazioni postoperatorie, comprese quelle relative allo stile di vita, all'attività fisica, ai farmaci, molte delle quali mirano solo a garantire le condizioni per cicatrici normali e non complicate.

  • Come prescritto dal medico, è possibile iniziare a utilizzare creme o unguenti esterni per trattare la sutura di formazione. Di regola, questi sono agenti di guarigione accelerati: Solcoseryl, Actovegin, Bepanten e simili.
  • Inoltre, le procedure di hardware e fisioterapia volte a ridurre il gonfiore e prevenire l'ipertrofia del tessuto fibroso danno un buon risultato: Darsonval, elettroforesi, fonoforesi, magnetoterapia, drenaggio linfatico, microcorrenti, ecc.

Fase 3: la formazione di una cicatrice duratura - "maturazione"

Durante questo periodo - 30 - 90 giorni dopo l'intervento chirurgico - l'aspetto della cicatrice torna gradualmente alla normalità:

  • Se in fasi precedenti le fibre di collagene ed elastina sono state disposte in modo casuale, durante la terza fase iniziano a ricostruire, concentrandosi sulla direzione del massimo allungamento dei bordi dell'incisione. I fibroblasti diventano più piccoli, il numero di vasi diminuisce. La cicatrice è compattata, ridotta di dimensioni, raggiunge il massimo della sua forza e impallidisce.
  • Se in questo momento le fibre fresche del tessuto connettivo sono sottoposte a pressione eccessiva, stress o altri effetti meccanici, il processo di ristrutturazione del collagene e di rimozione dell'eccesso si rompe. Di conseguenza, la cicatrice può diventare ruvida, ipertrofica o persino acquisire la capacità di crescita permanente, diventando cheloide. In alcuni casi, ciò è possibile anche senza l'influenza di fattori esterni - a causa delle caratteristiche individuali dell'organismo.

A questo punto, non è necessario stimolare la guarigione, il paziente deve solo evitare carichi eccessivi sull'area operata.

  • Se la tendenza all'eccessiva fibrosi diventa evidente, il medico prescrive iniezioni che riducono l'attività di cicatrizzazione - di regola, farmaci a base di corticosteroidi (idrocortisone o simili). Buoni risultati sono ottenuti mediante elettroforesi con Lidasa o collagenasi. In casi meno complessi, oltre che a scopo preventivo, vengono utilizzati agenti esterni non steroidei: Kontraktubeks, Dermatiks, ecc.
  • È importante capire che tale terapia deve essere effettuata esclusivamente sotto la supervisione di un dermatologo o di un chirurgo. Se ti assumi da solo pomate ormonali o iniezioni, solo perché l'aspetto della sutura non soddisfa le aspettative o diversamente dalla foto da Internet, puoi interrompere in modo significativo il processo di riparazione dei tessuti, fino alla loro parziale atrofia.

Fase 4: la ristrutturazione finale e la formazione di una cicatrice matura

Inizia 3 mesi dopo l'intervento chirurgico e dura almeno 1 anno:

  • I vasi che hanno penetrato il tessuto cicatriziale in fase di maturazione nelle fasi precedenti scompaiono quasi completamente e le fibre di collagene ed elastina acquisiscono gradualmente la loro struttura finale, allineandosi nella direzione delle forze principali che agiscono sulla ferita.
  • Solo in questa fase (almeno 6-12 mesi dopo l'operazione) è possibile valutare la condizione e l'aspetto della cicatrice, nonché pianificare alcune misure correttive, se necessarie.

Qui, il paziente non richiede più precauzioni così gravi come i precedenti. Inoltre, è possibile condurre un'ampia gamma di procedure correttive aggiuntive:

