Varicella atipica: varie forme della malattia

La varicella della malattia infettiva nella sua forma classica ha segni tipici facilmente riconoscibili mediante i quali è possibile determinare con precisione la diagnosi. Ma in alcuni casi, c'è una varicella atipica con sintomi aspecifici o senza segni. In questa situazione, c'è la possibilità di perdere l'infezione sotto l'apparenza di un raffreddore e mettere le persone a rischio di infezione.

Immagine standard di varicella

Per riconoscere una varicella atipica, è necessario conoscere bene i segni standard della malattia:

  • Il periodo di incubazione dura 10-21 giorni dal momento dell'infezione, quando la crescita del virus nelle cellule interessate viene rilasciata. Con la diffusione dell'infezione, la temperatura sale (fino a 39-40 ° C), mal di testa e un generale peggioramento della salute.
  • Dopo i primi sintomi, dopo 1-2 giorni, il corpo ha un'eruzione cutanea sotto forma di macchie rosse, che si trasformano rapidamente in papule (vesciche acquose). Poi in 1-2 giorni papule maturano in vescicole, scoppiano e si asciugano in croste, cadendo senza lasciare traccia. Le eruzioni si verificano in onde, ci sono 2-3 onde. Allo stesso tempo, allo stesso tempo, ci sono semplicemente macchie rosse, papule e vescicole mature sulla pelle - tutte le fasi della maturazione, che è una caratteristica distintiva della varicella.
  • Prurito di vari gradi nelle aree di lesione a seguito di intossicazione.

La varicella atipica nei bambini, il cui corso è caratterizzato da una forma lieve, si presenta molto più frequentemente che negli adulti. Tuttavia, questo tipo di infezione può verificarsi con disabilità nella direzione di alleviamento e ponderazione della malattia. È necessario considerare varie forme di varicella atipica in bambini e pazienti adulti, le loro caratteristiche e sintomi. In caso di malattia grave, questo aiuterà a prevenire gli effetti negativi dell'infezione.

Forme atipiche di varicella

  • Varicella rudimentale - procede senza sintomi o con manifestazioni lievi, in cui la persona infetta non si sente male, e la leggera indisposizione è spiegata semplicemente dal comune raffreddore. La temperatura è normale o leggermente aumentata. Un'eruzione cutanea separata o inesistente, non può formare bolle, quasi senza prurito. Tale lieve varicella atipica nei bambini passa spesso inosservata, si verifica in pazienti con una buona immunità innata o trattati con immunoglobulina.
  • La varicella di Bullosa - a volte nei bambini fino a 2 anni Inizia in modo tipico, ma invece di piccole bolle si formano bolle grandi fino a 2 cm - tori pieni di contenuto giallo-nuvoloso. Le ferite dopo averle aperte non guariscono a lungo, le croste durano più a lungo del solito.
  • Varicella gangrenosa atipica in blister invece di un liquido trasparente non chiaro, fusione di vescicole, infiammazione e suppurazione fino alle ulcere. Il caratteristico bordo nero attorno alle bolle è la prova della necrosi tissutale. La temperatura corporea può salire a 41 ° C, grave intossicazione del corpo. Una forma così grave della malattia viene curata solo in ospedale e presenta un alto rischio di morte.
  • Varicella emorragica atipica - si verifica con disturbi del sistema cardiovascolare, si chiama "rash nero". Ci sono lesioni vascolari ed emorragie a causa di alterazione della coagulazione del sangue, bianchi rossi degli occhi. Sintomi simili si verificano in pazienti con disturbi del sangue, dopo gravi malattie croniche, gravemente debilitati. Nei bambini, è molto raro. Il trattamento non sempre affronta una clinica in rapida crescita. La prognosi è sfavorevole, alto rischio di morte.
  • La varicella atipica generalizzata - caratterizzata dalla sconfitta di tutti gli organi interni e dalla limitazione delle loro funzioni. Le vesciche compaiono sulla pelle e sulle mucose, coprendo aree estese. Intossicazione molto grave del corpo, gravi dolori, comparsa di dolori addominali. Il gruppo di rischio comprende persone con un'immunità indebolita. Spesso i pazienti che assumono farmaci steroidi o sottoposti a chemioterapia durante l'oncologia si ammalano di questa forma di varicella. Il trattamento è molto difficile, raramente dando una guarigione completa.

Prendi nota! Nelle fasi iniziali della varicella, puoi confuso con il morbillo.

Le differenze nel morbillo e nella varicella

  • C'è una differenza nella durata del periodo di incubazione, che ha una durata di 10-21 giorni per la varicella e non più di 14 giorni per il morbillo.
  • In entrambi i casi, c'è un'alta temperatura corporea e un'eruzione rossa (rosa). Ma con il morbillo, un aumento precede sempre un'eruzione (3 giorni o più), e con la varicella, la temperatura non appare sempre 1-2 giorni prima dei primi punti e accompagna l'apparizione di ogni nuova ondata di eruzione durante l'intera malattia. A volte la varicella atipica nei bambini può manifestarsi senza febbre o con valori subfebrilici (37.0-37.5 o C).
  • Macchie di morbillo compaiono principalmente sulle mucose - gola, palato, tonsille, con infiammazione e mal di gola. Quindi entro 3 giorni i punti si sono diffusi letteralmente in tutto il corpo. Nei pazienti con varicella, un'eruzione compare in onde, dapprima sotto forma di macchie rosse che si sviluppano rapidamente in bolle con contenuto trasparente, quindi si seccano e cadono.

In ogni caso, la varicella atipica in un bambino o un modulo standard, la prima regola è chiamare un medico a casa, e se la condizione è grave, chiamare un'ambulanza. Il medico riconoscerà la malattia e prescriverà il trattamento. La cosa principale è non perdere il tempo di contattare uno specialista e non provocare complicazioni.

La varicella è per lo più tipica, ma negli adulti è molto più difficile che nei bambini. Lo stesso vale per le persone con immunodeficienza a qualsiasi età. La varicella atipica nei bambini, che si manifesta in una forma lieve della malattia, è abbastanza comune, ma con sintomi gravi si verifica estremamente raramente e richiede un trattamento ospedaliero immediato.

Varicella

Eziologia di varicella

La prima epidemia di varicella fu descritta nel 1868-1874, dopo questo evento, la malattia acquisì il valore di una specie nosologica separata, cioè, fu separata dalla malattia, che ebbe conseguenze terribili nel passato - dal vaiolo. Nel 1911, uno scienziato brasiliano, E. Aragao, trovò i corpi dei virus in un rash cutaneo. Più tardi si è scoperto che l'agente causale della varicella non è altro che il virus di Varcella Zoster, ha anche un nome - herpes Zoster, che è un membro della famiglia herpesvirus.

Per quanto riguarda la classificazione dell'herpes, il virus della varicella appartiene al terzo tipo, che è uno del genere Varicellovirus. Il virus si moltiplica solo nel corpo umano, penetrando nell'ambiente, per 10 minuti è completamente distrutto, dall'esposizione alla luce solare, al calore e alle radiazioni ultraviolette, da cui risulta che il virus è difficile da trasmettere attraverso gli oggetti quotidiani, tuttavia dovrebbe comunque limitare l'uso generale stoviglie o biancheria per la durata della malattia.

Herpes Zoster è grande e può essere rilevato dall'osservazione con un semplice microscopio ottico. Il virus è già visibile nei primi giorni dopo che la malattia si manifesta.

A causa del fatto che il virus ha proprietà immunosoppressive, nel corpo può apparire un'infezione virale o batterica secondaria.

Per un bambino sano, la varicella non è una malattia pericolosa, che non può essere detta per un adulto, e specialmente per le donne incinte e i neonati. A questo si aggiunge che nei bambini o negli adulti in uno stato di immunodeficienza, che potrebbe essere causato dall'infezione da HIV, da farmaci immunosoppressori (sostanze medicinali che sopprimono l'immunità, al fine di ridurre la percentuale di possibile rigetto d'organo) durante il trapianto, la varicella può causare gravi complicazioni e possono anche verificarsi nuovamente.

L'eruzione cutanea, che compare sulla pelle durante il periodo della malattia, scompare successivamente senza lasciare traccia, tuttavia, se l'eruzione cutanea viene pettinata, possono rimanere delle cicatrici di natura atrofica. Possono rimanere come arbusti per la vita o per un tempo molto lungo.

La malattia è antroponotica - questo significa che la diffusione dell'infezione è solo una persona malata, dal periodo di incubazione in cui il virus entra solo nel corpo umano e inizia a replicarsi nelle cellule, fino allo stadio di convergenza delle croste di eruzione cutanea. Da una persona all'altra, il virus viene trasmesso da goccioline trasportate dall'aria (un meccanismo di trasmissione aerogenico). Tra la popolazione adulta, la varicella è molto rara a causa del fatto che una persona era malata da bambina, il che significa che i bambini da 6 mesi a 7 anni si infettano più spesso.

