Allergie ai farmaci: sintomi e trattamento

La disponibilità generale di farmaci ha portato a frequenti casi di allergia ai farmaci. Tale allergia è caratterizzata da una molteplicità di sintomi, può apparire improvvisamente, non può manifestarsi per settimane.

Le allergie ai farmaci possono verificarsi in un uomo, donna, adolescente, bambino. Ogni farmaco può diventare un allergene, che colpisce la pelle, il sistema visivo e gli organi interni.

Cos'è un'allergia ai farmaci?

L'allergia ai farmaci è una reazione individuale del corpo a un farmaco assunto per via orale, somministrato per via endovenosa o intramuscolare.

Sviluppandosi durante il decorso acuto della malattia, l'allergia ai farmaci si moltiplica esacerbando il suo corso, portando alla disabilità e alla morte del paziente.

Nella pratica clinica, ci sono gruppi di pazienti nei quali lo sviluppo di allergia ai farmaci è previsto con la più alta probabilità:

  • Dipendenti di aziende farmaceutiche e farmacie, medici, infermieri - tutti coloro che sono in contatto permanente con la droga;
  • Persone con una storia di altri tipi di allergie;
  • Pazienti con predisposizione geneticamente determinata alle allergie;
  • Pazienti che soffrono di qualsiasi tipo di malattia fungina;
  • pazienti con malattie del fegato, disturbi dell'enzima e sistemi metabolici.

L'allergia ai farmaci ha una serie di caratteristiche che consentono di identificarlo dalle reazioni pseudo-allergiche:

  • I segni delle allergie ai farmaci sono diversi dagli effetti collaterali del farmaco;
  • Il primo contatto con il farmaco passa senza reazione;
  • Il sistema nervoso, linfatico e immunitario sono sempre coinvolti nel verificarsi di una vera reazione allergica;
  • Il corpo ha bisogno di tempo per la sensibilizzazione - un aumento lento o transitorio della sensibilità del corpo allo stimolo. Una reazione a tutti gli effetti si sviluppa quando si ri-contattare il farmaco. La formazione di sensibilizzazione in termini temporanei richiede da diversi giorni a diversi anni;
  • Per una reazione allergica ai farmaci, è sufficiente una micro dose del farmaco.

Il livello di sensibilità è influenzato dal farmaco stesso, dal modo in cui viene introdotto nel corpo, dalla durata della somministrazione.

Perché si verifica un'allergia ai farmaci?

Attualmente, la causa dello sviluppo di allergia ai farmaci non è stata stabilita con precisione.

Gli esperti parlano di un complesso di fattori causali che provocano una reazione dolorosa del corpo:

  • Il fattore di ereditarietà: è stabilito in modo affidabile che la suscettibilità alle allergie è ereditata. Una persona allergica ha sempre parenti di sangue affetti da qualsiasi tipo di allergia;
  • L'uso di ormoni e antibiotici in agricoltura - l'uso di tali prodotti aumenta la sensibilità del corpo umano ai preparati animali introdotti;
  • Accessibilità dei farmaci - porta al loro uso incontrollato, violazione della durata di conservazione, sovradosaggio;
  • Patologie concomitanti - una risposta immunitaria inadeguata del corpo provoca malattie croniche, infezioni da elminti, disturbi del funzionamento del sistema ormonale.

L'allergia è un problema serio della società moderna. Più del 93% delle persone almeno una volta nella loro vita lo hanno riscontrato: tosse, prurito, lacrimazione e altri. Prima inizi il trattamento, meglio è. Lo strumento non solo allevia i sintomi delle reazioni allergiche, ma elimina anche la causa.

Di regola, il problema si riduce di 15 minuti dopo l'uso delle gocce. Questo è un complesso vegetale naturale, creato sulla base di erbe naturali. Posso tranquillamente consigliare il farmaco ai miei pazienti!

Fasi di allergia

L'allergia ai farmaci nel suo sviluppo passa attraverso le seguenti fasi:

  • Immunologico - la fase iniziale di contatto dell'allergene con il corpo. Lo stadio in cui aumenta solo la sensibilità del corpo al farmaco somministrato; le reazioni allergiche non si manifestano;
  • Patochimico - lo stadio in cui sostanze biologicamente attive, "veleni shock" iniziano a essere rilasciati. Allo stesso tempo, il meccanismo della loro soppressione è disattivato, la produzione di enzimi che sopprimono l'azione dei mediatori di allergia diminuisce: istamina, bradichinina, acetilcolina;
  • Fisiopatologico - lo stadio in cui ci sono fenomeni spastici nei sistemi respiratorio e digestivo, i processi di formazione del sangue e di coagulazione del sangue sono disturbati, la sua composizione sierica cambia. Nello stesso stadio, le terminazioni delle fibre nervose sono irritate, c'è una sensazione di prurito e dolore, che accompagna tutti i tipi di reazioni allergiche.

Sintomi di allergie ai farmaci

Infatti, è stato dimostrato che la gravità dei sintomi e il quadro clinico dell'allergia ai farmaci sono correlati alla forma di utilizzo del farmaco:

  • Azione locale farmaco - aree locali colpite. I primi sintomi compaiono pochi minuti dopo l'uso del farmaco;
  • Somministrazione orale: la reazione è debole, i sintomi scompaiono immediatamente dopo la sospensione del farmaco;
  • Somministrazione endovenosa - reazioni forti e vividi. L'uso ripetuto del farmaco è fatale.