  • I filamenti chirurgici vengono solitamente rimossi molto prima che la superficie della cicatrice sia finalmente formata, altrimenti il ​​processo di cicatrizzazione può essere rotto a causa dell'eccessiva spremitura della pelle. Pertanto, immediatamente dopo la rimozione delle suture, i bordi della ferita vengono solitamente riparati con appositi cerotti. Quanto a lungo indossarli - decide il chirurgo, ma molto spesso il periodo di fissazione coincide con il periodo "medio" di formazione di cicatrici. Con un tale ritiro, la traccia dall'incisione operatoria sarà la più sottile e impercettibile.
  • Un altro metodo, meno noto, che viene utilizzato principalmente sul viso sono le iniezioni di tossina botulinica. "Spegnere" i muscoli facciali adiacenti consente di evitare la tensione della cicatrice formante senza usare un cerotto.
  • Gli svantaggi estetici delle cicatrici mature sono scarsamente suscettibili al trattamento conservativo. Se le iniezioni ormonali e gli unguenti esterni utilizzati in precedenza non fornivano il risultato desiderato, al 4 ° stadio e al suo completamento vengono utilizzate tecniche basate sulla rimozione meccanica delle eccedenze fibrose: dermoabrasione, peeling e persino escissione chirurgica.

Cicatrici: 7 migliori rimedi che velocizzano la loro guarigione

È ricco di vitamine, minerali e antiossidanti che nutrono profondamente la pelle e aiutano a respirare profondamente.

L'acqua di cocco stimola la formazione di collagene ed elastina, combatte la lassità cutanea e ci aiuta a liberarci delle cicatrici.

Come si usa?

  • Inumidire un batuffolo di cotone in acqua di cocco e applicarlo alla cicatrice.
  • Ripeti questa procedura regolarmente 2 volte al giorno per ottenere un buon risultato.

2. Burro di cacao

Gli acidi grassi essenziali e la vitamina E contenuti nel burro di cacao idratano profondamente la pelle e accelerano il processo di guarigione del tessuto cutaneo.

Gli antiossidanti, ricchi di olio, proteggono la pelle dalle aggressioni ambientali aggressive e riducono gli effetti negativi dei radicali liberi.

Come si usa?

  • Applicare una piccola quantità di burro di cacao sulla pelle e attendere fino a completo assorbimento.
  • Utilizzare questo strumento regolarmente 3 volte al giorno.

3. Patate

Le patate hanno proprietà antinfiammatorie e contengono molti antiossidanti e, essendo assorbito dalla pelle, accelera il processo di rigenerazione, riducendo le dimensioni delle cicatrici.

L'alto contenuto di vitamine e minerali nelle patate rivitalizza i tessuti e li aiuta a proteggerli da pericolosi agenti patogeni infettivi.

Come si usa?

  • Grattugiare le patate crude e applicare la grana risultante alla cicatrice.
  • Lasciare la maschera per 30 minuti e risciacquare con acqua tiepida.
  • Applicalo ogni sera prima di andare a letto.

4. Olio di vitamina E

L'olio di vitamina E contiene un'enorme quantità di antiossidanti e stimola l'attività cellulare, accelerando la cicatrizzazione delle cicatrici.

La vitamina E è particolarmente utile per la pelle secca con lesioni, in quanto ammorbidisce e idrata perfettamente la pelle e rende meno evidenti macchie e cicatrici.

Come si usa?

  • Applicare l'olio dalla capsula di vitamina E direttamente sulla pelle.
  • Massaggiare la pelle con la punta delle dita fino a quando il contenuto della capsula non viene completamente assorbito.
  • Fallo ogni notte prima di andare a letto.

5. Olio d'oliva

L'olio extra vergine di oliva contiene vitamine e grassi salutari che vengono profondamente assorbiti dalla pelle e accelerano la guarigione delle ferite superficiali.

I nutrienti e gli antiossidanti contenuti nell'olio d'oliva aiutano a normalizzare l'equilibrio acido-base della pelle e permettono alla cicatrice di diventare impercettibile.

Come si usa?

  • Inumidire un batuffolo di cotone con olio d'oliva e applicare sulla cicatrice.
  • Attendere fino a quando l'olio è profondamente assorbito nella pelle.
  • Utilizzare regolarmente 3 volte al giorno.

6. Yogurt naturale

Lo yogurt naturale contiene probiotici, antiossidanti e vitamine, che migliorano significativamente le condizioni della pelle anche con l'uso superficiale.

Ti consigliamo di utilizzare lo yogurt per combattere le reazioni allergiche e le infezioni.

Inoltre liscia perfettamente le cicatrici sulla pelle e scolorisce le macchie senili.

Come si usa?

  • Applicare una piccola quantità di yogurt naturale sulla pelle, lasciare agire per 30 minuti, quindi risciacquare con acqua fredda.
  • Usalo tutti i giorni prima di andare a dormire.

