Melanoma: 40 foto, sintomi e trattamento

Il melanoma è un tumore della pelle che si sviluppa da una talpa molto rapidamente e si metastatizza a linfonodi e altri organi e sistemi. Non è facile individuare il melanoma nella fase iniziale, il tumore è quasi impercettibile e, tuttavia, molto pericoloso.

La medicina moderna affronta molte malattie. Alcuni di loro sono noti all'umanità da molto tempo, e alcuni non sono nemmeno stati indagati. Ecco perché spesso sorgono problemi con la diagnosi e il trattamento. Uno dei più pericolosi sono le malattie oncologiche. Portano un grande pericolo per la vita umana, e le medicine che garantiscono una cura al 100% non esistono al momento. Questo articolo riguarda il melanoma. Cerchiamo di scoprire quale sia la malattia, quali statistiche conoscono, analizziamo il trattamento e la diagnosi. Assicurati di rivedere tutte le informazioni fornite. L'attuale ritmo di vita richiede tale consapevolezza non solo dai professionisti del settore, ma anche dalla persona stessa.

Cos'è il melanoma?

I melanociti sono determinate cellule presenti nella pelle umana che producono melanina (il cosiddetto pigmento colorante). Il melanoma è un tumore cutaneo che origina e si sviluppa da queste cellule (melanociti). Questa malattia tumorale è ora molto comune ovunque. Sfortunatamente, persone di diversa età, sesso e nazionalità sono soggette ad esso. Nella maggior parte dei casi, le prime fasi della malattia in esame hanno un andamento positivo del trattamento, mentre le forme trascurate molto spesso non sono suscettibili di intervento e, di conseguenza, portano alla morte.

Molte moderne patologie del cancro della pelle sono conosciute nella medicina moderna e il melanoma è uno di questi. Secondo le statistiche nei paesi dell'Europa centrale ogni anno, 10 casi ogni 100.000 persone. Austria e America hanno 37-45 casi all'anno per un numero simile di persone nel paese, il che rende il melanoma il cancro più pericoloso anche nei paesi sviluppati, cosa possiamo dire di quelli in cui il livello della medicina non è così sviluppato.

Gli scienziati di Berlino sono giunti alla conclusione che le donne affrontano questa malattia molto più spesso degli uomini. Le statistiche mostrano che 6.000 uomini e 8.000 donne sono soggetti alla malattia. La mortalità dovuta al melanoma è determinata da 2mila uomini e donne. Dai dati ufficiali è chiaro che circa 14 mila tedeschi ricevono questo tipo di cancro ogni anno. Vale anche la pena di sapere che di tutte le morti nel mondo, dal cancro, l'1% di esse ricade sul melanoma.

La malattia è considerata di età diverse, ma la maggior parte dei pazienti è negli anziani, dopo 70 anni. Nell'ultimo mezzo secolo, l'incidenza della malattia è aumentata del 600%. Tuttavia, non dovresti rilassarti se questa età è ancora molto lontana. Sfortunatamente, il melanoma non viene diagnosticato raramente in persone di mezza età, giovani e persino bambini.

Molte talpe: forse il melanoma?

Poiché il melanoma si sviluppa da una talpa, sarebbe logico chiedersi: le persone con più talpe sul corpo sono suscettibili al cancro? Gli oncologi rispondono: si. Le persone con nevi, papillomi e pelle incline alla pigmentazione, è necessario fare attenzione a non esporre la pelle alla radiazione solare e ai danni meccanici.

Studi medici a lungo termine hanno dimostrato che le persone con tipo di pelle dell'Europa orientale hanno melanoma alle estremità e al tronco. Ci sono più facce esposte ad essa, con capelli chiari, rossi, occhi verdi, grigi, sfumature blu. Il gruppo a rischio è costituito principalmente da persone con lentiggini rosa, macchie congenite (nevi) e moli atipici situati in aree aperte del corpo, avambraccio, piedi e schiena. Lesioni di nevo in alcuni casi portano al cancro della pelle. Nelle persone anziane, la pigmentazione legata all'età sulla pelle è un segnale di ansia, che in nessun caso deve essere ignorata, dal momento che il melanoma è ben sviluppato su questo sfondo. L'aspetto di tale patologia è influenzato dai seguenti fattori:

  • predisposizione genetica;
  • esposizione regolare ai raggi ultravioletti;
  • Melanosi dubreana;
  • xeroderma pigmentato;
  • la presenza sul corpo di un gran numero di talpe (oltre 50 pezzi) e lentiggini.

Quindi, se c'è stato almeno un caso di cancro nella famiglia, tutte le generazioni successive cadono automaticamente nel gruppo a rischio, e se una persona è costantemente esposta ai raggi ultravioletti e ha anche una pelle del corpo leggera coperta di lentiggini, allora deve stare particolarmente attento si riferisce alla loro salute. Queste persone dovrebbero anche essere consapevoli dei fattori che possono innescare il rapido sviluppo delle cellule tumorali (che esistono nel corpo di ogni persona, solo per il momento dormiente). Oltre agli effetti dell'ambiente, lo stress grave, la malattia prolungata, l'alcol, il fumo e le droghe possono provocare lo sviluppo del cancro.

Anche la rapida formazione di moli e lentiggini sulla pelle è motivo di preoccupazione.

Dove cresce il melanoma?

Tuttavia, il melanoma si verifica nelle persone con qualsiasi colore della pelle. Le persone in diversi paesi si incontrano con questa patologia cutanea.

Un tumore non sarà riconosciuto come maligno se viene rilevata la crescita dei peli sulla pelle. Nel sito affetto da melanoma, questo non si verifica. Tuttavia, anche se non ci sono capelli sulla neoplasia, non farti prendere dal panico, ricorda: se prendi le misure appropriate in tempo, la malattia può essere superata.

Il melanoma si sviluppa anche sulle macchie senili e sulla pelle sana. Nelle donne, si trova, più spesso, nella regione degli arti inferiori e negli uomini su tutta la superficie del corpo. Parti del corpo esposte ai raggi ultravioletti sono più spesso interessate da questa formazione. Tuttavia, le parti del corpo in cui i raggi penetrano poco e non penetrano affatto non sono esclusi. Questo tumore si verifica anche nelle persone tra le dita, sulla pianta dei piedi, anche sugli organi interni. La morbilità infantile è estremamente rara. È terribile, ma anche la minima ricezione di scottature o colpi di calore ha a che fare con la malattia.

Ognuno sviluppa la malattia in modi diversi.

La malattia in diversi pazienti procede a ritmi diversi. C'è un periodo di diversi mesi, quando la malattia procede molto rapidamente ed è fatale. Alcune persone hanno sofferto di melanoma per più di 5 anni, grazie alla terapia di mantenimento costante.

Un altro pericolo è che le metastasi compaiono molto presto, una persona non può nemmeno sospettare una malattia per molto tempo. Il danno si verifica su ossa, cervello, fegato, polmoni, pelle, cuore. Le metastasi possono non comparire se il melanoma non si sviluppa in modo superficiale, vale a dire non oltre la membrana basale.

Tipi di melanoma e sintomi

La medicina moderna distingue la malattia considerata nell'articolo di oggi in tipi e in questa distinzione definisce una serie di sintomi derivanti da questa malattia. I sintomi del melanoma sono piuttosto diversi. Grazie a lei e alla diagnosi di alta qualità, la malattia può essere rilevata in una fase precoce.

I tipi di questo tumore sono i seguenti:

1. Melanoma diffuso in superficie.

Questa educazione sta crescendo molto lentamente, ma è considerata la più comune e si verifica, secondo le statistiche, nel 47% dei casi. Cresce in direzione orizzontale, ha una forma irregolare ed è leggermente convessa al tatto. Raggiungendo il suo picco, comincia a sembrare una placca nera lucida in apparenza. Solo allora cresce gradualmente in verticale e poi cresce in profondità nella pelle;

2. Il melanoma nodulare o nodulare cresce abbastanza rapidamente ed è il secondo nel grado di distribuzione, secondo le statistiche, si verifica nel 39% dei casi. Questo tipo è più aggressivo e piuttosto rapido;

3. Lentigo periferico o maligno cambia i tessuti della pelle, che in seguito si trasformano in cancro, e questo tipo si verifica nel 6% dei casi. È considerato una condizione precancerosa. La lesione sulla pelle è piatta, non convessa;

4. Il melanoma amelanotico o il melanoma acrale si verificano sulla pianta dei piedi e sui palmi delle mani. Si verifica estremamente raramente nella pratica medica.

