Cos'è il papillomavirus umano

L'abbreviazione HPV sta per "papillomavirus umano". Questo è un vasto gruppo di virus che incorporano il loro DNA nel genoma delle cellule della pelle e costringono le cellule a dividersi vigorosamente. Può essere infettato da un virus sia durante il rapporto sessuale che di tutti i giorni.

I farmaci specifici per curare l'HPV non sono ancora stati creati. Secondo stime mediche, circa il 70% di tutte le persone sono attualmente infette, il numero di corrieri continua ad aumentare.

Cos'è l'HPV?

Il papillomavirus umano (nelle cartelle cliniche indicato come HPV - virus del papilloma umano) è un gruppo di virus con circa 100 varietà. Per gli esseri umani, circa 80 ceppi sono pericolosi. L'HPV è pericoloso perché può entrare nelle sue cellule nella pelle o nelle mucose, può inserire il suo DNA nel suo genoma, causando una divisione incontrollata e maligna. In altre parole, il papillomavirus può causare il cancro.

La potenziale cancerogenicità dell'HPV è divisa in:

  • non oncogeni: 1, 2, 3, 5 tipi
  • oncogenicità moderata - 6, 11, 42, 43, 44
  • oncogeno - 31, 18, 16, 51, 39, 45, 59, 33, 58, 35, 52, 56, 68

Dei ceppi oncogenici più pericolosi di 16, 31 e 18 anni. L'infezione di 16 tipi costituisce circa il 70% della popolazione. Di questi, circa la metà dei casi viene diagnosticata con cancro.

Come il virus entra nel corpo

L'HPV viene trasmesso da persona a persona per contatto, principalmente attraverso il contatto sessuale. Dopo l'herpes genitale, il papillomavirus è al secondo posto in termini di incidenza di malattie trasmesse attraverso il contatto intimo.

Fai attenzione! L'HPV non viene trasmesso attraverso la saliva, il sangue, le secrezioni. Entra nel corpo con le cellule della pelle o delle mucose del partner infetto. La principale fonte di infezione sono le crescite esistenti: verruche, papillomi, verruche.

Percorsi di trasmissione HPV:

  1. Sessuale - l'infezione attraverso il contatto diretto, il rapporto sessuale non è necessario. Abbastanza vicino al contatto con la pelle. In questo modo vengono trasmessi i ceppi più pericolosi che causano il cancro degli organi genitali, l'ano, le mucose del retto, la vagina, il tratto urinario.
  2. Famiglia - infezione quando si stringono le mani, si usano cose comuni, nella vasca da bagno, in piscina. Quindi puoi essere infettato da verruche, papillomi

L'aspetto del virus dipende dal tipo e dalla posizione.

Localizzazione di HPV e sintomi

Ogni tipo di virus ha la sua zona di danno e una specifica manifestazione esterna:

  • Verruche su braccia, gambe, corpo - 10, 4, 1, 2, 28, 3, 5, 49
  • Verruche filamentose (papillomi) sul collo, sul torace, sul viso, sulle ascelle nelle persone di età media e superiore - 5, 3, 9 e 8
  • Condilomi nella zona anogenitale - 16, 6, 18, 35, 11, 13, 31
  • Papillomi multipli nella laringe - 11
  • Iperplasia della mucosa orale - 13, 32
  • Danno oncogenico al tessuto cervicale - 31, 16, 18, 40, 67, 61, 43, 59, 33, 39, 42, 55, 57, 62, 66, 35
  • Lesione oncogenica della pelle del pene - 16 e 18.

Fai attenzione! L'erosione cervicale e la displasia del tessuto cervicale sotto l'azione dell'HPV sono diverse patologie. L'erosione ha una natura infiammatoria. È causato da un danno meccanico all'epitelio durante aborti, lavori difficili, frequenti rapporti sessuali e malattie infiammatorie del tratto genitale femminile.

Cause dell'attivazione dell'HPV

Una volta nel corpo umano, il papillomavirus può "agire" in due modi:

  1. Il virus si trova nella cellula della pelle o della membrana mucosa, non si integra nel genoma (esistenza episomica), è inattivo e "sonnecchia". Una persona diventa un vettore senza manifestazioni esterne di infezione.
  2. Il virus viene inserito nel DNA della cellula (lesione introsomale), cambiandolo e provocando una divisione cellulare incontrollata e atipica. Compaiono manifestazioni esterne di infezione da papillomavirus: verruche, papillomi, condilomi.

La terza opzione, tipica per i giovani in buona salute, è la seguente: una persona infetta può guarire se stessa. Il corriere potrebbe non essere a conoscenza dei processi che si verificano nel corpo.

Foto 1. Il partner potrebbe non sapere quale sia la portante del virus se non ha manifestazioni esterne. Fonte: Flickr (Anna Lizman).

L'attivazione di HPV e la comparsa di manifestazioni esterne si verificano per i seguenti motivi:

  • Immunità indebolita. Il legame diretto tra la malattia del papillomavirus e lo stato del sistema immunitario conferma il 100% dell'instabilità dell'HPV in pazienti con infezione da HIV;
  • Disturbi ormonali (malattie, farmaci ormonali) o cambiamenti ormonali naturali nel corpo (menopausa, gravidanza);
  • L'età cambia;
  • Malattie gravi, interventi chirurgici;
  • Stress cronico, cattiva alimentazione, dipendenza da alcool e tabacco.

Fai attenzione! Grazie alla capacità del corpo umano di bloccare e distruggere l'HPV, l'infezione non è completamente influenzata dall'umanità. Nel 90% degli HPV infetti viene distrutta dal corpo senza lasciare traccia entro un anno dall'infezione.

Caratteristiche dell'HPV in uomini e donne

Il corpo femminile è più vulnerabile al decorso maligno della malattia rispetto a quello maschile. Ciò è dovuto a:

  • caratteristiche del sistema ormonale delle donne
  • maggiore zona di contatto tra la pelle e le mucose durante il contatto sessuale

Il tipo di Papillomavirus 16, 18, 31 colpisce gli organi genitali femminili ed è la causa principale del cancro uterino. Le verruche genitali si verificano sulle labbra, nel perineo, sulla soglia della vagina e al suo interno. Sulla cervice, il virus provoca displasia tissutale. Identificare questa patologia nelle fasi iniziali consente non solo di curare una donna, ma anche di darle l'opportunità di avere figli.

Uno dei metodi più efficaci per rilevare l'HPV è lo screening obbligatorio, che viene eseguito 1 volta in 3 anni. Durante l'esame, eseguire un'ispezione visiva, fare una sbavatura. Se si sospetta una neoplasia intraepiteliale della zona cervicale, viene eseguita la colposcopia. L'esame clinico delle donne consente di identificare l'HPV e di condurre un trattamento efficace.

Fai attenzione! Il cancro uterino lanciato è diagnosticato in donne che non hanno visitato un ginecologo negli ultimi 10 anni.