7. Farina di ceci

La farina di ceci rivitalizza perfettamente la pelle e la libera dalle cellule morte, stimola l'attività cellulare e accelera la cicatrizzazione delle cicatrici.

Gli antiossidanti e le vitamine contenuti nella farina di piselli migliorano le condizioni della pelle e rendono meno evidenti le cicatrici.

Come si usa?

  • Mescolare la farina di piselli con yogurt naturale o miele e applicare la pasta risultante sulla pelle.
  • Attendere 30 minuti e risciacquare con acqua fredda.
  • Utilizzare il prodotto ogni giorno per 2 settimane.

Hai già scelto il tuo prodotto preferito? Usalo ogni giorno e noterai rapidamente cambiamenti positivi. Le cicatrici sulla pelle diventeranno pallide e presto nessuno, tranne te, potrà intuire la loro presenza.

Il processo di guarigione e le conseguenti complicazioni nel trattamento delle cicatrici dopo l'intervento

Difetto derivante da danno chirurgico alla pelle, nel tempo pieno di tessuto connettivo (cicatrice). Il processo è irreversibile, ma ci sono modi per migliorare l'aspetto del fastidioso difetto nell'aspetto. Ciò significa che il trattamento delle cicatrici dopo l'intervento è possibile. Ci sono vari metodi e metodi che permettono alle cicatrici di diventare quasi fuse nel colore e nella texture con le aree cutanee circostanti.

Cicatrici dopo l'intervento chirurgico - non può essere trattato per accettare. Dove mettere una virgola?

Le operazioni trasferite ricorderanno a se stesse per molto tempo con cicatrici sul corpo, se il processo di guarigione è autorizzato a fare il suo corso. Le cicatrici non colorano nessuno, molti vogliono liberarsene, restituire alla pelle un aspetto attraente. Per cominciare, dovrebbe essere compreso che una sezione di tessuto connettivo privo di ghiandole sebacee e sudoripare e follicoli piliferi si forma sul sito dell'incisione. Per tutto questo tempo, puoi applicare rimedi per ridurre al minimo i danni estetici.

A poco a poco, uno dei principali tipi di cicatrici compare nell'area della sutura (normotropico, atrofico, ipertrofico, cheloide). Ogni cicatrice richiederà un approccio individuale, ma ci sono regole generali per il trattamento. Uno dei più importanti è prevenire l'infiammazione cronica e le complicanze.

Cos'è un granuloma?

Se i chirurghi hanno utilizzato un materiale di sutura non assorbibile, può verificarsi un granuloma cicatriziale postoperatorio (la risposta del corpo a particelle estranee nella pelle). L'amido o il talco sono spesso usati nella ferita chirurgica, che sono usati per guanti da chirurgo, microrganismi (se non si seguono le regole di asepsi).

Il granuloma altera la funzione di tessuti e organi; grandi accumuli di tali formazioni comprimono vasi sanguigni e nervi. I fibroblasti si formano intorno, si verificano cicatrici. Di solito il trattamento viene effettuato in un istituto medico e consiste nell'asportazione del tessuto connettivo con granulomi. Se la causa dell'infiammazione è la sutura, rimuovere tutti i frammenti rimanenti.

Come accelerare la risoluzione delle cicatrici postoperatorie?

La domanda nel trattamento delle cicatrici significa prevenire la crescita del tessuto connettivo. Promuovere il riassorbimento naturale delle cicatrici dopo chirurgia, gel di silicone e unguenti senza poliorganosilossani. Tra le altre, le creme Kontraktubex e Kelofibraza si sono dimostrate valide. Come giustamente sottolineano i consumatori, questi farmaci sono utilizzati al meglio per piccole cicatrici.

Unguenti e gel al silicone sono utilizzati nel regime di trattamento dopo la rimozione delle cicatrici e delle cicatrici postoperatorie, per la prevenzione dei cheloidi e il riassorbimento di altre cicatrici. Il poliorganosilossano crea un film sottile, quasi impercettibile che protegge la superficie del taglio dalla perdita di umidità e dall'impatto meccanico. Inoltre, il prurito e altri disturbi vengono eliminati.