Melanoma nella fase iniziale: come determinare

Molto spesso, un oncologo viene avvicinato da persone con uno stadio già avanzato di melanoma, quando il tumore ha già iniziato a metastatizzare su vari organi. A causa della indolenza di questo tipo di cancro della pelle e della velocità del suo sviluppo, i sintomi del melanoma dovrebbero essere noti. Una persona può essere salvata se il melanoma si trova nella sua fase iniziale. Il melanoma può essere identificato da:

1. La comparsa di formazione della pelle con una forma irregolare;

2. Il colore distintivo dell'educazione;

3. I bordi del tumore con una forma seghettata o arcuata;

4. Una macchia scura nella dimensione da 5 mm;

5. Un punto simile a una talpa che si trova sopra il livello della pelle.

Da tutto quanto sopra, possiamo trarre la seguente conclusione: può essere un melanoma, se appare improvvisamente una talpa, che prima non c'era. Allo stesso tempo, è di forma irregolare e non uniforme, ha i bordi sfocati. Prurito e dolore Lei è completamente assente. Potrebbe avere ulcere, sangue o sangue da succhiare (ma ciò accade solo in alcuni casi).

A volte il melanoma rinasce da una talpa esistente. Stai attento se:

  • c'erano i capelli sulla talpa, ma ora sono caduti;
  • la talpa è aumentata di dimensioni;
  • una talpa ha cambiato colore (ad esempio, era marrone chiaro, e ora è diventato molto scuro, quasi nero);
  • il nevo aumentava il volume - visibilmente elevato sopra la pelle;
  • la cheratosi divenne evidente sul nevo - brufoli scuri e secchi apparvero;
  • macchie scure apparvero intorno alla voglia.

I sintomi del melanoma

Il melanoma della pelle è formato da una talpa (nevo) nel 70% dei casi e si trova nel tronco, nelle estremità, nella regione della testa e del collo. Nelle donne, di norma, sono colpiti gli arti inferiori, il petto e negli uomini, il petto e la schiena. Inoltre, gli uomini sono inclini al nevo epidermico. La lesione si presenta su palme, piedi e scroto. La pelle cambia colore, la struttura appare area sanguinante. Questi segni, che definiscono e sono più importanti nella formulazione di una diagnosi preliminare.

Il melanoma è nero, a volte con una tonalità blu e sembra un nodulo. Esistono melanomi non pigmentati, in cui non esiste un colore specifico, e sono colorati con una sfumatura rosa. Le dimensioni variano da 0,5 cm a 3 cm. La superficie interessata può sanguinare e avere una struttura compattata. Utilizzando una lente d'ingrandimento sull'ispezione, è possibile effettuare una diagnosi preliminare.

Determinare questa malattia nelle sue fasi iniziali è molto difficile. L'educazione al cancro nello stadio I potrebbe non attirare l'attenzione. Per determinare la malattia il medico deve avere una vasta esperienza con malattie simili.

Considerare i tipi più comuni di melanomi in modo più dettagliato. Si tratterà della lentigine maligna sparsa sulla superficie, nodulare (nodulare).

Il lentigo maligno ha una lunga fase di crescita orizzontale che può durare fino a 20 anni o più. Nella vecchiaia, la malattia si forma sullo sfondo della pigmentazione sul collo e sul viso.

Il melanoma superficiale è comune nelle persone la cui età media è di 44 anni. L'educazione appare sulle aree chiuse della pelle e all'aperto. La parte alta della schiena è interessata più spesso negli uomini, e nelle donne gli arti inferiori sono colpiti. Durante la formazione, la placca acquisisce un contorno caotico, in alcuni punti diventa scolorita e il colore appare come un mosaico, l'epidermide subisce cambiamenti e si ispessisce in modo significativo. Dopo alcuni anni, un nodo appare sulla placca, quindi la crescita del melanoma si verifica verticalmente.

Il melanoma nodulare è il più aggressivo tra le altre specie. L'età media è di 53 anni. Negli uomini, si verifica un po 'più spesso rispetto alle donne. La sofferenza degli arti superiori e inferiori, collo, testa e schiena. Il nodo si forma rapidamente, la pelle subisce cambiamenti, raggiunge un picco di sviluppo per diversi mesi e ha già sanguinamento.

Il trattamento scelto in modo improprio minaccia con ricorrenti ricadute. In questo contesto, si verificano metastasi di un tipo distante. Nella maggior parte dei casi si usa la chemioterapia. Il trattamento può essere prescritto un tipo combinato, quindi il paziente assume farmaci antitumorali, che dà una possibilità di guarigione nel 40% dei casi.

Forme di manifestazione di melanoma

Il melanoma maligno spesso si metastatizza a livello del cervello, del cuore, dei polmoni, del fegato in maniera ematogena e linfogena. I nodi iniziano a diffondersi e si trovano lungo l'arto, la pelle o il tronco.

Succede che una persona si rivolge al medico con una lamentela dei linfonodi ingrossati. Un medico competente chiederà a molti pazienti di chiarire le domande per creare un quadro completo della malattia. Ad esempio, potrebbe essere chiaro che il paziente ha recentemente rimosso una verruca che era melanoma.

Sintomi di melanoma dell'occhio

Il danno tissutale da melanoma si verifica non solo sulla pelle, ma anche sull'organo ottico, l'occhio. I primi sintomi includono la comparsa di un tumore, il rapido deterioramento della vista, la comparsa di fotopsie e lo scotoma progressivo.

La fotopsia è accompagnata dalla comparsa di scintille, punti, punti nel campo visivo. Gli scotomi sono di due tipi:

1. Scotoma positivo (un punto cieco appare nel campo visivo, che viene percepito da una persona come una macchia nera);

2. Scotoma negativo (l'area cieca non è percepita dall'uomo).

Lo scotoma negativo è determinato usando determinate tecniche.

Il melanoma di piccole dimensioni può essere confuso con un nevo pigmentato, che si trova nella membrana dell'occhio. Uno scotoma positivo dovrebbe essere differenziato da un oculista esperto, oncologo, poiché il glaucoma ha sintomi simili.

Per determinare il tasso di crescita del melanoma oculare è possibile solo con l'aiuto di alcuni studi. La tattica di trattamento è scelta dal medico dopo uno studio dettagliato. Sono prescritte radioterapia, resezione locale o enucleazione oculare.

Fasi di melanoma

La malattia ha 5 stadi, dove lo stadio zero è il più facile. Le cellule tumorali sono presenti solo a livello cellulare. La germinazione nel tumore maligno non è ancora avvenuta.

Lo stadio I ha una formazione tumorale non superiore a 1-2 mm di spessore, sopra il livello della pelle. Potrebbero esserci ulcerazioni, ma questo non è necessario. I linfonodi situati vicino alla zona interessata della pelle non sono esposti agli effetti avversi del tumore.

Lo stadio II ha una formazione tumorale di 2 mm di spessore e espressioni caratteristiche. Le metastasi distanti e regionali sono assenti.

Allo stadio III compaiono cambiamenti patologici nella cute, il linfonodo vicino è affetto da cellule cancerose. A volte, in questa fase, le cellule del melanoma si espandono ulteriormente lungo il sistema linfatico.

Lo stadio IV ha sempre cellule tumorali sul sistema linfatico e la malattia si è già diffusa in altre parti della pelle, negli organi e nei tessuti del corpo. Fatale nel 100% dei casi.

La pratica dimostra che le ricadute si verificano anche con il giusto trattamento, inoltre, la malattia ritorna non solo nei luoghi in cui era prima, ma anche in quelle parti dei tessuti che non erano esposte al melanoma.

Diagnosi di melanoma

Un certo numero di manipolazioni aiuta a diagnosticare il melanoma. Il medico usa una lente d'ingrandimento speciale per l'esame. La ricerca sui radioisotopi aiuta a fare una diagnosi. Grazie a lui, una grande quantità di fosforo può essere vista nel tumore, il che significa che il tumore è maligno.

Se si sospetta il cancro della pelle, viene usata una puntura o una biopsia, ma non con il melanoma. Il fatto è che qualsiasi danno alla pelle può aggravare la situazione.

L'esame citologico aiuta a determinare la diagnosi finale. Sulla superficie dell'educazione, viene presa un'impronta insieme all'espressione.

Una conversazione dettagliata con il paziente aiuta nella diagnosi del melanoma. È necessario prestare attenzione ai sintomi che compaiono nel paziente. Spesso c'è una diminuzione del peso, un deterioramento dell'acuità visiva, dolore alle articolazioni, dolore alla testa e malessere generale. Raggi X, TAC e ultrasuoni aiutano a determinare con precisione la presenza o l'assenza di metastasi sugli organi interni di una persona.

