Caratteristiche di ogni fase della varicella di giorno

Gli stadi della varicella variano per durata e tempo di eruzione cutanea. Gli adulti sono molto più difficili da sopportare la malattia rispetto ai bambini. L'eruzione cutanea di solito è abbondante e si diffonde rapidamente attraverso il corpo, c'è ipertermia e grave intossicazione. Anche il rischio di complicanze è molto alto.

La durata della varicella è di circa 9 giorni dalla comparsa dell'eruzione. Dopo questo, si considera che il paziente non è contagioso e la lista malata è chiusa. Infatti, nella grande maggioranza dei pazienti la malattia dura da 10 giorni a 2 settimane:

  • periodo prodromico prima della comparsa dell'eruzione - 2-3 giorni;
  • fase di eruzione fresca - 3-4 giorni;
  • il periodo della formazione di croste - 5 giorni.

Stadio della malattia nei bambini

La diagnosi della malattia è possibile solo dopo la comparsa di segni caratteristici. Nei bambini, il periodo di incubazione è in media di due settimane. L'insorgenza della malattia è facilmente confusa con la normale ARD: compare una piccola ipertermia, tosse e naso che cola. E solo quando la temperatura aumenta bruscamente e le eruzioni caratteristiche appaiono, diventa chiaro che questa è la varicella.

Fasi della varicella nei bambini fino a 14 anni al giorno:

  1. La fase iniziale Asintomatica. Dal momento dell'infezione all'insorgenza dei segni della malattia, passano almeno 7 giorni. Il periodo di incubazione dell'infezione da una settimana a 21 giorni.
  2. Il secondo stadio della malattia è caratterizzato da diverse eruzioni cutanee sul corpo e sul viso. Le bolle sono piene di liquido e prurito, peggiorando il benessere del bambino. Il primo giorno della malattia, si verifica spesso una febbre alta (fino a 38-40 gradi). Eruzione cutanea fresca si verifica in un bambino con un intervallo di 1-2 giorni su qualsiasi parte della pelle e delle mucose, non escluso il cuoio capelluto. L'eruzione non appare sul palmo e sui piedi. L'eruzione dura fino a 7-9 giorni, a volte fino a 14 giorni. Un bambino è considerato non infettivo se sono trascorsi almeno 5 giorni dall'apparizione dell'ultima vescicola.
  3. Nell'ultima fase, nuovi elementi dell'eruzione cutanea non appaiono più. La temperatura ritorna normale, il benessere del bambino viene ripristinato.

Le fasi principali della malattia negli adulti

Il periodo di incubazione per la varicella è asintomatico. Attraverso il tratto respiratorio, il virus entra nel corpo, ematogeno e linfogeno diffondendosi attraverso il corpo. Il tempo durante il quale appare l'eruzione varia a seconda dello stato del sistema immunitario (10-14 giorni).

Clicca per ingrandire

Fasi di varicella negli adulti:

  1. Periodo Prodromico. In media, ha una durata di 2-3 giorni. Questo stadio è caratterizzato da debolezza, articolazioni doloranti, affaticamento, disturbi del sonno e appetito. L'ultimo giorno del periodo di incubazione, la malattia diventa contagiosa.
  2. Il prossimo stadio è caratterizzato da ipertermia, la temperatura corporea raggiunge allo stesso tempo 38-39 gradi. La forma leggera può verificarsi con condizioni subfebrilari. La durata del periodo febbrile da 5 a 7 giorni. La malattia ha un decorso ondulato con cambiamenti di temperatura.
  3. Quasi nello stesso momento in cui la temperatura aumenta, un'eruzione appare sotto forma di piccole macchie. A poco a poco, si trasformano in bolle piene di liquido torbido. Le eruzioni cutanee compaiono ovunque sul viso e sul corpo, tranne le piante e i palmi. Lesioni di varicella possono verificarsi sulle mucose degli occhi e della bocca. Le aree colpite sono molto pruriginose.
  4. Circa 7 giorni dopo le prime manifestazioni della malattia, la formazione di nuovi elementi dell'eruzione si arresta e quelli vecchi si ricoprono di croste, che alla fine scompaiono. Dopo, la varicella non viene più trasmessa.

La natura dell'eruzione in diverse fasi

Sia negli adulti che nei bambini, l'acne in ogni fase della varicella è diversa. Dinamica di sviluppo di eruzioni:

  1. Nella prima fase della varicella, appare una piccola macchia rossa che non sale sopra la pelle. Dimensioni non più di 7 mm.
  2. Nel tempo, la macchia viene trasformata in papule. Ha l'aspetto di un'altezza a forma di cono sopra la superficie della pelle.
  3. Quindi il tumulo è pieno di liquido. Questo elemento dell'eruzione contiene particelle di un virus ed è chiamato vescicola.
  4. La vescicola si asciuga e la crosta. A poco a poco, tutti i brufoli si incrostano e cadono.
  5. La pustola non si verifica sempre, ma solo in caso di infezione secondaria con infezione batterica.

Varicella per adulti

La varicella negli adulti è un profilo di malattia infettiva acuta antroponotica.

È trasmesso esclusivamente dal metodo aerodisperso, manifestato da una diversa intensità della reazione pirotica del corpo, così come dalla comparsa di un esantema patognomonico, caratterizzato da un decorso relativamente favorevole.

I primi segni specifici della varicella negli adulti consistono nella comparsa di esantema di natura vescicolosa-vescicolare, mentre l'herpes zoster appare come esantema confluente situato su uno sfondo modificato. Una caratteristica distintiva dell'exanthema nella varicella negli adulti è che gli elementi dell'eruzione cutanea non rompono lo strato germinale dell'epidermide, che causa la sua completa scomparsa nel periodo reconvalescente.

Il prurito per la varicella negli adulti è solitamente piuttosto intenso, quindi i pazienti pettinano gli elementi dell'eruzione cutanea, che provoca lo sviluppo di cicatrici atrofiche intradermiche.

Come puoi essere infettato?

Per ottenere la varicella, a volte basta essere in una stanza dove un malato era presente qualche tempo fa. Il virus è così piccolo e leggero da poter essere trasportato per via aerea su lunghe distanze. Ecco perché la malattia e ha preso il nome di varicella. L'unico fatto che può frenare la rapida diffusione dell'infezione è che l'agente patogeno, una volta fuori dal corpo, muore in circa 10 minuti.

Il paziente inizia a espellere l'agente patogeno nell'ambiente diversi giorni prima del debutto visivo della varicella, cioè è impossibile escludere completamente la possibilità di infezione se una persona non ha immunità al virus della varicella o non è vaccinata.

Nel caso in cui un bambino abbia un bambino con la varicella, la quarantena viene annunciata in tutto il gruppo o classe.

Caratteristiche del corso negli adulti

Negli adulti, la varicella è molto più difficile che nei bambini. Un bambino fino a una certa età è protetto non solo dal proprio, ma anche dalla sua immunità materna. Ecco perché durante l'infanzia la malattia di solito procede abbastanza facilmente e passa in breve tempo. Nell'uomo, dopo 15-18 anni di età, il proprio sistema immunitario non affronta bene gli attacchi di Varicella Zoster, a seguito del quale la varicella può portare allo sviluppo di varie complicanze o all'esacerbazione di patologie croniche.

In alcuni casi, la varicella si sviluppa di nuovo. Questo è possibile se il paziente è un sistema immunitario estremamente depresso. Ci sono una serie di fattori che contribuiscono al verificarsi della patologia:

  • gravi esperienze psicologiche, nevrosi;
  • ipotermia prolungata;
  • malattie autoimmuni, HIV o AIDS, epatite;
  • carcinosi;
  • infezioni passate;
  • terapia antibatterica, citostatici o steroidi;
  • ampia chirurgia addominale, trapianto di organi o tessuti;
  • duro lavoro fisico.

