Infezione da papillomavirus durante la gravidanza

Il papillomavirus umano è molto comune: circa il 90% della popolazione mondiale è portatrice. L'infezione può avvenire tramite contatto sessuale, contatto familiare o durante il parto. Per lungo tempo, la malattia potrebbe non manifestarsi, ma la donna rimane incinta e il papilloma entra nella fase acuta. Le neoplasie appaiono spesso sulla pelle del collo, delle guance, del torace, delle ascelle e nella zona inguinale.

Papilloma: il nome di un intero gruppo di virus. Pertanto, per rispondere alla domanda sul suo pericolo durante la gravidanza, è necessario determinare il tipo e la posizione. A volte l'infezione non rappresenta una minaccia per il bambino e talvolta richiede un trattamento.

Infezione da papillomavirus umano durante la gravidanza

L'infezione da Papillomavirus può verificarsi a lungo in forma latente. Le esacerbazioni si verificano quando l'immunità diminuisce, ad esempio durante la gravidanza. Secondo le statistiche, circa l'80% delle future mamme trova papillomi sulla pelle. Esternamente, l'eruzione è la stessa di tutte le altre persone: color carne o leggermente più scura, arrotondata, spesso sulla gamba. Ma durante questo periodo appaiono più su larga scala e rapidamente.

I neoplasmi stessi sono indolori, ma inestetici, così tante donne vogliono eliminarli il prima possibile. Il papillomavirus umano può essere non oncogeno e oncogeno, con un rischio basso o elevato di trasformazione in un tumore.

Per scoprire quale tipo di eruzione cutanea, è necessario condurre la diagnostica di laboratorio.

Il disagio è causato da papillomi situati nei punti di contatto con il bordo o la cucitura degli indumenti, nonché nelle pieghe delle estremità. In questi casi, vi è la probabilità di danni e lo sviluppo di sanguinamento.

I condilomi sono particolarmente fragili - crescite simili a verruche che sono attaccate alla superficie con una gamba sottile. Spesso si trovano sui genitali e possono causare disagio, prurito, succhia-sangue o perdite vaginali giallo-verdi.

Impatto sul corpo della gestante e del feto

Poiché i papillomi sono una malattia virale, molte donne sono preoccupate per il loro possibile impatto sullo sviluppo fetale e sulla gravidanza durante la gravidanza. Se i tumori non si trovano sui genitali, non rappresentano alcun pericolo.

Quando i papillomi si trovano sui genitali, la crescita delle eruzioni viene accelerata, aumenta il rischio di danni e di sanguinamento. Appaiono anche le secrezioni vaginali - un ambiente umido, ideale per l'allevamento di HPV e altri agenti infettivi. In questo contesto, possono verificarsi squilibri ormonali e diminuzione dell'immunità. Maggiori informazioni su come rafforzare il sistema immunitario durante la gravidanza →

In rari casi, i papillomi genitali possono essere trasmessi al bambino durante il parto. Spesso, il corpo del bambino affronta da solo e la malattia entra in una fase asintomatica che non rappresenta un pericolo. A volte, dopo l'infezione, il bambino sviluppa tumori sulle corde vocali (papillomatosi delle vie aeree) o in altri luoghi. Tali condizioni sono pericolose e richiedono un trattamento, ma sono estremamente rare.

motivi

Nelle future mamme, le eruzioni cutanee compaiono rapidamente e spesso coprono vaste aree di pelle. Le cause di esacerbazione dell'infezione da papillomavirus umano durante la gravidanza sono le seguenti:

  • riduzione naturale dell'immunità necessaria per il successo della gravidanza;
  • esacerbazione di alcune malattie croniche;
  • cambiamenti ormonali che causano cambiamenti negli strati superiori della pelle;
  • danno più frequente alla pelle, che è associato ad un aumento del peso della donna, così come a cambiamenti immunitari ed endocrini;
  • diabete, intensificando in mezzo a picchi ormonali.

diagnostica

Un dermatologo o venereologo è coinvolto nel rilevamento dell'infezione da papillomavirus umano in una donna incinta. Ogni tipo di virus si manifesta a modo suo. Sulla base dei dati di ispezione, una diagnosi può essere fatta solo nel caso di condilomi genitali. Tuttavia, è impossibile determinare il tipo e il grado di oncogenicità senza metodi di ricerca di laboratorio.

Il principale metodo diagnostico per l'infezione da papillomavirus umano è l'analisi PCR. Per ottenere materiale, il medico fa un raschiamento della cervice (meno spesso - dall'uretra). L'essenza del metodo è che sotto l'azione di enzimi speciali la quantità di DNA del virus nel campione aumenta esponenzialmente. Dopo di ciò, l'infezione è più facile da vedere con un microscopio.

La diagnostica PCR aiuta a rilevare il papillomavirus umano, a determinare a quale tipo appartiene, quanto è oncogenico e a dargli una valutazione quantitativa. La combinazione di questi parametri è significativa, aiuta a determinare quando si è verificata l'infezione, e quindi coloro che erano portatori e bisognosi di trattamento.

In alcuni casi, viene prescritta una biopsia per ottenere informazioni più accurate sulle caratteristiche strutturali del tessuto e sulla correttezza della posizione degli strati. I dati dell'analisi istologica consentono di giudicare lo stadio della malattia e il rischio di degenerazione delle formazioni in quelli oncologici.

trattamento

Se una donna ha una gravidanza e un papilloma, a seconda di quanto pericoloso sia il virus, il trattamento può essere effettuato dalla 28a settimana di gestazione o ritardato fino alla fine del processo di gestazione. Con la localizzazione delle lesioni nella futura madre in luoghi dove spesso si verifica un trauma cutaneo, i papillomi devono essere rimossi.

Per questo è possibile applicare l'asportazione chirurgica con congelamento locale della pelle, criodistruzione, trattamento laser, elettrocoagulazione. Ma vale la pena ricordare che la maggior parte dei papillomi scompaiono da soli dopo il parto, quindi un tale intervento è una misura estrema necessaria quando le verruche genitali crescono.

Dalla 28a settimana tutti gli organi sono già formati nel feto e la placenta la protegge parzialmente dalle sostanze nocive provenienti dal sangue della madre. Da questo periodo è possibile usare droghe. Unguenti e gel usati localmente: Viferon, Solkoderm, Acyclovir, pomata Oxolinic. Dentro farmaci prescritti con effetti immunomodulatori: Kipferon, Anaferon, Reaferon, Viferon.

Il trattamento dell'infezione da papillomavirus umano è preferibile prima della gravidanza. Ciò contribuirà ad evitare il disagio e le esperienze inutili in un periodo così cruciale.

complicazioni

La più pericolosa complicazione dell'infezione da papillomavirus umano è il cancro della cervice, della vagina o della vulva. Di oltre 30 tipi di HPV genitale, 15 sono oncogeni. Nel 70% dei casi, i virus di tipo 16 e 18 diventano la causa di un tumore maligno.

Oltre alle malattie oncologiche, senza un trattamento tempestivo, i papillomi possono diventare una fonte di infezione. Ad esempio, condilomi, in crescita, iniziano a marcire e sanguinare, causando l'ulcerazione della mucosa. Pus e sangue contribuiscono alla diffusione del processo infettivo infiammatorio. L'immunità diminuisce, c'è una esacerbazione di malattie croniche di vari organi.

Durante la gravidanza, la pronunciata proliferazione dei papillomi genitali può interferire con il naturale processo del parto. In questi casi, viene eseguito un taglio cesareo. Il rischio di complicanze in un bambino è basso. Occasionalmente, l'infezione si verifica quando passa attraverso il canale del parto, la malattia si manifesta nei papillomi del bambino nelle vie respiratorie, così come sui genitali, l'ano, il collo e le ascelle.

prevenzione

Nonostante il fatto che la principale modalità di trasmissione di infezioni sessualmente trasmesse, preservativi non proteggono contro l'infezione. Un vaccino contro l'infezione da papillomavirus umano è in fase di sviluppo. Pertanto, la prevenzione si basa sul mantenimento dell'attività del sistema immunitario: camminare all'aria aperta, nutrizione bilanciata, assunzione di complessi vitaminici e minerali, ecc.