Trattamento del melanoma

La malattia viene trattata in due modi: è un intervento chirurgico e un trattamento combinato. Nel trattamento combinato, il tumore viene rimosso dopo l'irradiazione.

Maggiori informazioni sul trattamento del melanoma nel nostro articolo: trattamento del melanoma.

Il trattamento combinato avviene in due fasi. L'esposizione a raggi X a fuoco ravvicinato viene utilizzata nella prima fase. La reazione radioattiva si verifica il 2 ° o 3 ° giorno dopo l'esposizione al tumore. Pertanto, l'operazione viene eseguita fino a questo punto o dopo di esso. La malignità viene rimossa con una quantità sufficiente di tessuto sano intorno. Per ripristinare la pelle al suo aspetto normale, è necessario eseguire la chirurgia plastica, perché il difetto della ferita accompagna questo tipo di procedura.

Un paziente che ha sperimentato un melanoma maligno deve rimuovere i linfonodi regionali, anche se la malattia non viene rilevata in essi, perché il melanoma tende a diffondere metastasi ai vicini linfonodi. Tale cautela influisce sulla prognosi del decorso della malattia e offre la possibilità di un esito favorevole. I linfonodi più grandi suggeriscono una possibile metastasi a loro. Il metodo di trattamento combinato prevede l'irradiazione con terapia gamma, dopo la quale, attraverso l'intervento chirurgico, vengono rimossi i linfonodi necessari. Negli ultimi anni tali metodi combinati di lotta contro il cancro sono stati utilizzati abbastanza spesso, il che indica l'effetto positivo della combinazione di queste procedure.

Prognosi del melanoma: puoi sopravvivere?

Il melanoma è una malattia oncologica estremamente pericolosa e in rapido sviluppo. L'importanza principale è la fase clinica, che era pertinente al momento della diagnosi quando si riferiva a un oncologo. Dopotutto, prima viene rilevata la malattia, maggiore è la possibilità di un esito favorevole. Approssimativamente l'85% dei pazienti sopravvive per un periodo di cinque anni negli stadi I e II, quando il tumore non si è ancora diffuso oltre i limiti del focus sul cancro. Dal momento che le metastasi allo stadio III si sono diffuse attraverso il sistema linfatico, il tasso di sopravvivenza è del 50% per un periodo di cinque anni, con un solo linfonodo interessato. Se sono interessati diversi linfonodi, la percentuale di guarigione è ridotta al 20%. Come accennato in precedenza, la quarta o ultima fase del melanoma ha metastasi a distanza, quindi il tasso di sopravvivenza per cinque anni è solo del 5%.

Di regola, la diagnosi viene fatta allo stadio I o II, il che aumenta significativamente le possibilità di sconfiggere la malattia. Lo spessore del tumore gioca un ruolo importante nel determinare la prognosi, dal momento che la sua massa indica la presenza di metastasi.

Nel 96-99%, il tasso di sopravvivenza per cinque anni è dovuto all'intervento chirurgico, se lo spessore del tumore non è 0,75 mm o meno. I pazienti con uno spessore non superiore a 1 mm e circa il 40% di essi hanno un basso rischio. La regressione acuta o l'allargamento verticale del tumore indica la comparsa di metastasi, ma solo un esame istologico darà una risposta definitiva.

Nel 60% dei casi, le metastasi si diffondono se il melanoma è aumentato a 3,64 mm e oltre. Tali dimensioni sono molto pericolose perché causano la morte del paziente. Ma notare che un tumore può essere molto più precoce, perché sale sopra il livello della pelle e cambia significativamente il suo colore.

La posizione del tumore sul corpo influenza la prognosi. Una lesione sull'avambraccio o sulla parte inferiore della gamba offre una maggiore possibilità di recupero rispetto alla presenza di cellule tumorali nell'area delle mani, dei piedi, delle mucose e del cuoio capelluto.

La previsione in qualche modo è determinata dall'appartenenza a un genere particolare. Le prime due fasi hanno spesso una prognosi migliore per le donne che per gli uomini. Ciò è dovuto al fatto che nelle donne la malattia si sviluppa sugli arti inferiori, quindi, è più facile vederla lì in una fase precoce, e il rilevamento tempestivo del tumore offre grandi speranze di recupero.

Una prognosi meno favorevole è determinata per i pazienti anziani. Ciò è dovuto al fatto che i tumori sono rilevati piuttosto tardi e gli uomini più anziani hanno maggiori probabilità di soffrire di un'altra forma di melanoma, vale a dire, acral-lentiginous.

Le statistiche mostrano che dopo 5 anni o più, il tumore ritorna nel 15% dei casi dopo la sua rimozione. Il fatto è che la probabilità di ricorrenza dipende dallo spessore del cancro. Di conseguenza, più spesso il tumore è stato rimosso, maggiori sono le possibilità che esso ritorni in pochi anni.

Nelle prime due fasi, si verificano talvolta previsioni sfavorevoli. Vi è un alto rischio di aumento dell'attività mitotica e dei satelliti (piccole aree di cellule tumorali con una dimensione minima di 0,05 mm e anche più), che iniziano a formarsi nel tessuto sottocutaneo o nello strato reticolare del derma. Spesso, il melanoma diffonde contemporaneamente satelliti e micrometastasi.

Secondo il metodo di confronto dei criteri istologici, Clark fa una previsione per le fasi I e II. La posizione del tumore nell'epidermide determina il primo stadio di invasione in accordo con il sistema di Clark. La penetrazione di un tumore maligno negli strati dell'epidermide determina la seconda fase dell'invasione. Quando il tumore raggiunge lo spazio tra lo strato papillare e reticolare del derma, questo indica un terzo stadio di invasione. Lo stadio IV è caratterizzato dalla penetrazione della formazione nello strato reticolare del derma. La germinazione avviene nel tessuto sottocutaneo allo stadio V secondo i criteri di Clark. Il tasso di sopravvivenza per ogni singolo criterio è del 100% a livello I, 95% a livello II, 82% a livello III, 71% a livello IV e 49% a V.

Ogni persona dovrebbe capire che il trattamento tempestivo presso la clinica consente di prevenire le gravi conseguenze della malattia. Qualsiasi cambiamento nel nevo è un motivo per un esame approfondito. È necessario prestare attenzione ai cambiamenti nel suo colore, dimensione e forma. Le manifestazioni e il sanguinamento non dovrebbero essere autorizzati a fare il suo corso, perché la fase III e la fase IV non possono essere trattati con la medicina moderna. Anche le tecnologie più avanzate e le più moderne attrezzature non hanno ancora imparato a gestire il cancro delle forme avanzate. La prevenzione e la diagnosi precoce della malattia aiutano a prevenire una malattia grave e le sue conseguenze. Non dimenticare di condurre in modo indipendente un esame della pelle. Al minimo sospetto di melanoma, contattare immediatamente il medico.

Come fa il melanoma della pelle, i suoi tipi e metodi di trattamento

Circa 40 anni fa, il melanoma cutaneo era una malattia relativamente rara. Tuttavia, negli ultimi decenni, la sua frequenza è aumentata in modo significativo e il tasso di crescita annuale è aumentato fino al 5%. Cos'è il melanoma pericoloso?

Cause e fattori di rischio

Il melanoma è una delle varietà di neoplasie maligne della pelle, che si sviluppa dalle cellule del pigmento - melanociti che producono melanine, ed è caratterizzata dalla natura aggressiva, spesso imprevedibile e variabile del decorso clinico.

La sua localizzazione più frequente è la pelle, molto meno frequentemente la mucosa degli occhi, la cavità nasale, la bocca, la laringe, la pelle del canale uditivo esterno, l'orifizio anale e i genitali esterni femminili. Questo tumore è una delle forme più gravi di cancro, che colpisce sproporzionatamente spesso le persone di età giovane (15-40 anni), e occupa il 6 ° posto tra tutti i tumori maligni negli uomini e il 2 ° posto nelle donne (dopo il cancro cervicale).