Periodo di incubazione e grado di varicella

Il periodo di incubazione per la varicella negli adulti varia da 10 a 21 giorni (più spesso 14-17). Durante questo periodo, il virus ha il tempo di stabilirsi nel corpo, inizia a moltiplicarsi sulle membrane mucose del rinofaringe e si diffonde in tutto il corpo attraverso il sistema linfatico.

Ci sono tre gradi (forme) della malattia:

  1. Facile. Se sei fortunato, l'eruzione si interromperà in 2-3 giorni, la temperatura non dovrebbe superare i 38 gradi. Questo tipo di varicella si presenta solitamente negli adulti con reinfezione o in persone con un'immunità molto forte;
  2. Medio - la forma più comune. L'intossicazione dura 4-6 giorni, la temperatura corporea sale a 38.5-39, abbondante eruzione cutanea sul corpo, sono possibili singole lesioni sulle mucose;
  3. Pesante. La temperatura sale sopra i 39 e dura fino a 10 giorni. Sono possibili convulsioni, nausea e vomito e forti mal di testa. Le eruzioni coprono l'intera pelle, le mucose, sono possibili anche sugli occhi.

Se ha già ricevuto iniezioni profilattiche di immunoglobuline, è probabile che il decorso atipico della varicella con sintomi clinici lievi. La temperatura non salirà al di sopra del 37,4, rari eruzioni cutanee saranno indolori e una leggera indisposizione può essere attribuita alla fatica o al raffreddore.

Sintomi negli adulti

La varicella negli adulti (vedi foto) si manifesta come sintomi caratteristici difficili da confondere con le manifestazioni di altre malattie. Negli adulti, il decorso dell'infezione ha le sue caratteristiche:

  • Alla fine del periodo di incubazione, c'è un mal di testa, disagio e dolori in tutto il corpo, c'è una sensazione di debolezza, stanchezza, malessere generale.
  • Ben presto, la malattia si manifesta con un forte aumento della temperatura a valori elevati (39-40 ° C), prurito in tutto il corpo e la comparsa di piccole bolle rossastre con contenuti sierosi. Tali noduli, leggermente al di sopra della superficie della pelle, catturano presto tutto il corpo, partendo dalla testa e finendo con gli arti. In questo caso, la pelle appare infiammata, iperemica ed edematosa. Negli adulti, gli elementi precipitati spesso si estendono non solo alla pelle, ma anche alle membrane mucose del rinofaringe, della cavità orale e degli organi genitali.
  • Il periodo acuto negli adulti è accompagnato da grave febbre, febbre alta, che può portare alla sconfitta di un sistema ineguale e sintomi come fotofobia, nausea, vomito, alterazione della coordinazione dei movimenti e convulsioni.
  • L'alta temperatura negli adulti è difficile da abbattere con agenti antipiretici, può rimanere per 5 giorni (nei casi più gravi, da 7 a 10 giorni), dopo di che la termoregolazione del corpo ritorna gradualmente alla normalità.
  • Dopo circa 3-4 giorni dall'esordio della malattia, le bolle iniziano a scoppiare e seccare, diventando coperte da una crosta secca (ticchiolatura). Allo stesso tempo, possono comparire nuovi eritemi, poiché l'immagine della malattia differisce dal polimorfismo. Cioè, sul corpo del paziente può essere presente come eruzioni cutanee fresche della seconda ondata e vescicole essiccate coperte da una crosta densa, che apparve nella fase iniziale della malattia. L'aspetto ondulatorio dell'eruzione cutanea è una caratteristica della varicella. In media, nuove bolle acquose si formano sulla pelle per 10 giorni.

Negli adulti, la formazione di lesioni è spesso accompagnata dall'aggiunta di un'infezione piogenica. In questo caso, i noduli non vengono aperti per molto tempo e, dopo la risoluzione, guariscono male, si bagnano e lasciano brutte cicatrici sulla pelle.

Durante la malattia, la condizione del paziente, che soffre di malessere costante, grave debolezza, mal di testa e dolori muscolari, è significativamente peggiorata. Il decorso della malattia è accompagnato da una mancanza di appetito, disturbi del sonno, uno stato febbrile costante - il cui picco, caratterizzato da un forte aumento della temperatura, cade il primo giorno di infezione.

Forme atipiche

  1. Emorragica. Accompagnato dalla comparsa di vescicole piene di contenuti sanguinanti, piccole emorragie sotto la pelle, la comparsa di ematomi, gengive sanguinanti, sangue nel vomito, nelle urine e nelle feci. Questa forma della malattia ha la prognosi più sfavorevole, che può essere fatale.
  2. Viscerale. Manifestata da febbre, eruzioni cutanee multiple sulla pelle, mucose, genitali, grave intossicazione del corpo.
  3. Quando la forma di bullosa sulla pelle del paziente nello stesso momento con l'eruzione caratteristica appare grandi bolle flaccide - i tori si sono riempiti di contenuti serous. Dopo la loro risoluzione, ulcere a lunga durata rimangono sulla pelle.
  4. La forma gangrenosa di varicella è rara, principalmente in pazienti gravemente debilitati con scarsa cura. In questo caso, le papule vengono infettate con l'aggiunta di un'infezione batterica secondaria. Intorno ai papuli c'è un bordo costituito da tessuti necrotici, le condizioni del paziente sono complicate da un intenso calore e da un'intossicazione generale del corpo.

Varicella negli adulti: foto

Il tipo di eruzione cutanea cambia costantemente, in accordo con la fase dell'infezione. Il processo patologico attraversa diverse fasi. L'infezione della pelle con il virus della varicella zoster è accompagnata dalla comparsa di caratteristiche macchie rosse associate all'espansione dei capillari. Le macchie hanno una forma arrotondata e possono essere di dimensioni comprese tra 3 mm e 1 cm. Due o tre ore dopo la comparsa delle macchie, i papuli si formano nei punti della loro localizzazione, noduli sierosi di nudità.

Durante il processo patologico si verifica il distacco dell'epidermide e, dopo 12-20 ore, si formano vescicole dalle papule - bolle emisferiche con un bordo rosa pieno di fluido organico. Man mano che maturano, le vescicole scoppiano e al loro posto si forma una crosta. Da questo punto in poi, l'elemento rash cessa di svilupparsi e cessa di essere contagioso. Il prurito si ferma Dal giorno in cui le macchie rosse sembrano formare una crosta, di solito ci vogliono dai cinque ai sette giorni. Nello stesso periodo, i nuovi fondi si formano ogni due giorni. Il loro numero dipende dalla complessità della forma della malattia.

Posso ammalarmi una seconda volta?

La riattivazione del virus varicella-zoster e della varicella è possibile solo sullo sfondo di una significativa diminuzione delle difese dell'organismo.

Questo è possibile:

  • in presenza di infezione da HIV;
  • dopo il trapianto di organi;
  • a causa di acclimatazione o grave stress;
  • dopo un ciclo di chemioterapia;
  • dopo aver assunto corticosteroidi, antibiotici o immunosoppressori.

In virtù della capacità del virus di mutare, è possibile e re-infezione da una fonte esterna. Questo accade se non ci sono abbastanza anticorpi contro il virus nel corpo di una persona che aveva precedentemente avuto la varicella. Allo stesso tempo, la varicella-zoster non si manifesta più nella forma di varicella, ma come un'altra malattia indipendente - l'herpes zoster, in cui l'eruzione cutanea assume la forma di strisce.

Molto spesso, la re-infezione si verifica nelle persone di età superiore ai 40 anni.

complicazioni

La varicella per adulti è pericolosa per la salute sia da sola che dall'apparizione di gravi complicanze. Le cicatrici risultanti al sito delle bolle - questo è un notevole difetto estetico della pelle. La varicella può causare complicazioni nelle persone a rischio. Questa categoria include:

  • donne incinte
  • persone che fumano
  • pazienti con immunità debole,
  • affetti da malattie polmonari croniche diverse dagli asmatici.

Più una persona è anziana, più difficile è la varicella. La varicella negli adulti è particolarmente pericolosa per le donne incinte, poiché la varicella durante i primi mesi di gravidanza può portare a gravi patologie o alla morte del feto e nell'ultimo trimestre di gravidanza può contribuire alla nascita prematura o allo sviluppo di varicella congenita in un bambino.