Inoltre, al fine di prevenire l'eritema, le donne in gravidanza devono monitorare il loro aumento di peso e indossare biancheria intima comoda fatta di tessuto naturale per evitare l'irritazione della zona inguinale. Se tuttavia i papillomi durante la gravidanza sono comparsi, allora vale quanto prima il tempo di informare il medico e discutere con loro la necessità di un trattamento.

La gravidanza e l'infezione da papillomavirus umano spesso si verificano contemporaneamente. L'esacerbazione della malattia è provocata da una diminuzione dell'immunità, cambiamenti ormonali e aumento di peso. Nella maggior parte dei casi, non richiede trattamento, in quanto non rappresenta una minaccia per il feto e il processo di gestazione. Ma se l'eruzione dà disagio, quindi applicare agenti antivirali locali, farmaci immunomodulatori, nonché la rimozione pratica di papillomi chirurgicamente.

Autore: Olga Khanova, dottore,
specificamente per Mama66.ru

HPV nelle donne durante la gravidanza: cause, sintomi, pericolo, trattamento

Per ogni donna, il periodo di trasporto di un bambino è molto importante. La futura mamma dà tutte le sue forze. Questo processo è accompagnato da cambiamenti nei livelli ormonali e da una significativa diminuzione della funzionalità del sistema immunitario. Secondo gli esperti, questi sono i due principali fattori che influenzano direttamente l'attivazione del papilloma virus (HPV) durante la gravidanza (vedi foto). Di conseguenza, sul corpo possono comparire varie escrescenze, che sono difficili da affrontare durante questo periodo. Papillomi durante la gravidanza è un problema molto comune, in alcuni casi costituiscono una potenziale minaccia per il bambino, pertanto, quando si rilevano processi, è necessario contattare uno specialista.

Pericolo di HPV in gravidanza

L'aspetto dei papillomi sulla pelle durante la gravidanza non deve essere trascurato, poiché i tumori tendono ad aumentare e l'infezione può manifestarsi in qualsiasi parte del corpo di una donna. Nella maggior parte dei casi, le escrescenze sono definite come un difetto estetico.

Per sua natura, l'HPV non è un virus molto pericoloso per la vita e la salute umana. Ma a causa di alcune circostanze, l'influenza di ceppi oncogeni (16, 18, 31, 33, 39, 45, 56, 58, 59, 68, 70) può portare allo sviluppo del cancro, così come l'attivazione di infezioni associate che sono state trovate nel corpo in depressione condizione.

Quanto è pericoloso l'HPV durante la gravidanza? La più grande minaccia è il decorso cronico della papillomatosi. In questo caso, il rischio di manifestazione del processo oncologico è molto alto, dato il forte indebolimento dell'immunità e l'impossibilità di prescrivere regimi standard di terapia conservativa a causa di controindicazioni.

Particolarmente pericoloso è il tipo di HPV 16, 18 durante la gravidanza. Questi ceppi oncogeni provocano la formazione di crescite condilomatose intere, che a volte in poche ore possono coprire completamente le mucose delle zone intime. La presenza di HPV 16, 18 durante la gravidanza può contribuire alla comparsa di displasia o cancro. Questi ceppi pericolosi spesso infettano il bambino durante il passaggio del canale del parto. Spesso, quando la papillomatosi è in uno stato di abbandono, al fine di prevenire l'infezione del neonato, i medici raccomandano il taglio cesareo.

HPV 16, 18 e la gravidanza sono una combinazione molto pericolosa. Complicando la situazione e la mancanza di un adeguato trattamento conservativo, poiché l'uso di regimi di trattamento efficaci fino a 28 settimane non è raccomandato, può influenzare negativamente lo sviluppo del feto. Principalmente nominati agenti immunomodulanti e antivirali dal gruppo di interferoni. Anche non tutti i metodi di terapia distruttiva hanno dimostrato di eliminare i papillomi nelle donne in gravidanza sul corpo. È consentito in caso di forte attività HPV, secondo le rigorose indicazioni del medico, applicare metodi di rimozione delle crescite mediante un laser o azoto liquido (criodistruzione).

Nonostante tutte le difficoltà che possono insorgere sotto l'influenza di questa infezione, la gravidanza con HPV 16, 18 ha spesso successo, ma alla fine è necessario sottoporsi a un ciclo di terapia antivirale e immunomodulatoria.

Molti pazienti spesso chiedono se il papilloma (HPV) influisce sulla gravidanza? Le galle della pelle che non sono causate da ceppi oncogeni non costituiscono alcun pericolo per il feto. Ma con lo sviluppo della neoplasia, la displasia, il rischio di aborto è molto alto. Inoltre, un tale pericolo esiste durante l'intervento chirurgico, che viene eseguito sulla cervice (biopsia conica o operazione).

Che cos'è il papillomavirus pericoloso durante la gravidanza per un feto? Il passaggio attraverso il canale del parto di una donna infetta, che è coperto di verruche, può provocare lo sviluppo della papillomatosi laringea, a seguito dell'ingestione di particelle virali. Questa è una pericolosa malattia in cui un bambino può soffocare. Ad occhio nudo per vedere le crescite che si sono formate nel bambino nel rinofaringe, è molto difficile. I sintomi principali sono raucedine, difficoltà a deglutire, tosse severa e talvolta vomito riflesso.

HPV 31, 33 e la gravidanza sono una condizione che richiede particolare attenzione da parte degli specialisti, poiché questi ceppi possono causare lo sviluppo di lesioni cervicali intraepiteliali, carcinomi.

MINISTERO DELLA SALUTE DELLA RF: il papillomavirus è uno dei virus più oncogeni. Il papilloma può diventare melanoma - cancro della pelle!

L'impatto negativo dell'HPV sulla gravidanza può essere ridotto al minimo mediante un tempestivo avvertimento o arrestando lo sviluppo di un pericoloso processo patologico.

Le principali cause di HPV durante la gravidanza

Ci sono una serie di fattori che possono portare alla formazione di papillomi durante la gravidanza. Le ragioni sono le seguenti:

  • La presenza di infezione nel corpo al momento del concepimento. Una donna non può sospettare che sia il portatore del papillomavirus. Molto probabilmente, si manifesterà nel periodo di gestazione. Ma se la funzionalità del sistema immunitario rimane allo stesso livello, l'HPV nelle donne durante la gravidanza passerà inosservato. Anche lo sviluppo del feto non è in pericolo.
  • Interruzioni ormonali. Controllare l'equilibrio degli ormoni nel corpo di una donna che sta aspettando un bambino non è capace di alcuna droga. Ma, come notano gli esperti, le interruzioni ormonali possono portare alla crescita attiva dell'esistente e alla formazione di nuove crescite sul corpo. Nonostante questo, l'effetto dell'HPV sul feto è assente.
  • Contatto sessuale Ci sono casi in cui le donne continuano ad avere una vita sessuale attiva dopo aver concepito un bambino. Questo è irto della trasmissione del papillomavirus umano. Durante la gravidanza, attecchirà molto rapidamente e si manifesterà con abbondanti escrescenze sulla pelle e sulle mucose delle aree intime.
  • Ridurre le difese del corpo. Ciò influenza direttamente l'attivazione dell'HPV e contribuisce alla comparsa di papillomi. L'immunità è spesso indebolita durante la gravidanza.
  • Danni alla pelle L'infezione può avvenire attraverso microtrauma (graffi, smagliature). Poiché il corpo di una donna che porta un figlio è molto vulnerabile, i papillomi si formano spesso nei siti di infezione. Durante la gravidanza, le cause delle escrescenze possono essere molte. Ma va ricordato che solo uno specialista esperto può diagnosticare la malattia e determinare ulteriori azioni.