Una parte significativa dei prodotti farmaceutici con organosilossani è prodotta da società europee e americane. I prezzi nella rete per gel e piastre impermeabili rimangono alti. Proponiamo di confrontare i preparativi per la correzione delle cicatrici estere, che sono state valutate da esperti e consumatori negli Stati Uniti (tabella).

Come rimuovere le cicatrici a casa - unguento, crema e maschera

La bellezza femminile è molto capricciosa e non tollera compromessi, anche piccoli difetti, specialmente sul viso. Idealmente, una superficie liscia può essere facilmente rovinata con una piccola cicatrice o una piega. Un tale difetto è difficile da mascherare con i correttori e la polvere più costosi. Per rimuovere la cicatrice sul viso, devi trovare il modo più sicuro e selezionare un singolo insieme di eventi individualmente. Altrimenti, i complessi sono, anche se piccoli, ma le caratteristiche possono assumere dimensioni catastrofiche.

Metodi tradizionali di trattamento delle cicatrici sul viso

Certo, puoi rimuovere la cicatrice a casa, solo tu devi trascorrere abbastanza tempo per questo. A seconda delle dimensioni e della profondità della cicatrice, possono essere necessari mesi per appianare.

I più efficaci sono i seguenti prodotti:

  • succo di agrumi - limone, pompelmo, lime aiuta a sbiancare la pigmentazione modificata del tessuto connettivo;
  • il succo di aloe è in grado di prevenire la formazione di cicatrici dopo aver rimosso l'acne, è possibile attaccare un taglio del ramoscello all'area danneggiata, i componenti attivi accelerano il processo di guarigione, fornendo una quantità sufficiente di umidità;
  • miele - impacchi dolci hanno l'effetto di desquamazione, levigando la superficie della pelle, maschere a base di prodotti naturali contribuiscono all'attivazione della circolazione sanguigna e al rinnovamento delle strutture cellulari;
  • I ganash alle erbe e ai cereali detergono delicatamente le cellule cornificate, senza graffiare, leniscono il derma ferito, le più efficaci sono la farina di avena e riso, polveri secche di camomilla, tiglio, ortica, timo e piantaggine;
  • i seguenti ingredienti attivi elimineranno gradualmente i difetti sul viso - acido salicilico, acido citrico, alcool borico, sodio e sale, dovresti seguire le regole di applicazione, altrimenti potresti causare danni e scottarti.

Rimuovere le cicatrici con la medicina tradizionale è facile grazie alle seguenti ricette:

etereo

È necessario preparare la composizione degli oli aromatici combinati. Prendere quattro gocce di neroli, rosmarino, menta o geranio, legno di sandalo, finocchio o tè, legno di rosa e incenso, aggiungere 5 ml di olio di mandorle a uno dei selezionati e applicare ogni giorno tre / cinque volte. Eseguire tali manipolazioni per tre mesi, è particolarmente efficace da usare dopo il lavaggio o peeling.

Importante consiglio editoriale

Se vuoi migliorare le condizioni dei tuoi capelli, un'attenzione particolare dovrebbe essere rivolta agli shampoo che usi. Una cifra spaventosa: nel 97% degli shampoo di marchi famosi ci sono sostanze che avvelenano il nostro corpo. I componenti principali, a causa di cui tutti i problemi sulle etichette sono designati come sodio lauril solfato, sodio laureth solfato, solfato di cacao. Queste sostanze chimiche distruggono la struttura dei ricci, i capelli diventano fragili, perdono elasticità e forza, il colore si affievolisce. Ma la cosa peggiore è che questa roba entra nel fegato, nel cuore, nei polmoni, si accumula negli organi e può causare il cancro. Ti consigliamo di abbandonare l'uso dei fondi in cui si trovano queste sostanze. Recentemente, gli esperti della nostra redazione hanno analizzato gli shampoo senza solfati, dove il primo posto è stato preso dai fondi dell'azienda Mulsan Cosmetic. L'unico produttore di cosmetici completamente naturali. Tutti i prodotti sono realizzati con severi sistemi di controllo qualità e certificazione. Ti consigliamo di visitare il negozio online ufficiale mulsan.ru. Se dubiti della naturalezza dei tuoi cosmetici, controlla la data di scadenza, non deve superare un anno di conservazione.

cera

Rimuovere le cicatrici sul viso può essere dovuto alla procedura naturale. Avrai bisogno di cera d'api naturale (cera), olio d'oliva e propoli (colla d'api). Riscaldare l'olio nutriente a bagnomaria, continuare a mescolare, aggiungere la cera tritata e un pizzico di propoli, quando tutti gli ingredienti sono uniti, togliere dalla stufa. La struttura entro alcune ore si ispessisce, elabora un'area problematica, mettendo uno strato denso per la notte. È possibile utilizzare questo strumento fino a sei mesi, dopo aver controllato la sensibilità dell'epidermide ai prodotti delle api.