Il virus compare nell'ambiente da bolle di rash che vengono rilevate nell'epitelio della pelle e nelle membrane del cavo orale, dei genitali e dell'ano, ma una persona infetta può diffondere il virus ventiquattr'ore prima della comparsa di cambiamenti sulla pelle, e rimane anche un distributore di infezione per sette giorni dopo l'eruzione si allontana. Il virus è considerato altamente contagioso, cioè il rischio di infezione dopo aver comunicato con una persona infetta è molto alto, c'è abbastanza comunicazione fugace per ottenere questo disturbo nel vostro arsenale.

Classificazione di varicella

La varicella può essere classificata secondo diversi criteri:

Secondo il meccanismo dell'apparenza:

Secondo il modulo:

  • tipico
  • atipico:
    • cancrenoso
    • emorragica
    • rudimentale
    • viscerale

Per gravità:

alla deriva:

  • Liscio (senza complicazioni)
  • Ci sono delle complicazioni
  • infezione unendo

Patogenesi della varicella

La mucosa delle vie respiratorie è la porta d'ingresso del virus della varicella.

Questa malattia ha sei stadi di sviluppo nella patogenesi:

  1. Il primo stadio è la penetrazione del virus e la sua riproduzione (riproduzione) nel corpo umano. La riproduzione del virus avviene molto rapidamente, quando si accumula in un grande volume all'ingresso, penetra nei linfonodi regionali.
  2. Il secondo stadio è la viremia. Dopo che il virus è entrato nei linfonodi, penetra nel flusso sanguigno e per mezzo di questo si diffonde in tutto il corpo e tende agli organi del tropnyh: pelle, sistema nervoso e membrane mucose. L'aspetto del virus nel rifugio è variabile nel tempo, che viene visualizzato su un aumento di temperatura ondulatorio, e influisce anche sul graduale aumento delle bolle di eruzione cutanea.
  3. Il terzo stadio è lo sviluppo dell'infiammazione sulla pelle. Dopo che il virus Zoster entra nella pelle, cioè il suo strato spinoso, che è ricco di capillari, inizia la loro espansione, che è fissata sulla pelle come una macchia rossa. L'infiammazione causa edema e attira macrofagi e linfociti in questo sito, che si infiltra nel sito, provocando una papula sulla pelle (nodulo, formazione impassibile). Le cellule dello strato spinoso subiscono degenerazione ballooning, vale a dire, crescono in volume a causa del fatto che il fluido si accumula in loro, le cellule si allontanano l'una dall'altra, si forma una cavità tra loro, che è pieno di linfa - forme di vescicola. La scomparsa della vescicola inizia con il fatto che l'essudato (in questo caso la linfa) viene assorbito. La parte superiore della vescicola affonda e poi guarisce. La viremia contribuisce al fatto che il virus entra anche negli organi interni e nel sistema nervoso.
  4. Il quinto stadio è l'inizio della risposta immunitaria. Fattori congeniti e linfociti T CD8 e CD16, oltre all'interferone, sono direttamente coinvolti nella risposta immunitaria. Nel corso della risposta immunitaria, si formano anticorpi che creano una difesa immunitaria duratura. E anche contribuire alla scomparsa del virus dal sangue.
  5. Il sesto stadio è la scoperta a vita del virus nei gangli nervosi. E solo un forte stato immunosoppressivo può influire sul fatto che ci sarà una ri-manifestazione dell'infezione, ma già sotto forma di fuoco di Sant'Antonio.

Clinica e sintomi della varicella

Nel quadro clinico, ci sono cinque fasi della malattia:

  • Il primo stadio o periodo di incubazione è il momento in cui l'infezione penetra nel corpo e si moltiplica in esso. Questo periodo dura due settimane. In questa fase, i sintomi della varicella non compaiono e la persona infetta non è contagiosa.
  • Il secondo stadio sono le prime manifestazioni cliniche della malattia, sono legate al fatto che il virus penetra nel sangue dall'obiettivo principale, la risposta della persona inizia ad organizzare questa risposta. Questo periodo della malattia è caratterizzato da un aumento della temperatura a numeri subfebrilici di 37.0 - 37.6 gradi, ridotta attenzione, concentrazione di una persona, mal di testa, debolezza, diminuzione delle prestazioni, tutto questo è una manifestazione della sindrome astenica che dura fino a due giorni. Quando compaiono i primi sintomi della malattia, la persona diventa un distributore dell'infezione.
  • Il terzo stadio o acuto è caratterizzato dalla diffusione del virus attraverso il flusso sanguigno verso il nervo e le cellule della pelle. Il virus persiste nelle radici del midollo spinale, ma in uno stato di risposta immunitaria stabile, non mostra alcuna attività contro il sistema nervoso. Tuttavia, sulla pelle, al contrario, si manifesta il sintomo principale della malattia - un'eruzione cutanea di 0,4 - 0,5 cm di dimensione, che persiste sull'epitelio fino a una settimana. La causa e la natura dell'eruzione sono state descritte sopra. A questo punto, la temperatura salta a numeri bassi e può crescere fino a 39 gradi,
  • La quarta fase o il recupero si verifica nella terza settimana di malattia. L'eruzione scompare e le condizioni del paziente migliorano notevolmente. Sette giorni dopo che l'eruzione scompare dal corpo, il paziente cessa di essere pericoloso per le altre persone.
  • Nonostante sia accaduto un recupero miracoloso, può succedere che si verifichi uno stadio acuto secondario, che si manifesta quando una persona ha un sistema immunitario fortemente indebolito. Durante questo periodo, l'eruzione sarà concentrata direttamente in quei luoghi in cui sono stati colpiti i gangli nervosi, più spesso lo stomaco, le ascelle, questo ha dato il nome del palco secondario, come l'herpes zoster o il lichene.

Vorrei attirare l'attenzione sul fatto che per questa fase della malattia non è necessariamente la comparsa di un'eruzione cutanea, i sintomi possono essere il dolore, che si manifesta lungo il nervo, che è stato colpito dal virus. Il paziente è anche pericoloso per una popolazione sana, così come durante la manifestazione iniziale della malattia.

Descrizione dell'eruzione da varicella

Un rash è un sintomo molto importante, è necessario concentrarsi su di esso, perché se non si effettuano test di laboratorio, è lui che ci dirà che abbiamo la varicella, il cui periodo di malattia può dipendere da vari fattori. Per distinguere tra varicella ed eruzione cutanea con altre malattie infettive o allergiche, è necessario conoscere alcune delle sue caratteristiche:

  • L'eruzione cutanea è localizzata sul cuoio capelluto, sul collo, sul petto, sulle braccia, sull'addome e sulle gambe, meno frequentemente si può vedere un'eruzione cutanea sulle mucose delle palpebre, della bocca, dell'ano e dei genitali.
  • L'eruzione ha una natura polimorfica, il che significa che la pelle può essere osservata come i soliti punti di rossore, vesciche e croste, questo indica diversi stadi di sviluppo dell'eruzione cutanea.
  • La dimensione dell'eruzione cutanea 0.4-0.5 cm
  • Anche se ci sono quattro o cinque macchie rosse sul corpo, se è un'eruzione cutanea sulla varicella e non un morso della stessa zanzara, la temperatura aumenterà.
  • L'eruzione non appare localizzata in un punto, i suoi singoli elementi sono visibili in tutto il corpo.
  • Le eruzioni cutanee cambiano ogni giorno, le vecchie eruzioni si trasformano in piccole protuberanze, si riempiono di linfa dopo un giorno e appaiono vesciche, in questo momento possono comparire delle macchie rosse, questo è il polimorfismo dell'eruzione cutanea. Il quarto giorno è il giorno in cui la vescica scoppia e l'erosione appare al suo posto, poi la crosta, e la crosta scompare di conseguenza, senza lasciare traccia.
  • Nella fase della comparsa di una crosta, c'è un forte prurito.

Forme atipiche di mulino a vento

Oltre alla forma tipica, la varicella - il vaiolo, che può avere un andamento atipico del flusso, distingue quattro forme di manifestazioni atipiche della malattia:

La forma rudimentale si manifesta nei bambini che hanno un'immunità residua specifica o in coloro che, durante il periodo asintomatico, hanno ricevuto immunoglobuline, eritromassa o siero. Questa è la forma più mite del flusso, il periodo prodromico è così debole da essere preso per la stanchezza ordinaria, fino a quando non appare un rash maculato, che non sempre si trasforma in una vescica. La temperatura corporea è entro i limiti normali.

Il corso più grave ha una forma emorragica. Questa forma si verifica in persone con uno stato immunosoppressivo, così come in pazienti che hanno ricevuto terapia ormonale, cioè farmaci glucocorticoidi e citostatici. Questa forma è caratterizzata da un pronunciato periodo prodromico, alte temperature e grave intossicazione, gli organi interni sono interessati e il contenuto di sangue può essere osservato nelle vescicole. Sanguinamento gastrointestinale, dal naso, ematuria ed emottisi possono accompagnare la malattia. Questa forma ha una prognosi sfavorevole e può essere fatale.

