Dermatite varicosa, sintomi e metodi di trattamento

La dermatite varicosa degli arti inferiori è una malattia cronica delle vene causata da alterata circolazione del sangue e ristagno di sangue nei vasi degli arti inferiori. Da qui il secondo nome di questa dermatite: stagnante o venosa.

La dermatite varicosa si verifica a causa di ristagni nei vasi

Questa malattia colpisce persone di entrambi i sessi, di mezza età e anziani. Ma più di questa dermatite viene diagnosticata nelle donne. Questa malattia può portare a gravi conseguenze, inclusa la disabilità, quindi le cure dovrebbero essere avviate il prima possibile.

Le cause dello sviluppo e dello sviluppo delle vene varicose nelle gambe

Le cause più comuni di dermatite varicosa includono:

  • Trombosi venosa dei vasi sanguigni.
  • Vene varicose
  • Varie malattie infettive.
  • Lesioni alle gambe che hanno successivamente danneggiato le vene.
  • Insufficienza venosa cronica.
  • diabete mellito
  • Malattie endocrine (diabete mellito).

Oltre alle malattie concomitanti nelle persone soggette a dermatite varicosa, è spesso l'obesità o l'aterosclerosi.

Le persone con diabete sono inclini alle vene varicose.

Chi è a rischio

  • Gravidanza, parto.
  • Predisposizione ereditaria
  • Carichi statici lunghi
  • Lesioni agli arti inferiori.
  • Immunità indebolita.
  • Violazioni del sistema cardiovascolare.
  • Sintomi e quadro clinico delle gambe varicose

Sintomi fisici della dermatite varicosa

Per ogni persona, le manifestazioni di dermatite venosa sono individuali, ma ci sono una serie di sintomi comuni, principalmente legati ai cambiamenti nella condizione della pelle degli arti inferiori:

  • Infiammazione della pelle delle gambe e delle caviglie. In alcuni punti l'infiammazione della pelle diventa calda e cambia colore in rosso porpora.
  • C'è anche un forte prurito, che esaurisce ulteriormente il paziente.
  • Può verificarsi edema degli arti inferiori. A volte il gonfiore può essere molto forte, richiede farmaci con farmaci diuretici.
  • Vesciche della pelle Si aprono, formano una crosta o passano indipendentemente.
  • La pelle diventa ruvida, diventa secca, ruvida e appaiono macchie marroni.
  • Nella fase avanzata della malattia possono verificarsi ulcere o aree non minacciose.
  • La dermatite venosa sulle gambe si sviluppa in più fasi. Certo, è necessario iniziare il trattamento il prima possibile ai primi segni della malattia. È assolutamente necessario rivolgersi a uno specialista qualificato.

La dermatite varicosa nelle fasi iniziali si manifesta con gonfiore e prurito

Primo stadio

Al primo stadio della malattia, i segni primari di dermatite venosa appaiono sulle gambe: la pelle cambia colore a viola-rosso, si manifestano desquamazione e prurito. Tutto questo accade intorno alle vene varicose.

Secondo stadio

Se il tempo non agisce e non consultare un medico, la malattia scorre nel secondo stadio. In questa fase inizia l'edema dei tessuti molli, associato a un drenaggio linfatico alterato. Peeling si verifica foci, aumento del dolore e prurito.

Terzo stadio

La terza fase della dermatite venosa comporta la comparsa di piccole bolle riempite con un liquido chiaro, l'acquisizione di un tono della pelle brunastra (ciò è dovuto a una violazione della trasformazione dell'emoglobina). In questa fase, le bolle si aprono e formano zone umide, aumentando così il prurito.

Quarta tappa

Nell'ultima fase, l'aspetto delle ulcere venose. Senza un adeguato trattamento, le ulcere possono insidiare e causare l'ingresso di infezioni nel corpo.

La dermatite si sviluppa intorno alle vene dilatate.

Diagnosi per dilatazione varicosa

IMPORTANTE! Per fare una diagnosi e assegnare il corso appropriato di trattamento, è necessario contattare uno specialista qualificato.

Ogni paziente ha i suoi sintomi e manifestazioni unici della malattia. Il medico effettua un esame obiettivo, a volte potrebbe essere necessario effettuare ulteriori test di laboratorio per confermare la presenza della malattia.

E ha anche condotto un test per una reazione allergica. Se il test dà un risultato positivo, gli allergeni vengono identificati e viene compilato un elenco di misure necessarie per liberarsi dagli allergeni nella vita di tutti i giorni.

Trattamento della dermatite venosa

Il trattamento di questa malattia deve iniziare nelle primissime fasi. L'obiettivo del trattamento è identificare la causa della malattia e prevenirne le complicazioni.

I compiti principali del dottore sono:

  • Rafforzamento delle pareti vascolari.
  • Miglioramento del flusso sanguigno venoso negli arti inferiori.
  • Ripristino del linfodrenaggio.
  • Guarigione della pelle colpita.

Come può essere curata la dermatite per le vene varicose:

Regolarmente idratare la pelle

Idratazione della pelle è necessaria per prevenire la formazione di ulcere, desquamazione e secchezza. Idratazione si verifica applicando creme speciali sulla superficie interessata. Allevia l'infiammazione, ha un effetto antisettico e migliora il deflusso dell'acqua, che consente gonfiore agli arti inferiori.

Applicare una crema speciale aiuterà a idratare la pelle.

Trattamento per unguento steroideo

Il trattamento della dermatite varicosa con questo metodo di solito ha buoni effetti. Ma non è raccomandato l'uso di steroidi senza consultare un medico.

Indossare indumenti a compressione

Indossare speciali calze a compressione, che normalizzano la circolazione sanguigna nelle gambe, può avere un effetto molto positivo sulle gambe del paziente con dermatite venosa.

Per tutto il giorno, devi essere in questa biancheria intima medica, devi solo toglierla durante l'assunzione di trattamenti idrici. Durante il riposo, si raccomanda di sollevare leggermente le gambe in modo da non accumulare il liquido in eccesso e non si verifica gonfiore.

Se non si hanno ferite da lacrime, il medico può raccomandare di indossare una benda speciale che verrà bagnata con un inventario di zinco.

Effetto chirurgico

Questo metodo di trattamento è utilizzato negli stadi avanzati della dermatite venosa. Prima di applicare questo metodo, viene eseguita una valutazione delle condizioni generali del sistema venoso mediante ultrasuoni.

Terapia per vuoto gradiente

Utilizzando questo metodo migliora la circolazione sanguigna, il linfodrenaggio, il gonfiore scompare.

La terapia del vuoto graduale aiuterà ad alleviare il gonfiore

Raccomandazioni generali per il trattamento della dermatite venosa

Oltre al trattamento farmacologico (l'uso di unguenti o creme speciali), è consigliabile, ti consigliamo di aderire alle seguenti raccomandazioni:

  1. Cerca di perdere peso, se ce ne sono.
  2. Indossa abiti che non traumatizzano la pelle e si adattano perfettamente a loro.
  3. Scegli le scarpe senza tacchi alti (massimo 4-5 cm).
  4. Guidare uno stile di vita mobile, più scalare e semplicemente camminare. Durante la contrazione dei muscoli del polpaccio, il sangue viene spinto verso l'alto. Aiuta a migliorare la circolazione del sangue negli arti inferiori.
  5. Aggiungi alla tua dieta, ricca di routine (ribes nero, grano saraceno, albicocche, ciliegie, rosa canina e altri, l'elenco completo può essere trovato su Internet).
  6. Prendi un nuovo detergente per i piedi che non contenga alcali.

Quando è possibile, cerca di tenere le gambe sollevate.

Albicocche - un ricco prodotto di routine

Trattamento farmacologico

Durante il trattamento con medicinali vengono utilizzati vari gel, creme, unguenti (per uso topico esterno e compresse (uso interno). Tutti questi farmaci possono essere suddivisi in gruppi:

Droghe cotonizzanti

Questi farmaci includono Troxevasin, Venorutin, Venozol (unguenti e gel), Detralex e Venaru (compresse)

Crema idratante

La composizione di queste creme comprende varie vitamine, pantenolo e grassi naturali. Abbiamo già scritto delle loro azioni sopra.

Unguento, rimuovendo l'infiammazione

Questo gruppo include Voltaire e i suoi analoghi.