Rimuove le cicatrici da acne

La rimozione non riuscita di acne e punti neri porta alla formazione di una struttura irregolare, in una piccola area. Se questa procedura viene ripetuta regolarmente, ciò può rovinare l'intera superficie del viso. I rimedi casalinghi della maschera del cuoio capelluto aiutano a distendere la pelle e rimuovere la pigmentazione alterata.

Maschera di erbe

La cura del viso richiede tempo e attenzione. Aiuta a migliorare il colore e l'allineamento della struttura, una ricetta naturale efficace. È conveniente fare una grande quantità, tale maschera può essere utilizzata quotidianamente. Sarà richiesto in quantità uguali di erbe di camomilla, ortica e piantaggine, con attenzione, in uno stato di polvere, macinare su un macinino da caffè. Le materie prime cosmetiche devono essere conservate in contenitori asciutti ermeticamente chiusi. Distribuire quotidianamente i movimenti di sfregamento su tutta la superficie del viso, diluire leggermente con acqua, lasciare agire per cinque minuti, quindi risciacquare i resti.

Maschera al miele

La rimozione delle cicatrici sul viso aiuterà l'uso regolare della seguente composizione. Per quindici grammi di miele solido devi prendere cinque grammi di caffè e la stessa quantità di sale marino. La sospensione risultante viene applicata con uno strato spesso solo sulla zona danneggiata dell'epidermide, resistendo per circa mezz'ora. Dopo aver rimosso il prodotto, trattare con burro di karitè nutriente o cacao, migliorano l'elasticità. Applicare la procedura ogni sera per un mese.

Ricetta video: come rimuovere le cicatrici da acne (post-acne)

Nella cosmetologia fatta in casa, lozioni e tonici sono ampiamente utilizzati, che puliscono l'area interessata nel complesso della terapia generale.

Trattamento della cicatrice

Ci sono modi per sbarazzarsi in modo permanente delle cicatrici nelle cliniche della medicina estetica e dei saloni di bellezza. Una vasta gamma di metodi consente a tutti di scegliere quello giusto.

Le cicatrici laser possono essere rimosse in poche sedute. In primo luogo, lo strato superficiale della cicatrice viene asportato, dopo che la formazione di nuove cellule è stata provocata. Ci vorrà del tempo per il periodo di recupero. A seconda delle caratteristiche individuali, dura da alcuni giorni a due settimane.

Video: come rimuovere cicatrici e cicatrici senza chirurgia? Lucidatura laser

Peeling facciale efficace e chimico per cicatrici da macina. Sotto l'azione di un complesso di acidi, gli strati centrali e profondi della pelle sono interessati. Dopo di ciò, si forma una crosta su questo luogo, sotto il quale si forma un nuovo strato uniforme dell'epidermide. Potrebbe essere necessario circa un mese per completare il recupero, per questo periodo sarà necessario dimenticare di applicare cosmetici decorativi, visitare il bagno, la sauna, il solarium, le coperture dovranno essere protette dalle variazioni di temperatura, dall'aria secca, calda, gelata e dall'esposizione ai raggi ultravioletti.

Controindicazioni:

  • vasi sottili, rosacea;
  • ferite, crepe, ustioni;
  • gravidanza, allattamento;
  • neoplasie di diversa natura;
  • sensibilità individuale;
  • malattie infettive.

Rimedi per cicatrici facciali

In cosmetologia, vengono costantemente sviluppati nuovi metodi per aiutare a sbarazzarsi delle cicatrici a casa. La loro popolarità è garantita grazie alla facilità d'uso e accessibilità, in contrasto con costose manipolazioni plastiche ed estetiche. L'azione è assorbente e ammorbidente, che è particolarmente efficace per le cicatrici superficiali sulla pelle del viso. Il principio di funzionamento è il seguente: prima si riduce l'area e la profondità, quindi si verifica l'alleggerimento del tessuto, la cicatrice diventa meno visibile. Se applicato su ferite fresche, è possibile evitare le spiacevoli sensazioni di prurito, accelerare la guarigione, lenire il rossore e l'infiammazione.