HPV e pianificazione della gravidanza

Come sapete, il papillomavirus nel corpo può essere in una forma depressa e manifestarsi come risultato di un sistema immunitario indebolito. Molte donne che sono già portatrici di un particolare ceppo di infezione (soprattutto oncogeni), molto spesso chiedono se è possibile iniziare una gravidanza con HPV? I medici non vedono ostacoli alla concezione del bambino e questo processo non influisce sulla presenza dell'infezione, ma dovrebbe essere preparato con largo anticipo. La preparazione è il rifiuto totale delle cattive abitudini (droghe, fumo), alimentazione squilibrata (cibi grassi e piccanti), vita sessuale promiscua, che influisce in modo significativo sulla funzionalità del sistema immunitario.

Le donne con HPV (papillomavirus) quando pianificano una gravidanza dovrebbero anche visitare il loro ginecologo più spesso, specialmente coloro che sono a rischio di un decorso cronico della malattia.

È possibile rimanere incinta con papillomavirus, con papilloma sui genitali? L'aspetto e lo sviluppo delle verruche genitali o piatte sulle mucose della vagina o sulla cervice possono rappresentare un ostacolo al concepimento. L'eccessiva divisione cellulare e la formazione di crescite contribuiscono a un cambiamento nella consistenza della secrezione di fluido vaginale, che porta ad un indebolimento dell'attività degli spermatozoi. Nonostante questo fattore di rischio, è possibile rimanere incinta con HPV. Ci sono casi in cui, con una forte immunità, il corpo stesso inibisce il virus e può eliminarlo completamente. Se il decorso della malattia è in una fase iniziale e il concepimento si è verificato, i medici cercano di ridurre al minimo i potenziali pericoli derivanti dall'attività del papillomavirus nelle donne in gravidanza.

Alcune donne osservano che la frequenza delle recidive nel decorso cronico della malattia, in presenza di ceppi oncogeni, può essere misurata di uno o più anni. Di conseguenza, a volte si formano grandi escrescenze che richiedono la rimozione chirurgica. Se durante il trasporto del feto l'attività dell'HPV ha portato alla comparsa di escrescenze nel sistema urinario, nella vagina o sulla cervice, è impossibile dare alla luce in modo naturale. Questo è il modo in cui il papilloma (HPV) influenza la gravidanza. In questo caso, viene prescritto un taglio cesareo.

Nella fase di pianificazione del bambino, è necessario sottoporsi a un controllo e una diagnosi completa del corpo. Inoltre, non si dovrebbe entrare in relazioni sessuali in assenza di un partner permanente, dal momento che un uomo infetto può trasmettere il papillomavirus. La concezione di un partner infetto è irta dell'ulteriore sviluppo della papillomatosi sia nelle donne che nei bambini.

Il rispetto di tutte le raccomandazioni e il mantenimento di uno stile di vita corretto senza cattive abitudini contribuiranno a garantire il normale trasporto e la nascita di un bambino sano. Molti ginecologi consigliano di pianificare una gravidanza dopo il trattamento per l'HPV. Questo aiuterà a evitare molti problemi.

Come viene diagnosticata l'HPV durante la gravidanza?

La diagnosi di papillomavirus umano durante la gravidanza è ridotta alla rilevazione di ceppi cancerogeni pericolosi (di un tipo specifico di virus), alla determinazione dello stadio della malattia, al numero di cellule interessate (carica virale). Inoltre, lo scopo del sondaggio è l'estensione dell'effetto dell'infezione su cellule portatrici sane.

Se, in presenza di HPV, si riscontra displasia dei tessuti epiteliali cervicali in donne in gravidanza, è indicato l'esame istologico e citologico.

Le fasi della diagnosi dell'HPV durante la gravidanza:

  • Esame fisico Esame della zona anogenitale della donna, durante la quale il medico determina visivamente la presenza di segni esterni dell'attività del papillomavirus. Puoi anche usare uno strumento speciale per espandere il perineo.
  • Studio strumentale Nominato per determinare i papillomi durante la gravidanza (vedi foto). Con l'aiuto di un apparato speciale chiamato colposcopio (procedura - colposcopia), vengono esaminate le mucose della vagina e dell'utero. L'esame dell'uretra è chiamato uretroscopia. Viene eseguito se necessario.
  • Test di laboratorio Condotto in laboratorio dopo l'assunzione di materiale per la ricerca (striscio, sangue). I test più comunemente utilizzati per l'HPV durante la gravidanza sono CRP, Digene-test. Appartengono ai metodi molecolari-biologici.

Dopo una serie di misure diagnostiche, potrebbe essere necessario consultare altri specialisti (oncoginecologo, dermatovenereologo). Soprattutto con la rilevazione di displasia del tessuto epiteliale del canale cervicale di II-III grado. Inoltre, a una donna può essere assegnata una proiezione. Si svolge dall'età di 25 anni.

Trattamento HPV durante la gravidanza

L'aspetto di papillomi durante la gravidanza non è felice futuro madri. Queste crescite nella maggior parte dei casi sono solo un difetto estetico. Non preoccuparti di questo. Molto spesso, il sistema immunitario affronta questa infezione e previene la sua diffusione nel corpo. Va notato che l'attività del papillomavirus non influenza lo sviluppo del feto, ma il patogeno può essere trasmesso alla nascita se una donna ha una crescita nell'area del canale del parto.

Cosa fare se i papillomi compaiono sul corpo durante la gravidanza? I medici raccomandano di posticipare qualsiasi trattamento conservativo fino alla nascita del bambino. La terapia è prescritta solo se ci sono cambiamenti patologici nella cervice e questo è irto di parto prematuro o è pericoloso per la vita della madre.

In alcuni casi individuali, in caso di decorso cronico del papilloma virus, durante la gravidanza, il medico può prescrivere agenti immunomodulanti su base naturale (Viferon, gocce Beresh Plus e vitamine Magne-B6).

Per sbarazzarsi dei tumori sul corpo, i medici in situazioni critiche raccomandano l'utilizzo di solo due metodi di distruzione:

Se il papillomavirus in donne in gravidanza diverse dalle formazioni cutanee non mostra più sintomi, gli esperti raccomandano di attendere la consegna. Molto spesso, i papillomi dopo la gravidanza scompaiono da soli, poiché gli ormoni stanno migliorando. Se rimangono alcune crescite, è possibile utilizzare altri metodi di rimozione dell'hardware (elettrocoagulazione e onde radio).

IL MINISTERO DELLA SALUTE AVVERTE: "Papillomi e verruche possono diventare melanoma in qualsiasi momento".

Papilloma virus e gravidanza

La maggior parte dei portatori di papillomavirus (fino al 93% della popolazione mondiale) non sa di essere infetti. Nell'immunità normale, l'infezione non si manifesta. Il papillomavirus durante la gravidanza può essere attivato, come molte altre piaghe "dormienti", a causa di "oscillazioni" ormonali e immunitarie durante il trasporto di un bambino. Se l'epidemia di attività HPV è pericolosa per la futura madre e il neonato dipende dal tipo di virus e dalla posizione dei papillomi.

Tipi di HPV

All'inizio del 21 ° secolo, gli scienziati hanno identificato circa 100 varietà di HPV. Alcuni di loro non danno mai alcuna manifestazione sulla pelle, e alcuni causano varie forme di papillomi (papillomi, condilomi, verruche plantari). Circa 30 specie colpiscono l'area anogenitale, cioè sono tipi genitali di infezione da papillomavirus umano. 13 tipi di HPV sono provocatori di cancro. Il cancro cervicale è più spesso causato da ceppi 16 e 18 (70% dei casi). Una persona può avere uno o più ceppi di un virus allo stesso tempo.

Il papillomavirus durante la gravidanza può essere attivato su qualsiasi parte del corpo: ad esempio, le verruche plantari possono crescere, causando notevole disagio quando si cammina. Tuttavia, sono le verruche che rappresentano un pericolo per il futuro bambino, quindi vale la pena di discuterle in modo più dettagliato.