HPV in donne in gravidanza

Il papillomavirus, inattivo nel corpo di una donna, si manifesta spesso durante la gravidanza. Se i papillomi (condilomi, condilomi) erano prima della gravidanza, allora possono crescere, cambiare. Per lo sviluppo del feto, l'infezione di una donna non è pericolosa.

Tuttavia, durante il travaglio, se il condiloma è presente nel canale del parto, il bambino può essere infetto. Per prevenire l'infezione del feto, fino a poco tempo fa, veniva prescritto il taglio cesareo. Ora ci sono degli oppositori di queste misure, considerando che l'immunità del bambino farà fronte al virus da solo.

Il trattamento per le donne incinte è indicato sotto forma di farmaci immunostimolanti. Il trattamento farmacologico e la rimozione delle verruche sono prescritti dopo aver valutato individualmente il rapporto rischi / benefici.

Foto 2. L'HPV non rappresenta un rischio per lo sviluppo del feto, ma può essere trasferito su di esso durante il travaglio. Fonte: Flickr (Dr Ruby Sehra).

HPV negli uomini

Il corpo maschile è meno suscettibile alla comparsa di papillomavirus. Tuttavia, gli uomini diventano portatori del virus e infettano i partner sessuali, inconsapevoli di esso.

L'HPV negli uomini causa:

  • cancro del pene
  • danno al canale urinario
  • condilomi in area anogenitale, scroto, lato interno del prepuzio
  • cancro della mucosa del retto.

Gli uomini con condilomi dolorosi speciali non consegnano. In caso di lesioni interne delle vie urinarie, è possibile la difficoltà a urinare o "schizzare" le urine.

Diagnosi di HPV

Di norma, una persona visita un medico dopo aver rilevato delle escrescenze sul corpo. Nel caso delle verruche convenzionali, visitano un terapeuta, un dermatologo o un chirurgo. Nel caso di escrescenze anogenitali, le donne vanno a un appuntamento con un ginecologo, gli uomini dovrebbero visitare un urologo.

La diagnosi inizia con un'ispezione visiva e l'interrogatorio del paziente. Dopo l'ispezione, nomina:

  • striscio dal canale cervicale per l'analisi di Papanicolaou (test PAP) al fine di determinare se si tratti di tessuto cervicale benigno, borderline o maligno
  • colposcopia - ispezione con un dispositivo speciale
  • biopsia - analisi di campioni di tessuto per oncopatologia
  • studi istologici
  • Analisi PCR per determinare il tipo di HPV e la loro attività

Fai attenzione! Il paziente non conduce necessariamente l'intera gamma di studi possibili. Per la diagnosi è sufficiente ispezione. Ulteriori studi sono condotti per determinare il tipo di virus e la sua attività.

Trattamento HPV

Il trattamento dell'infezione da papillomavirus umano viene eseguito in modo completo:

  • assegnare la rimozione delle crescite come fonte di virus attivo
  • condurre una terapia farmacologica antivirale (generale e locale)
  • Viene prescritto un trattamento immunostimolante - per attivare le difese del corpo.

Fai attenzione! Non esiste un "farmaco HPV" definitivo. Anche un trattamento complesso non può eliminare completamente la presenza del virus. Il compito principale del trattamento è la soppressione della sua attività vitale, una diminuzione della quantità.

Trattamento farmacologico

Farmaci usati per trattare l'HPV:

  • Farmaci antivirali - Panavir, Cycloferon, Isoprinosine, Allokin Alfa
  • Immunomodulatori - Immunomax, Interferone, Lycopid, Polyoxidonium, Fattore di trasferimento
  • Droghe distruttive per uso locale - Verrukatsid, Solkoderm, Superpistotel, Kriofarma, Condilin.

Fai attenzione! I preparati per la distruzione chimica dei tumori possono essere usati indipendentemente solo dopo la prescrizione del medico. La rimozione non professionale di verruche, papillomi o verruche provoca ustioni, cicatrici o un aumento delle escrescenze.

La terapia antivirale viene prescritta dopo aver determinato il tipo e la quantità di infezione virale. Gli immunomodulatori non possono essere assunti senza valutare lo stato immunitario corrente.

Foto 3. La rimozione delle manifestazioni esterne del papillomavirus non è sufficiente. Per evitare la ricaduta, è importante sottoporsi a un trattamento farmacologico. Fonte: Flickr (VCU CNS).

Trattamento in clinica

La rimozione dei papillomi in ambito clinico con dispositivi speciali ha un effetto maggiore e si distingue per sicurezza.

Oggi le cliniche offrono le seguenti funzionalità:

  • Rimozione di condilomi, laser a papillomi. La distruzione laser è efficace nel trattamento di piccole lesioni o singole escrescenze. Viene eseguito su base ambulatoriale. La ripresa è lunga, la probabilità di ricorrenza è alta
  • Elettrocoagulazione. Efficienza fino al 90%. Reclami meno della metà dei casi. Possibilità di infezione da HPV quando il personale medico respira
  • La rimozione delle onde radio viene utilizzata solo per le singole escrescenze. Efficienza elevata, guarigione rapida delle ferite
  • Criodistruzione. Efficienza leggermente superiore al 50%. La probabilità di nuove crescite osservato nel 40% dei casi
  • In ambito clinico, la chemioterapia viene utilizzata per piccole formazioni singole. Efficienza non superiore al 50%. Possibilità di ricorrenza Difficile controllare la forza e la profondità dell'azione.

Rimedi popolari

Trattamento tradizionale di verruche, condilomi e papillomi è la loro rimozione con rimedi erboristici. Per aumentare l'immunità prendere una varietà di estratti stimolanti e decotti di piante medicinali.

Rimozione di papillomi e verruche:

  • Succo di celidonia Il succo di una pianta verde spennata viene imbrattato più volte, fino a scomparire completamente.
  • Aglio. Una poltiglia di aglio schiacciato o una fetta appena tagliata da una fetta è legata a una verruca o papilloma. È importante che l'aglio non venga a contatto con la pelle sana e non causi ustioni.
  • Tavolo di aceto o mela La verruca viene trattata con una soluzione di aceto (non un'essenza!) In senso orario, fino a quando non viene completamente distrutta. Il trattamento deve essere a goccia fino a completa asciugatura.
  • Tintura sui fiori delle patate I fiori di patata versavano la vodka e insistevano mesi in un luogo buio. Trattare le verruche fino a quando non scompaiono. Attenzione! Il rimedio è velenoso! Non dovrebbe essere permesso di penetrare crepe o ferite.
  • Oli di eucalipto, cedro, tea tree sono usati come preparati antivirali di azione locale. Metti un punto sull'educazione.

I rimedi popolari per il trattamento dell'HPV sono usati per rimuovere singole verruche sulle mani, sulle spine (verruche plantari) e sui papillomi. Per il trattamento di verruche genitali o conglomerati di crescita eccessiva dovrebbe consultare un medico.