Ci sono tre gruppi di reazioni caratteristiche delle allergie ai farmaci:

    Tipo acuto o immediato - caratterizzato da un fulmine. Tempo di sviluppo da diversi minuti a un'ora dopo il contatto con l'allergene.
    Come sono considerate le manifestazioni specifiche:

  • orticaria - l'apparizione di vescicole rosa pallido leggermente sollevate sopra la superficie della pelle, con la progressione delle vesciche di processo si fondono l'una con l'altra in un punto;
  • Edema di Quincke - gonfiore totale del viso, della bocca, degli organi interni, del cervello;
  • broncospasmo: compromissione della pervietà bronchiale;
  • shock anafilattico;
  • Reazioni subacute - dal momento del contatto con l'allergene fino alla comparsa dei primi segni, passare il giorno.
    I sintomi più importanti includono:

    • condizioni febbrili;
    • esantema maculopapulare;
  • Reazioni del tipo ritardato - i confini temporali dello sviluppo sono allungati. I primi segni sono registrati sia dopo pochi giorni, sia dopo alcune settimane dalla somministrazione del medicinale.
    Le manifestazioni caratteristiche sono:

    • poliartrite;
    • artralgia;
    • malattia da siero;
    • sconfiggere o cambiare le funzioni degli organi interni e dei sistemi;
    • infiammazione dei vasi sanguigni, vene, arterie;
    • disfunzione della formazione del sangue.
  • Per qualsiasi forma e tipo di allergia ai farmaci, le lesioni del derma, dell'apparato respiratorio, visivo e digestivo sono caratteristiche.

    I sintomi comuni includono:

    • Gonfiore delle palpebre, delle labbra, delle guance, delle orecchie;
    • Naso prurito, occhi, pelle;
    • Lacrimazione incontrollabile;
    • Tosse, respiro affannoso;
    • Scarico trasparente chiaro dal naso;
    • Rossore della sclera, accumulo di essudato agli angoli degli occhi;
    • Rash cutaneo simile alla corteccia;
    • Vesciche simili a bruciature di ortica;
    • Ulcere e vescicole per l'educazione - vescicole sollevate sopra la superficie della pelle,

    Quali farmaci causano una reazione allergica?

    Una reazione allergica può essere scatenata dal farmaco più familiare e innocuo.

    Allergia agli antibiotici

    I sintomi più importanti sono causati da farmaci per inalazione. Il processo allergico si sviluppa nel 15% di pazienti.

    Esistono più di 2000 antibiotici, diversi per composizione chimica e spettro d'azione.

    penicilline

    Se sei allergico a qualsiasi tipo di penicillina, tutti i farmaci in questo intervallo sono esclusi.

    I più allergici hanno:

    Le reazioni allergiche si manifestano come:

    cefalosporine

    Per qualsiasi manifestazione di allergia ai farmaci di tipo penicillinico, l'uso di cefalosporine è escluso a causa della loro somiglianza strutturale e del rischio di reazioni incrociate.

    La possibilità dello sviluppo di gravi processi allergici è piccola. Le manifestazioni allergiche negli adulti e nei bambini sono simili, consistono nella comparsa di diversi rash, orticaria, edema tissutale.

    Il maggior numero di reazioni allergiche causano farmaci della prima e della seconda generazione:

    macrolidi

    Preparati per l'uso quando è impossibile usare penicilline e cefalosporine.

    Il maggior numero di reazioni allergiche registrate con l'uso di Oletretrin.

    tetracicline

    Sintomi caratteristici di allergia ai farmaci si verificano quando si applica:

    • tetraciclina;
    • Unguento alla tetraciclina;
    • Tigatsila;
    • Doxiciclina.

    La possibilità di reazioni incrociate allergiche tra i rappresentanti della serie. Le reazioni allergiche si verificano raramente, si verificano in un tipo reaginico, si manifestano come eruzioni cutanee e orticaria.

    aminoglicosidi

    Le reazioni allergiche si sviluppano principalmente sui solfiti, che fanno parte dei preparativi di questa serie. Con la maggiore frequenza di processi allergici si sviluppa con l'uso di Neomicina e Streptomicina.

    Con l'uso a lungo termine di farmaci noti:

    Allergia agli anestetici

    Nella maggior parte dei pazienti, le allergie non derivano dall'anestetico stesso, ma da conservanti, lattici o stabilizzanti, che ne fanno parte.

    Il maggior numero di casi di allergia ai farmaci si osserva quando si usano Novocaina e Lidocaina. In precedenza, si riteneva possibile sostituire Novocain con Lidocaina, tuttavia, ci sono stati casi di reazioni anafilattiche a entrambi i farmaci.

    Allergia antipiretica

    I primi casi di risposta inadeguata del corpo all'aspirina sono stati notati all'inizio del secolo scorso.

    Nel 1968, un'allergia all'aspirina fu assegnata a una malattia respiratoria separata.

    Varianti di manifestazioni cliniche sono varie: da un leggero arrossamento della pelle a gravi patologie del tratto respiratorio.