Nei neonati prematuri si può osservare la forma viscerale della malattia, così come nei bambini adolescenti con sindrome immunosoppressiva. Colpisce il sistema nervoso e gli organi interni (polmoni, fegato, reni), tutto questo è accompagnato da grave intossicazione, eruzioni profuse e febbre alta. Questa forma può anche essere letale.

La forma gangrenosa è tipica per le persone con CID e le forme sopra descritte si verificano meno frequentemente rispetto ad altri tipi. Le bolle in questa forma sono grandi, su di esse appare una crosta, con un'area limitata di tessuto necrotico, un'ulcera rimane dopo la caduta della crosta. Questa forma può causare sepsi.

Caratteristiche del corso di varicella negli adulti

Quindi, come appare la varicella nei bambini sopra descritti, tuttavia, in questa fase, vorrei attirare l'attenzione sulle peculiarità del decorso della malattia negli adulti. È meglio considerare immediatamente i sintomi della malattia. Dopo venti anni, la malattia procede in forma moderatamente grave o grave. Le prime manifestazioni cliniche sono simili ai sintomi dell'edema cerebrale e indicano anche che la malattia coinvolge anche il sistema nervoso periferico.

L'intossicazione grave è accompagnata da un salto di temperatura fino a quaranta gradi. Le eruzioni cutanee appaiono molto di più e non vanno via più a lungo che nell'infanzia. Molto spesso, si unisce la flora suppurativa, che influisce sul fatto che le vescicole passano sotto forma di pustole, che provoca la comparsa di cicatrici sulla pelle. Forse lo sviluppo di un ascesso o di un flemmone.

Spesso, la varicella negli adulti è atipica.

Complicazione di varicella

La varicella è una malattia che ha una prognosi favorevole, ma può avere alcune complicazioni:

  • Una lesione di natura erpetica che si diffonde agli organi dell'apparato respiratorio (tracheite, laringite, polmonite).
  • Danni agli organi coinvolti nella disintossicazione del corpo (ascesso epatico, nefrite, epatite).
  • La sconfitta del sistema nervoso, sia centrale che periferico (atassia cerebellare, paresi muscolare, ecc.).
  • La sconfitta del sistema cardiovascolare (sindrome emorragica, miocardite, tromboflebite).
  • Danni alle articolazioni e ai muscoli (miosite, artrite, fascite).

diagnostica

Per diagnosticare correttamente e iniziare un trattamento razionale, è necessario scoprire chi è l'agente eziologico della malattia, in questo caso cercare la varicella patogena.

Per fare questo, utilizzare i seguenti metodi di laboratorio:

  • Diagnostica espressa - reazione di immunofluorescenza - rilevamento di anticorpi contro il virus.
  • Metodo sierologico - la definizione di anticorpi.
  • Virologico - isolamento del virus da pustole.
  • Genetica molecolare: isolamento del fluido del DNA virale dalle vescicole.

Anche per la messa in scena utilizzare l'esame esterno dell'eruzione cutanea, la storia medica della malattia e i dati epidemiologici.

trattamento

Se la malattia ha una forma tipica e un decorso lieve, il trattamento della varicella è accettabile a casa. Con altre opzioni per lo sviluppo mostrato ospedalizzazione.

Per evitare complicazioni e salvare il paziente dalla malattia il prima possibile, ha bisogno di un'attenta cura del corpo e delle mucose! Si consiglia di fare una doccia igienica due volte al giorno e cambiare la biancheria intima.

La terapia etiotrope consiste nell'assunzione di farmaci virocidi:

  • pranobex
  • Aciclovir (efficace il primo giorno di un'eruzione cutanea, applicare un unguento sulle zone interessate del corpo.Per le forme gravi, si raccomanda di iniettare per via endovenosa in Aciclovir).
  • Valaciclovir (bambini dopo 12 anni).
  • Famciclovir (bambini da 17 anni).

Preparati di interferone, nonché una buona arma nella lotta contro la malattia:

  • Viferon (se c'è una candela, allora è necessario uno due volte al giorno per cinque o dieci giorni) I bambini di età inferiore ai sette dovrebbero prendere Viferon - 1, e per coloro che hanno raggiunto l'età scolare - Viferon-2.
  • Kapiferon
  • Luce di Genferon

Il grado moderato e severo non può fare a meno delle immunoglobuline.

Infine, gli antibiotici sono prescritti se la malattia passa con complicanze o in una forma atipica.

Se ci sono eruzioni cutanee in bocca, si dovrebbe sciacquarsi la bocca dopo aver mangiato. È meglio fare una soluzione in cui entrerà l'infuso di camomilla, calendula, furatsilin e acqua bollita.

L'eruzione può essere asciugata e disinfettata quando viene applicata al sito una soluzione all'unico di verde brillante.

Tutte queste raccomandazioni per il caso in cui non vi è alcuna possibilità di consultare immediatamente un medico. Certo, l'auto-trattamento è il peggior nemico che può portare alle conseguenze più gravi. PER LA PRIMA VOLTA, DEVI CHIAMARE CHIAMARE O VELOCE O QUI PER OSPEDALE!

Suggerimento 1: come procede la forma atipica di varicella

I sintomi del mulino a vento atipico

Per conoscere le principali differenze di una varicella atipica, vale la pena considerare come procede un tipico tipico vaiolo di varicella. La forma lieve di tale varicella si verifica sullo sfondo della temperatura subfebrilare, il numero di lesioni è piccolo, i sintomi di intossicazione sono completamente assenti.
Il trattamento precoce della varicella atipica è garanzia di un trattamento efficace.

Una tipica varicella di moderata gravità si verifica sullo sfondo di alta temperatura. La pelle diventa coperta da un'eruzione abbondante, il paziente è preoccupato per debolezza generale, mal di testa, intossicazione.

La forma severa di un tipico mulino a vento procede sullo sfondo di gravi intossicazioni, alte temperature. Ci possono essere crampi e disturbi visivi, atassia. Rischio molto elevato di complicazioni purulente.

La varicella atipica rudimentale è una malattia in cui i sintomi sono assenti o lievi. Molti pazienti con questa forma di varicella si considerano completamente sani e il disturbo lieve viene definito come un piccolo raffreddore. Di solito, una rudimentale varicella atipica viene diagnosticata nei bambini piccoli e in quelli che hanno ricevuto alte dosi di immunoglobulina.

La forma gangrenosa atipica di varicella è caratterizzata da processi infettivi-infiammatori nei tessuti molli. Le vescicole virali si fondono, spingono, i tessuti della pelle si sciolgono e si attenuano. Il trattamento di questa forma di varicella viene effettuato in ospedale.

La forma emorragica di una varicella atipica è caratterizzata da lesioni vascolari. Il virus infetta l'intero corpo, che è spesso fatale.

La forma generalizzata di varicella atipica causa l'insufficienza multiorgano. Tutti gli organi interni sono interessati e cessano di funzionare normalmente. Negli adulti, tale varicella appare sullo sfondo di un generale indebolimento del sistema immunitario, ad esempio dopo la chemioterapia.
Indipendentemente dalla forma di varicella del bambino o del malato, il medico deve sempre effettuare un esame e prescrivere il trattamento appropriato.

Cosa fare quando i primi sintomi della varicella

La varicella è una malattia infettiva contagiosa. Quando compaiono i primi segni di una varicella tipica o atipica, resta a casa e chiama un medico. Se la temperatura corporea è aumentata a livelli elevati, ci sono segni di grave intossicazione, debolezza generale, non aspettare l'arrivo del medico dalla clinica, chiamare l'assistenza di emergenza, verrai portato al reparto di malattie infettive dell'ospedale e inizierà una terapia intensiva.

Suggerimento 2: segni di varicella

Se una persona entra in contatto con una varicella malata, può diventare il portatore di questa malattia: evidenti segni di varicella compaiono solo dopo 7-20 giorni, ma 2 giorni prima che compaiano, la persona infetta diventa contagiosa per gli altri.
Se dopo il contatto sono passate tre settimane, ma tutto è normale, la pelle è pulita, senza eruzioni cutanee, significa che non si è verificata alcuna infezione.

Prima della comparsa di eruzioni cutanee, brividi, mal di testa, debolezza generale, apatia, febbre, possono comparire sintomi molto simili all'insorgenza di una malattia respiratoria acuta.

Il sintomo principale e più importante della varicella è un'eruzione cutanea. Appare sul corpo, sul viso, sulle membrane mucose (nella bocca, sui genitali): dapprima compaiono delle macchie rosa brillanti che poi si trasformano in piccole bolle puntate, trasparenti all'interno. Il secondo o il terzo giorno si formano delle croste sulle vescicole che, cadendo, lasciano le piaghe, gradualmente guarendo e senza lasciare traccia.

Con una nuova ondata di eruzioni (entro 3-4 giorni), la temperatura può salire, a volte molto forte, a 40 ° C (negli adulti). I bambini a volte hanno la febbre e durante la loro malattia la temperatura corporea rimane normale.