Prevenzione dell'HPV

Proteggere contro l'infezione da papillomavirus è impossibile. Per ridurre il rischio di infezione dovrebbe:

  • scegli attentamente il tuo partner sessuale
  • essere monogami nel sesso
  • evitare di visitare bagni pubblici, piscine
  • rafforzare il corpo - mangiare bene, abbastanza per riposare, rinunciare a cattive abitudini.

L'intelligenza sessuale e gli esami fisici regolari sono i modi migliori per proteggersi contro l'HPV.

Come identificare e trattare il papillomavirus umano nelle donne

Come l'herpes o l'infezione da HIV, il papillomavirus umano (HPV o HPV) viene trasmesso sessualmente durante un rapporto non protetto. Un'altra infezione può avvenire attraverso il contatto familiare, ma tali casi sono rari. Di norma, l'infezione da HPV appare e scompare impercettibilmente, solo nel 5% dei rappresentanti del sesso debole il virus continua a svilupparsi, causando varie disfunzioni del sistema riproduttivo. Una terribile complicazione della malattia è il cancro cervicale. pertanto, il trattamento adeguato dell'HPV nelle donne è essenziale. Leggi e consulta un medico in tempo.

Che cosa fa la diagnosi di infezione da papillomavirus nelle donne

Nell'ultimo mezzo secolo, la scienza medica ha scoperto più di 150 tipi di HPV. 80 di loro sono patogeni per il corpo umano. Secondo le statistiche fornite dall'Organizzazione mondiale della sanità, il 70% delle donne è infetto da papillomavirus. Se viene diagnosticato un HPV in un ospedale, ciò non significa che è necessario suonare l'allarme. Ricorda: è probabile che il virus andrà via da solo, senza lasciare traccia. Ma al fine di evitare conseguenze deludenti, consultare il medico. Se il virus inizia a essere attivo, verrà immediatamente notato.

Da dove viene il virus del papilloma

Come viene trasmessa l'infezione da HPV? I medici chiamano i seguenti percorsi di infezione:

  • sessuale - con sesso vaginale / anale / orale;
  • contatto - con baci;
  • famiglia - attraverso i piatti comuni, i coperchi del WC e / o gli articoli per l'igiene;
  • verticale - trasmissione dell'infezione al bambino dalla madre durante il parto.

Secondo le statistiche, l'infezione può verificarsi nei bambini durante la ricezione di microdamages attraverso graffi / abrasioni. L'infezione da HPV penetra nel corpo e, una volta terminato il periodo di incubazione, appare la comparsa di verruche sulla pelle. La consolazione è il fatto che il papillomavirus trasmesso attraverso il contatto non minaccia la comparsa del cancro.

Sintomi del virus del papiloma umano

Il periodo di incubazione di questa infezione varia da 3 settimane a 10-15 anni, quindi non è sempre possibile determinare esattamente quando si è verificata l'infezione. Per quanto riguarda le apparenze cliniche, anche queste non sono sempre espresse in modo vivido. Tuttavia, i medici chiamano una serie di sintomi con cui è possibile pre-diagnosticare l'HPV:

  1. Neoplasia interepiteliale cervicale.
  2. Piccole crescite caratteristiche sui genitali, sotto il seno, sotto le ascelle, sulle palpebre e sul collo.
  3. Verruche genitali (condilomi genitali). Nelle donne, appaiono sulla vulva, negli uomini - nella testa del pene.

Digitazione HPV e malattie virali come risultato

La medicina ha studiato in dettaglio ciascuna delle 150 varietà conosciute di HPV e le ha suddivise condizionatamente in diverse categorie che differiscono nel grado di minaccia per la salute di una donna. Dopo aver stabilito una diagnosi generale del virus del papilloma, il medico prescrive una serie di test per chiarire il tipo di infezione in modo che il trattamento dell'HPV in una donna abbia l'effetto desiderato.

Alto rischio oncogenico

Sottotipo di papillomavirus umano

Violazioni osservate nelle donne con HPV

Displasia dell'epitelio della vagina / vulva / cervice, neoplasie maligne dell'apparato riproduttivo e della cavità orale (quest'ultima è rara), papulosi bovinoide.

Displasia cervicale, neoplasie maligne degli organi riproduttivi.

Carcinoma della cervice (si verifica in 8 donne su 10 infette da questo tipo di papillomavirus).

Medio rischio di oncologia

Sottotipo di papillomavirus umano

Disturbi osservati nelle donne con HPV.

Neoplasie maligne della laringe, displasia cervicale.

Displasia cervicale, cancro cervicale (raro).

Displasia e neoplasie maligne della cervice.

Displasia cervicale

Verruche nell'area dei riceventi genitali.

Le caratteristiche di questo tipo di papillomavirus nelle donne non sono completamente comprese.

Oncologia bassa

Infezione sottotipo HPV nelle donne

Disturbi osservati nelle donne con HPV.

Displasia della vulva / cervice, verruche genitali, laringite verrucosa (papillomatosi laringea).

Displasia dell'epitelio della vulva / cervice, verruche genitali.

non tumorigeniche

Questa categoria di infezione da HPV nelle donne è meno pericolosa perché non minaccia l'insorgenza del cancro. Questi sottotipi di papillomavirus sono espressi nell'aspetto di verruche sulla pelle, che possono essere facilmente rimosse utilizzando uno speciale laser medicale. L'infezione non oncogena con un NPS non causa cambiamenti nella struttura del DNA umano, pertanto il rischio di comparsa di tumori maligni è completamente escluso.

Diagnosi di papillomavirus

Per la rilevazione del papillomavirus nelle donne, sono state sviluppate speciali tecniche di ricerca di laboratorio. Lo scopo di queste analisi non è solo quello di determinare la presenza / assenza di infezione da HPV in una donna, ma anche di chiarirne il tipo. Al fine di prevenire lo sviluppo incontrollato di complicanze, i medici raccomandano di testare il papillomavirus almeno una volta ogni due anni.

PCR per il papillomavirus nelle donne

La reazione a catena del polimero è un metodo molto efficace e quindi comune per diagnosticare una varietà di malattie, incluso il papillomavirus. Il test quantitativo della PCR determina gli agenti causali delle malattie infettive rilevando il loro DNA o RNA nelle cellule e nei tessuti del corpo umano. Il massimo grado di accuratezza diagnostica è raggiunto nello studio delle perdite vaginali. Questo test HPV è completamente sicuro. Il medico prende una macchia di perdite vaginali e la passa allo studio. Dopo alcuni giorni, la donna ottiene una risposta.

Test del DNA HPV

In una vasta cerchia di professionisti del settore medico, questo metodo di ricerca è chiamato Digene (test del daigen). È progettato per identificare il papillomavirus nelle donne dal cosiddetto sequestro ibrido. Il digene-test rileva frammenti di DNA dell'infezione da HPV e ne determina il tipo con elevata precisione. Subito dopo aver condotto questa analisi, il paziente può scoprire se c'è il rischio di sviluppare un cancro.