Le varietà di HPV che colpiscono la regione perineale sono divise in quelle che hanno un basso rischio di cancro cervicale (ad esempio, ceppi numerati 6, 11) e ceppi di rischio oncologico medio e alto (16, 18, 31, 35, 33). I ceppi con basso grado di rischio possono causare verruche, ma non causare displasia (alterazioni strutturali delle mucose, condizioni precancerose).

Papillomavirus durante la gravidanza

L'HPV sul corpo è una verruca. Negli organi genitali, la forma episomale del decorso dell'infezione da HPV si manifesta come verruche genitali, a volte chiamate verruche genitali. Nelle donne, può essere localizzato nel perineo: sulle labbra genitali, sull'orifizio cervicale, sull'uretra, sulla vagina, sulla cervice, sull'imene, sui genitali pelosi, attorno all'ano, alla vigilia del retto, a volte nella bocca, alla laringe.

Molto spesso sotto forma di verruche genitali, il papillomavirus nelle donne durante la gravidanza viene notato per la prima volta, sebbene l'infezione stessa sia avvenuta molto tempo prima. Pertanto, se tu, dopo una gravidanza, noti per la prima volta il condiloma, non essere nervoso e non accusare tuo marito di tradimento. L'infezione potrebbe essere avvenuta molti anni fa, anche dalla madre. Il papillomavirus umano e la gravidanza sono un argomento caldo, perché spesso in questa fase della vita il virus dormiente si risveglia dal letargo e si fa conoscere per la prima volta.

Di tutti i tipi di HPV, solo i ceppi 16 e 18 sono pericolosi per il bambino.Altri tipi di virus non dovrebbero essere di particolare interesse per la futura gestante, a meno che i condilomi non causino disagio fisico. Inoltre, se i condilomi causati dai ceppi 18 e 16 si trovano fuori dal canale del parto, non sono pericolosi per il bambino.

Sintomi di HPV nei genitali

Il segno principale dell'HPV sono le verruche genitali. Con un titolo piuttosto spaventoso, sembra innocuo come una piccola papilla rosa morbida su una base sottile. La donna più spesso non presta attenzione a una tale neoplasia. Se le verruche genitali spuntano, si fondono, somigliano molto spesso a creature marine bizzarre o cavolfiori, e poi diventano la causa di un forte fisico (strofinato con il bucato, interferisce con la rasatura) e di un disagio psicologico (disgusto).

Il papillomavirus umano durante la gravidanza assume spesso la forma clinica della malattia. L'aumento della circolazione sanguigna nei tessuti durante la gestazione del bambino porta alla rapida crescita delle infiorescenze di condilomi e inizia una brillante esplosione di candilomatosi.

HPV in preparazione per la gravidanza

Il papillomavirus umano nelle donne durante la gravidanza può essere molto ansioso, quindi, quando si pianifica una gravidanza, è necessario un test PCR per l'HPV di entrambi i futuri genitori. Dovrebbe essere avvertito che se uno dei coniugi ha un ceppo del virus, la probabilità che dopo un po 'di tempo il secondo partner lo riceverà è pari a quasi il 100%. Nel 15% delle donne senza segni esterni, l'HPV è determinato nella cervice, e questa è la posizione dell'HPV più pericolosa per l'infezione di un neonato.

Se i condilomi vengono rilevati ad occhio nudo o se esaminati da un ginecologo, è necessario determinare il tipo di HPV che ha causato la malattia. Colposcopia e citologia sono eseguite. Quindi le neoplasie sono necessariamente rimosse, dal momento che possono diventare il "gateway" per altre infezioni. In parallelo, il medico prescrive un ciclo di farmaci antivirali. Questi medicinali sono controindicati durante la gravidanza, quindi devi prima terminare il ciclo di trattamento e poi riprovare cercando di rimanere incinta.

Cosa fare se l'HPV viene rilevato durante la gravidanza

Se l'HPV viene rilevato dopo l'analisi PCR, ma non si presenta come un condiloma, il suo trattamento specifico non è richiesto. Abbastanza misure preventive generali che ridurranno la probabilità di esacerbazione:

  • assunzione di vitamine;
  • stabilità del sistema nervoso, prevenzione dello stress;
  • Prevenzione della SARS, altre malattie.

Se il papilomavirus umano viene rilevato come condiloma durante la gravidanza, il medico decide se è necessario un trattamento, dal condiloma durante il parto vaginale:

  • sono la fonte di infezione per il bambino;
  • può causare complicanze meccaniche ed emorragiche (sanguinanti) durante il travaglio.

Papillomi sulla cervice durante la gravidanza in rari casi causano papillomatosi della laringe del neonato, quindi il medico può raccomandare un parto cesareo. L'infezione si verifica se il bambino prende un respiro prematuro mentre è ancora nell'utero. Il taglio cesareo a causa di HPV è molto raro. È usato solo nel caso di verruche giganti, questa condizione è solitamente caratteristica delle donne sieropositive.

Il papillomavirus umano in donne incinte che portano alla displasia è un fenomeno pericoloso sia per la futura mamma che per il bambino in crescita. La displasia è definita da tre gradi:

  1. debole (CIN 1);
  2. medio (CIN 2);
  3. grave (cin 3).

Sfortunatamente, la rilevazione della displasia nella terza fase di solito richiede l'aborto nelle fasi iniziali. Naturalmente, la decisione finale viene presa dal medico e dal paziente. Displasia 1 e 2 gradi non richiede l'aborto, il trattamento farmacologico e la rimozione delle verruche.

Molto spesso, se il fatto del cancro cervicale è stabilito in una donna incinta e la profondità di invasione (penetrazione nei tessuti vicini) non supera i 3 mm, il medico esegue una rimozione parziale della cervice. Circa un mese e mezzo dopo la nascita, l'utero viene completamente rimosso.

Trattamento di papillomi in donne in gravidanza

I medici non hanno una sola decisione sul trattamento del papilloma durante la gravidanza. Alcune persone sono inclini a credere che sia necessario rimuovere i tumori il prima possibile. Altri ritardano la rimozione fino all'ultimo trimestre, dal momento che il sistema immunitario spesso torna alla normalità e le verruche scompaiono da sole.

I condilomi provocati dal papillomavirus umano nelle donne e la gravidanza costringono il medico a decidere: se il rischio di rimuovere le verruche è giustificato, oppure è possibile rinviare la procedura fino a quando non sia sollevato dall'onere. La decisione di rimuovere le verruche genitali è presa nei casi in cui:

  • le proliferazioni assumono dimensioni considerevoli e interferiscono con la vita normale, causando dolorose sensazioni dal contatto con la biancheria intima;
  • crescita sanguina;
  • Le verruche interferiscono con i processi fisiologici - minzione, defecazione.

Per quanto riguarda i metodi di rimozione, i medici sono più unanimi: il laser e l'azoto liquido, che sono ampiamente usati per combattere i tumori, sono contro le future madri. Sono scelti metodi più benigni. Le neoplasie sulla cervice vengono rimosse non prima della 14a settimana del termine. Il più delicato è il metodo delle onde radio (circuito elettrico). Parallelamente, vengono prescritti farmaci che aumentano l'immunità e le vitamine.

I condilomi sulla pelle, se sono molto disturbati, con il permesso del medico che conduce la gravidanza, possono essere rimossi con alcuni preparati farmaceutici (ad esempio, Solcoderm). Se il medico decide di non trattare i papillomi durante la gravidanza, c'è una maggiore possibilità che scompaiano entro 100 giorni dal parto.

Prevenzione dell'HPV

Molto spesso, l'infezione si verifica attraverso il contatto sessuale. Un preservativo non protegge da HSV, perché il virus viene trasmesso non solo attraverso la scarica da luoghi intimi, ma anche attraverso la saliva, l'urina e pezzi di pelle. Di conseguenza, l'unico metodo efficace di prevenzione è limitare il numero di partner sessuali.