    Le manifestazioni cliniche sono migliorate in presenza di malattie fungine, patologie epatiche, disordini metabolici.

    Una reazione allergica può causare qualsiasi agente antipiretico, che è composto da paracetamolo:

    Allergia ai sulfonamidi

    Un sufficiente grado di allergenicità ha tutte le droghe di questa serie.

    Particolarmente notato:

    Le reazioni allergiche si manifestano sotto forma di disturbi intestinali, vomito, nausea. Sulla parte della pelle sono stati osservati rash generalizzato, orticaria ed edema.

    Lo sviluppo di sintomi più gravi si verifica in casi eccezionali e consiste nello sviluppo di eritema multiforme, febbre, disturbi nel sangue.

    Allergia ai farmaci contenenti iodio

    Le reazioni caratteristiche includono la comparsa di rash iodico o iododermatite. L'eritema e l'eruzione eritematosa si osservano nei luoghi di contatto della pelle e dei farmaci contenenti iodio. A colpo di sostanza all'interno di orina di iodio si sviluppa.

    La risposta del corpo può causare tutti i farmaci, che includono lo iodio:

    • Infusione di alcool di iodio;
    • Soluzione Lugol;
    • Iodio radioattivo utilizzato nel trattamento della ghiandola tiroidea;
    • Antisettici, come Iodoform;
    • Preparati di iodio per il trattamento delle aritmie - Amidoron;
    • Preparazioni di iodio utilizzate nella diagnostica radiopaca, ad esempio Urografin.

    Di norma, le reazioni allo iodio non sono pericolose, dopo la sospensione del farmaco, scompaiono rapidamente. Solo l'uso di farmaci radiopachi porta a gravi conseguenze.

    Allergia all'insulina

    Lo sviluppo di un processo allergico è possibile con l'introduzione di qualsiasi tipo di insulina. Lo sviluppo di reazioni dovute a una quantità significativa di proteine.

    In misura maggiore o minore, possono verificarsi allergie quando si utilizzano questi tipi di insulina:

    • Insulina Lantus - una leggera reazione sotto forma di eruzioni cutanee, arrossamento, piccolo gonfiore;
    • Insulina NovoRapid: alcuni pazienti sviluppano broncospasmo, edema grave, arrossamento della pelle;
    • Insulina Levemir - sintomi simili alle manifestazioni di allergie alimentari:
      • gomiti e ginocchia ruvidi;
      • arrossamento delle guance;
      • prurito della pelle.

    Se i sintomi dell'allergia ai farmaci non possono essere fermati, le iniezioni di insulina vengono eseguite con la somministrazione contemporanea di idrocortisone. In questo caso, entrambi i farmaci sono raccolti in una siringa.

    Allergia alla tubercolina

    Lo sviluppo di un processo allergico è causato da entrambi i test immunologici:

    • Reazione Pirke - quando il farmaco viene applicato sulla pelle graffiata dallo scarificatore;
    • Reazione di Mantoux - quando il campione viene iniettato.

    La reazione si verifica sia sulla tubercolina stessa che sul fenolo che fa parte del vaccino.

    I processi allergici si manifestano come:

    • rash cutaneo;
    • papule ingrossate e dai colori intensi;
    • prurito e dolore nell'area dell'iniezione;
    • linfonodi ingrossati.

    Allergia alle vaccinazioni

    L'allergia alle vaccinazioni si sviluppa come una risposta patologica del corpo a qualsiasi componente del vaccino:

    I più pericolosi in allergologia sono:

    • Vaccinazione DPT - manifestata da gravi sintomi dermatologici;
    • Vaccino contro l'epatite B - non usato se c'è una reazione al lievito alimentare che compone il vaccino;
    • Vaccino antipolio - la reazione avviene in entrambe le sue forme - inattivato e orale. Lo sviluppo di processi allergici è più frequente nei pazienti con una reazione alla kanamicina e alla neonacina;
    • Vaccino antitetanico - manifestazioni allergiche gravi, fino all'angioedema.

    Storie dei nostri lettori!
    "Ho un'allergia stagionale annuale, vivo in una casa privata, mi gingilla in giardino, anche se soffro di una reazione allergica al polline di molte piante.In breve, trascorro le mie giornate estive con un naso che cola costantemente, tosse, prurito e gonfiore.

    Ha iniziato a prendere queste gocce su consiglio di un amico. I sintomi lentamente scomparvero, cominciai a sentirmi più facile, la rinite allergica e il naso che cola smise di preoccuparsi. Un buon farmaco per le allergie e le relative malattie e carenze, lo consiglio! "

    diagnostica

    La diagnosi include:

    • Raccogliendo la storia della vita - si scopre se il paziente ha parenti con allergie; un paziente ha avuto una reazione patologica a cibo, cosmetici, prodotti chimici domestici;
    • Raccogliendo la storia della malattia - si scopre se il paziente ha avuto un contatto permanente con i farmaci a causa di doveri professionali; se il paziente è stato vaccinato e come ha tollerato le vaccinazioni; se il paziente ha precedentemente avuto reazioni locali o sistemiche ai farmaci;
    • Metodi di indagine strumentale.