Analisi in ginecologia

Un medico può prescrivere un test Digene o PCR per l'HPV nelle donne solo se ci sono buone ragioni per questo. La necessità di tali studi può sorgere se vengono identificate le malattie causate dal papillomavirus:

  • erosione cervicale - un processo infiammatorio acuto, accompagnato da una violazione dell'integrità dell'epitelio e un cambiamento nelle sue proprietà;
  • metaplasia è una patologia reversibile della cervice, caratteristica di molti tipi di papillomavirus;
  • verruche genitali - escrescenze sulla mucosa della cervice e altri organi del sistema riproduttivo;
  • Verruche - segni innocui della presenza di papillomavirus, manifestati sotto forma di difetti della pelle;
  • la displasia è un cambiamento irreversibile nell'epitelio della cervice che si verifica a livello cellulare;
  • cancro sul posto - tumori oncologici maligni che non si estendono oltre le membrane basali delle mucose (spesso osservate con costante contatto del paziente con sostanze cancerogene);
  • il cancro è una complicazione della displasia, che è sorta a causa dell'assenza di uno scontro con il virus del papilloma.

La pratica medica rileva la tendenza negativa dello sviluppo incontrollato di malattie associate all'HPV in ginecologia. La stragrande maggioranza dei pazienti va in ospedale lamentandosi dei sintomi delle suddette malattie, vengono esaminati e apprendono che il papillomavirus sta imperversando nel corpo da molto tempo. Test PCR e Digene chiudono sempre la procedura diagnostica. I medici li prescrivono, avendo a disposizione i risultati allarmanti della ricerca primaria. Stiamo parlando di analisi come:

  1. Colposcopia. Esame della mucosa e del tessuto cervicale. Questo studio è l'unico modo per rilevare i cambiamenti e capire che possono essere causati dal virus del papilloma.
  2. Esame citologico Il solito striscio dalla parete della mucosa della cervice. Lo studio di un tale campione rileva un gran numero di cellule epiteliali per l'analisi. Esaminandoli al microscopio, il medico identifica accuratamente le caratteristiche dei cambiamenti dell'infezione da HPV.
  3. Biopsia. Questo metodo diagnostico è più invasivo. Si esegue come segue: il medico prende un frammento della membrana mucosa e taglia leggermente il tessuto per ottenere un campione del materiale interno. In questo caso, il paziente può provare disagio, ma l'efficacia di questo studio è valsa la pena. Una trascrizione di biopsia rivela cellule epiteliali atipiche che sono state alterate dagli effetti negativi del papillomavirus.

Come trattare il papillomavirus umano

Le strategie esistenti per combattere il virus del papilloma non possono essere definite perfette, ma esistono numerosi metodi che garantiscono l'efficacia del trattamento fino al 90%. Per curare con successo l'HPV, è necessario prima passare tutti i test necessari, quindi ottenere le istruzioni del medico e seguirle. Mediante la prescrizione di farmaci e procedure al paziente, i medici studiano in dettaglio il suo genotipo.

preparativi

La principale forza d'impatto della medicina contro l'HPV è il farmaco. Al paziente vengono prescritti farmaci che distruggono le cellule virali e rafforzano il sistema immunitario. Sulla base della pratica medica, i seguenti farmaci dimostrano la massima efficacia:

  • "Allokin-alfa". Immunomodulatore antivirale. È prescritto a pazienti infetti da HPV ad alto rischio oncogenico. Il farmaco viene somministrato per via endovenosa. Mescolando con il sangue, i principi attivi di questo farmaco hanno una potente risposta al virus.
  • "Groprinosin" e analoghi: "Panavir", "Epigen intim". Immunostimolante antivirale, prodotto sotto forma di compresse. Ampiamente usato in tutto il mondo per combattere il virus del papilloma. Il farmaco combatte efficacemente il virus all'interno del corpo e rapidamente elimina i sintomi esterni dell'HPV nelle donne.
  • "Viferon" (unguento, spray, supposte). Efficace contro l'infezione da HPV come farmaco immunomodulatore locale. È usato come parte di un corso completo di trattamento. A condizione che le prescrizioni del medico siano rigorosamente seguite, Viferon aiuta a fermare rapidamente lo sviluppo del virus e liberarsi delle manifestazioni cutanee esterne.
  • "Genferon". Un potente farmaco antivirale basato su interferone, taurina e benzocaina, che aiuta a recuperare rapidamente dall'HPV e aumentare l'immunità. È usato rigorosamente come prescritto dal medico.
  • "Isoprinosine". Un altro rappresentante del gruppo di immunomodulatori si è dimostrato molto efficace. "Isoprinosina" può essere trattata per l'HPV e svolgere la prevenzione. Queste pillole rafforzano le difese interne del corpo e migliorano l'effetto delle iniezioni Allokin-alfa.

Trattamento chirurgico

Nominato in combinazione con farmaci. La medicina moderna utilizza metodi distruttivi, permettendo in breve tempo di eliminare le verruche e le escrescenze sulla pelle. Lo svantaggio principale della rimozione chirurgica dei difetti è l'alta probabilità di recidiva, che è del 45-55%. Ciò è dovuto al fatto che il virus del papilloma viene spesso riattivato. Il trattamento farmacologico, che è stato descritto nella sezione precedente, è volto a prevenire la ricomparsa di crescite e verruche.

Rimedi popolari

Se riesci a rilevare il virus in tempo, prova a fare a meno dei farmaci. Considera che sei già diventato un portatore del papillomavirus, quindi prima del pieno recupero dovresti astenervi dal sesso, in modo da non rimanere incinta e non infettare il tuo partner. Inoltre, vale la pena di rifiutarsi di visitare un salone di abbronzatura, altrimenti i difetti della pelle saranno riparati e sarà più difficile affrontarli. Aderendo a queste restrizioni e applicando rimedi popolari, è possibile superare rapidamente il papillomavirus. Se sei interessato, scrivi alcune prescrizioni per i farmaci HPV fatti in casa:

  1. Tisana alle erbe contro il papillomavirus nelle donne n. 1. Unisci la foglia di piantaggine, l'equiseto, la melissa, l'ortica, la rosa selvatica e la melissa in parti uguali (6-7 grammi ciascuna). Risulterà circa 3 cucchiai di miscela secca, che devono essere versati con un litro d'acqua, mettere sul bruciatore con fuoco a media intensità, portare ad ebollizione e rilevare per 10 minuti. Lasciare fermentare per 3-4 ore. Prendi la medicina per mezz'ora prima del pasto. In poche settimane, un raccolto naturale contribuirà a far fronte al virus del papilloma senza preparazioni farmaceutiche.
  2. Rimedi erboristici contro il papillomavirus nelle donne n. 2. Combina coni di luppolo, radice di valeriana, palude essiccata, coriandolo, melissa, origano, fiori di tiglio e motherwort (in proporzioni uguali) in una piccola pentola di metallo. Versare 25 grammi della miscela risultante con un litro di acqua bollente e lasciare fermentare per 4-5 ore (preferibilmente in un thermos). Per far fronte al virus del papilloma, prendi questo strumento ogni 8 ore, esattamente 170 ml. Per le donne incinte, questa ricetta è controindicata.
  3. Olio di ricino Questo prodotto unico di origine naturale contribuirà a far fronte alle manifestazioni esterne del virus del papilloma nelle donne e negli uomini. Strofinare l'olio di ricino nelle aree problematiche della pelle e non si conosceranno i problemi. Questa tecnica popolare sarà particolarmente rilevante per coloro che hanno difetti estetici sulle labbra, sulle guance e sul mento.
  4. Proteine ​​uova di gallina. Il rimedio più semplice e allo stesso tempo estremamente efficace per le verruche derivanti dal papillomavirus. Per evitare problemi estetici, basta lubrificare le aree problematiche della pelle con albume.