Pomata ormonale

Per uso esterno, vengono utilizzati unguenti contenenti preparati ormonali. Questo tipo di medicina deve essere applicato leggermente sulla pelle interessata. Rappresentanti: Ftorokort, Advarta e altri.

Unguento curativo ferito

Questi unguenti contengono zinco, naftalene e catrame. Dovrebbero essere usati per le ulcere (Bipanten, Derzhavin, Sokoseril).

altro

Ma anche nel trattamento della dermatite varicosa, gli antistaminici (Suprastin) e i tranquillanti (Levomekol) sono usati per il dolore severo.

Levomekol allevierà il dolore

Come trattare i rimedi popolari dermatite venosa

Per il trattamento della dermatite varicosa, così come per il trattamento di altre malattie, ci sono molti metodi popolari e "ricette della nonna". Vi parleremo di quelli più popolari:

Tintura di castagne

Questo strumento aiuterà a far fronte a gonfiore e infiammazione nelle malattie delle gambe.

Come cucinare: prendere l'alcool e mescolarlo con i frutti di castagna schiacciati in un rapporto di 1:10. Mettilo in un luogo buio per una settimana e poi prendine dieci gocce prima di ogni pasto.

Trattamento foglia di cavolo

Le foglie di cavolo sono molto efficaci nel trattamento di questa dermatite. Metterli nel congelatore, di notte attaccarli alla parte interessata della gamba e fissarli con una benda. Andare fino al mattino. Questa procedura deve essere ripetuta per tutto il mese.

noce moscata

Fai una tintura alla noce moscata per curare la dermatite venosa.

Preparazione: mescolare la vodka e la noce moscata schiacciata in un rapporto di 1: 5. Mettere in un luogo buio per due settimane di volta in volta, agitare la tintura.

Applicazione: mangiare 20 gocce prima dei pasti tre volte al giorno.

Tintura su aglio e miele

Un altro rimedio efficace della nonna è come trattare la dermatite varicosa.

Preparazione: prendere il miele (350 grammi) e l'aglio (250 grammi). Mescolalo Il miele importante deve essere fresco e liquido. Insistere per una settimana, e poi prendere un cucchiaino prima di mangiare tre volte al giorno per due mesi.

Miele e aglio - componenti della tintura terapeutica

Trattamento con prati

Questa erba aiuta ad alleviare l'infiammazione e ripristinare il tono del letto venoso, e mostra anche le sue proprietà battericide in caso di ulcere.

Preparazione: erbe tritate ed essiccate (1 cucchiaino) versare in un thermos e versare acqua bollente (200 ml).

Applicazione: è possibile applicare sia all'interno che all'esterno. Assumere quattro volte al giorno per un cucchiaio di infuso prima dei pasti e preparare impacchi e lozioni sui piedi doloranti.

Terapia occupazionale (trattamento con le sanguisughe)

Questo metodo è stato usato fin dall'antichità e viene trattato con un numero enorme di malattie. Lui, come nessun altro, ha lavorato bene e fino ad oggi è molto popolare. La saliva della sanguisuga ha proprietà curative e disinfettanti.

In conclusione, vorrei sottolineare che il trattamento deve essere iniziato prematuramente. La dermatite, come altre malattie della pelle, non viene trattata in un giorno, ma più a lungo si ritarda nell'andare dal medico, più si trascurerà la malattia. Raccomandiamo di usare la medicina tradizionale in combinazione con la medicina tradizionale, e quindi si può rapidamente vantare il risultato finale.

Non dimenticare di escursioni, cibo sano, scarpe comode e vestiti comodi. Fai ginnastica mattutina e non rifiutarti di carichi fattibili. Tutto ciò ha un effetto benefico sul sistema vascolare e sul trattamento della dermatite varicosa.

Regole per il trattamento della dermatite varicosa

Lo stile di vita sedentario di una persona moderna provoca lo sviluppo di molteplici malattie che colpiscono gli arti inferiori. Nessuna eccezione è la dermatite venosa. Il processo patologico si forma a causa della mancanza di nutrizione e di carenza di ossigeno delle cellule della pelle delle gambe. Le persone di qualsiasi genere ne soffrono, ma le donne sono molto più probabili. Come riconoscere, diagnosticare e trattare correttamente la malattia? È necessario un intervento chirurgico per la dermatite venosa?

definizione

La dermatite venosa sulle gambe è una lesione infiammatoria della pelle situata sopra le vene e causata dall'influenza di fattori irritanti di natura fisica, biologica o chimica. La malattia non si sviluppa da sola, è solitamente preceduta da vene varicose o insufficienza venosa della forma cronica del decorso. Se le condizioni patologiche sopra elencate non sono trattate, allora l'endotelio vascolare e le valvole cambiano. Non possono lavorare in piena forza, quindi c'è ristagno e ispessimento del sangue, violando il flusso della linfa.

IMPORTANTE: il trattamento tardivo della dermatite varicosa può portare a disabilità del paziente.

motivi

Il processo di assottigliamento della parete vascolare può verificarsi per lungo tempo - per anni, o più rapidamente - entro 4-6 mesi. Le seguenti condizioni possono provocare stasi di sangue sulle gambe:

  • lesioni alle gambe con una lesione delle vene;
  • in sovrappeso;
  • cattive abitudini;
  • gravidanza e parto;
  • malattie endocrine (DM);
  • aumento dei livelli di colesterolo nel sangue;
  • malattie del sistema cardiovascolare;
  • trombosi di vene superficiali e profonde;
  • in piedi o seduti in modo prolungato.

Neoplasie volumetriche nella piccola pelvi o nel peritoneo sono anche in grado di interrompere il corretto funzionamento delle grandi navi. Crescendo nei tessuti vicini, spremono le vene principali e causano il ristagno di sangue non solo negli arti inferiori, ma anche in altri organi vitali.

sintomi

La fase iniziale della dermatite varicosa è caratterizzata dalla comparsa di "vene varicose" sulla pelle e dal leggero prurito degli arti inferiori. Poi la pelle diventa un colore rosso pronunciato nelle lesioni, diventando lucida e liscia. Ci sono periodi in cui piccole bolle si formano su di esso, che scompaiono da sole senza alcun trattamento.

I seguenti sintomi sono inerenti al secondo stadio della malattia:

  • forte prurito persistente, altre dermatiti pruriginose possono essere trovate qui;
  • aumentando la quantità di eruzioni vesciche;
  • la pelle diventa una tinta rosso intenso;
  • noduli palpabili sotto la pelle.

Le bolle nei fuochi della malattia sono piene di liquido e scoppiano. Dopo la loro scomparsa, si formano le croste e la pelle comincia a staccarsi fortemente.

Se non si consulta un medico, ulcere trofiche compaiono sugli arti inferiori, che sono difetti della pelle rotondi con bordi frastagliati di varie dimensioni. Un'ulcera è una ferita aperta, quindi vi è il rischio che si verifichi un'infezione batterica. Il trattamento tardivo o insufficiente della pelle colpita porta alla suppurazione della superficie della ferita e un liquido giallo o verdastro-giallo (pus) inizia a stillare da esso. Allo stesso tempo, i pazienti iniziano a lamentarsi di prurito intollerabile, dolore, insonnia. Diventano irritabili, perdono peso, incapaci di lavorare pienamente.

IMPORTANTE: le ulcere trofiche dopo la guarigione lasciano un difetto estetico agli arti inferiori sotto forma di cicatrici.

trattamento

Il trattamento della dermatite varicosa viene effettuato da un dermatologo e angiosurgeon. Gli obiettivi della terapia sono i seguenti:

  • eliminare il processo infiammatorio;
  • rimuovere il gonfiore dei tessuti;
  • migliorare la circolazione sanguigna negli arti inferiori;
  • ripristinare l'equilibrio idrico nell'epidermide;
  • prevenire l'ingresso di un'infezione batterica.

L'implementazione degli obiettivi è specifica per ogni fase della dermatite varicosa.

Unguento e crema per la dermatite varicosa

Se viene diagnosticata la dermatite varicosa degli arti inferiori, il trattamento dell'unguento viene effettuato in tutte le fasi della malattia. Con il loro aiuto, prurito, sintomi di infiammazione e gonfiore dei tessuti scompaiono. I prodotti per l'esterno impediscono inoltre all'acqua di perdere acqua e creano uno strato protettivo sulla pelle contro i batteri nocivi.