Un altro segno caratteristico della varicella è il forte prurito (soprattutto nei primi giorni della malattia) nei siti di eruzione cutanea. È importante non pettinare l'eruzione, in modo che la crosta non venga strappata e l'infezione non entri nella ferita.

L'eruzione cutanea in questa malattia si trova quasi ovunque, perché allo stesso tempo le croste scompaiono, compaiono nuove vescicole, macchie, piaghe, non c'è letteralmente spazio vitale sul corpo.

La varicella nella maggior parte dei casi non causa complicazioni. Ma dobbiamo prestare particolare attenzione alla manifestazione di questa malattia nei bambini sottoposti a trattamento ormonale. Va inoltre tenuto presente che negli adulti e nei bambini più grandi la varicella è piuttosto difficile.

Suggerimento 3: In che modo la varicella è diversa dal morbillo?

Sintomi simili

Entrambe queste malattie hanno alcuni sintomi identici del decorso della malattia. Questo fatto è particolarmente brillantemente mostrato nella fase iniziale. Ecco perché è molto importante sapere come la varicella differisce dal morbillo per diagnosticare la malattia nel tempo e correttamente, perché a volte deve essere fatto prima di andare da uno specialista.

Prima di tutto, il virus del morbillo e della varicella si manifesta in un forte aumento della temperatura corporea. In questo caso, la persona avverte un malessere generale, debolezza nei muscoli, mal di testa, nausea. Il secondo sintomo significativo è la comparsa di un'eruzione cutanea rossa sul corpo, sul viso, sulla testa e sulle mucose. Spesso è accompagnato da forti pruriti e bruciore, si diffonde rapidamente attraverso il corpo, formando nuovi focolai di infiammazione. In pochi giorni, entrambe le malattie mostrano una rapida esacerbazione e un deterioramento del benessere generale del paziente.

Le principali differenze

Nonostante la somiglianza dei sintomi, ci sono ancora differenze tra queste due malattie. La principale e principale caratteristica della differenza tra il morbillo e la varicella è la tempistica del periodo di incubazione. Nella varicella, lascia da 10 giorni a 3 settimane, nel morbillo - non più di 14 giorni.

Il tipo di eruzione cutanea può anche variare. Quando la varicella, le prime macchie rosa sul corpo si sviluppano rapidamente in piccole bolle, che si inaridiscono gradualmente, formando croste sulla loro superficie, e scompaiono, lasciando il posto a nuove. Quando li premi, potresti provare sensazioni dolorose e un forte prurito. Il morbillo è caratterizzato dalla comparsa di macchie rosa, principalmente sulle mucose, per esempio nella gola. Nelle prime fasi della malattia del cielo può trasformarsi in un colore rosa innaturale. Per tre giorni, le macchie si sono diffuse in tutto il corpo umano e non lasciano quasi un singolo posto "pulito". Può causare mal di gola e infiammazione delle tonsille.

Buono a sapersi

Non meno significativa differenza tra il morbillo e la varicella è un ordine speciale di comparsa di alte temperature e la formazione di macchie. Nel caso della varicella, si osservano contemporaneamente eruzioni cutanee sul corpo con il verificarsi di alte temperature. Con il morbillo, macchie rosa e rosse compaiono non prima di tre giorni dopo l'inizio del calore e il deterioramento della salute.

In ogni caso, la diagnosi finale dovrebbe sempre essere fatta da uno specialista, perché ogni paziente ha le proprie caratteristiche dell'organismo, e quindi i sintomi possono differire e non corrispondere allo schema generale.

Quali tipi di forme di mulino a vento esistono e qual è la loro differenza

La varicella si sviluppa a causa dell'attivazione del virus dell'herpes di tipo 3 nel corpo e si diffonde per aerosol. Il più spesso osservato a un'età più giovane, in adulti quasi sempre dà complicazioni. I tipi di varicella nei bambini e negli adulti sono divisi in tipici e atipici. La malattia può manifestarsi in lieve, moderata e grave:

  1. Un decorso lieve è stato osservato nel 7-10% dei pazienti. La temperatura non supera i 38 gradi, le condizioni generali del paziente sono soddisfacenti, non ci sono molte lesioni.
  2. Moderatamente suscettibile all'80% di quelli infetti. La temperatura può essere mantenuta entro 38-39 gradi. Eruzioni cutanee sul corpo molto, prurito molto. Il paziente ha sintomi gravi di intossicazione:
  • nausea;
  • vomito;
  • la debolezza;
  • mal di testa.
  1. Forma grave si verifica nel 10% delle persone. I segni di temperatura raggiungono 40 gradi. Le manifestazioni sono forti, le vescicole coprono tutto il corpo, inclusi gli organi mucosi e genitali. Quasi sempre dà complicazioni. In forma grave, si sviluppa di solito il tipo di vaiolo emorragico, bolloso e gangrenoso.

Forme atipiche di varicella

La varicella atipica nei bambini e negli adulti è un tipo di malattia che si verifica in una clinica molto grave o in completa assenza. Classificazione della varicella, manifestata nelle seguenti forme:

  • meningoencefalico;
  • rudimentale;
  • cancrena;
  • generalizzata;
  • emorragica.

Forma meningoencefalitica

L'herpes zoster è causato dallo stesso virus della varicella, o piuttosto dalla sua degenerazione. Sul corpo di un infetto ci sono molte vesciche dolorose con contenuti purulenti. La patologia si manifesta in persone precedentemente ammalate. Varisella Zoster dopo il trattamento va in uno stato latente, ma non viene completamente eliminato dal corpo. Pertanto, i fattori provocatori causano il risveglio del virus della varicella in uno stato modificato. Cause della forma meningoencefalitica:

  • immunodeficienza;
  • vecchiaia;
  • chemioterapia, radioterapia;
  • la tubercolosi;
  • diabete mellito;
  • malattie del sistema circolatorio;
  • trapianto di organi.

Vista rudimentale

Nei neonati, la forma più comune di varicella è rudimentale. Questo è il tipo più facile di malattia, che si verifica quasi sempre senza complicazioni. La varicella lenta nei bambini potrebbe non mostrare sintomi o avere una clinica leggera. L'eruzione è quasi invisibile e non si trasforma in bolle. Forma nascosta di varicella nei bambini può avere una clinica di raffreddori, con l'apparenza di tosse. L'esame del paziente è ancora importante, poiché le cause della tosse possono essere nello sviluppo della polmonite.

Tipo gangrenoso

Per la forma gangrena di varicella è caratterizzata dalla morte dell'epitelio attorno alle vescicole. Grande eruzione cutanea, all'interno del pus con sangue. Dopo l'apertura le vescicole diventano incrostate, che dopo la caduta lasciano le ulcere profonde. Le piaghe non guariscono da molto tempo. Le cause della condizione si trovano nella diagnosi tardiva, nella mancanza di un trattamento adeguato e nel trattamento dell'eruzione cutanea. Il paziente ha sintomi di intossicazione.

Vista generalizzata

La varicella, che si presenta in questa forma, è caratterizzata da danni agli organi interni. Questo tipo di varicella appare nelle persone con forte immunodeficienza, quando si assumono ormoni steroidei o farmaci antitumorali. Una persona infetta sta vivendo una severa clinica di intossicazione. L'eruzione copre la pelle e il cuoio capelluto. Questa è una forma grave di varicella in bambini o adulti con un alto tasso di mortalità.

Forma emorragica

La varicella interna si verifica in bambini e adulti con malattie del sangue, in cui scarsa coagulazione. Farmaci antitumorali e glucocorticosteroidi possono provocare patologie. Per la malattia che si verifica nella forma emorragica, caratterizzata da:

  • frequenti attacchi di vomito con attacchi di sangue;
  • riempiendo i papuli di sangue;
  • sangue nelle urine;
  • sanguinamento nasale.

La malattia è rara. Dà complicazioni sotto forma di una violazione degli organi del flusso sanguigno, che si traduce in mancanza di ossigeno, morte.

Varicella di pollo tipica

Una forma tipica di varicella inizia con manifestazioni brusche. La temperatura raggiunge i 38-40 gradi. Eruzioni cutanee sulla pelle compaiono 1-2 giorni dopo l'infezione. Il virus infetto è particolarmente attivo 2 giorni prima e 6-7 giorni dopo la comparsa dei papuli. Durante questo periodo, le persone non malate dovrebbero eliminare completamente il contatto con la persona infetta.

Una tipica forma di complicazione può essere la cicatrizzazione del corpo e l'aggiunta di infezione. Per evitare ciò, è necessario trattare giornalmente i brufoli con preparati antisettici e non pettinarli.

Varicella purulenta

Gli antibiotici obbligatori richiedono un'eruzione cutanea con pus. La varicella purulenta negli adulti e nei bambini è un grave decorso di patologia, manifestata nella forma bollosa e cancrena. Quest'ultimo si riferisce a una forma atipica ed è descritto sopra. Rash con varicella bollosa:

  • grande, doloroso, morbido, con tenui riflessi gialli;
  • le bolle si uniscono per formare grandi formazioni;
  • vesciche scoppiate lasciano umide, lesioni ulcerative che non guariscono per molto tempo.