Diagnosi HPV

Il papilloma, o fibroepitelioma papillare, è una neoplasia benigna della pelle di natura virale, costituita da uno stroma di tessuto connettivo coperto da epitelio, crivellato da molti vasi sanguigni. Questa formazione è presentata sotto forma di papille, che sporgono verso l'esterno, crescono in direzioni diverse e assomigliano a fiori di cavolfiore nel loro aspetto. Una condizione in cui una persona ha molti papillomi viene rilevata, chiamata papillomatosi.

Per la natura dell'epitelio, il polipo papillare può essere squamoso (coperto da un epitelio piatto non squadrato a più strati) e una cellula transizionale (ricoperta da un epitelio transizionale). Allo stesso tempo, lo stroma del tessuto connettivo può essere denso o sciolto, a volte con segni caratteristici di infiammazione. La condizione in cui lo stroma del polipo papillare è altamente sviluppato e la sclerosi viene diagnosticata come fibropapilloma.

Per i papillomi cutanei, l'ipercheratosi significativa è caratteristica (aumento dell'ispessimento dell'epidermide), e per le formazioni che si sviluppano sui tegumenti mucosi, la cheratinizzazione è meno pronunciata.

I papillomi si possono trovare sulla pelle del corpo umano, sulle membrane mucose del cavo orale e del nasofaringe, nella laringe, sui genitali e sulla vescica.

Eziologia del papillomavirus

Il papillomavirus umano (HPV) appartiene alla famiglia dei papovirus, sottogruppo A. È un piccolo agente patogeno termostabile che sopravvive bene nell'ambiente esterno e svolge il trattamento termico. È privo di supercapside e il suo capside (membrana che protegge il genoma virale da influenze esterne) è composto da 72 capsomeri. Il virus si moltiplica lentamente e non viene rilevato nel sangue.

Il papillomavirus è un agente patogeno etiotropico, ovvero è in grado di infettare un epitelio piatto cheratinizzato e non cheratinizzante (pelle e mucose) a più strati, nonché un epitelio cilindrico che riveste i polmoni, il canale cervicale e la prostata.

Penetrando nel corpo del suo proprietario, il virus, diffondendosi attraverso il flusso sanguigno, viene fissato sulle cellule dell'epitelio, viene introdotto nel DNA e costringe a lavorare in modo diverso. Una cellula infetta da un virus cresce rapidamente e si divide, e di conseguenza, dopo un po ', una caratteristica crescita eccessiva appare sulla zona interessata.

Attualmente, la scienza ha dati su oltre 120 sierotipi del virus, 35 dei quali influenzano l'epitelio tegumentario e le mucose. Alcuni sierotipi di HPV possono causare lo sviluppo di patologie tumorali. A seconda della loro capacità di provocare il cancro, sono divisi in 2 gruppi principali: HPV oncogenico a basso rischio e ad alto rischio.

Nota: l'oncogenicità è la capacità del papillomavirus di provocare una degenerazione dello strato infetto dell'epitelio basale nel cancro.

6, 11, 42-44 e 73 tipi di HPV sono considerati virus a basso rischio oncogenico. E 16, 18, 31, 33, 35, 39, 45, 51, 52, 56, 58, 59, 66, 68 sono tipi di HPV considerati pericolosi, cioè in determinate condizioni possono provocare lo sviluppo di un processo maligno. Il più sfavorevole, secondo gli esperti, sono 16 e 18 tipi, causando carcinoma a cellule squamose e adenocarcinoma.

Fattori di rischio che innescano lo sviluppo di PVI

In primo luogo, secondo gli esperti, ci sono caratteristiche del comportamento sessuale e dell'orientamento sessuale di una persona. Questi includono la prima vita sessuale, frequenti cambi di partner sessuali, il disprezzo per i dispositivi di protezione individuale. Tuttavia, molti autori sostengono che quasi sempre, il PVI è associato a malattie sessualmente trasmissibili (tricomoniasi, clamidia, myco- e ureoplasmosi, così come l'herpes genitale).

Molto spesso, la malattia viene rilevata in giovane età (nel periodo tra 18 e 30 anni). Tuttavia, allo stesso tempo può verificarsi l'auto-guarigione (fenomeno di eliminazione), raggiungendo il 70%. Tuttavia, la malignità del PVI si verifica più spesso all'età di 45-50 anni.

Va notato che in un paziente allo stesso tempo non uno, ma diversi tipi di papillomavirus umano possono essere rilevati, e la malattia è soggetta a recidiva.

Modi per trasmettere il papillomavirus

L'HPV è un agente infettivo che infetta e trasforma le cellule basali dell'epidermide. Come risultato, iniziano a dividere, formando un polipo papillare o papilloma (Papilla in latino significa capezzolo, oma in greco significa tumore).

La trasmissione avviene attraverso il contatto con persone infette o animali con evidenti segni di malattia, nonché con portatori di virus che non presentano manifestazioni cliniche della malattia.

I cancelli d'ingresso per l'introduzione dell'infezione sono vari microtraumi della pelle. L'infezione si verifica più spesso in aree con la più grande folla di persone, soprattutto dove l'aria è piuttosto umida (nelle palestre, nei bagni e nelle piscine).

È anche molto spesso che le persone impegnate a tagliare carne, pollame e pesce (verruche di macellai) soffrono di infezione da papillomavirus umano.

Le verruche genitali, popolarmente conosciute come verruche genitali, sono trasmesse attraverso il contatto sessuale tradizionale, così come il sesso orale o anale.

L'infezione dei neonati può verificarsi mentre si passa attraverso il canale del parto di una madre infetta. Tuttavia, vi è evidenza di infezione intrauterina con un virus, che ha dimostrato di dare alla luce bambini infetti da taglio cesareo.

Anche la trasmissione aerea dell'infezione dal paziente al personale medico durante l'intervento (vaporizzazione laser o coagulazione radio-onde) non è esclusa.

Tuttavia, nella pratica clinica, esiste un altro tipo di diffusione dell'HPV - autoinfezione (autoinoculazione). Quindi, dopo l'epilazione o la rasatura, sul mento, sulle guance o sulle zampe possono apparire verruche piane e le persone che si mordono le unghie hanno spesso verruche nella regione periunguale.