Sebbene l'HPV sia classificata come STD, il virus viene trasmesso attraverso la pelle e le mucose di una persona, e quindi anche la completa assenza di contatto sessuale non è una garanzia di sicurezza al 100%. Per la prevenzione di qualsiasi tipo di HPV, è rilevante la conformità con le normali misure igieniche, incluso il lavaggio di biancheria intima nuova prima dell'uso.

I più pericolosi per la salute di qualsiasi persona sono 2 tipi di papillomavirus. Esiste un modo affidabile per proteggere il bambino dal cancro della cervice, del retto e del glande, nonché da altri problemi causati dai ceppi 16 e 18 in futuro: la vaccinazione. In Russia, per adolescenti di 12-13 anni, è tenuto gratuitamente nel luogo di residenza. La vaccinazione viene effettuata in 3 fasi.

Al momento vengono utilizzati 2 vaccini:

  • Gardasil è usato per vaccinare ragazze e ragazzi di età compresa tra 9 e 17 anni, così come ragazze di età compresa tra 18 e 26 anni;
  • Cervarix - per le ragazze da 10-25 anni.

Si raccomanda di inoculare, anche se uno dei 2 ceppi elencati (16 o 18) è già presente nel corpo. Questa vaccinazione è assolutamente necessaria per coloro che hanno avuto un cancro cervicale in famiglia. I vaccini hanno mostrato un'efficacia nel 99% dei casi nella lotta contro il cancro cervicale, un'efficacia del 95% nella lotta contro le verruche genitali.

Le donne che hanno trovato ceppi oncogeni del virus dovrebbero essere sottoposte a screening due volte all'anno per lo sviluppo della displasia e dell'oncologia. Tutte le persone dovrebbero essere attente a tutte le neoplasie sulla pelle e condurre studi istologici di questi oggetti.

In generale, possiamo concludere che il papillomavirus e la gravidanza non sono una combinazione terribile. L'HPV non influisce sul decorso della gravidanza, non porta a deviazioni nello sviluppo dei bambini. Per l'ometto, solo i tumori situati nel canale del parto sono pericolosi. Per una donna incinta, l'HPV è pericolosa indebolendo il sistema immunitario, la capacità di questo virus di "aprire la strada" al corpo per altre infezioni, quindi si raccomanda di sottoporsi a un ciclo di trattamento del papillomavirus prima della gravidanza pianificata o nelle sue ultime fasi.

Papillomavirus umano durante la gravidanza: pericolo per madre e figlio, metodi di diagnosi e trattamento

L'HPV, una malattia di natura virale, provoca la comparsa di varie vegetazioni sulla pelle: verruche, papillomi e verruche genitali. A causa della mancanza di informazioni sul virus, sono apparsi molti miti e superstizioni. Uno di questi è l'HPV e la gravidanza.

L'infezione da papillomavirus è pericolosa durante la gravidanza?

Una caratteristica del virus del papilloma è una lunga latenza nel corpo umano. Per molti anni, l'HPV può essere presente nei tessuti, ma con una forte immunità non compaiono escrescenze sulla pelle e sulle mucose.

Durante la gravidanza si verifica un'immunosoppressione fisiologica che impedisce il rigetto dell'embrione, quindi il feto proveniente dal corpo della donna. L'HPV è attivato, ci sono formazioni sgradevoli.

Se le vegetazioni si sono già formate, nel periodo gestazionale, i papillomi possono aumentare di dimensioni o possono apparire nuovi fuochi di un tumore benigno. Sullo sfondo dell'HPV, la protezione immunitaria è ridotta, la donna può attivare altre cose: infezioni virali, batteriche o fungine.

L'infezione del bambino può manifestarsi solo durante il parto. Durante il parto, il virus può entrare nella gola del bambino. Il pericolo per il bambino sono tipi oncogeni del virus. Questi sono ceppi n. 16, 18, 31. Provocano la comparsa di verruche sulla membrana mucosa degli organi genitali della madre.

È possibile pianificare una gravidanza con HPV?

La pianificazione per la gravidanza con la comprovata presenza di papillomavirus è indesiderabile. Quando compare un condiloma, dovresti essere esaminato per identificare un ceppo virale, sottoporsi a un trattamento completo e rimuovere tutte le formazioni.

Se viene rilevato un tipo di virus altamente oncogenico, viene eseguito un esame della cervice per identificare aree di displasia, erosione e cancro.

Solo dopo il recupero puoi risolvere i problemi relativi al concepire un bambino. Anche l'identificazione di ceppi altamente oncogeni non è una controindicazione per la gravidanza futura e presente. Tali pazienti il ​​dottore presterà più attenzione, dovrà sottoporsi a prove supplementari.

Analisi HPV durante la gravidanza

Uno studio sul papillomavirus non è incluso nella lista dei test obbligatori quando si registra una donna incinta nella clinica prenatale.

Indicazioni per lo screening HPV:

  • l'aspetto di condilomi negli organi riproduttivi, l'ano, la piega perianale;
  • la presenza di sintomi di infezione da HPV di alto tipo oncogenico in passato;
  • rilevamento dell'infezione da partner, presenza di formazioni sul pene;
  • un aumento del numero di vegetazioni, la loro taglia durante la gravidanza;
  • diagnosi completa di displasia, neoplasie sospette sulla cervice;
  • il desiderio del paziente di essere esaminato

Lo studio è condotto in qualsiasi modo conveniente e accessibile per il paziente. Questo può essere un ELISA, nel quale vengono rilevati gli anticorpi del papillomavirus. Il materiale per lo studio è il sangue capillare o venoso. I risultati saranno pronti in 7-8 giorni.

I metodi standard e accurati sono il test DIGENE e l'analisi PCR con isolamento del DNA del virus. In questo caso, è necessario prendere il solito striscio sulla sedia: raschiando dall'uretra, dalla vagina, dalla parete della cervice. Il risultato è pronto entro un giorno.

Nei risultati dell'analisi, si noterà il fatto dell'infezione con il papillomavirus, si indicherà il tipo e la carica virale. Se l'infezione è assente, le manifestazioni esterne della papillomatosi non vengono rilevate, non vi è alcuna indicazione per il test per l'HPV. Non è necessario controllare.

Metodi per la rimozione di papillomi e trattamento dell'HPV

La malattia è curata da un ginecologo, il partner è un urologo o andrologo, un dermatovenereologist. La terapia farmacologica non viene eseguita, la maggior parte dei farmaci antivirali è vietata durante il periodo gestazionale.

In attesa del bambino, la rimozione dei condilomi viene effettuata sulle membrane mucose degli organi riproduttivi, nell'uretra, nella piega perianale. Se viene rilevata erosione, displasia dei tessuti sulla cervice o sul canale cervicale, viene mostrata un'osservazione dinamica - le misure terapeutiche sono ritardate fino alla consegna.

La rimozione di condilomi durante la gravidanza è auspicabile per eseguire dopo 28 settimane del periodo gestazionale. Metodi di provata efficacia:

  • criodeestrazione con azoto liquido;
  • terapia laser;
  • metodo delle onde radio.

La rimozione dei tumori benigni viene eseguita su base ambulatoriale con l'uso di farmaci per l'anestesia locale. È vietato il trattamento di papillomi con fluidi aggressivi come "Fresol", "Super Cleaner" sulle mucose durante la gravidanza. Questi farmaci possono causare ustioni ai tessuti.

L'elettrodistruzione non viene eseguita. Questa procedura provoca disagio anche quando si applica l'anestesia locale. C'è il rischio di ustioni ai tessuti degli organi riproduttivi.

Con ampie crescite di papillomi, è indicato un intervento chirurgico su larga scala. La procedura viene eseguita in anestesia generale. La decisione sulla necessità di un trattamento chirurgico durante la gravidanza è presa dal ginecologo insieme al chirurgo.