Nella fase iniziale del processo patologico, vengono usati pomate e gel venotonici a base di diosmina e troxerutina, ad esempio Venozol, Troxevasin, Indovenol. Per prevenire la trombosi utilizzando i fondi con eparina - "Lioton", "Gepatrombin". Da unguenti vegetali spesso vengono prescritti "Venitane" e "Antistar", contenenti estratto di ippocastano, trifoglio dolce e foglie d'uva.

Per eliminare i sintomi infiammatori, spalmare la pelle danneggiata con un unguento "Diclofenac" o "Voltaren". Se la malattia è diventata grave, è necessario l'uso di agenti esterni ormonali. I farmaci comuni di questo gruppo sono:

Quando le ulcere trofiche si colorano di ioni d'argento "Dermazin" (analogo "Argosulfan") ha una buona efficacia terapeutica. La preparazione della crema viene rapidamente assorbita negli strati profondi dell'epidermide e inibisce la crescita e la riproduzione delle cellule infettive. L'azione antibatterica è diretta contro una vasta gamma di microrganismi che causano l'infezione delle ferite.

Per prevenire la screpolatura della pelle, vengono utilizzati agenti medicinali o cosmetici per idratare l'epidermide. La loro composizione può contenere vitamine, oli essenziali, pantenolo o grassi naturali. L'idratante per neonati è l'opzione più semplice ed economica.

Altri metodi di droga

Oltre al trattamento locale, i medici prescrivono un ciclo di farmaci sistemici. Lo schema completo della terapia è il seguente:

  • antistaminici (sotto forma di pillola);
  • tinture sedative (peonia, valeriana o biancospino);
  • venotonics ("Phlebodia", "Detralex");
  • antibiotici (se necessario).

IMPORTANTE: i suddetti farmaci, compresi gli unguenti ormonali, hanno molti effetti collaterali, quindi sono prescritti rigorosamente individualmente, tenendo conto di tutte le caratteristiche della condizione patologica.

Lingerie di compressione

L'obiettivo principale del trattamento è di normalizzare la circolazione del sangue nei vasi degli arti inferiori. Se la dermatite è causata da vene varicose, i pazienti devono indossare biancheria intima da compressione. Collant speciali, calze o calze fanno il lavoro delle pareti indebolite delle vene danneggiate, facilitando il processo di circolazione del sangue.

Selezione di tale angiolo-angiografo o dottore-flebologo dopo aver valutato i risultati dell'ecografia Doppler dei vasi degli arti inferiori. Dovrebbero essere usati durante il giorno e rimossi solo per la durata del trattamento dell'acqua e prima di coricarsi.

Terapia per vuoto gradiente

Il metodo di trattamento si basa sull'effetto sugli strati profondi della pelle di una pressione negativa di circa 0,1-0,7 atmosfere. Il massaggio sottovuoto migliora la circolazione sanguigna, attiva i processi metabolici nell'epidermide, migliora il trofismo dei tessuti periferici ed elimina i sintomi del processo infiammatorio.

La terapia può essere effettuata in due modi: punto e planata. Nel primo caso, speciali strati di vuoto vengono posti sulla superficie della pelle e vengono spostati gradualmente di 2-3 cm in un altro punto. Durante la seconda tecnica vengono spostati senza separazione dalla pelle, come se volassero. Il corso del trattamento è 7-12 procedure con un intervallo di 2-3 giorni.

hirudotherapy

L'uso delle sanguisughe è giustificato dalla loro capacità di produrre la saliva, che ha un effetto battericida e anti-infiammatorio. Previene la trombosi, migliora il drenaggio linfatico e il sollievo dal dolore.

Le procedure vengono eseguite sotto la supervisione di un medico in istituti che hanno ricevuto un certificato medico per la fornitura di servizi. Il corso della terapia è di 6-10 sessioni.

Trattamento di fisioterapia

È possibile ridurre i sintomi della dermatite varicosa e migliorare le condizioni del paziente con l'aiuto della fisioterapia. Il trattamento complesso include i seguenti metodi:

  • darsonvalizzazione;
  • trattamenti con ozono;
  • esposizione a laser e magneti;
  • elettroforesi;
  • bagni di ossigeno;
  • balneoterapia.

Un ruolo speciale è svolto dagli esercizi di fisioterapia, che è un carico misurato su certe zone degli arti inferiori e del bacino piccolo. Il complesso di esercizi speciali è mostrato dall'istruttore di terapia di esercizio, e il paziente deve eseguirlo quotidianamente a casa.

Metodi tradizionali di trattamento

I pazienti che preferiscono la medicina tradizionale, è necessario ricordare che tale trattamento è in aggiunta al corso principale della terapia. E qualsiasi rimedio popolare deve essere concordato con il medico prima di usarlo.

Le seguenti ricette sono risultate essere abbastanza efficaci nella dermatite venosa:

  • comprimere patate grattugiate fresche o foglie di cavolo;
  • un'infusione per lozioni di foglie di vite, camomilla e corteccia di quercia;
  • un unguento a base di erba di bardana e salice;
  • asciugandosi olio su tea tree o germe di grano.

Per stimolare la forza del corpo, nella dieta sono inclusi pepe bulgaro, grano saraceno e chokeberry.

Metodo chirurgico

La chirurgia è indicata per i pazienti con dermatite varicosa trofica che non sono aiutati dai metodi terapeutici di trattamento. Lo scopo dell'operazione è quello di rimuovere le vene non funzionanti che creano la stasi del sangue. Se viene eseguito in modo tempestivo, l'ulteriore trattamento porta al recupero.

prospettiva

La dermatite varicosa è considerata una condizione patologica pericolosa che richiede un trattamento tempestivo adeguato. Se tratti la malattia nelle fasi iniziali e successivamente ti impegni nella prevenzione, allora la prognosi di vita è abbastanza favorevole. Nei casi gravi e avanzati, i pazienti possono diventare disabili e abbreviare le loro vite.

complicazioni

Un processo infiammatorio di lunga durata e una stasi cronica del sangue negli arti inferiori portano evidentemente allo sviluppo di complicanze. Il più delle volte, la dermatite varicosa è complicata da:

  • cancrena;
  • flemmone;
  • trombosi venosa profonda;
  • eczema;
  • tromboembolismo polmonare.

Tutte queste condizioni patologiche richiedono il ricovero immediato del paziente in ospedale, in quanto possono essere fatali.

prevenzione

Poiché la causa principale della malattia è la congestione del sangue negli arti, le misure preventive si basano su una sufficiente attività fisica del paziente. Sport, camminare all'aria aperta, andare in bicicletta non è solo un grande passatempo, ma anche una garanzia dell'assenza di problemi con la circolazione del sangue di tutto l'organismo. La vena contribuisce al rafforzamento delle procedure dell'acqua contrastanti e del massaggio terapeutico (almeno due volte l'anno).

I pazienti predisposti alla formazione delle vene varicose devono indossare scarpe comode e abbigliamento, oltre a controllare il peso corporeo. Non dovremmo dimenticare la corretta alimentazione, che aiuta il corpo a mantenersi in forma e previene lo sviluppo di condizioni patologiche.

Dermatite varicosa degli arti inferiori: trattamento con unguenti

Infiammazione specifica della pelle, localizzata sopra le vene superficiali che non rispondono alle loro funzioni, chiamata dermatite varicosa. La dermatite varicosa più comune degli arti inferiori, il cui trattamento deve essere effettuato con urgenza al fine di evitare gravi complicanze che portano all'amputazione.

Le cause della malattia

Le principali cause di malattia sono la trombosi dei vasi sanguigni profondi e superficiali o le vene varicose.

Il sistema vascolare degli arti inferiori è soggetto a sangue stagnante. Si verifica in una sorta di deposito sotto l'azione della gravità. I nostri corpi in condizioni normali affrontano con successo il problema attraverso i muscoli e il sistema valvolare nei vasi, che facilitano il movimento del sangue nelle vene.

Le condizioni di lavoro normali delle vene sono violate nei seguenti casi:

  • L'uomo soffre di obesità.
  • Di servizio, deve stare in piedi per molto tempo.
  • Una persona deve fare un sacco di duro lavoro fisico.
  • In precedenza c'erano ferite agli arti.
  • Ci sono malattie del cuore e dei reni.