Può svilupparsi indipendentemente, ma più spesso è "mascherato" sullo sfondo delle voglie, che non causa preoccupazione alle persone e crea notevoli difficoltà per i medici in termini di diagnosi più precoce possibile. Nella velocità con cui questa neoplasia si sviluppa ed è difficile da rilevare nelle fasi iniziali, c'è un altro pericolo che spesso interferisce con la diagnosi tempestiva. Già per 1 anno si diffonde (metastatizza) ai linfonodi, e presto attraverso i vasi linfatici e sanguigni, praticamente, a tutti gli organi - ossa, cervello, fegato, polmoni.

motivi

La principale teoria moderna sull'origine e il meccanismo di sviluppo del melanoma è genetica molecolare. In accordo con esso, il DNA è danneggiato nelle cellule normali dal tipo di mutazioni geniche, cambiamenti nel numero di geni, riarrangiamenti cromosomici (aberrazioni), interruzione dell'integrità cromosomica e sistema enzimatico del DNA. Tali cellule diventano capaci di crescita tumorale, riproduzione illimitata e rapida metastasi.

Tali violazioni sono causate o provocate dal danneggiamento di fattori di rischio esogeni o endogeni, nonché dai loro effetti combinati.

Fattori di rischio esogeni

Questi includono agenti chimici, fisici o biologici ambientali che hanno un effetto diretto sulla pelle.

Fattori di rischio fisici:

  1. Lo spettro ultravioletto della radiazione solare. La sua connessione con il verificarsi del melanoma è di natura paradossale: quest'ultima si verifica principalmente in aree del corpo chiuse dai vestiti. Questo indica lo sviluppo di una neoplasia, non tanto come risultato diretto, quanto piuttosto l'effetto indiretto delle radiazioni UV sull'organismo nel suo complesso. Inoltre, non è tanto la durata che conta quanto l'intensità della radiazione. Negli ultimi anni, la letteratura scientifica attira l'attenzione sul rischio particolarmente elevato di scottature da sole - anche quelle ottenute durante l'infanzia e l'adolescenza, mentre in età avanzata possono giocare un ruolo significativo nello sviluppo della malattia.
  2. Radiazione ionizzante di fondo aumentata.
  3. Radiazione elettromagnetica - un tumore è più comune tra le persone professionalmente associate alle apparecchiature di telecomunicazione e all'industria elettronica.
  4. Il danno meccanico delle voglie, indipendentemente dalla sua frequenza, è un rischio elevato. Infine, non è chiaro se sia la causa o il trigger, ma questo fattore è associato al 30-85% dei casi di melanoma.

Fattori chimici

Sono importanti soprattutto tra coloro che lavorano nel settore petrolchimico, del carbone o farmaceutico, così come nella produzione di gomma, plastica, vinile e cloruro di polivinile e coloranti aromatici.

Tra i fattori biologici, i più importanti sono:

  1. Caratteristiche alimentari. Un elevato apporto giornaliero di proteine ​​e grassi di origine animale, un basso consumo di frutta e verdura fresca con un alto contenuto di vitamine A e C e alcune altre sostanze bioattive sono un rischio in termini di sviluppo della diffusione superficiale e forme nodulari (nodulari) di melanoma, e anche tumori di tipo di crescita non classificabile.
    In relazione all'uso sistematico di bevande alcoliche, si suppone teoricamente che possano provocare una crescita di melanomi, ma non ci sono prove pratiche a riguardo. L'assenza di un legame tra il consumo di bevande contenenti caffeina (tè forte, caffè) e tumori maligni è stata accuratamente dimostrata. Pertanto, l'alimentazione con melanoma della pelle dovrebbe essere bilanciata principalmente a causa di prodotti di origine vegetale, in particolare frutta e verdura, e contengono una ricca quantità di vitamine e antiossidanti (mirtilli, tè verde, albicocche, ecc.).
  2. Accettazione di farmaci contraccettivi orali, nonché di agenti estrogeni prescritti per il trattamento dei disturbi mestruali e dei disturbi autonomici associati al periodo della menopausa. La loro influenza sullo sviluppo del melanoma rimane ancora solo un'ipotesi, poiché non esiste una chiara correlazione tra di essi.

Come si sviluppa il melanoma

Fattori di rischio endogeni

Sono divisi in due gruppi, uno dei quali è costituito da fattori che sono una caratteristica biologica dell'organismo:

  • basso grado di pigmentazione - pelle bianca, occhi azzurri e chiari, colore dei capelli rosso o chiaro, un gran numero di lentiggini, soprattutto rosa, o una tendenza al loro aspetto;
  • predisposizione ereditaria (familiare) - il melanoma nei genitori è di primaria importanza; il rischio aumenta se la madre era malata o c'erano più di due persone con melanoma in famiglia;
  • dati antropometrici - un rischio più elevato del suo sviluppo in persone con area cutanea di oltre 1,86 m 2;
  • disturbi endocrini - alti livelli di ormoni sessuali, in particolare estrogeni e ormone melanico-stimolante (melatonina), prodotto nel lobo medio e intermedio della ghiandola pituitaria; una diminuzione della loro produzione dopo i 50 anni coincide con una diminuzione dell'incidenza del melanoma, anche se alcuni autori, al contrario, indicano un aumento della sua frequenza in età avanzata;
  • stati di immunodeficienza;
  • gravidanza e allattamento, stimolando la trasformazione dei pigmenti nevi nel melanoma; questo è tipico soprattutto per le donne con una gravidanza tardiva (dopo i 31 anni) e una gravidanza con feto di grandi dimensioni.

Il secondo gruppo è i nevi, che sono cambiamenti cutanei di natura patologica e sono caratterizzati dal massimo grado di probabilità di trasformazione in melanoma, oltre ad essere i suoi predecessori. Si tratta di formazioni benigne composte da cellule pigmentate (melanociti) di diversi gradi di maturità (differenziazione), situate in numeri diversi in diversi strati della pelle. Un nevo congenito è chiamato una voglia, ma nella vita di tutti i giorni tutte le formazioni di questo tipo (congenite e acquisite) sono chiamate voglie. I maggiori rischi sono:

  • nevi di pigmenti neri o marroni scuri con una dimensione di 15 mm o più;
  • la presenza di 50 o più di queste formazioni di qualsiasi dimensione;
  • La melanosi di Dubreuil è un piccolo, lentamente crescente nel corso degli anni, macchia bruna con contorni irregolari, che di solito si localizza sul viso, sulle mani, sulla pelle del petto, meno spesso - sulla mucosa orale;
  • xeroderma pigmentato della pelle, caratterizzato da elevata sensibilità alla luce solare; è una malattia ereditaria che viene trasmessa ai bambini solo se vi sono specifici cambiamenti nel DNA di entrambi i genitori; questi cambiamenti comportano la mancanza della capacità delle cellule di recuperare dai danni causati dalle radiazioni ultraviolette.

Come distinguere una talpa da un melanoma?

La vera frequenza dell'ultimo nevo non è chiara. I tipi di nevo con il più alto rischio sono stati stabiliti: un tipo complesso - il 45%, borderline - il 34%, intradermico - il 16%, il blu scuro - il 3,2%; pigmentato gigante - 2-13%. Allo stesso tempo, le formazioni congenite rappresentano il 70%, acquisite - il 30%.

I sintomi del melanoma

Nelle fasi iniziali dello sviluppo di un tumore maligno sulla pelle sana, e ancora di più sullo sfondo di un nevo, ci sono alcune evidenti differenze visive tra di loro. Le voglie benigne sono caratteristiche:

  1. Forma simmetrica
  2. Smooth anche profili.
  3. Pigmentazione uniforme che conferisce alla formazione un colore dal giallo al marrone e talvolta anche nero.
  4. Una superficie piatta che è a filo con la superficie della pelle circostante o leggermente sopra di essa.
  5. Nessun aumento di dimensioni o un leggero aumento nel tempo.

Ogni punto di nascita passa attraverso le seguenti fasi di sviluppo:

  1. Il nevo di confine, che è una formazione chiazzata, i nidi delle cellule di cui si trovano nello strato epidermico.
  2. Nevo misto - i nidi delle cellule migrano verso il derma sull'intera area spot; clinicamente, questo elemento è una formazione papulare.
  3. Nevo intradermico: le cellule della formazione scompaiono completamente dallo strato epidermico e rimangono solo nel derma; gradualmente l'educazione perde la pigmentazione e subisce uno sviluppo inverso (involuzione).

Che aspetto ha il melanoma?

Può essere sotto forma di pigmento piatto o macchia non pigmentata con una leggera elevazione, forma arrotondata, poligonale, ovale o irregolare con un diametro superiore a 6 mm. Per lungo tempo, può mantenere una superficie liscia e lucida, su cui compaiono in seguito piccole ulcerazioni, irregolarità, sanguinamento con una lesione minore.