Effetto dell'HPV sul feto

Il virus non penetra nell'utero e non causa infezioni intrauterine. La diagnosi di HPV 31 e gravidanza sono concetti compatibili. La nascita di un bambino sano dipende solo dal desiderio della donna di continuare a portare, di seguire le raccomandazioni dei medici.

Alla fase presente di sviluppo di medicina provata:

  1. L'infezione durante la gravidanza non rappresenta una minaccia per il nascituro. Il virus non influisce sul feto, non penetra nell'utero.
  2. L'HPV non ha un effetto mutageno o teratogeno.
  3. Il virus non provoca aborto, morte fetale, non influenza l'inizio del travaglio.

Solo i ceppi oncogeni con displasia del tessuto cervicale e le condizioni precancerose del sistema riproduttivo sono pericolosi. Le conseguenze per il bambino con HPV durante la gravidanza sono minime, il paziente sarà sotto lo scrutinio dei medici, partorirà con taglio cesareo.

Le implicazioni per le donne sono più significative. Sullo sfondo dell'infezione, si verifica una diminuzione della difesa immunitaria generale del corpo, le malattie croniche possono peggiorare, viene attivata la flora patogena condizionatamente. Le verruche genitali sono accompagnate da prurito, dolore e bruciore agli organi riproduttivi.

Conseguenze e prognosi

Con la corretta gestione della gravidanza, il trattamento della malattia, la rimozione delle formazioni, non è necessario aspettarsi conseguenze negative per il bambino, complicazioni durante il parto.

La prognosi e le conseguenze per una donna dipendono dal ceppo che ha causato la comparsa di tumori. Se viene rilevato un tipo di HPV poco oncogenico, la verruca deve essere rimossa e continuare a vivere una vita normale e devono essere prese misure per migliorare la difesa immunitaria del corpo. Dopo il parto, dovresti venire dal medico per l'esame 2 volte l'anno.

Se viene rilevato un virus altamente oncogeno, questo è il motivo di un esame completo. Con epitelio invariato della cervice, nessun segno di displasia, si raccomanda dopo il parto e l'allattamento al seno di sottoporsi a un ciclo di terapia antivirale. Se i condilomi si trovano nella vagina, sulla cervice, il taglio cesareo può essere preferito per le indicazioni cumulative. Ciò eviterà l'eventuale infezione del bambino.

Dopo il parto, viene mostrata un'osservazione dinamica prolungata da parte di un ginecologo. Quando compaiono segni di degenerazione epiteliale, si raccomanda la rimozione chirurgica del tessuto interessato. La chemioterapia e la radioterapia sono indicate solo quando viene confermata la natura maligna delle formazioni.

Il papillomavirus è un pericoloso agente patogeno. Ma molti vivono con lui tutta la vita, sopportano, partoriscono bambini sani. Verificare la presenza di infezione è più facile nella fase di pianificazione della gravidanza. Se l'HPV viene diagnosticato già durante il periodo di gestazione, questo non è un motivo per l'aborto di emergenza.

Papillomavirus umano durante la gravidanza

L'HPV è un papillomavirus umano che causa verruche, condilomi, papillomi e cancri. Ci sono più di 100 ceppi, alcuni di loro possiedono attività oncogenica, altri non provocano la degenerazione cellulare patologica. L'infezione virale viene trasmessa durante i rapporti sessuali, attraverso l'autoinfezione attraverso abrasioni, tagli e da una madre malata a un bambino durante il parto. Come procede l'HPV e la gravidanza? Il virus rappresenta una minaccia per lo sviluppo intrauterino fetale?

HPV 16 e 18 tipi durante la gravidanza

I tipi di papillomavirus umano 16 e 18 appartengono a elevati ceppi di rischio oncogenico, l'infezione porta alla formazione del cancro cervicale e laringeo. L'HPV può anche causare una condizione precancerosa - neoplasia, in cui si verificano cambiamenti patologici nella struttura delle cellule.

Il papillomavirus appartiene alle patologie immuno-correlate, per lungo tempo dopo che l'infezione non può manifestarsi. I segni esterni si formano solo con una diminuzione delle difese del corpo. La gravidanza provoca l'indebolimento del sistema immunitario, è necessario assicurare il feto nell'utero, per prevenire il rigetto dell'embrione. In una donna, sulle mucose della vagina, si formano organi genitali esterni, pelle del seno, pieghe inguinali, verruche genitali e papillomi.

Se le crescite sono grandi, localizzate sulle pareti del canale del parto, c'è un grande rischio di complicazioni durante il parto, lo sviluppo di sanguinamento. In questi casi, un taglio cesareo è raccomandato per le donne incinte.

Le specie HPV 16 e 18 possono portare alla formazione di tumori cancerosi solo con un lungo decorso dell'infezione contro lo sfondo di un'immunodeficienza pronunciata. Ma questo processo dura per molti anni, i primi sintomi compaiono solo dopo 15-20 anni. Malattie concomitanti, infezione da HIV, mancanza di trattamento adeguato riducono il periodo a 5-10 anni.

Come l'HPV influisce sul concepimento

Il virus del papilloma non influisce sul concepimento, le donne con ceppo HPV possono rimanere incinta, portare fuori un bambino sano, se non ci sono altre cause di infertilità, il sistema immunitario funziona normalmente.

Se il corpo della madre è indebolito, il virus può infettare le cellule del trofoblasto all'inizio della gravidanza, causando un aborto spontaneo. I trofoblasti avviano l'impianto dell'ovulo nella parete dell'utero, insieme al tessuto endometriale formano la placenta. Quando vengono distrutti, l'embrione non può svilupparsi normalmente, muore, la donna più spesso non sospetta neppure che sia avvenuta la fecondazione.

Per evitare varie complicazioni, durante la pianificazione della gravidanza, le future madri superano i test necessari. Se vengono rilevati ceppi oncogeni di HPV, vengono eseguite alterazioni patologiche nei tessuti dell'utero della cervice, viene eseguita una biopsia e viene eseguito un esame istologico. Quando il virus provoca la crescita delle verruche genitali, rimuoverle, prescrivere un corso di vitamine, immunomodulatori. Dopo il trattamento, la donna è autorizzata a pianificare una gravidanza.

C'è una minaccia per il feto quando la madre è infettata da HPV

Il papilloma virus non influisce negativamente sullo sviluppo fetale del feto, ma può essere trasmesso dalla madre al feto durante il parto, causando papillomatosi laringea in un bambino. L'infezione si verifica solo se il condiloma è localizzato nella vagina o sul collo. Quando le crescite si trovano sulla superficie dei genitali, il rischio è minimo.

La papillomatosi della laringe è caratterizzata dalla formazione di papillomi sulle gole mucose, trachea, corde vocali. La malattia provoca una rottura della funzione respiratoria, raucedine. La patologia ha un decorso cronico, si diffonde ulteriormente nei bronchi e nei casi gravi può causare asfissia.

La probabilità di trasmettere l'HPV attraverso le mani, gli strumenti medici non è esclusa. L'infezione può verificarsi nei primi giorni della vita di un bambino attraverso uno stretto contatto con la madre durante l'allattamento. Il rischio aumenta in presenza di microdanni alla pelle e alle mucose.

L'infezione primaria più pericolosa con papillomavirus durante la gravidanza. Non ci sono ancora anticorpi protettivi nel corpo della donna e l'immunità è significativamente indebolita, l'HPV si sviluppa molto più attivamente, danneggia il feto, provoca la comparsa di verruche genitali.

Qual è l'infezione pericolosa per la futura madre

Durante la gravidanza, i papillomi esistenti aumentano rapidamente di dimensioni, compaiono nuove crescite. Tali neoplasie sono ben fornite di vasi sanguigni, quando localizzate nella vagina, possono facilmente essere ferite, provocando forti emorragie durante il travaglio. Così come condilomi può provocare l'ostruzione del canale riproduttivo, che serve come indicazione per taglio cesareo.