Elenco di possibili complicazioni:

  • l'artrite;
  • encefalite;
  • malattie cardiache;
  • insufficienza renale;
  • l'epatite;
  • ascessi;
  • seri suppurativi;
  • la polmonite;
  • danno al sistema linfatico;
  • malattie della pelle;
  • sepsi (avvelenamento del sangue).

Per evitare le conseguenze della pelle, è importante garantire un'igiene personale accurata, evitare la pettinatura e la penetrazione di microrganismi piogeni nei noduli.

Varicella durante la gravidanza

Se una donna non ha immunità all'agente patogeno della varicella al momento della pianificazione intenzionale della gravidanza, allora le sarà raccomandato di ricevere una vaccinazione appropriata. L'infezione durante la gravidanza è pericolosa per il feto fino a circa 20 settimane. In questo momento, il virus provoca la morte del feto, con conseguente aborto spontaneo o morte fetale. È anche possibile lo sviluppo di gravi difetti che comportano la disabilità del bambino nato.

Nei periodi successivi, l'effetto del virus sia sulla madre che sul feto si indebolisce, raggiungendo un secondo picco poco prima della nascita. L'infezione tardiva della varicella è irta di sviluppo di polmonite, che può anche causare la morte del bambino. In questi casi, viene effettuata una terapia speciale con immunoglobuline e anticorpi specifici.

La mancanza di immunità alla varicella in generale non è un'indicazione per l'aborto.

Come curare la varicella negli adulti?

Gli obiettivi principali del trattamento della varicella sono di alleviare i sintomi e creare uno spazio antibatterico attorno al paziente.

A seconda del modulo, il medico prescrive farmaci che forniscono un trattamento rapido e prevengono complicazioni a vari organi.

È importante iniziare a prendere farmaci antivirali sin dai primi sintomi della varicella. Gli Ospin si diffondono non solo sulla pelle, ma anche sui mucosi e su vari organi interni.

La tabella seguente mostra i sintomi e come trattarli per ottenere il risultato desiderato:

La soluzione di verde brillante, utilizzata nel trattamento della varicella, ha proprietà disinfettanti, in quanto contiene alcool al 70%, ma la proprietà principale, infatti, è l'identificazione dell'eruzione cutanea. Per determinare l'ultima eruzione senza verde brillante è molto difficile. L'alcol può irritare la pelle infiammata e aumenta il prurito. Per la lavorazione di vescicole antivirali adatto Oksolin.

Trattamento farmacologico

Farmaci per la somministrazione orale o per iniezione prescritti da un medico secondo necessità. Potrebbe essere una droga di tale azione:

  1. Farmaci antivirali. Aciclovir, Valaciclovir, Famciclovir. La durata di ricevimento e il dosaggio sono determinati dal dottore.
  2. Antistaminici. Necessario per eliminare i sintomi di prurito e altre manifestazioni di ipersensibilità. Assegna Suprastin, cetirizina, loratadina e altri farmaci.
  3. Farmaci antipiretici Ibuprofen, Panadol.
  4. Farmaci antibiotici. Necessario per correggere le complicazioni. Oxacillin, Cefazolin.
  5. Soluzioni per infusioni endovenose. Necessario per ridurre la concentrazione di tossine nel sangue, la loro eliminazione, migliorare la circolazione. Soluzione di glucosio al 5%, Reopoliglyukin.
  6. Anticorpi specifici contro Varicella Zoster.

Tutti i farmaci prescritti dal medico, l'automedicazione può portare a gravi complicazioni.

Cosa fare a casa?

Per la prevenzione delle infezioni batteriche, si consiglia di:

  • Rispettare il riposo a letto. La posizione supina migliora la circolazione del sangue, che allevia la pressione sul cuore e riduce al minimo il rischio di complicanze.
  • Evitare il surriscaldamento. L'aumento della sudorazione aumenta il prurito e il rischio di ulcerazione.
  • Cambio biancheria e letto ogni giorno.
  • Bevanda abbondante fino a 2,5 litri al giorno, se non ci sono controindicazioni dal cuore e dai reni. Il regime di bere aiuta ad eliminare le tossine.
  • Lavarsi spesso le mani con sapone e tagliare le unghie in breve tempo per evitare di graffiare.
  • Fare impacchi freddi con soluzione di soda 1 cucchiaino. in un bicchiere d'acqua. Per ridurre il prurito, tieni premuto l'impacco per 10-15 minuti.
  • Fare un bagno con soda aggiunta.
  • Risciacquare la bocca dopo aver mangiato:
    • soluzione di soda (1 cucchiaino per bicchiere d'acqua);
    • soluzione di furatsilina (2 etichetta per bicchiere d'acqua);
    • decotto di erbe camomilla, calendula, salvia (2 cucchiaini un bicchiere di acqua bollente).
  • Lavare le lesioni sui genitali con una soluzione debole di permanganato di potassio per disinfettare e asciugare le lesioni.

Cosa puoi mangiare?

La varicella è accompagnata da febbre alta e avvelenamento da tossine virali. I pazienti aumentano i costi energetici e la disgregazione proteica, inibiscono la funzione delle ghiandole digestive e degli organi gastrointestinali. La dieta per la varicella tiene conto di questi cambiamenti e fornisce una quantità sufficiente di energia, acqua e vitamine.

I pazienti alimentari dovrebbero essere diversi nella composizione. Il cibo viene somministrato in forma umida e semi-liquida, specialmente se le mucose della bocca e della faringe sono colpite.

Per la varicella raccomandata:

  • debole carne e brodi di pesce;
  • polpette di carne e polpette al vapore;
  • minestre strofinate mucose;
  • purè di patate o caviale di verdure;
  • kefir, yogurt e altri prodotti caseari;
  • ricotta con panna acida, soufflé di ricotta;
  • uovo sbattuto o omelette al vapore;
  • non bacche e frutti duri, mousse, puré di patate e succhi;
  • succhi di polpa, tè leggero con limone o latte, decotto di rosa canina.

Dopo che la mucosa orale è stata ripristinata e la temperatura è tornata alla normalità, è possibile tornare alla normale dieta. Fino al recupero, è necessario osservare il regime di bere, in particolare per i pazienti che assumono acyclovir e altri farmaci antivirali. L'acqua può essere bevuta in forma pura o sotto forma di composta di frutta secca e tè.

Rimedi popolari

Con l'aiuto di metodi di cura popolari, è possibile aumentare le difese del corpo e aiutarlo a sbarazzarsi rapidamente di intossicazione da varicella. Le bevande alle erbe sono prese per via orale. Di seguito sono riportati alcuni dei rimedi per la varicella:

  1. Bevanda di vitamine da succo di sedano e arancia. Da 1 radice e 1 frutto di agrumi spremere il succo, mescolare e portarlo prima dei pasti tutto in una volta.
  2. Un bicchiere di mirtilli, mangiato durante il giorno, sosterrà l'immunità del paziente.
  3. In caso di eruzioni cutanee sulle mucose, sciacquare la bocca con infuso di salvia o acqua di soda (1 cucchiaino di bicarbonato di sodio per tazza di acqua bollita). Lo stesso strumento può lavare i genitali.
  4. Raccolta di erbe №1. Uguali quantità di fiori di camomilla, calendula, mix di successione di erba. Versare 5 cucchiai di una miscela di 1 litro d'acqua, portare ad ebollizione, togliere dal fuoco e lasciare riposare per 1 ora. Prendi mezza tazza 4 volte al giorno, mezz'ora prima dei pasti.
  5. Raccolta di piante medicinali №2. Foglie secche di lampone, fiori di tiglio, corteccia di salice, finemente tritate e mescolate nelle stesse proporzioni. Versare 4 cucchiai della raccolta di 1 litro di acqua bollente e lasciare fermentare per 40 minuti. Assumere mezza tazza 3-4 volte al giorno prima dei pasti.
  6. Bevi con mumiyo. 1 cucchiaino di questa materia prima medicinale viene diluito in mezzo bicchiere di acqua tiepida e bevuto il prodotto al mattino prima di colazione. Questa bevanda rafforza perfettamente il sistema immunitario e accelera la guarigione delle ferite.
  7. Bevanda al miele con limone. Succo di 1 frutto e un cucchiaino di miele diluito in 1 litro d'acqua. Bere più volte al giorno.