Fasi del processo infettivo

  1. Infezione primaria
  2. Persistenza (sopravvivenza a lungo termine) del genoma virale al di fuori dei cromosomi con produzione di particelle virali.
  3. Integrazione (compenetrazione) del DNA virale nel genoma della cellula ospite.
  4. Mutazioni nel DNA cellulare che causano instabilità del genoma.
  5. Incorporando il DNA virale nel cromosoma ospite.
  6. L'emergere di un clone di cellule con DNA mutato e la formazione di un tumore.

La scienza ha dimostrato che l'infezione da papillomavirus umano può esistere nel corpo in due forme:

Nel primo caso, il virus vive e si moltiplica, ma il suo DNA non è inserito nel genoma cellulare dell'ospite.

Nel secondo caso, dopo l'infezione e la penetrazione nella cellula ospite, il DNA virale viene inserito nel genoma cellulare e, di conseguenza, inizia il processo tumorale.

Tuttavia, molti autori sostengono che una singola infezione dell'epitelio basale non è sufficiente per la degenerazione delle cellule tumorali.

Infezioni che causano il papillomavirus (dalle verruche al cancro)

L'HPV può influenzare selettivamente l'epitelio basale della pelle e delle mucose, causando la comparsa di verruche, verruche genitali e altre caratteristiche benigne e maligne. Tuttavia, molto spesso il processo infettivo può essere asintomatico.

Fino a poco tempo fa l'infezione da papillomavirus umano era correlata a malattie benigne. Tuttavia, oggi è considerata una delle patologie più gravi trasmesse attraverso il contatto sessuale.

Molto spesso lo sviluppo del processo patologico è causato da tipi non oncogeni del virus, e i tumori cutanei che sono sorti in questo caso sono più probabilmente percepiti come un difetto estetico. Tuttavia, se un uomo è stato infettato dal papillomavirus 16, 18, 31, 33, 35, 39, 45, 52, 55, 56 e 58 tipi, displasia cervicale moderata o grave, tumore non invasivo e invasivo degli organi genitali femminili interni (vulva, vagina, cervice), retto e pene.

Sintomi e forme di HPV

Con lo sviluppo dell'infezione da papillomavirus umano, il periodo di incubazione il più delle volte dura 2-3 mesi. Tuttavia, in alcuni casi può ridursi o crescere. Allo stesso tempo, l'HPV è in grado di esistere nel corpo umano sin dalla sua nascita, ma a causa dell'elevata persistenza del sistema immunitario, molte persone non sono consapevoli della sua esistenza, e solo con una diminuzione dell'immunità il virus può manifestarsi.

Secondo le statistiche, il papillomavirus ha infettato oltre l'85% della popolazione mondiale e, quindi, la sua presenza nell'organismo è più attesa dell'assenza.

Quando un virus entra nel corpo, può comportarsi diversamente, cioè manifestarsi sotto forma di vari tipi di formazioni benigne sulla pelle e sulle mucose. Questo è il motivo per cui nella pratica clinica sono considerate diverse forme di PVI:

  1. Forma clinica o manifesta. Si sviluppa in disordini immunitari transitori cellulari (ad esempio durante la gravidanza), in pazienti con infezione da HIV e in individui con immunità HPV specifica geneticamente limitata.
  2. La forma subclinica di papillomatosi viene rilevata in individui immunocompetenti.
  3. La forma nascosta o latente, che si manifesta in completa assenza di sintomi, viene osservata quando il DNA virale entra nel genoma cellulare.

Cos'è una verruca?

Una verruca è il sintomo più caratteristico e frequente di un'infezione da papilomavirus. Si tratta di una densa formazione convessa di forma arrotondata con bordi chiaramente definiti, che raggiunge 1 cm di diametro. La verruca è caratterizzata da una superficie ruvida e irregolare e il suo colore può variare dal beige al nero. Molto spesso, queste formazioni sono localizzate su mani, dita, gomiti e ginocchia. Va notato che sono facilmente feriti.

Cos'è il papilloma?

I papillomi sono verruche molli tondeggianti che possono apparire su varie zone della pelle (sul viso, sulla bocca, sulle braccia e sulle gambe, sotto le braccia, nell'area decollete e sul collo, nonché sui genitali). Sono formazioni denso tuberose arrotondate, di colore marrone chiaro, perlato, bianco o rosa sulla gamba e raggiungono un'altezza di 1 cm, ma sono in grado di crescere rapidamente e occupare una vasta area di pelle. I papillomi rispondono bene al trattamento e nel tempo, nel 20% dei casi, sono in grado di scomparire da soli. Allo stesso tempo, il rischio di sviluppare un tumore maligno è basso, e il tumore, molto probabilmente, rimane un semplice difetto estetico.

Cos'è un condiloma?

Il condiloma è una neoplasia benigna su un peduncolo corto, che causa i tipi di HPV 6 e 11. Secondo molti autori, i condilomi sono in grado di degenerare in tumori cancerosi. Più spesso si trovano nella zona urogenitale, vicino alla bocca o vicino all'ano. In questo caso, i polipi papillari sono presentati sotto forma di un'eruzione cutanea, che consiste di molti elementi e ha una proprietà caratteristica da fondere. Molto spesso, sulla membrana mucosa degli organi genitali, diventa simile alla cresta di gallo. Per questa forma di patologia provocata da HPV, la rapida crescita è caratteristica. Una delle sue conseguenze è l'emergere di un tumore di Bushke-Levenshteyn, caratterizzato dalle sue enormi dimensioni e capace di crescere sia verso l'esterno che verso l'interno dei tessuti.

Il colore del condylo varia dal rosso al marrone sporco, ma allo stesso tempo, nell'area genitale, queste formazioni possono essere più leggere. Al tatto sono più morbidi e teneri dei papillomi e esteriormente somigliano a una moltitudine di villi accreziati alla base.

Nella pratica clinica, ci sono tre tipi di verruche: spinoso, intraepiteliale (con una caratteristica crescita endofitica all'interno) e piatto. Tutti, secondo gli esperti, dovrebbero essere prontamente rimossi.

Al verificarsi di escrescenze papillari, l'essudato inizia ad accumularsi tra di loro, la loro superficie è inumidita, diventa lucida e dolorosa, e possono apparire un odore sgradevole, macerazione, infiltrazione e gonfiore. Come regola generale, le verruche genitali si verificano in luoghi di maggiore attrito e traumatizzazione che si verificano durante il contatto sessuale.

Con lesioni più profonde dell'uretra, i pazienti sviluppano sintomi di uretrite (bruciore, fastidio durante la minzione, dolore negli organi genitali esterni e nell'addome inferiore). Nel caso in cui i pazienti compaiano verruche genitali giganti, portano alla completa distruzione dei tessuti, molto spesso ulcerati, che, a loro volta, portano allo sviluppo di infezioni secondarie.