La pigmentazione è spesso irregolare, ma più intensa nella parte centrale, a volte con un bordo caratteristico di colore nero attorno alla base. Il colore dell'intera neoplasia può essere marrone, nero con una sfumatura bluastra, viola e variegato sotto forma di singoli punti irregolarmente distribuiti.

In alcuni casi, assume la forma di papillomi cresciuti, simile a un "cavolfiore", o la forma di un fungo su una base ampia o su una gamba. Accanto al melanoma, a volte avvengono ulteriori fuochi o fuochi ("satelliti") che si fondono con il tumore principale. Occasionalmente, il tumore si manifesta con un rossore limitato, che si trasforma in un'ulcera permanente, il cui fondo è pieno di escrescenze. Quando si sviluppa sullo sfondo di una voglia, un tumore maligno può svilupparsi alla sua periferia, formando una formazione asimmetrica.

Un'adeguata percezione da parte del pubblico di quali sono i primi segni del melanoma contribuisce in larga misura al suo tempestivo (nelle fasi iniziali) e al trattamento efficace.

Stadi di sviluppo di un tumore maligno:

  • Primario o locale (insitu), limitato;
  • I - melanoma di 1 mm di spessore con una superficie danneggiata (ulcerazione) o 2 mm - con intatto;
  • II - spessore fino a 2 mm con presenza di una superficie danneggiata o superiore a 2 mm (fino a 4 mm) con superficie liscia;
  • III - un tumore con qualsiasi superficie e spessore, ma già con focolai o metastasi vicini in almeno un linfonodo "in servizio" (situato in posizione ravvicinata);
  • IV - germinazione del tumore nei tessuti sottostanti, aree cutanee remote, metastasi a linfonodi distanti, polmoni o altri organi - cervello, ossa, fegato, ecc.

Di grande importanza è la conoscenza dei sintomi affidabili e significativi della transizione delle formazioni benigne nello stato attivo. Come riconoscere un tumore maligno e il momento della trasformazione della voglia in esso? I primi segnali sono i seguenti:

  1. Un aumento delle dimensioni planari di un nevo o di una neo molto lentamente crescente, o della rapida crescita di un nevo appena formato.
  2. Cambia la forma o la forma di un'educazione esistente. Presenza di sigilli o asimmetria dei contorni in una qualsiasi delle sue parti.
  3. Il cambiamento di colore o la scomparsa dell'uniformità del colore di uno spot "birthmark" esistente o acquisito.
  4. Il cambiamento di intensità (aumento o diminuzione) della pigmentazione.
  5. La comparsa di sensazioni inusuali - prurito, formicolio, bruciore, "scoppio".
  6. La comparsa di arrossamento intorno alla voglia sotto forma di una corolla.
  7. La scomparsa di peli dalla superficie della formazione, se lo fossero, la scomparsa del pattern cutaneo.
  8. La comparsa di crepe, desquamazione e sanguinamento con lievi ferite (lieve sfregamento degli indumenti) o anche senza di essi, così come la crescita del tipo di papilloma.

La presenza di uno di questi sintomi, e in particolare la loro combinazione, è un motivo per il paziente di recarsi presso un istituto medico oncologico specializzato per la diagnosi differenziale e come trattare il melanoma, che dipende dal suo tipo e stadio di sviluppo.

diagnostica

La diagnosi di un tumore maligno è effettuata principalmente da:

  1. Conoscenza delle lamentele del paziente, chiarimenti sulla natura dei cambiamenti nell'educazione "sospetta", il suo esame visivo, l'esame dell'intero paziente al fine di contare il numero di segni di nascita, distinguendo tra loro diversi e la loro ulteriore ricerca.
  2. Studi clinici generali su sangue e urina.
  3. La dermatoscopia dell'hardware, che consente di esaminare gli strati della pelle, è aumentata di alcune dozzine di volte (da 10 a 40), la neoplasia e una conclusione abbastanza accurata sulla sua natura e sui suoi limiti in base ai criteri diagnostici pertinenti.
  4. Esame ad ultrasuoni degli organi addominali, calcolo e risonanza magnetica del midollo spinale e del cervello, radiografia del torace, per determinare la diffusione e la presenza di metastasi in altri organi.
  5. Esame citologico di uno striscio (in presenza di ulcerazioni) o / e materiale ottenuto dalla puntura del linfonodo (in rari casi). A volte lo studio del punto cardinale da un linfonodo ingrandito consente di diagnosticare la presenza della malattia nell'assenza apparente di un tumore primario.
  6. Una biopsia escissionale, il cui significato è quello di escludere una formazione "sospetta" per un tumore maligno (entro 0,2-1 cm verso l'esterno dai margini), seguita da un esame istologico urgente. Dopo la conferma della diagnosi di melanoma, viene immediatamente effettuata un'ulteriore rimozione radicale. Tale diagnosi viene effettuata nei casi in cui tutti gli altri risultati degli studi preliminari sono rimasti dubbiosi.

Alcuni tipi di melanoma

Esistono molti tipi di melanoma, a seconda della composizione cellulare e del modello di crescita. Questa classificazione è dovuta al fatto che diverse forme hanno una diversa tendenza alla distribuzione locale e al tasso di metastasi. Permette all'oncologo di orientarsi nella scelta delle tattiche di trattamento.

Melanoma acromatico o non pigmentato

Si presenta molto meno frequentemente rispetto ad altre specie ed è difficile da diagnosticare perché ha il colore della pelle normale e viene notato dai pazienti già nelle ultime fasi dello sviluppo. La sua formazione inizia con una piccola compattazione che, man mano che cresce, si ricopre di squame epiteliali lamellari sottili e acquisisce una superficie ruvida.

A volte questa neoplasia ha l'aspetto di una cicatrice con bordi irregolari, a volte con una forma smerlata, rosa o biancastra. L'aspetto della corolla di natura infiammatoria è accompagnato da gonfiore, prurito e talvolta perdita di capelli e piaghe. È possibile curare il melanoma non pigmentato? Questa forma della malattia è molto pericolosa a causa del rilevamento tardivo, una tendenza alla crescita aggressiva e molto veloce, nelle prime fasi, metastasi. Pertanto, nella fase I, un trattamento efficace è ancora possibile nelle fasi successive della malattia, anche dopo trattamento con radicali intensivi, si sviluppa recidiva o metastasi del tumore.

Melanoma fusiforme

Ricevuto tale nome, in connessione con la forma caratteristica delle cellule, determinata dallo studio istologico o citologico. Hanno l'aspetto di un fuso e si trovano separatamente l'uno dall'altro. Intrecciati con processi citoplasmatici di varie lunghezze, che a volte si estendono su distanze considerevoli, le cellule tumorali formano ciocche, ammassi e fasci.

La forma dei nuclei e il loro numero in cellule diverse non sono gli stessi: possono esserci cellule con due o più nuclei allungati, ovali arrotondati, allungati. La melanina è concentrata principalmente nei processi, in modo che acquisiscano un aspetto granuloso e maculato, che li distingue dai tumori del sarcoma o del tessuto nervoso (neuroma).

A causa della significativa somiglianza con le cellule delle talpe, la diagnostica citologica presenta spesso notevoli difficoltà.

Melanoma nodulare o nodulare

Nel numero di diagnosi occupa il 2 ° posto e varia dal 15 al 30%. Si verifica più spesso all'età di 50 anni in qualsiasi parte del corpo, ma di solito negli arti inferiori nelle donne e sul corpo negli uomini, spesso sullo sfondo di un nevo. In connessione con la crescita verticale, è uno dei più aggressivi ed è caratterizzato da un flusso rapido - 0,5-1,5 anni.

Questo tumore ha una forma ovale o arrotondata e, di norma, il paziente si rivolge al medico, assume già l'aspetto di una placca con bordi chiari e bordi rialzati, un colore nero o insolitamente blu-nero. Talvolta il melanoma nodulare raggiunge dimensioni significative o ha la forma di un polipo con superficie iperkeratica o ulcerosa.

Melanoma subunguale

Forma di tumore acuto-lentiginoso che colpisce la pelle dei palmi e dei piedi. Costituisce l'8-15% di tutti i melanomi ed è spesso localizzata sul dito medio. Il tumore spesso manca di una fase di crescita radiale e quindi la diagnosi nelle prime fasi è difficile. Per 1-2 anni, si estende alla matrice dell'unghia e parte o tutta la lamina ungueale, che diventa marrone o nera. Papule e nodi apparenti sono spesso privi di pigmento, quindi la malattia inizialmente non attira l'attenzione del paziente e dura per mesi. In futuro si verificheranno ulcerazione e crescita del tipo fungiforme.