    Metodi di esame di laboratorio

    Gli attuali metodi di diagnostica strumentale includono:

    • Analisi del siero del paziente - con certezza, è possibile determinare la presenza di anticorpi ai farmaci. Viene effettuato utilizzando metodi radioimmunosorbi e immunoenzimatici;
    • Il test basofilo indiretto e diretto di Shelley - consente di determinare la sensibilità del paziente al farmaco;
    • Test per l'alterazione allergica dei leucociti - le lesioni leucocitarie sono rilevate sotto l'influenza di un allergene;
    • La reazione di inibizione della migrazione dei leucociti - valuta la possibilità della produzione di linfochine da parte dei leucociti in risposta all'azione dell'antigene. Con l'aiuto del metodo, vengono diagnosticate reazioni ai preparati FANS, sulfonamidi, anestetici locali;
    • Test cutanei applicati e prick test rivelano molto probabilmente la sensibilità dell'organismo all'allergene. Prove preliminari contro gli antibiotici e test di applicazione sono informativi per la dermatite allergica da contatto.

    Test provocativi

    Nella diagnosi delle allergie ai farmaci, i test provocatori sono usati raramente, e solo nei casi in cui la relazione tra l'uso del farmaco e lo sviluppo della reazione non può essere stabilita, e il farmaco deve essere continuato per essere utilizzato per motivi di salute.

    Effettuare tali test:

    • Campione sublinguale: viene utilizzato il farmaco in compresse o la sua soluzione acquosa. Una pillola o zucchero con gocce del farmaco è posto sotto la lingua. Dopo alcuni minuti, il paziente mostra i primi segni di allergia;
    • Provocazione dosata - in dosi molto piccole, il paziente viene iniettato per via sottocutanea o intramuscolare con farmaci. L'osservazione medica dopo la somministrazione del farmaco è di almeno mezz'ora.

    Esistono numerose controindicazioni condizionali e incondizionate per tali test:

    • Acuto per qualsiasi tipo di allergia;
    • Shock anafilattico;
    • Malattie dei reni, del fegato, del cuore nella fase di scompenso;
    • Grave lesione delle ghiandole endocrine;
    • Periodo di gestazione;
    • L'età del bambino ha meno di sei anni.

    Pronto soccorso per le allergie con la complicazione della manifestazione immediata

    Il valore dell'assistenza tempestiva con angioedema e shock anafilattico non può essere sopravvalutato.

    Il conto va avanti in minuti, durante i quali è possibile salvare la vita di una persona:

    • Evitare il contatto con l'allergene;
    • Sbottonare il colletto, la cintura, liberare il collo e il petto, fornire alla vittima aria fresca;
    • Mettere i piedi del paziente in un contenitore con acqua tiepida o applicare una piastra riscaldante su di essi;
    • Per mettere l'edema messo a freddo, per esempio, una piastra riscaldante riempita di ghiaccio o solo un pezzo di ghiaccio avvolto in un asciugamano;
    • Controllare il polso e la respirazione, se necessario, fare un massaggio cardiaco indiretto;
    • Dare al paziente un vasocostrittore, se è impossibile prendere una dose orale, far cadere gocce nel naso;
    • Somministrare al paziente farmaci antiallergici, carbone attivo o altri agenti assorbenti;
    • Bere il paziente con acqua minerale alcalina;
    • Per ridurre il prurito e il dolore, lubrificare i punti dell'orticaria con soluzioni di acido salicilico o mentolo;
    • In caso di shock anafilattico, aprire i denti del paziente, mettere la vittima sul lato per evitare l'aspirazione del tratto respiratorio con il vomito.

    Stanco di dermatite?

    Peeling della pelle, eruzioni cutanee, prurito, ulcere e vesciche, crepe sono tutti sintomi sgradevoli di dermatite.

    Senza trattamento, la malattia progredisce, l'area della pelle colpita da aumenti delle eruzioni cutanee.

    I nostri lettori raccomandano l'uso del rimedio più recente: la crema per la pelle HEALTH con veleno d'api.

    Ha le seguenti proprietà:

    • Elimina il prurito dopo il primo utilizzo.
    • Ripristina, ammorbidisce e idrata la pelle.
    • Elimina le irritazioni cutanee e desquamazione dopo 3-5 giorni
    • Dopo 19-21 giorni elimina completamente placche e tracce di loro
    • Previene l'apparizione di nuove placche e un aumento della loro area

    Trattamento allergico

    Per le forme gravi, è necessario l'aiuto di un allergologo e di un trattamento ospedaliero. Il primo passo nel trattamento delle allergie ai farmaci è l'eliminazione del farmaco che ha causato l'allergia.

    Il trattamento terapeutico si basa sull'uso di farmaci sedativi, assorbenti e antistaminici ed è il seguente:

    • Sorbenti - nel caso di farmaci orali che causano allergie, il paziente viene lavato nello stomaco e prescrive assorbenti come Polysorb, Enterosgel o carbone attivo;
    • Antistaminici per somministrazione orale - sono necessari farmaci come Tavegil, Claritin, Suprastin;
    • Preparazioni topiche - per rimuovere le reazioni locali, Fenistil Gel è prescritto per i sintomi lievi, così come Advantan, che è un farmaco ormonale per sintomi fortemente pronunciati;
    • Farmaci iniettabili - in caso di conservazione dei sintomi acuti Prednisolone iniettato per via intramuscolare. E anche in questi casi, la diffusione endovenosa viene effettuata con cloruro di sodio.