Tutto ciò porta al fatto che le vene non affrontano più il loro compito. Le loro pareti cominciano a soffrire di distrofia. Le fibre muscolari al loro interno diventano più sottili molto più velocemente di quanto sia programmato nei geni.

I processi distrofici sono significativamente accelerati se il paziente ha malattie endocrine, in particolare il diabete. La dipendenza da alcol e tabacco accelera anche lo sviluppo della malattia.

Gli arti superiori quasi mai soffrono di vene varicose. Coaguli di sangue possono apparire nelle loro vene, ma sono causati da lesioni o manipolazioni mediche. Inoltre, non provocano dermatiti.

Le pareti del sangue assottigliate sotto la pressione interna del sangue si espandono, motivo per cui si formano i depositi. All'interno, il loro sangue diventa viscoso, il che contribuisce alla formazione di coaguli di sangue.

Nonostante l'aumento della viscosità del sangue nel deposito, il sistema circolatorio tende a riportarlo alla circolazione generale, con conseguente aumento della permeabilità vascolare. Le frazioni liquide di sangue cadono sotto la pelle, dove provocano cambiamenti trofici.

La pelle con le vene varicose è scarsamente fornita di sostanze nutritive, pertanto il fluido edematoso che si accumula al di sotto di esso porta rapidamente allo sviluppo di dermatite.

Sintomi e fasi della malattia

Le pareti venose, nonostante il corso del processo patologico, conservano a lungo l'elasticità, che è sufficiente a prevenire la manifestazione della malattia. Se il muro della nave colpita è danneggiato, si svilupperà molto rapidamente.

La malattia si manifesta in ogni paziente a modo suo, ma ci sono alcuni sintomi che si osservano in tutte le persone che si ammalano di dermatite varicosa. Questi includono:

  • Rossore e ipertermia locale dell'epidermide. Con i cambiamenti trofici, la pelle delle gambe può assumere un colore rosso porpora, e se si toccano gli arti, si percepisce chiaramente il calore emanato da essi.
  • Gonfiore degli arti inferiori. Il gonfiore è moderato e severo. In quest'ultimo caso è richiesta l'amministrazione diuretica.
  • Numerose bolle acquose compaiono sulla pelle. Si aprono rapidamente, lasciandosi dietro una superficie umida che si incrosta dopo pochi giorni.
  • La pelle intorno alla lesione diventa ruvida e secca. Al tatto sono ruvidi. Alcune parti dell'epidermide sulle gambe possono diventare marrone.
  • Una malattia trascurata è caratterizzata dalla comparsa di ulcere trofiche, che sono molto rapidamente complicate dalla suppurazione.

La dermatite si sviluppa in più fasi. Ognuno di loro ha i suoi sintomi, che in qualche modo facilita la diagnosi, ma richiede un approccio specifico al trattamento della malattia.

  • Il primo stadio. Appaiono i primi segni della malattia. Più spesso, appaiono sulle gambe. La pelle diventa bluastra, la superficie dell'epidermide inizia a staccarsi. Non ci sono ancora lesioni visibili.
  • Secondo stadio In assenza di un intervento terapeutico, inizia la seconda fase, che è caratterizzata dalla comparsa di gonfiore, prurito e persino dolore. Il trattamento con unguenti in questa fase dà un ottimo effetto e consente non solo di fermare i segni della malattia, ma anche di invertire i cambiamenti strutturali.
  • Il terzo stadio. La sua presenza può essere determinata dall'aspetto di vescicole con contenuto sieroso sulla pelle. Allo stesso tempo, l'epidermide nella zona interessata assume una colorazione brunastra.
  • Quarta tappa Questo è l'apogeo della malattia. Ulcere trofiche appaiono sulla pelle. Sono spesso infetti, il che porta alla loro suppurazione. Se non trattata, possono svilupparsi gangrena e sepsi.

Quando compaiono tali sintomi, è necessario iniziare immediatamente il trattamento per la dermatite trofica delle gambe. Tuttavia, non puoi avviarlo da solo: dovresti prima consultare il tuo dottore. Il trattamento non qualificato può peggiorare la situazione.

Trattamento della dermatite varicosa

L'effetto maggiore può essere ottenuto se la terapia è iniziata nelle prime fasi della malattia. I medici hanno diversi compiti principali:

  • Fermare l'ulteriore progressione della patologia.
  • Evitare lo sviluppo di complicazioni.
  • Allevia la sofferenza del paziente.

Possono essere risolti ricorrendo a una terapia complessa, tra cui l'assunzione di farmaci, l'uso di calze a compressione, il trattamento con unguenti.

Immediatamente si dovrebbe dire che la terapia complessa sarà inefficace se il paziente non segue le seguenti raccomandazioni:

  • Peso corporeo ridotto.
  • Mantenere uno stile di vita attivo. Ogni giorno devi andare almeno 5 chilometri. Una riduzione dei muscoli del polpaccio mentre si cammina riduce significativamente la congestione nelle vene degli arti inferiori.
  • Cambiamento nella dieta. Dovrebbe contenere più prodotti contenenti rutina.
  • Indossare abiti che non irritano la pelle infiammata.
  • Rifiutarsi di usare sapone normale. I piedi affetti da dermatite trofica devono essere lavati con un detergente che non contenga alcali.

Quando possibile, il paziente deve fornire alle gambe una posizione elevata. La gravità allevierà parte del carico dal sistema venoso degli arti inferiori.

Terapia farmacologica

L'assunzione di droga è necessaria per stabilizzare lo stato dei vasi sanguigni ed eliminare i cambiamenti strutturali. A differenza degli unguenti, le compresse consentono la somministrazione di ingredienti medicinali alle vene profonde.

Per migliorare la nutrizione trofica dei tessuti e alleviare il dolore, i medici prescrivono la venotonica. Questi includono:

  • Preparati a base di diosmina e esperidina: Detralex, Venaro, Phlebodia. Eliminano la pesantezza alle gambe, riducono il dolore e contribuiscono all'eliminazione dei cambiamenti negativi nelle pareti dei vasi sanguigni.
  • Farmaci con troxerutino: Troxevasin, Ginkor per. Facilitano le condizioni generali del paziente.
  • Preparazioni con componenti attivi di origine vegetale: Avenol e Venoplant. Riducono la fragilità delle pareti venose e migliorano la composizione del sangue.

Selezione dei farmaci più appropriati dal medico. La conformità dei pazienti con le regole del farmaco è la chiave per eliminare i sintomi della dermatite varicosa.

Trattamento unguento

Nella fase iniziale della malattia, i medici prescrivono al paziente l'uso di farmaci che non consentono all'epidermide di asciugarsi. Devono contenere vitamine e grassi naturali.

Per la dermatite eczematosa acuta, i medici usano unguenti contenenti ormoni per eliminare rapidamente i sintomi. I componenti steroidei allevia rapidamente il paziente dal prurito e dall'infiammazione.

I più comunemente usati sono:

Negli stadi 2 e 3, sulla pelle compaiono focolai. Elimina le superfici delle ferite con l'aiuto di unguenti curativi per la ferita:

Questi prodotti topici contengono zinco, naftalene e catrame. Applicare uno strato sottile sull'area interessata.

Allo stadio 4 della malattia, i pazienti hanno spesso ulcere trofiche sulle ginocchia. Per eliminarli, si usano unguenti come Argosulfan e Dermazin.

I pazienti molto spesso non tollerano il prurito della pelle che si verifica con lesioni trofiche. Si pettinano le gambe, aggravando il corso della malattia. Con forti attacchi di prurito, puoi usare antistaminici: Telfast, Suprastin ed Erius.

L'unguento a base di dipedrolo e il gel Fenistil possono essere distinti dagli agenti esterni.

Se il processo infiammatorio è complicato da un'infezione secondaria, al paziente vengono prescritti antibiotici del gruppo delle cefalosporine. La sulfadiazina d'argento è utilizzata per esposizione locale.

Con la comparsa di fenomeni necrotici e abbondante secrezione di essudato, si consiglia di utilizzare unguenti idrosolubili con effetto antibatterico. Questi sono Dioxysol, Levomekol, Levocin.