La stessa bevanda può essere preparata con latte e senza succo di limone.

Quando la varicella può nuotare o no?

La questione se sia possibile lavare la testa e il corpo in presenza di eruzioni di varicella è oggetto di accesi dibattiti. Naturalmente, ogni persona si sente meglio quando è pulito, e non fare il bagno per 2-3 settimane (la malattia dura in media) è molto problematico.

Oggi, la maggior parte dei medici è giunta alla conclusione che nuotare durante la varicella non solo è possibile ma necessaria, a una condizione: lo stadio acuto della malattia, caratterizzato da febbre alta, brividi e sintomi di intossicazione generale, deve essere lasciato indietro.

I trattamenti dell'acqua hanno un effetto positivo sulla pelle, la puliscono e la calmano. Puoi fare sia la doccia che il bagno. Tuttavia, ci sono un certo numero di regole per il nuoto durante la varicella, che deve essere rigorosamente seguito:

  1. Non lavare con acqua calda. La temperatura dell'acqua dovrebbe essere confortevole (35-40 gradi).
  2. Non è raccomandato l'uso di sapone normale, sia solido che liquido. È meglio insaponare il corpo con un gel doccia neutro. Il più adatto per la crema di gel da varicella per i bagnanti.
  3. Non usare luffa o scrub, in modo da non violare l'integrità delle vescicole. Puoi alleggerire la pelle infiammata solo con il palmo della mano.
  4. La testa può essere lavata con un delicato shampoo per bambini, massaggiando delicatamente la parte pelosa con le dita senza usare le unghie.
  5. Dopo il bagno, non strofinare il corpo con un asciugamano, particolarmente duro. Peeling vescicole e croste possono portare a infezioni di ferite e lo sviluppo di complicanze purulente. La pelle ha bisogno solo di bagnarsi con un morbido pannolino di flanella. I capelli lunghi devono essere strizzati e lasciati asciugare da solo. Non può essere utilizzato per asciugare l'asciugacapelli caldo!

Esiste un vaccino contro la varicella?

Il vaccino contro la varicella non è incluso nel programma delle vaccinazioni obbligatorie e viene utilizzato solo su richiesta della persona. La vaccinazione contro la varicella tra gli adulti può essere applicata in qualsiasi periodo, specialmente se una persona non ha precedentemente tollerato questa patologia in una forma clinica attiva. Nella maggior parte delle situazioni, coloro che lavorano con il contatto quotidiano con i bambini sono interessati alla vaccinazione contro la varicella, perché tra i gruppi di bambini organizzati la varicella è una patologia infettiva abbastanza comune.

Inoltre, spesso le giovani donne in età riproduttiva che non hanno avuto la varicella nel periodo dell'infanzia vanno alle istituzioni mediche ai fini della vaccinazione di routine. Ai pazienti affetti da malattie infettive viene assegnata una certa categoria di persone a cui è raccomandata la vaccinazione di routine contro la varicella (individui affetti da diabete grave, leucemia, nonché pazienti oncologici che seguono lunghi cicli di chemioterapia).

Affinché una risposta immunitaria stabile contro la varicella si formi nel corpo di un adulto, la vaccinazione deve essere effettuata in due dosi. Inoltre, l'immunizzazione di emergenza di una persona sana che viene a contatto con una persona infetta può avere un buon effetto terapeutico se viene utilizzata nei primi tre giorni dopo il contatto.

Attualmente, vaccini come Okavax e Varilriks, che mostrano un'efficacia identica, vengono utilizzati per la vaccinazione contro la varicella negli adulti.

Okavaks Vaccine è un vaccino vivo vaccino vivo e può essere usato sia per bambini che per adulti. La vaccinazione con Okavaksa è un'iniezione sottocutanea di una singola dose del farmaco nella proiezione della superficie esterna della spalla. Nella maggior parte delle situazioni, la vaccinazione contro la varicella negli adulti procede senza complicazioni, tuttavia, in alcune situazioni, un paziente può manifestare una reazione locale a breve termine sotto forma di un piccolo gonfiore, indurimento o iperemia nella proiezione di un'iniezione diretta. La controindicazione assoluta per la vaccinazione contro la varicella con vaccino vivo è qualsiasi trimestre di gravidanza e grave patologia somatica, accompagnata da immunodeficienza.

La vaccinazione con l'uso del vaccino Varilrix nella maggior parte delle situazioni viene utilizzata come misura preventiva di emergenza e la sua efficacia dipende direttamente dal tempo di utilizzo. Quindi, in una situazione in cui dopo il contatto di una persona in buona salute con un paziente infetto da varicella oltre le 72 ore trascorse, la vaccinazione è considerata irrazionale. La vaccinazione contro la varicella con il vaccino Varilrix deve essere eseguita due volte ad intervalli di tre mesi. Tra le controindicazioni all'uso del vaccino Varilix, va notato che il paziente ha segni di immunodeficienza, qualche patologia infettiva acuta.

In una situazione in cui la vaccinazione contro la produzione in modo pianificato contro le donne in età riproduttiva, dovrebbe essere effettuata entro tre mesi prima della gravidanza prevista. La sintesi attiva di anticorpi specifici contro il virus del varicella negli adulti, che viene osservata dopo la vaccinazione del vaccino vivo, può essere accompagnata dalla comparsa di un'eruzione cutanea a bassa intensità, i cui elementi patologici sono simili a quelli della varicella. Questa condizione è considerata dai malati infettivi come reattiva e non richiede una correzione medica.

L'efficacia della vaccinazione contro la varicella ha una durata limitata di trenta anni.

Come la varicella inizia negli adulti: i primi sintomi e la natura dell'eruzione nella fase iniziale

Il decorso della varicella in un adulto è spesso accompagnato da gravi complicazioni. L'aspetto di quest'ultimo è in parte dovuto al fatto che non è sempre possibile identificare la malattia dai primi sintomi e iniziare il trattamento in modo tempestivo. L'inizio della varicella è caratterizzato da un forte deterioramento delle condizioni generali del paziente. Durante questo periodo, la temperatura corporea aumenta spesso. E in alcuni casi, la comparsa dei primi segni di varicella in un adulto è possibile diversi giorni dopo l'infezione.

Come inizia la varicella negli adulti

La varicella negli adulti si sviluppa in poche settimane. Un così lungo periodo di flusso è dovuto a diversi fattori.

Dopo l'infezione, inizia il periodo di incubazione. In questo momento, il virus si moltiplica all'interno del corpo, a causa del quale, nelle fasi iniziali, la varicella non si manifesta. Durante il periodo di incubazione, viene attivato il sistema immunitario, che sintetizza anticorpi specifici in grado di sopprimere il patogeno. Pertanto, la comparsa dei primi segni di varicella negli adulti indica che il corpo ha iniziato a combattere agenti patogeni.

Sintomi e forme di varicella

Il periodo di incubazione termina 1-3 settimane dopo l'infezione. La durata di questa fase dipende dallo stato di immunità. Quest'ultimo fattore determina anche la probabilità di infezione da virus, il rischio di sviluppo e la gravità delle complicanze. Il più pericoloso per un caso adulto quando l'infezione si verifica nelle seguenti circostanze:

  • dopo radiazioni o chemioterapia;
  • sullo sfondo del corso dei processi tumorali maligni;
  • durante la gravidanza (specialmente durante il primo trimestre);
  • dopo un trattamento antibiotico prolungato;
  • con malattie autoimmuni.