    Come trattare le allergie ai farmaci?

    L'allergia ai farmaci è un tipo di effetto collaterale, che è una reazione negativa del corpo dovuta ai farmaci. I suoi sintomi, come il trattamento, possono essere diversi.

    Il sistema immunitario combatte, causando lievi violazioni che scompaiono dopo il ritiro dei fondi, a volte la loro manifestazione può essere più acuta. Nel tempo, questi fenomeni scompaiono, ma si ripresentano dopo un'altra penetrazione dell'allergene o l'uso di medicinali contenenti componenti simili.

    Allergia ai farmaci: sintomi

    I principali sintomi che compaiono dopo l'assunzione di farmaci indesiderati includono:

    • eruzione cutanea, orticaria, eczema;
    • mancanza di respiro, naso che cola, respiro sibilante, tosse;
    • febbre;
    • necrolisi epidermica tossica, accompagnata da desquamazione della pelle e formazione di vescicole sulla sua superficie;
    • shock anafilattico (la manifestazione più pericolosa per la vita).

    Se prendi medicine allergeniche, i sintomi possono svilupparsi molto rapidamente. Alcune reazioni cutanee derivanti dall'esposizione ad allergeni, sono presentate in molte foto, che mostreranno il medico in clinica. Gli antibiotici sono una fonte comune di allergie e possono causare eruzioni cutanee e febbre.

    Una reazione inadeguata del corpo può essere scatenata da qualsiasi farmaco:

    • penicilline (amoxicillina, ampicillina, nafcillina, ecc.);
    • sulfamidici;
    • farmaci anticonvulsivanti e ipertiroidismo;
    • vaccini;
    • insulina;
    • barbiturici.

    Se sei allergico a un particolare farmaco, devi essere consapevole che potrebbe anche apparire come risultato dell'uso di medicinali con una composizione simile. Ad esempio, in caso di sensibilità alle penicilline, è possibile una reazione laterale alle cefalosporine (cefuroxima, cephalexin).

    Le persone a cui è stata diagnosticata la tubercolosi della pelle del lupoide o l'AIDS possono spesso soffrire di tali condizioni, perché i loro corpi rifiutano di assumere molti farmaci. Ma nella maggior parte dei casi, queste reazioni non sono particolarmente pericolose e non hanno un impatto significativo sul processo di trattamento.

    Un effetto negativo è possibile con l'uso di antidolorifici come l'ibuprofene e l'aspirina, specialmente per coloro che soffrono di asma. Non influenzano il sistema immunitario, ma la reazione è simile alle allergie e gli asmatici possono essere piuttosto acuti.

    Diagnosi e trattamento

    La diagnosi viene fatta dopo aver esaminato il paziente e aver preso conoscenza delle informazioni sui farmaci che ha assunto nel prossimo futuro e sulla presenza di determinati problemi di salute. Se, in base ai dati ottenuti, non è possibile determinare l'allergia, il medico esegue un test cutaneo o chiede al paziente di assumere una piccola quantità di farmaco, dopo di che controlla lo stato del corpo. Altri studi possono essere condotti.

    Se sei allergico ai farmaci, cosa dovresti fare?

    Il trattamento prevede il rifiuto di farmaci che provocano la risposta immunitaria del corpo.

    Le allergie devono essere sostituite con altri farmaci.

    Sarà utile acquistare un braccialetto speciale e indossarlo costantemente. Puoi scegliere un altro modo con cui puoi segnalare la tua tendenza a reazioni allergiche. Un'azione così semplice può salvare vite umane e impedire che farmaci indesiderati entrino nel corpo.

    Su cosa fare nello sviluppo di una reazione allergica, è necessario conoscere quelle persone la cui immunità non richiede molti farmaci:

    • Prima di tutto, vale la pena discutere della situazione con il medico che esegue il trattamento, selezionerà un altro farmaco;
    • se è allergico a farmaci potenzialmente letali, potrebbe essere necessario ricorrere a iniezioni di epinefrina (in questo caso è necessario l'aiuto degli operatori sanitari, soprattutto se sono presenti orticaria e difficoltà respiratorie);
    • I farmaci steroidei o antistaminici possono essere assunti prima dell'arrivo dell'ambulanza (questo sarà sufficiente con una reazione avversa minore).

    Se non è possibile sostituire il farmaco, l'allergia ai farmaci può essere eliminata mediante desensibilizzazione. Tale trattamento inizia con una piccola dose di un agente che causa una risposta immunitaria e viene effettuato aumentandolo gradualmente. Abituarsi a questo si sviluppa, e in futuro il sistema immunitario può rispondere normalmente all'assunzione di questo farmaco.

    Allergia ai farmaci nei bambini

    Allergie ai farmaci nei bambini - un fenomeno raro. Sebbene tali condizioni si verifichino raramente in piccoli pazienti, la probabilità di sviluppare un'allergia ai farmaci non può essere esclusa. I sintomi delle reazioni allergiche sono diversi, tra cui: Nella foto: La manifestazione della diatesi in un bambino con allergie ai farmaci

    • arrossamento della pelle;
    • forte prurito, eruzione cutanea;
    • congiuntiviti;
    • naso che cola;
    • gonfiore delle palpebre e delle labbra.