Krasnoyarsk portale medico Krasgmu.net

La prevenzione delle cicatrici postoperatorie è un punto importante dopo ogni operazione chirurgica anche di poca importanza. Le cicatrici cutanee sono la conseguenza inevitabile di qualsiasi lesione o lesione aperta. Un periodo postoperatorio calmo è anche importante per la guarigione ottimale delle suture postoperatorie e delle superfici delle ferite.

Se vuoi che la tua cicatrice postoperatoria sia quasi invisibile, la cosa più importante da fare è seguire tutte le raccomandazioni del chirurgo.

Durante qualsiasi operazione chirurgica, anche la più innocente, indipendentemente dal metodo di funzionamento, c'è un danno traumatico al tessuto circostante. Pertanto, l'attenzione deve essere rivolta principalmente alla prevenzione delle infezioni e all'accelerazione dei processi di rigenerazione. E in generale, la guarigione delle ferite dipende dalla resistenza generale del corpo e dalla pelle stessa.

La guarigione delle suture postoperatorie per tensione primaria è caratterizzata dalla fusione dei bordi della ferita senza tessuto intermedio visibile (collegando il canale della ferita e la epitelizzazione). La guarigione per intenzione primaria diventa possibile in determinate condizioni: una piccola area di danno, stretto contatto dei bordi della ferita, conservazione della loro vitalità, assenza di focolai di necrosi ed ematoma, asetticità relativa della ferita.

Tra tutti i mezzi di trattamento delle suture postoperatorie, i più potenti sono il buon vecchio 5% di iodio e manganese testato da centinaia di anni. Più forte di quello che hanno inventato nulla. Migliaia di più è più costoso di loro, ma non c'è nulla di più efficace - niente! Quindi non preoccuparti, tutto guarirà, solo tu hai bisogno di pazienza, osservanza rigorosa di tutti i consigli del medico, igiene, buona nutrizione e buon riposo.

Ben comprovato contratto per unguento. Ma è necessario iniziare a sbavare (circa) settimane dopo 2 dopo aver guarito la ferita. Spalmare non meno di un mese e almeno 2 volte al giorno (strofinando la cicatrice prima di asciugarla). La data di inizio della contrattazione contrattuale deve essere coordinata con il medico, in molti casi è prescritto per una ferita, prima che le suture vengano rimosse. Ciò significa contro la formazione di cicatrici cheloidi e, dopo due settimane, tali possono già essere formate. Quindi questa domanda dovrebbe essere discussa con il medico.

Dermatix Ultra è un buon rimedio per le cicatrici. Anche la guarigione delle suture postoperatorie si verifica bene con il dimexidum. È usato esternamente, sotto forma di applicazioni e irrigazioni (lavaggi). In una soluzione della concentrazione richiesta (30%), le salviette di garza vengono inumidite e applicate alle aree interessate per 20-30 minuti. Un panno di plastica e tessuto di cotone o lino sono applicati sul tovagliolo. Durata delle applicazioni - 10-15 giorni.

Nella chirurgia plastica della pelle, le medicazioni con una soluzione al 10-20% vengono utilizzate su auto trapianti e omotrapianti trapiantati immediatamente dopo le operazioni e nei giorni successivi del periodo postoperatorio fino al mantenimento dell'innesto. Unguento - sotto forma di sfregamento 2-3 volte al giorno. Una sutura da cui il materiale di sutura (seta, poliestere, ecc.) Non è stato ancora rimosso è chiamata cicatrice postoperatoria emergente. La sutura, che è un giorno, è chiamata una ferita postoperatoria. Una cicatrice postoperatoria grossolana (scarlatto che sporge sopra la superficie della pelle) è una cicatrice cheloide.

La guarigione delle suture postoperatorie coinvolge tre processi principali.