Il condiloma piatto è una crescita quasi impercettibile localizzata sulle pareti della vagina o sulla cervice. A causa della loro invisibilità, le verruche piane sono diagnosticate molto male, ma allo stesso tempo provocano lo sviluppo di una serie di sintomi spiacevoli. Questo è il verificarsi di abbondanti perdite vaginali, così come il sanguinamento dopo il contatto sessuale e il prurito nella zona urogenitale.

Negli uomini, queste formazioni possono verificarsi sul pene e nell'uretra. Molto spesso, essi non si elevano al di sopra della superficie della pelle, e quindi sono anche quasi impercettibili, tuttavia, sono in grado di fornire un certo disagio, bruciore e prurito al loro proprietario.

Se non trattate, le verruche piane possono degenerare in tumori maligni o provocare lo sviluppo di fimosi.

HPV e gravidanza

Nelle donne in gravidanza infette da papillomavirus, le verruche esterne possono raggiungere proporzioni gigantesche, e in questa situazione la percentuale di diverse manifestazioni cliniche della malattia diventa molto più alta. Tuttavia, dopo la nascita di un bambino, può verificarsi l'auto-guarigione. Questa situazione è spiegata da un cambiamento nel background ormonale di una donna, dall'aumentata vascolarizzazione dei tessuti (la formazione di nuovi vasi sanguigni), da una ridotta microbiocenosi vaginale e, molto probabilmente, dall'effetto sull'attività funzionale delle cellule del sistema immunitario.

Tutte le donne che intendono iniziare una gravidanza, gli esperti raccomandano un esame completo al fine di rilevare l'infezione da HPV. Se è presente uno dei gradi di displasia cervicale o di altre forme cliniche della malattia, la terapia antinfiammatoria e antivirale è prescritta a una donna incinta.

Tuttavia, la forma latente dell'infezione da papillomavirus umano non è considerata una controindicazione per la gravidanza.

Il trattamento di PVI deve essere effettuato nel primo trimestre di gravidanza. Nello stesso periodo, i condilomi esofitici esistenti dovrebbero essere rimossi, poiché in periodi successivi può verificarsi una rapida crescita, che porta a varie complicazioni della gravidanza e del parto. Allo stesso tempo, in presenza di verruche genitali, un bambino può essere infetto da papillomatosi laringea quando passa attraverso un canale del parto infetto.

Diagnostica del PVI

Negli ultimi anni, la medicina ha fatto progressi significativi nella diagnosi di PVI. Ciò è diventato possibile grazie alla sistematizzazione dei dati sull'HPV e alle malattie ad esso associate, allo studio di tutte le vie di infezione esistenti, a molti meccanismi della patogenesi del processo infettivo e dello stato del sistema immunitario, nonché a possibili cambiamenti morfologici.

Esistono diversi modi per diagnosticare l'infezione da papillomavirus umano e, in questo caso, gli esperti aderiscono agli algoritmi generalmente accettati:

  • Donne e uomini sessualmente attivi sono soggetti a screening obbligatorio per l'HPV.
  • Dovrebbero essere esaminati anche i pazienti con infezione da HIV e le persone con sintomi di malattie sessualmente trasmissibili.
  • Persone che hanno dimostrato fattori di rischio per PVI.
  • Pazienti con papillomi genitali nella cavità orale e nella regione anogenitale.
  • Pazienti affetti da varie patologie della cervice.
  • Coppie che pianificano una gravidanza.

I principali metodi diagnostici di PVI

  1. Ispezione visiva delle lesioni.
  2. Usa una lente d'ingrandimento e un colposcopio.
  3. Metodi citologici di ricerca.
  4. Tecniche biologiche molecolari.
  5. Studio istologico (patologico).

Tutti i pazienti che sono esaminati per la presenza di PVI vengono contemporaneamente esaminati per la sifilide, l'epatite e l'HIV, sono presi degli strisci per un esame batteriologico dello scarico dell'uretra, della vagina e della cervice, e sono indicati PCR e test batteriologici per le infezioni urogenitali.

Di norma, il rilevamento del papillomavirus non causa difficoltà: l'infezione viene rilevata durante gli esami standard da un ginecologo o un dermatologo. Con i sintomi appropriati, viene eseguita la biopsia. Nel caso in cui il paziente abbia condilomi piatti, localizzati nell'area anogenitale, per prevenire lo sviluppo di malattie maligne, vengono testati sierotipi di papillomavirus umano con un marcatore oncogenico.

Trattamento HPV

Va sottolineato che la rimozione dei papillomi non deve essere considerata una cura completa per l'infezione da papillomavirus umano, poiché in questo caso una persona non cessa di essere una portatrice del virus, cioè entro pochi anni i polipi papillari possono ricomparire. Ecco perché per evitare che i medici raccomandino di eseguire il recupero dell'intero organismo.

Nel caso in cui un papillomavirus venga rilevato in una persona, il trattamento non è sempre prescritto, ma solo quando necessario, cioè in presenza di sintomi caratteristici. Il successo nel trattamento dell'HPV si ottiene solo quando al paziente viene prescritta un'adeguata terapia antivirale e immunomodulante. Nella pratica clinica, ci sono diversi metodi per la rimozione di papillomi e verruche:

1. Criodistruzione o rimozione di neoplasie con azoto liquido.

2. Trattamento laser.

3. Metodo delle onde radio.

Oggi, la maggior parte degli esperti consiglia ai propri pazienti di rimuovere i polipi papillari con un coltello a laser oa onde radio. Queste tecniche garantiscono la completa sterilità della procedura eseguita e consentono inoltre di ottenere il massimo risultato estetico, cioè, dopo il loro utilizzo, cicatrici e cicatrici non rimangono sul corpo del paziente.

Per quanto riguarda la procedura di rimozione laser delle formazioni, oltre alla precisione insuperabile, il raggio laser disinfetta perfettamente la ferita e ha anche un effetto rigenerante sulla pelle, cioè, stimola il processo di guarigione. Questa è una tecnica ideale che si è dimostrata in ginecologia nel trattamento della papillomatosi degli organi genitali esterni, così come con il suo aiuto, la pelle e le neoplasie mucose, provocate dall'HPV negli uomini, vengono rimosse.

Molto spesso, dopo la rimozione del polipo papillare, il materiale asportato viene inviato al laboratorio di istologia per uno studio diagnostico.

4. La terapia immunomodulante viene mostrata a tutti i pazienti sottoposti all'eliminazione dei papillomi, che consente di consolidare il risultato ottenuto. Con il suo aiuto, l'attività del virus è ridotta, così come la prevenzione dell'emergenza di nuove manifestazioni di HPV.

5. Molto spesso, nel trattamento dell'infezione da pallomavirus, vengono prescritti preparati di interferone (sostanze a base di proteine ​​che aumentano le difese immunitarie dell'organismo contro le infezioni virali).