    Su numerose foto nella clinica per bambini, è possibile vedere le manifestazioni esterne di allergia nei bambini. Il più grande pericolo, il cui verificarsi può causare allergie ai farmaci, è l'anafilassi. Le sue conseguenze possono essere piuttosto pesanti.

    Le principali manifestazioni di shock anafilattico in un bambino sono prurito della pelle, orticaria, bassa pressione sanguigna, broncospasmo, perdita di coscienza. Possono essere osservati pochi minuti dopo l'uso del farmaco. Più velocemente si verifica anafilassi, più difficile sarà il trattamento. L'aiuto del dottore in questo caso è necessario immediatamente.

    È necessario un trattamento urgente per l'edema di Quinck, che minaccia la vita del bambino. Se il deterioramento del corpo del bambino è causato dalla penicillina, può essere necessaria la rianimazione: un massaggio cardiaco chiuso, una respirazione artificiale.

    Se il trattamento è stato effettuato con l'uso di una proteina estranea, o è stato usato per la profilassi, la seconda settimana di somministrazione del farmaco può sviluppare malattia da siero, i cui sintomi sono ingrossamento dei linfonodi e aumento della temperatura corporea, enfisema polmonare, rash, alterazione della composizione del sangue, lesioni mucose e vascolari, la presenza di edema. Nella foto, il bambino ha un edema palpebrale causato da farmaci.Quando le reazioni del corpo sono negative, l'uso del farmaco non può essere continuato, è necessario un sondaggio, dovrebbero essere sviluppate raccomandazioni per i genitori. In futuro, il medico dovrebbe selezionare attentamente i mezzi per il bambino, date le precedenti reazioni del corpo.

    Il trattamento farmacologico deve essere effettuato solo sotto la supervisione di un medico, che deve essere informato di eventuali effetti collaterali.

    Lo sviluppo di allergie è un problema serio che non dovrebbe mai essere ignorato. Evitare allergeni, per disturbi minori utilizzare prodotti che sono in grado di normalizzare la condizione, con forme più gravi, consultare immediatamente un medico. E per evitare conseguenze negative, presta sempre attenzione alla composizione dei mezzi che intendi utilizzare.

    Allergia ai farmaci: cause, sintomi e trattamento

    Le reazioni allergiche sono la risposta iperimmune del nostro sistema immunitario a sostanze estranee (antigeniche). Quando alcune sostanze estranee vengono iniettate nel corpo, il sistema immunitario viene attivato, proteggendoci dalle sostanze che possono danneggiare il corpo. Una risposta iperimmunitaria può portare a reazioni allergiche. I farmaci sono sostanze estranee e le loro varie componenti possono innescare il sistema immunitario in alcune persone.

    Farmaci allergici

    Le reazioni allergiche ai farmaci sono simili a quelle derivanti dal consumo di alimenti. La risposta del corpo, compresi i farmaci, può essere moderata, forte o addirittura fatale.

    Sintomi principali

    Le allergie possono manifestarsi come sintomi lievi, che includono:

    • prurito;
    • rash cutaneo;
    • orticaria.

    I sintomi più gravi sono gonfiore delle labbra, lingua, difficoltà respiratorie (anafilassi), che possono portare alla morte.

    Altri segni e sintomi di allergia ai farmaci includono:

    • vertigini;
    • diarrea;
    • nausea;
    • vomito;
    • crampi addominali;
    • convulsioni;
    • bassa pressione sanguigna;
    • svenimento.

    Le allergie alle droghe possono verificarsi sia durante la ricezione che dopo. Ciò significa che possono verificarsi dopo la prima esposizione al farmaco o quando il farmaco viene assunto di nuovo in futuro.

    Le allergie ai farmaci sono diverse dagli effetti collaterali comuni, come mal di testa o indigestione. Qualsiasi farmaco o ingrediente in un farmaco può causare allergie.

    I farmaci che più spesso causano allergie includono:

    • penicillina e farmaci correlati;
    • medicinali solfati;
    • insulina;
    • iodio.

    Altri farmaci che possono scatenare una risposta immunitaria includono:

    • aspirina (acido acetilsalicilico);
    • farmaci chemioterapici;
    • farmaci che sopprimono il sistema immunitario;
    • farmaci per il trattamento dell'HIV.

    Occasionalmente, i sintomi allergici sono causati da un componente o sostanze utilizzate per confezionare o somministrare un farmaco. I componenti dei farmaci che di solito causano allergie includono:

    • coloranti;
    • proteine;
    • lattice (involucro esterno di droghe).

    Diagnosi di una reazione allergica

    I farmaci antiallergici sono difficili da diagnosticare. Un'allergia ai farmaci tipo penicillina è l'unica che può essere definitivamente diagnosticata con un test cutaneo. Alcune reazioni farmacologiche, in particolare le eruzioni cutanee e l'asma, possono assomigliare a certe malattie.

    Per la diagnosi corretta, il tuo allergologo ha bisogno di risposte alle seguenti domande:

    • Che droga sospetti?
    • Quando hai iniziato a prenderlo e hai smesso di prenderlo?
    • Quanto tempo dopo aver preso il farmaco hai notato i sintomi e quali?
    • Quanto sono durati i sintomi e cosa hai fatto per alleviarli?
    • Quali altri medicinali prendi?