Cosa può essere confuso la varicella

L'eruzione cutanea non indica sempre la varicella. Senza una visita medica, i genitori possono fare la diagnosi sbagliata e iniziare a curare la falsa varicella, aggravando la situazione di un'altra malattia sotto forma di:

  • herpes simplex;
  • dermatosi bollosa;
  • rosolia, calore pungente, morbillo;
  • scarlattina, piodermite;
  • la verità dell'eczema;
  • sifilide congenita;

La differenziazione della patologia inizia con un esame esterno delle formazioni e il confronto dei dati sul contatto con una persona infetta. Metodi diagnostici di laboratorio:

  • esami delle urine e del sangue;
  • diagnosi virologica;
  • saggio immunoenzimatico (ELISA);
  • reazione di immunofluorescenza (metodo espresso RIF).

Le patologie hanno sintomi simili di intossicazione ed eruzioni cutanee, specialmente con forme atipiche di varicella. Differenziarli senza un medico è quasi impossibile, e per un trattamento adeguato è importante. Qualsiasi eruzione cutanea in un adulto o bambino richiede un esame clinico.

Dieta e cura del paziente

Mangiare un paziente con la varicella è altrettanto importante. I prodotti correttamente selezionati contribuiscono al rapido recupero. In presenza di acne in gola, al fine di evitare lesioni, il cibo deve essere semi-fluido e caldo. Il regime di bere deve essere migliorato. Oltre all'acqua pura, è utile bere gelatina, migliorare l'immunità con bevande alla frutta, composte, tisane. Gli adulti devono escludere alcol, caffè, tè forte. Dalla dieta di un bambino ammalato / adulto pulito:

  • dolce, cioccolato;
  • carni e pesce grassi;
  • latte fresco, condimenti;
  • ravanello, cipolla, aglio, frutti aspri,
  • ricchi, brodi di carne;
  • cibi in salamoia, salati, affumicati, piccanti e grassi.

È meglio dare la preferenza:

  • porridge viscoso, latticini;
  • zuppe, stufati di verdure;
  • verdure fresche appena spremute.

Il ricovero richiede forme severe di varicella e lo sviluppo di complicanze. In altri casi, il paziente è a casa. Oltre al regime prescritto dal medico, il paziente è raccomandato riposo a letto, cambio giornaliero della biancheria. I bambini piccoli devono indossare un pigiama fatto di tessuti naturali che impediscano la pettinatura e consentano il passaggio dell'aria. È necessario fare il bagno ai piccoli sotto la doccia senza un panno dopo la formazione di croste.

Varicella o varicella - sintomi e trattamento, foto e video

Autore: Medicine News

La varicella o la varicella sono i sintomi principali:

  • Eruzione cutanea
  • debolezza
  • pizzicore
  • Linfonodi ingrossati
  • nausea
  • Temperatura elevata
  • vomito
  • brividi
  • Pigmentazione della pelle
  • intossicazione
  • Coordinamento del movimento
  • fotofobia
  • Erosione della pelle
  • Spasmi convulsivi
  • Paura della paura

Cos'è la varicella

La varicella (nota anche come varicella) è una malattia infettiva altamente contagiosa che colpisce prevalentemente i bambini. La varicella, i cui sintomi sono caratterizzati principalmente dalla comparsa di una bolla di eruzioni cutanee, nel frattempo, può essere diagnosticata negli adulti, soprattutto se non sono state fornite vaccinazioni appropriate.

Descrizione generale dei veterinari

L'agente eziologico della malattia è un virus appartenente alla famiglia dei virus dell'herpes (Varcelle Zoster o altro - herpes Zoster). Questo virus, essendo nell'ambiente, muore rapidamente (letteralmente in un periodo di dieci minuti). Data questa caratteristica, si può affermare che è esclusa la possibilità di infezione da varicella attraverso quegli articoli usati da una persona malata, così come la possibilità di infezione attraverso terzi. Di conseguenza, il calore, l'irradiazione UV, la luce solare e altri tipi di fattori influenzanti diventano dannosi per il virus.

Per i bambini sani, la varicella nella maggior parte dei casi della sua comparsa non è una malattia grave. Tuttavia, questo non vuol dire su questa malattia negli adulti, nelle donne in gravidanza e nei neonati, negli adolescenti e in quelli per i quali l'immunodeficienza di una o un'altra specificità è rilevante (in alcuni casi ciò è possibile dopo il trapianto di organi e durante l'infezione da HIV vera e propria, molto più spesso - con ridotta immunità, sullo sfondo di acclimatazione o dopo stress severo). Sorprendentemente, con l'immunodeficienza, le situazioni sono possibili anche con infezioni ripetute con la varicella.

Eruzione di varicella

L'eruzione cutanea della varicella guarisce senza lasciare traccia, perché le lesioni cutanee si diffondono senza intaccare lo strato dell'epidermide. Nel frattempo, graffiare l'eruzione cutanea (danni allo strato germinale) può causare la formazione di una cicatrice atrofica (cicatrice).

Una persona infetta da varicella agisce come fonte di infezione, che a sua volta è un rischio epidemiologico dalla fine del periodo di incubazione e fino a quel punto nel corso della malattia, durante il quale le croste iniziano a cadere.

La diffusione dell'agente patogeno è effettuata da goccioline trasportate dall'aria, i bambini da sei mesi a sette anni sono i più sensibili alla malattia. E anche se la varicella, come abbiamo già notato, si riscontra anche negli adulti, l'incidenza tra di loro non è così frequente che può essere spiegata principalmente dal fatto che soffrono di questa malattia durante l'infanzia.

Varicella contagiosa

Per quanto riguarda la suscettibilità alla varicella, viene indicata la cifra assoluta, cioè il 100%. I pazienti con questa malattia diventano contagiosi entro un periodo di 24 ore fino a che non sviluppano un rash, dopo di che rimangono tali per un periodo di cinque giorni dopo la registrazione sulla pelle dell'ultimo degli elementi dell'eruzione cutanea che sono caratteristici di questa malattia.

L'escrezione del virus nell'ambiente avviene attraverso il contenuto delle bolle che appaiono sulle mucose e sulla pelle di una persona malata. Già il flusso d'aria assicura la diffusione dell'infezione su distanze considerevoli durante l'infezione successiva, il che è possibile anche a seguito di un piccolo contatto di passaggio con esso.

La maggiore attività nel piano epidemiologico si osserva nel periodo autunnale / invernale, l'aumento dell'incidenza aumenta anche entro un periodo di 4-6 anni. Molto spesso, i bambini si ammalano all'età di 5-9 anni, i neonati raramente si ammalano a 2-3 mesi di vita, che è associato alla presenza di anticorpi materni.

Caratteristiche della malattia

La mucosa del tratto respiratorio superiore funge da ingresso per l'infezione. Il corso della varicella può essere suddiviso in diverse fasi principali.

  • Infezione, periodo di incubazione. Il virus entra nel corpo con la sua fissazione parallela nella struttura della membrana mucosa del tratto respiratorio superiore e il suo simultaneo accumulo e riproduzione. La varicella, il periodo di incubazione (nessun sintomo in questa fase) di cui dura circa due settimane, è anche caratterizzato da non-comunicabilità della persona malata.
  • I primi sintomi della varicella. Vi è una graduale penetrazione nel sangue del virus della varicella, dopo di che, quando raggiunge una quantità sufficiente in esso, si forma una reazione dal sistema immunitario dell'organismo stesso a un'invasione aliena. Questo periodo può essere accompagnato da febbre, mal di testa e debolezza, oltre che da dolore nella regione lombare. Per quanto riguarda il sintomo principale della malattia, che si manifesta, come abbiamo già identificato nella forma di un'eruzione cutanea, è troppo presto per parlarne durante il periodo in esame. La durata dei primi sintomi della varicella è di circa 1-2 giorni, ed è da questo momento, cioè, dopo la fine del periodo di incubazione e dalla transizione al periodo dei primi sintomi, la persona malata diventa contagiosa per gli altri.
  • Fase acuta (primaria). Il flusso sanguigno assicura che il virus raggiunga i suoi obiettivi principali sotto forma di cellule nervose e della pelle. I nervi non sono ancora colpiti, solo Varter Zoster rimane nell'area del midollo spinale (più precisamente, le sue radici). Per quanto riguarda la pelle, i sintomi qui già si fanno sentire, cioè appare un rash caratteristico, che si verifica periodicamente durante il periodo dei giorni successivi (fino a una settimana). In questo caso, l'eruzione cutanea agisce come una manifestazione della reazione da parte dell'organismo all'attività che il virus della varicella compie quando è concentrata all'interno della pelle. Molto meno spesso, l'eruzione cutanea di varicella in questa fase si manifesta in modo appariscente o impercettibile, il che rende la diagnosi della malattia molto più complicata. Qui, come nella fase precedente, il paziente è ancora contagioso per gli altri.
  • Fase di recupero. Nello stato normale del sistema immunitario del paziente con varicella, le sue eruzioni cutanee scompaiono dopo circa 3-7 giorni. Il benessere generale migliora in modo significativo e il precedente stadio acuto è completato. Di conseguenza, con il suo completamento, arriva un periodo in cui il paziente diventa non infettivo per gli altri, anche se il virus dovuto alla sua fissazione nelle cellule nervose in essi rimane per sempre.
  • Fase acuta (secondaria). Questo stadio è rilevante in una situazione con l'immunità del paziente indebolito, così come in situazioni in cui viene stimolato il sistema nervoso (che è anche possibile sullo sfondo di frequenti stress) - qui il virus della varicella si manifesta di nuovo. Quei posti in cui l'eruzione si concentrerà questa volta, dipendono dal nervo, il più colpito. Nella maggior parte dei casi, questo include lo stomaco, regione ascellare, a causa della quale, a proposito, la malattia è già definita come "fuoco di Sant'Antonio" (o sinonimo di herpes zoster). È interessante notare che in questa fase l'aspetto di un'eruzione cutanea non è obbligatorio, a causa della quale i sintomi sono limitati solo alla comparsa di dolore lungo il decorso del nervo interessato (in particolare questo corso si trova spesso nei pazienti anziani). Entro il periodo di manifestazione delle eruzioni cutanee, il paziente, come la varicella, è contagioso per l'ambiente.