Trattamento del melanoma cutaneo

Il metodo principale è l'escissione chirurgica del coltello, del laser o dell'onda radio del tumore. In presenza di focolai metastatici, viene utilizzata una combinazione di un metodo chirurgico con chemioterapia e immunoterapia.

Come rimuovere una neoplasia maligna?

Se le metastasi tumorali non vengono rilevate, la zona della pelle interessata sul corpo e gli arti viene asportata ad una distanza di 3-5 cm dal suo bordo visibile, insieme a tessuto adiposo sottocutaneo, aponeurosi o fascia muscolare. Quando localizzato sulla pelle del viso, delle mani e vicino all'orifizio naturale - a una distanza di 2-3 cm, sulle dita (forma subungueale) - viene eseguita l'amputazione o l'estrapolazione, sulle sezioni superiore e centrale del padiglione auricolare - quest'ultimo viene rimosso.

In presenza di ulcerazioni di un tumore che cresce nel derma, nonché della presenza di metastasi nel linfonodo più vicino ("in servizio"), l'intero "pacchetto" di linfonodi con tessuto sottocutaneo viene rimosso simultaneamente.

Trattamento dopo l'intervento chirurgico

La terapia viene effettuata principalmente in presenza di metastasi, o almeno se si sospetta tale possibilità. Per questi scopi viene utilizzata la chemioterapia, l'immunoterapia o una loro combinazione. I farmaci più comuni per il trattamento sono la somministrazione endovenosa o intramuscolare di Ciclofosfamide, Imidazolo carbossamide, Cisplatino, Dacarbamazina, Carmustin. Il trattamento combinato con questi farmaci con Vinblastina e Metatriksatom, così come con immunopreparazioni - Interleukin-2 o Interferon-alfa è effettuato più spesso. Questa combinazione aiuta a prevenire il verificarsi di ricadute.

Il melanoma è caratterizzato da una bassa sensibilità alle radiazioni radioattive. Pertanto, la radioterapia viene eseguita solo come un effetto sintomatico o palliativo, così come nei casi di un paziente che rifiuta la chirurgia radicale. Inoltre, a volte è usato come preparazione preoperatoria e dopo l'intervento chirurgico.

Dopo trattamento radicale, tutti i pazienti sono sottoposti a un esame medico continuo al fine di individuare e trattare tempestivamente la recidiva di un tumore.

Diagnosi precoce del melanoma, dei sintomi e del trattamento del neoplasma maligno

Il melanoma della pelle è una malattia maligna che si sviluppa dalle cellule del pigmento dei melanociti. Il cancro di questo tipo si manifesta indipendentemente dall'età e dal paese di origine della persona, e il numero di esiti letali della malattia è statisticamente ampio, nonostante la terapia intensiva. Il melanoma della pelle viene diagnosticato nel 3% di tutti i tumori epiteliali.

Ragioni principali

L'aspetto del melanoma è dovuto a un difetto nella molecola di DNA che contiene la cellula del pigmento. Nella pratica medica, si distinguono le seguenti cause di insorgenza di uno dei più pericolosi tumori oncologici umani, contraddistinti da ricadute costanti e metastasi linfogene ed ematogene a tutti gli organi:

  1. Abuso di raggi ultravioletti, esposizione particolarmente pericolosa al sole, situata nello zenit. Un tumore maligno può manifestarsi a seguito di una prolungata esposizione a fonti artificiali di radiazioni ultraviolette, tra cui lettini abbronzanti e lampade germicide. Secondo le statistiche, il melanoma è più comune tra i residenti di paesi con alta attività solare, come la Florida, l'Australia e le Hawaii.
  2. Il cancro della pelle si manifesta spesso come una ricaduta.
  3. Lo sviluppo delle talpe è comune nella pratica medica. Nel 60% dei casi, le lesioni cutanee cancerose si sviluppano da nevi e moli atipici. I principali luoghi di localizzazione sono la testa, le gambe, le braccia, la schiena, il collo, le palme, lo scroto, la suola e la regione del torace. Più moli su tutto il corpo, più alto è il rischio della loro trasformazione in un tumore maligno.
  4. Malattie della pelle pre-cancerose. Tali malattie includono l'xeroderma del tipo di pigmento e la melanosi di Dubreus.

Oltre alle cause dirette del cancro della pelle, ci sono i cosiddetti fattori di rischio:

  • immunità indebolita, incapace di distruggere in modo indipendente le cellule con DNA alterato;
  • l'obesità;
  • prevalenza nella dieta quotidiana di grassi e proteine;
  • età - maggiore è la persona, maggiore è il rischio di ammalarsi;
  • eredità genetica;
  • pelle chiara, presenza di lentiggini e pigmento rosso dei capelli;
  • storia di scottature

Una persona appartenente a uno dei gruppi a rischio deve monitorare attentamente la propria salute per prevenire lo sviluppo della malattia nella fase iniziale.

I sintomi del melanoma

Spesso, il melanoma si presenta sulla pelle invariata, ma le manifestazioni tumorali da talpe e sullo sfondo di una malattia della pelle che è precancerosa sono comuni. I principali sintomi delle lesioni cutanee tumorali comprendono la modifica del colore e della forma delle talpe esistenti, nonché l'insorgenza di sensazioni spiacevoli in quest'area. Spesso, il melanoma è percepito come una nuova talpa con un aspetto sgradevole, ma solo un medico sarà in grado di riconoscerlo durante l'esame.

Sintomi primari

L'aspetto del palco iniziale può essere compreso solo dai cambiamenti e dalle sensazioni che appaiono nell'area delle talpe:

  • sensazione di bruciore;
  • sanguinamento;
  • prurito della pelle;
  • cambiare il tipo di talpa, il suo ispessimento e l'elevazione;
  • cambiamento di consistenza, la talpa diventa morbida;
  • grave gonfiore e arrossamento dei tessuti circostanti;
  • l'aspetto della dimissione;
  • l'obiettivo principale del tumore è circondato da nuova pigmentazione.

Sintomi tardivi

Melanoma in rapido sviluppo è caratterizzato dalle seguenti caratteristiche:

  • talpe sanguinanti persistenti;
  • dolore percettibile, disagio nella lesione;
  • violazione evidente dell'integrità della pelle;
  • l'aspetto del sangue proveniente da aree pigmentate situate altrove.

Sintomi di metastasi

Quando le cellule tumorali entrano nel flusso sanguigno e si diffondono ad altri organi, si osservano segni di melanoma metastatico:

  • tenuta palpabile sotto la pelle;
  • la pelle assume una tinta grigiastro;
  • appare una tosse senza causa di natura cronica;
  • forte mal di testa, accompagnato da crampi in tutto il corpo;
  • perdita di peso o esaurimento completo;
  • i linfonodi acquisiscono un aumento pronunciato.

È necessaria una cura medica immediata quando appare un grave sanguinamento da macchie di pigmento, con un forte cambiamento nel colore della pelle, asimmetria delle moli e il loro aumento di diametro di oltre 6 mm.

Tipi clinici di melanomi

La pratica medica riconosce vari tipi di melanoma che si sviluppano in diverse parti del corpo.

I tipi più comuni di cancri sono:

  1. Noduryana, meglio conosciuto come il nodale. Si posiziona al secondo posto tra i melanomi diagnosticati, secondo le statistiche, è il 15-30% dei casi. L'età media dell'istruzione è di 50 anni in su, la localizzazione nodulare non ha punti chiari, può verificarsi in tutto il corpo: dal cuoio capelluto alle formazioni sul piede o sul palmo. È interessante notare che questo tipo di tumore negli uomini si verifica ovunque sulla pelle, e nelle donne principalmente negli arti inferiori. L'emergere del melanoma noduryana è caratterizzato da uno sviluppo aggressivo e dalla crescita verticale dei nevi. La durata media dello sviluppo del tumore varia da sei mesi a un anno e mezzo. La diagnosi della formazione nodulare in una fase precoce è estremamente rara, di solito i pazienti cercano aiuto quando il tumore assume la forma di una placca di colore scuro con bordi alti e dimensioni chiare. Nelle fasi avanzate, il melanoma può assumere la forma di un polipo aggressivamente in via di sviluppo.
  2. Superficiale, chiamato nella pratica medica come super-ufficiale. Questa variante di un tumore della pelle si trova nel 70% delle lesioni cancerose. Le fonti di sviluppo sono moli e nevi precedenti. La crescita inizia con un tumore benigno situato nello strato sottocutaneo. Lo sviluppo di un tipo super-ufficiale avviene per un lungo periodo. Caratteristiche caratteristiche - l'aspetto di macchie con bordi irregolari, che è caratterizzato da un cambiamento nel pigmento di colore. Una talpa può assumere varie sfumature dall'abbronzatura al nero o al bianco. Il melanoma superficiale è solitamente curabile e ha una prognosi favorevole rispetto ad altri tipi di cancro della pelle.
  3. Il melanoma lentigo è anche chiamato lentigo maligno e lentiggini melatoniche. Appare prevalentemente in età avanzata sullo sfondo della pigmentazione senile della pelle, in rari casi, l'aspetto di una semplice talpa. La percentuale media di morbilità è pari al 10% del numero totale di lesioni cutanee cancerose. Il lentigo maligno viene diagnosticato in quelle parti del corpo che sono più sensibili alle radiazioni ultraviolette - le orecchie, il viso, il collo. Lo sviluppo è lento, il periodo tra la sua manifestazione iniziale e la fase finale può arrivare a 30 anni. Il lentigo maligno ha una prognosi abbastanza favorevole: si verificano raramente metastasi. Ci sono casi in cui la malattia si risolve da sola senza conseguenze per il paziente.
  4. Il lentigo è periferico, la proporzione della malattia è di circa il 10%, principalmente tra i membri della razza negroide. Il luogo principale di localizzazione del melanoma periferico sono i palmi e il letto ungueale. Spesso, le lesioni cutanee sotto forma di una macchia scura con bordi frastagliati sono diagnosticate sul piede. La crescita della lentigo avviene molto lentamente, un tumore cresce negli strati superiori della pelle, senza diffondersi all'interno. La prognosi dipende dalla profondità di introduzione della neoplasia.
  5. Pigmento di melanoma Si differenzia in presenza del pigmento melatonina, dando al tumore un colore specifico. Il principale vantaggio è una chiara manifestazione cosmetica, dal momento che l'effetto cosmetico è immediatamente visibile, il che costringe i pazienti a cercare aiuto medico in tempo. La peculiarità del melanoma pigmentato è la presenza di fiori insoliti per una semplice talpa. La gamma di tonalità può variare dal rosa al nero man mano che la malattia si diffonde. In questo caso, un tumore può gradualmente da monotono diventare variegato. Nel tempo, il melanoma pigmentato perde il suo colore e diventa incolore.
  6. Amelanotic, è incolore e più pericoloso. Il principale rischio di un tale tumore risiede non solo nella sua invisibilità nella fase iniziale, ma anche nel rapido tasso di crescita. Con una tale diagnosi, le prognosi sono le peggiori, rispetto ad altre specie. Ci sono casi di pigmento transitorio senza pigmento.

Qualsiasi melanoma è inizialmente maligno, non esiste un tumore benigno nella pratica medica. I segni della formazione oncologica sono una rapida crescita, una tendenza a germinare negli strati più profondi della pelle e nelle metastasi.

Presentazione esterna del melanoma

Dando una descrizione dell'aspetto di un tumore della pelle, si dovrebbe tener conto del suo tipo, stadio di sviluppo e luogo di localizzazione. Il melanoma è una neoplasia caratterizzata dalla maggiore variabilità tra altri fenomeni maligni. Con lo sviluppo di un tumore da una talpa, è localizzato al centro o lungo i bordi. Ci sono le seguenti opzioni per i melanomi:

  • crescita di tipo papillomatoso;
  • punto di pigmentazione piatta;
  • rigonfiamento di natura minore;
  • la forma del fungo, il tumore si trova su una base ampia o sulla gamba.

Per lo più singoli tumori sono ovali o rotondi. Spesso c'è un melanoma multiplo, quando attorno al focus principale ce ne sono altri in più. Gradualmente, possono fondersi in un unico comune.

Nella fase iniziale dello sviluppo, il melanoma ha una superficie liscia, ma con il progredire della malattia diventa coperto da piccole manifestazioni e irregolarità. Il principale pericolo di questa fase della malattia è l'alta invasività, il sanguinamento da un tumore può iniziare al minimo impatto.

Con la disintegrazione del sito tumorale, il tumore può assumere la forma di cavolfiore con formazioni multiple sulla superficie. La consistenza del melanoma può variare da abbastanza densa e difficile a morbida o combinare aree dure e morbide.

La tonalità è sempre individuale e dipende dalla quantità di pigmento presente in esso, se non vi è alcun tumore privo di pigmento. Le più comuni sono le tonalità marrone, grigio, viola, viola e nero.

La pigmentazione del melanoma è molto spesso eterogenea con una maggiore concentrazione di colore nella parte centrale. Un allarme è considerato come un cambiamento nel colore della neoplasia, che indica la progressione della malattia maligna.

localizzazione

Il melanoma può manifestarsi su qualsiasi parte della pelle. Secondo le statistiche, la sua gamba è la sua educazione preferita per le donne, il suo viso e la schiena per gli uomini.

La faccia mostra i più pericolosi melanomi maligni. Sono una macchia di pigmento di varie forme, ma in alcuni casi il pigmento potrebbe essere assente. Lo stadio primario della lesione maligna della pelle è caratterizzato da una forma ovale chiara con possibile simmetria. Con la progressione della malattia, il melanoma diventa sfocato e chiazzato. La forma stessa sta gradualmente cambiando: può diventare convessa, assumere la forma di un fungo o di un nodo.

indietro

Il melanoma nella parte posteriore non differisce nel suo corso da tumori localizzati in altre parti del corpo. La forma del tumore ha una forma arrotondata e la gamma cromatica varia dal blu scuro al rossastro. Il principale pericolo del melanoma, che si forma lungo la spina dorsale, sta nella sua tardiva rilevazione.

Un difetto estetico sul viso o sulla gamba sarà notato più velocemente che sulla schiena, il che comporta un trattamento medico troppo tardi.

Melanoma dell'occhio

Il gonfiore dell'occhio si verifica abbastanza spesso e comporta una significativa perdita della vista. Lo sviluppo si verifica più spesso dalla coroide oculare e ha un decorso aggressivo. I seguenti tipi di melanoma si distinguono:

  • coroide;
  • congiuntiva;
  • iris;
  • secolo.

Meno comuni sono i tumori della palpebra e della congiuntiva. Per identificare questo tipo di tumore nella fase iniziale non è possibile a causa della mancanza di quadro sintomatico. Il principale sintomo principale è una lieve opacizzazione nell'area della retina. Solo un oftalmologo sarà in grado di effettuare una diagnosi accurata di questo stadio.

Il secondo stadio è caratterizzato da dolore doloroso nella zona mucosa, arrossamento delle palpebre e gonfiore. Nella terza fase, il melanoma oculare si estende oltre la mela, l'occhio inizia a spostarsi a causa di un tumore in crescita e nel quarto i sintomi di sanguinamento e annebbiamento della lente sono evidenti.

Unghie artistiche

In questo caso, il tumore è localizzato direttamente sulla pelle attorno alla lamina ungueale o all'unghia stessa. La manifestazione è possibile a qualsiasi età e il tumore può crescere sulle unghie delle mani e dei piedi.

Il sintomo principale della malattia è un cambiamento nel colore della lamina ungueale, ma in questa fase non è sempre possibile diagnosticare la malattia. La macchia scura formata sotto l'unghia inizia a crescere e crescere di dimensioni. L'unghia inizia a salire gradualmente e un nodulo con l'erosione si forma vicino alla lamina ungueale.

Stadio della malattia

È possibile valutare il decorso del melanoma e prevedere le probabilità di un esito favorevole in base allo stadio in cui si trova la malattia. Nella pratica medica, è consuetudine distinguere 5 fasi principali della malattia:

  1. Stadio zero, per determinare la presenza di cellule tumorali che è possibile solo sullo strato extracellulare. Questo stadio non ha una crescita profonda del tumore all'interno.
  2. Il primo stadio, chiamato anche l'iniziale. Lo spessore del tumore in questo periodo è da 1 a 2 mm, non si osserva metastasi. La localizzazione avviene a livello del derma, ma non si verifica la diffusione a livello dei linfonodi. Secondo la classificazione clinica dei melanomi, questa formazione tumorale non è ancora pericolosa, poiché è una fase locale.
  3. Nella seconda fase, lo spessore del melanoma è compreso tra 2 e 4 mm, ma le metastasi nei linfonodi e in altri organi non sono ancora diagnosticate. La diffusione del tumore si verifica sullo strato cutaneo più spesso - il derma.
  4. Il terzo stadio differisce in dimensioni più di 4 mm, le metastasi sono assenti. Una lesione di 2-3 linfonodi viene diagnosticata senza diffusione ad altri organi. La crescita di un tumore si verifica già nello strato di grasso sottocutaneo. Secondo la classificazione clinica, viene aggiunta una lesione generalizzata degli organi interni.
  5. Il quarto stadio è caratterizzato da metastasi degli organi interni e dei linfonodi. Il melanoma si sviluppa in profondità nello strato sottocutaneo e ha uno spessore superiore a 4 mm. La cura completa in questa fase è quasi impossibile.