Nei casi in cui i metodi terapeutici non diano l'effetto previsto, i medici ricorrono al trattamento chirurgico. Tutti i rischi per il paziente sono presi in considerazione.

Per quanto riguarda i rimedi popolari, sono usati per eliminare i sintomi dell'insufficienza venosa. Con edema con successo far fronte tintura del frutto di castagna. Per eliminare il prurito, viene utilizzata una foglia di cavolo raffreddata e con l'arrossamento dell'epidermide si può combattere con l'aiuto della tintura di noce moscata.

Dovrebbe essere chiaro che la terapia tradizionale non può essere un sostituto completo del trattamento tradizionale, sebbene si completino a vicenda.

Misure preventive

Prevenire lo sviluppo della dermatite venosa è un gioco da ragazzi. Hai solo bisogno di seguire le seguenti linee guida:

  • Cerca di non ferire la tua pelle.
  • Occupando una posizione seduta, si dovrebbe sostituire qualcosa sotto le gambe. Ciò garantirà lo scarico delle vene.
  • Sposta di più. Ridurre i gruppi muscolari delle gambe migliora la circolazione sanguigna.
  • Non dimenticare di idratare e nutrire la pelle dei piedi. Questo può essere fatto con l'aiuto di creme speciali.
  • Non surriscaldare e sovraraffreddare il corpo.
  • Indossare abiti di qualità.
  • Scegli le scarpe giuste.
  • Assicurati di indossare maglieria a compressione.

In inverno e in primavera, è importante compensare la mancanza di vitamine e minerali con l'aiuto di speciali supplementi nutrizionali e di un equilibrato complesso vitaminico-minerale. Inoltre, è utile rinunciare a sigarette e alcol.

Sintomi e trattamento della dermatite varicosa

Infiammazione specifica della pelle che si verifica sopra le vene sotto la pelle, con perdita di funzionalità, è chiamata dermatite varicosa. I sintomi della malattia non compaiono immediatamente, ma solo dopo che la parte liquida del sangue scorre attraverso le pareti diluite nella parte superiore dell'epidermide. Nel processo di comparsa della malattia, i processi di natura infiammatoria, accompagnati da una sensazione di prurito e desquamazione della pelle.

La malattia è di natura cronica e se manifestata una volta, ha bisogno di monitoraggio e prevenzione costanti. L'inizio improprio e ritardato del trattamento può causare complicazioni, come le ulcere trofiche.

L'esecuzione del processo di dermatite con le vene varicose, può causare complicazioni pericolose che richiedono un ulteriore intervento chirurgico.

cause di

Le principali cause dell'inizio e del progresso della dermatite varicosa sono le malattie direttamente correlate alle vene:

  • Vene varicose;
  • Trombosi venosa negli strati superiori o profondi con segni di tromboflebite.

Il più delle volte, la congestione si verifica sulle gambe. La causa di questo fenomeno è la forza di gravità, che forma delle tasche particolari nelle vene.

Per restituire il sangue dagli arti inferiori, viene attivato uno speciale sistema muscolare nei vasi venosi. Nelle navi c'è uno speciale sistema di valvole, che si muove solo in una direzione ed è in grado di condurre il sangue contro l'azione della gravità.

Con un peso corporeo eccessivo, oltre al lavoro, che richiede una lunga posizione in una posizione sulle gambe, il carico sugli arti inferiori aumenta in modo significativo. Le vene iniziano a lavorare con una doppia forza e le loro pareti col passare del tempo iniziano a subire cambiamenti distrofici.

Lo sviluppo di condizioni patologiche nei vasi venosi degli arti inferiori sono accompagnati da comorbidità:

  • Malattie infettive;
  • Malattie associate a disturbi endocrini (diabete mellito);
  • Insufficienza venosa cronica.

Nella zona degli arti superiori di tali fenomeni patologici non sono osservati, e la dermatite varicosa non si sviluppa. La trombosi può svilupparsi, ma è causata da manipolazioni mediche eseguite sulle mani o da alterazioni patologiche nelle ghiandole mammarie delle donne.

Sottili pareti venose, non hanno una funzione contrattile così salutare. Pertanto, il sangue non ritorna completamente al miocardio. Ciò porta al fatto che la viscosità del sangue sale e si formano coaguli di sangue. In questo caso, i contraccettivi orali, le frequenti gravidanze e gli aborti possono essere un fattore di rischio: l'aumento della viscosità del sangue provoca la comparsa della permeabilità vascolare e la parte liquida del sangue inizia a sudare attraverso le pareti negli strati sottocutanei, formando edema, infiammazione dello strato superiore dell'epidermide. A sua volta, questo porta alla dermatite varicosa.

Fasi di dermatite varicosa

Nelle fonti mediche, è consuetudine suddividere la dermatite varicosa in più fasi, a seconda del grado di danno alle pareti vascolari:

  1. Il primo stadio è caratterizzato dai primi segni di compromissione trofica - una sensazione pruriginosa sulla pelle, un cambiamento della pelle nella zona interessata;
  2. Il secondo stadio è caratterizzato dall'insorgenza di edema nei tessuti molli, erosione, iperemia e vesciche caratteristiche della malattia che iniziano ad apparire sulla pelle;
  3. Il terzo stadio è caratterizzato dall'esfoliazione della pelle. Si formano bolle con scoppi di liquido e appare una superficie della ferita che piange;
  4. Il quarto stadio è caratterizzato dalla presenza di processi infiammatori. Poi iniziano a decadere da soli, e al posto delle superfici della ferita appaiono croste e cicatrici.

Sintomi della malattia

I sintomi della dermatite varicosa dipendono direttamente dallo stadio presente nel paziente. Rileva l'inizio del processo patologico può essere nelle prime fasi della malattia. Ma raramente accade che i sintomi caratteristici iniziano ad apparire quando la dermatite è passata alle fasi successive. Foto di dermatite varicosa degli arti inferiori possono essere trovate su Internet.

La dermatite varicosa può interessare sia uno che entrambi gli arti contemporaneamente, manifestandosi sulle gambe, sui piedi o sulla zona della caviglia.

I sintomi di base dell'eczema varicoso sono:

  • Rossore della pelle, focolai infiammatori. La pelle in quest'area è calda alla palpazione;
  • Sensazioni di prurito e bruciore continuo, calore nell'area del processo patologico;
  • Edema di tessuti molli;
  • La presenza di bolle caratteristiche con contenuto liquido.

Le prime fasi della manifestazione della malattia, caratterizzate da una leggera manifestazione di prurito agli arti inferiori, disturbano la persona principalmente prima di coricarsi. La pelle diventa rossa in apparenza e acquisisce una lucentezza caratteristica della malattia. Nel processo di sviluppo della patologia cominciano a comparire vescicole caratteristiche (bolle) con contenuto liquido. Forse la comparsa di fenomeni edematosi e dolore.

I cambiamenti trofici nelle vene portano al fatto che prurito e bruciore nelle gambe di una persona diventano insopportabili, si verificano graffi caratteristici, un maggior numero di bolle di erosione compaiono. Curare questo tipo di patologia è molto difficile.

Quando si graffiano le bolle, si forma una superficie aperta della ferita, che è un mezzo nutriente eccellente per la penetrazione e un'ulteriore riproduzione di microrganismi patogeni. Può verificarsi un'infezione secondaria, che complica il trattamento della dermatite varicosa.

La pelle nel processo di cambiamenti degenerativi diventa più densa, acquisendo una caratteristica sfumatura cianotica, con aree di peeling, prurito e cicatrici. L'andatura del paziente inizia a cambiare, la persona inizia a zoppicare nel carattere, cercando di ridurre la pressione sull'arto colpito. La condizione generale subisce anche cambiamenti, appaiono attacchi caratteristici di stati febbrili, disturbi del sonno, ansia e irritabilità.

diagnostica

Per fare una diagnosi accurata, è necessario contattare uno specialista che deve raccogliere una storia dettagliata (indagine paziente) per le malattie croniche, oltre a fare un esame con il metodo della palpazione. Il prossimo sarà la nomina di alcuni metodi diagnostici specifici necessari per fare una diagnosi accurata:

  • Esame del sangue per glucosio - necessario per l'individuazione del diabete;
  • Un esame del sangue per l'inoculazione batterica è necessario per identificare un'infezione secondaria che può unirsi allo sviluppo della dermatite varicosa;
  • L'angiografia è una tecnica per esaminare le navi di un paziente e le sue condizioni.