    Il tuo allergologo vorrà anche sapere se ha un'intolleranza a qualsiasi altro farmaco. Porta il tuo sospetto farmaco, se possibile. Questo aiuterà il medico a consigliare alternative come necessario. Durante un esame fisico, cercherà segni insieme a cause non allergiche. A seconda del farmaco sospetto, l'allergologo può suggerire un test cutaneo o, in casi limitati, un esame del sangue. Un esame del sangue può essere utile nella diagnosi dei sintomi gravi, specialmente se il medico è preoccupato che vari organi possano essere colpiti.

    Test allergologici.

    Nella maggior parte dei casi vengono rilevate reazioni farmacologiche basate sull'uso a breve termine e sulla storia medica. Se i sintomi si interrompono anche dopo aver smesso di prendere il medicinale; la conclusione logica è che questo farmaco ha indotto il corpo a rispondere.

    Il test della pelle può anche essere usato per testare. Se questo è un medicinale che è richiesto dal paziente e non ci sono altre alternative, è possibile condurre test approfonditi sulla pelle per determinare se la persona è realmente allergica al farmaco.

    Effetti del trattamento

    Dovresti consultare il medico se sviluppa un'eruzione cutanea, prurito, orticaria o qualsiasi sintomo associato a un'allergia ai farmaci. Se il tuo labbro o la lingua si gonfiano, o hai fiato corto, contatta immediatamente il pronto soccorso. Il primo passo è smettere di prendere il farmaco, presumibilmente causando segni e sintomi.

    Le creme antistaminiche o steroidee sono intese per i sintomi della pelle come rash e prurito. Gli antistaminici e gli steroidi orali sono usati per i sintomi più forti.

    Iniezioni di antistaminico sono utilizzate per gravi effetti allergici.

    Per anafilassi potenzialmente letale, associata a difficoltà respiratoria, l'adrenalina viene solitamente somministrata per via intramuscolare.

    Nelle situazioni in cui è necessario il farmaco e non ci sono alternative, l'allergologo può cercare di ridurre la sensibilità dell'individuo, applicando gradualmente una quantità molto piccola del farmaco e aumentando la sua quantità in un certo periodo di tempo.

    Prevenzione delle allergie

    È importante informare il medico di eventuali sintomi avversi che si verificano durante l'assunzione del farmaco. Assicurati di tenere un elenco di tutti i farmaci che stai prendendo attualmente, e presta particolare attenzione se hai avuto reazioni passate a farmaci specifici. Condividi questo elenco con il tuo medico e discuti se eventuali farmaci specifici dovrebbero essere evitati.

    Se hai una storia di risposta a diversi farmaci o hai sintomi gravi in ​​risposta a un farmaco, un immunologo, spesso chiamato allergologo, diagnosticherà il problema e aiuterà a sviluppare un piano di protezione per il futuro.

    Desensibilizzazione della droga

    Se non esiste un'alternativa adeguata all'antibiotico da cui si soffre di allergie, è necessario sottoporsi a desensibilizzazione del farmaco. Ciò include l'assunzione del farmaco in quantità crescenti, fino a quando non è possibile sostenere la dose richiesta con effetti collaterali minimi. Questo è più probabile che venga fatto in un ospedale. La desensibilizzazione può solo aiutare se prendi il farmaco ogni giorno. Non appena ti fermi (ad esempio, quando termina il ciclo di chemioterapia), dovrai subire la desensibilizzazione una seconda volta se hai bisogno di nuovo la medicina.

    Reazione alla penicillina

    Quasi tutti conoscono qualcuno che dice di essere allergico alla penicillina. Fino al 10% delle persone riferisce di avere effetti negativi dopo aver assunto questa classe di antibiotici ampiamente utilizzata. Nel corso del tempo, tuttavia, la stragrande maggioranza delle persone che una volta ha avuto una grave reazione allergica alla penicillina perde la sensibilità e può essere tranquillamente trattata con questo farmaco.

    Capire come il corpo reagisce alla penicillina è importante per una serie di motivi. In determinate condizioni, la penicillina è il miglior trattamento per molte malattie. Alcuni pazienti hanno bisogno di penicillina perché sono allergici ad altri tipi di antibiotici.

    Trattamento dell'allergia alla penicillina.

    Coloro che hanno gravi reazioni alla penicillina devono cercare un trattamento di emergenza, che può includere l'iniezione e il trattamento dell'epinefrina per mantenere la pressione sanguigna e la normale respirazione.

    Le persone che presentano sintomi più lievi possono essere trattate con antistaminici o in alcuni casi con corticosteroidi orali o iniettati, a seconda dei sintomi. È necessario visitare un allergologo per determinare il corretto corso del trattamento.

    Cos'è l'anafilassi?

    L'anafilassi è una reazione grave e potenzialmente pericolosa per la vita che può contemporaneamente interessare due o più organi (ad esempio, se c'è gonfiore e difficoltà di respirazione, vomito e orticaria). Se ciò dovesse accadere, cercare immediatamente assistenza medica di emergenza. Dì al team dell'ambulanza quale farmaco hai preso e il suo dosaggio.