In ciascuno dei casi sopra descritti, si sviluppa un'immunodeficienza, a causa della quale il corpo perde la sua capacità di neutralizzare i virus. Ciò contribuisce al fatto che i primi sintomi della varicella si verificano durante il periodo di incubazione.

Primi segni

Non è sempre possibile diagnosticare i primi sintomi della varicella negli adulti nella fase iniziale. Durante questo periodo, la malattia procede in base al tipo di influenza o altre patologie che interessano l'apparato respiratorio.

Nella fase iniziale, la varicella si verifica negli adulti sotto forma dei seguenti sintomi:

  • un leggero ma persistente aumento della temperatura corporea (fino a 38 gradi);
  • periodi di nausea (il vomito è possibile);
  • aumento della sudorazione;
  • sbalzi di pressione sanguigna;
  • frequenti mal di testa, a causa dei quali la coordinazione del movimento è disturbata;
  • sbiancamento della pelle.

Nel periodo che precede la comparsa dell'acne sul corpo, i sintomi generali della malattia sono principalmente caratterizzati da fenomeni caratteristici di intossicazione acuta. Ciò è dovuto al fatto che in questa fase il virus è riuscito a penetrare il sistema nervoso e inizia a diffondersi attivamente in tutto il corpo. L'immunità attacca l'agente patogeno, colpisce le cellule sane e interrompe il funzionamento degli organi e dei sistemi interni. Per questo motivo, sullo sfondo del decorso della malattia, sono possibili dolori articolari e muscolari localizzati in diverse parti del corpo.

I primi segni di varicella negli adulti si preoccupano per 28-35 ore. Poiché il virus infetta nuove parti del corpo, l'intensità dei sintomi generali aumenta gradualmente. Poco prima della comparsa dei primi elementi dell'eruzione cutanea, i linfonodi dietro le orecchie aumentano (più raramente nella zona inguinale) e la fotofobia si sviluppa.

I crampi aiutano a differenziare la varicella negli adulti nella fase iniziale dello sviluppo con altre malattie. Quando tali manifestazioni dei muscoli negli arti superlavoro, a causa di ciò che iniziano a contrarsi. Tali processi sono accompagnati da sensazioni dolorose.

Se le convulsioni si verificano simultaneamente con i sintomi di cui sopra, il paziente deve essere fornito di riposo a letto e procedere con il trattamento.

Da dove inizia l'eruzione?

È piuttosto difficile determinare la localizzazione esatta in cui le eruzioni cutanee compaiono per la prima volta durante il periodo acuto del flusso di varicella negli adulti. Più spesso, le bolle si formano prima sul cuoio capelluto e poi sul viso. Tuttavia, è possibile che i primi sintomi della malattia si verifichino in altre parti del corpo. La localizzazione accurata delle lesioni non influenza la natura del flusso di varicella e il trattamento.

Foto numero 1 - la prima eruzione sulla testa, foto numero 2 - eruzione cutanea con varicella

Durante il periodo acuto del decorso della varicella, l'intensità dei sintomi generali caratteristici dello stadio iniziale aumenta. Sul corpo compaiono macchie rosse che indicano la presenza di un processo infiammatorio nei tessuti dell'epidermide e delle mucose. Quindi il corpo è coperto da eruzioni frizzanti contenenti un liquido chiaro o torbido. Quest'ultimo è più caratteristico delle forme atipiche di varicella.

La varicella negli adulti è ondulata. Dopo che i primi elementi dell'eruzione si sono formati sul corpo, c'è un periodo di "tregua" quando l'intensità dei sintomi generali (incluso prurito e dolore) si attenua. Nel corso del tempo (entro 1-2 giorni) compaiono nuove bolle, il che porta ad un aumento del disagio, al rialzo della temperatura e al deterioramento delle condizioni del paziente.

Durante ogni "onda" è importante fornire al paziente il riposo a letto. Durante questi periodi, il corpo spende un grande sforzo per sopprimere l'agente patogeno. Pertanto, in questa fase, il rischio di accessione a un'infezione secondaria o lo sviluppo di malattie concomitanti aumenta in modo significativo.

Varicella per adulti

Come iniziano le forme atipiche di varicella negli adulti

Le forme atipiche di varicella sono più comuni negli adulti immunocompromessi. Esistono tre tipi di malattia:

  • generalizzata;
  • bollosa;
  • rudimentale;
  • emorragica.

Il più pericoloso è considerato una forma generalizzata, poiché con questo scenario il virus infetta i genitali e gli organi interni. L'insorgenza di questa malattia è accompagnata da segni di grave intossicazione del corpo. Nel corso del tempo, si formano eruzioni sulla pelle che coprono la maggior parte del corpo.

La forma bollosa di varicella si sviluppa secondo lo scenario sopra descritto. L'unica differenza è che in questa malattia il corpo è coperto da grandi vescicole con contenuto torbido.

Diagnosticare una forma rudimentale è abbastanza difficile. Questo perché la malattia è spesso asintomatica e non causa complicanze. Altrimenti, una varicella rudimentale negli adulti provoca fenomeni caratteristici del comune raffreddore: lieve indisposizione, un leggero aumento della temperatura corporea. Nelle persone con un sistema immunitario indebolito possono apparire diverse bolle.

La forma emorragica, così come generalizzata, è caratterizzata da un decorso acuto e sintomi di grave intossicazione del corpo. Nella fase iniziale possibili violazioni degli organi interni. In particolare, l'intestino e l'esofago soffrono della malattia, che si manifesta sotto forma di sanguinamento dalla bocca e dall'ano.

La varicella negli adulti si sviluppa in più fasi. Nei primi giorni dopo l'infezione, è possibile un leggero deterioramento. Un giorno prima della comparsa della prima eruzione cutanea sul corpo del paziente, la temperatura corporea aumenta bruscamente, si verificano dolore muscolare, mal di testa e dolori articolari. Il caratteristico primo segno di varicella, con il quale è possibile differenziare il vaiolo con altre patologie, è considerato convulsioni.

Come si manifesta e si cura la varicella negli adulti

Fino alla metà del XX secolo, la varicella era una malattia esclusivamente infantile. Tuttavia, l'ecologia sfavorevole ha portato a un forte calo dell'immunità nella popolazione. Al giorno d'oggi, chiunque non abbia avuto la varicella durante l'infanzia può essere infettato da esso in età adulta.

Cause della varicella negli adulti. Modi di trasmissione

La varicella è una malattia infettiva acuta antroponotica. È causato dalla varicella zoster. Questo è il virus dell'herpes del terzo tipo. È trasmesso da goccioline trasportate dall'aria e ha un'incredibile volatilità. Inoltre, la varicella negli adulti a volte "sonnecchia" nel corpo, aspettando il momento giusto. Uno stress severo o una brusca diminuzione dell'immunità possono provocare esacerbazione.

Il virus della varicella zoster esiste solo negli esseri umani. Quando entra nell'ambiente, muore entro 15 minuti. È impossibile prendere la varicella quando in contatto con le cose, da parte di terzi. Anche gli animali non sono portatori di infezione. Un effetto dannoso sulle particelle volatili è una temperatura superiore a 50 gradi o inferiore a 0, esposizione alla luce solare diretta.

Le molecole del virus sono facilmente trasportate da correnti d'aria, possono "viaggiare" da una stanza all'altra e persino tra i piani. La più alta probabilità di infezione in un'area chiusa dove la concentrazione di infezione è maggiore.

Esiste il rischio di contrarre la varicella negli adulti da una persona con l'herpes zoster. Dopo tutto, queste malattie hanno un agente patogeno identico - herpes Zoster.

Sintomi primari e secondari della varicella in un adulto.

Il corso della varicella è molto più complicato del comune raffreddore. Tuttavia, nelle prime fasi, queste malattie sono molto simili. È importante diagnosticare la varicella in un adulto in tempo e iniziare il trattamento corretto.