1. La formazione di collagene (tessuto connettivo) da parte dei fibroblasti. Durante la guarigione delle ferite, i fibroblasti sono attivati ​​dai macrofagi. I fibroblasti proliferano e migrano verso il sito della lesione legandosi alle strutture fibrillari tramite fibronectina. Allo stesso tempo, sintetizzano intensamente le sostanze della matrice extracellulare, incl. collagene. Collagens assicura l'eliminazione del difetto del tessuto e la forza della cicatrice formante.

2. L'epitelizzazione della ferita si verifica quando le cellule epiteliali migrano dai bordi della ferita alla sua superficie. L'epitelizzazione completata del difetto della ferita crea una barriera per i microrganismi. a. Le ferite pulite e pulite hanno una bassa resistenza alle infezioni. Entro il 5 ° giorno, una ferita non complicata ripristina la resistenza alle infezioni. Se questo non accade, allora una situazione è possibile quando la sutura è andata dopo l'operazione. b. La migrazione dell'epitelio dai bordi della ferita non può garantire la guarigione di ampie aree della ferita, questo può richiedere innesti cutanei.

3. La riduzione delle superfici delle ferite e la chiusura di una ferita fornisce l'effetto della contrazione dei tessuti, in una certa misura dovuta alla riduzione dei miofibroblasti.

Metodi popolari per la guarigione delle suture postoperatorie

Prendi due tazze di frutti macinati essiccati di Sophora giapponese e mescolali con due tazze di grasso d'oca. Se non c'è grasso d'oca, quindi prendere grasso di tasso. Riscalda questa composizione a bagnomaria per due ore. E per tre giorni, due ore ogni volta, riscalda questa composizione. E il quarto giorno, la composizione dovrebbe essere portata a ebollizione e quindi rimuovere dal fuoco. Mescolare bene la composizione e versarla in un piatto di vetro. È possibile in ceramica. Metti uno strato di unguento sulla benda e applicalo alle cicatrici. Fare tali procedure ogni giorno, fino a quando le cicatrici non guariscono.

Uso esterno:

1. Crema di calendula Per la guarigione della sutura postoperatoria: 1,5-2 cm di crema + 1 goccia di olio d'arancia + 1 goccia di olio di rosmarino. Lubrificare le suture postoperatorie per una migliore guarigione e prevenzione delle cicatrici cheloidi.

2. Olio dell'albero del tè: trattamento della sutura postoperatoria immediatamente dopo l'intervento chirurgico. 1-2 volte al giorno per una settimana.

3. Olio funzionale 0,5 tsp + 2 gocce m. Albero del tè +2 gocce m. Lavanda - trattamento della sutura postoperatoria.

4. Levomekol unguento, tutti gli unguenti contenenti pantenolo, olio di olivello spinoso e latte olio di cardo aiuterà ad accelerare la guarigione della cicatrice.

Uso interno:

1. Sciroppo di mora con echinacea: 1 cucchiaino 3 volte al giorno prima dei pasti. Prendi entro 2 settimane.

2. Immun Guard 1 cucchiaio. 2-4 volte al giorno con i pasti per 2-4 settimane.

3. Migliorare 1 capsula 2 volte al giorno con i pasti per 1-3 mesi. Lavare giù con una piccola quantità d'acqua.

4. Sciroppo Narosan Red Berry: 1 cucchiaio. cucchiaio 3 volte al giorno prima dei pasti per 2-3 settimane.

Un buon effetto curativo ha una tintura di zhivokost. Per la sua preparazione, le radici di questa pianta sono prese, accuratamente intrecciate in un tritacarne e versate con alcool e acqua, in quantità uguali. Sarà meglio mantenere la soluzione alcolica, ma per non bruciarsi la pelle, dopo l'operazione, usare la tintura d'acqua.

Trattamento ben collaudato degli oli delle cicatrici: rosa selvatica, mais e olivello spinoso. Per la loro preparazione vengono presi quattrocento grammi di olio di girasole e cento grammi di cera d'api. Come dovrebbe essere mescolato e cotto a fuoco basso, dieci minuti. Dopo il completo raffreddamento, l'agente viene applicato su un pezzo di garza o benda e applicato al punto dolente. Dal trattamento con unguento, la cicatrice guarisce molto più velocemente rispetto al trattamento con le erbe.