    Se la reazione allergica al farmaco non è pericolosa per la vita, l'allergologo può dare: un antistaminico o un farmaco antinfiammatorio non steroideo, come l'ibuprofene o l'aspirina, o un corticosteroide per ridurre l'infiammazione.

    • Le reazioni allergiche al farmaco vanno dal 5 al 10% di tutti gli effetti collaterali dei farmaci. Qualsiasi farmaco può causare una risposta indesiderata del corpo.
    • I sintomi di effetti collaterali includono tosse, nausea, vomito, diarrea e mal di testa.
    • I sintomi della pelle (es. Eruzioni cutanee, prurito) sono la forma più comune di risposta allergica ai farmaci.
    • I farmaci antinfiammatori non steroidei, gli antibiotici, i farmaci chemioterapici e gli inibitori sono le cause più comuni di risposta immunitaria.
    • Contrariamente a un mito popolare, una storia familiare di reazioni a un particolare farmaco di solito non aumenta la possibilità di rispondere ad esso.
    • Se si verificano reazioni avverse gravi, è importante consultare immediatamente un medico.

    Domande e risposte

    Quanto dura la reazione al farmaco?

    Il tempo varia da persona a persona. Alcune persone possono reagire immediatamente, mentre altre possono assumere il farmaco più volte prima di avere i primi sintomi. Di norma, i primi sintomi compaiono 1-2 ore dopo l'assunzione del medicinale, se non si ha una reazione più rara di tipo ritardato. I sintomi di queste risposte meno comuni ai farmaci comprendono febbre, gonfiore della pelle e talvolta dolore alle articolazioni.

    I sintomi dell'allergia ai farmaci sono diversi dagli altri sintomi di allergia?

    I sintomi di allergia ai farmaci possono essere simili ad altre reazioni e comprendono orticaria o eruzioni cutanee, prurito, respiro sibilante, lieve capogiro, vomito e persino anafilassi.

    Qual è il trattamento delle allergie ai farmaci?

    Come con la maggior parte delle altre allergie, è necessaria la terapia medica primaria. Se hai una reazione a un medicinale, hai bisogno di un trattamento immediato. Il trattamento dipenderà dalla gravità dei sintomi. Se si verifica una reazione potenzialmente letale, chiamata anafilassi, viene utilizzata un'iniezione di adrenalina e una chiamata di emergenza.

    Quali sono i sintomi dell'allergia alla penicillina?

    I sintomi possono variare da lievi a gravi e includono:

    • orticaria,
    • gonfiore - di solito intorno al viso,
    • gola gonfia
    • dispnea,
    • tosse e mancanza di respiro.

    L'anafilassi è una minaccia meno comune, ma più seria alla vita. Può svilupparsi improvvisamente, deteriorarsi rapidamente e diventare fatale. I sintomi possono includere quanto sopra e uno dei seguenti:

    • Difficoltà a respirare
    • Edema delle labbra, della gola, della lingua e del viso.
    • Vertigini e svenimenti o svenimento.

    Quali sono le allergie ai farmaci più comuni?

    La reazione alla penicillina è l'allergia ai farmaci più comune. Se ha una reazione allergica dopo aver assunto penicillina, non avrà necessariamente una reazione simile ai medicinali correlati, come l'amoxicillina. Ma probabilmente succederà.

    Le allergie sono anche comuni quando si assumono preparazioni anticonvulsivanti e aspirina, per esempio, sull'acido acetilsalicilico.

    Ero allergico alla penicillina durante l'infanzia. Avrò questo per la vita?

    Opzionale. Infatti, fino all'80% degli adulti perdono la loro allergologia alla penicillina se evitano di assumere il farmaco per 10 anni. È importante essere sottoposti a test da un allergologo per determinare se si è allergici.

    Quanto dura la desensibilizzazione?

    Se il farmaco viene assunto quotidianamente, il tuo corpo rimane desensibilizzato. Se ci vogliono più di 2 giorni dopo averlo preso, il tuo corpo "dimentica" la condizione sensibilizzata e potresti doverla risospendere.

    Un'Altra Pubblicazione Sulle Allergie

    Come sbarazzarsi di acne durante la notte

    Molto spesso, prima di eventi importanti, l'acne appare sul viso, che rovina l'aspetto. Se alla vigilia di una data, un incontro importante o un evento, allora è necessario eliminare immediatamente il problema.


    Quali sono le dermatosi allergiche pruriginose e come affrontarle

    La dermatosi allergica pruriginosa è un gruppo di malattie che sono il risultato di una reazione eccessiva del sistema immunitario a un irritante esterno e si manifestano come vari cambiamenti patologici sulla pelle.


    Metrogil Gel - istruzioni ufficiali per l'uso

    Numero di registrazione:Nome commerciale: METROGIL ®Nome internazionale non proprietario:Forma di dosaggio:ingredienti:Descrizione: gel omogeneo da incolore a giallo.


    Scegliere la migliore crema sbiancante per viso e corpo.

    Per alleggerire l'epidermide, le ragazze usano un intero arsenale di prodotti speciali: maschere, fluidi, sieri. Ma la crema sbiancante è quasi lo strumento principale per ottenere l'effetto della luminosità della pelle di porcellana a casa.