Durante e dopo la gravidanza, i ceppi oncogeni del virus senza terapia antivirale portano alla displasia delle mucose dell'utero cervicale, posso provocare la crescita di un tumore canceroso. Pertanto, l'HPV deve essere necessariamente trattato, la procedura può essere eseguita nel periodo di trasporto di un bambino.

Diagnosi di HPV

Spesso i papillomi vengono rilevati durante un esame ginecologico durante la visita iniziale dal medico in merito alla gravidanza. Alcune madri hanno lamentele sulla comparsa di verruche genitali nell'area degli organi genitali esterni. A questi pazienti vengono prescritti speciali studi diagnostici:

  • analisi citologica di un frammento della membrana mucosa del canale cervicale;
  • colposcopia;
  • test del titolo anticorpale;
  • Digene-test (amplificazione);
  • Diagnostica PCR.

L'analisi delle reazioni a catena sequenziali consente la determinazione più accurata del DNA, i ceppi HPV, il loro grado di oncogenicità, la durata di una persona infetta. Il materiale per lo studio è sangue, urina, liquido amniotico. In base ai risultati ottenuti, il medico seleziona un regime di trattamento.

È importante! Nel carcinoma del collo dell'utero vengono rilevati ceppi altamente oncogeni di papillomavirus, il più delle volte di tipo 16, 18. I pazienti vengono inviati per un consulto e un ulteriore esame da un oncologo.

Trattamento HPV durante la gravidanza

Le future mamme spesso fanno la domanda: come trattare l'HPV durante la gravidanza? Se in base ai risultati dell'analisi per le infezioni virali, un papillomavirus viene rilevato in una donna, ma non ci sono manifestazioni esterne della patologia, non è richiesto un trattamento speciale. La futura madre dovrebbe monitorare la sua salute, mangiare bene, seguire rigorosamente le raccomandazioni del medico, sottoporsi regolarmente all'esame.

Nel caso della formazione di verruche genitali durante la gravidanza, vengono rimossi chirurgicamente da un laser, elettrocoagulazione o criodistruzione. Si raccomanda di asportare le crescite che sono permanentemente danneggiate dalla biancheria intima, crescere rapidamente in dimensioni, si trovano nella vagina o possono causare l'ostruzione del canale del parto. I papillomi esterni che non causano disagio non devono essere rimossi. Dopo la nascita del bambino, il ripristino dello stato immunologico, possono dissolversi spontaneamente.

Per la prevenzione dell'infezione primaria con HPV, alle donne incinte vengono prescritti farmaci antivirali sicuri:

  • Anaferon si riferisce ai rimedi omeopatici, l'azione principale è la produzione di anticorpi contro l'HPV e altri virus, una maggiore immunità.
  • Viferon ha un effetto immunomodulatore e anti-proliferativo. Il farmaco non ha proprietà antivirali dirette, ma impedisce un'ulteriore crescita, riproduzione di cellule anormali. Promuove la replicazione delle particelle virali e l'esposizione agli agenti immunitari. Il farmaco viene prescritto dalla 14a settimana di gestazione, utilizzare supposte vaginali o unguento.

Qualsiasi pillola durante la gravidanza può essere assunta solo dietro prescrizione medica. Durante il trattamento, viene data preferenza a preparati naturali a base di erbe o omeopatici che non sono in grado di penetrare la barriera placentare e non danneggiare il feto. Questo gruppo comprende Umkalor, Örebro, Al'bator, Immunoflazid.

L'HPV durante la gravidanza in rari casi causa lo sviluppo di complicanze e porta all'infezione del neonato. Il ginecologo prescrive un trattamento antivirale per una donna infetta nella fase di pianificazione familiare e monitora le condizioni della futura gestante durante la gravidanza del bambino. Se i condilomi, i papillomi crescono in grandi dimensioni, sono localizzati nella vagina, è indicata la rimozione chirurgica durante la gravidanza o il taglio cesareo.

Se HPV e gravidanza sono compatibili: le conseguenze e i pericoli

Nel periodo del trasporto di un bambino, una donna dovrebbe monitorare attentamente la sua salute. Nelle sue mani non è solo lo stato del proprio corpo, ma anche il destino, e talvolta la vita del futuro bambino. Una delle minacce è il papillomavirus umano. Se nel suo stato normale, sebbene possa portare a gravi conseguenze sotto forma di cancro, durante la gravidanza la malattia è particolarmente pericolosa, perché colpisce la salute del feto. Quali tipi di HPV sono particolarmente pericolosi per un nascituro e sua madre, si può rimanere incinta di questa malattia e ci sono modi per affrontare la malattia proteggendo se stessi e il bambino?

Caratteristiche durante la gravidanza

Calmati immediatamente il lettore - nella maggior parte dei casi, il papillomavirus non influisce sullo sviluppo del feto e non mette in pericolo la sua vita, così come la vita di sua madre. La principale difficoltà sta nel fatto che al momento della nascita e del passaggio del feto attraverso il canale del parto, il virus ha maggiori probabilità di essere trasmesso al bambino. La sottigliezza sta nel fatto che qualsiasi tipo di HPV è quasi asintomatico, quindi è piuttosto difficile rilevarlo prima della gravidanza o durante la gestazione, richiede il superamento di test complicati e molto costosi.

Allo stesso tempo, la presenza di HPV nel corpo della donna non influisce in alcun modo sulla probabilità di concepimento, così come sul successo della gravidanza. C'è una credenza popolare che la possibilità di concepire un bambino sia significativamente ridotta se la ragazza è portatrice dell'infezione. Di conseguenza, le persone non sono protette, si ottengono gravidanze non pianificate. È qui che iniziano i problemi principali - le misure dovrebbero essere prese, perché la trasmissione del virus al bambino è indesiderabile. Quindi è permesso di impegnarsi nel sesso, è possibile rimanere incinta, ma vale la pena un po 'di ritegno nella vita intima.

A volte, HPV "riprogramma" l'immunità di una donna. Per questo motivo, la concezione diventa difficile. Le cellule immunitarie della madre attaccano le cellule seme del suo partner. Di conseguenza, la probabilità di gravidanza è significativamente ridotta.

In che modo l'HPV influisce sulla gravidanza?

Ad eccezione di diversi tipi, l'HPV non ha un impatto diretto sul bambino. Ma questa malattia mina le difese del corpo della futura madre. Di conseguenza, l'immunità si indebolisce, c'è il rischio di infezione con altre malattie infettive. I frequenti raffreddori iniziano, anche la polmonite è possibile. Queste malattie, a loro volta, rappresentano una seria minaccia per la salute e talvolta la vita di entrambi.

Particolare attenzione dovrebbe essere rivolta a quelle situazioni quando si tratta di tali ceppi come:

Il papillomavirus umano di tipo 16 è uno dei ceppi più pericolosi. La patologia può causare gravi complicanze, incluso il cancro. È possibile conoscere come avviene l'HPV 16 nelle donne, è difficile riconoscere e come trattare la malattia.

Questi tipi di HPV sono oncogeni, specialmente ristrutturando attivamente il DNA delle cellule della loro portatrice, oltre a modificare le caratteristiche del sistema immunitario. Questi virus si diffondono molto rapidamente. A volte completamente "coprono" con le verruche e le verruche l'intera superficie mucosa della vagina e della cervice in letteralmente 4-5 ore. In futuro, questo porterà a problemi sul tempo di consegna.

Ma non dimenticare l'oncogenicità dei microrganismi. Poiché il corpo della donna durante la gravidanza e senza HPV è molto vulnerabile a causa della ridotta capacità del sistema immunitario di resistere alla malattia, è più probabile che 16 ceppi si sviluppino in:

  • displasia cervicale;
  • il cancro.

Questo non è tutto - i tipi considerati di HPV sono particolarmente contagiosi, sono trasmessi non solo sessualmente. Ciò porta al fatto che durante la nascita il bambino viene infettato con probabilità quasi al cento per cento.