Varicella - classificazione

In base alle caratteristiche del corso, viene adottata la seguente classificazione della malattia e, di conseguenza, è applicabile:

  • In accordo con il meccanismo di occorrenza, la varicella può essere:
    • congenita;
    • acquisita.
  • In conformità con il modulo:
    • forma tipica;
    • forma atipica:
      • forma atipica rudimentale;
      • forma gangrenosa;
      • forma emorragica;
      • forma viscerale.
  • In conformità con la gravità che caratterizza il corso di una varicella:
    • lieve severità;
    • peso medio;
    • pesante.
  • In accordo con le caratteristiche intrinseche della malattia:
    • corso regolare (senza complicazioni);
    • un corso con complicazioni;
    • corrente in combinazione con infezione mista.

Sintomi di varicella nei bambini

Proventi ottenuti dalla varicella secondo i seguenti termini per ciascun periodo pertinente:

  • periodo di incubazione - durata entro 11-21 giorni (principalmente, come abbiamo già notato, il periodo di incubazione per la varicella è di due settimane, rispettivamente, 14 giorni);
  • periodo prodromico - entro un giorno;
  • il periodo della malattia (comparsa dell'eruzione) - da 3-4 giorni o più;
  • convalescenza - entro un periodo di 1-3 settimane.

Il periodo prodromico successivo al periodo di incubazione, che è importante notare, non appare in tutti i pazienti. Le sue manifestazioni, in particolare, si riducono ad una temperatura elevata (nel quadro degli indicatori di basso grado di 37-37,5 gradi), così come l'aspetto di un malessere e un'eruzione cutanea che ricorda un'esantema di morbillo o un'eruzione con scarlattina (persiste per diverse ore).

Seguendo i sintomi del periodo prodromico o in uno stato di normale benessere (in assenza di questo periodo), vi è un aumento della temperatura nell'intervallo di 37,5-39 con un progressivo deterioramento dello stato di salute generale e l'aspetto di un rash caratteristico nel paziente. Inizialmente, una tale eruzione ricorda una macchia, trasformandosi dopo alcune ore in una papula e successivamente in una vescicola. In questo modo si ottengono bollicine, il cui diametro è di circa 0,2-0,5 cm, si trovano nella struttura della base che non è stata infiltrata, circondata da un bordo sotto forma di arrossamento, la parete di queste bolle è sollecitata esternamente.

I vesci hanno una visione a camera singola, nel primo giorno assomigliano a gocce di rugiada, ma dal secondo giorno il loro contenuto diventa torbido, dopo un altro giorno o due le bolle si asciugano con la trasformazione simultanea in una crosta, scompaiono entro 1-3 settimane. Dopo che le croste sono state separate dalla pelle, rimane un punto depigmentato o una pigmentazione. Nella maggior parte dei casi, le cicatrici, come fase finale dopo l'eruzione, non rimangono sulla pelle.

Il processo di eruzione non è simultaneo, qui è piuttosto possibile individuare la sua periodicità per un periodo di diversi giorni. A causa di un simile modello di eruzione cutanea, la pelle di una varicella ha elementi che si trovano in diversi stadi di sviluppo (che è definito come un falso polimorfismo). Per un chiaro esempio, la varicella (sintomi) si trova nella foto sotto, con una corrispondente indicazione della lesione cutanea in essa contenuta.

Eruzione di varicella (foto 1)
Eruzione di varicella (foto 2)

Per quanto riguarda l'area di concentrazione, si può distinguere la localizzazione preferenziale sul viso e sul busto, nella regione del cuoio capelluto e sulle estremità. C'è anche la tendenza a concentrarsi principalmente in quei luoghi in cui la pelle è più suscettibile alle irritazioni, così come nei luoghi con la maggiore pressione su di essa.

Come sintomo eritematoso accompagnatorio, è anche possibile notare un prurito lievemente pronunciato e l'apparizione dell'eruzione stessa nelle membrane mucose, che implica la sconfitta degli organi genitali, della laringe, della congiuntiva e della cornea. Bolle eruzioni cutanee rapidamente soggette a rammollimento e ulcerazione, dopo circa 5 giorni di erosione guarire.

Durante l'intero periodo durante il quale compare l'eruzione, i pazienti sperimentano la febbre (per un periodo di diversi giorni) e l'intossicazione è moderatamente espressa. La possibilità di sviluppare linfoadenopatia (un aumento dei linfonodi) non è esclusa.

Ora soffermiamoci sulle caratteristiche del flusso di forme atipiche di varicella.

Forma rudimentale di mulino a vento

La forma rudimentale della malattia si sviluppa nei bambini con un'immunità residua specifica, così come in quei pazienti che hanno ricevuto preparazioni di sangue o un'immunoglobulina durante il periodo di incubazione. Questa forma è generalmente caratterizzata da un corso mite.

L'eruzione si presenta come un tipo non-abbondante di formazioni maculopapulari, e queste formazioni non vengono sempre trasformate in vescicole. Il decorso della malattia si verifica alla temperatura normale dei pazienti e nelle loro condizioni generali soddisfacenti.

Forma di varicella emorragica

La forma emorragica agisce come una delle varietà più gravi di varicella, che, inoltre, è una delle forme più maligne del corso. Lo sviluppo di questa forma della malattia si verifica in individui con IDS (sindrome da immunodeficienza), così come in quelli che hanno ricevuto farmaci citotossici e ormoni glucocorticoidi. È anche possibile la manifestazione di una forma emorragica di eruzione del vento nei neonati.

La malattia è caratterizzata dalla comparsa di febbre alta e grave intossicazione. Inoltre, la patologia multiorganica si sviluppa in concomitanza con una sindrome emorragica, che si manifesta sotto forma di contenuto emorragico nelle vescicole (sanguinamento in esse), emorragie nella pelle e cellulosa, membrane mucose e organi interni.

Ci sono anche altri sanguinamenti, cioè dal naso e dal tratto gastrointestinale, emottisi ed ematuria (comparsa di sangue nelle urine). La forma considerata della malattia è definita come fulmine porpora, e il suo principale pericolo sta nel fatto che la sua fine può essere fatale.

Varicella viscerale

La forma viscerale viene diagnosticata principalmente nei bambini di neonati prematuri, bambini di neonati, così come nei bambini della categoria di età più avanzata per IDS (sindrome da immunodeficienza) ad essi correlati.

Il decorso di questa forma è caratterizzato dalla gravità delle manifestazioni e dall'intossicazione a lungo termine in combinazione con febbre grave ed abbondante eruzione cutanea. Sono colpiti anche il sistema nervoso e gli organi interni, vale a dire i reni, i polmoni, il fegato, il pancreas, le ghiandole surrenali, l'endocardio, la milza, il tratto digestivo, ecc. Spesso, questa forma della malattia è fatale.

Varicella cancrena

La forma cancrenosa è un'opzione topica, ancora una volta, per i pazienti con sindrome da immunodeficienza, sebbene sia estremamente raramente diagnosticata. Le sue caratteristiche principali sono la manifestazione di grave intossicazione e, in generale, nel lungo periodo. La varicella in forma gangrenosa si manifesta sotto forma di vesciche di grandi dimensioni, sulle quali si forma una crosta piuttosto rapidamente (una crosta che solitamente copre ferite da abrasioni, ustioni e simili lesioni cutanee, è formata da tessuto morto, pus e sangue coagulato) con una zona di necrosi (morte ). La separazione della crosta è accompagnata dall'esposizione simultanea di ulcere profonde e guariscono a velocità estremamente ridotte. Spesso la malattia in questa forma si verifica con una complicazione sotto forma di sepsi con il conseguente verificarsi di un esito fatale.