Trattamento della dermatite varicosa

Cosa e come trattare la dermatite varicosa, solo uno specialista dirà. La terapia della dermatite varicosa dipende dallo stadio di sviluppo del processo patologico, ma ha diversi principi di base, che sono seguiti da esperti nello sviluppo di un regime di trattamento. Queste aree sono:

  • Aumento del flusso sanguigno dagli arti inferiori;
  • Rimozione dei fenomeni edematosi da un tegumento;
  • Eliminazione di processi infiammatori;
  • Ulteriore idratazione della pelle, evitando screpolature;
  • Prevenzione dei processi di suppurazione sulla pelle.

Il metodo di trattamento è complesso, che include l'uso di farmaci, vari antidolorifici e l'eliminazione di pomate e gel pruriginosi. Vengono anche utilizzate iniezioni speciali. Il trattamento varia a seconda della fase del disturbo.

Trattamento della dermatite varicosa in più fasi

La base del trattamento in questa fase è il massimo aumento del deflusso di sangue venoso dagli arti inferiori. Applica medicazioni speciali che aumentano il tono muscolare nelle vene. Inoltre, biancheria intima di compressione ampiamente usata, eliminando il ristagno nelle vene. Quando si indossa sistematicamente la biancheria intima da compressione, il flusso sanguigno venoso migliora, proteggendo il paziente dai coaguli di sangue nei vasi. Per eliminare il prurito, utilizzare farmaci che regolano la produzione di istamina:

Il trattamento dell'unguento della dermatite varicosa degli arti inferiori mostra buoni risultati. Applicare un unguento per alleviare il disagio dalla pelle, prurito e dolore possibile. I principali unguenti sono:

È necessario utilizzare unguenti speciali per la dermatite varicosa con un'alta percentuale di grasso, per eliminare e prevenire le screpolature della pelle. Per questi scopi, unguenti con l'aggiunta di vari oli essenziali sono adatti.

Per eliminare eventuali eruzioni di bolle, utilizzare una polvere di talco speciale con contenuto di zinco. Questo è necessario per asciugare lo strato superiore dell'epidermide.

Il secondo e il terzo stadio della malattia, oltre a prendere preparazioni antistaminiche per idratare la pelle, includono anche l'uso di speciali farmaci sedativi che ti aiuteranno a addormentarti normalmente. Ciò è necessario a causa del prurito costante, del sonno interrotto. Avere un buon effetto sedativo

Al verificarsi di ulcere purulente, vengono usati pomate speciali che includono un componente antisettico e particelle ormonali. Se un paziente ha l'ultimo stadio di un processo patologico trascurato e si sono sviluppate ulcere trofiche, è necessario un intervento chirurgico, durante il quale vengono rimosse le vene colpite.

Se la lesione ulcerativa degli arti inferiori si è verificata relativamente di recente e si forma pus, non viene eseguito alcun intervento chirurgico, ma vengono posticipati per un certo periodo.

Metodi della medicina tradizionale e raccomandazioni generali

Applicando i metodi di guarigione popolare, vale la pena ricordare che possono essere solo una componente ausiliaria del trattamento principale. In combinazione con farmaci farmaci vengono utilizzati:

  • Tintura di miele con aglio;
  • Foglie di cavolo per uso esterno;
  • Impacchi speciali con infusione di foglie di aloe.

Particolare attenzione in caso di dermatite varicosa, pagare l'igiene personale: lavare i piedi con acqua tiepida, idratare la pelle con una crema speciale.

Un'attenzione particolare è data al cibo dietetico. La dieta deve essere satura di rutina, una vitamina utile che mantiene il tono delle pareti venose. Una quantità significativa di esso si trova in grano saraceno, pepe bulgaro e cenere di montagna.

La lotta contro l'eccesso di peso, parte integrante della terapia generale: in questo modo puoi eliminare il carico extra dalle vene.

La dermatite varicosa è una malattia pericolosa. Tuttavia, può essere curato, seguendo rigorosamente tutte le raccomandazioni del medico curante.

Aiuti per la dermatite varicosa (venosa) degli arti inferiori: cause della malattia e metodi di trattamento

La dermatite varicosa degli arti inferiori spicca sullo sfondo di tutte le altre dermatiti con un aspetto estremamente importante. Non è tanto la stessa lesione cutanea che viene trattata, ma la causa sono le vene varicose.

Quando il deflusso venoso dalle parti del corpo sotto la cintura è disturbato. Per quanto possibile, le cause alla radice sono bloccate, a causa delle quali il funzionamento delle vene causa fallimenti.

Chi è a rischio

Specialisti (dermatologi, angiosurgeon, endocrinologi, flebologi) identificano diverse categorie della popolazione che sono più suscettibili allo sviluppo della patologia venosa e quindi alla dermatite varicosa.

Per queste persone, è importante:

  • le malattie che colpiscono le ghiandole endocrine, in primo luogo il diabete, che portano a compromissione della biochimica del sangue (livello di glucosio) e sovrappeso (quest'ultimo è particolarmente importante), ma comprendono anche le patologie della ghiandola tiroidea, il sistema ipotalamico-ipofisario;
  • malattie del sistema cardiovascolare (questo è di nuovo sovrappeso più disturbi del flusso sanguigno);
  • malattie che interrompono il deflusso di fluido dai tessuti e dal corpo (ad esempio, insufficienza renale, nefrite vari);
  • l'obesità in sé;
  • stile di vita sedentario, sedentario, che contribuisce al ristagno del sangue venoso nelle parti inferiori del corpo;
  • alcune patologie del sangue in cui la sua viscosità aumenta;
  • fattore genetico che determina la malattia venosa e la distrofia venosa;
  • fumo, abuso di alcool;
  • da vicino, scarpe "non respiranti" con tacchi alti.

L'eczema varicoso o la dermatite congestizia (altri nomi) secondo l'ICD 10 hanno il codice I83.1 (infiammazione senza ulcere) o I83.2 (infiammazione con ulcere).

Non menziona la stessa patologia autoimmune, che con altre dermatiti ha un valore significativo.

motivi

La dermatite varicosa è causata da una ragione principale e inequivocabile: distrofia e distruzione delle pareti delle vene. Una malattia delle vene, a sua volta, un intero complesso di fattori.

La dermatite delle specie descritte è preceduta da due patologie venose:

  • varicose, cioè l'aumento del lume della nave con successivo assottigliamento del suo muro;
  • tromboflebite - lo sviluppo di una reazione infiammatoria nel sito di un coagulo di sangue, possibilmente in qualsiasi vene (superficiale, profonda, grande).

Punti salienti della malattia:

  • si manifesta solo sulle gambe e sui polpacci e caviglie, senza includere i fianchi e i piedi nel processo (la sconfitta delle vene può verificarsi in qualsiasi area del corpo, ma ciò provoca dermatiti solo nei luoghi specificati);
  • si ritiene che la malattia colpisca allo stesso modo entrambi i sessi, ma secondo le statistiche le donne ne soffrono un po 'più spesso;
  • il rischio di ammalarsi diventa reale a circa 20 anni, quindi con l'età aumenterà solo.

Secondo i motivi più frequenti, il gruppo di rischio più forte per le persone con insufficienza di peso e insufficienza polmonare, che continuano a condurre uno stile di vita sedentario.

I sintomi dipendono dal palco

Le fasi di manifestazione di questa malattia hanno 4 passi. I sintomi si sovrappongono l'un l'altro, vale a dire le primarie non scompaiono e ne vengono aggiunte di nuove man mano che il processo patologico si sviluppa.

Fin dall'inizio, c'è una violazione del trofismo, prima delle pareti venose e poi del derma sovrastante.
L'ulcera trofica non si verifica sempre anche con un lungo ciclo di corsa. A volte può accadere abbastanza rapidamente, come se ignorasse i sintomi delle fasi precedenti.

Primo stadio

Con le vene varicose con le vene varicose incipiente, i seguenti sintomi della malattia vengono:

  • compaiono piccole zone di arrossamento della pelle, a volte è evidente che corrono approssimativamente lungo lo schema venoso, come se si ripetesse in termini generali;
  • aree iperemiche, di solito pruriginose, ma potrebbe essere assente nel primo stadio;
  • nonostante il flusso, le zone infiammate si sentono più fredde rispetto al resto della pelle;
  • la pelle delle aree infiammate cambia: si nota la desquamazione, compaiono bolle trasparenti che assomigliano a eruzione di herpes e scompaiono spontaneamente.