I primi segni di varicella negli adulti:

  • dolore negli occhi, disagio in piena luce. Particolarmente difficile è lavorare al computer e guardare la TV;
  • convulsioni. Contrazioni dolorose e dolore muscolare indicano un'infezione con una forte infezione. Se avverte un sintomo simile, osserva il riposo a letto e chiama il medico a casa. Presto la tua condizione potrebbe peggiorare, anche se non è la varicella, ma la DOF;
  • capogiri, malessere, cambiamenti nella coordinazione del movimento;
  • la febbre di basso grado è un'altra manifestazione di intossicazione nel corpo.

Quando la malattia entra nella fase attiva, i sintomi principali della varicella diventano evidenti:

  • numerose eruzioni cutanee su tutta la pelle;
  • aumento della temperatura corporea. Di norma, salti acuti indicano una nuova ondata di eruzioni cutanee. Quando la temperatura diminuisce e le nuove bolle diventano meno;
  • irritabilità di fronte a intenso prurito persistente;
  • linfonodi ingrossati. La palpazione può essere dolorosa sottomandibolare, orecchio, ascellare e persino i linfonodi inguinali;
  • sullo sfondo di un sistema immunitario indebolito e in assenza di una corretta igiene, le eruzioni cutanee possono trasformarsi in fascite e ascessi.

Forme e stadi della varicella.

Il periodo di incubazione per la varicella varia da 10 a 21 giorni (più spesso 14-17). Durante questo periodo, il virus ha il tempo di stabilirsi nel corpo, inizia a moltiplicarsi sulle membrane mucose del rinofaringe e si diffonde in tutto il corpo attraverso il sistema linfatico.

Ci sono tre gradi (forme) della malattia:

  • facile. Se sei fortunato, l'eruzione si interromperà in 2-3 giorni, la temperatura non dovrebbe superare i 38 gradi. Questo tipo di varicella si presenta solitamente negli adulti con reinfezione o in persone con un'immunità molto forte;
  • gravità moderata - la forma più comune. L'intossicazione dura 4-6 giorni, la temperatura corporea sale a 38.5-39, abbondante eruzione cutanea sul corpo, sono possibili singole lesioni sulle mucose;
  • pesante. La temperatura sale sopra i 39 e dura fino a 10 giorni. Sono possibili convulsioni, nausea e vomito e forti mal di testa. Le eruzioni coprono l'intera pelle, le mucose, sono possibili anche sugli occhi.

Se ha già ricevuto iniezioni profilattiche di immunoglobuline, è probabile che il decorso atipico della varicella con sintomi clinici lievi. La temperatura non salirà al di sopra del 37,4, rari eruzioni cutanee saranno indolori e una leggera indisposizione può essere attribuita alla fatica o al raffreddore..

Quando la varicella zoster è entrata nel tuo corpo, preparati alle seguenti fasi della varicella negli adulti :.

  1. Il periodo di incubazione dura spesso fino a 21 giorni. Durante questo periodo, il virus si diffonde in tutto il corpo, non mostrando se stesso.
  2. Periodo di transizione Fino a due giorni può durare uno stato di "incertezza" nelle sensazioni. Lo stadio è caratterizzato da debolezza, irritabilità, sudorazione, brividi, mal di gola. All'inizio potrebbe sembrare che hai appena catturato ARVI.
  3. Il periodo attivo di infezione di solito dura non più di 10 giorni. In questo periodo di tempo, l'acne piccola appare su tutto il corpo, che dopo un certo tempo si trasforma in vesciche con liquido. Tutta la pelle è molto pruriginosa, la temperatura corporea sale bruscamente.
  4. Ridurre l'attività del virus. Quando le vesciche iniziano ad asciugarsi e la nuova eruzione si sta riducendo, significa che sei in riparazione. La normalizzazione della condizione generale può richiedere fino a cinque giorni.

Alcuni medici credono che la varicella negli adulti abbia anche un quinto stadio - la guarigione delle piaghe. In questo momento, la crosta essiccata sulle piaghe scompare, questo processo è anche accompagnato da un leggero prurito. Quando tutte le vescicole sono ricoperte di croste, il paziente cessa di essere contagioso.

In precedenza si pensava che la varicella potesse essere eliminata una sola volta, dopo di che si è sviluppata l'immunità permanente. Ora il virus è stato mutato e la varicella negli adulti può manifestarsi anche in coloro che l'avevano avuta in tenera età.

Trattamento della varicella negli adulti

La terapia è prescritta da un medico dopo la diagnosi del grado e dello stadio della malattia. Attualmente, non esiste un singolo farmaco efficace per la varicella. Lo sviluppo di farmaci è ostacolato dal fatto che la varicella zoster è un virus intracellulare, ed è quasi impossibile distruggerlo senza danneggiare le cellule del corpo.

Di solito, i medici prescrivono un agente antivirale. Il più spesso - acyclovir. Il trattamento con esso è complesso: le aree interessate devono essere oliate con una crema o un unguento e l'interno delle compresse o capsule di aciclovir. L'uso di questo farmaco riduce la durata del decorso attivo della malattia e riduce al minimo la probabilità di complicanze.

Per ridurre il prurito sono prescritti farmaci antistaminici: tsetrina, loratadina, suprastina. Solo una compressa al giorno può ridurre significativamente il disagio e l'irritazione della pelle. La durata dell'uso dovrebbe coincidere con il periodo esanimico. Per distruggere la flora batterica, si consiglia di applicare soluzioni disinfettanti non steroidei sulle aree della pelle danneggiate. Ad esempio, Castellani.

Per uso esterno utilizzare anche fukortsin o verde brillante. Accelerano l'asciugatura delle ferite, ma la loro funzione principale è quella del segnale. È questo "colore di battaglia" che aiuta a controllare l'aspetto di nuove eruzioni cutanee. Non appena non ci sono punti non etichettati sul corpo, sappi che sei in riparazione! Quando la temperatura aumenta in un adulto sopra i 38,5 gradi, è necessario assumere farmaci antipiretici a base di paracetamolo o ibuprofene.

L'uso di antibiotici nel normale corso della varicella è impraticabile, perché la varicella è una malattia virale. Il medico può prescriverle nell'unico caso: se una infezione secondaria compare nel sito della ferita e il paziente è minacciato di sepsi.

La medicina moderna nega il fatto che l'ingresso di umidità contribuisca alla diffusione dell'infezione. Al contrario, i medici del coro sostengono che è necessario osservare una corretta igiene! La doccia regolare non solo aiuta ad alleviare il prurito, ma purifica la pelle dal sudore, contribuendo alla rapida guarigione delle vesciche.

Durante tutto il periodo attivo della malattia il paziente deve aderire al riposo a letto. La biancheria dovrebbe essere cambiata ogni giorno, essere pulita e asciutta. Inoltre, assicurarsi di aumentare la quantità di liquido che si beve. Almeno 2 litri di acqua al giorno. Un tale volume aiuterà a ridurre l'intossicazione e accelerare il processo di guarigione.

Varicella durante la gravidanza

Anche in fase di progettazione, è consigliabile imparare tutto sulla varicella dagli adulti. Se possibile, prendi un vaccino contro la varicella, ma la vaccinazione è già proibita durante la gravidanza. La malattia trasferita durante il parto può influire negativamente sulla salute sia della madre che del feto.

L'infezione prima della dodicesima settimana di gravidanza è pericolosa: nel primo trimestre vengono posizionati gli organi principali del bambino e il virus può persino influire sulla struttura cellulare. Con un decorso grave della malattia, la gravidanza può fermarsi, l'aborto spontaneo, le patologie dello sviluppo, a volte incompatibili con la vita.

Vale la pena evitare i mulini a vento e nei periodi successivi. Nel 20% dei casi, la varicella, trasferita immediatamente prima della nascita, causa la polmonite del neonato.

In situazioni particolarmente difficili vengono introdotti preparati speciali per salvare la vita del feto della madre - immunoglobuline, in cui sono presenti gli anticorpi del virus.

Il trattamento delle donne incinte viene effettuato principalmente in ospedale. Il forte prurito aiuterà a rimuovere i gadget della kelamina. Se le vescicole hanno cominciato a marcire, il medico prescriverà un batracin unguento. Acyclovir è prescritto alle donne in gravidanza solo in caso di polmonite.