Sintomi di varicella negli adulti

La varicella negli adulti, come abbiamo già notato, può svilupparsi se non hanno a che fare con questa malattia durante l'infanzia. Inoltre, tali casi non sono esclusi, in cui la varicella si sviluppa sullo sfondo dello stato depressivo del sistema immunitario, che può essere facilitato da una serie di fattori (trapianti di organi, terapia ormonale, chemioterapia, ecc.), La malattia si manifesta di nuovo.

Se l'infezione si verifica sullo sfondo di un effetto meno pronunciato di fattori esterni sul corpo (esacerbazione di una malattia cronica, stress, ecc.), Allora l'attivazione del virus si verifica con manifestazioni inerenti all'herpes zoster.

Quindi, ci fermeremo sulla sintomatologia. La malattia, la maggior parte dei quali può facilmente verificarsi durante l'infanzia, negli adulti si manifesta almeno in moderata gravità delle manifestazioni cliniche. Dopo 20 anni, forme gravi della malattia, così come forme complicate, gli adulti, indipendentemente dal loro coinvolgimento in un particolare gruppo di età, vengono trasferiti con la stessa frequenza. Ancora una volta, negli stati di immunodeficienza, così come in presenza di altre malattie associate in forma cronica, la varicella si manifesta molto più difficile.

La durata del periodo di incubazione, come nella descrizione generale della malattia, è di circa due settimane. La fase di Prodroma è accompagnata da sintomi infettivi generali (debolezza, dolori, temperatura subfebrilare, mal di testa). I primi segni di varicella sono spesso negli adulti manifestati sotto forma di sintomi, corrispondenti a edema cerebrale, oltre a sintomi che indicano coinvolgimento nei processi reali del sistema nervoso periferico. In particolare, questo può essere attribuito al suono e fotofobia, nausea, vomito (senza sollievo dopo di esso), contrazioni convulse, annotate nei muscoli scheletrici, debolezza, coordinazione alterata dei movimenti.

L'aspetto sulla pelle delle macchie rosa caratterizza l'inizio del periodo di eruzione cutanea, che determina i seguenti sintomi di varicella per gli adulti:

  • Un'eruzione cutanea che appare sulla pelle abbondantemente e indica, entro il 5 ° giorno, la rilevanza di un falso polimorfismo, a cui, tuttavia, corrisponde.
  • L'enantema appare sulle mucose (genitali, bocca, tratto respiratorio).
  • Eruzione ripetuta manifestata da onde che dura per un periodo di 10 giorni.
  • Al culmine di attualità con l'eruzione della eruzione cutanea si ha un aumento della temperatura corporea fino a 40 gradi.
  • I sintomi di intossicazione sono manifestazioni estremamente pronunciate.
  • Le complicazioni negli adulti sono causate dall'urgenza della flora piogenica. Le vescicole formano pustole, caratterizzate dalla durata dell'immersione. Aprendoli porta all'esposizione di ulcere profonde, la loro guarigione, a sua volta, è accompagnata dall'apparizione di cicatrici. Con un livello inappropriato di lavoro del sistema immunitario del corpo, non è esclusa la possibilità di sviluppare flemmon, ascessi e fascite, che possono quasi portare alla sepsi o alla forma necrotica di questa malattia.
  • La varicella in casi frequenti procede in forma atipica (abbiamo esaminato le loro varietà in precedenza e corrispondono anche alla manifestazione nella foto della malattia negli adulti).

Varicella nei sintomi dei bambini

Come abbiamo già notato inizialmente, la varicella nei bambini e i sintomi inerenti, fino a tre mesi della loro vita, sono estremamente rari, il che si spiega con il fatto che ricevono anticorpi alla madre per via transplacentare. Nel frattempo, se la madre non aveva la varicella in passato come una precedente malattia, la produzione degli anticorpi corrispondenti non si verifica, quindi, di fatto, non c'è trasmissione. Di conseguenza, il contatto con l'infezione porta al fatto che il bambino può ammalarsi quasi immediatamente dopo la nascita. In caso di conformità con questa immagine della possibile acquisizione della malattia, essa, a sua volta, è caratterizzata da alcune caratteristiche che evidenziamo anche:

  • frequente individuazione del periodo prodromico nella varicella, che dura per un periodo di 2-4 giorni, accompagnata dai loro sintomi pronunciati di intossicazione;
  • durante il periodo durante il quale compaiono eritemi caratteristici della malattia, vi è anche un aumento della temperatura e sintomi di intossicazione espressi nelle manifestazioni (che si trova anche nelle manifestazioni cerebrali);
  • l'eruzione emergente è spesso abbondante nella natura della manifestazione, la lentezza può essere tracciata nel considerare l'evoluzione di elementi, spesso contenuti emorragici nelle bolle;
  • la durata del periodo di eruzione è di circa 7-9 giorni;
  • tipo di complicazioni spesso batteriche si uniscono alla malattia;
  • il decorso della malattia nei casi frequenti è caratterizzato dalla gravità;
  • il decorso della malattia non può essere escluso in base allo scenario inerente alla sua forma viscerale, forma emorragica o forma gangrena.

Varicella intrauterina

Dovresti anche soffermarti separatamente su una tale forma di malattia come la varicella intrauterina, e in particolare su tali forme cliniche correlate come l'embriofotopatia (che è definita come sindrome da varicella congenita) e sulla forma neonatale della varicella.

Varicella intrauterina. Quando si considerano le statistiche sulla morbilità reale, possono essere identificati indicatori di 5 casi su 10.000 per le donne incinte. Nel caso dell'infezione del feto entro i primi quattro mesi dell'età gestazionale, quindi, si manifesta la manifestazione clinica della forma congenita della malattia.

Nel primo trimestre l'embriofatopatia si verifica nel 2% dei casi in termini di rischio possibile, nel secondo trimestre, nello 0,4% dei casi. Per la forma congenita della malattia, la presenza di patologie cutanee sotto forma di siti di cicatrizzazione con la loro chiara distribuzione su scarificazione del tipo multiplo, dermatome e ipopigmentazione è caratteristica. Anche rilevante e patologia del sistema nervoso centrale, ossa, occhi, intestino, sistema urinario, non esclude un ritardo nello sviluppo intrauterino, nonché un ritardo nello sviluppo psicomotorio.

Nei primi mesi di vita di un neonato, il tasso di mortalità in questo caso è di circa il 25%, ma se l'infezione si verifica nel periodo successivo alla 20 ° settimana di gestazione, l'embriofotopatia non si sviluppa, la varicella congenita in questo caso diventa latente (nascosta, senza manifestazioni sotto forma di sintomi evidenti e segni che lo indicano). Successivamente, nel periodo dei prossimi mesi, il bambino potrebbe avvertire sintomi che corrispondono alle manifestazioni di herpes zoster.

La varicella neonatale è una malattia nella forma in cui si manifesta in caso di infezione del feto durante le ultime tre settimane di gestazione, alla nascita o entro i primi 12 giorni dopo la nascita. I bambini le cui madri si sono ammalate di varicella 5 giorni prima dell'inizio del travaglio o entro i primi 3 giorni successivi, devono affrontare i sintomi di questa malattia entro 5-10 giorni di vita.

A causa della mancanza di anticorpi appropriati nel corpo di tali bambini, il decorso della malattia è caratterizzato da una notevole gravità, così come l'aderenza di condizioni patologiche che indicano danni agli organi interni (intestino, reni, cuore, polmoni, ecc.). Anche la sindrome emorragica e le complicanze si uniscono, con il risultato che il quadro della malattia si riduce a tassi di mortalità abbastanza elevati (raggiunge circa il 30%).

Nel caso in cui una donna incinta si ammali entro un periodo di 6-20 giorni prima dell'inizio del travaglio, la clinica della varicella in un neonato appare immediatamente dopo la sua nascita. Tenendo conto del fatto che il trasferimento transplacentare di anticorpi dalla madre si è verificato in questa versione, il decorso della malattia nella maggior parte dei casi è abbastanza favorevole.

Complicazioni di varicella

Le complicanze della malattia sono causate dalla generalizzazione del processo, così come dalla sconfitta degli organi interni da parte del virus, che spesso si verifica in concomitanza con l'aggiunta di microrganismi patogeni e con la rottura dei sistemi immunitario ed endocrino dei meccanismi di adattamento.

Tra le complicazioni sono le seguenti:

  • lesioni erpetiche, eccitanti organi respiratori (laringiti, tracheiti, polmonite in combinazione con insufficienza respiratoria);
  • lesioni patologiche associate a organi di disintossicazione (nefrite, ascessi epatici, epatite);
  • lesioni associate alle funzioni del sistema nervoso periferico e centrale (meningite, encefalite, cisti nel cervello, edema cerebrale, atassia cerebellare, poliradicoloneurite, paresi e paralisi dei muscoli);
  • danno ai vasi sanguigni, cuore (miocardite, sindrome emorragica, tromboflebite, arterite, ecc.);
  • patologie di muscoli e articolazioni (fascite, miosite, artrite, ecc.).