Melanoma infantile

Tumore maligno della pelle può manifestarsi durante l'infanzia, principalmente nel periodo da 4 a 6 anni e da 11 a 15 anni. Si trova più spesso sul collo, testa e arti. Nel 70% dei casi, la comparsa di melanoma in un bambino è osservata su pelle invariata sullo sfondo di talpe e nevi già presenti. Più del 10% dei casi di neoplasie maligne sono genetici ed ereditari. Sintomi principali:

  • aumento e cambiamento nella forma di nevo prima calmo;
  • talpe di cambiamento di colore;
  • bruciore, screpolature e puntura nell'area delle lesioni cutanee;
  • manifestazione con sanguinamento;
  • marcata elevazione di moli e macchie senili;
  • perdita di vegetazione all'interno e intorno al nevo.

Il melanoma pediatrico si distingue per l'imprevedibilità dello sviluppo, può verificarsi sia rapidamente che gradualmente, quando i periodi di remissione daranno modo di esacerbare. Il trattamento dei tumori pediatrici della pelle viene effettuato senza l'uso dei soliti mezzi di terapia chimica, poiché la caratteristica principale di questo melanoma è la resistenza alle radiazioni e alla terapia chimica. Distingue la versione per bambini della malattia e la rapida metastasi.

Misure diagnostiche

Lo studio del melanoma è un complesso di attività che sono standard per tutte le malattie. Il medico esegue prima un esame visivo del tumore e chiede al paziente la natura e la durata dei cambiamenti. Un punto importante è la presenza di eredità: se ci sono lesioni cancerose della pelle di altri membri della famiglia.

Esame generale con palpazione, durante il quale il medico determina il dolore e la densità del melanoma, nonché la sua fusione con altri tessuti. Nell'esame generale, l'attenzione è rivolta anche ai linfonodi. Anche con un quadro diagnostico esplicito, il medico prescrive una serie di studi che permetteranno di confermare la diagnosi. Questo è necessario per escludere o confermare le metastasi in altri organi. Le principali misure diagnostiche per il melanoma:

  • scansione delle ossa e dei raggi X delle cellule del torace per rilevare le metastasi;
  • prelievo di sangue per uno studio biochimico, dove sono importanti le indicazioni di LDH e fosfatasi alcaline, alti valori di questi indicatori indicano il processo di metastasi e la resistenza del tumore al trattamento già condotto;
  • Esame ecografico della cavità addominale, che viene utilizzato per determinare la condizione dei linfonodi e degli organi, lo studio mostra se lo spessore del melanoma supera 1 mm;
  • dermatoscopia, quando con l'aiuto di un dispositivo speciale con la funzione di ingrandimento viene condotto uno studio approfondito del melanoma

metodi di terapia

Il trattamento del melanoma dipende direttamente dallo stadio di sviluppo della malattia:

  1. Stadio zero: escissione chirurgica del tumore con cattura del tessuto intorno alla lesione per 1 cm
  2. Il primo stadio. Viene eseguita preliminarmente una biopsia, dopo la quale il tumore viene rimosso con una cattura tissutale di 2 cm. Se vi sono segni di metastasi linfonodali, vengono anche rimossi.
  3. Nella terza fase sono indicati la chemioterapia, l'innalzamento dell'immunità e la rimozione del tumore. Il sequestro del tessuto sano durante la resezione del melanoma raggiunge i 3 cm La prosecuzione obbligatoria è la rimozione dei linfonodi e la successiva chemioterapia.
  4. Il quarto stadio non ha un regime di trattamento standard, di solito la terapia include gli effetti complessi delle sostanze chimiche e della medicina delle radiazioni.

chemioterapia

Il trattamento del melanoma comporta l'uso di diversi farmaci contemporaneamente, il più comune tra questi:

Se ha luogo per essere disseminato, applicare il farmaco Mustafran, mostrato nelle metastasi cerebrali. Con la terapia standard, Roncoleukin è usato per via endovenosa in dosi di 1,5 mg in combinazione con altri farmaci. La durata media dell'esposizione alla chemioterapia è di 6 cicli con 4 intervalli settimanali.

Radioterapia

Questo metodo di esposizione è aggiuntivo e viene utilizzato in combinazione con altre misure terapeutiche. L'uso indipendente del trattamento con radiazioni è possibile solo se il paziente rifiuta l'intervento chirurgico.

Le cellule tumorali sono caratterizzate da una marcata resistenza alla ionizzazione, pertanto questo metodo viene utilizzato come terapia rigenerativa dopo l'intervento chirurgico o in combinazione con la chemioterapia.

operazione

Il metodo di trattamento chirurgico prevede un'ampia asportazione del tumore con la cattura dei tessuti circostanti. L'obiettivo principale della chirurgia è prevenire le metastasi. Il difetto derivante dall'intervento viene eliminato con la plastica.

L'area dell'area rimossa dipende dalla dimensione iniziale del tumore. Per il melanoma di tipo nodulare o neoplasma superficiale, la distanza dal bordo del fuoco non è superiore a 1-2 cm. L'escissione viene eseguita sotto forma di un'ellisse e il blocco dei tessuti asportati assume una forma ellissoidale.

La chirurgia è controindicata in caso di melanoma del carattere lentigo. Questo tipo di lesione cancerosa della pelle è esposta alla distruzione laser o all'esposizione alla tecnologia criogenica utilizzando basse temperature.

prevenzione

Misure per prevenire lo sviluppo di lesioni cancerose della pelle:

  1. Limitazione dell'esposizione alle radiazioni ultraviolette. Ciò include non solo il divieto di un lungo soggiorno sotto il sole allo zenith, ma anche una visita ai centri di abbronzatura. I raggi UV sono pericolosi anche in un giorno nuvoloso. I filtri solari ti aiuteranno a proteggerti.
  2. Limite massimo della pelle dal contatto con sostanze chimiche. Questo è particolarmente vero per i lavoratori nel campo della produzione pericolosa.
  3. È necessario prendersi cura di nevi e talpe, per prevenire il loro infortunio e non cercare di eliminare il difetto estetico da soli, indipendentemente dalla sua posizione.
  4. Rispetto di una dieta equilibrata e mantenimento di uno stile di vita corretto. È stato scientificamente provato che le persone che preferiscono il cibo spazzatura grasso e hanno cattive abitudini soffrono di tumori della pelle più spesso di altri.
  5. Assumere eventuali farmaci solo sotto la supervisione di un medico nel dosaggio strettamente specificato.

Il melanoma della pelle colpisce la pelle delle persone indipendentemente dall'età e dal sesso. Una visita tempestiva al medico se c'è il sospetto di un tumore al cancro offre una grande possibilità di liberarsi della malattia.

Un'Altra Pubblicazione Sulle Allergie

Trattamento dell'herpes per 1 giorno: mito o realtà?

Perché l'herpes appare sulle labbra e quanto è pericolosoDopo l'introduzione, il virus dell'herpes del primo tipo rimane nel corpo per sempre. A causa dell'alta virulenza (contagio), questo ceppo ha infettato quasi l'intera popolazione del pianeta.


orticaria

Alcune malattie nascoste o reazioni allergiche si manifestano come un'eruzione cutanea pruriginosa sul corpo umano. Questa è l'orticaria. La pelle è coperta da piccole eruzioni vesciche o macchie rosse più grandi, simili a bruciature di ortica.


Cosa fa l'acne in diverse aree del viso - una mappa delle malattie degli organi

Sorprendentemente, l'acne ha un ordine di aspetto "selettivo", questo vale anche per le eruzioni facciali. Le ragioni per le zone sono utili da sapere, se non altro perché durante il trattamento della pelle è possibile condurre un esame parallelo e migliorare il risultato.


Prurito della pelle nervosa: perseverare o trattare?

Sembrerebbe la solita situazione quando il prurito della pelle inizia improvvisamente, e si verifica in diverse parti del corpo, a volte senza arrossamenti e arrossamenti.