Ma c'è anche l'altro lato della medaglia - se la varicella durante la gravidanza è stata lieve, è stato effettuato un trattamento adeguato, il bambino può sviluppare un'immunità permanente al virus prima della nascita.

Complicazioni di varicella

La varicella non è così grave come le sue complicanze. E negli adulti, sono abbastanza comuni: circa il 10% delle malattie non passa nella solita forma. La principale causa di complicanze è bassa immunità e mancanza di adeguata assistenza al paziente. Il gruppo di rischio comprende anche persone con malattie croniche, donne incinte e madri che allattano, fumatori, asmatici.

Se la ferita è in fibrillazione e l'integrità del piaga è disturbata, è possibile un'infezione degli strati profondi dell'epitelio con un'infezione secondaria. Se il liquido nelle bolle ha cambiato colore, è diventato torbido, pieno di pus o di sangue - assicurati di dirlo al medico. Un altro indicatore dell'infiammazione dei tegumenti sottocutanei è il gonfiore, la pressione dolorosa quando viene premuto, un aumento della temperatura corporea senza nuovi rash.

La polmonite è la seconda complicazione più comune di scuotimento negli adulti. È molto spesso possibile determinarlo solo con l'aiuto di una radiografia, poiché potrebbe non manifestarsi esternamente. Ma stai molto attento se noti: forte dolore al petto, difficoltà di respirazione, febbre senza un'altra ondata di eruzioni cutanee, tosse, grave debolezza. Polmonite con varicella - indicazione del 100% per l'ospedalizzazione.

L'infiammazione delle articolazioni e delle ossa è la complicazione più comune della varicella negli anziani. L'osteomielite, l'artrosi e l'artrite si fanno sentire se il paziente ha dolore durante la palpazione, gonfiore alle articolazioni, disagio durante il movimento.

Il danno al cervello è forse la complicazione più pericolosa della varicella negli adulti. Chiamare immediatamente un'ambulanza in caso di gravi convulsioni, vomito, disturbi della parola e della coordinazione nello spazio, forte mal di testa, perdita di coscienza sullo sfondo della varicella trasferita.

Dopo aver sofferto una forma grave di varicella, la funzionalità degli organi della visione può essere interrotta. Sbrigati dall'oculista, se c'è una sensazione di corpo estraneo nell'occhio, c'è una forte sensazione di bruciore, l'angolo di visione è diminuito o lampeggiano delle macchie luminose. Danni alla retina e trattamento ritardato a volte portano alla cecità assoluta.

Prevenzione della varicella negli adulti

Se non hai avuto il tempo di prendere la varicella prima dei 18 anni, cerca di ottenere una vaccinazione speciale. Lei ti garantirà l'immunità per la vita. La vaccinazione funzionerà anche se ci fosse stato contatto con un paziente con varicella, ma non sono trascorsi più di tre giorni dall'infezione.

La vaccinazione è particolarmente necessaria per chiunque sia a rischio. Si tratta di persone anziane, donne che pianificano una gravidanza, pazienti che assumono immunomodulatori.

Due marchi di vaccini sono stati registrati nella Federazione Russa: Okavaks e Varilax. Entrambi sono ugualmente efficaci. Sono basati su un virus della varicella zoste indebolito, che non è in grado di provocare l'intero decorso della malattia, ma allo stesso tempo, il 100% prevede la produzione di anticorpi nel corpo.

Ma c'è un altro - metodo gratuito e assolutamente conveniente per prevenire la varicella negli adulti. Questa è la creazione di una forte immunità. Una dieta, un regime, un esercizio fisico e procedure idriche regolari aiuteranno a rafforzare il corpo in misura tale da non spaventare l'infezione dei bambini. La barriera protettiva semplicemente non lascerà l'infezione all'interno delle cellule.

Sintomi e caratteristiche del trattamento della varicella in un adulto

La varicella o "varicella" è una malattia virale acuta che viene trasmessa da goccioline disperse nell'aria e ha pronunciato manifestazioni esterne. Portano questa malattia una volta, di regola, durante l'infanzia, tuttavia, questo destino passerà molti.

Nonostante il fatto che questo fatto sembra essere piacevole, molto probabilmente dovrai ammalarti di varicella. E va detto che in età adulta, la malattia è più difficile da sopportare e porta più disagi sia a causa dell'apparenza che perché fa male a casa, perché la malattia è contagiosa.

Tutti questi fattori per un certo periodo mettono fuori gioco un adulto dal solito ritmo di lavoro, che è indubbiamente molto spiacevole.

Cause e caratteristiche del flusso di varicella negli adulti, i primi segni della malattia

La malattia da varicella è di natura virale e viene trasmessa da goccioline trasportate dall'aria. La causa è la trasmissione di un virus da un paziente di varicella o di fuoco di Sant'Antonio che ha la stessa natura e con una certa percezione da parte del corpo può trasformarsi in varicella.

Il virus è molto volatile, ma ha una debole resistenza all'ambiente e viene ucciso dalla temperatura, e quindi puoi solo ammalarti da una persona che sta attualmente attraversando una fase attiva della malattia, oppure è in un periodo di incubazione che può durare da 10 giorni a tre settimane.

Negli adulti la varicella è molto più pesante che nei bambini e può anche avere gravi conseguenze e complicazioni. Durante il periodo di incubazione, la malattia può non manifestarsi, tuttavia, dopo la sua scadenza, compaiono i seguenti segni che sono un segnale di avvicinamento alla malattia:

  • mal di testa;
  • dolore muscolare e articolare, accompagnato da dolori;
  • febbre di basso grado e debolezza generale del corpo.

Questi sintomi spesso passano inosservati, poiché hanno molto in comune con il raffreddore e l'ODS, tuttavia, la prima eruzione cutanea appare dopo solo 30 ore, il che non consente di confondere la varicella con altre malattie. Durante lo sviluppo, i segni acquisiscono le seguenti caratteristiche:

  • l'intossicazione del corpo diventa più pronunciata;
  • un aumento della temperatura è accompagnato da febbre subfebrilare prolungata;
  • i linfonodi sono anche coinvolti nello sviluppo della malattia, una complicazione della quale può essere la linfoadenopatia.

Le istruzioni per l'uso del farmaco Almagel sono in questo articolo.

Le istruzioni per l'uso di Omega 3 sono fornite in questa pubblicazione.

Sintomi della malattia in un adulto e fasi di sviluppo

Dopo le prime 30 ore dolorose, compaiono eruzioni cutanee e la malattia si completa completamente, che è accompagnata dalle seguenti manifestazioni:

  • i brividi e la debolezza inizialmente aumentati e l'intossicazione raggiunta in alto grado, mentre la temperatura poteva salire a 40 gradi;
  • l'eruzione diventa rossa; il riempimento con un liquido chiaro si trasforma in scarico purulento, con successivo cracking del rivestimento dei tubercoli; rottura della crosta cutanea;
  • tutti i linfonodi del corpo aumentano di dimensioni, mentre il paziente sente dolore;
  • le eruzioni cutanee appaiono ondulate fino a 10 giorni consecutivi;
  • l'immunità debole in combinazione con eruzioni cutanee aperte può causare complicazioni gravi, fino a un ascesso e persino sepsi.

Possibili forme di varicella in un adulto e il rischio di complicanze

A seconda della forma e della durata. La varicella può lasciare una varietà di effetti.

La malattia negli adulti può verificarsi con i seguenti algoritmi:

  • con forma atipica di varicella, la malattia procede facilmente e inosservata, senza febbre, intossicazione ed eruzioni cutanee; le forme nascoste sono caratteristiche delle immunoglobuline immunizzate, tuttavia, una malattia così lieve può dare complicazioni inaspettate;
  • con una forma lieve della malattia, la malattia dura da 2 a 4 giorni, in cui vi è un piccolo numero di eruzioni sulla pelle e quasi nessuna o quasi nessuna eruzione cutanea sulla mucosa;
  • forma moderata di gravità si manifesta con forte prurito, nausea, temperatura corporea elevata e eruzione frequente per 4-6 giorni;
  • forma grave è accompagnata da febbre alta, grave prurito, nausea e vomito, un numero molto elevato di eruzioni cutanee e dura una settimana o più.