Abbastanza spesso, dalle patologie elencate, si sviluppano meningoencefalite ed encefalite. Le complicazioni di una scala neurologica sono causate sia dagli effetti diretti del virus sia dalla risposta immunitaria prodotta dal corpo, contro cui si verifica a sua volta la demielinizzazione delle fibre nervose.

L'encefalite si sviluppa spesso entro il periodo dell'altezza dell'eruzione o del periodo di convalescenza. Nella prima forma di realizzazione, l'encefalite si sviluppa a causa della penetrazione del virus nel sistema nervoso centrale (ematogena o assonale), che causa la gravità del successivo processo di infezione. Quando la febbre febbrile sviluppa sintomi di tipo cerebrale (convulsioni, mal di testa, disturbi della coscienza, vomito), alcuni pazienti presentano segni meningei. In futuro, i sintomi focali in combinazione con emiparesi sono evidenziati in primo piano.

Se parliamo di encefalite nel periodo di guarigione (in 5-14 giorni di malattia), qui possiamo notare la sua rilevanza, indipendentemente dalla forma specifica di gravità della malattia. La cerebellite si sviluppa prevalentemente con sintomi cerebrali (vomito, cefalea e letargia), nonché con i sintomi associati alla lesione cerebellare (manifestata come atassia, ipotensione muscolare, nistagmo, tremore). I sintomi meningei sono assenti o espressi debolmente.

la diagnosi

Per diagnosticare una malattia, vengono utilizzati i dati ottenuti da un'analisi epidemica, nonché da studi di laboratorio e clinici. La diagnosi di laboratorio si basa su quanto segue:

  • metodi virologici - attraverso la loro applicazione, le cellule virali sono isolate dalle colture di tessuto, inoltre, il suo isolamento viene effettuato anche da bolle del liquido in caso di eruzione cutanea, pelle grossa e danneggiata;
  • i metodi di diagnosi rapida - soprattutto, consistono nella reazione di immunofluorescenza, grazie alla quale è possibile rilevare antigeni virali attraverso strisci o raschiature, rimossi dalle basi delle formazioni vescicolari;
  • I metodi genetici molecolari implicano l'isolamento del DNA appartenente a un virus dal fluido vescicolare, dal liquido cerebrospinale e dal sangue, che è l'uso della reazione a catena della polimerasi (o abbr. PCR).
  • metodi sierologici - in particolare, questo è un ELISA, attraverso l'attuazione di quali anticorpi di determinate classi sono determinati.

Trattamento della varicella nei bambini e negli adulti

Per il trattamento della varicella, l'ospedalizzazione è necessaria nelle forme gravi del suo corso, così come nei casi in cui si sviluppano complicazioni (mielopatia, encefalite, nefrite, meningoencefalite, ecc.). In altri casi, il trattamento viene effettuato a casa.

Il riposo a letto è prescritto per tutti i pazienti: il normale decorso della malattia determina un periodo di 3-5 giorni per questo, il decorso della malattia con complicazioni richiede una determinazione individuale di tale periodo in base alla gravità delle condizioni del paziente. Inoltre, i pazienti necessitano di una buona cura, mirata alle aree interessate della pelle e delle mucose, che fornirà la capacità di prevenire le complicanze. Si consigliano bagni quotidiani e cambio biancheria. La lavorazione delle vescicole viene effettuata utilizzando per questa soluzione all'1% di verde brillante.

Hai anche bisogno di sciacquarti la bocca dopo un pasto usando una soluzione di decotto di camomilla, furatsilina o calendula, puoi anche usare l'acqua bollita ordinaria. Per lavare gli occhi, viene utilizzata la soluzione di furatsilina, l'aspetto della secrezione purulenta richiede l'uso di gocce di sodio sulfacile (20-30%).

Inoltre, la terapia etiotropica è anche rilevante, basata sui seguenti componenti.

Droghe virucide

Questi includono inosina pranobex e nucleosidi anormali (farmaci aciclovir, famciclovir e valaciclovir). L'efficacia di acyclovir è annotata solo all'inizio di trattamento, tra il primo giorno a partire dal momento che l'eruzione appare nel paziente. Le forme lievi e moderate della malattia richiedono il suo appuntamento per un periodo di 7-10 giorni, per il trattamento di forme di droghe pesanti viene somministrato mediante flebo per via endovenosa per un periodo di 7-10 giorni, dopo di che il regime terapeutico viene modificato per usarlo nella forma normale (internamente).

L'unguento Aciclovir deve essere applicato alle aree della pelle colpite e la sua efficacia è determinata quando viene applicata alla congiuntivite. I bambini dai 12 anni di età possono ricevere il valacyclovir, gli adolescenti dai 17 anni di età e il famciclovir può essere prescritto agli adulti. L'inosina ha un effetto schiacciante sul virus della varicella zoster, oltre a una serie di altri virus, oltre ai quali ha un effetto immunomodulatore.

Farmaci per interferone

Le forme lievi e moderate della malattia implicano l'uso di supposte interne o sotto forma di supposte rettali (preparati Viferon, Kipferon, Genferon Light). Candele Viferon nominato uno due volte al giorno per un periodo di 5 a 10 giorni. I bambini sotto i 7 anni nominano Viferon-1, da 7 anni - Viferon-2. L'unguento di Viferon viene usato per la pelle interessata.

Induttori di interferone

Utilizzato nel trattamento di forme lievi / moderate della malattia (farmaci neovir, poludan, kagotsel, ecc.). Come droghe di azione locale usano semi-abbronzatura e simili.

immunoglobuline

Questi tipi di farmaci sono necessari nel trattamento di forme moderate / gravi della malattia.

antibiotici

Nominato nel caso dello sviluppo di tali forme di varicella come bollose, pustolose o cancrenose. Inoltre, l'uso di antibiotici è rilevante e sullo sfondo dello sviluppo di complicanze batteriche.

Nella terapia patogenetica della varicella per forme lievi / moderate della malattia, si usa bere in abbondanza, per forme pesanti / complicate, si utilizzano goccioline endovenose di soluzioni glucosio-saline. Tenendo conto del controllo dell'immunogramma, vengono prescritti farmaci di azione immunocorrettiva e farmaci citochinici.

Inoltre, sono prescritti complessi vitaminico-minerali e multivitaminici, enterosorbenti e probiotici, con indicazioni appropriate, farmaci metabolici, farmaci espettoranti e mucolitici, antistaminici e inibitori della proteasi. Nel caso di manifestazioni pronunciate di prurito, si raccomandano preparazioni antistaminiche di prima generazione (diazolina, tavegil, suprastin). L'uso di glucocorticoidi è rilevante solo con lo sviluppo dell'encefalite.

I farmaci antipiretici (ibuprofene, paracetamolo) sono usati per eliminare i sintomi.L'uso di acido acetilsalicilico è inaccettabile, perché può portare allo sviluppo della sindrome di Ray nei pazienti!

Quando compaiono i sintomi, indicando la possibile rilevanza della varicella, è necessario chiamare il medico curante a casa (ciò escluderà la possibilità di diffondere l'infezione e peggiorare le condizioni del paziente).

Se pensi di avere la varicella (varicella) e i sintomi che sono caratteristici di questa malattia, allora i tuoi medici possono aiutarti: pediatra, medico di famiglia, specialista in malattie infettive.

Ti piace questo articolo? Condividi con i tuoi amici sui social network:

Unisciti a noi su VKontakte, sii sano!

Dove comprare medicine più economiche

Prezzo corrente nelle farmacie per la medicina oggi. Visita le migliori farmacie online con consegna rapida:

Un'Altra Pubblicazione Sulle Allergie

Come sbarazzarsi di rimedi popolari alveari

Poche persone hanno riscontrato una tale manifestazione di una reazione allergica come orticaria. È la risposta del corpo a vari fattori esterni: cibo allergenico, stress, acqua fredda o calda e persino lo sforzo fisico.


Come si presenta un foruncolo e cosa è pericoloso per l'auto-trattamento delle bolle: che tipo di malattia e sua eziologia

I foruncoli sono una delle più comuni patologie cutanee.Nonostante l'ampia diffusione della malattia, le persone sono ben lontane dal conoscere sempre le cause, le regole del trattamento e la prevenzione della foruncolosi.


La cura per l'herpes - i colpi più efficaci e nuovi, unguenti, pillole con una descrizione e prezzi

La malattia infettiva non solo causa disagio fisico e psicologico, ma rappresenta anche un pericolo per gli altri.


Cos'è il condiloma: foto, tipi, trattamento e rimozione

I condilomi sono formazioni verruche causate dal papillomavirus umano. I portatori di questo virus sono la metà dell'umanità. Nella maggior parte dei casi, la formazione del colore rosa o della pelle si trova sui genitali.