A complicare la situazione è che, anche se la malattia è stata in grado di identificare, il trattamento completo non funziona ancora. L'uso di antibiotici prima della 28a settimana di gravidanza è proibito - possono influenzare lo sviluppo del futuro bambino. Sì, e in periodi successivi è consentito utilizzare solo immunomodulatori, complessi vitaminici (limitati) e interferoni. L'unica cosa che può essere fatta senza particolari conseguenze è rimuovere meccanicamente condilomi e papillomi troppo cresciuti. In questo semplice intervento qui non è adatto, è necessario applicare:

  • tecnica laser;
  • criodistruzione (esposizione a temperature estremamente basse sulle aree interessate).

Allo stesso tempo, non c'è alcun valore quando la madre viene infettata - prima della gravidanza o durante, per esempio, durante la vita sessuale attiva dopo aver concepito un bambino o come conseguenza di danni alla pelle e penetrazione di infezione nel corpo.

sintomi

I sintomi dell'HPV sono molto lenti e non dipende dal fatto che ci sia una gravidanza o meno. I segni evidenti della malattia compaiono solo nel 10% dei casi, i restanti pazienti non possono neppure sospettare che una malattia pericolosa stia progredendo nei loro corpi. Tuttavia, alcuni sintomi possono ancora verificarsi:

  • perdite vaginali (meno frequenti rispetto al caso di una malattia nello stato normale del corpo);
  • la diffusione di verruche e verruche in tutto il corpo, specialmente nell'area genitale e nell'ano;
  • dolore nell'addome inferiore, che si estende alla parte bassa della schiena;
  • bruciore e dolore quando si urina (questo è dovuto all'urina che sale sulle verruche);
  • disagio durante il rapporto.

Inoltre a volte ci sono segni di intossicazione. Le donne devono affrontare ipertermia (febbre), debolezza, sonnolenza, nausea e frequenti capogiri. Tuttavia, a volte la donna diventa irritabile, il che non è tipico del normale ciclo di HPV di qualsiasi tipo.

Cosa fare con l'HPV durante la gravidanza?

Infatti, l'immunità del corpo umano è in grado di far fronte al virus del papilloma in modo indipendente. Ma questo è possibile solo nel caso in cui il corpo è forte e non soffre di altre malattie. Durante la gravidanza, il sistema immunitario è vulnerabile, non può dare una risposta completa al virus. Quindi lascia che la malattia faccia il suo corso è impossibile, è necessario essere trattati.

La cosa principale che dovrebbe essere fatta è un esame completo. Per fare ciò, raccogliere il biomateriale (raschiamento vaginale, strisci cervicali) e inviare per l'analisi:

  • PCR;
  • semina batterica (differisce in precisione, ma è piuttosto costosa, e richiede molto tempo - circa tre settimane);
  • test di digestione.

Emocromo completo è privo di significato. Nella migliore delle ipotesi, mostrerà semplicemente la presenza di infezione nel corpo. Allo stesso tempo, è impossibile stabilire il suo tipo di DNA e il suo tipo, oltre a determinare la sensibilità del microrganismo a vari antibiotici, per questo è necessario un esame più dettagliato.

Si prega di notare che durante la gravidanza è necessario monitorare costantemente le condizioni del corpo.

Per quanto riguarda il trattamento, non è così semplice. La terapia farmacologica viene utilizzata molto raramente, poiché crea un rischio significativo per il bambino - il normale sviluppo del feto può essere interrotto. La maggior parte dei medici concorda sul fatto che l'uso di qualsiasi misura è giustificato solo se ci sono evidenti cambiamenti nella cervice. Per controllare questa situazione, una donna dovrebbe sottoporsi regolarmente a una colposcopia - un'ispezione visiva dell'organo interessato. Un'altra cosa: la rimozione delle verruche. I metodi usati sono stati discussi sopra, ma la questione è importante, perché meno tumori, minore è il rischio di sviluppare il cancro.

Poiché qualsiasi tipo di HPV inibisce l'immunità, occorre prestare attenzione per rafforzare le difese del corpo. Per questa vestibilità:

  • ricevere immunomodulatori;
  • l'uso di vitamine, preferibilmente in complessi;
  • aggiungendo frutta e verdura alla dieta (non saranno in ogni caso superflui).

La cosa principale - non lasciare che la malattia faccia il suo corso. Se si segue un corso terapeutico e si frequenta regolarmente uno specialista, il rischio di spiacevoli complicazioni sia per la madre che per il bambino è ridotto al minimo.

Se nel resto della situazione la lotta con HPV con rimedi popolari è lecita, anche se con un grande allungamento, questo non può essere fatto durante la gravidanza.

Conseguenze dell'HPV in gravidanza

Per la madre del futuro bambino, tutto è semplice, le complicazioni sono le stesse di tutti gli altri casi di infezione:

  • cancro cervicale;
  • menomazione della vista;
  • diminuzione del desiderio sessuale;
  • infertilità.

Per un bambino, tutto può finire fatalmente prima della nascita. Il fatto è che le cellule dell'immunità materna mutata possono attaccare non solo gli spermatozoi al momento del concepimento, ma anche il feto, che ha già iniziato a svilupparsi. Di conseguenza, seguirà un aborto spontaneo e con un'alta probabilità di infertilità nella madre in futuro. Se ciò non accade, in caso di infezione del bambino, la malattia si svilupperà nel suo corpo secondo lo scenario standard tipico di tutti gli altri pazienti.

Per le ragazze, l'HPV è più pericoloso che per i ragazzi. Il rischio di sviluppare il cancro nel corpo femminile è significativamente più alto.

Come pianificare una gravidanza con HPV?

Se questa infezione è stata rilevata nel corpo anche prima del concepimento, non dovresti immediatamente rifiutare di dare alla luce un bambino. Se segui le regole sopra descritte, i rischi per la madre e il bambino saranno minimi. Tuttavia, prima di procedere alla fecondazione deve essere attentamente esaminato. Il suo obiettivo principale non è tanto rilevare il virus quanto determinarne il tipo. Ad esempio, se non è oncogeno, non ci sono rischi particolari, puoi partorire.

Ma in caso di rilevamento di 16, 18 o 31 ceppi HPV, si dovrebbe inoltre esaminare e ascoltare il parere di un medico. Comunque sia, la maggior parte dei medici non interferisce con la nascita di bambini da parte di una madre infetta. Con le giuste tattiche terapeutiche, non c'è praticamente alcun pericolo: il bambino nascerà sano e sicuramente delizierà i genitori con il loro successo in futuro.

È inoltre possibile conoscere il video, in cui uno specialista spiega brevemente come è possibile prepararsi alla gravidanza con HPV.

Un'Altra Pubblicazione Sulle Allergie

Come sbarazzarsi dell'erisipela sul braccio

L'erisipela è una malattia infettiva che richiede un trattamento tempestivo. Ci sono molte cause di una malattia che è caratterizzata da alcuni sintomi. La terapia viene effettuata in più fasi, possono essere utilizzati rimedi popolari.


Gel crema Zinovit

L'acne e l'acne sono una comune malattia della pelle che può essere riscontrata in quasi tutti i tipi di viso dell'adolescente. Non ci sono casi insoliti in cui un'eruzione cutanea continua ad accompagnare una persona di età superiore ai venticinque anni.


Cosa significa la voglia?

Una talpa può apparire su quest'area di pelle umana. Molti credono che sia molto tenero e sensuale, specialmente per una donna. Ma che i palmisti rispondano con sicurezza alla domanda su cosa significhi la voglia sul collo - uomini e donne, che hanno queste formazioni sul collo, sono spiritualmente ricchi e possiedono anche una coscienza sviluppata in modo unico e una mente flessibile.


Blog di Farissa sui cosmetici naturali

paginaRimuoviamo le tracce di oli post-acne.

9 commenti:

Anche prima di leggere il tuo blog, la mia ragazza mi ha fatto questo. La base prendeva l'olio d'uva, secondo il suo consiglio.