Guarigione delle cuciture del perineo

L'olio di olivello spinoso aiuta a guarire la cucitura dall'episiotomia. Oppure, in alternativa, uno spray per la gola dell'olivello spinoso di mare viene venduto in farmacia - lo stesso eccellente effetto curativo e antibatterico.

Fattori che influenzano la guarigione delle ferite postoperatorie

1. Età Nei pazienti giovani, la guarigione è più veloce rispetto a quelli più anziani.

2. Peso corporeo. Nei pazienti obesi, la chiusura della ferita è significativamente più difficile a causa dell'eccesso di tessuto adiposo. Il tessuto adiposo è più suscettibile ai danni traumatici e alle infezioni a causa dell'afflusso di sangue relativamente debole.

3. Lo stato di nutrizione. Il fabbisogno corporeo di energia e materiale plastico aumenta in modo significativo, i disturbi nutrizionali influenzano la qualità e la velocità dei processi riparativi nella ferita.

4. Disidratazione. Con una mancanza di liquido nel corpo, può verificarsi uno squilibrio elettrolitico, che influisce negativamente sulla funzione del cuore e dei reni, sul metabolismo intracellulare, sull'ossigenazione del sangue e sullo stato ormonale. Che può inibire la guarigione delle suture postoperatorie nel tempo.

5. Lo stato di afflusso di sangue nell'area della ferita è essenziale per la velocità della sua guarigione; le ferite in aree con un numero elevato di vasi (ad es. viso) guariscono più velocemente.

6. Stato immune. Poiché le risposte immunitarie sono progettate per proteggere il paziente dall'infezione, l'immunodeficienza di qualsiasi tipo peggiora la prognosi dell'intervento chirurgico (ad esempio, le persone infette da virus dell'immunodeficienza umana [HIV] che hanno recentemente ricevuto chemioterapia o corsi a lungo termine di trattamento con corticosteroidi ad alte dosi). Perché un tale contingente è caratterizzato dalla natura purulenta del flusso della superficie della ferita. Quindi il trattamento delle ferite purulente per loro diventa più rilevante.

7. Malattie croniche. Ad esempio, i disturbi endocrini e il diabete portano sempre a un decorso più lento del processo della ferita e spesso allo sviluppo di complicanze postoperatorie.

8. L'ossigeno sufficiente nel tessuto è una condizione necessaria per la guarigione della ferita. a. L'ossigeno è necessario per i fibroblasti per sintetizzare il collagene e i fagociti per l'assorbimento e la distruzione dei batteri. b. Qualsiasi processo che interferisce con l'accesso di ossigeno o altre sostanze nutritive interferisce con la guarigione (ad esempio, ipossiemia, ipotensione, insufficienza vascolare, ischemia tissutale dovuta a suture eccessivamente tese). a. La radioterapia provoca l'obliterazione di piccoli vasi del derma, che porta all'ischemia locale e rallenta la guarigione delle ferite.

9. Farmaci anti-infiammatori (per esempio, steroidi, FANS) che curano lentamente la ferita nei primi giorni, ma hanno poco o nessun effetto sulla guarigione in un secondo momento.

10. L'infezione secondaria e la suppurazione sono una delle cause più frequenti di deterioramento della ferita e un significativo rallentamento della guarigione.

Un'Altra Pubblicazione Sulle Allergie

Cause e trattamento di eruzioni cutanee

L'eruzione sul viso indica cambiamenti nel corpo, l'insorgenza di disturbi patologici. Al primo cambio di colore, alla struttura delle copertine, vale la pena analizzare lo stile di vita.


Unghie fungine in un bambino: cause, sintomi, diagnosi e terapia

Il fungo del chiodo nei bambini è meno comune che negli adulti. Tuttavia, secondo le statistiche, colpisce fino al 17% dei bambini, dai neonati agli adolescenti.


Come sbarazzarsi del mais secco: trattamento locale, metodi chirurgici, ricette popolari

Quando una persona ha molta pressione o costante attrito sulla pelle di una persona per un lungo periodo, inizia a "difendersi".


Come prevenire il brufolo dietro l'orecchio

La comparsa di eruzioni cutanee in varie parti del corpo porta un sacco di disagio e disagio. Oltre al fatto che una tale condizione patologica rovina l'estetica dell'apparenza in spazi aperti, può anche essere accompagnata da forti pruriti e sensazioni dolorose.