6. L'ozono terapia si è dimostrato efficace. Questa è una tecnica innovativa che include la formulazione di contagocce di ozono che rafforzano il sistema immunitario e inibiscono l'attività virale. Utilizza una soluzione salina convenzionale satura di gas, che conserva le sue proprietà entro 20 minuti dalla saturazione. I contagocce di ozono con effetto antivirale saturano i tessuti e gli organi con l'ossigeno, ripristinano la composizione cellulare dei tessuti interessati, eliminano le tossine e migliorano il benessere generale del paziente. Dopo tale trattamento, tutte le manifestazioni di PVI scompaiono per 5 o anche 10 anni.

Nel caso in cui si stia trattando l'HPV ad alto rischio, il paziente deve consultare un oncologo e sottoporsi a un esame citologico.

7. Tutti i pazienti dopo il trattamento sono prescritti farmaci che accelerano la guarigione della pelle.

Nota: solo dopo una guarigione uniforme della pelle, la terapia viene considerata efficace.

Trattamento del PVI della zona anogenitale

Quando i condilomi piatti si trovano nella zona anogenitale, durante il trattamento vengono prese le seguenti misure:

Intervento distruttivo finalizzato alla distruzione dei polipi papillari e alla rimozione di una zona alterata dell'epitelio;

Terapia immunomodulatoria e immunostimolante;

La nomina di farmaci antivirali che influenzano la replicazione, la trascrizione e la trasformazione del DNA virale;

Prescrizione di farmaci citotossici che danneggiano o distruggono le cellule proliferanti infette da virus;

Trattamento sintomatico e trattamento delle patologie correlate.

Nota: attualmente alcuni specialisti stanno conducendo una terapia fotodinamica che prevede l'uso di fotosensibilizzanti (sostanze fotosensibili). Tuttavia, tale trattamento in ampia pratica non ha ancora trovato la sua applicazione. C'è anche un'altra tecnica che è allo stadio degli studi clinici. Si chiama vaccinazione profilattica e terapeutica.

Quando vengono rilevate verruche esofitiche e in presenza di un tipico quadro clinico di papillomatosi, ai pazienti viene prescritto un trattamento combinato con successiva rimozione delle neoplasie. Alcuni giorni prima dell'operazione, viene effettuato il trattamento con immunomodulatori, interferoni e agenti antitumorali. Tuttavia, va notato che questo metodo, secondo la maggior parte degli esperti, non fornisce un effetto terapeutico pronunciato.

Tuttavia, alcuni pazienti stanno cercando di sbarazzarsi di polipi papillari con sostanze chimiche. Vorrei sottolineare che questa tecnica è inefficace e richiede un'esposizione ripetuta e porta anche alla formazione di tessuto cicatriziale.

Le manifestazioni subcliniche, cioè le manifestazioni di PVI che non sono visibili ad occhio nudo sono trattate allo stesso modo delle forme esofitiche, ma il medico deve avere una completa comprensione del volume dei tessuti interessati dal virus. Altrimenti, sarebbe più saggio condurre un monitoraggio dinamico e l'uso dell'immunoterapia locale.

Nella forma latente dell'infezione da papillomavirus umano, il trattamento di solito non viene eseguito, poiché in questo caso la costosa terapia farmacologica è inefficace e anche, molto spesso entro 1-2 anni, l'auto-guarigione avviene nei portatori del virus (più spesso nelle giovani donne e uomini).

Tuttavia, a volte la forma latente di PVI (10-10% dei casi) diventa subclinica. Di norma, alcuni fattori avversi contribuiscono a questo, così come i processi infiammatori infettivi che si sviluppano nella regione anogenitale o in un'altra area colpita. Con l'indebolimento delle forze immunitarie del corpo e lo sviluppo di malattie endocrine croniche di PVI può trasformarsi in una forma manifesta.

Molto spesso, la prognosi di questa malattia è positiva, tuttavia, in alcuni casi, dopo la rimozione dei polipi papillari, possono verificarsi recidive e ricadute che si trasformano in forme maligne. Questo è il motivo per cui tutti gli individui immunosoppressivi per due anni sono stati raccomandati osservazione dinamica, controllo dello stato immunitario, così come regolare colposcopia con successivi studi citologici. In ogni caso, il trattamento del PVI viene prescritto individualmente, tenendo conto dell'età del paziente, del suo stato immunitario, della localizzazione del processo patologico, della natura dei cambiamenti nell'area del canale cervicale, nonché delle infezioni urogenitali concomitanti e delle patologie croniche somatiche.

Prevenzione PVI

Secondo gli esperti, solo la prevenzione dell'HPV può ridurre il rischio di sviluppare il cancro cervicale e il cancro del pene. Oggi vengono utilizzati i seguenti metodi preventivi:

  1. Prevenzione primaria dell'infezione da papillomavirus umano. Prevede l'individuazione tempestiva dei fattori di rischio e la prevenzione della diffusione dell'infezione e include anche lo sviluppo di vaccini preventivi e altri metodi per prevenire lo sviluppo di papillomatosi.
  2. La sezione di prevenzione secondaria è una diagnosi di screening, cioè un esame medico completo del corpo umano, che consente di rilevare la malattia nelle primissime date del suo sviluppo.
  3. La prevenzione terziaria del PVI comporta la riduzione della frequenza della recidiva della malattia in individui precedentemente infetti.

Allo stesso tempo, un importante aspetto preventivo è il lavoro di sanificazione con una spiegazione degli aspetti della malattia tra la popolazione, in particolare, tra gli adolescenti che stanno appena iniziando a fare sesso.

Un modo molto semplice, ma allo stesso tempo efficace per prevenire l'infezione da HPV è quello di utilizzare metodi contraccettivi a barriera e un'indagine preliminare sulle coppie che intendono fare sesso.

Secondo molti esperti, la vaccinazione profilattica contro il papillomavirus umano è anche un metodo efficace di prevenzione primaria (soprattutto se il vaccino viene somministrato prima che inizi l'attività sessuale).

Un'Altra Pubblicazione Sulle Allergie

Trattamento del fungo del chiodo con iodio a casa

L'onicomicosi è una malattia intrattabile comune. I farmaci antifungini offerti dall'industria farmaceutica sono costosi e devono essere trattati per un lungo periodo.


Ateroma in faccia - come appare e come viene trattato

L'ateroma o, come è più noto, è una formazione simile a un tumore sulla pelle che può essere localizzata letteralmente su tutte le parti del corpo. Nonostante il fatto che da un punto di vista medico, questo problema non rappresenti una minaccia per la salute, molte persone vogliono liberarsene, poiché ha un evidente difetto estetico.


Eruzione cutanea sui genitali

Una eruzione cutanea che compare sulla mucosa o sulla pelle degli organi genitali è uno dei sintomi di varie malattie dermatologiche, infiammatorie, infettive, oncologiche e genitali.


Come trattare le piaghe da decubito nei pazienti costretti a letto a seconda del livello

Le ulcere da pressione sono aree di necrosi cutanea e dei tessuti molli che si verificano in pazienti con mobilità limitata e cure improprie.