Diagnosi e trattamento della varicella negli adulti

La varicella negli adulti può causare gravi complicazioni, quindi l'automedicazione non è sicura. All'atto dei primi segni di una malattia iniziale, è necessario chiamare il dottore che effettuerà la diagnostica, determinerà la misura e prescriverà il trattamento alla casa.

Tutti ricordano come tutti i pazienti con la varicella abituati ad acquistare "vernice da guerra" da macchie verdi su tutto il corpo, tuttavia, in età adulta, la malattia richiede un approccio globale e serio al trattamento:

  • una persona indebolita dalla malattia durante i primi giorni dovrebbe osservare il riposo a letto e consumare una grande quantità di bevanda alcalina; nella forma lieve di 3-5 giorni, in grave - più lungo, secondo le istruzioni dei medici;
  • il lavaggio nella vasca da bagno o nella doccia, soprattutto con l'uso di salviette, è severamente vietato, in quanto ciò porta alla diffusione di eruzioni cutanee sulle aree non colpite; queste procedure igieniche sono consentite solo dopo tre giorni dall'ultima eruzione cutanea;
  • il medico prescrive uno o più farmaci antivirali, che vengono assunti secondo le sue istruzioni, a seconda del grado di complessità del decorso della malattia;
  • Per evitare la reinfezione, che spesso si verifica nella fase finale della varicella negli adulti, le eruzioni cutanee sono trattate con un agente antisettico per prevenire la diffusione del virus;
  • anche le mucose sono colpite dalla malattia, quindi il medico prescrive il risciacquo orale con soluzioni di furatsillina o sodio sulfacile, che possono essere utilizzate anche nel complesso;
  • Per ridurre il prurito e, quindi, pettinare l'eruzione cutanea e diffondere il virus alla famiglia e al paziente stesso, vengono anche prescritti antistaminici;
  • se l'immunità ridotta ha anche un'infezione batterica, il medico può prescrivere antibiotici;
  • per abbattere il caldo, prendere antipiretici.

È necessario occuparsi della stanza in cui si trova il paziente: eseguire la pulizia con acqua e la frequente ventilazione. Un paziente con la varicella deve aderire ai modelli di sonno, dormire abbastanza ogni giorno, così come mangiare.

Dalla dieta è importante escludere qualsiasi cibo con un alto contenuto di sale e spezie, piatti speziati e affumicati, troppo dolci e grassi. Il rispetto di tali regole e diete accelererà il recupero e attenuerà i sintomi della malattia.

Quando si tenta di accelerare il processo, si può solo aggravare tutto e guadagnare cicatrici e cicatrici.

Varicella in gravidanza: possibile trattamento della malattia

Contrariamente alle aspettative, la varicella nelle donne incinte procede esattamente nello stesso modo delle altre persone. I tempi e la sequenza sono della stessa natura, la stessa malattia colpisce anche il corpo di una donna incinta, come quella di una donna non incinta. La cosa più pericolosa in questa situazione non è la malattia in sé, ma le sue conseguenze.

Inoltre, è importante capire che durante il secondo e il terzo trimestre la malattia non influisce sul feto, ma nel primo trimestre, quando il bambino è formato, può avere il suo effetto e essere trasmesso al feto. Nelle prime fasi della gravidanza, la varicella può compromettere in modo significativo lo sviluppo di un bambino.

Il trattamento di una donna incinta include i seguenti punti:

  • è necessario aderire al regime, così come quando si trattano altre persone, e anche seguire una dieta;
  • il bagno viene ritardato fino alla cessazione delle eruzioni cutanee per almeno tre giorni;
  • le vescicole cutanee sono trattate con disinfettanti e agenti essiccanti per accelerare il recupero;
  • forma grave può richiedere un farmaco; così, il medico può prescrivere acyclovir per il trattamento dell'eruzione e la sua rapida discesa;
  • quando viene infettata durante il primo trimestre, alla donna viene somministrata immunoglobulina per evitare l'effetto negativo del virus sulla formazione del feto;

L'aspetto dei segni nel terzo trimestre di gravidanza è il più sicuro, tranne che per gli ultimi giorni prima della nascita. Se questa situazione si verifica, i medici cercheranno di posticipare il parto e, quando il bambino compare, riceverà anche immunoglobuline e sarà inviato al reparto di malattie infettive sotto stretta osservazione.

In ogni caso, come qualsiasi altra persona, i primi sintomi della varicella nelle donne in gravidanza dovrebbero causare un solo desiderio: vedere un medico che prescriverà il trattamento necessario.

Misure preventive dalla varicella per gli adulti

Molti sono convinti che solo i bambini sono malati di varicella, ma non lo è. Coloro che non hanno sofferto della malattia in tenera età sono a rischio di ottenere non solo la malattia stessa, ma anche complicazioni dopo di essa.

Per evitare questa spiacevole acquisizione, puoi essere vaccinato contro questo virus, grazie al quale il corpo sviluppa l'immunità al patogeno, come in quelli che hanno già avuto questa malattia.

Attualmente, la vaccinazione viene effettuata con due farmaci certificati basati sulle prove. Questo vaccino "Varilriks" e "Okavaks" che formano l'immunità ai virus per molto tempo.

Inoltre, questi farmaci possono essere utilizzati per tre giorni interi dopo il contatto con una persona infetta, che fornisce quasi completa garanzia di protezione contro la malattia. Anche le persone indebolite che soffrono di malattie croniche possono usare il vaccino.

La prevenzione per le donne incinte consiste principalmente nella prevenzione di persone che si sono ammalate e che non hanno ancora avuto una malattia. Quindi, se ci sono già bambini nella famiglia che non hanno la varicella, si raccomanda di vaccinarli contro questo virus.

Il contatto con persone malate, così come visitare luoghi affollati dovrebbe essere evitato.

Importanti chiarimenti

Diverse risposte alle domande più frequenti relative alla varicella:

  • la temperatura in presenza di un virus può essere molto alta, ma rimane a questo livello per non più di tre giorni;
  • se compaiono i sintomi, consultare un medico; nessuna medicina tradizionale dirà meglio come trattare una malattia di un medico;
  • è abbastanza probabile che si ammali di nuovo dopo aver sofferto la varicella in uno stato adulto, tuttavia, questo non si verifica troppo spesso e il virus si manifesta come fuoco di Sant'Antonio;
  • durante la gravidanza, la malattia è più pericolosa nel primo trimestre e alla fine del terzo, alla vigilia del parto; il resto del tempo, la malattia non è praticamente pericolosa per il feto.

E qualche altra informazione sulla varicella - nel prossimo video.

Un'Altra Pubblicazione Sulle Allergie

Come sbarazzarsi di papillomi a casa con unguenti, medicine e rimedi popolari, rimozione in clinica

Se sulla pelle appaiono crescite spiacevoli, anche senza dolore, causano una sensazione di fastidio acuto, un difetto estetico e causano un complesso di inferiorità.


GEL CINOVIT

Indicazioni per l'uso Metodo di utilizzo Condizioni di conservazione struttura
Il gel doccia Zinovit è una formula innovativa con piritione di zinco e scalazolo.
Progettato per la cura della pelle igienica per dermatiti e malattie fungine


20+ migliori ricette per le maschere dell'acne per uso domestico

Nell'adolescenza e spesso come adulti, molti affrontano il problema dei brufoli sul viso. Una forma facile di questa spiacevole malattia può essere curata con una maschera contro l'acne cucinata a casa.


Rimozione di Wen da Laser

La rimozione di un lipoma (wen) con un laser è un metodo efficace e indolore per il trattamento chirurgico delle lesioni cutanee. Durante l'operazione, l'escissione di tessuti patologicamente modificati viene effettuata insieme al guscio (capsula).