Questi fenomeni si intensificano nelle sere e stagionalmente. Secondo le statistiche, il periodo più acuto è l'autunno.

Secondo stadio

Se non viene intrapresa alcuna azione, inizia la seconda fase.

La sua comparsa è contrassegnata dall'aggiunta dei seguenti sintomi:

  • l'area della pelle interessata diventa lucida, la pelle in questa zona sembra coperta di vernice se osservata alla luce;
  • si osserva una decolorazione persistente della pelle - non più un arrossamento temporaneo, ma una cianosi a Borgogna, a volte viola;
  • ci sono gonfiore, accompagnato da un dolore pressante nei muscoli delle gambe, una sensazione di pesantezza, rigidità, arti inferiori sembrano essere "piombo";
  • le bolle si formano sempre di più, dopo la loro risoluzione, a volte rimane una piccola erosione, formazione di croste;
  • nuove sensazioni tattili sono spesso aggiunte al prurito - formicolio, intorpidimento;
  • nella zona di edema e cambiamento di colore durante la palpazione, i noduli che assomigliano a Wen sono spesso tentati.

Non esiste un chiaro confine tra le fasi. Il terzo è in grado di venire inaspettatamente.

Terzo stadio

La particolarità di questo stadio è che la pelle della zona interessata diventa densa. Sotto le caviglie, il derma subisce cambiamenti atrofici (è annotato abbastanza spesso).

Quarta tappa

Sono presenti tutte le manifestazioni e tutti i sintomi. Ma a causa della gravità della patologia in questa fase, il paziente può sentire che rimane solo un sintomo. Questa è l'apparenza di crepe e ulcere.

Un'ulcera trofica può essere di diverse dimensioni: da pochi millimetri a diversi centimetri. Sembra una ferita erosiva mal curante, spesso sanguinante, costantemente infiammata con bordi pendenti di forma irregolare.

Tali ulcere iniziano molto presto a marcire e, a breve termine, se non vengono prese misure urgenti, si prevede che il paziente abbia necrosi e tessuto in decomposizione, che con un alto grado di probabilità porterà ad avvelenamento del sangue e morte.

Quando si esegue la dermatite varicosa sono noti:

  • febbre;
  • le ulcere provocano forti dolori e prurito non meno grave;
  • il paziente è spesso sottoposto a parziale immobilizzazione.

Quando si porta la malattia all'ultimo stadio, il paziente avrà quasi sempre bisogno di ricovero.

Diagnostica richiesta

Un chirurgo o un dermatologo già nella fase dell'esame iniziale, dopo aver riferito al paziente i sintomi che si sono verificati uno dopo l'altro, sarà in grado di diagnosticare correttamente con una precisione del 90%.

I metodi diagnostici successivi sono piuttosto complementari, chiarendo:

  1. Doppler.
    - Un tipo di ultrasuono quando l'ultrasuono viene diretto a un oggetto in movimento (ad esempio, il flusso sanguigno).
    - Ad esempio, è possibile determinare che la velocità del flusso venoso è notevolmente ridotta.
  2. Angiografia TC o tomografia del pattern vascolare.
    - Consente di ottenere l'immagine tridimensionale più completa della rete vascolare (sezioni separate della pelle completamente). E valuta le sue condizioni.
  3. Test coagulologici
    - Una lunga serie di test per valutare il livello di coagulazione del sangue.
    - Identifica le deviazioni nell'intera catena o solo in qualsiasi fase della coagulazione.
  4. Test del glucosio (glicemia).
    - Viene eseguito più volte, è la prima e principale linea diagnostica che identifica il diabete.
  5. Raschiamento della pelle per coltura batteriologica.
    - L'obiettivo è determinare se è stata aggiunta un'infezione secondaria.
    - Se sì, quindi fare un antibiogramma.

Metodi di trattamento

La terapia include sia raccomandazioni generali che azioni specifiche volte ad eliminare i sintomi gravi.

Il trattamento della dermatite varicosa delle gambe, oltre al conservatore, ha un componente chirurgico.

I servizi di un chirurgo hanno fatto ricorso a quando:

  • la malattia ha raggiunto l'ultimo stadio con gravi ulcere trofiche;
  • una diagnosi completa ha dimostrato che la rimozione o la correzione di alcune delle vene colpite porterà a una remissione permanente - questo accade, ma in questo caso la questione dell'intervento chirurgico dovrebbe essere presa in considerazione da un flebologo.

Non è consigliabile iniziare in modo indipendente il trattamento, quando la patologia si è già sviluppata a sintomi gravi.

La terapia conservativa si basa sul trattamento medico:

  1. Vengono usati antistaminici, di solito sistemicamente (in compresse, sciroppo) - Suprastin, Loratadina, Desloratadina (Erius), Cetrina, Diazolin, ecc.
    - Inoltre, è possibile utilizzare l'unguento per l'effetto più rapido dell'effetto a livello locale (Fenistil, Skin cap, Protopic, ecc.).
  2. Preparazioni obbligatorie mirate a portare le vene in uno stato relativamente sano - aumentando il tono della parete muscolare venosa e migliorando il trofismo, queste sono la venotonica (flebotonica) per:
    • Flavanoidi (diosmina ed esperidina) - Detralex, Venorus, Vazoket, Phlebodia 600;
    • Troxerutina (Troxevasin, Troxerutin);
    • Pentossifillina (ad esempio, Latren, ma questa classe ha un sacco di "effetti collaterali") - ci sono pillole, unguenti e forme per via endovenosa.
  3. Con grave infiammazione - unguenti ormonali (Advantan, Flutsinar, Lokoid, Celestoderm, Akriderm).
    - O anche un breve ciclo di terapia ormonale sistemica (compresse di metilprednisolone, iniezioni intramuscolari di desametasone).
  4. Quando si attacca un'infezione secondaria - un ciclo di antibiotici, sistemicamente (raramente) o localmente (molto più spesso), questi sono unguenti di Galmanina, Bonderm, Levomicetina, Eritromicina, ecc.
  5. Anticoagulanti per ridurre il rischio di trombosi - Eparina, Dekumarin.
  6. Numerose creme e balsami idratanti, nutrienti ed emollienti.
  7. Altri farmaci comuni per il sollievo dei sintomi aspecifici (febbre, dolore) - Analgin, Ibuprofen, Paracetamol, Drotaverin.

Idratante della pelle

Per curare al 100% sia la dermatite varicosa che le vene varicose, in linea di principio, è impossibile. Poiché la vena tesa è completamente tornata allo stato originale, lo stato sano non ritorna.
E la rimozione della vena interessata non eliminerà le cause sottostanti, ad esempio la predisposizione genetica. Ma puoi mantenere una remissione costante. La terapia ausiliaria svolge un ruolo enorme qui.

La forza e l'elasticità della pelle ritarderanno significativamente la formazione di crepe e ulcere profonde.
Per creare un film protettivo e riparatore sulla pelle, utilizzare gel, creme che migliorano il trofismo del derma, normalizzandone il pH.

Esempi di prodotti per esterni:

  • crema ammorbidente ipoallergenica per bambini;
  • crema e gel Seni Care con arginina;
  • Pantenolo, Pantoderm;
  • Crema ai piedi di karite (con burro di karitè, olio di lavanda, rosmarino, estratto di arnica e mentolo);
  • crema per l'idratazione intensa della pelle dei piedi Scholl (adatto per i diabetici che non possono usare la crema con salicilati, alcool, glicerina).

Pomata steroide

Tali pomate trattano le infiammazioni espresse degli stadi 2-3-4. Il principale ingrediente attivo in una tale preparazione è una specie di glucocorticoide:

  • Alclo, Beta, desametasone;
  • idrocortisone;
  • Prednisolone, metilprednisolone;
  • fluticasone;
  • Flukortolon.

Gli agenti esterni steroidei sono pomate molto efficaci, dal momento che gli ormoni, se non sono allergici o resistenti, bloccano il processo infiammatorio più forte e più veloce di tutte le altre sostanze. Esempi di preparati topici steroidei sono stati dati sopra.

È importante ricordare che i farmaci ormonali non dovrebbero essere applicati alle ferite aperte.

Abbigliamento a compressione

Il principio di azione di calze a compressione, collant o collant (per uomo) è molto semplice. Realizzati in materiale elastico e resistente (di solito una miscela di polimeri e tessuti naturali), spremono notevolmente la caviglia, la parte inferiore della gamba, i muscoli del polpaccio, ma in misura minore si adattano alla zona dal ginocchio alla coscia.

Pertanto, viene creata una pressione artificiale sui muscoli della parte inferiore della gamba, che aiuta il sangue venoso a spostarsi verso l'alto verso il cuore. Quindi, la stagnazione diminuisce. Indossare questi abiti è una misura a lungo termine.

È eccellente per la prevenzione, la prevenzione della dermatite varicosa, il recupero dopo l'esacerbazione acuta e l'effetto curativo della malattia stessa è evidente solo nello stadio 1.

In tutti gli altri casi, prima è necessaria una terapia più seria. Una buona alternativa alla biancheria intima da compressione è una benda elastica.

Terapia chirurgica

Il trattamento della dermatite venosa con lesioni ulcerative pronunciate e il processo purulento-necrotico iniziale è solo chirurgico. È necessario non solo rimuovere il tessuto interessato, ma anche arrestare chirurgicamente patologie venose particolarmente pronunciate (ad esempio, per ridurre il lume).

L'intervento chirurgico nella fase 4 della malattia è preceduto da una serie di misure:

  • modalità mezza-letto, sdraiata a letto, è necessario per almeno due ore per mantenere la gamba interessata in una posizione sollevata ad un angolo acuto in modo che vi è un deflusso di linfa e sangue;
  • ecografia della "carta" venosa per valutare le condizioni generali delle vene;
  • l'ulcera viene lavata con soluzione salina, furatsilina o semplicemente acqua distillata e sterile;
  • anticoagulanti, antistaminici sono somministrati per via endovenosa;
  • È richiesto il monitoraggio della glicemia.

Occasionalmente, con piccole ulcere o con evidenti controindicazioni all'intervento chirurgico, il trattamento rimane conservativo.

Terapia a vuoto

Il principio di azione della terapia del vuoto è abbastanza semplice. Parlando nel modo più breve possibile - questo trattamento è "ventosa".

  • migliora la circolazione sanguigna locale, si verifica il deflusso del liquido in eccesso.

Ma a volte la possibilità di usare questa terapia è limitata o controindicata. Ad esempio, con maggiore fragilità dei vasi sanguigni, quando il processo di aspirazione porta a emorragie intra-cutanee.

hirudotherapy

Le sanguisughe facevano parte della medicina popolare, ma la medicina moderna ha anche riconosciuto in esse un grande potenziale terapeutico:

  • le sanguisughe portano via il liquido in eccesso, compreso il plasma essudativo che esce dalle vene varicose, rimuovendo così l'edema;
  • La saliva della sanguisuga ha un effetto sedativo antibatterico, antinfiammatorio e lieve.

L'Hirudotherapy è eccellente per il trattamento della fase 1-2 della dermatite varicosa. Inoltre, questa è una buona misura preventiva.

Complicazioni durante il trattamento

Tra le complicazioni della dermatite varicosa sono due dei più pericolosi:

  • embolia polmonare - le vene varicose sono spesso accompagnate dalla formazione di coaguli di sangue nelle vene degli arti inferiori;
  • necrosi tissutale nell'area delle ulcere trofiche e, di conseguenza, sepsi generale.

Le complicazioni possono essere evitate riducendo la coagulazione del sangue, la terapia antibiotica e la regolazione chirurgica tempestiva.

Ricette della medicina tradizionale

Un medico che cura i rimedi popolari con la dermatite varicosa dovrebbe essere indirizzato da un medico in questa materia. La medicina, o meglio la sua parte della gente, da allora ha familiarità con le vene varicose e tutte le sue manifestazioni sgradevoli, inclusa la dermatite.

La tradizione popolare offre un enorme numero di ricette:

  1. Ippocastano
    - Immangiabile, ma la tintura di ippocastano è un rimedio antitrombotico, antinfiammatorio e tonico estremamente efficace.
    - Ricetta: 50 g di frutto di castagno grattugiato versare 400-500 ml di alcool o vodka e lasciare per una settimana in un luogo asciutto e buio.
    - Prendi 10 gocce almeno 2 volte al giorno.
  2. Foglia di cavolo
    - Scartare leggermente un nuovo foglio, avvolgere l'area interessata sulla gamba, fissarlo con una benda o una garza, indossarlo per un paio di giorni, quindi l'impacco viene aggiornato con una nuova foglia di cavolo.
  3. L'impacco di patate è incredibilmente efficace (anche nelle fasi finali).
    - Il tubero fresco sulla grattugia viene pestato in poltiglia, quindi posto tra due sottili strati di benda o garza.
    - Questo impacco deve essere tenuto sulla zona dolente per almeno 4 ore due volte al giorno.
    - Il corso è di 14 giorni.
  4. Aglio e miele
    - È necessario rimuovere 350 grammi di miele fresco, liquido (non seminato) con 250 grammi di spicchi d'aglio.
    - Immergere una settimana in un luogo asciutto e buio.
    - Prenda un cucchiaino prima dei pasti 3 volte al giorno per 2 mesi.
  5. Aloe.
    - L'impacco delle foglie appena tagliate è un eccellente agente battericida, antinfiammatorio e idratante.
  6. Una bottiglia da 0,5 litri a tre quarti riempita con gemme di betulla, quindi prima del collo si riempie di vodka di alta qualità.
    - Insisti sul solito schema della settimana.
    - Pulire la zona infiammata 2-3 volte al giorno.

Non dobbiamo dimenticare che la medicina tradizionale è sempre posizionata come un ulteriore, piuttosto che il trattamento principale.

Misure preventive

Durante la remissione, gli aggiustamenti dello stile di vita e alcuni interventi sono fondamentali per la gravità e la frequenza delle recidive di esacerbazione della dermatite varicosa.

Gli esperti dei pazienti formulano le seguenti raccomandazioni:

  • le scarpe dovrebbero essere comode e traspiranti, con i piedi piatti che hanno bisogno di plantari ortopedici;
  • l'attività fisica è la parte più importante, e non tutte, ma è diretta ad un allenamento lungo e moderato dei muscoli delle gambe in condizioni aerobiche, la forma fisica influenza notevolmente il flusso sanguigno venoso;
  • nutrizione e controllo del peso - evitare il consumo eccessivo di cibi grassi e altamente carboidrati;
  • massaggio plantare terapeutico regolare molto utile;
  • Si consiglia di smettere di fumare.

Molti medici dicono che senza la profilassi durante le remissioni, le esacerbazioni guariranno sempre più duramente.

conclusione

Le vene varicose e le dermatiti da loro causate oggi sono una malattia di quasi una terza persona. Tuttavia, milioni di persone vivono una vita piena con questo problema, perché conoscono la sua essenza e le opzioni di risoluzione.

Un'Altra Pubblicazione Sulle Allergie

Smagliature sulla schiena negli adolescenti. Ragioni su come sbarazzarsi

Notate smagliature sul retro? Non sei solo. Sfortunatamente, non scompaiono completamente, solo con il tempo perdono la loro luminosità, diventano meno evidenti o, al contrario, più grandi crepe.


Cosa fare se un brufolo salta su un luogo intimo?

Il più delle volte, l'acne in un punto intimo si verifica nelle donne, in quanto la loro pelle è più sensibile e soggetta a vari tipi di irritazioni. Immediatamente si dovrebbe notare che il brufolo o anche sulle labbra non è sempre un segno di qualche tipo di malattia.


Cosa fare se si strappa una talpa.

Perché è pericoloso strappare talpe.Fin dall'infanzia, ai genitori viene insegnato che strappare, e semplicemente sfregare e graffiare le talpe non possono in ogni caso, ma per quale motivo è nata questa proibizione?


Possibili cause e metodi per eliminare l'esantema facciale nelle donne

Rappresentanti del sesso più debole con particolare trepidazione stanno guardando il loro aspetto, quindi le varie eruzioni sulla pelle li rendono ansiosi.